Fosse biologiche IMHOFF

Commenti

Transcript

Fosse biologiche IMHOFF
Fosse biologiche
IMHOFF
Articolo
Codice
Dimensioni
cm
A
B
C
Capacità
m3
D
Totale
Peso
Sedimenti
Fanghi
Pagina
kg
SERIE NERVATA “STRONG”
IM1000
16250
120
121
103
1,00
0,25
0,55
42
B14
IM1250A
16304
120
146
128
1,25
0,28
0,80
52
B14
IM1250B
16623
120
146
128
1,25
0,35
0,70
52
B15
IM1750B
16273
120
205
187
1,75
0,35
1,35
70
B15
IM1750C
16274
120
205
187
1,75
0,50
1,20
73
B16
IM2000
16275
170
156
130
2,00
0,65
1,60
100
B16
IM3000B
16627
170
200
175
3,30
0,65
2,40
115
B17
IM3000C
16279
170
200
175
3,30
0,95
2,10
120
B17
IM4000
16300
220
173
140
4,95
1,25
2,80
145
B18
IM5000A
16301
220
203
160
6,25
1,25
4,10
160
B18
IM5000B
16302
220
203
160
6,25
1,55
3,80
165
B19
SERIE SALVASPAZIO
IM 900
16276
78
110
116
98
0,88
0,18
0,50
40
B19
IM 950
16303
78
110
130
112
0,98
0,25
0,50
45
B20
IM2700
16271
120
160
180
158
2,74
0,52
1,80
107
B20
IM3800
16272
120
240
180
158
3,81
0,83
2,65
162
B21
-B9-
IMHOFF
FOSSE BIOLOGICHE
VANO di SEDIMENTAZIONE
L'ing. Karl Imhoff
(7 aprile 1876 -28 ottobre 1965),
ideatore delle vasche Imhoff ed
artefice del risanamento e della
gestione delle acque nei bacini dei
fiumi Emscher e Ruhr.
VANO ACCUMULO FANGHI
P R E S E N TA Z I O N E
Ecco la prima Vasca Imhoff Familiare in polietilene ad alta densità
monoblocco. Grazie ad un procedimento di fabbricazione brevettato,
questa vasca viene stampata in un unico ciclo di lavorazione. Inoltre le
pareti esterne sono rinforzate con nervature che irrobustiscono la
struttura. Ne risulta un manufatto di qualità insuperabile che, per i pregi
tecnici e costruttivi non è comparabile con i prodotti similari presenti sul
mercato, soprattutto per quanto concerne:
1) PRATICITA' E LEGGEREZZA: si solleva manualmente e non richiede alcun tipo di sigillatura nelle operazioni di posa, nemmeno
per l'innesto dei tubi, grazie alle speciali guarnizioni in gomma a tenuta, preinserite nei fori di entrata e uscita. Sono del tutto eliminati
i rischi di infortunio che corrono i manovali posatori delle fosse in calcestruzzo.
2) ROBUSTEZZA: la struttura monolitica e la speciale sagomatura, oltre che ad altri particolari accorgimenti costruttivi, garantiscono
la solidità del manufatto.
3) CONFORMITA' ALLA NORMATIVA: la vasca imhoff "Landini" è costrutita in rigorosa attinenza allo schema ideato dal tecnico
tedesco Karl Imhoff, che ha brevettato questo speciale sedimentatore nel 1904. I volumi dei suoi comparti sono quelli assegnati dalla
normativa nazionale per questo tipo di vasca destinata al trattamento degli scarichi con recapito nel suolo e nel sottosuolo, provenienti
da insediamenti civili isolati di modeste dimensioni. Una speciale garanzia viene rilasciata dove si certifica la conformità del
manufatto alle specifiche di cui all'allegato 5 del DCM 4/2/77.
4) ECONOMICITA': La vasca, prodotta in un solo ciclo di lavorazione, è competitiva nel prezzo con i prodotti concorrenti. Dal
risparmio che deriva nelle operazioni di posa in opera, consegue una sostanziale parità con i costi di acquisto e posa di un analogo
manufatto in calcestruzzo, con il vantaggio di una maggiore praticità, una maggiore resistenza alle sostanze aggressive ed una
maggiore durata nel tempo. Anche dopo anni dalla sua prima installazione, la vasca imhoff familiare può essere dissotterrata e
riutilizzata in altra sede, come se fosse nuova.
