Novità librarie dicembre 2016

Commenti

Transcript

Novità librarie dicembre 2016
Novità narrativa -
DICEMBRE 2016 – parte prima
Colin Dexter. La strada nel bosco.
L'ispettore Morse ha fatto le cose per bene: ha scelto una destinazione non lontana, per
evitare l'aereo, ma ricca di cultura e bellezze naturali; ha trovato un bell'albergo in riva
al mare, nel Dorset, e una volta tanto è andato per davvero in vacanza. Perché non
provare a rilassarsi un po'? Magari con l'aiuto di un'affascinante sconosciuta, sdegnosa
e ambigua quanto basta a rendere molto piacevole l'occasionale ricaduta nel vizio di
curiosare nelle vite altrui. Ma mentre Morse si gode il meritato riposo, la polizia di
Oxford è sotto pressione. Per cominciare una banda di teppisti fuori controllo turba da
giorni l'ordine pubblico mettendo a rischio la reputazione delle forze dell'ordine. E poi
qualcuno ha fatto arrivare al Capo della Polizia un enigmatico poema sul caso di una
ragazza svanita nel nulla un anno prima. Forse in quei versi c'è la chiave di un mistero
rimasto irrisolto...
De Gregori, Consita Non chiedermi quando
Il romanzo racconta la vita di una protagonista del Novecento, Dacia Maraini. E lo fa
grazie a una voce che mette a nudo le emozioni, svelando l'unicità nascosta in ogni
esistenza. La cronaca si fa storia vera e immaginario collettivo, raccontando un viaggio
n cui l'eccezionalità è stata la norma: una famiglia che ha rotto ogni schema, la
scrittura, e poi Moravia, Pasolini, il femminismo...
Sandrone Dazieri, L'angelo
il treno ad alta velocità Milano-Roma entra alla stazione Termini la polizia ferroviaria ha
una terribile sorpresa: i passeggeri della carrozza Top, il vagone più esclusivo e
costoso, sono tutti morti. La prima a entrare nella carrozza è Colomba Caselli,
vicequestore dai muscoli d'acciaio e l'anima fragile. I primi indizi portano verso il
terrorismo islamico, arriva anche un video in cui due uomini rivendicano l'attentato in
nome dell'Isis. Ma Colomba capisce che qualcosa non va. E si rende conto che l'unica
cosa che può fare è chiedere l'aiuto della sola persona che riesce a vedere attraverso
la nebbia di bugie e depistaggi: Dante Torre. Colomba e Dante non si parlano da mesi,
da quando lui, dopo la morte del suo aguzzino, l'uomo che si faceva chiamare "Il
Padre", si è perso dietro ai suoi fantasmi. Convinto che ci sia un complotto ai suoi
danni, è ossessionato dalla ricerca dei mandanti del Padre e del fantomatico individuo
che gli ha telefonato...
Francesca Riario Sforza, Io, Caterina
Caterina Sforza. Figlia illegittima di Galeazzo Maria Sforza, Caterina ha dato prova del suo
carattere già a dieci anni, quando si è proposta per diventare la moglie di Girolamo Riario, in
sostituzione della cugina undicenne, giudicata troppo giovane per consumare il matrimonio.
Dotata di una cultura vastissima, si è distinta in discipline considerate appannaggio esclusivo
degli uomini, come l'alchimia, la chimica e le arti belliche. Dopo la morte del marito, ha governato
da sola Imola e Forlì, guidando persino l'esercito in battaglia. Durante l'assedio della rocca di
Ravaldino, non si è lasciata mettere con le spalle al muro da chi le aveva intimato di arrendersi,
minacciandola di ucciderle i figli; al contrario, Caterina ha risposto sollevando la gonna e urlando:
"Fatelo, tanto qui ho lo stampo!" Nella sua breve vita, Caterina ha fatto di tutto, tranne scrivere
una biografia. Seicento anni dopo, è una sua discendente, Francesca Riario Sforza, a celebrare
la straordinarietà della sua antenata in un romanzo che ci restituisce l'immagine di una donna in
anticipo sui tempi, che non si è rassegnata al ruolo di moglie e madre, ma ha lottato per farsi
strada in un mondo dominato dagli uomini. Una donna forte, indipendente e incredibilmente
moderna....
