procedure doganali agevolazioni e trasparenza made in swiss

Commenti

Transcript

procedure doganali agevolazioni e trasparenza made in swiss
PROCEDURE DOGANALI: AGEVOLAZIONI E TRASPARENZA
MADE IN SWISS
La Svizzera ha aderito nel dicembre 2008 all'accordo di Schengen. Da allora ha rinunciato ai controlli
sistematici delle persone alle frontiere ma l’accordo non ha influito sulle disposizioni e i controlli doganali
che continuano a essere in vigore per le merci esportate ed importate sul territorio Elvetico.
L’esperienza mostra che la questione dello sdoganamento delle merci pone molti dubbi alle PMI e tale
resistenza scaturisce da luoghi comuni da sfatare, affermazioni e convinzioni di uso comune che non
corrispondono al vero.
La parola d’ordine quindi è La Svizzera non ha confini invalicabili.
Confini a passo con il futuro
L’amministrazione federale delle dogane ha investito tantissimo e continua a farlo per garantire che le
procedure doganali avvengano senza intralci, in maniera semplice e con sistemi informatici all’avanguardia.
Processi doganali semplici ed efficaci sono strettamente legati alla modernizzazione dell’ambiente
informatico sostituendo le procedure cartacee con processi elettronici.
Il costante aumento del commercio internazionale (oltre 35 milioni di dichiarazioni all’anno), i confini
doganali, la necessita di garantire un regolare traffico delle merci ha preparato la stessa organizzazione
delle dogane ad affrontare il futuro al passo con l’era digitale.
Le case di spedizione presenti sul territorio Elvetico hanno la possibilità di sdoganare le merci 24 ore su 24 ,
7 giorni su 7; quasi tutti i processi doganali sono in formato elettronico, sito web, applicazione per
smartphone, centrale d’informazione con numero telefonico dedicato.
Tutti gli sdoganamenti, per qualsiasi direzione di traffico, possono essere effettuati in pre-dichiarazione,
prima dell’arrivo del mezzo presso gli spazi doganali, agevolando e dimezzando il tempo necessario per le
formalità doganali .
Tutto questo è solo un piccolo esempio di tutte le agevolazioni doganali esistenti.
Ulteriore semplificazione delle procedure doganali è data dallo status di SDA (speditore e destinatario
autorizzato), interessante in particolare per gli operatori che effettuano regolarmente dichiarazioni
doganali (aziende e case di spedizione ). I dati vengono trasmessi in formato elettronico all'AFD
(Amministrazione federale delle Dogane). In questo modo i partner della dogana e la dogana hanno a
disposizione strumenti flessibili per affrontare il moderno traffico delle merci.
L'impresa con lo statuto di SDA può effettuare gli sdoganamenti (export ed import ) presso un luogo
autorizzato (di regola la sede della ditta). Dal confine, gli invii giungono presso i magazzini autorizzati SDA in
transito. Entro un termine predefinito, l'ufficio doganale competente decide in merito al controllo
dell'invio. Il controllo fisico delle merci viene effettuato presso la sede dell’impresa autorizzata.
Principali vantaggi della procedura SDA elencati sul sito web delle dogane
•
Maggiore flessibilità temporale: a determinate condizioni, la merce può essere presentata e
sgomberata anche al di fuori dell'orario d'apertura dell'ufficio doganale competente.
•
Indipendenza locale dalla dogana: gli invii non devono essere presentati ad alcun ufficio doganale.
L'infrastruttura esistente può essere impiegata in modo ottimale per il trasbordo della merce.
Ulteriori vantaggi della procedura SDA: per tutte le aziende e per le più importanti case di spedizione
operanti nel territorio doganale Elvetico, la possibilità di introdurre le merci dalla UE in regime di transito
senza immetterle in libera pratica e pertanto senza sottostare al pagamento dell’IVA. I beni potranno
sostare illimitatamente sul territorio Svizzero (sottolineiamo senza essere importate) per poi essere
rispedite in regime transito verso qualsiasi Paese.
Sdoganamento UE – EU CLEARANCE
Tulle le aziende operanti in Svizzera, per merci esportate verso il nord Europa, possono usufruire della
facilitazione dello sdoganamento UE .
Lo sdoganamento UE permette ai diversi destinatari delle merci di non pagare subito l’importo IVA,
evitando inutili anticipi in contanti , ma di regolarizzarla attraverso il sistema intrastat .