PREGI DELLE BIOLOGICHE "LANDINI"
Le fosse biologiche tipo "imhoff" sono universalmente conosciute ed utilizzate, essendo un prodotto di largo consumo già da tempo
reperibile sul mercato, realizzato nelle più svariate conformazioni e con differenti materiali: calcestruzzo, vetroresina, polietilene. La
biologica tipo imhoff della "Landini" é un apparecchio brevettato che rappresenta comunque una novità nel settore di queste fosse,
se posto a confronto con altri modelli già presenti nel mercato; infatti la biologica "Landini", pur prodotta con le tecniche più avanzate
ed in conformità alle più recenti normative, é estremamente competitiva per il prezzo, soprattutto se messa a confronto con apparecchi
di analoga tipologia.
Capacità di rimozione dal 20% al 30 % del BOD5 e del COD, e del 50-70% del carico totale dei sedimenti.
• Quando l'apparecchio è applicato propriamente sotto il profilo del calcolo dimensionale e quindi della corretta
scelta del modello in relazione agli abitanti serviti.
• Insensibilità all'azione di sostanze aggressive
• Inintasabilità
• Facilità ed economicità di esercizio (autoespurghi periodici)
• Qualità LANDINI, azienda leader nella produzione e distribuzione di articoli per l'edilizia.
-B10-
IMHOFF
FOSSE BIOLOGICHE
APPLICAZIONI
Le biologiche "imhoff" si possono utilizzare in una ampia varietà di situazioni di prevenzione dall'inquinamento, fra cui:
Abitazioni civili isolate
Agriturismi e campeggi
Servizi igienici di insediamenti commerciali ed industriali.
Servizi igienici mobili
Bar e ristoranti
Sgrossature primarie (prima dell'immissione in condotte fognarie)
Stazioni ferroviarie e tranviarie, Aeroporti.
Piccole e medie comunità di tipo domestico
Le biologiche "imhoff" si possono utilizzare anche a monte di un trattamento biologico secondario (oxi-jet) per migliorare
il rendimento di questo ed abbattere i costi di esercizio.
M AT E R I A L I
COSTRUTTIVI
La biologica "Imhoff"" è realizzata in polietilene ad alta densità di prima qualità.
Il procedimento di fabbricazione è sottoposto a sistema di controllo della qualità ISO 9001.
Il procedimento di rotostampaggio del manufatto è ottimizzato con modello di utilità brevettato.
Il corpo principale del manufatto è di spessore maggiorato e dotato di nervature perimetrali, per resistere alla spinta del terreno.
Il polietilene, a differenza del calcestruzzo e della vetroresina, è inattaccabile dalle sostanze aggressive e non sfoglia, nè alle
temperature calde nè a quelle rigide. L'utilizzo del polietilene poi comporta altri vantaggi in comparazione con la vetroresina. Infatti
la robustezza strutturale finale della vetroresina può essere solo stabilita dopo che è stata formulata e messa assieme nello
stabilimento di produzione.
Le caratteristiche finali strutturali della vetroresina possono essere stabilite solo attraverso un campionamento e/o prove effettuate
sugli elementi individuali finiti.
Tuttavia, anche in questo caso é sempre possibile che un elemento sia diverso dall'altro, poiché il manufatto è costruito quasi del
tutto manualmente, senza possibilità di controlli strumentali in corso di realizzazione. La vetroresina poi è materiale termoindurente.
Alterne e frequenti escursioni termiche inducono un fenomeno di isteresi meccanica, con il risultato di aumentarne la sua fragilità.
Il polietilene invece viene rotostampato con processo industriale di alta precisione. Pertanto tutti gli esemplari prodotti sono identici
e conformi alle caratteristiche di progetto. Inoltre il polietilene è insensibile ai raggi ultravioletti ed alla salsedine marina.
