Pointbreak Magazine 2_2013

Commenti

Transcript

Pointbreak Magazine 2_2013
France 2013. Crédits : photographe Marc Da Cunha Lopes.
Editore Sport Press S.r.l. - Corso della Resistenza, 23 - 20821 Meda (MB) Tel. +39 0362.600469 - Fax 0362.600616 - e-mail: [email protected] - Direttore responsabile: Angelo Frigerio Periodico mensile - Registrazione al Trib. di Milano n. 540 del 19 luglio 2004 - Poste Italiane SpA
Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 - Conv. in Legge 46/2004 - Art.1 Comma 1 LO/MI - Stampa: Ingraph - Seregno (MB) - In caso di mancato recapito, inviare all’ufficio postale di Roserio per la restituzione al mittente che si impegna a pagare la relativa tariffa.
magazine
anno 10 / n.2 / 2013
t,
s ti c fo o tp r in
la
p
r
u
o
e
c
u
d
le t’ s r e
ll .
th e s e a is fu
v e s fr o m
o c e a n in itstiati
2 4 th, 2 0 1 3 .
m a r c h 2 1 to
ia ti ve s. o rg
w w w.o ce a n in it
magazine
Periodico B2B del settore boardsport & action sport
anno 10 / n.2 / 2013
sono stati oltre 81mila i visitatori, il miglior risultato di sempre in termini di presenze. numeri da record
anche sul fronte espositori: 2.481 aziende provenienti da 52 Paesi. da sottolineare anche, dopo
i “musi lunghi” del 2012, il rinnovato ottimismo che si respirava tra i padiglioni, dove certamente si sono visti
anche più italiani. detto questo, il segmento board & action sport si conferma quello più in sofferenza di tutti.
20-30
• Awards
• Prodotti
• cartoline
isPo 2013: l’edizione
più partecipata di sempre
Prodotto del mese
tavola iconic
dal 27 al 29 gennaio, per il terzo anno, è andato in scena l’evento B2B snowboard e freeski,
supportato anche da Pointbreak magazine. in una stagione che ha certamente risentito
del drastico calo di vendite dell’anno scorso, l’evento di monte Bondone ha rappresentato
una delle poche certezze, radunando oltre 300 addetti ai lavori tra aziende e negozianti.
il prossimo anno previste altre novità, tra le quali il cambio della location.
Pro shoP test “resiste”
e guArdA AvAnti
12-13
PAgine centrAli
10-11
14
18-19 sAlvA con nome
eventi
[email protected]:
Markus Eder
“si mette le ali”
15
völkl e rookies,
sintonia perfetta
focus on
Salomon & Nissan:
parola d’ordine: free
[email protected] / www.pointbreakmag.it
Prowinter, noleggio
in evoluzione
Dal 17 al 19 aprile in scena
la 13esima edizione della fiera
bolzanina, tra gradite
conferme e interessanti novità.
Sul segmento rental (sempre più
strategico e in crescita) e non solo.
editoriale
a cura di Benedetto Sironi
Welcome to… the JamBo
tre giorni di performance, musica, arte e action sport, dal 14 al 16 giugno a Bologna. ecco il nuovo,
ambizioso progetto internazionale di Bolognafiere, in collaborazione con studio lobo e una crew
di volti noti tra rider e ambassador. ecco perché dedichiamo a questa iniziativa il nostro editoriale.
da meno. Anzi. Gli action sport del resto condividono la
stessa attitude fatta di libera espressione, ricerca e dinamismo di un certo genere di musica non “commerciale”,
come ha ben sottolineato anche durante la conferenza
stampa Alessio Bertallot, noto cantante e dj, al quale è
stata affidata la direzione artistica dei contenuti musicali
di The JamBo.
gros presenta il variegato gruppo di lavoro
coinvolto nell’organizzazione di the JamBo
Proprio nei momenti di crisi più acuta possono nascere
le migliori idee. Forse quindi non è un caso che in un
periodo nel quale il mercato dei board & action sport è
in una crisi che definire nera è riduttivo, nasca un evento come quello di cui vi parlo in questa pagina, volutamente dedicata per intero a questa iniziativa. Non possiamo infatti che accogliere con piacere, entusiasmo e
trepidazione la notizia di “The JamBo”, un evento nel
quale il freestyle e molte delle relative discipline saranno tra i protagonisti assoluti, insieme alla musica. Con
una formula che non si è in effetti mai vista e un nome
che sembra molto azzeccato (richiama volutamente il
concetto di “jam session”, applicabile ugualmente sia
alla musica che al freestyle).
Andiamo con ordine: l’evento è stato presentato in grande
stile il 14 marzo all’interno del quartiere fieristico di Bologna. Siamo stati di persona alla conferenza stampa ufficiale e abbiamo così raccolto tutte le informazioni del caso,
parlando anche direttamente con molte delle persone
coinvolte nel progetto. Ma cos’è esattamente The JamBo?
Un grande festival di musica dance elettronica, street art e
urban dance, fmx (motocross freestyle), bmx, skateboard,
calcio e basket freestyle, parkour, wakeboard e surf (per
l’occasione in versione flowrider). Per la prima volta insieme in un grande “jam” di decibel e adrenalina, con la prospettiva di coinvolgere 160 icone della musica, dell’arte e
degli action sport a livello italiano e internazionale.
Insomma un’iniziativa più che ambiziosa, con un budget
importante e forse senza precedenti in Italia se parliamo
di freestyle. Del resto The JamBo si propone dichiaratamente come un evento internazionale. Per contenuti e
obiettivi è anche un progetto turistico, che mira a fare incoming e a coinvolgere l’intera città. Forte il legame con
l’aspetto musicale. Oltre ai dj set, in contemporanea si
svolgerà nella stessa location Music Italy Show, il Salone della Musica e del Fare Musica (www.musicitalyshow.
com). Una scelta certamente strategica per richiamare
il grande pubblico e trasmettere quell’idea di “festival”
che ha fatto il successo di altri celebri eventi. Qui però la
grande novità è per l’appunto la componente degli action
sport, che a livello di presenza e importanza non sarà
4
Pointbreak Magazine 2 / 2013
The JamBo si propone come un evento progettato dai
deejay per i deejay, dai performer per i performer, dai
rider per i rider (vedi anche box a fianco). Ma oltre a
loro chi c’è dietro The JamBo? Innanzitutto, come avrete
intuito, BolognaFiere. Il presidente Duccio Campagnoli
durante la conferenza stampa ha espresso la volontà
di costruire la più grande rappresentazione del mondo
freestyle nei suoi vari aspetti mai realizzata in Europa.
Obiettivo ambizioso e al quale si sta lavorando grazie
anche al fondamentale contributo di un altro partner, la
società ben nota a tutti i nostri lettori per essere organizzatrice di Nissan Skipass e cioè Studio Lobo, con il suo
presidente Luigi Belluzzi in prima fila. Importante anche
il supporto delle istituzioni: Assessorato Cultura, Politiche
Giovanili e Rapporti con l’Università del Comune di Bologna e Assessorato Cultura e Sport della regione Emilia
Romagna. Insomma gli ingredienti per riuscire in questa
ambiziosa impresa ci sono tutti. Resta da capire in quale
modo possano essere coinvolte le aziende del mercato
board & action sport (unico brand presente come spettatore alla conferenza stampa con i suoi responsabili italiani era Quiksilver). Un aspetto sul quale l’organizzazione
lavorerà in questi mesi ed è chiaro che va eventualmente
trovata una formula intelligente e “su misura”, anche a
livello di budget. Naturalmente vi terremo aggiornati su
ogni evoluzione di questo progetto, che potrebbe essere una chiave di volta per favorire il rilancio dei board &
action sport. E che specie in un momento come questo
dovrebbe essere considerato troppo importante da ogni
singolo operatore del nostro settore, non solo dalle aziende. Indipendentemente dal suo grado di coinvolgimento.
magazine
Editore
Sport Press Srl
Presidente Daniele Denegri
Direttore Responsabile angelo Frigerio
Direttore Editoriale riccarDo colletti
Redazione:
corso della resistenza, 23
20821 Meda (MB)
tel: 0362.600469 - Fax: 0362.600616
e-mail: [email protected]
Website: www.pointbreakmag.it
registrazione al trib. di Milano n.540 del 19 luglio 2004.
Periodico mensile anno 10 n. 2/2013. Poste italiane Spa Spedizione
in abbonamento postale - D.l.353/2003 - conv. in l. 46/2004 art. 1
comma 1 - lo/Mi - Una copia 1.00 euro.
l’editore garantisce la massima riservatezza dei dati in suo
possesso. tali dati saranno utilizzati per la gestione degli
abbonamenti e per l’invio di informazioni commerciali.
in base all’art. 13 della legge n° 196/2003, i dati potranno essere
rettificati o cancellati in qualsiasi momento scrivendo a:
Sport Press S.r.l. responsabile dati: riccardo colletti.
Chiuso in redazione il 18 marzo 2013
Personaggi e discipline
Partiamo con la colonna sonora di The JamBo:
sarà costituita dalle performance dei deejay
e dei gruppi selezionati da Alessio Bertallot,
con star internazionali della dance elettronica
alternativa del calibro di Major Lazer, chase
& Status, Zeds Dead, 2 Many DJs, Armand
Van Helden e Riva Starr. Dal pomeriggio a
notte tarda, ogni giorno sono in programma
esibizioni musicali di altissimo livello con artisti
internazionali che hanno scelto The JamBo
come unica tappa in Italia.
Pump up the Jam è invece il titolo scelto da
cruisin’ per l’evento di danza hip hop. Ogni
giorno nell’arena del Pump up the Jam, in
programma i battle 2vs2 per eleggere i migliori
street dancer delle diverse specialità che
verranno giudicati dai maggiori rappresentanti
dell’hip hop internazionale tra i quali Brooklyn
terry, ballerino di Michael Jackson e membro
della prestigiosa Elitè Force Crew, e Benny e
Javier Ninja pionieri del movimento voguing e
ballerini della pop star Madonna.
Invitate anche venti crew, tra le più
rappresentative del panorama europeo,
protagoniste di una rassegna freestyle. Nelle
giornate di sabato e domenica si terrà l’Hip
Hop connection Arena la manifestazione
di breakdance più importante d’Italia che
dal 2001 vede la presenza di crew e b-boy
da tutto il mondo. Sul fronte action sport
le icone italiane dello sport freestyle sono
event coordinator delle discipline a cui il
festival è dedicato: Alvaro Dal Farra (fmx),
Alessandro Barbero (bmx), Daniel cardone
(skateboard), walter Gianini (wakeboard),
Nicola Bresciani (surf), Lorenzo Pinciroli
(fondatore del team Da Move, football e
basket freestyle) e Riccardo chemello
(crew Krap, parkour). Nell’arena di 80mila metri
quadrati si esibiranno e si daranno battaglia
numerosi campioni internazionali, oltre
naturalmente a una nutrita schiera di italiani.
Per scoprire i vari nomi rimanete sintonizzati
e soprattutto non mancate di partecipare di
persona a The JamBo…
www.thejambo.it
lers
pe
Peroid
neWs
SKI & BOOtS cOLLEctION 2013/14
Una trade APP Nordica
Nordica si conferma come uno dei brand più innovativi non
solo sul fronte dei prodotti ma anche delle iniziative “collaterali, a supporto del sell in e del sell out. Nell’ottica di offrire
un valore aggiunto alla propria rete vendite e ai suoi retailer,
l’azienda ha presentato l’innovativa applicazione “Nordica
Skis & Boots collection
2013-2014”, scaricabile
gratuitamente
dall’Apple
Store.
Pensata
prevalentemente per iPad, è
compatibile anche
con altri tablet, smartphone, Pc e Mac. In questo caso occorre registrarsi tramite il
sito dedicato. Per usufruirne è necessario digitare la password
e accedere così a tutti i contenuti, che sono decisamente
molto ricchi, interessanti e graficamente curati.
Dal menù iniziale (immagine sopra) è possibile accedere a
vari contenuti tramite le varie finestre che scorrono nella parte
inferiore: video tutoriale dell’app, approfondimenti delle diverse tecnologie utilizzate su sci e boots, focus sulle grafiche,
marketing manual e tutto il relativo materiale, video interviste
con atleti, tabelle riassuntive di tutte le specifiche tecniche dei
prodotti in collezione.
novità iMPoRtAnti
nel MAnAgeMent globAle QuiksilveR
Insieme alla recente riorganizzazione dei target dei brand di proprietà del gruppo Quiksilver (vedi news pagina 8), il marchio ha annunciato l’inserimento di alcune nuove figure
per quanto riguarda il proprio management globale. Il veterano dell’industria footwear Tom
Hartge, visti i suoi 28 anni passati in Nike con incarichi di alto livello, è stato infatti nominato responsabile globale footwear, mentre Kasey Mazzone è la nuova responsabile globale
supply chain. Kasey vanta un’esperienza più che ventennale nel settore, presso aziende
di assoluto rilievo come Levi Strauss e Gap. Queste nomine sono parte di una più grande
riorganizzazione prevista per il senior management, che vede anche il presidente di Quiksilver Europe, Pierre Agnes (in foto), assumere il ruolo di responsabile globale dell’apparel.
Rimane aperta la posizione di chief marketing officer, per la quale l’azienda è in ricerca.
Wilco PRins
è il nuovo ceo di RiP cuRl euRoPe
Il ceo e fondatore di Rip Curl, Brian Singer, ha annunciato la nomina di Wilco Prins a capo
della sezione europea dell’azienda. Wilco, che sostituirà Olivier Cantet, per 4 anni alla guida del marchio nel Vecchio Continente, lavora per Rip Curl da oltre 13 anni e ha ricoperto
diverse posizioni marketing e prodotto, prima di prendere con successo la direzione della
Core Division, ovvero strategia vendite e sviluppo prodotto. “È una cosa grandiosa sapere
che il team in Europa avrà il pieno supporto dei fondatori e del cda Rip Curl. La nostra missione sarà mantenere i
piedi a terra, per essere sicuri di vendere il giusto prodotto nel giusto punto vendita”, ha dichiarato il 36enne Prins.
“È una grande sfida e sono orgoglioso di poter contare su una crew talentuosa e appassionata”. Wilko inizierà a
tutti gli effetti il 15 aprile e verrà assistito dai nuovi vice presidenti Yann Tschumi e Mathieu Lefin.
Reef AnnunciA toM cooke in QuAlità
di vice PResidente PeR il footWeAR
Tom Cooke è stato nominato vice presidente Reef per il settore calzature. La nomina di Cooke segue l’annuncio
dell’azienda di una profonda riorganizzazione del management dedito al footwear in vista delle future strategie
chiave di Reef. Tom, che dovrà riportare il suo operato al presidente Jeff Moore, supporterà il piano strategico
del marchio nella crescita del sandalo come delle nuove calzature. Inoltre gestirà i team design e sviluppo prodotto. Cooke vanta diverse esperienze passate in Vans, dove ha ricoperto numerosi ruoli di alto livello. “Sono
contento che Tom si sia aggregato alla famiglia Reef” ha commentato Jeff Moore. “La sua esperienza, capacità
di guida e passione saranno un valore in più nella crescita del nostro business footwear”.
siMone sAlvAtoRi è teAM MAnAgeR
PeR il MARchio itAliAno tAilgRAb
Sempre dalla schermata iniziale si accede inoltre a tre macro
sezioni, ovvero sci, boots e accessori, tutte assai approfondite e
suddivise a loro volta nelle varie linee con relativi modelli: front,
all mountain, freeski e freeride, oltre alle finestre dedicate anche a junior, women’s e rental collection. Vera e propria chicca
sono le schede dei singoli modelli (presentati in ogni versione e
misura disponibile) che offrono video dedicati, descrizioni delle
tecnologie utilizzate e possibilità di ingrandimento notevole per
assaporare il prodotto in ogni dettaglio. Nella terza immagine
(sotto), lo screenshot relativo alla sezione sci front con in primo
piano il modello Fire Arrow: nella sezione inferiore dello schermo
è visualizzabile in tutte le versioni disponibili, mentre nella parte
superiore spazio a video e specifiche sulle varie tecnologie.
Grande valore aggiunto è poi la possibilità di inserire all’interno
proprio “assortment” ogni prodotto, nonché appuntarsi delle
note specifiche. Funzioni utilissime per gli agenti e per i retailer,
che possono creare un proprio carrello di ordini, stamparlo o
girarlo direttamente via e-mail all’azienda o al proprio agente
di zona. Per il momento l’app è disponibile solo per trade e media, non per il pubblico. È possibile scaricarla come detto da
iPad o tramite il seguente sito (password trade-it): webapp13.
nordica.com.
Simone Salvatori, nato a Ravenna 33 anni fa, è il nuovo team manager del giovane e promettente brand italiano TailGrab. Da quest’anno si attiverà nello sviluppo del marchio tra eventi,
shooting e meeting, seguendo sempre tutto con passione e volontà: i valori fondamentali,
insieme a umiltà e determinazione, che intende trasmettere ai rider. Inoltre è capo shaper del
Livigno park, comprensorio Carosello 3000, e vanta esperienze di shaper anche al Positivity
Camp e al Mottolino. Simone si è detto entusiasta della nuova esperienza e ha voluto ringraziare tutti coloro che lo supportano: “Vam Surf Shop, Pamela, i miei genitori, Level, KK team”.
lA PRo suRfeR lAuRA eneveR
entRA nel teAM billAbong
Billabong ha annunciato l’ingresso di Laura Enever nel proprio surf pro team. La 21enne
australiana ha accumulato una notevole collezione di titoli nella sua precoce carriera,
tra cui i Junior Championships in Australia, ISA e ASP. “A nome del brand Billabong,
siamo emozionati di aggiungere Laura nella rosa dei nostri atleti”, ha affermato Graham
Stapelberg, global marketing manager di Billabong. “Laura non è solo una brillante
surfista e una top-competitor, ma anche una sorta di icona di stile mondiale del beach
lifestyle, il che la rende una perfetta testimonial di Billabong”. La Enever unisce alle ottime doti surfistiche anche
una notevole avvenenza fisica, che le ha valso una parallela carriera come modella e una grande popolarità.
Reef Accoglie vincent duvignAc
nel PRoPRio suRf teAM euRoPeo
Nativo di Mimizan, Francia, il venticinquenne Vincent è il nuovo volto dell’European
Surf Team Reef e sarà rappresentante del marchio per le linee Performance Sandal e
Coastal Cruisers. Vincent è un surfer professionale motivato e stiloso. La sua reputazione competitiva è già ben nota, infatti si è guadagnato un terzo posto all’ISA World
Championship in Cina. Rinomato per il suo surfing potente e armonioso nonostante
la giovane età, Vincent dispone di un’impressionante varietà di tricks, anche se non
disdegna la partecipazione ai contest di big wave.
JAkub szkARAdek è il nuovo volto
del teAM Rough snoWboARds
Il giovane polacco Jakub Szkaradek è la novità del team di snowboarder firmati
Rough. Dal carattere semplice e modesto, Jakub va ora ad aggiungersi agli altri
rider del team internazionale: ovvero Fredu Sirvio, Vesa Nissanen, Tommy Lanza e
Oivind Fykse. Il polacco è abituato a lavorare duro per migliorarsi e dispone di un’eccellente tecnica. Nel corso
di questa stagione è già stato protagonista di diversi viaggi in Slovenia e Slovacchia. Di recente lo si è visto a
Helsinki, Finlandia, per filmare la sua parte del lungometraggio firmato Rough “When the going gets Rough”.
