pdf - Prof. SIMONE FERRERO

Commenti

Transcript

pdf - Prof. SIMONE FERRERO
• 
I sintomi più comuni nelle pazienti con endometriosi sono il dolore e l’infertilità.
• 
Non è chiaro se il tipo, la localizzazione e l’estensione delle lesioni sono correlati
alla frequenza e alla severità dei sintomi.
•  Trattare la sintomatologia dolorosa (e migliorare la qualità di
vita)
•  Prevenire o ritardare la progressione della malattia
•  Eradicare le lesioni endometriosiche
•  Migliorare la fertilità
•  Prevenire lo sviluppo delle lesioni endometriosiche nei
soggetti a rischio
Crosignani et al. 2006
• 
• 
• 
• 
Inibitori dell’aromatasi
Inibitori dell’angiogenesi
Agonisti del recettore degli estrogeni
Agenti che bloccano l’azione del TNFα
È stato suggerito che gli inibitori dell’aromatasi possano non
solo ridurre la sintomatologia dolorosa legata alla presenza
dell’endometriosi ma anche eradicare la malattia.
Letrozolo (2.5 mg) + noretindrone
acetato (2.5 mg) ogni giorno per 6
mesi
12 women with rectovaginal endometriosis
- letrozole 2.5 mg (Femara ®, Novartis Farma, Oreggio, Varese, Italy),
- norethisterone acetate 2.5 mg (Primolut-Nor ®, Schering, Milan, Italy),
- elemental calcium 1,000 mg and vitamin D 880 I.U. (Cacit Vitamina D3 ®, Procter & Gamble, Rome, Italy).
Remorgida et al. submitted
12 women with rectovaginal endometriosis
- letrozole 2.5 mg (Femara ®, Novartis Farma, Oreggio, Varese, Italy),
- norethisterone acetate 2.5 mg (Primolut-Nor ®, Schering, Milan, Italy),
- elemental calcium 1,000 mg and vitamin D 880 I.U. (Cacit Vitamina D3 ®, Procter & Gamble, Rome, Italy).
Remorgida et al. submitted
SEZIONI DI UN NODULO DEL SETTO RETTO-VAGINALE RIMOSSO 3 MESI DOPO TERAPIA CON
LETROZOLO E NORETISTERONE ACETATO
Numerosi studi in modelli animali hanno dimostrato che farmaci
antiangiogenetici possono inibire l’impianto di lesioni endometriosiche nel
peritoneo: TNP470, endostatina, anginex, anticorpi anti-VEGF.
È improbabile che questi farmaci possano
essere utili per il trattamento di grossi noduli
endometriosici che contengono, almeno in
parte, fibrosi.
Potrebbero essere invece utili per:
- bloccare la progressione della malattia
- ridurre le recidive dopo chirurgia
I macrofagi presenti nel fluido peritoneale delle pazienti con
endometriosi esprimono una maggiore quantità di recettore per
gli estrogeni (sia tipo α che tipo β).
Esiste una correlazione fra l’espressione del recettore di tipo α
(ma non quella del recettore di tipo β) e la produzione di
citochine infiammatorie da parte dei macrofagi peritoneali delle
donne con endometriosi.
La modulazione dell’attività del recettore degli estrogeni
potrebbe consentire di ridurre la produzione di citochine
infiammatorie nel fluido peritoneale delle donne con
endometriosi.
P<0.05
Nel modello animale, la
somministrazione di un
agonista selettivo del
recettore degli estrogeni
di tipo β induce la
regressione del 40-75%
delle lesioni
endometriosiche.
Il TNFα è una citochina proinfiammatoria prodotta dai macrofagi
peritoneali attivati; il TNFα induce la secrezione di altre citochine (IL1,
IL6), e altro TNFα.
Il TNFα potrebbe essere un target per il trattamento dell’endometriosi:
- bloccando la produzione di TNFα (pentoxifillina) (Nothnick et al. 1994)
- bloccando l’azione del TNFα sui tessuti (etanercept, è una proteina
ricombinante, una forma solubile del recettore di tipo II del TNFα che
ne neutralizza l’attività) (Braun et al. 1996; Barrier et al. 2004)
Agenti che antagonizzano l’azione delle metalloproteinasi della
matrice sono stati utilizzati nel trattamento di tumori.
Fino ad ora non ci sono studi clinici in donne con endometriosi.
Un inibitore delle metalloproteinasi della matrice (TIMP-1) inibisce la
formazione delle lesioni endometriosiche nel modello animale e in
modelli di laboratorio di endometriosi (Bruner et al. 1997; Nap et al.
2004)
Compound
Latest reported stage in
development for
endometriosis
Letrozole
Clinical Phase II
Anastrozole
Clinical Phase II
Asoprisnil
Clinical Phase II
J-956
Clinical Phase III
Progenta
Preclinical
Selective Estrogen Receptor
Modulators (SERMs)
Raloxifene
Preclinical
Estrogen receptor beta
agonists
ERB-041
Preclinical
TNP470
Preclinical
Endostatin
Preclinical
Anginex
Preclinical
Anti-VEGF antibody
Preclinical
Rofecoxib
Preclinical
Celecoxib
Preclinical
r-hTBP1
Preclinical
c5N
Preclinical
Onercept
Clinical Phase I
Ciglitazone
Preclinical
Rosiglitazone
Preclinical
Drug class
Aromatase inhibitors
Selective Progesterone
Receptor Modulators (SPRMs)
Anti-angiogenic agents
Selective COX-2 inhibitors
TNF-α inhibitors
PPAR-γ agonists
Adapted from Mihalyi et al.
•  Nella comune pratica clinica, la terapia medica
dell’endometriosi ha come obiettivo il trattamento
della sintomatologia dolorosa.
•  In futuro, nuovi farmaci potrebbero consentirci di
prevenire la progressione della malattia e lo
sviluppo delle lesioni nei soggetti a rischio.

Documenti analoghi

La terapia medica dell`endometriosi.

La terapia medica dell`endometriosi. Grande interesse è rivolto ai cosiddetti “inibitori delle aromatasi” (Letrozolo, Anastrozolo) Le aromatasi sono enzimi, presenti in numerosi organi e tessuti (mammella, ovaio, tessuto adiposo, ecc....

Dettagli

Endometriosi, infezioni vaginali, STD Endometriosi, infezioni

Endometriosi, infezioni vaginali, STD Endometriosi, infezioni (American Fertility Society, Fertil Steril 43:351, 1985)

Dettagli

Inibitori dell`aromatasi nel trattamento dell`endometriosi profonda

Inibitori dell`aromatasi nel trattamento dell`endometriosi profonda nostro Centro per la diagnosi e il trattamento dell’endometriosi. L’intensità dei sintomi fu determinata utilizzando una scala VAS (scala visiva analogica); la scala è costituita da una retta di 10...

Dettagli

ruolo attuale dei progestinici nel trattamento dell` endometriosi

ruolo attuale dei progestinici nel trattamento dell` endometriosi per lunghi periodi di tempo. Questo porterebbe ad un controllo maggiore della malattia, ad un ridotto tasso di reinterventi e quindi anche ad una maggiore preservazione della futura fertilità. In q...

Dettagli