LE BARCHE DI PIANETA PESCA

Commenti

Transcript

LE BARCHE DI PIANETA PESCA
LE BARCHE DI PIANETA PESCA
regulat or 34 cc
Dopo la versione SS arriva ora
in gamma il nuovo Regulator
34 Center Console. La sua
configurazione è simile all’SS,
tranne a prua, dove il layout
abbraccia fedelmente gli altri
modelli di gamma
Testo e foto di Luciano Pau
102
103
PER IL PESCATORE
coperta e interni
Era il 2009, quindi quattro
anni fa circa, quando venne dato
l’annuncio dell’arrivo in gamma
Regulator di un modello un po’
rivoluzionario per il Cantiere di
Edenton, che ha fondato il suo
blasone sulla qualità e sulla completezza tecnica dei fishing boat
prodotti. Si trattava del modello 34 SS che, per la prima volta
nella storia Regulator, miscelava
un Center Console (punto di forza
del Cantiere stesso) con un cabin,
offrendo uno scafo totalmente
sfruttabile in coperta di giorno per
la pesca, ma con in cabina un letto
matrimoniale, servizi ed un blocco
lavello. Oggi, ad inizio della nuova stagione nautica e trascorsi 48
mesi da allora, le nostre pagine
sono dedicate alla presentazione
in anteprima assoluta di un’altra
versione del modello 34, questa
volta riportante dopo le cifre che
indicano la lunghezza in piedi, l’acronimo CC (Center Console).
Mantiene invariato al 90% il
layout del suo capostipite (che
peraltro rimane a pieno titolo in
gamma), modificandone però l’area di prua che torna ad essere, in
classico stile Regulator, dotata si di
gavoni-vasche, ma senza che questi occludano uno dei due passaggi
laterali alla console. Trattandosi di
una “possibilità di scelta” in più
per gli angler, è facile intuire che
la necessità di tornare al “classico”,
perlomeno per alcune cose, sia
stata richiesta a viva voce da tanti
nostri amici e colleghi pescatori
americani cui, sia i vertici Regulator che Lou Codega, quest’ultimo
genio creativo del Cantiere, hanno
sempre dato molta importanza al
fine di progettare e costruire scafi
estremamente dedicati. Noi abbiamo avuto l’opportunità di effettuare un test su questo nuovo scafo, di
visitarlo in lungo ed in largo e di
apprezzarne centimetro dopo centimetro le varie soluzioni adottate,
ma in particolare abbiamo avuto modo di uscire in mare con a
poppa la massima motorizzazione
abbinabile, ossia 700 cavalli fuoribordo, peraltro utilizzando per la
prima volta in assoluto il nuovo comando Helm Master che consente
un controllo globale dello scafo attraverso un joystick. Tale comando
è stato installato in anteprima assoluta su di un motore fuoribordo
proprio su questo Regulator.
Ma tralasciamo ora questa parte
104
• Area pozzetto: 2,34 m. di larghezza x 1,55
m. di profondità con divano chiuso
• Altezza murata interna: 67 centimetri
• Larghezza trincarino: cm. 25
• Portacanne: sì
che riprenderemo successivamente
nell’area dedicata al test dinamico e passiamo alla presentazione
dello scafo. Iniziamo proprio con
la parte prodiera, dove si evince
la principale differenza tra i due
scafi (SS e CC). Mentre sulla soluzione SS trovavamo un divano
con sottostanti vasche che avvolgeva in pratica tutta l’area prodiera, inglobando anche la parte
anteriore la console di guida, ora
qui, sul CC, vengono mantenuti i
classici divani-vasche contrapposti
e già utilizzati da Regulator sulle
versioni siglate FS (Forward Seating). In pratica quindi cosa cambia: che mentre sulla versione SS
era disponibile un unico passaggio
laterale alla console con sull’altro
lato un mobiletto in resina racchiudente un lavello, ora si torna ad
avere libero transito su ambo i lati,
molto utile in particolare quando a
bordo si è in parecchi e soprattutto
quando si è alle prese con diverse canne in azione. L’area include
due gavoni-vasche sottostanti i
cuscini, all’interno dei quali sono
predisposti anche dei portacanne
per tenere i “ferri” al riparo, un
gavone centrale prodiero per teli,
cime e dotazioni di bordo, ed un
altro gavone rialzato sull’estremità
di prua dove trova posto il calumo
dell’ancora e l’eventuale verricello
elettrico, quest’ultimo optional,
con l’ancora che rimane esterna
alla chiglia. I bordi in questo punto dello scafo sono molto ampi e
lavorati con antiskid, in modo da
garantire un sicuro camminamento. Non sono previsti corrimano
invasivi, ma un unico maniglione
interno proprio sopra le imbottiture
le quali servono a rendere morbido
l’appoggio della schiena. In questo
modo anche recuperare una preda
sottobordo da qui diventa più co-
modo. Le bitte sono a scomparsa, ci sono quattro portacanne passanti e,
tra le imbottiture ed i cuscini, dei portabicchieri in acciaio. L’area gavonata
prevede tra l’altro l’installazione di un tavolo amovibile che ha doppia funzione: quella di tavolo, appunto, per poggiarvi qualche piatto e dei bicchieri
per consumare un pasto, e quella di piano di completamento centrale delle
sedute al fine di ottenere un prendisole. Questa è una soluzione particolarmente gradita ad un nucleo famigliare, che viene in questo modo in parte
coinvolto piacevolmente mentre il resto dei componenti si dedica alla pesca.
