Manuale EUDORA

Commenti

Transcript

Manuale EUDORA
Manuale EUDORA - Parte I: Configurazione
EUDORA
Release 1.1.0
Introduzione
Sapete che più della metà del traffico in Terabyte che transita su Internet è costituito dalla Posta Elettronica?
Io la ritengo una delle funzionalità più potenti della grande rete… la possibilità di dialogare con persone dall’altro
capo del mondo in tempo simil reale e con la stessa naturalezza con cui si chiacchiera col proprio vicino di casa…
inoltre, come se non bastasse, credo che l’E-Mail è la prima vera forma di comunicazione ugualitaria, poiché
TUTTI mandano e ricevono posta allo stesso modo!
Possiamo distinguere due tipi di posta elettronica sulla base del metodo con cui vi accediamo:
POP Mail
Questa è la vera posta elettronica: per poterla utilizzare però necessitiamo di software appositi
(detti Client di Posta Elettronica) come (appunto) Eudora o Outlook, i quali, una volta configurati
(operazione non semplice) accederanno alla nostra casella di posta.
WEB Mail
Questo è un nuovo metodo per accedere alla propria casella di Posta Elettronica: anziché i
Client appositi, si utilizza il navigatore con cui andiamo su Internet (tipicamente Netscape
Navigator oppure Internet Explorer) e non serve alcun tipo di settaggio.
Ultimamente, sempre più utenti ricorrono alla WEB-Mail per questioni di maggior semplicità, specie coloro che
non sono pratici di configurazioni software; per questo motivo, d’ora in avanti, grazie a questa miniguida, nessuno
potrà più ricorrere a questa scusa!
Quale Programma?
Ho scelto di descrivere le procedure di configurazione di Eudora PRO v4.3 (scaricabile da www.eudora.com )
perché utilizzo la posta elettronica dai tempi di Windows 3.1 (..paleolitico!) e potete credermi se vi garantisco che
non esiste confronto con nessun altro Client esistente!
Non sto a descrivere come Eudora vada installato, al più mi limito a suggerire quello che io faccio da anni e cioè
installare i programmi nella directory di loro competenza… nella fattispecie, tutti i programmi per Internet li installo
sotto la directory \Internet, tutti i programmi generici sotto la directory \Programmi (quella suggerita dal sistema).
Specificatamente ad Eudora, non mi piacciono le directory di installazione proposte quando contengono il
riferimento alla ditta del programma (appunto: c:\programmi\qualcomm\eudora) e così io le sostituisco con
c:\internet\Eudora_PRO ..mi raccomando, nei nomi di directory è sempre meglio non usare MAI lo spazio, ma al
suo posto il carattere di underscore, cioè “_”.
E ora, via con Eudora….
Personalizziamoci!
Non appena avvierete Eudora per la prima volta, partirà il Wizard (altrimenti tradotto come “Autocomposizione“)
per la configurazione dei settaggi summenzionati.
Il risultato della compilazione del Wizard, sarà l’aver definito in Eudora quella che viene denominata:
Personality <DOMINANT>
Trattasi di definire il significato di entrambi questi termini
-1-
Manuale EUDORA - Parte I: Configurazione
!" Personality
Semplicemente è un account di posta elettronica, insomma un indirizzo.
Infatti nessuno ci vieta di registrarci presso più di un Provider e quindi avere più di un indirizzo di e-mail… li
gestiremo tutti con Eudora, a patto che per ciascuno di essi si seguano i passi qui descritti per la configurazione
della rispettiva “personalità” ..ora è chiaro cos’è una personality?
!" <DOMINANT>
Semplicemente è il PRIMO account di posta (cioè l’indirizzo) con cui abbiamo configurato Eudora stesso.
Perché questo nome particolare? Semplicemente perché la stragrande maggioranza degli utenti gestisce in rete
un solo indirizzo di Posta, pertanto, Eudora definisce il primo indirizzo inserito come Dominante, cioè il principale.
Settaggi.. che terrore!
Finalmente possiamo descrivere il famoso Wizard per la configurazione dell’account di posta elettronica.
N.B. = Prima di procedere con il capitolo, specie se i termini POP3, SMTP e User-ID non vi dicono nulla, consiglio
fortissimamente la lettura dell’altro mio manuale su ACCESSO REMOTO e sulla sottoscrizione di un
abbonamento ad Internet: potete trovarlo sul mio sito, dove avete prelevato questo stesso manuale che ora state
leggendo!
La prima finestra che vi accoglierà sarà la seguente, dove altro non dovrete che cliccare su AVANTI:
N.B. = Nelle finestre successive cambieranno solo le scritte a lato e quindi mi limito riportare quelle.