Pertanto é materiale del tutto affidabile, soprattutto se comparato agli altri materiali utilizzati per la fabbricazione di apparecchi similari.
Inoltre è più leggero e più pratico, soprattutto se sottoposto al confronto con il calcestruzzo prefabbricato.
La copertura é pedonabile, anch'essa stampata in polietilene ad alta densità.
Se necessario può essere installata una copertura carrabile.
La copertura standard é dotata di sistema di serraggio con viti in acciaio INOX AISI 304.
Per l'estrazione delle viti occorre dotarsi di una chiave esagonale misura 17 mm.
-B11-
VASCHE "IMHOFF": DESCRIZIONE TECNICA
E CRITERI DI DIMENSIONAMENTO
La vasca di sedimentazione primaria tipo "Imhoff" è formata da due comparti sovrapposti. Quello superiore di sedimentazione
comunica con quello inferiore, destinato alla digestione, per mezzo di una fessura longitudinale attraverso la quale passano i fanghi
sedimentabili. Il liquame in arrivo entra direttamene nella vasca di sedimentazione; in questo comparto le materie sedimentabili
cadono più o meno lentamente nella camera sottostante (camera di digestione) scivolando lungo le pareti inclinate della tramoggia.
Prima dell'uscita il liquame incontra un paraschiuma al di sotto del quale raggiunge l'esterno del bacino. I fanghi sedimentabili si
accumulano nella camera sottostante dove subiscono il processo digestivo. I batteri anaerobici decompongono le proteine prima in
acidi grassi e nei rispettivi sali; quindi pervengono alla produzione di gas (CO2, H2S, CH4, mercaptani, NH3) e di prodotti solidoliquidi metastabili (humus) di aspetto nerastro.
Nelle zone di assoluta anaerobiosi, in genere sul fondo dei bacini, si sviluppano fermentazioni gassose di tipo metanico che trovano
il loro optimum ambientale nell'abbondanza di sedimenti organici, assenza di O2 disciolto, una temperatura superiore ai 10 gradi ed
una alcalinità superiore ai 1500 mg/l Ca Co3.
La velocità di sintesi dei batteri anaerobi è molto più lenta che non quella degli aerobi (anche di cinque volte) per cui questi processi
fermentativi hanno bisogno di lunghi tempi di permanenza nei bacini per por tare a termine le loro reazioni.
Le materie così decomposte si concentrano in un fango di volume ridotto e molto fluido atto ad essere spurgato con autopompa.
La camera di sedimentazione
Per quanto riguarda il dimensionamento della camera di sedimentazione si dovrebbe considerare un tempo di ritenzione medio di
circa 4 ore.
Con un tempo di ritenzione non inferiore alle 2 ore, la sedimentazione avviene ancora con rendimenti accettabili anche se, non
essendo ottimali, non si dovranno considerare superiori al 25%. Non è possibile comunque scendere al di sotto dei 40 minuti primi
nemmeno con portata di punta in quanto in questo caso l'efficacia dell'apparato diverrebbe praticamente nulla. (vedi figura 1
sottostante)
RIMOZIONE (%)
100
a
80
b
60
40
c
20
0
Fig. 1
1
2
3
4
5
6
TEMPO DI RESISTENZA IDRAULICO (h)
Percentuale di rimozione dei solidi sedimentabili (a), dei solidi sospesi (b)
e del BOD, (c) in un sedimentatore primario (con riferimento a uno scarico urbano)
Al contrario, nei momenti di bassa utenza, il tempo di ritenzione non dovrebbe superare le 9-10 ore, in maniera da non generare
nessun fenomeno gassoso atipico che sia causa di cattivi odori.
Per la determinazione del tempo di ritenzione, occorrerà tener conto della portata idraulica giornaliera pro-capite, che varia a seconda
del tipo di utenza, come emerge dalle tabelle riportate da pag.7 in avanti, derivanti da valutazioni statistiche tratte dai più importanti
studi in materia.