6
Pointbreak Magazine 2 / 2013
iniziative
click on the mountain ‘13:
vince richard felderer
Sono state le bellissime foto di Richard Felderer ad aver vinto Click on the Mountain
2013, il concorso fotografico made in
Courmayeur, giunto alla sua quinta edizione.
Estremamente soddisfatti Felderer e il suo
team, formato dal telemarker Paolo Marazzi, dallo skier Giuliano Bordoni e dal local
rider Jacopo Thomain. “Un book ben costruito con begli scatti nel complesso e con
un’ampia varietà di situazioni immortalate.
Le foto evidenziano una particolare attenzio-
uno shooting del book vincitore
ne all’estetica e una buona tecnica dei rider
in team. Da sottolineare la cura nei dettagli
degli scatti in notturna, da cui emerge un
gusto classico ma al tempo stesso non convenzionale”. Con queste motivazioni la giuria
tecnica, presieduta da Manuel Castelnuovo
(Scuola di Sci e Snowboard Courmayeur) e
composta da Eleonora Greco, Mattia Piccardi, Stefano Gex, Ivette Clavel, Ben Burnett,
Damiano Levati e Ian Shottler, ha decretato
il book vincitore, preferendolo a quello degli
altri 3 fotografi in gara: Roman Lachner, Louis Garnier e Alessandro Belluscio.
ultimo appuntamento
a Pasqua con freeskicamp
Ultimo appuntamento invernale con i Freeskicamp organizzati da Marco Eydallin e
Federico De Albertis. Il format conclusivo
è molto semplice e particolare: tre giorni,
tre snowpark differenti a Vars, Val Thorens
e Bardonecchia. Sempre in collaborazione
con Quiksilver, Nordica, Spy e FatCan. “Vogliamo dare la possibilità ai ragazzi che si
iscriveranno di poter girare in tre dei top park
d’Europa” spiega Marco Eydallin. Durante il
camp il gruppo verrà diviso a seconda dei
livelli e di conseguenza verranno affrontate
diverse strutture in base alle
capacità degli
skiers presenti. Le iscrizioni
sono aperte a
tutti, dal neofita mai entrato
in park a chi invece possiede un bagaglio
tecnico già consolidato. L’unico requisito richiesto è un buon controllo dello sci anche in
velocità e tanta voglia di divertirsi. Base d’appoggio sarà il Residence Genzianella della
famiglia Eydallin a Oulx in Alta Val Susa. Per
poter raggiungere i tre park selezionati è possibile utilizzare un pulmino. Nordica metterà a
disposizione alcuni modelli da park del 2014.
Quiksilver, Spy e FatCan sponsorizzeranno
l’evento con materiale. Per tutti gli iscritti verrà estratta a sorte una settimana in regalo al
camp estivo di Les Deux Alpes.
[email protected]
Boarding Pass e gros,
on air in tv e sul web
the Pit, un freestyle center a Bassano del grappa
Sabato 2 marzo, in via Ippolito Nievo 23 a Bassano del Grappa (VI), è stato inaugurato The
Pit, il nuovo spazio polifunzionale per gli appassionati di skate, BMX, snowboard, sci e arrampicata sportiva. 1.000 m² indoor attrezzati
con una miscela di strutture mai offerte prima
in Italia. The Pit è suddiviso in tre diverse aree:
una zona boulder con 200 m² di superficie
arrampicabile, 600 m² di skatepark con bowl
e diverse strutture movibili da street, una rampa in neveplast per lo sci e lo snowboard con
gli ostacoli tipici del jibbing. “The Pit”, hanno
spiegato Marco e Daniele Sebellinm ideatori
e proprietari della struttura, “nasce per fornire
uno spazio coperto, aperto tutti i giorni dell’anno, a discipline spesso confinate in spazi non
adeguatamente attrezzati”. Per la realizzazione delle strutture si sono avvalsi di diversi collaboratori: Mooveramps e alcuni skater locali
per l’area skate e BMX, A[S]Parks per quella
snowboard e sci, Jenny Lavarda (pluricampionessa italiana) e Moreno Lavarda per il boulder. The Pit è aperta tutti i giorni dalle 9 alle 23.
A breve saranno attivati i corsi di arrampicata
sportiva, skateboard, snowboard e sci. Il calendario è in via di definizione.
www.thepit.it - [email protected]
A livigno gran finale degli snowboardcamp 6punto9
Con più di 200 camp organizzati in giro per il
mondo (uno degli ultimi si è svolto in Svezia),
la family 6punto9 continua a emozionare i rider con la sua passione
travolgente per lo snowboard. Prima
di prepararsi ai camp estivi di Les 2
Alpes, l’appuntamento è per l’ultima tappa a Livigno, dal 14 al 20 aprile. Come
sempre la partecipazione è a numero chiuso,
occorre quindi affrettarsi. Il costo totale di 489
euro è comprensivo di alloggio, skipass, corso
e assistenza 24 ore su 24. Il camp è
aperto a principianti e pro e non ci
sono limiti di età: infatti la media dei
partecipanti va dai 25 ai 40 anni.
www.6punto9.com
[email protected]
un web contest per la collezione Billabong girls
La collezione Billabong Girls primavera-estate 2013 è incentrata sui colori: quelli scelti
dal design team (rosa, arancio, blu) e quelli
creati dalle artiste Maya Hayuk e Diane Sagnier nelle loro
collaborazioni. Per
comunicare questi
concetti il brand
lancia, in concomitanza con l’arrivo
nei negozi della
nuova collezione,
un
web-contest
globale. Con questo concorso il pubblico può candidare le
proprie foto attraverso i social network e
vincere premi settimanali e riconoscimenti
di vario tipo. Ogni mese Billabong diffonderà infatti un look-book incentrato su uno dei
colori della collezione. Per partecipare basterà postare su Facebook, Instagram e Twitter
(@billabonggirlseurope #colourlove) le proprie foto preferite aventi per tema quel colore.
Un “Color Wall” su www.billabong.com/colourlove le mostrerà tutte con nome e provenienza degli autori
e ogni settimana
la più interessante
vincerà il bikini del
colore in questione
e sarà ri-postata e
ri-tweettata dalle
pagine social del
brand. Tutti sono
invitati a postare le
proprie foto di tramonti fiammeggianti, albe
chiare, succhi d’arancia, pesci tropicali e riflessi corallini sui social network di Billabong
Girls Europe, rispondendo all’appello “Show
Your True Colour”. Le più belle con l’ashtag
#colourlove e il tag @billabonggirlseurope
compariranno sul blog billabong.com/girls/eu.
northwave & drake test tour in cima all’etna
Continua il tour di test prodotti Northwave &
Drake in giro per l’Italia. Dal Nord al Sud i
modelli DF2 e Team
sono stati fra i più apprezzati dai tantissimi tester, grazie alle
loro eccellenti caratteristiche tecniche.
Uno spot imperdibile
e certamente indimenticabile è stato
sul vulcano Etna,
che ha ospitato una
tappa del tour nei
giorni 16 e 17 febbraio, col contorno affascinante di sole e mare. Così la prima edizione
del Vulcan Test Day è risultata essere un’oc-
casione unica per ogni rider e negoziante
italiano di stanza al sud, in particolar modo
in Sicilia, di entrare in
contatto con le nuove
gamme di prodotti
Northwave e Drake.
Gli appuntamenti non
sono ovviamente finiti
e continuano per tutto
il mese di marzo. Per
informazioni
basta
consultare il sito o la
pagina Facebook ufficiali.
www.northwavesnow.com/it
www.facebook.com/northwavedrake
Presentato dal mitico GroS e prodotto da
Board.TV, Boarding Pass è l’appuntamento quotidiano per viaggiare nel mondo dei
boardsport e del lifestyle. Giunta alla sua
quinta edizione, la serie tv show da 12 minuti a puntata presenta anche quest’anno
contenuti frizzanti e inediti a base di snowboard, skateboard e surf, e sarà disponibile su web, social network, tv, digitale
terrestre (su ben 45 canali) e Cubo Vision
di Telecom Italia. Viaggi, storie, profili e
personaggi, day in the life, approfondimenti, behind the scene, speciali, format
inediti e curiosità: tutto quello che occorre
per soddisfare il palato degli appassionati
più esigenti e avvicinare al nostro mondo
il vasto pubblico televisivo. Per ben 4 settimane verrà presentata quotidianamente,
dal lunedì al sabato, una puntata ricca di
snowboard, skate e surf. In compagnia del
GroS e di ospiti esclusivi, con una selezione dei migliori video dall’archivio di Board.
tv. Nella prima settimana di Boarding Pass
(già online su www.board.tv) GroS ha incontrato i rider dello snowboard team Nitro
Italia, ospiti di Board.tv durante uno shooting nello snowpark di Obereggen.
Jeep onboard: al via
il progetto con Quiksilver
Prende il via Jeep Onboard, il nuovo progetto legato al mondo del surf firmato
dal marchio automobilistico Jeep con la
collaborazione di Quiksilver. Si tratta di
un format cross mediale che darà modo
a cinque surfisti selezionati tramite web
di vivere un emozionante viaggio al fianco di quattro surfer
professionisti invitati
dal brand surf. Meta
finale è Hossegor,
in Francia, capitale
del surf europeo. Lo
scopo del progetto
sarà far scoprire ai
cinque partecipanti,
attraverso la condivisione con i quattro pro, quale tipo di
approccio al surf e alle onde si avvicina
di più alla loro personalità. A fianco dei
protagonisti, Jeep Wrangler. La selezione
è partita lunedì 4 marzo, attraverso un web
casting su www.jeeponboard.com, www.
jeep-people.com e social Jeep. I partecipanti non saranno scelti solo in base alle
loro capacità atletiche sulle onde. Saranno tenute in considerazione anche le motivazioni personali dei singoli candidati e
le loro passioni. Sarà inoltre importante il
livello di “digitalizzazione” di ciascun aspirante partecipante, in quanto ognuno di
loro dovrà raccontarsi attraverso la creazione di un video e i propri canali social.
La fase successiva del progetto si articolerà nella produzione di una docu-fiction
che racconterà in otto episodi il viaggio e
l’esperienza vissuta. Le puntate realizzate
saranno on air da giugno sui canali televisivi di Nautical Channel (piattaforma Sky)
e verranno affiancate da una ventina di video disponibili su www.jeep-people.com.
Pointbreak Magazine 2 / 2013
7
market
news
collaborations
i brand del gruppo Quiksilver focalizzano i target
Divertimento, stile e originalità
firmati thirtytwo e crab Grab
È dalla stessa passione che nasce l’esclusiva collaborazione tra
ThirtyTwo e Crab Grab. Per la prossima stagione invernale è stata
creata una collezione comprendente capi abbigliamento dotati di
tecnologia idrorepellente Sti Repel, accessori e il best seller boot
Lashed. “È il primo progetto di partnership per Crab Grab” ha dichiarato l’ideatore del marchio Crab Grab Preston Strout. “Siamo
onorati di lavorare con ThirtyTwo: la nuova linea farà diventare pazzi
tutti i ragazzini alla ricerca di prodotti esclusivi e originali. A guardare i rider ThirtyTwo e Crab Grab, Scott Stevens e Brandon Hobush,
come spingono i one-footers e tirano i grab, direi che il grip offerto
dai nostri pad di sicuro rende lo snowboard due volte più divertente”. Un tempo il valore di un atleta si misurava sulla base dello stile
e dell’ampiezza del suo method grab e non sul numero di flip che
riusciva a fare da un kiker. Crab Grab nasce per creare semplici
ma funzionali pad che migliorano la trazione, il grip e i grab senza
mai abbandonare lo stile: ThirtyTwo non poteva mancare di sposare
questa filosofia.
[email protected] - www.friendistribution.it
Ride e Klipsch, una partnership
all’insegna della musica
“Ride è un marchio che da sempre cerca di trasmettere un’idea di sport
e lifestyle all’insegna del divertimento” afferma Scott Mavis, vice presidente del global marketing per Ride Snowboards. “Per questo abbiamo
deciso di firmare una partnership con Klipsch e offrire dunque ai nostri
fan e agli amanti della musica una linea di prodotti su misura per loro”.
Il 7 febbraio è stato reso noto infatti che il brand fra i leader mondiali
nella produzione di articoli snowboard ha siglato un accordo di intesa
con Klipsch, specializzato in tecnologia audio. L’obiettivo è quello di
creare un collegamento diretto con i consumatori dell’area action sport
e di conseguenza offrire maggiore visibilità ai due brand attraverso una
strategia di comunicazione condivisa. Inoltre, fino al 31 maggio verranno messi in palio alcuni premi esclusivi a chi si accrediterà attraverso
la pagina Facebook ufficiale di Ride. Sarà possibile vincere le cuffie
Klipsch S4i Rugged, la t-shirt More Fun Tee e il cappellino Waffle Reversible Beanie. Ogni giorno sarà possibile registrarsi e per ogni amico
che verrà coinvolto si acquisterà il diritto a un ingresso bonus.
www.facebook.com/ridesnowboards
www.klipsch.com.
Nuova sede europea sales
& marketing per Dragon e Nike Vision
Marchon Eyewear, proprietario fra gli altri dei marchi Dragon e Nike
Vision, ha istituito una nuova divisione vendite per il settore di articoli
sportivi attivo per l’area Emea. La gestione dell’ufficio è
stata affidata a Gunther Hermann, che vanta oltre 20 anni
di esperienza in questo mondo e già per Marchon ha ricoperto diversi incarichi a livello senior. A lui fanno rapporto
Craig Smith, 11 anni di carriera nell’industria degli action
sport, 6 come manager Uk per Dragon ed Eric Brendel,
12 anni di esperienza nel settore, con l’incarico Emea sales & marketing manager rispettivamente per Dragon e
Nike Vision. Il pool lavora a stretto contatto con lo staff di
Nike Vision all’interno della sede newyorkese di Marchon
Global e con JC Clenet, che supervisiona gli affari internazionali di Dragon da Carlsbad, California. Sul territorio del Vecchio
Continente, la divisione è attiva direttamente attraverso gli uffici di
Monaco, Londra e Amsterdam (dove oltretutto risiede il centro distribuzione europea di Marchon).
8
Pointbreak Magazine 2 / 2013
Quiksilver e Roxy non tratteranno più la categoria skateboard, affidandone la totalità al marchio
DC Shoes, che a sua volta non si occuperà più
di surf. Inoltre Quiksilver uscirà dal business dedicato al mondo femminile, specializzandosi sul
maschile e lasciando a Roxy la totalità dell’offerta
“rosa”. Queste decisioni sono state prese e definite dal nuovo chief executive del Quiksilver Group,
Andy Mooney, in seguito a un meeting esecutivo
in cui si è discusso delle strategie future con tutte
le cariche regionali più alte del gruppo. L’idea in
sostanza è quella di focalizzare i marchi Quiksilver su atleti e categorie chiave per divenire ancora più competitivi sul mercato. Tali decisioni sono
state successivamente comunicate dallo stesso
Mooney su www.shop-eat-surf.com.
Blast! distribution distribuisce in italia i marchi tumyeto
Blast! Distribution apre il 2013 annunciando l’acquisto di Tumyeto. La storia del gruppo californiano ha origine nel 1989, quando il pro skater Tod
Swank fonda una skateboard company sotto l’egida di Steve Rocco. Prendendo in prestito il titolo di
una fortunata serie di libri di Isaac Asimov, Swank
dà vita a Foundation Skateboard Company. Nel
1991 Tod decide di lasciare il gruppo World Industries (Steve Rocco) per mettersi in proprio a
San Diego. Privo di particolari risorse economiche, ma ricco di idee e buon fiuto per il marketing, Swank conquista presto un posto nel mercato statunitense, circondandosi di rider con talento
per lo skateboarding come per l’arte. Tra questi
Ed Templeton che, nel 1993, grazie al supporto
di Tumyeto, fonda Toy Machine Skateboards. Lo
stile, i personaggi, la cinica ironia di Ed fanno il
giro del mondo proprio attraverso gli skateshop
forniti da Tumyeto. I pro Jaime Thomas, Ron Creager, Johnny Layton, Donny Barley, Heath Kirchart,
Corey Duffel e Steve Berra, come i più recenti Leo
Romero o Collin Provost sono solo alcuni dei protagonisti della storia a venire.
blast! distribution
0362.1855454 - [email protected]
il ritorno di mancini: cisalfa sport acquisita da challenge 2012
Cisalfa Sport è passata nelle mani del gruppo
Challenge 2012. Quest’ultimo, interamente di
proprietà della famiglia Mancini, ha rilevato il
100% dell’azienda, dopo averne
acquistato il 67% dal fondo Investitori Associati e il resto da manager
e azionisti minori. Così lo storico
fondatore del network, tra i principali player italiani nella grande distribuzione di articoli sportivi, ritorna a essere proprietario di Cisalfa
Sport. L’obiettivo, fa sapere l’azienda in una nota, è rivoluzionare il
modello di business del gruppo e
superare l’avvitamento economico
finanziario che dal 2007 al 2012
ha provocato “una crescita smisurata del debito
con le banche, con il rischio di portare la Società
direttamente alla liquidazione”. Con il cambio di
proprietà, Marco Giunta ha abbandonato il suo
incarico di amministratore delegato a Vincenzo Mancini (in foto), sia sulla poltrona di Cisalfa
Sport, che su quella di Intersport
Italia. A fianco del nuovo presidente, con la carica di vicepresidente,
ci sarà il fratello Maurizio. Nei 15
anni di attività la società è cresciuta superando la soglia dei 150 negozi, con l’acquisizione di insegne
come Germani, Longoni Sport, Este
Sport e Milanesio, salvo poi subire
una battuta d’arresto a partire dal
2007/2008. Ora è iniziata la prima
fase della ristrutturazione “grazie a
una serie di accordi con il sistema
bancario, con l’obiettivo di incentivare il business
creando un’offerta commerciale più coerente con
le richieste di mercato”.
tris di novità dagli states per Blue distribution
A partire dalla stagione invernale 2013, tre nuovi
marchi sono distribuiti da Blue Distribution. Huf
è stato fondato dallo skater pro Keith Hufnagel.
Nato nel 2002 come piccolo negozio nel quartiere Tenderloin di San Francisco, si è presto allargato per diventare fornitore ufficiale della Bay
Arena. In seguito ha lanciato una linea prodotti
pensata per unire i mondi dello streetwear e dello skate. Attualmente Huf realizza abbigliamento
di alta qualità, scarpe e accessori. Kr3W è invece un brand lifestyle fondato nel 2003. Il suo
background di provenienza è quello della cultu-
ra skate delle strade della California del sud e si
è fatto conoscere per il suo denim eccezionale.
