LAVORARE IN FRANCIA - Unione Industriale Torino

Commenti

Transcript

LAVORARE IN FRANCIA - Unione Industriale Torino
LAVORARE IN FRANCIA
Principi di base per concorrere a una
gara pubblica d’appalto in Francia.
© FIDAL


Il diritto degli appalti pubblici in Francia ha un’applicazione più
restrittiva rispetto alle regole comunitarie.

La Francia è attualmente in piena trasposizione delle nuove
direttive 2014/24/UE et 2014/25/UE del 26 febbraio 2014 sulle
procedure d’appalto dei contratti pubblici (settori classici e
speciali).

I testi che comporranno il futuro Codice dei Mercati Pubblici
sono ancora in corso di elaborazione.
2
© FIDAL

■ Le amministrazioni aggiudicatrici (PA) in Francia sono :
■ Le persone morali di diritto pubblico: comuni,
dipartimenti, regioni, raggruppamenti amministrativi,
ospedali, università …
■ Le persone morali di diritto privato, che sono state
create per soddisfare in particolare dei bisogni d’interesse
generale aventi un carattere altro che industriale e
commerciale, di cui :
■ l’attività è finanziata prevalentemente da una PA ;
■ la gestione è sottoposta a controllo di una PA ;
■ la gouvernance è composta da membri di cui più
della metà sono designati da una PA ;
■ Le associazioni formate da una o più PA.
3
© FIDAL

■ L’esclusione di determinati settori (i contratti di affitto di
beni immobili o di ricerca e sviluppo).
■ La fissazione di soglie (importi massimi) al di sopra delle
quali una procedura specifica e generalmente non
negoziata è obbligatoria (Gara d’Appalto).
■ La definizione di principi chiari :
■ libertà d’accesso all’appalto pubblico ;
■ transparenza delle procedure ;
■ eguaglianza di trattamento tra i candidati.
■ Principi rispettati dalle amministrazioni aggiudicatrici in
virtù di ricorsi giudiziari estremamente dissuasivi.
■ Qualora i principi di cui sopra fossero violati :
annullamento della procedura o del contratto e / o
risarcimento pecuniario.
4
© FIDAL

■ Procedura formale e obbligatoria al di sopra dei 207.000 € (TE)
per i servizi e le forniture et 5.186.000 € (TE) per i lavori.
■Pubblicità delle gare d’appalto obbligatoria sul BOAMP e sul
JOUE : è opportuno disporre di un sistema di allerta su questi siti
per conoscere le opportunità commerciali.
■Le candidature e le offerte sono analizzate da una commissione
delle gare d’appalto (eletti locali) per le persone morali di diritto
pubblico; questa stessa commissione assegna i contratti (specificità
del diritto francese).
5
© FIDAL

■ La procedura classica della gara d’appalto non autorizza la
negoziazione (al di sotto delle soglie indicate essa diventa
invece possibile).
■ Le offerte sono classificate in applicazione di criteri oggettivi e
non discriminatori (prezzo, qualità tecniche, tempi di consegna,
il criterio del « localismo » è irregolare).
■ La procedura è molto rigida ed in caso di non rispetto del
capitolato d’appalto l’offerta è respinta come non conforme.
6
© FIDAL

■ I criteri, ed eventualmente i sotto-criteri, sono ponderati.
■L’offerta
classificata
come
la
migliore,
qualificata
economicamente la più vantaggiosa, è ritenuta.
■ Dopo la verifica dei certificati fiscali e sociali del candidato
aggiudicatario, il contratto gli è notificato.
■ I candidati non selezionati ricevono una comunicazione di
rigetto dell’offerta ed hanno un termine di 11 o 16 giorni per
ricorrere di fronte al giudice amministrativo.
■ Il giudice, dopo aver constatato eventuali irregolarità rispetto
alla pubblicità dell’appalto e alla messa in concorrenza dei
candidati, può annullare la procedura.
7
© FIDAL


■ Un numero molto elevato di committenti (36.000 comuni …
14 regioni, università e molteplici enti di diritto privato gestori
di servizi d’interesse generale)
■ Una trasposizione più restrittiva e complessa del diritto
europeo (14 testi tra cui il Codice dei Mercati Pubblici e
l’ordinanza del 6 giugno 2005).
■ Un’assoluta eguaglianza di trattamento tra i candidati
(largamente protetta e garantita da un contenzioso
estremamente rapido ed efficace - il giudice ha un mese per
rispondere all’azienda ricorrente).
8
© FIDAL

■ Per giustificare le capacità finanziarie, professionali e
tecniche indispensabili all’esecuzione dell’appalto pubblico i
candidati possono chiedere che siane tenute in conto le
capacità finanziarie, professionali e tecniche di altri
operatori economici (rapporto filiale/succursale-casa
madre).
■ I candidati possono portare come prova delle loro
capacità professionali qualsiasi documento equivalente ai
certificati di qualificazione professionale nazionali richiesti
nel capitolato d’appalto. L’amministrazione/ente appaltante
deve valutare la pertinenza delle garanzie alternative che le
sono presentate.
9
© FIDAL

■ I certificati fiscali (pagamento delle imposte) e sociali
(pagamento dei contributi) necessari all’aggiudicazione di
un appalto pubblico sono stabiliti dalle amministrazioni e
organismi dello Stato di origine.
■ Quando un tale certificato non è rilasciato dallo Stato in
questione, può essere sostituito da una dichiarazione
giurata, o da una dichiarazione solenne resa
dall’interessato di fronte all’autorità giudiziaria o
amministrativa competente, un notaio o un organismo
professionale qualificato dello Stato.
10
© FIDAL

Jean-Luc ROUCHON
Avocat Associé,
Département droit public
04 72 85 70 00 (ld 43)
07
[email protected]
© FIDAL
11

Documenti analoghi