Scarica documento

Commenti

Transcript

Scarica documento
DECRETO
DEL DIRETTORE
N.
OGGETTO:
127
DEL
16/06/2016
Indizione di procedura sottosoglia mediante R.D.O nel mercato della
Pubblica Amministrazione per l’acquisizione del servizio di
derattizzazione presso le residenze dell’ESU di Verona per il periodo
01.07.2016 al 30.06/2019 - CIG Z681A3804D.
IL DIRETTORE
RICHIAMATO l’art. 14 comma 5 della Legge Regionale del 07 aprile 1998 n.
8, con la quale si definiscono le competenze del Direttore;
VISTA la Delibera del Consiglio di Amministrazione n. 9 del 23.03.2015 con
la quale si procede alla nomina del Direttore;
VISTO il Decreto del Commissario Straordinario n. 1 del 25.03.2016 ad
oggetto “Approvazione del bilancio di previsione 2016 – 2018”;
VISTO il Decreto del Commissario Straordinario n. 2 del 25.03.2016 ad
oggetto Approvazione del Piano Esecutivo di Gestione e del Piano
della Performance 2016 – 2018;
VISTO il Decreto del Commissario Straordinario n. 8 del 25.03.2016 ad
oggetto “Relazione sull’attività svolta nell’anno 2015, Programma
delle attività per l’anno 2016, Relazioni sull’attività svolta nell’anno
2015 e Programma delle attività per l’anno 2016 redatte dal
Dirigente della Direzione Benefici e Servizi agli Studenti, dal
Responsabile dell’Area Affari Generali e Patrimonio, dal
Responsabile dell’Area Risorse Finanziarie, dal Responsabile
dell’Area Risorse Umane. Approvazione”;
PREMESSO che si rende necessario procedere all’indizione della procedura sottosoglia per
l’affidamento del servizio di derattizzazione delle residenze dell’ESU di Verona (residenza
Borgo Roma, residenza Campofiore, , residenza San Vitale residenza Corte Maddalene) per il
periodo 01.07.2016-30.06.2019;
DATO ATTO che non sono ancora attive convenzioni CONSIP di cui all’art. 26 comma 1 della Legge
488/1999 aventi ad oggetto beni / servizi comparabili con quelli relativi alla presente procedura
di approvvigionamento;
VISTO l’art. 7 ad oggetto “MERCATO ELETTRONICO” del Regolamento per gli acquisti in economia
di lavori beni e servizi approvato con Delibera del Consiglio di Amministrazione n. 28 del
15.09.2015 che prevede per le acquisizioni di beni e servizi presenti nei cataloghi del MEPA di
procedere seguendo le seguenti modalità:
a) RDO (Richiesta di Offerta) Aperta ovvero invitando un numero non limitato di operatori a
presentare offerta;
b) RDO (Richiesta di Offerta) ad invito, ossia con un numero limitato di fornitori invitati a
presentare offerta,
c) RDO (Richiesta di Offerta) con un unico fornitore, ossia con un solo fornitore inviato a
presentare offerta utilizzabile per le acquisizioni di importo inferiore a € 40.000,00;
d) Affidamenti Diretti – realizzabili sul MEPA mediante Ordine Diretto;
RITENUTO di procedere ai sensi dell’art. 7 lett. c) del Regolamento approvato con Delibera di
Consiglio di Amministrazione n. 28 del 15.09.2015;
CONSIDERATO che il servizio di deratizzazione è reperibile sul mercato elettronico della Pubblica
Amministrazione MEPA nel bando SIA 104 – Servizi di pulizia e di igiene ambientale;
RILEVATO che sono stati condotti accertamenti volti ad appurare l’esistenza di rischi da interferenza
nell’esecuzione dell’appalto in oggetto e che non sono stati riscontrati i suddetti rischi, pertanto
non è necessario provvedere alla redazione del DUVRI;
PRECISATO che, l’appalto non è stato suddiviso in lotti aggiudicabili separatamente in quanto per
ragioni tecniche o di buon funzionamento dell’appalto si rende necessaria la gestione unitaria
a cura del medesimo operatore economico;
CONSIDERATO che il contratto verrà stipulato nella forma di corrispondenza commerciale e che la
data di inizio contatto decorre dal 01 luglio 2016 e termina il 30 giugno 2019;
CONSIDERATO che le clausole negoziali essenziali sono contenute nel Foglio Patti e Condizioni,
Allegato sub A e parte integrante del presente provvedimento;
RILEVATO che la scelta del contraente viene effettuata con procedura sottosoglia mediante RDO nel
Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione – M.E.P.A., ai sensi dell’art. 36 comma 2
letta a) del D.Lgs. 50/2016 e dell’art. 93 comma 4) lett. c) del D.Lgs. n. 50/2016, con l’utilizzo
del criterio del prezzo più basso;
RITENUTO di quantificare il valore dell’appalto in € 3.840,00 comprensivi degli oneri della sicurezza
della ditta IVA esclusa;
CONSIDERATO che il criterio di selezione delle ditte sorteggio è avvenuto in data 15.06.2016 tra le
ditte inserite nel bando corrispondente sul MEPA ;
PRESO ATTO che l’art. 26 della legge n. 488 del 23 dicembre 1999, dispone che le amministrazioni
pubbliche possono ricorrere alle convenzioni stipulate dal Ministero dell’Economia e delle
Finanze, ove ne utilizzano i parametri prezzo – qualità, come limiti massimi per l’acquisto di
beni e servizi comparabili oggetto delle stesse, anche utilizzando procedure telematiche;
VISTA la Determinazione n. 4 del 7 luglio 2011 dall’AVCP ad oggetto “linee guida sulla tracciabilita’