I suoi jeans skinny style, top, cappelli, orologi,
borse e altri accessori sono ormai amati anche
da molte celebrità, atleti e musicisti. Per finire,
sempre dalla California arriva Brixton, frutto della
collaborazione di tre amici, David Stoddard, Jason Young e Mike Chapin, che nel 2004 crearono
la loro prima collezione. I prodotti da loro ideati si
ispirano alla musica, alla cultura, e si caratterizzano per le loro linee dal gusto moderno, sapientemente dosato con uno stile più tradizionale.
distribuito da: blue distribution - 045.6717111 - [email protected]
& events
dopo Quiksilver anche roxy entra nell’outdoor
Dopo Quiksilver, anche Roxy, notoriamente rivolto al mondo surf, ha lanciato
una nuovissima linea di abbigliamento
e accessori dedicati all’outdoor, decisamente fashion e funzionale. “Il posto
adatto per una Roxy girl è all’aria
aperta”, spiega Susan Branch, general manager del marchio. “Siamo
contenti di poter offrire una nuova e
performante categoria di prodotti che
incoraggia e rende pronto il mondo
femminile a vivere le proprie avventure giornaliere”. Sebbene la collezione
Outdoor Fitness sia disegnata per gli
spazi aperti, nulla toglie la possibilità
di usare capi da yoga o di altre discipline all’interno di palestre o sale. Ma
il meglio lo offrono mentre si sta pagaiando sulla canoa o nel corso di una lunga
escursione, in quanto garantiscono impermeabilità e traspirabilità.
US Open of Surfing con Vans per i prossimi tre anni
L’ufficialità era arrivata mercoledì 6 febbraio. Dalla collaborazione tra Vans e Img,
marchio proprietario di Us Open of Surfing, è nato dunque Vans Us Open
of Surfing. L’accordo raggiunto
impegnerà il brand specializzato nella produzione di calzature per il mondo skateboard almeno per le prossime
tre estati. A settembre dello
scorso, anno Nike aveva resa
nota la propria volontà di non
proseguire i rapporti con l’organizzazione dell’evento che si tiene sulle spiagge di Huntington Beach. Il nuovo partner
avrà dunque l’onere e l’onore di inaugurare
una nuova era per l’Open americano, che
fin dal 1959 coinvolge gli sportivi e gli appassionati del mondo del surf e che
a detta di molti merita la fama
di “Super Bowl degli Action
Sports”. “Non potevamo
lasciarci sfuggire un’opportunità come questa” ha
dichiarato Doug Palladini,
vice presidente del global
marketing per Vans. “Con
Img collaboriamo da 15 anni,
siamo diventati una famiglia. Era
inevitabile arrivare a un accordo fra di noi”.
Per quest’anno la manifestazione è in programma dal 20 al 28 luglio.
Grande festa sulle nevi
austriache per i 25 anni
di K2 Snowboarding
25 anni di storia sono trascorsi dalla
nascita di K2 Snowboarding. Dall’epoca della fondazione del marchio sono
cambiate tante cose. Era la fine degli
anni ’80 e lo snowboard cominciava a
diffondersi tra i primi appassionati. La
regione del Northwest americano in
particolare divenne il luogo prediletto
da questi praticanti in erba ancora in
cerca di trovare una definizione con cui
identificarsi. Quello stesso spirito che ha
accompagnato K2 Snowboarding agli
albori della sua attività sarà protagonista della grande festa di compleanno
del brand che si terrà il 6 aprile. K2 Kranked Slalom sarà un evento che anche
i più nostalgici potranno apprezzare e
che si svolgerà in collaborazione con i
partner Kleinwalsertal Tourismus, Bergbahnen Kleinwalsertal e Auenhütte. La
location prescelta è quella di Hoher Ifen
a Kleinwalsertal in Austria. La competizione si svolgerà secondo il format di un
contest in cui si sfideranno team composti da tre membri e in cui saranno
stile, tecnica e tempismo a fare la differenza. Come ogni compleanno che
si rispetti, a conclusione della giornata
e fino all’aba della successiva si terrà
anche un party di festeggiamento, con
musica dal vivo e dj set.
www.facebook.com/
k2snowboarding/events
Pointbreak Magazine 2 / 2013
9
a cura di Simone Berti in collaborazione con rockinthemiddle.com
focus on
Intervista a Michael Weinlander,
marketing manager
international Völkl Snowboards
il marchio
sponsorizza ben
tre appuntamenti
del tour mondiale
dedicato alle giovani
promesse dello
snowboard. Proprio
ai talenti in erba
völkl sta dedicando
particolare
attenzione, come
dimostrano
il progetto rookie
scouting e i nuovi
prodotti.
völkl e rookies,
sintonia perfetta
Durante la tappa di Livigno del World Rookie Fest, sponsorizzata da Völkl, abbiamo avuto l’occasione di vedere in
action tantissimi “piccoli” snowboarder, veri talenti in erba
che si sono sfidati a colpi di double cork, rotazioni switch e
cab, senza curarsi delle dimensioni dei kicker e delle condizioni meteo non proprio favorevoli. Nell’occasione abbiamo
anche scambiato due parole con
il marketing manager internazionale di Völkl Snowboards, Michael
Weinlander, il quale ci ha raccontato del progetto Rookie Scouting
(a Livigno erano presenti due
giovani atleti Völkl), del mercato
snowboard e di alcuni nuovi prodotti firmati dal marchio.
Perchè avete deciso di sponsorizzare il Rookie tour nelle
tappe di livigno, Avoriaz e la
finale a ischgl?
Già nel 2008 abbiamo supportato
la finale a Ischgl, quindi per noi è stato un ritorno. Da poco
abbiamo deciso di impostare una nuova struttura del team,
basata appunto sui rookie. Per questo motivo abbiamo iniziato il nostro personale progetto Rookie Scouting, online sul
nostro sito internet, e per completare l’operazione non poteva mancare la sponsorizzazione di un evento importante
a cui partecipare e portare i ragazzi per esprimere tutta la
loro potenzialità.
in cosa consiste il Rookie scouting?
L’idea iniziale era quella di fare in modo che i nostri distributori ci girassero mail con materiale riguardante rider giovani
e giovanissimi, più o meno bravi. L’iniziativa si è poi evoluta
nel form online, più semplice da gestire e alla portata dei
ragazzi. In questo modo loro stessi, magari aiutati, possono
uploadare il loro curriculum con foto, video e anche un testo
al quale ho accesso solo io, nel quale possono spiegare
perché vorrebbero essere sponsorizzati da noi. Insieme poi
ad alcuni atleti senior del nostro team, in special modo Chris
Kroll, possiamo prendere visione del materiale e valutare il
livello dei rider.
Pensi che questa operazione possa dare anche una
spinta alle vendite del prodotto sul mercato italiano?
Certamente. Non a caso con Marco (Navarra, ndr), il nostro
referente per l’Italia, abbiamo deciso di essere qui presenti
con un test materiale e con i nuovi prodotti della prossima
problema e lo risolve, dandoci la possibilità di introdurre nel
stagione. Ho potuto constatare un buon interesse verso le
mercato la Xbreed, che consiste in una tavola con camber
nostre tecnologie, soprattutto da parte di un target che a
tradizionale tra gli attacchi e rocker in punta e coda. Questo,
noi interessa molto, come sono gli allenatori e preparatori
abbinato alla Blunt Nose Technology, ci garantisce una tadi tutti questi ragazzi qui presenti: esigente e consapevovola dalle alte prestazioni e con un’ottima tenuta.
le dell’importanza di avere un prodotto di altissima qualità
da un paio di stagioni völkl snowboards ha introdotto
sotto i piedi.
i modelli split board. si tratta forse di un ritorno all’oriQui a livigno abbiamo avuto la
ginale modo di vivere la montagna, salire in quota con
possibilità di vedere la colleziole proprie energie per poi godersi la discesa?
ne 2013/14 völkl snowboards
e il modello Xbreed che avete
Beh, in un certo senso sì. Ultimamente mi è capitato di
introdotto con il nuovo shape.
sentire diversi amici e snowboarder sulla scena da ormai
dal prossimo anno avrete nella
più di 20 anni dire: “Finalmente, ora ho un motivo per non
linea il classic camber, il rocker
smettere di fare snowboard”. Credo che lo split boarding
e un camber ibrido. Qual è la
sia un valido strumento per accedere al backcountry con
soluzione giusta per voi?
ai piedi un paio di comodi sci, ma per godere al contempo
la discesa su una tavola, che credo sia ancora una delle
In Völkl non crediamo che ci sia
migliori sensazioni di sempre. Ora, al nostro secondo anno
un modello di shape migliore di un
di produzione delle split, siamo rimasti veramente sorpresi
altro. Tutto dipende dalla persona
dalle vendite, è tutto sold out. Questo vuol dire che la richiee dal proprio stile di riding. Se un
michael Weinlander
sta non proviene solo dalla vecchia generazione ma anche
ragazzo è più vicino al park e al
dalla nuova. Ad esempio il piccolo Max (Grunwald, ndr) di
jibbing magari può preferire una
solo 11 anni, che è qui a competere per il Rookie, va spesso
tavola con rocker più permissivo, viceversa se è più vicicon la mamma in backcountry e così si è fatto realizzare una
no ai kicker o alle grandi transizioni certamente preferirà il
piccola split apposta per lui. Questo ci ha spinto a introdurre
camber tradizionale. Non abbiamo mai pensato che il roper la prossima stagione anche un modello da donna e il
cker potesse spingere fuori dal mercato il camber classinuovo sistema di aggancio delle pelli di foca proveniente
co, è semplicemente una cosa diversa. Negli anni abbiamo
dal segmento touring degli sci, che rende l’operazione molsempre fatto molti test, anche con tavole della concorrenza,
to comoda e rapida.
con soluzioni ibride che combinavano camber e rocker in
un unico modello, ma l’idea non ci ha
mai convinto completamente. Quando
questa stagione abbiamo introdotto
il Blunt Nose Shape, siamo stati costretti a ridisegnare completamente il
sidecut delle nostre tavole e allora ci
è venuto in mente che questo poteva
essere il primo passo per provare a introdurre un camber ibrido. Il nuovo disegno del sidecut ci permette di avere
molta lamina effettiva anche su misure
corte. I giovani e il mercato chiedono
oggi tavole sempre più corte, per avere più capacità negli spin e una maggiore agilità in generale, ma questo
generalmente va a discapito del grip e
della tenuta anche in fase di atterraggio. La nostra tecnologia va incontro al Da sinistra: il rookie Marius Bakken, Michael Weinlander, il piccolo grom
Max Grunwald con alle sue spalle Antonio Contessi, promoter Völkl Snowboards,
e Marco Navarra, responsabile italiano di Völkl Snowboards.
10
Pointbreak Magazine 2 / 2013
in giAPPone e cAliforniA PrimA delle finAli di ischgl
world Rookie tour 2013, fuori gli artigli
Si sta avviando alla conclusione l’edizione 2013 del
World Rookie Tour. Il circuito di quest’anno ha offerto
un calendario più internazionale che mai: nonostante
l’annullamento delle tappe in Norvegia e Canada, il
programma ha infatti previsto ben 11 eventi internazionali
(3 date estive ancora da definire) in tutto il mondo. Ben 3
sono le tappe in terra italica: lo slopestyle di Livigno, ormai
giunto alla 9a edizione, la nuova tappa halfpipe (l’unica
del circuito) di Monte Bondone e il training camp estivo in
Val Senales. In fondo il calendario.
Fra le novità di quest’anno c’è stato appunto il ritorno
di Völkl Snowboards come title sponsor delle finali di
Ischgl, nonchè sponsor degli appuntamenti di Livigno, di
Avoriaz e fornitore ufficiale del tour. Protest Boardwear ha
invece confermato il suo supporto alle iniziative giovanili
come fornitore ufficiale del tour. New entry fra gli sponsor
generali del World Rookie Tour è Blue-Tomato, che ha
garantito e garantirà a ogni data europea gadgets per
tutti i partecipanti. Importante la collaborazione con Red
Bull e il supporto di Tech Riders e Chuckbuddies.
Come sempre, ogni tappa del Rookie Tour (eccetto
ovviamente il training camp estivo in Val Senales),
vÖlKl
tAil
fa parte del TTR World Snowboard Tour. I migliori
giovani snowboarder conquisteranno il titolo di World
Rookie Champion 2013 alle Völkl World Rookie Finals
2013 di Ischgl (evento 3Star), e saranno premiati con
inviti ai photoshooting di Onboard, MPora.com e
Cooler, video shooting con una casa di produzione
internazionale, inviti per eventi top internazionali
e biglietti per snowboard freeride trip. Alla finale
parteciperanno i top riders dei precedenti eventi
internazionali Rookie Fests, una selezione di rider delle
National Snowboard Associations e i primi 20, maschi e
femmine, della classifica World Rookie Rank. Gli eventi
WRT sono riservati ai Rookies (nati dal 1o gennaio 1995
al 31 dicembre 1997) e ai Grom (nati dal 1o gennaio
1998 in su), sia ragazze che ragazzi. Tutti i contest del
World Rookie Tour generano dei risultati per la TTR
World Snowboard Tour Ranks e per la World Rookie
Rank sviluppata dalla World Snowboard Federation in
collaborazione con il TTR World Pro Snowboard Tour.
cAmBer
rocKer
wSF world Rookie Fest (Livigno, Italia), 12-16 gennaio (2*ttR)
French Fries Rookie Fest (Avoriaz, Francia), 9-10 febbraio (2*ttR)
trentino Rookie Fest (Monte Bondone, Italia), 14-17 febbraio (Halfpipe 2*ttR)
East Rookie Fest (Spidleruv Mlyn, Repubblica ceca), 8-10 marzo (2*ttR)
Indy Park Jam Rookie Fest (Nokoma, Giappone), 19-20 marzo (2*ttR)
west coast Rookie Fest (tahoe, california), 22-24 marzo (2*ttR)
Völkl world Rookie Finals (Ischgl, Austria), 3-7 aprile (3*ttR)
www.worldrookietour.com
www.worldsnowboardfederation.org
www.facebook.com/worldrookietour
www.vimeo.com/channels/worldrookietour
rocKer
transilvania Rookie Fest (Arena Platos, Romania), 4-6 gennaio (2*ttR)
Summer Rookie Fest (Val Senales, Italia), luglio (training camp)
Australian Rookie Fest (thredbo, Australia), agosto (2*ttR)
South America Rookie Fest (Valle Nevado, cile), agosto (2*ttR)
tiP
Xbreed sQd
Una macchina da freestyle, risultato della
combinazione di camber tradizionale e rocker: Freestyle Hybrid Shape. Xbreed è una
tavola ibrida che rappresenta il punto di
connessione di due mondi. Camber tra gli
attacchi e rocker su nose e su tail. Grazie al
camber si ottiene controllo e presa di spigolo
maggiori rispetto a un rocker puro. Allo stesso tempo, lo shape rocker regala un sacco di
divertimento. Ne risulta una grande facilità di
utilizzo sulle pro line come in powder. Grazie
al Sidecut True Twin-Tip non si hanno problemi nemmeno in switch, mentre la nuovissima
geometria Blunt Nose dona la stessa presa di
spigolo di cui godono le tavole con qualche
centimetro in più. Parliamo di un all-Inclusive:
grande pop per grandi air-time e Shock Absorber per gli impatti più pesanti. Realizzata in
Völkl Premium Carbon/POP 2.0, Triaxial fiberglass, V-Flex fiberglass e Tip-to-Tail Supreme
Woodcore, presenta diverse altre specifiche
tecniche: Slim-Tip Construction, Partial GripLacquer, 5x2 Insert System.
cashew split
Splitboard leggerissima, per un’infinità libertà in montagna. Il design “eagle” non è solo una semplice grafica:
in backcountry è necessario trovare la linea perfetta
e gli occhi di un’aquila possono aiutare. Le custom-fit
skins sono semplici e facili da fissare grazie al Völkl
Skin Pin System. La novità è nel fissaggio delle pelli
anche sul tail della tavola. La Cashew Split è stata costruita più leggera possibile, per alleggerire le faticose
salite in vetta, ed è stata equipaggiata con No-Topsheet construction e rinforzi in carbonio. Stabile e robusta
grazie allo Shock Absorber POP4.0, è anche rispettosa
dell’ambiente con i suoi materiali riciclati invece di plastica e fibre di vetro. Il Convex Powder Base e il Powder
Rocker, più lungo e pronunciato in punta rispetto alla
coda, garantiscono il massimo galleggiamento in fresca e ottime caratteristiche di riding, con buona tenuta
e precisione nelle curve con passaggi veloci da una
lamina all’altra. Questa stagione la tavola è disponibile
anche nella misura 155 cm, oltre che in una versione
più corta per le signorine più dinamiche.
tAiltAil
rocKer
rocKer
flAt
flAt
rocKer
rocKer
tiP
tiP
distribuito da:
völkl snowboards italia
06.86983343
www.volkl-snowboards.it
Pointbreak Magazine 2 / 2013
11
focus on
dal nostro inviato Benedetto Sironi
Dal 27 al 29 gennaio si è tenuto per il terzo anno l’evento B2B dedicato
a snowboard e freeski, supportato anche da Pointbreak Magazine
tra le novità 2013
l’apprezzato
gonfiabile esterno
Pro shop test “resiste”
e guarda avanti
in una stagione che ha certamente risentito del drastico calo di vendite dell’anno corso, l’evento
di monte Bondone ha rappresentato una delle poche certezze, radunando oltre 300 addetti ai lavori
tra aziende e negozianti. il prossimo anno sono previste altre novità, tra le quali il cambio della location.
I numeri dello scorso anno erano un’altra cosa. Ma del resto
già si sapeva che anche un evento azzeccato e strategico
come il Pro Shop Test avrebbe pagato dazio a una stagione
disastrosa come la scorsa. Tuttavia l’unico B2B dedicato a
snowboard e freeski sul territorio italiano ha avuto il merito di
proseguire a testa bassa e di mettere comunque in cantiere
una terza edizione tutto sommato decisamente positiva e
con dati di tutto rispetto (vedi box). Confermandosi nei fatti
uno dei momenti più importanti per gli operatori del mercato italiano. Un’edizione difficile quella del 2013 anche per la
situazione economica nazionale che tutti conosciamo, ma
che ha comunque visto la partecipazione di ben 98 negozi
intervenuti per testare in anteprima i prodotti e i servizi proposti da 69 marchi del mercato snowboard, freeski e servizi
correlati (nella pagina a fianco alcuni degli espositori). Dal
punto di vista meteo i product test si sono svolti in due giornate dalle condizioni nevose eccellenti, con lievi nevicate il
lunedì e sole e cielo sereno il martedì. Il villaggio outdoor è
stato potenziato con la presenza di una imponente cupola
gonfiabile per permettere anche i test di scarponi e quelli
delle nuove Go Pro Hero 3. Inoltre ai negozianti intervenuti
è stato omaggiato un surf camp per 2 persone by Surfbox
grazie al partner tecnico Snow-Booking.com. Ottima anche
l’affluenza dei partecipanti per il momento formativo offerto da Pro Shop Test in collaborazione con ISPO Academy,
che ha ospitato un workshop su search marketing e social
network a cura di Agnese Facchini, marketing & commu-
nications di Webranking, la web agency italiana più certificata da Google. Ovviamente non sono mancati i momenti
ricreativi con l’atteso Welcome Party by ISPO di lunedì 28
gennaio, che ha mantenuto alta la sua fama e riscaldato
gli animi dei presenti, prima dell’assegnazione del premio
Best Snowboard Shop 2012, vinto dal 100-ONE di Trento.
