Scheda - RV - Veneto Formazione Continua

Commenti

Transcript

Scheda - RV - Veneto Formazione Continua
VENETO FORMAZIONE CONTINUA
Ente finanziatore
Regione Veneto
Bando
Dgr 361/2014 “Progetti finalizzati all’innovazione e allo sviluppo dell’impresa veneta”
POR 2007- 2013
Competitività Regionale e Occupazione - Asse 1 Adattabilità (FSE + FESR)
Dettaglio ambito/obiettivo
Contributi a disposizione
Tipologia di interventi
- Formazione di figure di “cerniera”;
- Percorsi di accompagnamento all’impresa per lo sviluppo dei processi formativi
anche mediante l’utilizzo di FAD;
- Attività di coaching per il ricambio generazionale;
- Borse di Studio per la partecipazione a corsi di specializzazione;
- Tirocini Formativi;
- Incentivi per il ricorso al “Temporary Management”;
- Action Research, consulenza specialistica per la realizzazione di piani di sviluppo.
E’ possibile, sia nell’ambito di progetti monoaziendali che interaziendali, richiedere il
finanziamento (entro il limite massimo del 40% del contributo totale richiesto) anche per le
tipologie di spesa a valere sulle risorse del FESR, purché strettamente funzionali alla
realizzazione dei percorsi formativi e di accompagnamento previsti.
Non sono finanziabili percorsi di formazione obbligatoria per legge.
Azioni ammissibili
1. Impresa innovativa - Innovazione di prodotti/servizi/processi e valorizzazione delle
capacità di innovazione dell’impresa attraverso marchi e certificazioni volontarie;
2. Impresa lean – Riqualificazione ed adattamento delle competenze ai cambiamenti
organizzativi, derivanti dall’adozione di modelli di ottimizzazione dei processi
aziendali di lean production e lean organisation;
3. Impresa sostenibile – Razionalizzazione delle risorse naturali impiegate, tutela del
capitale naturale, riduzione dell’inquinamento e sostenibilità ambientale dei
prodotti/servizi e dei processi aziendali;
4. Impresa efficiente - Ottimizzazione delle performance economiche dell’impresa,
miglioramento della gestione delle politiche finanziarie e di accesso al credito;
5. Impresa commerciale - Sviluppo di strumenti innovativi di marketing e di
comunicazione, potenziamento delle capacità commerciali;
6. Impresa internazionale - Potenziamento delle strategie di internazionalizzazione e
della presenza nei mercati esteri delle imprese venete;
7. Impresa che si muove – Adozione di soluzioni di mobilità delle merci, di logistica e
intermodalità sostenibili e intelligenti;
8. Impresa condivisa - Sperimentazione di nuove modalità di partecipazione dei
lavoratori attraverso l’accesso al capitale sociale e/o il coinvolgimento nella gestione
di impresa;
9. Impresa intergenerazionale – Sostegno alla gestione del passaggio
intergenerazionale e alla continuità d’impresa;
10. Impresa responsabile – Sperimentazione di nuovi modelli di gestione del personale
di diversity management e welfare aziendale, adottando i principi della
Responsabilità Sociale di Impresa.
€ 12.000.000,00
Ripartizione territoriale
Tutto il territorio regionale
Descrizione
Valore massimo progetto
€ 90.000,00
Regime di aiuti
Progetti con attività di formazione e di accompagnamento:
- Regime di esenzione ex Reg. CE 800/08 oppure Reg. CE 1998/06 (“de minimis”);
Progetti (attività di formazione e di accompagnamento -FESR) rivolti ad imprese del settore
agricolo:
- Reg. CE 1857/06
Progetti con tipologie di spesa a valere sul FESR:
- Reg. CE 1998/06 (“de minimis”)
Soggetti presentatori
Possono presentare progetti:
- Imprese private, in forma singola (anche consortile) o in partenariato, che abbiano almeno
un’unità operativa ubicata in Veneto;
- Su espressa commessa delle imprese interessate, i soggetti accreditati per l'ambito della
formazione continua.
Avvio delle attività entro 30 giorni dalla approvazione del progetto.
Obblighi del presentatore
Soggetti beneficiari
Obblighi del beneficiario
Destinatari
Imprese private limitatamente alle unità operative localizzate sul territorio regionale.
Non sono ammissibili:
