Anno - Laboratorio di Microbiologia e Virologia Cosenza

Commenti

Transcript

Anno - Laboratorio di Microbiologia e Virologia Cosenza
Azienda Ospedaliera di Cosenza
UOC Microbiologia e Virologia
Direttore dr. Cristina Giraldi
[Anno]
Procedura di Sistema di Gestione per la Qualità
________________________________________________________________________________
PROCEDURA FASE PREANATICA PROSTATITI
__________________________________________________________
INDICE
1.0 SCOPO DEL DOCUMENTO
2.0 TEST DI MEARES E STAMEY
3.0 TEST ALTERNATIVO CON SPERMIOCOLTURA
4.0 RIFERIMENTI
5.0 ARCHIVIAZIONE
6.0 RESPONSABILITÀ
7.0 CRITERI E STRUMENTI DI VALUTAZIONE
Data
Emissione
N°
Pag.
Redazione a cura
Dott. R. Caruso
UOC M&V
Dott. D. Perugini
UOC M&V
10.02.2015
pag. 1
pag. 2
pag.4
pag. 5
pag. 5
pag. 5
pag. 5
Revisione metodologica
Dott. M.Loizzo
UOC Qualità e Accreditamento
Revisione Clinica
Dott. F. Luciani
UOC M. Infettive
5
Dott. C. Giraldi
UOC M&V
Verifica/ Approvazione
Direzione Sanitaria PU
Dott. F. Rose
Dott. G.C. Morrone
UOD Fisiopatologia Della
Riproduzione- PMA -Andrologia
Dott. F. Ventura
UOC Urologia
1.0 SCOPO DEL DOCUMENTO
La procedura è finalizzata ad avere un percorso diagnostico condiviso e fornire ai medici informazioni utili
sul protocollo operativo della raccolta dei campioni (urina, secreto prostatico o sperma) nella diagnosi delle
patologie infettive della prostata (prostatiti). In Microbiologia Clinica, la qualità del risultato finale dipende
molto dall’accuratezza e dalla standardizzazione di tutto l’iter diagnostico soprattutto quello legato alla
fase preanalitica, che nel caso delle prostatiti, è estremamente complessa per le modalità ed i tempi di
raccolta dei vari campioni.
1
Azienda Ospedaliera di Cosenza
UOC Microbiologia e Virologia
Direttore dr. Cristina Giraldi
[Anno]
2.0 TEST DI MEARES E STAMEY
Il test si esegue presso il Laboratorio di Microbiologia e Virologia del PO “Annunziata” di Cosenza
dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8.00 alle ore 11.00 previa prenotazione con il Dott. Roberto Caruso
(cell 3316605922). L’esame si esegue nell’Ambulatorio di Microbiologia, Plesso Sala PrelieviUfficio Ticket e Cup, Via Zara.
Le modalità di richiesta per la formulazione dell’impegnativa sono elencate in tabella n.1.
Il paziente:
Deve astenersi da rapporti sessuali per ameno due giorni
Non deve essere in terapia antibiotica
Non deve urinare da almeno 4-6 ore
Deve eseguire, prima del test, un accurato lavaggio dei genitali con acqua e sapone
ESECUZIONE DEL TEST
Il test è costituito dalla valutazione microbiologica di quattro campioni biologici, tutti da
raccogliere contemporaneamente nell’Ambulatorio di Microbiologia (vedi figura illustrativa). I
campioni sono costituiti da:
1.
I° mitto di urina (5-8 ml). Consiste nella raccolta in un contenitore sterile dei primi 5-8 mL
di urina , mantenendo retratto il prepuzio.
2.
II° mitto di urina (5-10 mL). Il paziente, dopo la raccolta del I° mitto, deve eliminare circa
30-50 mL di urina nel water e poi raccogliere in un contenitore sterile circa 5- 10 ml di urina (mitto
intermedio), mantenendo retratto il prepuzio.
3.
Secreto prostatico. Dopo la raccolta del II° mitto di urina, il medico procede al massaggio
prostatico, esercitando una leggera pressione sulla prostata, muovendosi dai margini laterali alla
porzione centrale-apicale della ghiandola, per circa un minuto. Se vi è produzione di secrezione, il
paziente, sempre mantenendo retratto il prepuzio, deve raccogliere direttamente in un
contenitore sterile il succo prostatico per caduta.
4.
III° mitto di urina (2-3 mL). Consiste, al termine del massaggio prostatico, nella raccolta di
urina, in un contenitore sterile, mantenendo retratto il prepuzio. Questo campione è necessario
specialmente nei casi in cui la secrezione prostatica è assente o di volume insufficiente.
DIAGNOSI DI PROSTATITE
Colture positive del secreto prostatico e/o del III° mitto di urina con colture negative del I°
e II° mitto di urina.
Colture positive del I°, II° e III° mitto di urina ma con carica batterica nel III° mitto di almeno
un decuplo di quella rilevata nel I° e II° mitto di urina
2
Azienda Ospedaliera di Cosenza
UOC Microbiologia e Virologia
Direttore dr. Cristina Giraldi
Tab.1
MODALITÀ DI RICHIESTA
Richiesta test di Meares e Stamey per patogeni comuni
(I° e II° mitto urina, secrezione prostatica, III° mitto urina post massaggio,
microscopia, colture, identificazione, antibiogramma)
Richiesta test di Meares e Stamey per patogeni comuni con ricerca di
micoplasma e clamidia
( I° e II° mitto urina, secrezione prostatica, III° mitto urina post massaggio,
microscopia, colture, identificazione, antibiogramma con ricerca