Per prima cosa Eudora vi chiede come volete creare il vostro
nuovo Account; le scelte sensate sono due:
!"
Create a brand new e-mail account (consigliata) cioè
continuare con l’autocomposizione per la generazione
dell’account.
!"
Qui, se Eudora trova che nel tuo Computer è installato
un altro Client di posta Elettronica (ad esempio
Outlook) già configurato, è capace non solo di copiarne
tutti i settaggi ma anche di importare tutta la posta e la
rubrica del programma in questione, così che uno
possa decidere di “migrare” una volta per tutte ad
Eudora stesso.
-2-
Manuale EUDORA - Parte I: Configurazione
Qui dobbiamo inserire il nome da dare alla Personality.
Tipicamente, si sceglie il nome del provider presso cui ci stiamo
registrando.
N.B. = questa finestra NON comparirà alla prima generazione
di account di Eudora, poiché come ho spiegato, tale account
prende automaticamente il nome di <DOMINANT>
Qui dobbiamo inserire il nostro nome e cognome, o meglio,
quello che vogliamo che arrivi ai destinatari come nome e
cognome.. ad ex… se mettessimo “ Luke Skywalker “, ai nostri
corrispondenti arriverebbe una mail da Luke Skywalker con un
indirizzo del tipo [email protected]
L’esempio era solo per avvertirvi che quando inviate una mail,
assieme all’indirizzo di posta arriva anche il nome, poi ognuno
è libero di fare come crede.
Qui dobbiamo inserire l’indirizzo e-mail che ci è stato
assegnato.. in pratica il nostro indirizzo di posta elettronica.
Qui dobbiamo inserire lo User-ID di accesso alla posta
elettronica relativo al provider di cui stiamo costruendo la
personality.. state attenti, perché nessuno ci garantisce che
coincida con la User-ID di accesso a Internet, anzi in molti casi
è diversa!!
Qui dobbiamo inserire il nome del server della posta in arrivo
(cioè il server POP3 del nostro Provider).
Si noti che così come registrandosi a diversi Provider,
guadagniamo diversi indirizzi Internet, parallelamente
guadagniamo anche diversi accessi gratuiti alla rete.
Questo discorso non ha effetto sul POP3 ma lo ha sull’SMTP
come vedremo a seguire.
-3-
Manuale EUDORA - Parte I: Configurazione
Qui dovremmo inserire il nome del server SMTP del nostro
provider (cioè il server della posta in uscita).
Perché scrivo dovremmo? Perché in realtà il valore da inserire
in questo campo è condizionato da una regola precisa che
descrivo con un esempio:
Immaginiamo per esempio che noi ci siamo abbonati a quattro
Provider: disporremo allora di ben quattro indirizzi di e-mail cioè
quattro personality.
Avremo quindi in ACCESSO REMOTO ben quattro
connessioni ad Internet e con qualsiasi di essa ci connettiamo
noi ritireremo la posta di tutte e tre le personality (poiché il
server della posta in arrivo, cioè il POP3 è indipendente dalla
Connessione scelta) tuttavia manderemo SOLO la posta
relativa alla personality della connessione in uso!!
Per evitare questo inconveniente, è necessario settare come
campo SMTP della Personality, NON quello del Provider
corrispondente, ma quello del Provider la cui connessione
utilizziamo per connetterci ad Internet!
Resta chiaro che se uno gestisce un solo indirizzo di posta,
questo problema non nasce (anche perché non se né sarebbe
mai accorto! ;-9)
Finalmente siamo giunti al termine e Eudora semplicemente ci
comunica che il processo di creazione della personality è
andato a buon fine!
E se lo voglio rifare?
Nella immagine osservate l’interfaccia di Eudora dove nella colonna di sinistra è selezionata la cartelletta con le
due faccine (che riporta tutte le personality configurate in Eudora: nella figura notate che ce né sono due, la
<DOMINANT> e una seconda che ho chiamato “Provider2” e che ho messo come esempio.
-4-
Manuale EUDORA - Parte I: Configurazione
Non c’è limite al numero di personality che Eudora è capace di gestire.. l’unico problema sarà che dopo un po’ il
numero di “faccine” nell’apposita cartelletta crescerebbe a dismisura! ;-)
In ogni caso, per avviare il processo di configurazione di una nuova personality è sufficiente cliccare col tasto
destro nello spazio bianco della cartelletta in questione e scegliere la voce NEW dal menù contestuale che
comparirà.
I passi per configurare un’altra personality sono appunto gli stessi appena mostrati, e non sto a ripeterli.