dei flussi finanziari ai sensi dell’articolo 3 della legge 13 agosto 2010, n. 136”;
VISTO l’art. 36 comma 2 lett. a) del Decreto Legislativo 18 aprile 2016 n. 50 ad oggetto Attuazione
delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE sull’aggiudicazione dei contratti di
concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d’appalto degli enti erogatori nei settori
dell’acqua, dell’energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina
vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture;
VISTO il Comunicato Presidente A.N.A.C. 11/5/2016 ad oggetto “indicazioni operative alle stazioni
appaltanti e agli operatori economici a seguito dell'entrata in vigore del Codice dei Contratti
Pubblici, d.lgs. n. 50 del 18.4.2016;
VISTA la Legge Regionale 29 novembre 2001 n. 39 ad oggetto “Ordinamento del bilancio e della
contabilità della Regione”;
VISTI gli articoli 37 del D. Lgs 33/2013 ed 1 co. 32 della legge 190/2012 in materia di
Amministrazione Trasparente;
VISTI l’art. 2 comma 3 e l’art. 17 comma 1 del D.P.R. 16 aprile 2013 n. 62, “Regolamento recante il
codice di comportamento dei dipendenti pubblici a norma dell’art. 54 del D.Lgs. 30 marzo
2001 n. 165”;
VISTO il Decreto del Commissario Straordinario n. 6 del 25.03.2016 ad oggetto “Approvazione Piano
Triennale di Prevenzione della Corruzione 2016-2018”;
VISTO il Decreto del Commissario Straordinario n. 5 del 25.03.2016 ad oggetto Approvazione
Programma Triennale per la Trasparenza e l’Integrità 2016 – 2018;
VISTA la legge Regionale n. 8 del 07 aprile 1998 ad oggetto “Norme per l’attuazione per il diritto allo
studio universitario”;
VISTO il Decreto del Commissario Straordinario n. 1 del 25.03.2016 ad oggetto “Approvazione del
bilancio di previsione 2016 – 2018”;
Tutto ciò premesso e considerato,
D E C R E TA
1. di fare proprie le considerazioni espresse in premessa;
2. di indire una procedura sottosoglia mediante RDO nel Mercato Elettronico della Pubblica
Amministrazione BANDO SIA 104 - SERVIZI DI PULIZIA E IGIENE AMBIENTALE - meta
prodotto DISINFESTAZIONE ai sensi dell’art. 36 comma 2 lett. a) del D.Lgs. 50/2016 per
l’acquisizione del servizio di derattizzazione presso le residenze dell’ESU (residenza Borgo
Roma, residenza Campofiore, residenza San Vitale, e la residenza di Corte Maddalene) e la
sede amministrativa dell’ESU di Verona, per il periodo 01.07.2016-30.06.2019;
3. di utilizzare il criterio del prezzo più basso ai sensi dell’art. 95 comma 4 lett. b) del D.Lgs. 18
aprile 2016 n. 50;
4. di quantificare l’importo a base d’asta in € 3.840,00 IVA esclusa;
5. di dare atto che non sussistono costi per la sicurezza per rischio di interferenza in quanto non
sono state riscontrate interferenze;
6. di stabilire che ai sensi dell’art. 26 comma 3 della Legge n. 488/1999 le risultanze delle offerte
vanno confrontate con le variabili di qualità e prezzo rinvenibili nelle convenzioni quadro
stipulate da Consip spa al momento dell’indizione della gara e concernenti beni e/o servizi
comparabili con quelli oggetto della presente procedura. Le variabili suddette varranno quali
paramenti di riferimento ai fini dell’aggiudicazione; non saranno tenute in considerazione
offerte peggiorative sotto il profilo economico e prestazionale;
7. di demandare l’esame delle offerte e della documentazione di gara ad una apposita
commissione composta dal dirigente, dal funzionario addetto all’ufficio e dal funzionario
incaricato;
8. di precisare che il presente atto non ha rilevanza contabile in quanto l’aggiudicazione del
servizio avverrà con apposito provvedimento con il quale saranno assunti anche i relativi
impegni di spesa;
9. di dare atto che il contratto verrà stipulato nella forma della corrispondenza commerciale e che
la data di inizio decorre dal 01.07.2016;
10. di individuare quale responsabile del procedimento la dott.ssa Francesca Ferigo
Responsabile dell’Area Affari Generali e Patrimonio dell’ESU di Verona;
11. di prendere atto che il codice identificativo di gara (CIG) relativo al servizio in oggetto è
Z681A3804D
12. di trasmettere il presente provvedimento al responsabile del servizio “Albo on line” per i
provvedimenti di competenza.
Atto non soggetto a controllo ai sensi della Legge Regionale 7 aprile 1998, n. 8.
AREA AFFARI GENERALI E PATRIMONIO
(Francesca Ferigo)
IL DIRETTORE
(Gabriele Verza)
Firmato digitalmente da
Gabriele Verza
O = ESU ARDSU DI
VERONA/01527330235
SerialNumber =
IT:VRZGRL68A19G224N
C = IT
UFFICIO
RAGIONERIA
Visto ed assunto l’impegno di €
del Conto
/
sul cap.
del Bilancio
al n.
ai sensi dell’art. 43 L.R. 29.11.2001 n. 39.
Verona,
IL RAGIONIERE
_________________
SEGRETERIA
Atto non soggetto a controllo ai sensi della Legge Regionale 7 Aprile 1998 n. 8.
E’ esecutivo dalla data di adozione.
Il presente decreto è pubblicato all’albo ufficiale dell’Ente dal giorno _____________
IL DIRETTORE
____________________

Documenti analoghi