Un altro parametro di cui occorrerà tener conto, essendo il tempo di ritenzione idraulica funzione della portata oraria, é quello relativo
alle ore giornaliere di effettivo afflusso fognario. Infatti è ovvio che la portata totale giornaliera non proviene dalla fognatura
perfettamente ripartita nelle 24 ore, in quanto i maggiori consumi idrici avvengono in momenti del giorno ben precisi. Pertanto occorre
risalire alla portata oraria effettiva al sedimentatore suddividendo quella giornaliera per le ore di effettivo afflusso fognario, che
normalmente oscillano tra le 6 e le 16 ore.
-B12-
A questo punto, tenuto conto dei precedenti parametri, si enuncia la formula di calcolo del volume del vano di sedimentazione
in funzione del tempo di ritenzione idraulica (e viceversa).
Vol.sedim (mc). =
N.ab - Numero abit. equivalenti
C.I.S. - Carico Idraulico Specifico
Rit. Id.- Ritenzione Idraulica
N.ab (n) x C.I.S. (l/d)x Rit.Id. (h.)
______________________
Ore di afflusso fognario (h.)
Con questa formula si verificherà la idoneità del sedimentatore tipo imhoff selezionato.
I tecnici redattori della normativa specifica riguardante questo tipo di fosse (Allegato 5 DCM 4/2/77), a proposito del
dimensionamento del vano di sedimentazione, sintetizzano la formula soprastante in un unico pratico coefficiente, consistente
nel volume unitario di 40-50 litri pro-capite.
Caratteristiche tecniche generiche dei comparti di sedimentazione
-
velocità ascensionale
tempo minimo di ritenzione
tempo medio di ritenzione
tempo ottimale di ritenzione
tempo massimo di ritenzione
0,5 / 1,5 m/h.
40'
2-3 ore
4 ore
9 ore
L'apertura o il passaggio fra il comparto di sedimentazione e quello di digestione non permette che il gas prodotto dai
fanghi in digestione risalga in superficie interessando il vano di sedimentazione ostacolando di conseguenza la
decantazione stessa, ma è costruito in maniera tale da convogliare lo stesso direttamente verso l'esterno della vasca
attraverso l'intercapedine circostante il vano di sedimentazione medesimo.
Camera di digestione dei fanghi
La fognatura così trattata nel compar to di sedimentazione confluisce allo scarico terminale mentre tutto il materiale
decantato si deposita nel vano sottostante denominato comparto di digestione. Il prodotto concentrato della decantazione
viene definito "fango". Il fango può ritenersi stabilizzato, cioé mineralizzato, quando lo stesso è stato contenuto per
almeno 60 giorni nei periodi estivi a circa 20°C. e per 100/120 giorni nei periodi invernali, in quanto a temperature
inferiori a 10°C. la stabilizzazione risulta molto più lenta. Il fango così ottenuto si definisce fango digerito. Questo fango
diger ito deve essere per iodicamente estratto e smaltito per mezzo di un'autopompa autor izzata.
Il fango digerito si presenta generalmente di colore marron testa di moro, è sufficientemente denso e generalmente non
puzza se non in minima parte.
Il fango non perfettamente digerito invece é di un marron normale, non é denso ed emana un forte odore sgradevole.
Caratteristiche tecniche generiche dei comparti di digestione
-
volume fango digerito pro-capite
volume fango fresco pro capite
tempo di digestione minimo a 20° C.
tempo di digestione minimo a 5° C.
0,26 l.x ab./gg.
da 0,26 a 1,08 l. x ab./gg.
60 giorni
100/120 giorni
La normativa specifica riguardante questo tipo di fosse (Allegato 5 DCM 4/2/77), a proposito del dimensionamento del
vano di digestione, prescrive un volume pari a 100-120 litri per abitante (0,55 l. x ab./gg) in caso di espurghi semestrali,
e di 180-200 litri per abitante (1,1 l. x ab./gg), in caso di espurghi annuali.
Occorre poi prestare molta attenzione ad alcuni regolamenti comunali (ad es.: Comune di Cesena e Treviso), che
prescrivono, nell'adattarsi al criterio suddetto, di assumere obbligato-riamente i valori maggiori (180-200 litri per
abitante).