Recependo i consigli e i feedback pervenuti da negozianti
ed espositori, l’organizzazione del Pro Shop Test sta già
lavorando all’edizione 2014, che dopo tre onorati anni a
Monte Bondone si svolgerà in una nuova location, ancora
in via di definizione. Vale la pena ricordare che Pro Shop
Test è parte di un consolidato circuito europeo, l’European Onsnow Demo, che comprende anche la storica Snow
Avant Première francese e il Shop 1st Try austriaco. Il tutto supportato da Eurosima, Ispo Winter e dalla rivista B2B
Boardsport Source. Un network importante che in Italia si
è affidato per l’organizzazione a Marco Sampaoli e al suo
staff, che noi stessi come Pointbreak Magazine abbiamo
supportato fin dal primo anno. Fra le nuove iniziative è già
confermato Snowboard Test, un progetto di test tour dedicato al pubblico e organizzato con la stessa cura e attenzione che caratterizzano il Pro Shop Test. Prossimamente
sarà online il sito dedicato all’iniziativa con tutti i dettagli:
www.snowboardtest.it
photocredit: fizza
[email protected]
- www.proshoptest.com
numeri 2013
326 partecipanti totali
98 punti vendita (ragioni sociali)
presenti
240 negozianti presenti
20 espositori
69 marchi totali esposti
24 operatori tra staff e media
1348 prodotti da testare. di cui:
522 snowboard
107 freeski
534 attacchi
100 maschere
20 caschi
65 scarponi
Il workshop su search marketing e social network a cura di Agnese Facchini (marketing & communications di Webranking).
A destra 100-One premiato per il secondo anno come Best Snowboard Shop
12
Pointbreak Magazine 2 / 2013
Pointbreak Magazine 2 / 2013
13
freeride
Eder “mette le ali” e si aggiudica la tappa italiana dello Swatch
Freeride World Tour 2013 by The North Face
testo: Gianandrea Lecco
Foto: www.freerideworldtour.com
svettA
il tricolore sul fWt
markus, unico italiano in partenza, unisce il meglio
delle tecniche big mountain con l’agilità del freestyle
e vince la gara di courmayeur mont Blanc.
A partire dalla scelta del percorso di gara, il Téte
d’Arp, mai usato prima per una competizione, fino
all’organizzazione impeccabile dello staff FWT: tutto
era pronto per regalare uno spettacolo di primo livello. L’interesse del comprensorio di Courmayeur Mont
Blanc per il circuito del Freeride World Tour è cresciuto negli anni e ora, forte della sua esperienza trennale,
ha raggiunto i massimi livelli richiesti da una tappa di
Coppa del Mondo freeride.
Il circuito Swatch Freeride World Tour 2013 by The
North Face, per il primo anno dalla sua nascita, ha
unito le forze del circuito americano Freeskiing World
Tour con quello europeo, appunto il Freeride World
Tour. I migliori atleti al mondo sono pertanto ora uniti e
hanno modo di confrontarsi in sei tappe per decretare
il vincitore finale assoluto. Nell’elite dei partecipanti
al circuito è presente un solo italiano, Markus Eder. A
soli 22 anni ha più volte impressionato giuria, pubblico e atleti per le sue caratteristiche polivalenti di freestyler e freerider. Il suo curriculum è ricco di successi
in Italia e all’estero nel freeski e, nonostante la sua
altezza, dispone di un’agilità e un controllo del corpo
in aria incredibili, anche nelle rotazioni più impegnative. Red Bull è stata la prima ad accorgersi del suo
talento, convocandolo nel team freeski. Ma al giovane
atleta è bastata la partecipazione allo Swatch Skiers
Cup in Cile nel 2011 per attirare su di sé l’attenzione di Swatch e The North Face, sponsor del circuito
FWT, ed entrare di diritto nella lista dei partecipanti
alla Coppa del Mondo. Purtroppo un grave infortunio
al ginocchio non gli ha permesso di essere protagonista al tour 2012, ma ora è pronto a dimostrare il suo
talento al massimo livello.
A Courmayeur Mont Blanc, in qualità di unico atleta
italiano in partenza, tutti i riflettori erano puntati su di
lui. Ma, com’è nel suo stile, mentre tutti studiavano
il terreno di gara con il binocolo, Markus ha trovato
motivazione e concentrazione chiudendo Cork 7 in
cLASSIFIcA UOMINI
sKi
1. Eder Markus (ITA)
2. Heitz Jérémie (SVI)
3. Barkered Reine (SVE)
snoWBoArd
1. Routens Aurélien (FRA)
2. Rodosky John (USA)
3. Badoux Emilien (SVI)
sequenza. Agilità unica, abbinata a una tecnica di sci
che pochi riescono a mettere in pratica anche in big
mountain, sono state un mix vincente che ha trovato
il giusto equilibrio proprio in gara. Partito con il numero 29, Markus sapeva di essere svantaggiato per
le numerose tracce che già solcavano la prima sezione, la più tecnica vista la presenza di rocce e le
elevate pendenze. Quindi ha optato per un’area ancora vergine, allontanandosi lungo il ridge dai canali
già frastagliati dai concorrenti precedenti. Ha trovato
il punto di ingresso su uno dei punti più ripidi, sciando
ad alta velocità tra le rocce. Dopo un primo cliff ha
continuato a piena velocità, cambiando la modalità
da big mountain a freestyle e regalando al pubblico
uno delle run più acrobatiche della storia del FWT.
Prima un lunghissimo “left side 360” affrontato in piena velocità, seguito da un backflip leggermente sovra ruotato, il tutto impreziosito con tratti di andatura
“switch” (all’indietro) e altri salti eseguiti sfruttando le
naturali asperità del terreno. Il pubblico è andato in
delirio e i giudici lo hanno premiato con un punteggio
di 86.97, che gli è valso la sua prima vittoria in Coppa
del Mondo. Al secondo posto si è piazzato il francese
Jeremy Heitz che ha realizzato la run più veloce della competizione, affrontando linee estreme sempre al
massimo della velocità, come è nel suo stile. Terzo
posto per lo svedese Barkered Reine, campione del
mondo in carica.
www.freerideworldtour.com
14
Pointbreak Magazine 2 / 2013
focus on
Ecco alcuni esponenti del Nissan
Sport Adventure Freeski Team
di
Monica Viganò
a cura di Simone Berti
salomon e nissan,
parola d’ordine: free...
Prosegue la partnership fra la casa automobilistica giapponese
e il marchio sportivo nel campo del freeski e del freeride.
fra eventi e collezioni dedicate, spicca il forte team di atleti.
La partnership risale alla primavera del 2008, quando il noto brand automobilistico decise di siglare un accordo con
Salomon sfruttando, a scopo promozionale, la crescita di visibilità che stava già vivendo la disciplina. Il fulcro centrale
di tutta l’operazione, al di là di eventi e collezioni ad hoc, è stata la creazione del team di sci freestyle e freeride, che
raggruppa alcuni dei più forti atleti della scena italiana. Tutti giovani e dallo stile inconfondibile, sono dotati di grande
padronanza in park e in fresca. Tra i protagonisti di questo talentuoso gruppo di atleti vi sono Andrea bacher, Armin
senoner e Matthias fabbro, di cui vi forniamo di seguito i relativi profili.
AndReAs bAcheR
Anni: 20
nato a: Bolzano
vive a: Selva di Val Gardena
cosa rappresenta lo sci per te: Tanto divertimento,
adrenalina, pericolo, libertà, montagne e panorami,
baite…
freeski e freeride? Perché? Nel freeski e nel freeride
si ha la libertà di decidere spontaneamente di fare qualsiasi cosa, in qualunque momento e comunque lo si
voglia fare. Non c’è pressione da nessuna parte, è uno
sport che si può combinare sempre con divertimento e
amici. Specialmente la Val Gardena è il luogo perfetto
per praticare questa disciplina, per ogni tipo di livello
trick preferito: Double cork 12
la tua discesa in powder perfetta: Certamente in Val
Gardena, dopo la prima grande nevicata della stagione
i tuoi sponsor: Nissan, Salomon
il tuo set up attuale:
sci - Salomon - Suspect
boots - Salomon - SPK
casco - Salomon
maschera - Salomon
bastoni - Salomon
abbigliamento - Salomon
protezioni - Acerbis
Appuntamenti di questa stagione insieme agli altri
atleti del team salomon-nissan: Spero che il team
Nissan si possa incontrare negli spot con le migliori
condizioni di neve, forse al Kinglaurin Park o anche a
Livigno
ARMin senoneR
Anni: 31
nato a: Bolzano
vive a: Ortisei
cosa rappresenta lo sci per te: Libertà di movimento
combinata alla velocità
freeski e freeride? Perché? Specialità senza regole che danno la possibilità di proporti in maniera più
libera rispetto ad altri sport. La sensazione che si prova
scendendo un pendio molto ripido, seguendo una
linea improvvisata senza sapere cosa ti aspetta, è un
andare all’avventura
trick preferito: Backflip
la tua discesa in powder perfetta: In Val Senales a
dicembre, quando c’è tanta neve
sponsor: Nissan, Salomon, Poc, Ozone, Kortel
il tuo set up attuale:
sci - Salomon - Rocker 2
boots - Salomon - Quest 140
casco - Poc - Frontal
maschera - Poc - Iris
bastoni - Salomon
abbigliamento - Salomon
protezioni - Poc
Appuntamenti di questa stagione insieme agli altri
atleti del team salomon-nissan: La disciplina che mi
appassiona di più è lo speedriding, quindi seguirò il
calendario di questa tipologia di gare
MAtthiAs fAbbRo
Anni: 26
nato a: Brunico
vive a: Brunico
cosa rappresenta lo
sci per te: Quando mi
metto gli sci ai piedi
sono un’altra persona.
Non c’è sensazione
migliore che trovarsi
in cima alle montagne
ricoperte di neve e scegliersi una linea per scendere. Lo sci per me rappresenta
libertà e creatività, niente mi fa sentire così vivo
freeski e freeride? Perché? Mi appassionano tutte le
discipline dello sci. Il freestyle ti fa progredire tecnicamente. Nel freeride invece mi piace il contatto con la
natura e la convivenza con la montagna e le sue sfide
trick preferito: Switch 5 high safety
la tua discesa in powder perfetta: Maggio 2011 in Val
Senales. Dovevamo fare foto in park ma le condizioni di
neve erano talmente buone che abbiamo tracciato linee
in fresca tutto il giorno senza sosta
sponsor: Salomon, Nissan, Smith Optics, Fatcan,
Snowflys.com, TFP - tall fit project
il tuo set up attuale:
sci - Salomon Rocker 2 108-182 cm
boots - Salomon - Quest 110
casco - Smith - Maze black
maschera - Smith - I/O black white wordpress
bastoni - Fatcan - Tone Blk 105 cm
abbigliamento - Salomon - Cadabra 2L jacket & pant
Appuntamenti di
questa stagione insieme agli altri atleti
del team salomonnissan: Parteciperò a
diverse manifestazioni
freeride e freestyle,
per esempio i campionati italiani assoluti
a Chiesa Valmalenco.
Inoltre mi trovate di
sicuro all’evento che
organizzo assieme
al mio amico Markus Eder e a F-Tech
Constructions: lo
SPRINGgingerle 2013
a metà marzo
Pointbreak Magazine 2 / 2013
15
iconic
Prodotto del mese
clAssic cAMbeR
Controllo e precisione. Le tavole col camber classico sono disegnate per andare
ovunque, fornendo buon controllo e dinamismo con l’aggiunta di forza e precisione.
due parole su iconic
“Dirty dogs don’t get kisses,
unless they are shredding the Iconic”
Iconic è una tavola freestyle dal camber classico, con una forma
twin che riporta ai modelli Iconic degli anni passati. Il flex rigido dovuto alla fibra di carbonio e l’anima PB Blast la rendono ben reattiva
per girare in pipe e in powder, ma risulta confortevole anche per le
giornate passate nei park. Nasce dalla collaborazione con l’artista e
fotografo Matta Georges, il quale afferma che “sarebbe contento
sia ad usarla che averla appesa al muro di casa sua”. Alla tavola
viene anche allegato un libriccino di 20 pagine con le foto di Matt
(nella pagina successiva alcune immagini). Disponibile nelle misure
154, 157, 158 wide.
Pb blAst coRe
Pura performance. La specificità dell’anima
è costituita da due strisce di legno di faggio
atte a rinforzare gli inserti. La messa insieme della lamina verticale è ottenuta a pressione in modo da ottimizzare l’efficienza
dell’anima e conferendole grande resistenza all’impatto. La mescolanza delle due varietà di legni regala extra pop e rimbalzo.
“I miei primi ricordi sullo snowboard sono un buon mix tra le ispirazioni
dagli Stati Uniti e questo marchio francese. È passato molto tempo da
allora, ma quando Apo mi ha dato mano libera per questo progetto mi sono messo a cercare entusiasta nei miei archivi fotografici in
bianco e nero per tirarne fuori alcuni dei miei scatti preferiti”.
Matt Georges
2d bAsAlt fibeRglAss
Dinamismo e leggerezza. Un mix del tradizionale e leggero 2D fiberglass unito a strisce di robusto basalto (poste sotto al core)
garantisce controllo e reattività.
Xv cARbon
Brillante e potente. Le strisce X e V
in carbonio posizionate nella punta e nella coda della tavola incrementano il pop, la risposta a fine
curva e ollie.
Copyright @Fluofun
il giudizio del rider
“Ho iniziato a usare la Iconic da qualche settimana, ma mi è piaciuta sin dal primo giorno. Si tratta di una tavola facile che ha una
buona risposta. Mi piacciono la sua flessibilità e la sua forma. Direi
che è adatta a tutti i terreni. Attualmente la uso in pipe, dato che
mi sto allenando per le Olimpiadi. Ma durante una gara in Svizzera
c’era un sacco di polvere e non ho potuto esimermi dal testarla
anche nel backcountry. Mi sentivo a mio agio in entrambi i terreni.
Un altro fatto molto importante di questo modello è che Matt Georges, il fotografo francese, l’ha “disegnato” con alcune sue foto. E il
risultato mi piace molto. Penso che sia riuscito a creare una tavola
di bell’aspetto con un senso dell’umorismo. Il logo ‘Dirty dogs don’t
get kisses’ rimane in mente ed è molto divertente”.
Johann Baisamy - pro rider Apo
Le Bateau ivre
sinteRed 4000 bAse
Velocità, forza e durezza. La maggiore densità molecolare rende questa base il punto di
riferimento in termini di durata e performance,
specialmente sulla neve molto fredda. Una frequente sciolinatura garantisce il massimo.
SIZES
contact
length (mm)
waist
width (mm)
tip
tail
Sidecut
width (mm) width (mm) Radius (m)
154
157
158w
1084
1114
1126
250
252
259
290
293
300
290
293
300
8
8,3
8,4
Comme je descendais des Fleuves impassibles,
Je ne me sentis plus guidé par les haleurs:
Des Peaux-Rouges criards les avaient pris pour cibles
Les ayant cloués nus aux poteaux de couleurs.
La tempête a béni mes éveils maritimes.
Plus léger qu’un bouchon j’ai dansé sur les flots
Qu’on appelle rouleurs éternels de victimes,
Dix nuits, sans regretter l’oeil niais des falots!
Où, teignant tout à coup les bleuités, délires
Et rythmes lents sous les rutilements du jour,
Plus fortes que l’alcool, plus vastes que nos lyres,
Fermentent les rousseurs amères de l’amour!
J’ai rêvé la nuit verte aux neiges éblouies,
Baiser montant aux yeux des mers avec lenteurs,
La circulation des sèves inouïes,
Et l’éveil jaune et bleu des phosphores chanteurs!
J’ai vu fermenter les marais énormes, nasses
Où pourrit dans les joncs tout un Léviathan!
Des écroulement d’eau au milieu des bonaces,
Et les lointains vers les gouffres cataractant!
J’étais insoucieux de tous les équipages,
Porteur de blés flamands ou de cotons anglais.
Quand avec mes haleurs ont fini ces tapages
Les Fleuves m’ont laissé descendre où je voulais.
Plus douce qu’aux enfants la chair des pommes sures,
L’eau verte pénétra ma coque de sapin
Et des taches de vins bleus et des vomissures
Me lava, dispersant gouvernail et grappin
Je sais les cieux crevant en éclairs, et les trombes
Et les ressacs et les courants: Je sais le soir,
L’aube exaltée ainsi qu’un peuple de colombes,
Et j’ai vu quelque fois ce que l’homme a cru voir!
J’ai suivi, des mois pleins, pareille aux vacheries
Hystériques, la houle à l’assaut des récifs,
Sans songer que les pieds lumineux des Maries
Pussent forcer le mufle aux Océans poussifs!
Glaciers, soleils d’argent, flots nacreux, cieux de braises!
Échouages hideux au fond des golfes bruns
Où les serpents géants dévorés de punaises
Choient, des arbres tordus, avec de noirs parfums!
Dans les clapotements furieux des marées
Moi l’autre hiver plus sourd que les cerveaux d’enfants,
Je courus! Et les Péninsules démarrées
N’ont pas subi tohu-bohus plus triomphants.
Et dès lors, je me suis baigné dans le Poème
De la Mer, infusé d’a stres, et lactescent,
Dévorant les azurs verts; où, flottaison blême
Et ravie, un noyé pensif parfois descend;
J’ai vu le soleil bas, taché d’horreurs mystiques,
Illuminant de longs figements violets,
Pareils à des acteurs de drames très-antiques
Les flots roulant au loin leurs frissons de volets!
J’ai heurté, savez-vous, d’incroyables Florides
Mêlant aux fleurs des yeux de panthères à peaux
D’hommes! Des arcs-en-ciel tendus comme des brides
Sous l’horizon des mers, à de glauques troupeaux!
J’aurais voulu montrer aux enfants ces dorades
Du flot bleu, ces poissons d’or, ces poissons chantants.
- Des écumes de fleurs ont bercé mes dérades
Et d’ineffables vents m’ont ailé par instants.
16
Pointbreak Magazine 2 / 2013
stone gRind
Velocità maggiore con la neve primaverile. Le basi rifinite a pietra scivolano molto
meglio sulla neve bagnata grazie alla struttura che consente alle gocce d’acqua di
scappare in maniera più efficiente sotto la
tavola.
intervista a matt georges
designer della iconic
slAnted sideWAlls
I fianchi sono inclinati, in ABS e serigrafati.
lAMine
Le lamine sono tutte realizzate con un
pezzo di acciaio Rockwell 45, trattato per
renderle molto più resistenti. Sono depotenziate in punta e coda per ridurre il rischio della presa di spigolo e sono smussate di 1 grado per essere pronte all’uso.
double fleX
Il core in legno ha un leggero calo di spessore tra gli inserti per rendere la tavola più
maneggevole senza perdere flessibilità e
energia.
fReestyle shAPe
Per migliorare e divertirsi. 95% twin tip: il
raggio in punta e coda è pressoché identico. Il core in legno e gli inserti sono centrati, il raggio di sciancratura è più corto. Una
tavola perfetta per il freestyle.
come ti è venuta l’idea per il design di questa tavola?
Questa è la prima volta che disegno una tavola. Ho dapprima creato un inventario di ciò che è stato fatto negli ultimi 10 anni in termini
di utilizzo di fotografie su snowboard e skateboard. Poi ho iniziato a
fare tavole ispirate ed esplorare altre vie che poi ho proposto ad
Apo. Anche se ho avuto carta bianca, questa mia prima collaborazione è uno scambio di stile, prospettive e idee. Ho trovato importante mostrare lo stato di avanzamento del progetto e discuterne
con Apo.
Qual’è stata la tua premessa e come hai scelto le immagini
per Iconic?