- destinatari riferibili ai settori della pesca e della sanità, nonché soggetti che abbiano un
rapporto di lavoro di qualsiasi tipo con gli organismi di formazione, gli organismi di diritto
pubblico e le imprese a partecipazione maggioritaria pubblica;
- i lavoratori sospesi in CIGO, CIGS o CIG in deroga.
Le proposte progettuali presentate da organismi accreditati devono prevedere il partenariato
aziendale.
- lavoratori occupati nelle varie forme previste dalla legge;
- liberi professionisti, titolari di impresa, coadiuvanti d’impresa;
- soggetti disoccupati/non occupati;
- detentori di specifiche competenze manageriali.
N. minimo partecipanti
- 3 per la formazione di gruppo;
Soggetti attuatori/partner
Se funzionali agli obiettivi progettuali, possono essere attivati partenariati operativi o di rete,
con gli Organismi di seguito elencati: associazioni di categoria, organizzazioni sindacali,
camere di commercio, enti bilaterali, organizzazioni di distretto, università, istituti di ricerca,
istituti tecnici, istituti professionali e enti di formazione.
Non ammissibili
Deleghe
Condizioni di ammissibilità
Progetti non riferibili ai settori della Pesca, Sanità, Educazione, Istruzione, Formazione, Diritto
Pubblico.
Tipologia progetti
Progetti monoaziendali, relativi al fabbisogno di una sola impresa; progetti pluriaziendali,
relativi al fabbisogno di più imprese appartenenti alla medesima filiera e/o comparto (40%
interventi interaziendali).
Formazione
- interventi di breve durata (2 – 16 ore)
- interventi di aggiornamento e perfezionamento tematico di media durata (16 – 50
ore)
- interventi di aggiornamento e perfezionamento tematico di lunga durata 50 – 160
ore)
- learning week (40 ore)
Accompagnamento
Tipologia azioni
-
Assistenza/consulenza (individuale e/o di gruppo) (4 – 40 ore);
Coaching (individuale e/o di gruppo) (4 – 40 ore);
Visite di studio/aziendali in regione (4 – 40 ore) ;
Mobilità interregionale/transnazionale (40 ore);
Action research (16 – 100/200/300 ore);
Tirocinio (max 4 mesi).
Modalità e metodologie
didattiche
formazione in presenza; apprendimento intergenerazionale; seminario formativo;
workshop/focus group; formazione intervento; project work; role play; testimonianze;
utilizzo di filmati; visite aziendali; problem based learning (PBL).
Modalità di valutazione
Griglia di punteggio.
Priorità:
- imprese che non hanno presentato domanda di finanziamento, né singolarmente né
in partenariato, in risposta alle DGR nn. 2299/09, 1568/10, 2606/10, 1735/11,
1736/11, 1737/11, 1738/11, 2335/12, 2336/12, 869/13;
- imprese proponenti o partner aziendali che nel 2013 hanno assunto nuovo
personale;
- la partecipazione di imprese socialmente responsabili (vedasi RSI);
- partenariato operativo con Università pubbliche e private, Istituti Tecnici Superiori
e Istituti Professionali, Enti di ricerca pubblici;
- interventi formativi da svolgersi al di fuori del contesto aziendale, presso sedi diverse
dalla sede legale o dalle sedi delle unità locali dell’impresa proponente o partner
aziendale;
- coinvolgimento negli interventi formativi, per oltre il 40% del monte ore di attività
previsto dal progetto di imprese tra di loro autonome e indipendenti (interventi
formativi interaziendali);
- presenza, nel gruppo di lavoro, di docenti/consulenti senior per oltre il 40%;
Scadenza di realizzazione/
Durata massima
12 mesi dall’avvio delle attività e comunque entro il 31/04/2015
Spese
ammesse
contributo
Unità di Costo Standard per FSE
Costi reali per FESR
a
Modalità di presentazione
della domanda
A sportello - Finestre utili
15/04/2014 – 30/04/2014 – 15/05/2014 – 31/05/2013 – 15/06/2014 – 30/06/2014
Tempistica
per
la
presentazione richiesta del
contributo (Master)
10 - 15 gg lavorativi da accettazione incarico
Tempistica di valutazione
Regione Veneto
15 gg
Modalità di erogazione del
contributo
Anticipo 30%
Rimborsi trimestrali (fino a max 95%)
Saldo a rendicontazione
Servizi offerti
Assistenza tecnica alla presentazione e gestione del progetto

Documenti analoghi