Iscrizione nelle liste elettorali in caso di cambio

Commenti

Transcript

Iscrizione nelle liste elettorali in caso di cambio
Dolomiten, 24/04/2010
OGGETTO: Iscrizione nelle liste elettorali in caso di cambio di residenza
„La settimana scorsa ho trasferito la mia residenza. Alle elezioni comunali di
maggio voterei volentieri nel comune nel quale adesso risiedo e dove risiederò
anche in futuro. A questo punto infatti non mi interessa più ciò che succede nel
mio "vecchio" comune.
Mi sarà possibile a metà maggio votare già nel mio “nuovo” comune? C’è un
qualche modo per accelerare i tempi all’ufficio anagrafe?
Bisogna distinguere tra iscrizione all’anagrafe e iscrizione nelle liste elettorali.
In caso di trasferimento si hanno 20 giorni di tempo per richiedere l’iscrizione
all’anagrafe del nuovo comune e la cancellazione da quella vecchia. I due comuni
hanno quindi 90 giorni a disposizione per portare a termine la procedura. In
generale la tendenza dei comuni è quella di procedere il più rapidamente
possibile. Lei può accelerare i tempi soltanto denunciando subito il cambio di
residenza e comunicando al comune gli orari in cui è possibile travarLa a casa.
Infatti il comune deve verificare quanto Lei ha dichiarato e se alla “visita di
controllo” Lei non è reperibile, la cosa va per le lunghe.
L’iscrizione all’anagrafe è però soltanto un presupposto per l’iscrizione nelle liste
elettorali. Le due liste non sono la stessa cosa.
Mentre l’anagrafe viene continuamente aggiornata, le liste elettorali vengono
aggiornate solamente due volte all’anno, a febbraio e ad agosto.
In vista di nuove elezioni sono previsti comunque aggiornamenti straordinari
aggiuntivi delle liste elettorali. In questo caso l’iscrizione nelle liste in seguito al
cambio di residenza deve assolutamente avvenire prima della pubblicazione
della convocazione dei comizi elettorali. Il decreto relativo all’indizione delle
elezioni comunali 2010 è stato pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione il
1° aprile 2010.
Pertanto nel Suo caso non è purtroppo più possibile l’iscrizione nelle liste
elettorali del “nuovo” comune prima delle elezioni comunali.