Con lo sdoganamento UE, gli esportatori Svizzeri beneficiano di uno "statuto UE". Ciò significa che possono
approfittare dei vantaggi delle forniture intracomunitarie nell'area dell'UE, proprio come i loro concorrenti
UE.
Accordi di libero scambio
Oltre a tutti gli aspetti che regolano le facilitazioni delle procedure doganali è doveroso affrontare la
tematica degli accordi di libero scambio, accordi che offrono la possibilità di usufruire di aliquote daziarie
preferenziali oppure in totale esenzione (il dazio in Svizzera è calcolato sul peso lordo delle merci spedite) .
La Svizzera e la sua politica di libero scambio sono fortemente orientate ad integrarsi nell’economia
mondiale con l’obiettivo di sostenere gli imprenditori Svizzeri, di mantenere la competitività e migliorare
l’accesso ai mercati .
Pur non essendo un membro della UE la Svizzera beneficia, negli scambi di import ed export verso i Paesi
europei, delle medesime agevolazioni daziarie; condizione imprescindibile è che le merci siano di origine
(produzione ) Svizzera o Europea .
Oltre ad aver siglato accordi di libero scambio con l’ UE e i Paesi dell’AELS , la Svizzera stima ulteriori 28
accordi con oltre 38 Paesi coinvolti .
La Svizzera a differenza di altri Paesi può concludere accordi di libero scambio anche al di fuori degli accordi
esistenti e lo dimostrano quelli firmati con il Giappone (2009) e la Cina (2013).
I benefici economici derivanti dagli accordi di libero scambio sono molteplici; tali accordi consentono di
risparmiare somme ingenti di dazio, comportano una crescita di competitività, danno accesso a prodotti più
convenienti e materie prime migliori così come a nuovi mercati e pertanto a nuovi consumatori.
Le Formalità doganali
Trasparenza, celerità, professionalità sono caratteri essenziali ed esistenti nelle numerose agenzie doganali
e spedizionieri Svizzeri che quotidianamente dichiarano le merci alle autorità doganali competenti .
I partner delle dogane giocano un ruolo fondamentale affinché il traffico delle merci non subiscano intralci
e questo grazie alla continua collaborazione e assistenza che riservono a tutti gli operatori che necessitano
di svolgere operazioni doganali.
Per non perdere tempo, durante l’espletamento delle formalità doganali, devono essere fornite importanti
informazioni e documentazione, esempi sono la voce di tariffa doganale, l’origine della merce, il valore,
fatture e certificati .
I professionisti del settore grazie a strumenti come il Tares (www.tares.ch.), sito web dell’amministrazione
federale delle dogane messo a disposizione gratuitamente, possono determinare la voce di tariffa delle
merci e le relative aliquote di dazio .
Da tale applicazione è inoltre possibile accedere a diversi link per ottenere informazioni come indicazioni
relative agli accordi di libero scambio, ai contingenti doganali, alla statistica del commercio, alle
agevolazioni doganali, ai permessi d’importazione e d'esportazione nonché prescrizioni particolari relative
alle diverse procedure doganali applicabili.
IVA nei rapporti con i paesi extra UE
Oltre alle complesse dinamiche commerciali gli scambi con l'estero sono caratterizzati dall'esistenza di
un'ampia normativa fiscale e doganale.
Per quanto concerne gli adempimenti fiscali le operazioni con i partner extra-UE sono disciplinate dal D.P.R.
633/72.
I beni trasportati o spediti fuori del territorio comunitario, le cessioni di beni in esportazione, si considerano
esportati (art. 8, D.P.R. 633/72). L'esportazione deve essere provata con gli opportuni documenti doganali
al fine di giustificare l'emissione della fattura senza applicazione dell'imposta.
Conclusioni
Le procedure doganali contribuiscono alla competitività delle imprese solo se vi è una corretta
pianificazione doganale. Il commercio internazionale evidenzia l’importanza, supportati da professionisti
del settore, di ridurre I tempi di sosta negli spazi doganali e l’esigenza di conoscere le regole doganali
affinché venga garantito un flusso regolare e rapido delle merci .
CARUGATI SA
TRASPORTI INTERNAZIONALI
Via G. Porta 2 , 6830 Chiasso
Tel . 0041 91 6951850
carugatisped.ch
Giuseppe Miele
Note : fonti web forum d rivista della dogana svizzera, tares.ch, Amministrazione Federale delle Dogane .

Documenti analoghi