Numero 1 (dicembre 2011)

Commenti

Transcript

Numero 1 (dicembre 2011)
Sviluppo e Rispetto del Territorio
Newsletter di collegamento tra i partecipanti
al Progetto EMAS Bormida
N°1 Dicembre 2011
Supplemento
di Arpa Informa
Tema
ANALISI AMBIENTALE D’AREA
Come previsto dal Progetto EMASBormida,
News
Sommario
Tema: Analisi Ambientale d’Area
News: Presentazione del progetto EMAS
Normativa: Il contratto del Fiume Bormida
Buona pratica: Il G.A.L. Mongioie
Normativa: Linee guida regionali
Normativa: Agevolazioni
Normativa: Norma Tecnica UNI
Presentazione del progetto EMAS ad Acqui, Alessandria, Asti e Cuneo
Arpa Piemonte, ha completato una proposta
di Analisi Ambientale d’Area che mira a fare una
fotografia della situazione ambientale e nel
contempo a:
•
definire una metodologia, un registro
della normativa, una check-list ambientale,
banche dati e indicatori comuni che potranno
essere utilizzati nelle Analisi Ambientali iniziali a
livello di singolo ente;
•
agevolare una sorta di confronto
virtuoso tra le amministrazioni dell’area, rispetto
alla situazione ambientale e alle risposte che
i singoli enti hanno potuto mettere in atto a
seguito di esigenze di pianificazione, alcune
delle quali avranno più facilità a continuare il
percorso verso la registrazione EMAS;
•
Il 30 giugno 2011 si è tenuto presso la Sala Kaimano del Comune di
Acqui Terme il secondo incontro informativo sul Progetto, al quale
sono stati invitati gli amministratori e i tecnici comunali dell’Area
di Programma. Durante l’incontro sono state illustrate le fasi del
progetto e le opportunità legate alla diffusione della registrazione
EMAS sul territorio. E’ stato inoltre presentato il LOGO e il depliant
istituzionale del progetto. Il 28 giugno si è svolta, presso la Camera
di Commercio di Alessandria la presentazione del Regolamento
EMAS per le piccole medie imprese e la distribuzione di una
linea guida e di un poster per facilitare gli operatori ad adottare
un competitivo e trasparente sistema di gestione ambientale.
Incontri analoghi sono stati organizzati con Unioncamere
Piemonte ad Asti (4/7/2011) e Cuneo (5/7/2011).
Per richiedere il materiale è possibile inviare una mail a
[email protected]
il documento, disponibile sul sito
internet del progetto, si concentra sugli aspetti
legati ai temi del ciclo dell’acqua, dei ciclo rifiuti
Gli atti degli incontri sono disponibili sul sito internet di Arpa
Piemonte.
e dei rischi naturali ed antropici, di questi valuta
le pressioni e lo stato dell’ambiente e analizza
le risposte messe in campo dagli enti comunali.
I contenuti del documento saranno oggetto di
confronto con gli operatori del territorio anche
in occasione di prossimi incontri organizzati
in sinergia con il costituendo percorso del
“Contratto di Fiume del Bormida”.
Con il finanziamento di
Normativa
Il Contratto del Fiume Bormida
La Regione Piemonte, di concerto con la Regione Liguria, ha dato
avvio al Contratto di Fiume per il bacino del Bormida. Il Contratto di
Fiume trae ispirazione dall’ Accordo di Programma tra il Ministero
dell’Ambiente e la Regione Piemonte per il recupero ambientale ed
economico del territorio della Valle Bormida. Il Contratto di Fiume del
bacino del Bormida va a mosaicarsi con i contermini contratti di Fiume del bacino del Belbo e del bacino dell’Orba e vede il supporto di
Finpiemonte Spa. Per info: http://www.contrattofiumebormida.it.
Sviluppo e Rispetto del Territorio
Buona Pratica
Il G.A.L. Mongioie
Il G.A.L. Mongioie http://www.mongioie-leader.it/turismo/scoprire_il_territorio/emas.shtml ha intrapreso il
progetto di certificazione ambientale, portando il proprio territorio ad essere il distretto certificato EMAS più
grande d’Europa. Il G.A.L. Mongioie, consapevole del
ruolo importante che le autorità locali svolgono per la tutela dell’ambiente e la valorizzazione del territorio e dei
vantaggi derivanti da un approccio sinergico alle problematiche ambientali in un contesto territoriale omogeneo, ha promosso, nell’ambito dell’iniziativa comunitaria
Leader Plus, il progetto di registrazione EMAS dei Comuni del proprio territorio. Il progetto, avviato nel 2006 in
collaborazione con il Politecnico di Torino, ha coinvolto i
44 Comuni delle tre Comunità Montane Alta Valle Tanaro,
Valli Monregalesi e Valli Mongia Cevetta e Langa Cebana
ed il Comune di Saliceto, avendo come obiettivo il raggiungimento da parte di ciascuna la certificazione ISO
14001 e la registrazione EMAS. Il progetto mira a facilitare
una gestione intercomunale delle problematiche ambientali e la possibilità di migliorare il territorio su vasta
scala. Attualmente sono 13 i Comuni che hanno ottenuto
la registrazione EMAS.
INFO: [email protected]
Agevolazioni
Per gli impianti fotovoltaici su edifici pubblici come le
scuole e gli asili oppure su edifici di pubblica utilità di
ogni tipologia, è confermato il regime di maggior favore per quanto attiene la cumulabilità di contributi in
conto capitale (art.5) e il premio di cui all’art 10 c.1 lett b)
per gli edifici pubblici dei piccoli comuni. E’ confermata, inoltre, la norma prevista all’art 10 c. 6 del D.M. 6 ago
2010, per gli impianti connessi ad applicazioni speciali
e di pubblica utilità, quali pensiline poste a copertura di
parcheggi, tettoie, pergole, barriere fono-assorbenti.
Norma Tecnica UNI per SGA Enti Pubblici
La Commissione Ambiente dell’UNI ha elaborato il Rapporto Tecnico UNI/TR 11405 “Sistemi di Gestione Ambientale – applicazione della norma UNI EN ISO 14001
nella Pubblica Amministrazione con competenze di gestione del territorio”che ha la finalità di fornire indicazioni riguardanti l’applicazione dei Sistemi di Gestione Ambientale conformi alla UNI EN ISO 14001:2004 alle Pubbliche Amministrazioni dotate di specifiche competenze
previste dalle leggi istitutive e dagli statuti di governo
del territorio quali: Regioni, Province, Comuni, Comunità
Montane, Enti Parco etc.
Normativa
Linee guida regionali per Contratti di Fiume
A partire dal lavoro di ricerca svolto con il Dipartimento Interateneo Territorio - Politecnico e Università di
Torino, è stato quindi predisposto il documento“ Linee
Guida regionali per l’attuazione dei Contratti di Fiume e di Lago ”, quale strumento di supporto volto ad
indirizzare analoghe future iniziative, approvato con
D.G.R.16-2610 del 19 settembre 2011. Per semplificare il lavoro degli Enti che devono dare attuazione al
processo, le Linee Guida sono integrate da un allegato
contenenti “ Schemi esemplificativi ” per la predisposizione dei documenti di Contratto.
Coordinamento editoriale
Comunicazione istituzionale
Coordinamento redazionale
Marco Glisoni
Ideazione e progetto grafico
Art Café Adv, Torino
Per inviare commenti e contributi:
Arpa Piemonte
Via Pio VII, 9 - Tel. 011 19680180
[email protected]
www.arpa.piemonte.it sezione ecogestione