Ho voluto che il tema fosse in bianco e nero, con scatti fotografici
in argento e senza alcun legame con lo snowboard. Ho viaggiato
in tutto il mondo con la tavola, ma a parte i miei scatti in azione,
raramente ho mostrato altre mie foto. Ho rovistato tra i miei archivi
di provini in giro per il mondo da cui ho poi effettuato una selezione
di foto. La Iconic è un insieme di scatti da New York, L’Avana, Stoccolma, Tokyo, Istanbul, ecc... Le immagini sono visibili nella giusta
direzione su entrambi i lati, in modo che quando si va in switch o
regular si possano ancora riconoscere. C’è anche una poesia di
Arthur Rimbaud che si chiama “Le Bateau ivre”, che io amo.
Parla di avventura e di viaggio (sotto il testo in lingua originale, ndr).
Perché lo slogan “Dirty dogs don’t get kisses” (i cani sporchi
non ricevono baci)?
La mia idea era che la tavola fosse facilmente riconoscibile in una
rivista, in particolare con una grande foto sulla soletta. Ho pensato
fin dall’inizio di utilizzare lo scatto di una finestra di un toelettatore
di cani a Calgary, Canada; “Dirty dogs don’t get kisses”. Mi piace questo tipo di slogan, che è un po’ fuori dal normale, ma facile
da ricordare. È anche una parte del tema principale della tavola, viaggi, notti su divani, ecc... Quando torni a casa dopo diverse
settimane sulla strada, è meglio essere puliti altrimenti difficilmente
otterrete baci.
www.mattgeorges.com
Parfois, martyr lassé des pôles et des zones,
La mer dont le sanglot faisait mon roulis doux
Montait vers moi ses fleurs d’ombre aux ventouses jaunes
Et je restais, ainsi qu’une femme à genoux...
Or moi, bateau perdu sous les cheveux des anses,
Jeté par l’ouragan dans l’éther sans oiseau,
Moi dont les Monitors et les voiliers des Hanses
N’auraient pas repêché la carcasse ivre d’eau;
Qui courais, taché de lunules électriques,
Planche folle, escorté des hippocampes noirs,
Quand les juillets faisaient crouler à coups de triques
Les cieux ultramarins aux ardents entonnoirs;
J’ai vu des archipels sidéraux! et des îles
Dont les cieux délirants sont ouverts au vogueur:
- Est-ce en ces nuits sans fond que tu dors et t’exiles,
Million d’oiseaux d’or, ô future Vigueur? -
Si je désire une eau d’Europe, c’est la flache
Noire et froide où vers le crépuscule embaumé
Un enfant accroupi plein de tristesses, lâche
Un bateau frêle comme un papillon de mai.
Presque île, balottant sur mes bords les querelles
Et les fientes d’oiseaux clabaudeurs aux yeux blonds
Et je voguais, lorsqu’à travers mes liens frêles
Des noyés descendaient dormir, à reculons!
Libre, fumant, monté de brumes violettes,
Moi qui trouais le ciel rougeoyant comme un mur
Qui porte, confiture exquise aux bons poètes,
Des lichens de soleil et des morves d’azur,
Moi qui tremblais, sentant geindre à cinquante lieues
Le rut des Béhémots et les Maelstroms épais,
Fileur éternel des immobilités bleues,
Je regrette l’Europe aux anciens parapets!
Mais, vrai, j’ai trop pleuré! Les Aubes sont navrantes.
Toute lune est atroce et tout soleil amer:
L’âcre amour m’a gonflé de torpeurs enivrantes.
Ô que ma quille éclate! Ô que j’aille à la mer!
Je ne puis plus, baigné de vos langueurs, ô lames,
Enlever leur sillage aux porteurs de cotons,
Ni traverser l’orgueil des drapeaux et des flammes,
Ni nager sous les yeux horribles des pontons.
Ar thur Rimbaud
Pointbreak Magazine 2 / 2013
17
sAlvA con nome
Dal 17 al 19 aprile a Bolzano tutte le novità
per il settore rental (e non solo) legato agli sport invernali
a cura di Simone Berti
Prowinter 2013,
il noleggio si evolve
Presentata anche nel corso di una conferenza a ispo monaco,
la 13a kermesse bolzanina conferma il suo vasto assortimento
di appuntamenti collaterali e offrirà un programma con diverse novità
per la prossima edizione, compresa la collaborazione con ims.
Il conto alla rovescia è partito proprio dal press center
del salone di Ispo, in occasione del quale si è tenuta una
conferenza “integrata” di presentazione di Prowinter Bolzano, in programma dal 17 al 19 aprile, e IMS. La fiera
b2b dedicata al noleggio e ai servizi per gli sport invernali
presenterà dunque un’offerta espositiva ancor più completa e variegata, anche e soprattutto per quanto riguarda il programma di eventi collaterali. Proponendosi come
punto d’incontro e scambio per gli operatori specializzati,
le aziende di abbigliamento e materiali tecnici, i negozi
rental, gli ski service e gli impiantisti, sci club e associazioni di categoria. Nel corso della conferenza sono intervenuti Reinhold Marsoner, direttore di Fiera Bolzano, Evi
Götsch, responsabile progetto di Prowinter, Alex Ploner,
CEO IMS, Rebecca Vernon, vicepresidentessa dell’ISMF
e Nina Stricker, membro del comitato organizzativo di Stricker Visions.
non solo RentAl focus - “Prowinter, nata nel
2001, ha saputo cogliere tempestivamente la tendenza
del mercato del noleggio nell’ambito dell’equipaggiamento per la neve; oggi si stima che il 50% della produzione di sci, attacchi e scarponi sia assorbita dal
rental”, ha raccontato Reinhold Marsoner, direttore di
Fiera Bolzano. Inoltre la fiera non rimane solo un appuntamento per conoscere novità, anteprime e tendenze in
vista dell’inverno 2013/14, ma anche per tirare i primi bilanci sulla stagione invernale 2012/13. Tra gli eventi e
le opportunità che contraddistingueranno la tredicesima
edizione, vi saranno la confermatissima piattaforma Skitouring, la consueta premiazione Energiapura Children
Series, il 12° Gran Premio Pool Sci Italia e la premiazione dei migliori atleti altoatesini, organizzata dal Comitato
Regionale della FISI. Confermato anche Stricker Visions,
evento ideato e promosso da Linda Esser e Nina Stri-
tutti gli esPositori di ProWinter 2013 (aggiornati al 13 marzo)
3D REALITYMAPS GMBH
3F STAMPI d. GUGLIELMINO Michela
ACTEWA
ADIDAS EYEWEAR
AIRSTAR EUROPEAN NETWORK AGENZIA ITALIA
ALBATROS Srl
ALPEGE ODEM Sports
ALPINA SPORTS GmbH
AMER SPORTS ITALIA Spa
APO Snow
ARMADA
ARMOR-X
ARVA - NIC IMPEX
ATHENA Spa
ATK RACE Srl
ATOMIC ITALIA
BLACK DIAMOND BOULDERING
EQUIPMENT AG
BLIZ ACTIVE
BLIZZARD
BOLLÈ
BOOTDOC Handels Ges.m.b.H
BORER LIFT AG
BRAUEREI FORST AG
BRUCKSCHLÖGL GmbH
BURTON SPORTARTIKEL GmbH
BUSHNELL Performance Optics Srl
CAIRN CHILLOUTS - Marlybag sas
CALLEGARI Sas
CALZATURIFICIO DAL BELLO Srl
CHAUD DEVANT
CILEA S.A.
COBER Srl
COLLTEX pelli di foca
CRATONI HELMETS GmbH
D.S.I. Professioni in montagna
DALLMONT - REBELL Srl
DIALTO di DIPOL Diego & C Sas
DOLOMITISOTTOLESTELLE
DR. ZIPE
DYNAFIT GmbH
DYNASTAR Skis - ROSSIGNOL Group
DoveSciare
ELANSPORTS
EMBLEM KPM Sas d. PISCHING Margot
& Co.
EMMEDUE SAS di RIVERA Marco A. & C.
EUROSCHIRM
F.I.S.P.S. FEDERAZIONE ITALIANA
SICUREZZA PISTE SCI
FALKE KG
FIN.MEC Srl
FLOW SNOWBOARDING
FREEMOTION GmBh
FREEMOTION Italy - EUROSTEPS
FREESOLUTION Snc
FRENCYS
FRITSCHI - DIAMIR
FROGLINE Sas
FUCHS TECHNIK d. FUCHS Peter KG
GABEL Srl
GEIER DIFFUSION Srl
GITEX POINT Srl
GIUSEPPE PRONZATI Srl
GO PRO
GROUPE JMM - MORPHO Racchette
da neve
GTO 2000
GUASTO - PREMIUM - PM ONE Srl
HAGAN SKI GmbH
HALTI Italia
HIGH TRAIL
HOLMENKOL AG
HOSTILE SNOWBOARD ITALIA
ICELANTIC
INNEREBNER JOHANN
INOOK Ciaspole - Snowshoes
JAAM ITALIA Srl
KNOW HOW France
KOMPERDELL SPORTARTIKEL GmbH
LA SPORTIVA Spa Calzaturificio
LANGE Skiboots - ROSSIGNOL Group
LASER TEC Srl
LEKI Lenhart GmbH
LETEP di PEDRANZINI Egidio
LEVEL SPORT Srl
LG - SPORT GmbH
LORATEK Srl
MADSHUS AS
MAISLINGER - SNOLI GmbH
MAMMUT SPORTS GROUP
MARINI SILVANO Srl
MARKER
MARSUPIO Snc
MATOLLO SPORTS
MC DAVID
MONTANA SPORT INTERNATIONAL AG
MONTANA TECHNOLOGY for
Wintersports GmbH
MT SPORT & TRADING GmbH
NORDICA Spa
NORDOVEST Srl
NORTEC SPORT GmbH
NORTHWAVE Srl
NORTON Snc
OBERALP Spa
OGIO
OMNIMEC - KREUZSPITZE Srl
ORTOVOX GmbH c/o OUTBACK’97 Srl
ORTOVOX Sportartikel GmbH
OSBE GPA Production Srl
PANORAMA DIFFUSION Sas
PAROLI - STRICKNER KG
PIEFFE SPORT Snc
POWDERHORN
PRIFA KG
PROKOSS Srl / GmbH
PUBLIMASTER Surl
QUAFIL Spa V
R.B. SOCIETY Sas
R.OFF.B Srl
RED BULL Racing Eyewear
REICHMANN & SOHN GmbH
RENTMAXX
ROHNER - Jakob Rohner AG
ROSSIGNOL SCI Srl
ROTTEFELLA AS
SÜDTIROLER SKISCHULEN
SAFILO Spa
SALICE OCCHIALI Srl
SALOMON ITALIA Spa
SAVAGE KG - Black Diamond Sales
Agency
SCHUHBERT d. RABENSTEINER Hubert
SCOTT Italia Srl
SCOTT SPORTS S.A
SINNER - CRYSTAL TRADING B.V.
SIXS Srl
SKIMIUM.com
SKIPP SLALOMPOLES
SKISET CILS
SLOKKER
SMITH OPTICS - SAFILO GROUP
SNOW LINE ITALIA SRL
SNOW TIME Srl
SNOWIDE Sas
SOCREP Srl /GmbH
SOLEMODA Srl
SOULLIMIT
SUNKID GmbH
SWIX SPORT AS
TAPPEINER GMBH
TECHNO SYSTEMS ITALIA Srl
TECNICA GROUP Spa
TECNOSOFT INFORMATICA Snc d.
FONDRIES T.
THALER Hermann
THE CLAUNET d. TERRONI Claudio
THE GROUP DISTRIBUTION Srl
THE HEAT Company GmbH
TIS innovation park K.A.G.
TOKO - Swix Sport AG
UVEX SPORTS GmbH
VÖLKL
VENINI Srl
VERBAND DER SÜDTIROLER BERG- UND
SKIFÜHRER
VIDOCQ
WHITE DOCTOR
WINTERSTEIGER AG
WINTERSTEIGER ITALIA GmbH / Srl
WORLD GADGET di Serena Anna Maria
ZEAL OPTICS INC.
digiCOM IT-SOLUTIONS GmbH &. Co. KG
www.prowinter.it
18
Pointbreak Magazine 2 / 2013
ProgrAmmA
Presentazione all’Ispo di Prowinter e IMS 2013. Da sinistra: Chiara Agreiter (uff. stampa IMS), Alex Ploner (CEO IMS), Reinhold Marsoner (direttore Fiera Bolzano), Evi Götsch (responsabile progetto di Prowinter) e Nina Stricker (comitato organizzativo Stricker Visions)
cker, rispettivamente moglie e figlia di Erwin, per dare
slancio a nuovi concept e idee innovative per il settore
degli sport invernali. L’evento si terrà nel Centro Congressi Hotel Four Points by Sheraton di Bolzano nel
corso della serata inaugurale di Prowinter. Si tratterà
di una vera e propria fabbrica del futuro, alimentata da
esperti conoscitori del settore, nuovi concept e idee
innovative rivolta a molteplici settori.
PAnoRAMicA di MeRcAto - In attesa della fiera, i responsabili di alcune tra le aziende più rappresentative hanno tracciato una panoramica sulla trasformazione del mercato invernale. Se da un lato si
allarga la cerchia degli operatori turistici interessati al
noleggio, dall’altra le nuove tecnologie contribuiscono a migliorare il servizio e ottimizzare i contatti con i
clienti. Nell’arco di una ventina d’anni, il comparto del
noleggio è passato dallo status di offerta accessoria di
secondo livello a servizio imprescindibile dei pacchetti
turistici delle stazioni montane. Non solo per sci, snowboard, scarponi e accessori, ma anche per ciaspole,
slitte e attrezzatura varia. Oggi in Italia si contano circa un migliaio di noleggi distribuiti nelle quattrocento stazioni invernali alpine e appenniniche. Dopo due
decenni di crescente sviluppo, oggi i punti noleggio
specializzati sono dotati di un parco-sci che va dalle
200 alle 2.500 paia, oltre che di macchinari per la puntuale preparazione di lamine e solette e l’igienizzazione di scarponi e caschi. Il tutto gestito con programmi
di software. Mentre gli esercenti degli impianti a fune
stanno sperimentando con successo l’abbinata tra la
biglietteria di primo ingresso alla ski area con il punto
di noleggio, anche alcuni albergatori con strutture al di
sopra dei duecento posti letto stanno proponendo un
proprio noleggio interno, a gestione diretta o indiretta.
Infine la maggior parte dei noleggiatori ha sperimentato con soddisfazione l’inserimento della loro attività
in siti specializzati. Così, prima di partire, il turista può
identificare il noleggio in base a varie coordinate. Un
servizio sempre più completo e professionalizzato che
rientra a pieno titolo tra i nuovi punti di forza delle stazioni sciistiche più competitive e all’avanguardia.
MeRcoledÌ 17 APRile
11.00 inaugurazione ufficiale Prowinter
12.00 Premiazione centro sportivo esercito
14.00 Premiazione dei migliori atleti italiani
Organizzata dalla Fisi Nazionale
16.00 12° gran Premio Pool sci italia - Premiazione
Pool Sci dei migliori atleti italiani della stagione 2012/13.
Organizzato da Pool Sci Italia e Race Ski Magazin
16.15 Premiazione dei migliori atleti altoatesini 2012/13
Organizzata dalla FISI Comitato Regionale Alto Adige
19.00 stricker visions - La seconda edizione di Stricker
Visions e conferimento del premio Geierschnabel
a persone che hanno dato un contributo particolare
e straordinario allo sport invernale (Sala Elena Walch, Four
Points Sheraton)
giovedÌ 18 APRile
10.00 conferenza stampa tis - Sala Latemar
11.00 le magnifiche 10
La rivista SCI premia le piste più belle d’Italia
13.00 energiapura children series - Settima edizione
della premiazione, in collaborazione con Race Ski
Magazine. Saranno premiati i migliori giovani atleti italiani
delle categorie Allievi e Ragazzi
14.30 scialpinismo quo vadis? - Sponsor, brand,
olimpiadi, allenamenti… Esaltazione o distruzione dei valori
dello scialpinismo? - Sala Vajolet
16.30 Premiazione Prowinter cup 2013
In collaborazione con Dolomitisottolestelle
19.00 bls business dinner - Business Dinner organizzata
dalla BLS (società altoatesina di marketing territoriale)
in collaborazione con Fiera Bolzano
veneRdÌ 19 APRile 2013
9.00 Assemblea direttori scuole sci Alto Adige - Sala
Latemar, solo per soci
9.30 sicuro mi diverto! - Sala Latemar
11.00 consegna ufficiale diplomi maestri di sci,
snowboard e fondo
Pointbreak Magazine 2 / 2013
19
rePortAge
Dal 3 al 6 febbraio
a Monaco di Baviera
Dai nostri inviati Benedetto Sironi, Daniele De
sono stati oltre 81mila i visitatori,
in assoluto il miglior risultato
in termini di presenze.
numeri da record anche
sul fronte espositori:
2.481 aziende provenienti
da 52 Paesi. da sottolineare
anche, dopo i “musi lunghi”
del 2012, il rinnovato ottimismo
che si respirava tra i padiglioni,
dove certamente si sono visti
anche più italiani. detto questo,
il segmento board & action
sport si conferma quello
più in sofferenza di tutti.
l’edizione
più partecipata
di sempre
Un segnale importante si attendeva dall’edizione 2013
di Ispo Munich. La fiera più importante a livello europeo
per il mercato sportivo ha aperto i battenti dal 3 al 6 febbraio e noi del gruppo Sport Press (Outdoor Magazine,
Pointbreak Magazine, Running Magazine, Bike4Trade
Magazine e da gennaio anche Sport4Trade online) siamo stati presenti al gran completo per cogliere dal vivo
le impressioni dei protagonisti del settore e monitorare le
ultime novità delle collezioni FW 2013/14. Bisogna ammettere che le novità e le proposte interessanti non sono
mancate. Gran parte dell’allestimento del salone è stata
come sempre riservata alla presentazione dei prodotti
boardsport & action sport. Da questo punto di vista sono
quella passata. In generale nel segmento neve la prospettiva in termini di vendite è migliore della scorsa
negativa stagione. Se il 2012 a parte qualche eccezione è stato un anno duro per tutti, per i prossimi mesi,
soprattutto in vista del 2014 c’è la concreta prospettiva che il mercato riparta. Anche se il segmento action
tra tutti è quello che sta soffrendo di più. Tornando a
Ispo, altre due notazioni di rilevo: il terzo giorno, tradizionalmente molto più scarico rispetto ai primi due,
è stato in quest’occasione molto pieno. Inoltre, se le
aziende nostrane rappresentano il contingente più numeroso dopo quelle tedesche, abbiamo notato anche
un’indubbia crescita dei visitatori italiani. A proposito
è stata buona per un ulteriore 24%. Molto apprezzate
sono state anche le novità, come la piattaforma online Ispo Academy, o Ispo Connect che ha facilitato il
contatto fra espositori e visitatori prima dell’apertura del
salone. Soddisfatto di questi risultati, Klaus Dittrich, presidente della direzione generale di Messe Munchen International ha commentato: “In questo modo possiamo
guardare con ottimismo al futuro. Vorremmo affermarci
ancora più saldamente come fornitore di servizi completi per il settore dello sport attivo tutto l’anno. Il nostro
proposito è quello di collegare in rete le competenze
provenienti da tutto il mondo e fare avanzare attivamente gli sviluppi e le tendenze nello sport business”.
molti i temi percorsi dalle aziende, che hanno in parte
dimostrato di guardare con intelligenza alla particolare
congiuntura economica proponendo, pur con qualche
distinguo, collezioni adeguate e meno “sovrabbondanti”
rispetto agli anni passati. Certo la situazione del nostro
specifico mercato rimane assai critica, ma vale la pena
sottolineare anche qualche positività. Così come il fatto
che ci sono segmenti che stanno performando bene,
come il freeride e il SUP, non a caso protagonisti di due
apposite esposizioni di questa edizione.
di crescita, che fossero in molti quest’anno a percepire
la rilevanza cruciale della fiera, lo testimonia il fatto che
alla fine sia risultata come la più partecipata di sempre.