Se cliccate col tasto destro sull’icona rappresentante una personality e scegliete la voce PROPERTY dal menù
contestuale che compare, apparirà direttamente la finestra dell’ADVANCED ACCOUNT SETUP (diviso in due
cartellette) dove potrete modificare direttamente tutti i parametri inseriti, come è facilmente intuibile dalle immagini
seguenti:
Customizziamo la Toolbar!
I settaggi che Eudora offre di default a mio avviso non rispecchiano perfettamente un utilizzo intenso della posta
elettronica, quindi consiglio di modificarli seguendo le dritte che espongo nella pagina seguente, ma prima vi
spiego come personalizzare la Toolbar (=la barra dei pulsanti sotto i menù), di Eudora.
Premete il pulsante destro nella Toolbar di Eudora (come mostro nella figura sottostante) e comparirà un menù
contestuale nel quale scegliete la voce “Customize”.
Si aprirà la finestra mostrata a lato dove basterà tenere cliccato su una icona (rappresentativa di una certa azione
riportata nel campo “Description” in basso) e trascinarla nella Toolbar di Eudora per aggiungere quel pulsante.
Vi invito a trascinare nella Toolbar i pulsanti:
!"
(Categoria FILE)
!"
(Categoria SPECIAL)
I motivi li descriverò più avanti.
-5-
Manuale EUDORA - Parte I: Configurazione
Altre Opzioni!
Ora scegliete la voce OPTIONS dal menù “Tools” di Eudora.
Si aprirà una finestra dove ad ogni icona di quelle visualizzate sotto, si associa una pagina di
settaggi da impostare, che vi invito a modificare come descrivo.
!"
Disabilitate il Check Box “Send On Check”
In questa maniera quando Eudora ritira la posta (Check) non invia (Send) quella in giacenza, ma aspetta che
siate voi a dirgli di farlo.
!"
Abilitate il Check Box “Save Password”
In questa maniera Eudora vi chiederà la password della vostra casella di posta elettronica solo la prima volta, poi
la “ricorderà” da lì in avanti.
!"
Disabilitate il Check Box “Immediate Send”
!"
Cliccate sul pulsante “Attachment Directory” e nella finestra che compare
puntate la sottodirectory “ \ATTACH “ della directory in cui avete installato Eudora
In questo modo, nella finestra di scrittura di un nuovo messaggio, anziché avere il pulsante “SEND (now)”, avrete
il pulsante “QUEUE” il cui effetto è quello di mettere il messaggio in una sorta di coda di invio
I vantaggi consistono nel fatto che così facendo vi basterà essere connessi ad Internet una volta sola per inviare
tutti i messaggi in coda, senza dovervi connettere per ogni messaggio che scrivete, cosa che invece accadrebbe
qualora abilitaste la funzione SEND (now).
Così facendo istruite Eudora su dove deve mettere i files che vi giungono in allegato (appunto, dall’inglese,
ATTACHMENTS) con le e-mail.
!"
Abilitate il Check Box “Mark previewed Message as..”
Così il messaggio puntato nella anteprima, dopo alcuni secondi, verrà automaticamente demarcato da Unread
(non letto) senza bisogno di aprirlo doppiocliccandoci sopra.
!"
Disabilitate il Check Box “Priority”, “Label” e “Server Status”
Così scompariranno questi campi (generalmente inutili) dalla visualizzazione dei messaggi, lasciando più spazio
(nel monitor) alle rimanenti che invece sono fondamentali.
!"
Abilitate il Check Box “Show Mailbox Lines”
Così facendo Eudora costruirà una griglia fine attorno alla zona di visualizzazione dei messaggi che faciliterà la
distinzione fra loro delle righe.
!"
Disabilitate il Check Box “Ask Me each Time”
Così facendo, Eudora non vi chiederà più cosa fare quando il vostro messaggio contiene del testo formattato
(colori, grassetto, corsivo, dimensione dei caratteri… etc..) ma lo invierà direttamente.
!"
Cancellate i caratteri “ % 4 ” dal campo “Fixed” di Date Format
In questa maniera Eudora non riporterà più nella data delle lettere, il “Timezone” cioè la differenza di fusi orari
tra il mittente e il destinatario (cioè noi)
!"
Cliccate sulla casella “Always” del blocco “Use Eudora MAPI Server”
In questa maniera Eudora diventerà per il sistema operativo, il programma per la posta elettronica predefinito a
tutti gli effetti.
Ho scritto in piccolo il perché delle modifiche sopra suggerite, e invito solo un utente curioso alla
loro lettura (altrimenti rischio di appesantire troppo il manuale): se volete fidarvi bene, ma anche
se lasciate tutto come sta, Eudora funzionerà ugualmente senza nessun problema.
-6-

Documenti analoghi