PROCEDURA DI MANUTENZIONE
La manutenzione della fossa IMHOFF consiste nello svuotamento dei fanghi in essa contenuti per mezzo di autoespurghi autorizzati.
Le ditte autorizzate e specializzate nello smaltimento dei rifiuti liquidi sono facilmente reperibili sulle “Pagine Gialle”, oppure si
pòossono richiedere alcuni indirizzi presso gli uffici Comunale, Provinciali o Regionali preposti alle problematiche del disinquinamento.
Il costo dell’intervento può variare a seconda delle dimensioni del modello adottato, e della distanza fra il luogo dell’intervento e la
sede operativa delle compagnie incaricate dello smaltimento. Non è necessario penetrare fisicamente nell’unità per le operazioni di
manutenzione, ma semplicemente accedere dai tappi posti sul coperchio. Lo svuotamento della fossa deve essere completo
sia per la parte superiore che per la parte inferiore. Al termine delle operazioni è necessario ricolmare il contenitore con acqua pulita.
-B13-
IM 1000
CODICE ARTICOLO: 16250
DESCRIZIONE DI CAPITOLATO:
Fornitura e posa in opera di n°1
sedimentatore-digestore biologico
monoblocco tipo "Imhoff", corpo del
manufatto in polietilene ad alta densità
rotostampato con nervature perimetrali di
34x34
rinforzo strutturale.
Dimensioni in pianta cm 120 x cm 120.
Altezza cm 115. Composto da n°1 comparto
di sedimentazione della capacità di mc 0,25,
n°1 comparto dei fanghi della capacità di
0,55 mc. Compresa di tramoggia piatta
inclinata tipo "imhoff" con fessura
longitudinale di comunicazione tra i
comparti, e paraschiuma a fronte scarico.
Compresa copertura in polietilene nervato
con chiusino di ispezione.
120
Volume totale
mc. 1,00
Volume sedimenti
mc. 0,25
Volume fanghi
mc. 0,55
Tubo di ingresso/uscita Ø max
mm 125
115
103
IM 1250A
A
CODICE ARTICOLO: 16304
34x34
DESCRIZIONE DI CAPITOLATO:
Fornitura e posa in opera di n°1
sedimentatore-digestore biologico
monoblocco tipo "Imhoff", corpo del
manufatto in polietilene ad alta densità
rotostampato con nervature perimetrali di
rinforzo strutturale.
Dimensioni in pianta cm 120 x cm 120.
120
Altezza cm 140. Composto da n°1 comparto
di sedimentazione della capacità di mc 0,28,
n°1 comparto dei fanghi della capacità di
0,80 mc. Compresa di tramoggia piatta
inclinata tipo "imhoff" con fessura
140
longitudinale di comunicazione tra i
comparti, e paraschiuma a fronte scarico.
Compresa copertura in polietilene nervato
Volume totale
mc. 1,25
con chiusino di ispezione.
Volume sedimenti
mc. 0,28
Volume fanghi
mc. 0,80
Tubo di ingresso/uscita Ø max
mm 125
-B14-
128
IM 1250B
CODICE ARTICOLO: 16623
34x34
DESCRIZIONE DI CAPITOLATO:
Fornitura e posa in opera di n°1
sedimentatore-digestore biologico
monoblocco tipo "Imhoff", corpo del
manufatto in polietilene ad alta densità
rotostampato con nervature perimetrali di
120
rinforzo strutturale.
Dimensioni in pianta cm 120 x cm 120.
Altezza cm 140. Composto da n°1 comparto
di sedimentazione della capacità di mc 0,35,
128
140
Volume totale
mc. 1,25
Volume sedimenti
mc. 0,35
Volume fanghi
mc. 0,70
Tubo di ingresso/uscita Ø max
mm 125
n°1 comparto dei fanghi della capacità di
0,70 mc. Compresa di tramoggia piatta
inclinata tipo "imhoff" con fessura
longitudinale di comunicazione tra i
comparti, e paraschiuma a fronte scarico.
Compresa copertura in polietilene nervato
con chiusino di ispezione.