Opzionalmente a prua è inoltre possibile allestire una vasca refrigerata, ove
riporre il pescato o semplicemente conservare alimenti e bibite.
La console nella parte anteriore è dotata di un divano bi-posto con poggiatesta, pratico da usare durante la navigazione o come integrazione dell’area
conviviale di prua quando il tavolo è montato. Nella parte di comando invece, la stessa offre ampi piani inclinati dove vanno sistemati gli strumenti
dei motori, gli interruttori magnetotermici, il volante Edson mosso da elettroguida e dotato di pomello, la bussola e gli eventuali apparati Raymarine
che Regulator è in grado di fornire e montare direttamente negli USA prima
della consegna dello scafo in Italia. Un cassettino portaoggetti a destra, maniglioni in acciaio, poggiapiedi con scomparto sottostante e parabrezza in
vetro temperato completano l’arredo a vista.
Il T-Top è un optional, e può essere fornito nella stessa cromia scelta per
lo scafo, anche se ricordiamo che la scelta del colore differente dal bianco è
soggetta al pagamento di un extra. I sedili di guida consistono in poltroncine
regolabili della serie De Luxe, montate su di un mobile includente nella
parte posteriore un lavello con tagliere ed una vasca per il vivo con coperchio
trasparente, e lateralmente dei cassettini porta accessori.
Dal lato sinistro della console di guida una porta accompagna nell’area
cabinata. Qui troviamo internamente più o meno le stesse dotazioni già viste
sulla versione SS, ma migliorate ed arricchite come pregio e gusto, come ad
esempio il piano di calpestio ed i gradini in morbido teak, il blocco lavello/
sanitari con piano superiore in Corian, specchio, lavello in acciaio con rubinetto/doccia estraibile, WC marino con cassa di ritenzione per le acque nere
ed uno scomparto semi-circolare proprio sotto al lavello, comodo per riporre
diverse cose. Contrapposto a questo mobile c’è un letto matrimoniale che si
rivolge verso prua, corredato di faretti di lettura.
Fuoriusciti dalla cabina passiamo ora alla descrizione del pozzetto, l’area
“viva” per chi pesca, con i suoi 3,60 mq di spazio. Le murate sono attrezzate con rubinetti per acqua dolce e salata cui collegare semplicemente le
relative tubazioni ed internamente misurano un’altezza di 67 centimetri, i
bordi hanno invece larghezza di 25 centimetri e sono muniti di portacanne
ad incasso ed occhi di cubia per le cime di ormeggio che finiscono poi sulle
grandi bitte poste negli angoli della murata trasversale. Questa dispone di
divano abbattibile, di tuna door per l’accesso ai motori e di una grande vasca superiore per il pescato munita di due portelli apribili ed agibili in modo
indipendente l’uno dall’altro.
A pagliolo s’individuano due spazi debitamente chiusi a filo da coperchi
dotati di chiusure e cerniere. In uno trovano posto gli impianti di bordo, tra
cui l’accesso anche ai serbatoi di carburante ed acqua; l’altro invece è una
stiva ideale per i giubbini di salvataggio o per la zattera.