I numeri da record che si sono registrati contano oltre
81.000 operatori in visita provenienti da 109 Paesi. Si
tratta del 4% in più rispetto al 2012. Da non trascurare
che neppure la perturbazione nevosa, che ha reso difficile l’attraversamento di un ampio tratto delle Alpi, ha
impedito ai più di giungere a Monaco (per un sunto sui
numeri vedi box).
il Mood di Quest’Anno – Vivendo in ogni suo
aspetto la fiera e girando per i padiglioni tutti e 4 i giorni, dobbiamo dire che abbiamo notato una vivacità che
da tempo non si vedeva. Anche se la prudenza è ormai
una regola da parte di aziende e retailer, non possiamo che sottolineare l’atmosfera più positiva rispetto a
i seRvizi, tRA AcAdeMy e connect – In aumento
sono stati anche gli espositori: 2.481 provenienti da 52
nazioni (erano 2.344 nel 2012). I riscontri emersi durante
queste quattro giornate evidenziano come il 74% circa
degli operatori del settore ha assegnato a Ispo Munich
2013 una valutazione da eccellente a ottima, mentre
isPo AWARds – Innovazione, design, funzionalità,
sostenibilità. Con questi criteri di base sono stati selezionati i vincitori degli Ispo Award, uno dei servizi
presentati alla kermesse monegasca e ormai diventato un vero e proprio marchio di qualità diffusamente
riconosciuto in tutto il mondo dello sport (il 93% dei
partecipanti alla fiera ha espresso in merito un giudizio
da ottimo a buono). Anche da questo punto di vista,
l’edizione di quest’anno ha offerto numeri da record,
con ben 349 candidature totali (+35% sul 2012). La
giuria era composta da 57 membri provenienti da 14
Paesi e da tre continenti. In totale sono stati 23 i premi
assegnati all’interno del segmento Action (vedi focus
dedicato alle pagine seguenti); 34 in quello Outdoor;
53 nello Ski; e 20 nel Performance. Per finire, sono stati
selezionati anche un Asian Product of the Year e un
Communication of the Year, a sottolineare l’apertura del
20
Pointbreak Magazine 2 / 2013
ne Berti
Negri, Davide corrocher, cristina Zuccala e Simo
i numeri di isPo 2013
81.000
visitatori specializzati,
provenienti da 109 Paesi
(4% in più rispetto al 2012)
2.481
espositori, provenienti da
52 Paesi (2.344/51 nel 2012)
103.220 m2
concorso anche al mercato asiatico e alle agenzie e dipartimenti marketing delle aziende.
la superficie netta
(+430 m2 rispetto al 2012)
suP e fReeRide sotto i RiflettoRi – Lo spazio speciale che l’organizzazione ha scelto di dedicare per la prima volta quest’anno al PaddleExpo è stato
il segnale di quanto questo segmento stia crescendo
all’interno del nostro mercato. In questa sezione è stato
possibile provare i prodotti ed effettuare test in acqua.
I maggiori brand hanno dunque messo i visitatori nelle condizioni di verificare sul campo le proposte per la
prossima stagione. Fra questi erano presenti C4 Waterman, Red Paddle Co, Dragonfly, BIC Sports, Aquade-
giudiZi vAlutAtivi
74%
degli operatori ha assegnato
a isPo 2013 una valutazione
da eccellente a ottima
24%
una valutazione buona
50%
che continuerà a conservare
una grande importanza
89%
sign, Starboard, Airboard, SurfTech e Ari’i Nui. Per finire
alla parte più tecnica è stata affiancata quella più ludica
e di intrattenimento, con esibizioni, prove in piscina e testimonianze degli esperti. Non meno apprezzato è stato
l’allestimento del Tailgate Ispo – World Freeride Expo.
Qui, grazie anche alla partnership con World Freeride
Festival & Flow Tailgate Alaska, si sono svolti clinic, presentazioni ed eventi che hanno interessato diversi temi,
dallo snowboarding al freestyle, al lifestyle e al safety.
segni di sobRietà – Il fatto che comunque le aziende board & action sport stiano soffrendo e non certo
solo in Italia lo dimostra anche la presenza di stand
meno grandi, elaborati e “pomposi”. Un esempio su
tutti: Ride Snowboard, che ha sempre sorpreso tutti negli ultimi anni con allestimenti tanto originali quanto di
certo costosi, si è presentata con uno stand delimitato
da tante casse di birra in plastica allineate una sopra
l’altra. Certo un’idea sempre originale, ma decisamente
più “low budget” rispetto a giungle, casinò, striptease
o case dei fantasmi: e cioè rispetto a tutte le sue originali ambientazioni a cui eravamo abituati nelle passate
edizioni. Piccola eccezione il ritorno in grande stile di
Quiksilver, assente alle ultime edizioni. Il gruppo ha occupato un ampio spazio espositivo di centinaia di metri
quadrati suddiviso in due piani, dove ha riunito tutti i
suoi marchi, compreso DC (vedi foto in alto a destra).
Questione (anche) di immagine, certo. Che è sempre
stata e rimarrà importante in un mondo molto narciso
come quello degli action sport. Ma che forse al pari di
altri sta comprendendo sempre più che oltre all’apparenza conta la sostanza. Un valore troppo spesso colpevolmente trascurato.
ha assegnato una valutazione
da ottima a buona alla
piattaforma isPo connect
93%
ha espresso un giudizio da
ottimo a buono per isPo Award
45%
dei visitatori ha indicato
che l’importanza
di isPo aumenterà
Pointbreak Magazine 2 / 2013
21
isPo AWArds
I vincitori premiati nella giornata di lunedì 4 febbraio.
Ecco i migliori nella categoria action
a cura di Davide corrocher
And the
winner is…
Ben 349 le candidature di quest’anno (+35% sul 2012).
la giuria di 57 membri ha assegnato 23 riconoscimenti nel settore Action,
34 nell’outdoor,53 nello sci e 20 nel Performance. selezionati
anche un Asian Product of the Year e un communication of the Year.
“Con questo modello
viene rivoluzionato
il concetto di una Povcamera: merita a pieno
titolo di essere premiato
con il titolo di Gold
Winner ai prestigiosi Ispo
Awards”.
mike lewis, transWorld
Business magazine,
carlsbad (usA)
AccessoRi
GO PRO - Hero 3
Action cam estremamente versatile, consente di registrare in Quad
Full Hd o 4K. Questo significa che anche le azioni ad alta velocità e
a grande distanza possono essere catturate efficacemente in alta
qualità. Impermeabile fino a 60 mt di profondità, è disponibile in tre
differenti versioni: White, Silver e Black. Quest’ultima in particolare
viene proposta con una serie di accessori venduti a parte: Adventure e Surf. Tecnologia e alta qualità: riprese Hd 1.080p- 60fps,
720p-120fps, in ultra-wide fino a 1.440p a 48 fps e in qualità cinema
ultra-high resolution 4Kp-12fps (Protune, modalità presente anche
nelle Silver e White), foto a 12 megapixel alla velocità di 30 foto al
secondo.
AttAcchi
BURtON - Genesis Est
A detta di chi lo ha provato, questo modello di attacchi è forse il più avanzato dal punto di vista tecnologico. Dotato di Double Take Buckle e di Hammock
Strap offre performance elevate e un ottimale comfort di utilizzo. Disegnato per
permettere un controllo efficace, si
caratterizza in quanto può essere considerato il primo passo che Burton compie verso
un futuro più sostenibile, grazie
anche all’impiego di un’opera
manifatturiera orientata verso prodotti di alta qualità e
di maggior durata.
scARPoni
NIxON - Audio Blaster
L’idea di base da cui è partito il progetto di questo modello era quella di sviluppare uno speaker
che fosse portatile, durevole e che fosse in grado
di sostenere le diverse condizioni ambientali che
si possono affrontare mentre si svolgono le attività
più dinamiche. Dotato di una costruzione in gomma e senza cuciture, è infatti resistente allo sporco e all’umidità. Il supporto abs sotto la gomma
assicura invece una lunga durabilità ed elevata
protezione dagli urti.
zAini
“Sono moltissimi
i dispositivi tecnologici
che impieghiamo nella
vita di tutti i giorni
e il bisogno di una
batteria efficiente è
sempre più urgente.
Questa borsa
offre una grande
soluzione per
questa necessità e
sono convinto che
presto vedremo altri
impiegare lo stesso
concetto”.
hannes Zösmayr,
innsbruck (A)
22
tHE NORtH FAcE - Surge II charged
Modello progettato per incontrare i bisogno di viaggiatori e di chi fa sport, è dotato di un innovativo sistema che consente di ovviare alla
ridotta autonomia energetica degli attuali
dispositivi elettronici. È il primo zaino di questo tipo, costruito per essere al contempo
resistente e leggero, offrire un supporto
energetico per la tecnologia, e consentire
di mantenere attiva la connessione anche
durante viaggi di lunghi giorni.
Pointbreak Magazine 2 / 2013
BURtON - Ion
Scarpone per snowboard dotato di numerose tecnologie innovative. Le scarpette Infinite
Ride sono state progettate con
soluzioni rivoluzionarie, sviluppate
per soddisfare elevati standard
in quanto a capacità di ammortizzazione, comfort e durabilità.
Fabbricate senza cuciture, sono
sagomate in 3D e molto compatte per migliorare il riding.
DEELUxE - Spark Summit tfp
Eccellente in condizioni estreme, questo scarpone combina dettagli tecnici dalle performance elevate e
un design sottile e preciso. Il comfort di calzata è
ottimale grazie alla personalizzazione dei volumi.
Lunga durabilità e tenuta precisa e sicura su ogni tipo
di superficie sono assicurate dalla suola Vibram. La
tomaia è fabbricata con pelle di qualità ed è rinforzata con supporti in gomma, che aumentano la
protezione e la durata. La membrana in Sympatex
agisce regolando in maniera ottimale la fuoriuscita
di vapore acqueo.
“L’innovativo sistema
di chiusura Double Take
mette fine ai consueti
problemi di scivolamento
dei ganci e assicura
saldamente
il piede offrendo
il massimo in termini
di controllo e di risposta.
L’allacciatura a livello
della caviglia è inoltre
pensata per consentire
ottime performance
e fit preciso”.
Jeremy sladen,
snowboard Asylum, uK
“A lungo Ion è stato
riconosciuto come
il modello più innovativo
presente sul mercato
e questa nuova versione
non smentisce tale fama.
La nuova scarpetta
Infinite combina
tecnologie performanti
e materiali di impiego
di prima qualità, dando
vita a uno scarpone
in grado di assicurare
prestazioni che durano
per una vita intera”.
Jeremy sladen,
snowboard Asylum, uK
“Questi occhiali sono
stati progettati per offrire
un prodotto innovativo,
semplice da utilizzare
e allo stesso tempo
caratterizzato da uno
stile immediatamente
riconoscibile”.
Kd Waltner, BAcKfliP 180
ltd., shanghai (chn)
occhiAli
ZEAL OPtIcS - Brewer
Occhiali dal design molto apprezzabile come articolo fashion,
sono molto funzionali e allo stesso tempo sono realizzati con
materiali sostenibili per l’ambiente. Un modello “ecologico”
dunque, che non trascura dettagli di leggerezza e comodità
per assicurare performance ottimali.
MAscheRe
PRodotto dell’Anno
“Faccio snowboard
da diciassette anni. In tanto
tempo non ho mai visto un
sistema di cambio di lenti
veloce come questo:
la maschera Burton
Anon M2 è davvero
la più grande novità
che abbiamo visto
quest’anno”.
Aline Bock, Professionelle
snowboarderin, innsbruck
Burton Anon - M2
Grazie agli otto punti magnetici
di connessione fra il telaio e le
lenti, questa maschera è in grado di consentire un cambio di lenti estremamente veloce e
semplice. Modello molto apprezzato dalla giuria anche per la
grafica in alta risoluzione, per la rifinitura dei dettagli e per la
comodità di applicazione della fascia, è il frutto di un progetto nel complesso davvero innovativo: un prodotto altamente
tecnico al servizio dei rider.
DRAGON ALLIANcE - Nfx Goggle
Disegnata per offrire un campo visivo più ampio, questa maschera è stata creata per consentire un cambio lenti più rapido e semplice, grazie a una speciale tecnologia brevettata
che non impiega alcuna montatura rigida. Si tratta di un
prodotto davvero innovativo, sviluppato con materiali,
tecnologie di fabbricazione e manodopera di qualità.
OAKLEy - Airwave
Maschera dotata di nuova tecnologia built-in heads-up che
consente di accedere a numerose informazioni utili come i
dati relativi alle condizioni ambientali, analisi di velocità e salto, localizzazione dell’utente e dei compagni di sessione. Skier
e snowboarder possono dunque interfacciarsi in maniera immediata a tanti contenuti di interesse, attraverso un accessorio che offre performance, comfort e protezione.
cAschi
“È un casco che si
caratterizza per la
fattura eccellente,
soprattutto
considerando i dettagli
come le saldature. Molto
apprezzato è stato
anche il look con colori
a contrasto”.
tao schirrmacher,
industrial designer,
munich (ger)
GIRO - combyn
Progettato per rispondere alle
esigenze delle nuove generazioni di snowborder e freeskier, è il
primo di una nuova generazione di caschi
da neve ribattezzata Soft Shell. Il modello è
dotato di soluzioni tecniche in grado di garantire ai rider protezione e performance
prolungate nel tempo: cuore del Combyn
è la nuovissima costruzione brevettata in schiuma di Vinil Nitrile
(VN) e posizionata in diversi strati per assorbire gli urti anche ripetuti. A differenza dei tradizionali polyetirene espanso o polypropene espanso, il Vinil Nitrile è morbido e flessibile, e abbinato
a un materiale con proprietà protettive (originariamente sviluppato per i caschi da football e hockey), assicura al contempo
comfort, flessibilità e durevolezza.
MARKER - Ampire Otis
Un elemento di protezione a costruzione ibrida, che impiega Ortema X4 Protection Pads Völks per offrire performance eccellenti in termini di sicurezza e capacità di assorbimento degli impatti.
Design pulito e grafica a contrasti caratterizzano questo modello, costruito con materiali e tecnologie di qualità superiore.
”È la prima volta che
viene sviluppata una
tavola che impiega una
protezione di questo tipo.
Difficilmente si vedranno
scheggiature e l’attrezzo
manterrà un aspetto
migliore più a lungo”.
tom Wilson-north,
Boardsport source
magazin, uK
MAteRiAls&constRuction
HEAD SNOwBOARDS - Framewall
Le caratteristiche con cui è stato progettato questo modello
sono state pensate per migliorare performance e durabilità.
Disegnato con concetti innovativi che offrono un supporto
efficace per ogni rider. In particolare, la sua costruzione tridimensionale consente una perfetta distribuzione delle forze e
dei pesi. In aggiunta, i materiali di fabbricazione sono estremamente resistenti e applicati in maniera tale da proteggere la
tavola in caso di utilizzo sui terreni più accidentati.
PRotezioni
KOMPERDELL - Airshock Flex Ballistic
Una protezione sviluppata per rispondere in maniera efficace alle richieste dei rider e per offrire loro un’esperienza nuova in termini di performance e sicurezza. Costruita
riducendo sensibilmente il peso, si caratterizza per un design avanzato che veste in maniera ottimale. Comoda da
indossare, assicura una totale libertà di movimento anche in
condizioni di utilizzo davvero estreme.
ALPINEStAR- Bionic Neck Support (Bns)tech
Il supporto è stato specificamente disegnato per la
protezione della zona delicata del collo, durante
attività che comportano un rischio maggiore. La
combinazione di una struttura integrale e di un
particolare concetto per ottimizzare la postura e il
carico consente di ottenere migliori performance in
termini di leggerezza.
AccessoRi AbbigliAMento
BURtON - Gore Glove
Il palmo è fabbricato in pelle sintetica con
poliuretano ed è dotato di una speciale
tecnologia conduttiva per permettere
al rider di utilizzare in maniera più facile
alcuni oggetti di elettronica attraverso il concetto del touchscreen, dalla
fotografia alla musica al gps. Questo
sistema esclusivo è invisibile e non riduce in alcun modo le prestazioni del
guanto in termini di comfort termico e
di sensibilità.
“Questo guanto
è un vero e proprio
ritrovato tecnologico
e va incontro alle
necessità della maggior
parte dei consumatori”.
Isabell Gatzen,
Isabell Gatzen Design,
Zurich (CH)
AbbigliAMento PeR bAMbini
SyMPAtEx - tiger
Giacca disegnata pensando a funzionalità e protezione
senza trascurare l’elemento grafico. Pensata per i bambini, si caratterizza infatti per il look piacevole. Inoltre la
stampa tigrata è riflettente, per migliorare la visibilità in
condizioni di scarsa luminosità. La forma è stata tracciata per offrire un indumento funzionale e confortevole. Per finire, i materiali di fabbricazione sono stati selezionati pensando all’ambiente.
APPARel snoWboARd fReeRide
PIctURE - welcome Jacket
Parte della linea Expedition, questa giacca è la
più tecnica della
nuova collezione ed
è stata studiata per
sostenere il freddo più
rigido e le condizioni
di utilizzo più estreme.
Adatta sia per sciatori
che per gli snowboarder,
è disegnata con un fit moderno. Altamente impermeabile e traspirante, ha
uno shell a tre strati con colonna d’acqua di 2.000 mm. Disponibile in cinque
varianti colore, nella versione verde si
caratterizza per l’impiego di materiali
interamente riciclabili e di una cerniera
in polyester. L’interno è in Termal Dry,
l’esclusivo strato in Bioceramica di Picture assicura un’elevata capacità di
protezione dalla pioggia.
”Il materiale
di fabbricazione è molto
protettivo e affidabile
in ogni condizione,
mentre i dettagli tecnici
sono perfettamente
assemblati e pensati
per migliorare la durata
del capo. Molto originale
anche il fatto di proporre
una versione interamente
riciclabile”.
tom Wilson-north,
snowboard source
magazin, uK
tra i marchi non distribuiti in Italia, hanno vinto un award
anche le seguenti proposte:
Forvert – Louis Reflector, per la categoria Zaini;
Matutu Nautics – New Tec Alala, per le tavole;
Lazer – Tempted, per i caschi;
Isbjorn of Sweden – Back Flip Ski Jacket, per l’abbigliamento
per bambini.