IM 1750B
CODICE ARTICOLO: 16273
34x34
DESCRIZIONE DI CAPITOLATO:
Fornitura e posa in opera di n°1
sedimentatore-digestore biologico
monoblocco tipo "Imhoff", corpo del
manufatto in polietilene ad alta densità
120
rotostampato con nervature perimetrali di
rinforzo strutturale.
Dimensioni in pianta cm 120 x cm 120.
Altezza cm 199. Composto da n°1 comparto
di sedimentazione della capacità di mc 0,35,
n°1 comparto dei fanghi della capacità di
1,35 mc. Compresa di tramoggia piatta
inclinata tipo "imhoff" con fessura
199
186
longitudinale di comunicazione tra i
comparti, e paraschiuma a fronte scarico.
Volume totale
mc. 1,75
Compresa copertura in polietilene nervato
Volume sedimenti
mc. 0,35
con chiusino di ispezione.
Volume fanghi
mc. 1,35
Tubo di ingresso/uscita Ø max
mm 125
-B15-
IM 1750C
CODICE ARTICOLO: 16274
DESCRIZIONE DI CAPITOLATO:
Fornitura e posa in opera di n°1
sedimentatore-digestore biologico
monoblocco tipo "Imhoff", corpo del
manufatto in polietilene ad alta densità
rotostampato con nervature perimetrali di
rinforzo strutturale.
Dimensioni in pianta cm 120 x cm 120.
Altezza cm 199. Composto da n°1 comparto
di sedimentazione della capacità di mc 0,50,
n°1 comparto dei fanghi della capacità di
1,20 mc. Compresa di tramoggia piatta
inclinata tipo "imhoff" con fessura
longitudinale di comunicazione tra i
comparti, e paraschiuma a fronte scarico.
Compresa copertura in polietilene nervato
con chiusino di ispezione.
120
34x34
199
Volume totale
mc. 1,75
Volume sedimenti
mc. 0,50
Volume fanghi
mc. 1,20
Tubo di ingresso/uscita Ø max
mm 125
186
IM 2000
CODICE ARTICOLO: 16275
DESCRIZIONE DI CAPITOLATO:
44x44
Fornitura e posa in opera di n°1
sedimentatore-digestore biologico
monoblocco tipo "Imhoff", corpo del
manufatto in polietilene ad alta densità
rotostampato con nervature perimetrali di
rinforzo strutturale.
Dimensioni in pianta cm 170 x cm 170.
173
170
Altezza cm 148. Composto da n°1 comparto
di sedimentazione della capacità di mc 0,65,
n°1 comparto dei fanghi della capacità di
1,60 mc. Compresa di tramoggia piatta
inclinata tipo "imhoff" con fessure multiple
di comunicazione tra i comparti, e
paraschiuma a fronte scarico. Compresa
copertura in polietilene nervato con chiusino
Volume totale
mc. 2,00
di ispezione.
Volume sedimenti
mc. 0,65
Volume fanghi
mc. 1,60
Tubo di ingresso/uscita Ø max
mm 220
-B16-
148
130
IM 3000B
CODICE ARTICOLO: 16627
44x44
DESCRIZIONE DI CAPITOLATO:
Fornitura e posa in opera di n°1
sedimentatore-digestore biologico
monoblocco tipo "Imhoff", corpo del
manufatto in polietilene ad alta densità
rotostampato con nervature perimetrali di
173
193
rinforzo strutturale.
Dimensioni in pianta cm 170 x cm 170.
Altezza cm 193. Composto da n°1 comparto
di sedimentazione della capacità di mc 0,65,
170
175
Volume totale
mc. 3,00
Volume sedimenti
mc. 0,65
Volume fanghi
mc. 2,40
Tubo di ingresso/uscita Ø max
mm 220
n°1 comparto dei fanghi della capacità di
2,40 mc. Compresa di tramoggia piatta
inclinata tipo "imhoff" con fessure multiple
di comunicazione tra i comparti, e
paraschiuma a fronte scarico. Compresa
copertura in polietilene nervato con chiusino
di ispezione.
