Dalla cerimonia all`album un “fai da te” digitalizzato

Commenti

Transcript

Dalla cerimonia all`album un “fai da te” digitalizzato
IL CAFFÈ 24 aprile 2011
35
IL PIÙ COSTOSO
IL PIÙ FEMMINILE
IL PIÙ RIPETUTO
IL PIÙ INTERESSATO
Il “sì” più costoso di
Hollywood,
secondo Forbes,
quello del 2002 tra
Liza Minelli & David
Gest: 3,5 milioni di
dollari, inclusa
un’orchestra di 60
elementi. Nozze
durate un anno...
Dalle nozze del
1993 tra Masako e il
principe Naruhito la
nascita dell’unica
figlia Aiko ha messo
in discussione,
dopo migliaia di
anni, la successione
imperiale in
Giappone
Sicuramente quello
di Liz Taylor che è
stato celebrato per
ben 8 volte con
sette uomini diversi!
Il marito di
riferimento resta
l’attore Richard
Burton, scelto
per ben due volte
La 26enne
coniglietta di
Playboy Anna
Nicole Smith sposa
nel 1994 J. Howard
Marshall che aveva
sì 90 anni, ma
anche un
patrimonio di 1,6
miliardi di dollari...
Loro
lo ricordano
così
Marco Jermini
Dir. Laboratorio cantonale
Il parroco sull’altare
ci disse: “Il matrimonio
è come il viaggio di una
nave in perenne burrasca”.
Per fortuna si è sbagliato...
Chi è
William
iStockPhoto
Arthur Philip Louis
Mountbatten-Windsor
28 anni
GEMELLI
Nato a Londra
il 21 giugno 1982
Il fenomeno
Caroline Roth
Modella e presentatrice
Dirò di “sì” tra 6 giorni esatti
e farò anche il battesimo
di mia figlia. Arriverò
in carrozza e sarà
un’overdose di marcia nuziale
Dalla cerimonia all’album
un “fai da te” digitalizzato
EZIO ROCCHI BALBI
D
Emanuela Gaggini
Giornalista sportiva Rsi
Ricordo una seduta infinita
dal parrucchiere per una
pettinatura particolarissima.
Mio suocero commentò:
‘Ma ti s’è staia dal ferè?’
Samuela Baratella
presentatrice
Non volevo assolutamente
una cena tradizionale,
di quelle che non finiscono
mai e invece andò proprio
così. Fino alle 2 di notte
Nicolas Gillet
Dir. New Orleans Ascona
Bè, sicuramente molto
particolare. Era il 7.7.2007,
ho sposato una ragazza
brasiliana e quindi c’erano
pure le ballerine brasiliane
ai consigli per i preparativi ai regali della lista
nozze, dagli inviti online
alla condivisione delle foto e filmati del giorno del fatidico “sì”, il
matrimonio finisce in diretta minuto per minuto - su Facebook.
Con la diffusione dei social network i promessi sposi (e non solo
i più giovani) tendono sempre
più spesso a condividere in Rete
con gli “amici”, o comunque col
pubblico più vasto possibile, il
proprio matrimonio utilizzando
le piattaforme social più diffuse.
Le scorribande sul web sono
pianificate nei minimi dettagli:
preparativi, idee sulla location,
possibili mete per il viaggio di
nozze, consigli su mises, acconciature, ma anche mappe virtuali per raggiungere l’eventuale
altare, schemi dei tavoli per la
posizione degli invitati...
Ed è solo una parte di questo
enorme fai-da-te digitalizzato,
visto che in Svizzera, Ticino incluso, esistono siti ad hoc (come
matrimonio.ch o tisposo.ch)
dove è possibile confezionare su
misura, a colpi di mouse, tutto il
necessario alla cerimonia, ristoranti e noleggio d’auto d’epoca
incluse. Decisamente più professionale, ma lo schema seguito
passo passo è in fondo non
molto dissimile da quanto gestito autonomamente su un social network. “È presto fatto; si
crea su Facebook un ‘evento’ e si
invita chi vuole partecipare esattamente come avviene nei forum per condividere un concerto pop o un rave party - spiega