Novità narrativa -
DICEMBRE 2016 – parte prima
Cazzullo, Aldo, Le donne erediteranno la terra
AldoCazzulloracconta perché il nostro sarà il secolo del sorpasso della donna
sull'uomo. I segni sono evidenti: a Berlino e a Londra governano due donne, una donna
si affaccia per la prima volta sulla soglia della Casa Bianca. L'Italia resta un Paese
maschilista; eppure sono donne la sindaca della capitale, la presidente della Camera, le
direttrici delle principali carceri, l'astronauta più nota, la scienziata più importante. Ed è
solo l'inizio. Le donne erediteranno la terra perché sono più dotate per affrontare
l'epoca grandiosa e terribile che ci è data in sorte. Perché sanno sacrificarsi, guardare
lontano, prendersi cura; ed è il momento di prendersi cura della terra e dell'uomo, che
non sono immortali. L'autore evoca il genio femminile, attraverso figure del passato e
del presente, storie di grandi artiste...
Cussler Clive. Piranha
1902, isola della Martinica: una terribile e totalmente inattesa eruzione del vulcano
Pelée distrugge sotto la sua lava rovente la cittadina di Saint-Pierre. Insieme a
centinaia di abitanti, l'eruzione uccide anche uno scienziato tedesco, i cui studi sono
alla vigilia di una svolta sorprendente... Più di un secolo dopo, il comandante Juan
Cabrillo, alla testa della sua ciurma, è impegnato a indagare su un traffico di armi tra il
Venezuela e la Corea del Nord. A operazione conclusa, Cabrillo si ritrova
inaspettatamente a fare i conti con un'arma micidiale nelle mani dei nemici: il prototipo
di un ordigno sottomarino, ideato per raggiungere indisturbato l'obiettivo e distruggerlo.
Dietro il prototipo sembra esserci uno studio americano. Ma allora chi ha tradito e
diffuso progetti coperti dal segreto militare? E in che modo il progetto Piranha, questo il
nome del micidiale ordigno, si collega agli studi segreti dello scienziato tedesco dei
primi del Novecento? Ancora una volta Cabrillo e i suoi dovranno muoversi in uno
scenario pericolosissimo, contro un nemico astuto e pronto a tutto, che arriverà a
prendere di mira addirittura l'Air Force One, l'aereo con a bordo l'uomo più potente al
mondo: il presidente degli Stati Uniti.
Vallgren, Carl-Johan. Nel tunnel
Una rapina a un trasporto valori. Sembra un colpo facile per Jorma Hedlund, l’ultimo
prima di tornare a fare qualcosa di costruttivo dopo anni di carriera criminale. Ma le
cose prendono una piega diversa, e mentre Jorma è ricercato dalla polizia di tutta la
Svezia, il suo amico di gioventù e compagno di malavita Danny Katz sta cercando di
capire cosa sia accaduto al suo pusher di un tempo e alla sua ragazza. Da dove arriva
tutta la droga che si ritrovano tra le mani? Di nuovo nel giro, Katz rischia di tornare a
farsi inghiottire da quel mondo oscuro che lui e Jorma conoscono fin troppo bene. Il
mondo di chi si è vendicato dei colpi della vita picchiando e ignorando ogni rimorso e
codice morale. Le strade di Jorma e Danny Katz si incrociano sulla scena più nera di
una Stoccolma irriconoscibile, dove eroina e pornografi a prosperano con una
perversione e una violenza inimmaginabili. Accanto alle coppie che passeggiano al sole
e ai ragazzini spensierati per le strade di una città apparentemente colma di benessere,
si aprono gli inquietanti sotterranei dei disperati del mondo, vittime dimenticate che
ufficialmente neppure esistono e di cui nessuno ha mai denunciato la scomparsa.
Cognetti, Paolo. Le otto montagne
Pietro è un ragazzino di città. La madre lavora in un consultorio di periferia, farsi carico
degli altri è il suo talento. Il padre è un chimico, un solitario, e torna a casa ogni sera
carico di rabbia. Ma sono uniti da una passione comune, fondativa: in montagna si sono
conosciuti, innamorati, si sono addirittura sposati ai piedi delle Tre Cime di Lavaredo.