IM 3000C
CODICE ARTICOLO: 16279
44x44
DESCRIZIONE DI CAPITOLATO:
Fornitura e posa in opera di n°1
sedimentatore-digestore biologico
monoblocco tipo "Imhoff", corpo del
manufatto in polietilene ad alta densità
173
rotostampato con nervature perimetrali di
rinforzo strutturale.
Dimensioni in pianta cm 170 x cm 170.
170
Altezza cm 193. Composto da n°1 comparto
di sedimentazione della capacità di mc 0,95,
n°1 comparto dei fanghi della capacità di
2,10 mc. Compresa di tramoggia piatta
193
inclinata tipo "imhoff" con fessure multiple
175
di comunicazione tra i comparti, e
paraschiuma a fronte scarico. Compresa
Volume totale
mc. 3,00
copertura in polietilene nervato con chiusino
Volume sedimenti
mc. 0,95
di ispezione.
Volume fanghi
mc. 2,10
Tubo di ingresso/uscita Ø max
mm 220
-B17-
IM 4000
CODICE ARTICOLO: 16300
DESCRIZIONE DI CAPITOLATO:
44x44
Fornitura e posa in opera di n°1
sedimentatore-digestore biologico
monoblocco tipo "Imhoff", corpo del
manufatto in polietilene ad alta densità
rotostampato con nervature perimetrali di
220
rinforzo strutturale.
Dimensioni in pianta cm 220 x cm 220.
Altezza cm 188. Composto da n°1 comparto
di sedimentazione della capacità di mc 1,25,
n°1 comparto dei fanghi della capacità di
4,10 mc. Compresa di tramoggia piatta
inclinata tipo "imhoff" con fessure multiple
di comunicazione tra i comparti, e
paraschiuma a fronte scarico. Compresa
copertura in polietilene nervato con chiusino
di ispezione.
15
Altezza filtro
m. 1,40
Volume sedimenti
mc. 1,25
Volume fanghi
mc. 2,80
Tubo di ingresso/uscita Ø max
mm 220
158
140
IM 5000A
CODICE ARTICOLO: 16301
DESCRIZIONE DI CAPITOLATO:
Fornitura e posa in opera di n°1
44x44
sedimentatore-digestore biologico
monoblocco tipo "Imhoff", corpo del
manufatto in polietilene ad alta densità
rotostampato con nervature perimetrali di
rinforzo strutturale.
Dimensioni in pianta cm 220 x cm 220.
220
Altezza cm 188. Composto da n°1 comparto
di sedimentazione della capacità di mc 1,25,
n°1 comparto dei fanghi della capacità di
15
4,10 mc. Compresa di tramoggia piatta
220
inclinata tipo "imhoff" con fessure multiple
di comunicazione tra i comparti, e
paraschiuma a fronte scarico. Compresa
copertura in polietilene nervato con chiusino
Volume totale
mc. 6,25
di ispezione.
Volume sedimenti
mc. 1,25
Volume fanghi
mc. 4,10
Tubo di ingresso/uscita Ø max
mm 220
-B18-
160
188
IM 5000B
CODICE ARTICOLO: 16302
DESCRIZIONE DI CAPITOLATO:
44x44
Fornitura e posa in opera di n°1
sedimentatore-digestore biologico
monoblocco tipo "Imhoff", corpo del
manufatto in polietilene ad alta densità
rotostampato con nervature perimetrali di
220
rinforzo strutturale.
Dimensioni in pianta cm 220 x cm 220.
Altezza cm 188. Composto da n°1 comparto
di sedimentazione della capacità di mc 1,55,
15
220
188
160
Volume totale
mc. 6,25
Volume sedimenti
mc. 1,55
Volume fanghi
mc. 3,80
Tubo di ingresso/uscita Ø max
mm 220
n°1 comparto dei fanghi della capacità di
3,80 mc. Compresa di tramoggia piatta
inclinata tipo "imhoff" con fessure multiple
di comunicazione tra i comparti, e
paraschiuma a fronte scarico. Compresa
copertura in polietilene nervato con chiusino
di ispezione.