• Vasca del vivo: sì
• Vasca pescato: sì
• Cassettiera: sì
CASSETTIERE
Si rendono disponibili sui lati del blocco di seduta De Luxe,
e sono pratici per conservare ami, montature ed artificiali
INTERNO GAVONI
I gavoni a prua sono studiati in modo da poter essere sfruttati
internamente anche per le canne a riposo
VASCA VIVO
Con la seduta De Luxe la parte poppiera include già una vasca
del vivo, il lavello con tagliere e, sotto, i cassetti per gli accessori
DIVANO POPPA
Come nella migliore tradizione il divano a poppa è apribile
o abbattibile all’occorrenza. In questa foto è aperto
POZZETTO
Il pozzetto è libero da ingombri, soprattutto quando il divano è chiuso.
A terra solo i gavoni per i servizi di bordo e per le dotazioni
TUNA DOOR
Il portello di poppa
è apribile sollevando
parte della murata
trasversale
ed aprendo
l’apposita chiusura
Regulator 34 CC
Caratteristiche tecniche
Categoria di progettazione CE
B
Lunghezza f.t. m. 11,80
Lunghezza omologazione m. 10,08
Larghezza f.t. m. 3,08
Peso con motori
kg. 5.041
Potenza max installabile 2 x 350 hp fuoribordo
Deadrise24°
Acqua di serie
litri 120
Carburante di serie
litri 1.440
Portata persone
n. 12
Motorizzazione prova
2 x 350 hp (2 x 257,4 Kw)
Yamaha
Progettista Cantiere e Lou Codega
Dotazioni standard
Console di guida con elettroguida Teleflex
Seastar - Caricabatteria da 40 A - 4 batterie con
staccadeviabatterie - Portabicchieri in acciaio Volante Edson con pomello - Flap con indicatori in
console - Porta di accesso alla cabina - Parabrezza
in vetro temperato - Cassettini portaoggetti Poggiapiedi con scomparto sottostante - Bussola
Ritchie Blue Face - Tientibene in acciaio inox Rilevatore di anidride carbonica in cabina - Oblò
apribile - Luci di cortesia – Doccia - Pompa di
sentina con allarme - Lavello in acciaio inox con
scomparto sottostante - Letto matrimoniale
completo di luci di lettura - WC elettrico con
serbatoio per le acque nere - Piano di supporto
lavello in Corian - Specchio e luci - Piano di
calpestio in teak - Gavoni/vasche di prua - Gavone
ancora con porta calumo - Pompa di sentina - Luci
in pozzetto - Bitte - Luci di navigazione a prua Bracket Armstrong per due motori con scaletta
integrata - Impianto acqua dolce e salata in
pozzetto - Divano di poppa abbattibile - Portacanne
supplementari - Piano di completamento centrale
a prua con tavolo a scomparsa - Sedute di guida
De Luxe regolabili con posteriormente vasca vivo,
tagliere e sottostanti cassettini porta accessori
Optionals
Verricello elettrico ($ 4.995) - Teli di chiusura ($
2.795) - Divergenti (da $ 1.595 a $ 1.895) - Elettronica
Raymarine completa di E125 display multifunzione
+ VHF RAy 55 + Trasduttore B260 50/200 + antenna
VHF da 8’ ($ 9.795) - Colore scafo extra bianco ($
3.895) - T- Top completo di box per l’elettronica,
fari di profondità, base per divergenti ($ 16.195) Portacanne sul T-Top ($ 1.295) - Aria Condizionata
($ 4.495) - Vasca del pescato refrigerata ($ 1.695) Elica di prua ($ 11.395) - Luci sommerse Ocean Led
($ 1.995) - Impianto radio/CD/iPod Sony ($ 1.395) Helm Master Yamaha
prova in acqua
Eliche tre pale in acciaio da 15 ½ x 21” ed una coppia di motori Yamaha F350
V8 rendono il test in acqua molto attraente, anche in virtù del fatto che lo specchio acqueo
è calmo. I motori sono imbullonati a poppa al bracket della Armstrong, un sistema molto
pratico che, viste le sue dimensioni, allontana i motori e le eliche dalla carena, allunga
lo spazio vivibile della coperta ed offre nel contempo una base calpestabile per salire e
scendere o anche semplicemente per fare il bagno visto che è attrezzata di scaletta. In
console invece abbiamo un primo contatto con lo Yamaha Helm Master, un joystick di alta
tecnologia studiato per i fuoribordo di grossa potenza, che consente di effettuare manovre
precise ed intuitive e che apprezzeremo molto durante le fasi di ormeggio ed abbandono
della banchina. Include un Digital Remote Control multifunzione, ossia manette di accelerazione che dispongono anche di sei pulsanti per intervenire dettagliatamente sui motori
in qualsiasi momento.