La montagna li ha uniti da sempre, anche nella tragedia, e l'orizzonte lineare di Milano li
riempie ora di rimpianto e nostalgia. Quando scoprono il paesino di Graines sentono di
aver trovato il posto giusto: Pietro trascorrerà tutte le estati in quella Val d'Ayas "chiusa
a monte da creste grigio ferro e a valle da una rupe che ne ostacola l'accesso" ma
attraversata da un torrente che lo incanta dal primo momento.
Novità narrativa -
DICEMBRE 2016 – parte prima
Lotz Sarah. Quattro giorni dopo
Due anziane vedove, un medico, un blogger spregiudicato, un ex poliziotto, una giovane steward,
un marito infedele: ognuno di loro nasconde segreti oscuri. E la verità verrà a galla quando
saranno messi di fronte all’impossibile…Ai tremila passeggeri della Beautiful Dreamer, partiti da
tre giorni per una crociera nel mar dei Caraibi, sembra davvero di vivere un sogno. Il quarto
giorno, però, i motori all’improvviso smettono di funzionare, così come tutti i sistemi di
comunicazione. Alla deriva in mezzo all’oceano, con le scorte di cibo e acqua che iniziano a
scarseggiare e senza nessuna traccia di una missione di salvataggio, la situazione sembra
volgere al peggio. Eppure non è finita. Una donna viene infatti trovata morta nella sua cabina e
diverse persone lamentano i primi sintomi di una strana malattia. L’equipaggio cerca di
mantenere la calma, tuttavia sempre più passeggeri vengono presi dal panico, mentre qualcuno
arriva addirittura a ipotizzare che non ci sia niente di casuale in quell'avaria.
Burt Alexandra. Giovane ragazza scomparsa
«Veloce e appassionante... La capacità dell’autrice di far credere al lettore di avere
indovinato qualcosa rende impossibile smettere di leggere questo romanzo.» Independent
«Una storia davvero coinvolgente. Non si riesce a interrompere la lettura.» - Oprah
Winfrey
Estelle Paradise si risveglia in un letto d'ospedale: la sua macchina è stata ritrovata
distrutta in fondo a un burrone, lei ha una ferita alla testa e i suoi ricordi sono confusi e
frammentari. Poi una terribile verità si fa strada: sua figlia è scomparsa. Qualche giorno
prima, qualcuno ha sottratto Mia dalla sua stanza. In preda al panico e incapace di
ricordare cosa sia successo, Estelle si lancia in un'estenuante ricerca della verità, ma le
prove smentiscono la sua versione dei fatti e la donna diventa la principale sospettata
agli occhi della polizia e dei media. Estelle sa bene che la chiave per capire cosa è
successo quella notte è nascosta nella sua mente: può davvero aver fatto del male alla
sua bambina?
Fallaci Oriana .Solo io posso scrivere la mia storia
"Nella mia vita ho visto molte brutte cose. Molte. Sono nata in una tirannia, sono cresciuta in una
guerra, e per gran parte della mia esistenza ho fatto il corrispondente di guerra. Per anni (in
Vietnam, otto) ho vissuto al fronte. Ho seguito battaglie, ho subito sparatorie e cannoneggiamenti
e bombardamenti, ho testimoniato l'umana crudeltà e imbecillità." Mai e poi mai Oriana avrebbe
autorizzato una sua biografia, eppure non ha fatto altro che scrivere e raccontare la sua storia
straordinaria. Lo ha fatto dalle trincee in Vietnam e dagli uffici della Casa Bianca così come dalla
tenda di Gheddafi o dal quartier generale di Khomeini. Ha raccontato la storia del Novecento e
con lucidità ha saputo riconoscere il più grande incubo del Ventunesimo secolo: il terrorismo
globale. Ha affrontato i grandi leader politici senza mai inchinarsi di fronte al potere. "In ogni mio
libro è accennata una traccia della mia biografia umana" ripeteva ai giornalisti che sfidavano la
sua proverbiale diffidenza da addetta ai lavori. Così come i suoi quaderni che utilizzava per
preparare meticolosamente ogni intervista contengono numerosi appunti autobiografici; brevi
note che utilizzava ampliate nei suoi libri. Questi scritti restituiscono con precisione il carattere e il
pensiero di una donna sui generis, capace di maltrattare grandi leader politici e divi di Hollywood,
consegnando ai suoi lettori il testamento di una vita leggendaria.