Pointbreak Magazine 2 / 2013
23
snoWBoArd
report
686
news 2013/14
AmPlid
the morning glory
Il brand californiano 686 ha presentato all’Ispo la
nuova collezione 2013/14 caratterizzata da uno
stile sempre più street oriented. Diversi modelli infatti si prestano all’uso sia in montagna che in città e
sono caratterizzati da dettagli unici firmati 686. Anche
per la prossima collezione si rinnova la partnership con New Balance per i boots (vedi foto) e
Dickies con una linea dedicata. Interessanti saranno anche le collaborazioni con Airhole per
la linea termica intima e Crooks and Castle con una collezione skate oriented.
Questa tavola presenta l’esclusiva geometria Jekyll and Hyde che permette di trasportare il galleggiamento di una tavola convenzionale di 175 cm
in una più corta di 12 cm. Le dimensioni generose in punta e l’aumento
molto graduale dal piede anteriore consentono un notevole controllo di
curva grazie al piede posteriore che offre le più incredibili sensazioni di
surfing. La coda a rondine con camber positivo tiene perfettamente le scivolate su ghiaccio. La linea centrata della The Morning Glory permette un
gran controllo anche in condizioni di neve battuta dal vento. La tecnologia
dell’anima Hexo2 e le striscie laminate Hex Mat aumentano la reattività negli spazi stretti, mentre un’impareggiabile scivolata è garantita dalla base
Sintered GE 7.2 Lightspeed firmata Amplid.
distribuito da: snow time - 0445.621023 - [email protected]
distribuito da: gvM distribution - 335.5941838/347.3804582 - [email protected]
nitro
team gullwing X estevan oriol
La tavola Team Gullwing non ha bisogno di presentazioni, essendo estremamente polivalente e sempre ben
apprezzata da tantissimi snowboarder in tutto il mondo.
Non ha bisogno di troppe presentazioni neanche il fotografo Estevan Oriol, conosciuto per il suo libro “L.A. Womens” (da cui sono tratte alcune delle foto utilizzate per
le grafiche di questa serie di tavole) oltre che per le foto
ad alcuni top artist della scena rap (Dr. Dre, Eminem,
Fifity Cent, ecc) e a tantissime star di Hollywood (www.
estevanoriol.com). La Team Gullwing X Estevan Oriol
sarà disponibile in 5 lunghezze (dal 152 al 162) e in 4
lunghezze wide (dal 157 al 165), dotate di nuova soletta Nitro Speed Formula HD, dalle ottime performance
tecniche e dalla resa grafica davvero incredibile.
team boot
Ridefinito stagione dopo stagione, è uno scarpone solido. Sebbene le
sue caratteristiche ne facciano un prodotto soprattutto votato all’ambito
freestyle, si dimostra comunque adatto per affrontare ogni terreno e ogni
situazione. Anche per la prossima stagione torna la versione “signature”
di Eero Ettala, con le nuove varianti colori in bianco e nero. Il look è completamente rinnovato, così come i materiali e i sistemi di costruzione: ogni dettaglio è stato studiato per renderlo più leggero e
performante.
distribuito da:ndi-nitro distribution italia - 0464.514098 - [email protected]
BAstArd snoWBoArd
sedda
La grafica di questo modello è stata realizzata dal tatuatore milanese Pietro Sedda. Disponibile nelle misure 152, 156 e 159, presenta shape twintip e stance centrale, mentre la costruzione è camber con rocker in punta
e coda. Altre specifiche: tecnologia sandwich con anima in laminato verticale di faggio e pioppo in listelli interi da punta a coda, senza nodi e senza
giunzioni, soletta sinterizzata ISO 7500, fibra di vetro triassiale rinforzata,
lamine in acciaio 48 HRC con gomma antivibrante lungo tutto il perimetro e
nei punti critici della tavola, sistema di boccolatura in acciaio inossidabile
6MA e sistema 4x2. Presciolinate e pronte per l’uso con high-grade hydrocarbon blended wax di OneBallJay.
distribuito da: comvert - 02.40708037 - [email protected]
cAPitA
the Black snowboard of death
Una tavola all terrain freestyle decisamente letale (non solo per
la grafica). Altamente tecnica e completamente ridisegnata per
il 2013/14, presenta shape Mountain FK: camber nella sezione
mediana, zero-hybrid in coda e una punta rocker personalizzata.
Una configurazione che ottimizza pop, controllo e galleggiamento
in neve fresca. La tavola dispone inoltre di anima super leggera
Hover Core e Pre-Cured Carbon Fiber Boosters. Disponibile nelle
lunghezze 156, 165, 159, 162.
distribuito da: A4 distribution - 0342.683494 - [email protected]
24
Pointbreak Magazine 2 / 2013
K2 snoWBoArd
hurrithane Binding
Hurrithane è nato 5 anni fa inaugurando l’utilizzo dell’uretano nel highback. Quest’anno l’attacco firmato K2 presenta
il nuovo Tweekback FS highback, tecnologia di ispirazione
skate in grado di alleggerire e offrire massima libertà di movimento. Le soluzioni Harshmellow e Airlock accrescono ulteriormente la flessibilità dell’attacco, grazie rispettivamente alle capacità di smorzamento delle vibrazioni su tallone e punta e all’ottimale
trasferimento di energia. Altre caratteristiche tecniche: Pro-Fusion PC chasis, Custom
Caddi ankle strap con Hinge Mount e Cam-Lock Centering, Mega RADchet ed EZ Feed
Housing, Canted Seamless Eva, Tool-Less Adjust Power Ramp.
distribuito da: the group distribution - 0536.60731 - [email protected]
Burton
custom restricted
Tavola aggressiva e dalla grafica accattivante. Presenta anima Super Fly II con
Dualzone EGD, flex e shape twin, profilo
camber. Realizzata in fibra di vetro 45° Carbon Highlights e Sintered WFO base, dispone
delle tecnologie Squeezebox, Frostbite Edges, Pro-Tip e Infinite Ride.
distribuito da: sport Agency - 039.790600 - [email protected]
dc
Avaris Boot
Scarpone dotato di una soletta esterna in UniLite, un materiale molto leggero brevettato da DC. Il modello si caratterizza per l’innovativo sistema
di allacciatura Single Line Closure. Veloce, facile e sicuro, permette di assicurare perfettamente la calzatura al piede con un solo gesto. Disegnato
con linee funzionali, consente personalizzazioni eccellenti della calzata e
di regolare i lacci mentre sono ancora in posizione bloccata. Colori: black
print, black, grey, orange/white. Taglie: 7/11,5 - 12 -13.
distribuito da: california sport – 011.9277943 – [email protected]
BAtAleon
linea Whitegold
Per la stagione 13/14 Bataleon introduce al pubblico
l’esclusiva nuova linea Whitegold, frutto della collaborazione con Kevin Sansalone. Tre nuovi modelli di
tavole dotati della Triple Base Technology di Bataleon, per garantire un’esperienza di backcountry freestyle senza precedenti. Dal punto di vista
tecnico tutte le tavole sono realizzate a partire dall’anima Verylight Core di Bataleon, con rinforzi
in carbonio a V e longitudinali, splittabili in due sci identici per gli amanti dello split boarding. La
soletta sinterizzata e le lamine Lightning edge garantiscono scorrevolezza e controllo, mentre le
boccole 24 Party Pattern, con specifici inserti arretrati Backseat Inserts, permettono un preciso
setting del proprio passo e set back per adattarsi alle più pesanti condizioni di powder. Ciò che
realmente distingue i modelli Flyer (in foto), North e Shaka, a parte l’outline shape, è l’utilizzo di tre
differenti TBT, rispettivamente Freestyle, Freeride e Pow.
distribuito da: Wood Morning - 06.43251922 - [email protected]
BillABong
the garage collection
Billabong è nata dai boardshort fatti a mano e cuciti in cucina o nei sedili posteriori di un van. L’outerwear di The
Garage Collection è concepito con la stessa filosofia artigianale e “fai da te”. Wolle Nyvelt, team rider internazionale Billabong, incarna perfettamente questo spirito. La
collaborazione celebra infatti sia il riding progressivo di
Wolle che l’estetica moderna e originale confezionata da
Billabong. A ciò si aggiunge inoltre l’unione con Absinthe, il cui stile classico di filmare
con camere da 16 mm è espressione degli stessi valori artigianali. Lavorando assieme
e scambiandosi idee, la cifra esclusiva della loro grana vintage ha permeato la Garage
Collection firmata Billabong. In foto il capo Pier Jacket.
distribuiti da: funnel - 0558.827272 - [email protected]
northWAve
legend
Compatto, comodo; supporto totale dove e quando vuoi; stile unico
per essere sempre cool in ogni run. La suola Hypershock concede una
trazione potente e solida, un grip demoniaco e un folle assorbimento
degli shocks, l’allacciatura veloce e il design pulito rendono Legend veramente accattivante. La scarpetta TF2, completamente impermeabile,
mantiene il calore naturale del corpo, mentre il sistema di ritenzione del
tallone 540° garantisce un comfort incredibile. Presenta inoltre l’esclusivo Thermowelded piping nella zona della caviglia, per un sostegno
progressivo dal tallone al polpaccio.
sAlomon
time machine
Tavola all mountain versatile e dal
flex maneggevole. Le sue specifiche tecniche la rendono adatta a diversi tipi di contesto. Il modello è dotato di Directional
Twin Shape ed è disegnato con un profilo di tipo Cross e Quadratic side cut. La costruzione
del supporto è in Ghost Basalt. La tavola è personalizzata con Aspen Strong Core, Royal
Rubber Pads Suspensions, Sintered Base e Flex 6. Misure disponibili: 153, 156, 159, 162,
165 cm. Prezzo consigliato: 440 euro.
distribuito da: Amer sports – 0422.5291 – www.salomonsnowboards.com
liB tech
t.rice Pro c2 BtX
That’s it That’s All, Art of Flight, King
of the Hill, Supernatural… questa è
la tavola con cui Travis Race ha fatto di tutto. Disegnata insieme allo stesso Travis, presenta la potente forma C2 Banana,
eccellente in ogni condizione. Due sono gli shape disponibili: 161.5 e 164.5 specifiche
per powder, 150, 153 e 157 focalizzate invece per il park. La miscela di camber e rocker
preferita da Rice conferisce potenza, precisione e stabilità, grande reattività e pop. Tra le
altre specifiche: H-pop Core, Axis Iversion Bi-Ax e Tri-Ax, Power Transfer Internal sidewalls, UHMW External sidewall, Co Sint Base.
distribuito da: holysport - 0584.913743 - [email protected]
QuiKsilver
first class gtX Jacket
Giacca tecnica da neve con cappuccio, in colore marrone, dalla linea lunga e dal taglio slim, realizzata in 100%
nylon e 2L Gore-Tex ripstop shell, con tecnologia Quikteck
Insulation 1 (40-60 gr di isolamento). È un pro model utilizzato da Travis Rice.
distribuito da: northwave - 0423.288500 - [email protected]
thirtYtWo
ries
lashed Bradshaw signature se
Il pro Chris Bradshaw ha scelto il modello di scarpone Lashed e per la prossima stagione invernale 13/14 ne firma la nuova signature series. Dopo l’introduzione su tutta la linea delle scarpette
100% termoformabili, ThirtyTwo ha introdotto anche su questo modello il 1:1
Lasting, che consiste nell’esatta corrispondenza di taglia tra scafo e scarpetta, mezze misure comprese, per incrementare ulteriormente il fit. La speciale
mescola STI Evolution Foam fonde intersuola e suola in un’unica soluzione
compatta, resistente e ancor più leggera. Disponibile anche con allacciatura
Fast Track, il Lashed ha un flex medio ed è perfetto per i rider amanti del park
e del jibbing che necessitano di libertà di movimento e sostegno torsionale. Disponibile nei colori bradshaw grey, assorted 999, black/white,
blue, green/orange, white, black, crab grab black/orange.
distribuito da: friendistribution - 0564.21366 - [email protected]
rough
signature series
Una serie completamente rinnovata nello shape, caratterizzata da super pop,
flex medio-morbido e damn flex camber. Una tavola “street”, molto stabile
sulle strutture. Consente di affrontare facilmente le situazioni più impegnative
e garantisce un’elevata potenza negli ollie. Pensata, progettata e costruita per
rider ambiziosi, è disponibile nelle misure da 148, 151 e 154 cm.
distribuito da: Rough snowboards & distribution
335.7236810 - [email protected]
vÖlKl snoWBoArds
Jibster sQd
Non esistono linee guida per lo snowboard in street, tutto può essere “raidabile”, basta avere un po’ di inventiva e un minimo di bravura per creare ovunque
dei piccoli park. Dall’unione di core e tecnologia nasce la Jibster SQD. Questa
tavola è disegnata per chi richiede le massime prestazioni in street. Resistente
agli stress e agli urti grazie ai fianchetti in ABS e TPU Dampening, Jibster SQD
è dotata dell’innovativa Convex Slide Base che diminuisce notevolmente il
rischio di brutte grippate sui rail oppure durante i flat trick.
distribuito da:
völkl snowboards italia - 06.86983343 - www.volkl-snowboards.it
roXY
torah Bright luminous jacket
Giacca tecnica da neve con cappuccio, in colore blu e
grafica a pennellate bianche, dal fit extra-long, in 100%
polyestere, idrorepellente e impermeabile fino a 10k, realizzata con tecnologia Quikteck Insulation 3 (125-260gr
isolamento) e 3M Thinsulate Platinum. Eccellente tenuta
di calore anche nelle giornate più fredde e in powder.
distribuito da: haapiti - 02.39005065
[email protected]
ride
hellcat
Novità della prossima stagione, Hellcat è una
tavola freestyle all-mountain disegnata per le
ragazze grazie al Ladies Specific Design (LSD)
Shaping. Parte della serie Right Sized, questo modello offre al mondo femminile la libertà di
utilizzare una tavola più lunga con più galleggiamento o una più corta che elimina la frizione
in punta. Lo shape Hybrid LowRize combina l’ottimo bilanciamento offerto da facilità d’uso e
performance elevata con il rocker LowRize in punta e coda e il micro-camber sotto i piedi.
Strati di carbonio Popwalls e materiali Slimewalls massimizzano risposta, grip e stabilità.
distribuito da: the group distribution - 0536.60731 - [email protected]
rome sds
Artifact
Flex morbido e divertente. La geometria presenta Stay Positive
Camber e shape True Twin. Diverse le soluzioni tecniche alla base
di questa tavola, come la barra HotRods posto sotto gli attacchi
all’interno dell’anima, per migliorare pop e reattività, o come il
QuickRip Sidecut, in grado di offrire grande manovrabilità e stabilità. Glass Impact Plates aiuta l’ammortizzazione. Altre caratteristiche: Impact Core Matrix, StraightBiax Laminate, Impact Base.
distribuito da: option distribution - 06.97606206 - [email protected]
Pointbreak Magazine 2 / 2013
25
freeride & freesKi
report
oAKleY
giacca lutsen
BlAcK croWs
venor
Parte del set pro realizzato per Grete Eliassen, la giacca Lutsen
è un efficace guscio protettivo traspirante, in grado di ottimizzare la temperatura corporea e mantenere le prestazioni ai
massimi livelli anche nelle condizioni atmosferiche più estreme. Insieme agli altri 2 strati di cui sono composte le linee
Pro di Oakley e ai pantaloni, forma un completo che ben
sfrutta il sistema Oakley Smart Climate Control, basato sul
concetto di vestizione a strati. Tra i numerosi dettagli tecnici vi sono aperture di aerazione in punti strategici, ghetta
antivento, sistema antineve con aggancio al pantalone,
collo in parte spazzolato e tasche di vario genere.
Il nuovo arrivato della divisione Freeski di Black Crows.
Un attrezzo progettato per dare le migliori prestazioni a
qualsiasi velocità e su qualsiasi struttura, un vero park
blaster (nella foto in giallo).
ova freebird
Novità nella divisione Ski Touring. Ova Freebird (in blu)
è stato progettato per skitourer e freerider esigenti, che
vogliono godersi a pieno la montagna senza dover sacrificare il confort nella sciata. Le misure sono le stesse del modello “fratello” Ova e grazie a un’accurata
selezione di legnami e componenti risulta essere il più
leggero della linea.
distribuito da: oakley - 00800.62553938 - www.oakley.com
Atomic
Waymaker tour 110
distribuito da: black crows
+33(0)389.301.031 - [email protected]
Modello di punta della nuova gamma, è uno scarpone realizzato per garantire performance eccellenti e consentire una calzata confortevole. La larghezza da 101 mm
lo rende molto comodo e adatto per le risalite. Allo stesso tempo, la Carbon Spine
leggera e rigida e il design compatto a tre ganci assicurano un trasferimento diretto
della potenza, per sciare senza problemi in condizioni molto ripide. La tecnologia
Free/Lock System è stata studiata per consentire libertà di movimento in salita. In
discesa, il gambetto e il guscio si chiudono meccanicamente, così
da evitare movimenti non voluti e garantendo un sostegno sicuro. Per
finire, le suole sono in gomma Skywalk e assicurano una maggiore presa su neve, ghiaccio e roccia. Essendo intercambiabili, si adattano ai
sistemi di attacco Touring e Alpine. Il Waymaker Tour è molto leggero per
essere uno scarpone da alte performance, aspetto che agevola ulteriormente la fase di salita. La Carbon Spine, il guscio Pebax e la
soletta Intuition riducono efficacemente il peso della calzatura:
solo 1.750 gr.
scott
surf’air
Uno sci leggero, stabile e versatile, perfetto per affrontare le situazioni più impegnative in neve fresca. La costruzione Sandwich
Sidewall presenta anima in legno paulownia e Pro-Tip Rocker 350.
Dispone inoltre delle tecnologie Dual Radius e Factory Finish. Disponibile al prezzo di 499 euro, nelle lunghezze 158 cm (1.180 gr),
168 cm (1.320 gr) e 178 cm (1.480 gr).
distribuito da: scott italia - 035.756144 - [email protected]
distribuito da: Amer sports - 0422.5291 - [email protected]
norronA
completo narvik gore-tex 2l
Outfit tecnico che comprende una giacca molto morbida,
perfetta per il freestyle sia su pista che fuori pista. È fabbricato con uno speciale nylon riciclato impermeabile e con
laminato Gore-Tex a doppio strato. È inoltre dotata di una
fodera interna garzata che offre calore e comfort. Disegnata con un taglio lungo e cascante, è provvista di tasche
scalda mano, ghette per le braccia, gonnellino anti neve,
sistema di ventilazione in mesh. Peso: 946 gr. I pantaloni
in abbinamento sono realizzati con lo stesso tessuto traspirante e si caratterizzano per un design moderno, con le
tasche laterali modello cargo. Il modello si completa con
Zip-seal system e Snap-seal system, ha la regolazione in
vita personalizzabile e rinforzi interni sulla parte inferiore
della giacca. Un supporto in Cordura all’altezza dello scarpone consente un minore consumo del capo.