All’atto del test idrodinamico siamo a bordo in tre persone adulte,
imbarchiamo circa 400 litri di carburante ed il pieno di acqua dolce,
cui si aggiunge il peso delle dotazioni di bordo complete, dei divergenti, del T-top e della strumentazione
elettronica completa. Insomma a
conti fatti il peso dello scafo in prova
supera abbondantemente le 6 tonnellate!
Con un solo motore acceso ed al
minimo lo scafo si muove intorno
ai 2,8 nodi, mentre l’assetto planato lo trova in poco più di 5 secondi
netti e lo mantiene in scaduta sino
intorno ai 12 nodi. I motori sono decisamente prestanti e reattivi, il che
enfatizza ulteriormente le qualità
marine di uno scafo che già conoscevamo bene visto che la carena,
con deadrise di 24°, è la stessa già
utilizzata e provata sul 34SS. Ciò
che colpisce non è tanto la velocità, un fattore che continuo a ribadire non così importante
rispetto alla sicurezza ed al comfort di navigazione, bensì proprio il poter stare in piedi
navigando ad oltre 40 nodi senza quasi doversi tenere per stare tranquilli. Ma ancora più
emozionante, a questa velocità, è virare all’improvviso, facendo sì che la carena tracci
una traiettoria circolare senza che si perda neppure per un attimo il profondo senso di
sicurezza sin qui apprezzato.
La circonferenza tracciata viene rimpicciolita sempre più fino a far schiumare l’acqua,
ma senza che le eliche dei motori vadano in ventilazione. Ripresa la navigazione lineare
approcciamo anche un breve ma intenso passaggio sulla scia di una barca in transito, con
il risultato che il Regulator 34 CC taglia l’onda in modo pulito e morbido. Non ci resta
che dar fondo alle manette, regolare i trim al 50% della loro corsa in positivo e rilevare
ciò che il GPS ci indica. Il risultato ottenuto a 5.900 giri sarà superiore ai 50 nodi e ci
garantiscono che è stata toccata vetta 52 Kn appena qualche giorno prima... La velocità
di crociera economica invece la valutiamo intorno ai 25 nodi, che garantiscono consumi
veramente contenuti e conseguente grande autonomia con il pieno nel serbatoio. <<<
INTERNI E COPERTA
BORDI IMBOTTITI
L’imbottitura riveste tutta la parte anteriore e poppiera dei bordi,
rendendo comodo l’appoggio sia da seduti che in fase di pesca
LAVELLO CABINA
Molto più elegante questa soluzione rispetto a quella adottata sull’SS.
Qui il piano è in Corian, il lavello in acciaio ed il WC è coperto
LETTO CABINA
All’interno della console si propone un letto matrimoniale ricavato
sopra a dei gavoni. L’ambiente include anche luci di lettura
TAVOLO E COMPLETAMENTO PRUA
Un piano tavolo consente di ampliare l’area cuscinata di prua
trasformandola in prendisole, mentre sollevato si propone per il lunch
Prezzo
$ 254.995 con 2 x 350 hp Yamaha
(I.V.A., dazio e trasporti esclusi)
Produttore
Regulator Marine Inc
187 Peanut Drive - P.O. Box 49
Edenton (North Carolina)
www.regulatormarine.com
Importatore e distributore
esclusivo per l’Italia
I.M.D. Boats S.r.l.
Via Aurelia Km. 148,6 - 58019 – Albinia (GR)
Tel./Fax 0564/810822
www.imdboats.com [email protected]
106
Condizioni di svolgimento
della prova
Meteo. Sole, assenza di vento, mare lievemente formato
Carichi. 400 litri di carburante, 120 litri acqua, dotazioni di bordo complete, 3 persone durante i rilevamenti, T-Top , divergenti e strumentazione di
bordo completa
Velocità minima in planata. 12 nodi
Velocità di crociera economica. 25 nodi
Velocità di crociera veloce. 40 nodi
Velocità massima raggiunta. 50 nodi
Velocità al minimo con un solo motore attivo. 2,8 nodi
DIVANO FRONTE CONSOLE
È studiato per la seduta di due persone
in contemporanea, che si possono godere
la navigazione
ACCESSO CABINA
Da questa porta sulla console
si accede all’interno dove si trova
l’area notte ed i servizi
CONSOLE
Centrale e funzionale sotto ogni aspetto,
sia per la strumentazione che per il parabrezza
in vetro temperato. È coperta da T-Top

Documenti analoghi