mycoplasma/ureaplasma e DNA clamidia)
[Anno]
CODICI TARIFFARIO
N. 1 IMPEGNATIVA
90.94.2
90.94.2
90.93.4
90.94.2
90.86.4
90.86.1
90.85.2
N. 2 IMPEGNATIVE
90.94.2
90.94.2
90.93.4
90.94.2
90.86.4
90.86.1
90.85.2
91.03.2
90.83.4
91.36.1
91.36.5
Figura illustrativa sulle modalità di esecuzione del test secondo Meares e Stamey
3
[Anno]
Azienda Ospedaliera di Cosenza
UOC Microbiologia e Virologia
Direttore dr. Cristina Giraldi
3.0 TEST ALTERNATIVA CON SPERMIOCOLTURA
Il test si esegue presso il Laboratorio di Microbiologia e Virologia del PO “Annunziata” di Cosenza dal Lunedì
al Venerdì dalle ore 8.00 alle ore 11.00, senza prenotazione, consegnando i campioni nel Plesso Sala
Prelievi- Ufficio Ticket e Cup, Via Zara.
Le modalità di richiesta per la formulazione dell’impegnativa sono elencate in tabella n.2.
Il paziente:
Deve astenersi da rapporti sessuali per ameno due giorni
Non deve essere in terapia antibiotica
Non deve urinare da almeno 4-6 ore
Deve eseguire, prima del test, un accurato lavaggio dei genitali con acqua e sapone
Dopo la raccolta, i campioni devono pervenire in Laboratorio entro un’ora.
Il test è costituito dalla valutazione microbiologica di quattro campioni biologici costituiti da:
1.
I° mitto di urina (5-8 ml). Consiste nella raccolta in un contenitore sterile dei primi 5-8 mL di urina ,
mantenendo retratto il prepuzio.
2.
II° mitto di urina (5-10 mL). Il paziente, dopo la raccolta del I° mitto, deve eliminare circa 20-30 mL
di urina nel water e poi raccogliere in un contenitore sterile circa 5-10 ml di urina (mitto intermedio),
mantenendo retratto il prepuzio.
3.
Sperma. Dopo la raccolta del II° mitto di urina, si procede all’automasturbazione con raccolta, in un
contenitore sterile, del liquido seminale.
4.
III° mitto di urina (2-3 mL). Consiste nella raccolta di urina in un contenitore sterile dopo
eiaculazione, mantenendo retratto il prepuzio.
DIAGNOSI DI PROSTATITE
● Colture positive dello sperma e/o del III° mitto di urina con colture negative del I° e II° mitto di urina.
● Colture positive del I°, II° mitto di urina, sperma e III° mitto di urina ma con carica batterica nel III° mitto
di almeno un decuplo di quella rilevata nel I° e II° mitto di urina.
Tab. 2
MODALITÀ DI RICHIESTA
Richiesta test alternativo con spermiocoltura per patogeni comuni al test di Meares e
Stamey
(I° e II° mitto urina, spermiocoltura, III° mitto urina post eiaculazione, microscopia,
colture, identificazione e antibiogramma)
Richiesta test alternativo con spermiocoltura per patogeni comuni con ricerca di
micoplasma e clamidia al test di Meares e Stamey
(I° e II° mitto urina, spermiocoltura, III° mitto urina post eiaculazione, microscopia,
colture, identificazione, antibiogramma con ricerca mycoplasma/ureaplasma e DNA
clamidia)
4
CODICI TARIFFARIO
N. 1 IMPEGNATIVA
90.94.2
90.94.2
90.93.4
90.94.2
90.86.4
90.86.1
90.85.2
N. 2 IMPEGNATIVE
90.94.2
90.94.2
90.93.4
90.94.2
90.86.4
90.86.1
90.85.2
91.03.2
90.83.4
91.36.1
91.36.5
Azienda Ospedaliera di Cosenza
UOC Microbiologia e Virologia
Direttore dr. Cristina Giraldi
[Anno]
4.0 RIFERIMENTI
1.
Bacteriology, B 41, Issue no: 7.2, Issue date: 18.07.14, Page: 35 of 46 UK Standards for
Microbiology Investigations, Issued by the Standards Unit, Public Health England
2.
Meares EM, Stamey TA. Bacteriologic localization patterns in bacterial prostatitis and
urethritis. Invest Urol 1968;5:492-518.
3.
Schneider H, Ludwig M, Hossain HM, Diemer T, Weidner W: The 2001 Giessen Cohort Study
on patients with prostatitis syndrome--an evaluation of inflammatory status and search for
microorganisms 10 years after a first analysis. Andrologia. 2003 Oct;35(5):258- 62.)
5.0 ARCHIVIAZIONE
L’originale di questa procedura sarà conservato nel “Manuale della Qualità”. Una copia sarà messa a
disposizione di tutto il personale operante presso l’UO nel “Manuale della Documentazione”.
6.0 RESPONSABILITA’
C.Giraldi, D. Perugini, R. Caruso
UOC Microbiologia e Virologia
7.0 CRITERI DI VALUTAZIONE
INDICATORE:
n. campioni di secreto prostatico corredati di tre campioni urinari (I e II getto e post massaggio prostatico)
raccolti nello stesso momento del secreto prostatico / n. richieste totali di test di Stamey
STANDARD: non inferiore al 95%
5

Documenti analoghi

Test di Stamey

Test di Stamey numero elevato di leucociti in EPS e / o in campione di urine post- massaggio prostatico (VB3), rispetto a quelli riscontrati nell'urina del primo getto (VB1) e alla metà del flusso urinario (VB2).

Dettagli

Preanalitica prelievo sanguigno venoso e raccolta urina

Preanalitica prelievo sanguigno venoso e raccolta urina Data di emissione: 27.01.2015 Data di aggiornamento:

Dettagli