norme vigenti (rif. limiti ACGIH)

Commenti

Transcript

norme vigenti (rif. limiti ACGIH)
Web Site: www.verozono.it – Mail to: [email protected]
LEGISLAZIONE VIGENTE SULL’USO DELL’OZONO
Comunità Europea:
Direttiva 92/72/CE del 21 settembre 1992, sulla contaminazione da OZONO.
Direttiva Europea 2003/40/CE
Direttiva 155/97 H.A.C.C.P.
Stati Uniti America:
Registro Federale: 26 Giugno 2001, (Volume 66, Numero 123)
Dipartimento della Salute e Servizi Umani
Food and Drug Administation
On line via GPO [wais.acces.gpo.gov] [DOCID:fr26jn01-2]
F.D.A (Stati Uniti America)
26 Giugno 2001 ammette l’utilizzo dell’ozono sia in fase aeriforme che miscelato in acqua
come AGENTE ANTI-MICROBICO nei processi produttivi dell’industria AgroAlimentare
Comuntà Europea: ITALIA
protocollo n° 24482 luglio 2006 il Ministero della sanità ha riconosciuto l’ozono come;
“PRESIDIO NATURALE PER LA STERILIZZAZIONE DI AMBIENTI”
Comuntà Europea: SPAGNA
Real Decreto 1494/1995, che stabilisce la soglia di protezione dal contaminante ozono.
BOE. Núm. 230-26.9.1995
Concentrazioni massime ammesse:
Comunià Europea:
Direttiva 92/72/CE del 21 settembre 1992, sulla contaminazione da OZONO.
Direttiva Europea 2003/40/CE
1. Soglia di protezione della salute umana:
110 ug/m3 come valore medio in 8 ore di esposizione
2. Soglia di protezione della vegetazione:
200 ug/m3 come valore medio in 1 ora
65 ug/m3 come valore medio in 24 ore
3. Soglia di informazione per la popolazione:
180 ug/m3 come valore medio in 1 ora
4. Soglia di allerta per la popolazione:
360 ug/m3 come valore medio in 1 ora.
VEROZONO Sas di Pituello Stefano e Stasi Alfonso
Sede legale: Via Albere, 8
37138 Verona
Cod. .Fiscale e P.IVA: 04339950232
REA: VR - 412071 www.verozono.it [email protected]
Web Site: www.verozono.it – Mail to: [email protected]
Stati Uniti D’America:
OSHA (Occupational Safety & Health Administration
U.S. Dipartimento del Lavoro
Amministrazione per la Sicurezza Occupazionale e Salute (OSHA)
Regolamentazione uso dell’ Ozono, 29 settembre 1994.
Norma 29 CFR 1910.1000.
L’esposizione permessa per 8 ore è di 0,1 ppm.
ACGIH (American Conference of Governamental
(Industrial Hygienist)
Raccomandazioni:
ppm (0,1 mg/m3) - Lavoro pesante
ppm (0,16 mg/m3) - Lavoro moderato
ppm (0,2 mg/m3) - Lavoro leggero
0,05 ppm - Giornata lavorativa di 8 ore
0,08 ppm - Per 2 ore di esposizione
0,1 ppm - Per 15 minuti di esposizione
0,2 ppm
0,3 ppm
Informazioni:
Non è accumulativo.
Non è cancerogeno.
Effetti critici:
Funzione polmonare, irritazioni vie respiratorie, mal di testa.
Ozono: benessere rapido, efficace e sicuro.
VEROZONO Sas di Pituello Stefano e Stasi Alfonso
Sede legale: Via Albere, 8
37138 Verona
Cod. .Fiscale e P.IVA: 04339950232
REA: VR - 412071 www.verozono.it [email protected]
FEDERCHIMICA
Sostanza
Valori Limite di Soglia e Indici Biologici di Esposizione
N° CAS
Normativa Italiana
Valori Limite di Soglia
8 ore
ppm
mg/m 3
Ossido nitroso
(Protossido d'azoto)
Ottacloronaftalina
(ottacloronaftalene)
Ottano (tutti gli
isomeri)
Ozono
frazioni di lavoro
leggero, moderato o
pesante ( < 2 ore)
lavoro leggero
lavoro moderato
lavoro pesante
10024-97-2
2234-13-1
Breve Termine
ppm
mg/m 3
Edizione 2003
Direttive Comunitarie
ACGIH 2003
Valori Limite di Soglia
8 ore
ppm
mg/m 3
Breve Termine
ppm
mg/m 3
Valori Limite di Soglia
Note
Note
A4
Cute
111-65-9
TWA Adottati STEL/C Adottati
Effetti
ppm
ppm
Critici
mg/m 3
mg/m 3
50
rprd, sng,
ssnc
0,1
0,3 fgt, drmt
300
10028-15-6
irrt
fnpl, irrt
A4
0,2
A4
A4
A4
0,1
0,08
0,05
Note
Direttiva 91/332/CEE del 29 maggio 1991
2
Direttiva 2000/39/CE dell’8 giugno 2000
3
D.Lgs. 15 agosto 1991 n. 227
4
D.Lgs. 25 febbraio 2000 n. 66
5
D.Lgs. 2 febbraio 2002 n. 25
1
Foglio 2.3.O
Pagina 80

Documenti analoghi