al Caffè Roberto Piccinelli che
come “sociologo del piacere” sa
anticipare le tendenze più curiose e bizzare, ma in fatto di matrimoni si rivela un filino più tradizionalista -. Sì, posso capire il
trasformare una cerimonia in un
evento, ma onestamente trovo
assurdo dare alle nozze una
piega di reality. Si parte dal presupposto, teorico, che sia un
momento unico della vita; capisco e condivido che si cerchi di
viverlo in un modo diverso, ma
come può esserlo affidandosi a
un social network che è quanto
di più ‘popolare’ concepibile?”.
Obiezione comprensibile, ma
che nulla toglie alle dimensioni
del fenomeno che ha assunto dimensioni planetarie. Basta fare
Milioni di pagine
di Facebook con i
consigli, ma anche
mappe virtuali per
raggiungere l’altare
una ricerca in Rete per scoprire
che, indipendentemente dalla
nazionalità e dalla lingua in cui
si scrive la parola nozze, le pagine di Facebook dedicate al
tema sono milioni. Anzi, la rivista canadese The Gloss, ha addirittura stilato un vademecum
di “bon ton digitale”, un elenco di
cose che si devono fare e non
fare per mantenere elegantemente la condivisione del proprio matrimonio sui social network.
[email protected]
Ha conosciuto Kate
nel 2001, studiano
insieme alla St. Andrew’s
University
1.85
l’altezza
80 chili
circa, è il peso
del principe
William
Whisky
Alla sua nascita un
produttore scozzere creò
una rarissima bottiglia
di ceramica a forma
di campana. Contiene,
ancora sigillato, mezzo
litro di whisky scozzese
Cinema
Sul coronamento
del loro amore anche
un film. Nico EversSwindell e Camilla
Luddington
i prescelti per
interpretare
Kate e William
L’idea
L’innovativa lista nozze online di Sara e Nicola
“La casa dei nostri sogni
ce la regalano su internet”
I
preparativi non saranno british
style, ma in quanto a originalità e
pianificazione delle nozze Sara e
Nicola non hanno nulla da invidiare a
William e Kate. Qui non si tratta di riedificare l’abbazia di Westmnister, ma
più semplicemente di realizzare il
“nido d’amore” a Gorduno, che ospiterà i due giovani ticinesi dopo il 31 luglio, data fissata per il matrimonio.
Detto, fatto. Ecco apparire il sito
www.nozze.ch che accoglie i visitatori
con un accattivante “Come ben sai
stiamo progettando la nostra futura
casa, perciò abbiamo pensato di fare
una lista nozze un po’ particolare...”. E
nel sito c’è tutto, dalla mappa del terreno, al progetto della casa alla lista
nozze. “Non ci sembrava il caso di
chiedere i soliti regali o, peggio ancora,
soldi - spiega il 31enne Nicola Marangoni, ingegnere informatico che ha
creato personalmente le pagine web -.
Più utile darci una mano a completare
la casa con una porta, una finestra...
Ecco, anzichè i soldi possono regalarci
un po’ di mattoni”. Anche parenti e
amici sapranno all’ultimo momento
utile l’esistenza della lista nozze elettronica. “Nicola s’è occupato del dominio internet e delle pagine elettroniche, ma l’idea è stata mia - rivendica la
24enne Sara Robbiani, fisioterapista -.
Nessuno ne sa ancora nulla, ma proprio in questi giorni tutti riceveranno
le partecipazioni; anche come istruzioni per raggiungere il sito”. Sara e Nicola hanno pensato a tutto, e in ogni
schermata sembra un po’ di navigare
in eBay: si sceglie la categoria (materiale elettrico, pavimenti, porte e finestre, sanitari), si “clicca” sul regalo
scelto e auguri agli sposi. Anche da
parte nostra.
e.r.b.

Documenti analoghi