Prevedibili sconfitte per Riva Muraltese e Bellinzona

Commenti

Transcript

Prevedibili sconfitte per Riva Muraltese e Bellinzona
Prevedibili sconfitte per Riva Muraltese e Bellinzona
Contro le due favoritissime del campionato era prevedibile che Riva Muraltese
e Bellinzona uscissero sconfitte, oltretutto giocavano entrambe in trasferta.
Malgrado il risultato negativo, sono emerse note positive che fanno comunque
ben sperare. La squadra momò ha lottato molto, a 7’ dalla fine era addirittura
in ritardo di sole dieci lunghezze. Poi però qualche errore in fase
d’impostazione ha favorito le vallesane che hanno poi preso il volo, realizzando
tra l’altro un parziale di 23-7 globale. Al Fizzy è mancata un po’ di esperienza
(era assente la Jakab). Sabato prossimo a Minusio ci sarà l’occasione per
tornare al successo con il Lancy. Le straniere? Bene la Hansen, meno bene la
Seabrook che deve dare molto di più sotto canestro, specialmente in attacco.
Il Bellinzona affrontava quella che è considerata la miglior squadra della Lna.
L’Elfic ha rispettato il pronostico, ma nei primi due quarti ha avuto anche
qualche problema contro un Metanord grintoso (farcito di juniores, assenti
Avila Lopez e Franscella, con Fora a mezzo servizio). A 30” dalla fine del
secondo quarto le ticinesi erano addirittura a tre punti dalle romande (39-36).
Purtroppo tre palle perse anche ingenuamente hanno favorito l’allungo delle
romande che, con un parziale di 6-0, hanno chiuso i primi 20’ avanti di dieci
punti. Nel secondo tempo il Bellinzona non avendo rotazioni era fisicamente in
debito d’ossigeno, a quel punto Walter Bernasconi ha utilizzato tutte le sue
giovani dalle quali ha avuto risposte positive. La Mattarelli ha chiuso con 9
punti e la Bianda ne ha firmati 5, due ragazze che fino alla scorsa stagione non
entravano mai in campo. Bene la Miller (deve solo trovare la giusta condizione
e diventerà un cliente difficile per tutti) e la Burdgess che ha dato una grande
mano sotto i tabelloni (18 rimbalzi). Domenica al Palasport con il Winterthur i
due punti sono alla portata.
Hélios Sion – Riva-Muraltese 73-45
(19-12, 34-20, 50-38)
Note:
Bresse, 200 spettatori
arbitri Sani e Elic
Fizzy Riva Muraltese: Hansen 23, Voumard 4, Travaini, Müller 2, Polite,
Mazzocchi 7, Equati, Seabrook 14
Elfic Friburgo – Bellinzona 90-58
(24-20, 45-35, 69-45)
Note:
St. Léonard, 250 spettatori
arbitri Russo e Jovanovic
Metanord Bellinzona: Miller 22, Mattarelli 9, Fora 9, De Marco 1, Zilic 1,
Magnetti, Lamprecht, Bianda 5, Burdgess 11, Menafoglio