IM 900
110
CODICE ARTICOLO: 16276
DESCRIZIONE DI CAPITOLATO:
78
Utile 21
Fornitura e posa in opera di n°1
sedimentatore-digestore biologico
monoblocco tipo "Imhoff", corpo del
manufatto in polietilene ad alta densità
rotostampato con nervature perimetrali di
rinforzo strutturale.
Dimensioni in pianta cm 110 x cm 79.
Entrata
Uscita
Altezza cm 116. Composto da n°1 comparto
di sedimentazione della capacità di mc 0,18,
n°1 comparto dei fanghi della capacità di
0,50 mc. Compresa di tramoggia piatta
inclinata tipo "imhoff" con fessura
100
99
longitudinale di comunicazione tra i
comparti, e paraschiuma a fronte scarico.
Volume totale
mc. 0,88
Compresa copertura in polietilene nervato
Volume sedimenti
mc. 0,18
con tappi di ispezione.
Volume fanghi
mc. 0,50
Tubo di ingresso/uscita Ø max
mm 125
-B19-
IM 950
110
CODICE ARTICOLO: 16303
DESCRIZIONE DI CAPITOLATO:
78
Fornitura e posa in opera di n°1
sedimentatore-digestore biologico
monoblocco tipo "Imhoff", corpo del
manufatto in polietilene ad alta densità
rotostampato con nervature perimetrali di
Utile 21
rinforzo strutturale.
Dimensioni in pianta cm 110 x cm 78.
Altezza cm 130. Composto da n°1 comparto
di sedimentazione della capacità di mc 0,25,
n°1 comparto dei fanghi della capacità di
0,50 mc. Compresa di tramoggia piatta
inclinata tipo "imhoff" con fessura
longitudinale di comunicazione tra i
comparti, e paraschiuma a fronte scarico.
Compresa copertura in polietilene nervato
con tappi di ispezione.
Entrata
Volume totale
mc. 0,98
Volume sedimenti
mc. 0,25
Volume fanghi
mc. 0,50
Tubo di ingresso/uscita Ø max
mm 125
Uscita
130
112
IM 2700
110
CODICE ARTICOLO: 16271
DESCRIZIONE DI CAPITOLATO:
79
Fornitura e posa in opera di n°1
Utile 21
sedimentatore-digestore biologico
monoblocco tipo "Imhoff", corpo del
manufatto in polietilene ad alta densità
Entrata
rotostampato con nervature perimetrali di
rinforzo strutturale.
Dimensioni in pianta cm 175 x cm 120.
Uscita
Altezza cm 200. Composto da n°1 comparto
di sedimentazione della capacità di mc 0,52,
n°1 comparto dei fanghi della capacità di
200
1,80 mc. Compresa di tramoggia piatta
180
inclinata tipo "imhoff" con fessura
longitudinale di comunicazione tra i
comparti, e paraschiuma a fronte scarico.
Compresa copertura in polietilene nervato
Volume totale
mc. 2,74
con tappi di ispezione.
Volume sedimenti
mc. 0,52
Volume fanghi
mc. 1,80
Tubo di ingresso/uscita Ø max
mm 220
-B20-
IM 3800
240
CODICE ARTICOLO: 16272
DESCRIZIONE DI CAPITOLATO:
Fornitura e posa in opera di n°1
sedimentatore-digestore biologico
monoblocco tipo "Imhoff", corpo del
manufatto in polietilene ad alta densità
rotostampato con nervature perimetrali di
120
Utile 21
Entrata
158
Uscita
rinforzo strutturale.
Dimensioni in pianta cm 240 x cm 120.
Altezza cm 180. Composto da n°1 comparto
di sedimentazione della capacità di mc 0,83,
180
Volume totale
mc. 3,81
Volume sedimenti
mc. 0,83
Volume fanghi
mc. 2,65
Tubo di ingresso/uscita Ø max
mm 220
-B21-
n°1 comparto dei fanghi della capacità di
2,65 mc. Compresa di tramoggia piatta
inclinata tipo "imhoff" con fessura
longitudinale di comunicazione tra i
comparti, e paraschiuma a fronte scarico.
Compresa copertura in polietilene nervato
con tappi di ispezione.

Documenti analoghi