Vincitore di un Ispo Award, questo modello di bastoncini per freeride è stato
progettato per garantire un grip ottimale in ogni direzione. La sua proprietà antiscivolo a 360° è stata migliorata per la nuova collezione, essendo ergonomica e con una superiore maneggevolezza. Una sottile cordicella è stata inoltre
applicata per un utilizzo in caso di necessità. Questa sostituisce la classica
fibbia, che solitamente non viene impiegata da freerider e freeskier per essere
liberi di abbandonare l’attrezzo in caso di incidenti o valanghe. La struttura è
leggera e fabbricata in alluminio ad alta densità. È molto robusto grazie alla
speciale costruzione del tubo. È inoltre disponibile nella versione Vario, regolabile da 90 a 125 cm.
distribuito da: www.norrona.com
distribuito da: Prifa - 0471.786118 - [email protected]
KomPerdell
slopestyle sticks disco
dAlBello / rdp – il moro
Realizzati per freeride e freestyle, i modelli della collezione Rdp nascono dalla collaborazione fra gli
ingegneri del brand e alcuni dei migliori atleti del
mondo. Glen Plake, Tanner Hall, Sean Pettit, Russ
Henshaw, JF Houle, Jacob Wester, Markus Eder e
Nick Goepper tuttora impiegano questi scarponi per
le loro sessioni. Ottima tenuta e capacità di ammortizzazione si combinano con la leggerezza e reattività dei materiali. La particolare costruzione a
tre pezzi Cabrio Design presenta un’apertura parziale nella parte superiore dello
scafo, precisamente nella zona di calzata.
Il risultato sono flessione progressiva e sostegno efficace. È inoltre dotato della tecnologia esclusiva Contour 4 Shell-Fit di Dalbello. Progettata per avvolgere
perfettamente il piede, migliora il comfort all’altezza
dei quattro punti critici della calzata (caviglia, tallone, quinto metatarso e navicolare). La chiusura
del tallone Dynalinkrearfoot Retention consente
il bloccaggio alla parte posteriore piuttosto che
sul gambetto. La leva di chiusura nella zona della punta è invertita per chiudersi all’altezza della
parte superiore e non di lato e dunque prevenire la rottura.
contour 4 shell-fit
distribuito da: dalbello - 0423.55641 - [email protected]
26
Pointbreak Magazine 2 / 2013
dynalinkrearfoot retention
nordicA
Bushywayne
APo
sammy c Pro
È il modello prefetito da Sammy Carlson, non occorre aggiungere molto altro. Molto grintoso, è perfetto per slopestyle e big air. Il taglio di grandi dimensioni consente di solcare
la neve con maggiore efficacia e allo stesso tempo di svitarsi
con grande facilità. Allo stesso tempo, questa soluzione permette di mantenere un atterraggio più morbido. Progettato
da Nico Thomas, si caratterizza oltretutto per l’impiego di
un camber tradizionale: un vero e proprio ritorno alle origini.
Fra i dettagli che compongono questi sci figurano PB Perf
Core, 2D Dual Fiberglass, Sintered 8000 Base, Stone Grind
e Slanted Minicap Sidewall.
distribuito da: snowide
0450055128 - [email protected]
ArmAdA
Arw
Coppia di sci pensata per le donne. Versatili e perfetti come sci
da tutti i giorni, si caratterizzano per la costruzione Hybrid Double Zone Core e Arso. Sono stati sviluppati pensando alle sciatrici all-mountain che non perdono l’occasione di divertirsi con i
propri jump e jib nel park o effettuare uscite urban rail. Sono inoltre dotati di dettagli tecnici di qualità, come Positive Camber, S7
Base, Ck Stringer, Laminate Matrix e 2.5 impact edge. Misure disponibili: 161, 166 cm. Dimensioni: 116/83/106 mm, 117/84/107
mm. Raggio di curvatura: 17,5 e 18,5 m.
“A volte ho voglia di andare al park, altre volte sono più da powder ed esco
per un’escursione prima di lanciarmi sulla neve” racconta Rory Bushfield.
“Altre volte ancora mi piace sfidarmi con gli amici in discesa o in uno slopestyle contest. Gli sci Bushywayne mi permettono di fare tutto questo e molto
di più. Di grandi dimensioni e robusto, è dotato di una coda più rigida per
offrire un’elevata stabilità: è tutto quello che ho sempre cercato nella mia
vita”. La grafica di questo modello è stata realizzata in collaborazione con
l’illustratore americano Peter John de Villers.
distribuito da: nordica - 0422.7285 - [email protected]
White doctor
lt 9
Le novità proposte per la prossima stagione invernale sono state realizzate per offrire
dei modelli di sci caratterizzati da uno stile elegante. Pensati per chi vuole sciare tutto
il giorno, su ogni tipo di neve e con il proprio stile personale. Nascono dall’esperienza
e dalle capacità tecniche di White Doctor. Funzionalità e semplicità dei dettagli sono
i concetti che stanno alla base del progetto, che conta fra I suoi principali artefici Eric
Bobrowicz. Conosciuto all’interno dell’ambiente come Bob, in 20 di carriera ha lavorato
con aziede e atleti di livello e ha dato vita a modelli come Scratch e Pro Twin. La linea
Lt è la più leggera e si compone di sci maneggevoli, perfetti sia su pista che powder.
Lt 9 è perfetto per il touring e si configura con un disegno appositamente realizzato
per migliorare il ride e garantire un galleggiamento ottimale. Come tutti prodotti della
collezione, è fabbricato in Europa con materiali di qualità.
distribuito da: snowide - +33.0450055128 - [email protected]
distribuito da: oberalp – 0471.242900 – [email protected]
K2
Amp rictor 90Xti
movement
Pro model Jules Bonnaire
Coppia di sci dalle caratteristiche pensate per freestyler di alto livello, che richiedono un prodotto in grado di supportare le evoluzioni più difficili. Questo
modello viene fabbricato selezionando materiali di qualità e adeguati a un uso
intenso sui rail più duri o nei park. Spessore: 114-84-105 e 115-84-106 mm.
Misure disponibili: 170 e 177 cm. Raggio di curvatura: 18 e 19 m. Peso: 1,55
e 1,65 kg.
distribuito da: boardcore - 02.66800814 - [email protected]
sWeet
salvation Jacket
Sweet Protection presenta per la prossima stagione 2013/14 la Salvation Jacket. Il modello
è una giacca allround Gore-Tex 3 strati molto
resistente, pensata per interminabili giornate
di freeride. Ricchissima, senza concessioni
al superfluo. Ghetta interna staccabile, ventilazione ascellare, tasche laminate sia internamente che esternamente, cappuccio compatibile con l’impiego del casco, polsini asimmetrici.
Disponibile nei colori bird blue, scorch red, acetone
green e gunmetal blue (foto).
L’acronimo del nome sta per All-Mountain Performance. Amp è
una linea progettata per sciatori di ogni livello e per adattarsi
efficacemente a diverse condizioni del terreno. Tutti i modelli in
catalogo sono stati rinnovati, a partire dalle tecnologie avanzate
fino al disegno e alla larghezza. L’ultimo entrato nella collezione
ha uno spessore di 90 mm e si caratterizza per la massima versatilità. Dotato di At RoX Technology e del nuovo sistema di attacchi
K2/Marker Mxc, è fabbricato in laminato metallico e Hybritech Sidewall. Tapered Tip, Powder Tip e Tip/Tail Skin Grommets caratterizzano la configurazione di punta e coda per offrire un’ottimale
capacità di riding. Misure: 163, 170, 177, 184 cm.
distribuito da: the group distribution
0536.60731 - [email protected]
mAsters
Winter touring
Un modello adatto alle attività di back country su neve fresca. Il bastoncino realizzato in lega di alluminio 7075 F56 è di misura regolabile da
77 cm a 135 cm e si configura in due sezioni ø 16 - 14. È equipaggiato
con manopola T4 fabbricata in morbida gomma e dotata di passamano
con sistema brevettato Automatic Stop. Si caratterizza inoltre per l’impiego del metodo di bloccaggio delle sezioni Clamper, di facile utilizzo
grazie alla leva esterna. Il supporto brevettato RBS - Replacement Basket System è costruito con puntale lungo (90 mm) e punta in tungsteno. In dotazione: tre diversi diametri di rotella (ø 55 – 95 – 120 mm) e
tappo proteggi punta.
distribuito da: Masters srl - 0424.524133 - www.masters.it
distribuito da: ko ko - 348.2291944 - [email protected]
Pointbreak Magazine 2 / 2013
27
Accessori
report
Products
dAinese
vizor flex helmet
evoc
camera Pack 26 lt
Le novità presentate per la nuova collezione sci Dainese vanno
a comporre una linea altamente performante, pensata per gli
amanti dello sci e sviluppata per offrire sicurezza e comfort prima
di tutto. Il modello Vizor Flex Helmet è un casco dotato di due visiere
in policarbonato. Una è realizzata con una gradazione colore scura,
l’altra in una variante arancio, ed entrambe sono pensate per consentire di mantenere
a livello ottimale le condizioni di visibilità in qualsiasi condizione atmosferica. La calotta
in abs integra un inserto in policarbonato stampato a forma di nido d’ape. In questo
modo, grazie anche al guscio interno in polistirolo espanso, viene consentito un libero e
continuo passaggio d’aria. A livello grafico, è presentato una verniciatura opaca.
Zaino progettato per trasportare con praticità l’attrezzatura fotografica anche durante le attività più dinamiche. Fabbricato con
materiali di alta qualità ripstop, è provvisto di un sofisticato
sistema di allacciatura e fissaggio. I volumi interni sono stati
distribuiti in maniera intelligente per consentire un accesso
rapido e comodo agli strumenti e sono interamente personalizzabili in base al carico da stivare. In questo modo è possibile affrontare ogni tipo di contesto si presenti in vista dei proshooting all’aria aperta. Nella parte esterna dello zaino sono
stati inseriti numerosi dettagli funzionali, pensati per l’attacco di treppiede, sci e snowboard. In questo senso è un vero
e proprio modello funzionale tanto quanto quelli sviluppati
per la pratica del freeride. Inoltre è dotato di una tasca porta
laptop, indispensabile per un operatore del settore media
che necessita di essere sempre pronto a scaricare e lavorare sul materiale appena realizzato. Volume: 26 lt.
distribuito da: dainese - 0444.224100 - [email protected]
drAgon
Advanced Projects X
È una maschera realizzata con concetti e
stile orientati verso un minimalismo estremo. Questo modello è infatti interamente costruito
senza telaio e con un design innovativo. I dettagli sono stati
curati per migliorare in maniera significativa la visione periferica e per offrire prestazioni di livello elevato. In aggiunta
a tale struttura frameless, Advanced Project X impiega una
tecnologia di lenti brevettata che la rende il prodotto di
punta della linea presentata in fiera. Si tratta
del sistema Infinity Lens, progettato appunto per valorizzare al massimo le caratteristiche e le linee della maschera. Progettata e
testata nel backcountry del Colorado, è inoltre stata
realizzata in versione Xs. Disegnata con dimensioni ridotte
del 20%, impiega la stessa tecnologia di lenti ed è stata pensata per chi cerca un telaio più piccolo che allo stesso tempo
non comprometta vestibilità e prestazioni.
distribuito da: 4guimp s.r.l. - 010.8935035 - [email protected]
Advanced Project X
Advanced Project Xs
distribuito da: option distribution - 06.97606206 - [email protected]
Poc
spine vpd 2.0 Back
Gli esperti del marchio sono da sempre votati allo
sviluppo di prodotti tecnologici e innovativi. Muovendosi in questa direzione dunque, hanno realizzato una completa linea di accessori per le
attività di montagna. Questo zaino è pensato per
la sicurezza di chi fa sport all’aria aperta particolarmente attivi. Fabbricato con Vpd, uno dei materiali più
efficaci per quanto riguarda la capacità di assorbimento
degli urti. È estremamente leggero ed è stato progettato cercando di eliminare tutti i materiali non necessari senza tuttavia rischiare di togliere nulla
al fattore sicurezza. Molto flessibile, è disegnato con un design minimalista.
distribuito da: summit - 0471.793164 - [email protected]
sAndBoX
classic snow
La cura per lo sviluppo di questo modello è stata soprattutto orientata cercando di interpretare le esigenze di utilizzo
che incontrano i giovani di oggi. Quando nascevano i big air
contest, di solito bastava semplicemente atterrare in piedi per aggiudicarsi il primo posto. Al giorno d’oggi le stelle nascenti si sfidano
a suon di doppi e tripli cork da kicker giganti spesso ghiacciati. Gli
standard che dunque si impone il brand in termini di sicurezza devono
soddisfare queste necessità e assicurare comfort e stile. Il casco Classic Snow 13/14 è
compatto e funzionale e comprende due set di differenti spessori interni, per aggiustare
il fit. Copri orecchi e attacco per la mascherina sono rimovibili. Disponibile con un bel
set di adesivi è proposto nella versione colore Red Team.
distribuito da: Wood Morning - 06.43251922 - [email protected]
28
Pointbreak Magazine 2 / 2013
pri
niloX
linea Acqua - swimsonic
Questo modello è il primo di una serie di prodotti
sviluppata in collaborazione con Federica Pellegrini.
Lettore mp3 pensato per l’impiego durante le attività acquatiche e non solo, è dotato di un doppio
set di auricolari. Da una parte, gli speciali auricolari
“sport” con cavo corto sono stati creati appositamente per l’esercizio di una disciplina come il nuoto e garantiscono totale impermeabilità oltre che praticità. Dall’altra,
le cuffie in ear con cavo lungo sono altresì funzionali per le attività sportive come la
corsa. Progettata per garantire comodità di utilizzo e versatilità di impiego, questa
novità è dotata di una fascia in silicone e di una in tessuto elastico che consentono
un fissaggio confortevole e sicuro. Disponibile in tre varianti colore: bianco, azzurro
e nero. Prezzo consigliato: 109 euro.
distribuito da: nilox - 0362.4961 - www.nilox.com
dAKine
Abs signal
Le due serie di zaini Altitude per back country sono state
progettate per combinarsi alla perfezione con il sistema Abs
Vario. In questo modo è possibile scegliere se impiegare o
meno il supporto di sicurezza anti valanga in base alle proprie uscite. Il modello è dotato di numerosi dettagli funzionali
per il trasporto degli oggetti utili e dell’attrezzatura, cinghia di
compressione per il carico, cintura in vita imbottita e fischietto
di salvataggio. Capacità: 25 lt; 40 lt. Peso: 1,5 kg (3,3 kg con
sistema abs); 1,8 kg (3,6 kg con sistema abs). Misure: 53 x 28
x 20 cm; 71 x 30 x 30 cm. Prezzo consigliato: 200 euro (versione da 25 lt); 230 euro (versione da 40 lt).
Le cerniere Ykk consentono di separare facilmente e rapidamente l’unità di base dello zaino, per preparare l’attacco
del sistema abs.
L’unità di base del sistema
abs Vario è venduto separatamente e si può facilmente applicare allo zaino, sia nella versione da 25 lt che per quella
da 40 lt.
distribuito da: funnel
0558.827272 - [email protected]
sPY
doom
Novità creata per consentire un cambio di lenti facile e veloce. La tecnologia Locksteady
è pratica e funzionale e si attiva con tre semplici gesti: push, pop and lock. In questo
modo è possibile essere sempre pronti quando le condizioni ambientali cambiano repentinamente. È provvista di una doppia lente sferica Arc, dotata di tecnologia antigraffio
e in grado di offrire protezione 100% dai raggi Uv. All’interno della confezione è anche
disponibile una seconda lente a specchio maggiormente protettiva. La montatura della
maschera è fabbricata con un flessibile poliuretano che consente una vestibilità ottimale
e con un triplo strato di schiuma Isotron con Dri-Force. Comoda da indossare grazie alla
striscia in silicone applicata all’elastico, è disponibile anche con la fascia Flight compatibile con tutti i caschi.
distribuito da: A4 distribution - 0342.683494 - [email protected]
smith
vice
Modello al top di gamma di una serie di
maschere tecniche semi-rimless, questa novità dal taglio oversize è disegnata
per offrire un campo visivo ottimale. La
montatura minimalista consente infatti di
lasciare libere anche le zone periferiche.
Le lenti sono sferiche di tipo Carbonic-X
con ottica Tlt, mentre la lente interna 5X
è dotata di tecnologia anti appannamento.
Comoda e funzionale, è dotata di elastico
con banda siliconata a regolazione rapida
e clip, imbottitura DriWix in gommapiuma
a triplo strato, tecnologia brevettata Vaporator con filtro Porex e sistema di posizionamento con stabilizzatori a snodo. Compatibile con il casco, si caratterizza per la
vestibilità di tipo Medium. È abbinata una
custodia in microfibra.
distribuito da: safilo (divisione sport)
0496.985111 - [email protected]
level
i-thunder X-trafit
Questo guanto fa parte della linea Fusion
Trend della nuova stagione. Grazie alla
membrana Gore-Tex con tecnologia di
prodotto X-Trafit è perfettamente impermeabile, antivento e traspirante. Un inserto fleece isola dal freddo e dagli agenti. Dotato di un’innovativa costruzione a
strati, è disegnato per consentire un’ottimale qualità
del movimento e una
presa efficace. In
questo modo è più
facile maneggiare
bastoncini, zip, occhiali e altri oggetti.
Il modello è realizzato con trattamento idro repellente, ha il
polsino ridotto per maggiore comodità ed è provvisto di pulisci naso, palmo
in pelle e storm leash. Per finire, il sistema
I-Touch con pelle conduttiva applicato
sulle dita dell’indice e del pollice permette di utilizzare lo smartphone.
distribuito da: level
0342.564250 - [email protected]
glorifY
g3 Beach Jp
Jason Polakow, leggenda australiana del windsurf, ha
scelto di affiancare il suo nome a quello di questo occhiale da sole. Le sue iniziali sono disegnate in calce
sulla grafica di questo modello, a suggello dello stile
personale e ben definito che caratterizza questa chicca
da collezione. La montatura nera e le lenti color antracite conferiscono al prodotto un’aria accattivante, così
come il logo blu metallizzato Glorify sulle aste. Fabbricato con un materiale e una struttura estremamente resistenti (Glorify I-flex per le lenti e Glorify G-Flex per la
montatura), è inoltre disponibile con l’aggiunta di particolari parti gommate sulle bacchette per farlo galleggiare sull’acqua. Disegnato per consentire una vestibilità
ottimale, offre protezione dai raggi Uva/Uvb fino a 400
nm ed è disponibile anche con lenti da vista.
distribuito da: sordelli franco srl - 0331.864131 - [email protected]
cartoline dalla fiera
Partnership curiose: le esclusive borracce sigg by Tony Hawk
la jacuzzi allo stand niloX
non passava certo
inosservata per il suo contenuto
Tavole dc in perpetuo movimento
A qualcuno la musica piace davvero tanto
Girls power a 69 slAm
Chi ha dimenticato la colonna vertebrale allo stand Poc?
In fiera non mancano mai i supporti alcolici
Sopra e a destra: curiosa presentazione di due outfit completi firmati ArmAdA
L’angolo dedicato allo snowboard che tutti vorrebbero
Il “nude look” piace sempre
30
Sul ring dAlBello i rider mostrano i muscoli
Sopra e a destra: non solo auto allo stand K2, che brandizza anche le corna di cervo!
Una vecchia adv firmata vÖlKl
Testimonial “felini” da movement
In fiera è spuntato pure Chuck Norris…
see You At isPo 2014 (26-29 gennaio)
Pointbreak Magazine 2 / 2013

Documenti analoghi

Pointbreak Magazine 6_2014

Pointbreak Magazine 6_2014 Editore: Sport Press S.r.l. Direttore Responsabile: ANGELO FRIGERIO Direttore Editoriale: BENEDETTO SIRONI Redazione: Corso della Resistenza, 23 - 20821 Meda (MB) Tel: 0362.600469 Fax: 0362.600616 ...

Dettagli