Scarica l`allegato - Olmedo Special Vehicles SpA

Commenti

Transcript

Scarica l`allegato - Olmedo Special Vehicles SpA
LE STRADE DELLA VITA
PASSANO DALLA PALESTRA
Dopo tanti anni di boxe e probabilmente altrettanti di duro lavoro, posso dire oggi di aver
incrociato le due cose al meglio. Non sono solo un amante di questo sport, un ammiratore di chi lo pratica e l’ha praticato, un ex atleta con i guantoni nel sangue, ma anche
un guerriero del lavoro che, dopo tanti anni di insegnamenti sul ring, oggi non può che
ringraziare la boxe.
Determinazione, preparazione, rispetto, disciplina, coraggio, tenacia, perseveranza. Chi
possiede queste doti è pugile. E un uomo. I ragazzi della boxe tricolore che oggi ammiro
nelle vesti di Vice Presidente ma anche di sponsor ufficiale, rappresentano per me un
proseguimento degli sforzi fatti in palestra ed un grande risultato per quelli fatti in ufficio;
ragazzi semplici, educati, con lo spirito di gruppo e la grinta individuale, che esprimono al
meglio i valori dello sport a Reggio Emilia.
Il diciassettesimo trofeo Memorial Bondavalli è proprio dedicato a questa città e ai loro
ragazzi.
Non mi resta quindi che dire grazie ai maestri Galli e Bertozzi, all’instancabile Presidente
Gualerzi, allo statuario promoter Cavallari ed a tutti gli atleti che, agonisti o amatori, affollano la nostra palestra indossando la stupenda divisa della Tricolore-Olmedo.
Vi ringrazio tutti per aver trasformato in realtà questo stupendo sogno che si chiama
“Boxe Tricolore” e per rendere giornalmente tante soddisfazioni alle persone che, come
me, mettono in pratica nella vita gli insegnamenti della palestra.
Solo chi è pugile dentro può esserlo anche fuori.
Viva la Boxe Tricolore! Viva il Memorial Bondavalli!
OLMEDO SPA
2
XVII MEMORIAL BONDAVALLI
Presentazioni
BENTORNATO AL TROFEO
GINO BONDAVALLI
che anche quest’anno porta in
centro i campioni della boxe e
offre a tutti la possibilità di seguire
uno sport che mette al centro la
disciplina, il rispetto per l’altro, le
regole e la tenacia necessaria ad
affrontare le sfide sportive. E che, al
contempo, ci fornisce un esempio
di come lo sport, praticato con
passione e lealtà, è metafora delle
sfide quotidiane che incontriamo
tutti noi.
Per questo lo sport, che è una
“palestra di vita” e ci allena a
superare con dignità e determinazione le difficoltà, va incoraggiato e sostenuto perché
ha un valore altamente educativo: ci insegna il rigore, il valore del sacrificio e ci invita a
confrontarci con gli altri in maniera corretta.
Alla Boxe Tricolore, che ricorda la figura del campione reggiano Gino Bondavalli, e a
tutti gli sportivi va quindi l'augurio di brillanti soddisfazioni da parte dell’Amministrazione
comunale e del suo sindaco
Luca Vecchi
Sindaco di Reggio Emilia
3
LA FONDAZIONE
PER LA BOXE
Ancora una volta Piazza San Prospero
sarà vestita a festa per accogliere nel
suo suggestivo scenario il 17° Trofeo
Gino Bondavalli, tradizionale appuntamento che ricorda il grande pugile reggiano, la cui memoria è ancora viva negli
sportivi e che testimonia la vivacità del
movimento pugilistico del nostro territorio.
Piazza San Prospero è da considerare la piazza di Gino Bondavalli, un luogo dove durante
la sua carriera si è esibito in importanti incontri e luogo dove successivamente si è fatto
conoscere per la sua attività commerciale; un luogo dove tanti amici della boxe si ritroveranno per assistere alle esibizioni dei giovani pugili e dove sicuramente i ricordi riaffioreranno numerosi.
La Fondazione per lo Sport del Comune di Reggio Emilia ha già avuto modo di apprezzare
il difficile lavoro portato avanti dalla società “Boxe Tricolore”e non poteva mancare nel garantire il suo sostegno a questo importante e significativo evento pugilistico. Un sostegno
che vuole anche essere l’espressione del più vivo ringraziamento agli organizzatori per il
loro impegno profuso e l’invito a tutti gli sportivi affinché la loro presenza risulti numerosa
e degna dell’evento.
Milena Bertolini
Presidente f.f. Fondazione per lo Sport
Del Comune di Reggio Emilia
4
XVII MEMORIAL BONDAVALLI
Presentazioni
UNA SERATA DI FESTA
Era il lontano 1998 quando con il Presidente
Gualerzi decidemmo di ricordare in una serata
di festa il grande Gino Bondavalli. Il tempo ci ha
dato ragione. L’Importanza dell’evento circola
nell’aria tra i nostri ragazzi tutto l’anno. Per i nostri
pugili è uno stimolo forte che taluno rimanda le
sospirate vacanze, ma quella sera, vuole a tutti
i costi vuole partecipare. In primis sul ring, poi a
qualunque titolo: montaggio della struttura, preparare la piazza poi la notte pulirla, portare le sedie , sistemare le transenne , portare ghiaccio e
acqua, ecc,ecc,ecc, Importante esserci!
Dietro questo esserci vi stà la consapevolezza
di onorare un nostro pugile che in tempi difficili ha sostenuto oltre trecento combattimenti.
Numero di combattimento impensabile per i nostri tempi. Allora un campionato d’Europa si
disputava sulle 15 riprese ed un Italiano sulle dodici. Ha vinto tanto e di più. Come del resto
lui diceva “spendendo a meno” poi da commerciante in Piazza San Prospero “qua si vende
a meno”.
I nostri giovani pugili vivono con meraviglia le grandi imprese compiute dal grande Gino.
I suoi primi combattimenti, poi le vittorie nei primi campionati dilettanti , la maglia azzurra
onorata con 23 vittorie su 24 combattimenti sostenuti in tante capitali europee. Il professionismo: 192 combattimenti disputati, Campione Italiano poi d’Europa in due categorie di
peso gallo e piuma.
A lui guardano i nostri giovani con occhi spalancati orecchie tese e la meraviglia di essere
concittadini di un uomo che tanto ha saputo conquistare con due guantoni tra le mani. Il
tutto rapportato ad un periodo nel quale crisi e guerre producevano stenti e disperazione.
Gino , nonostante tutto, non ha mai perso il sorriso e la serenità compagna di tutta una vita.
L’ho conosciuto dopo il suo ritiro dal ring. Sempre allegro pieno di voglia di fare e pronto a
dare consigli.
Diceva sempre “rapidità di braccia e di gambe non devi mai stare fermo muoviti muoviti
muoviti sempre le braccia devono andare sempre gira le mani si la GIRANDOLA!”
5
Questa è la diciassettesima edizione . Torniamo
in Piazza San Prospero
per la diciassettesima
volta consecutiva a presentare i tanti giovani
che sotto la direzione
tecnica di Michael Galli,
Massimo Bertozzi, Ernesto Radano Valentino
Manca e Angelo Iodice
stanno riportando il pugilato Reggiano nei primi
posti a livello Nazionale.
Con loro la Boxe Tricolore OLMEDO partecipa
ormai a tutti i campionati
nazionali che la Federazione promuove. E’ sintomo di crescita societaria grazie anche al contributo del Comune di Reggio che ci concede spazi adeguati alla preparazione dei nostri ragazzi e grazie agli amici sostenitori che
nonostante la crisi credono ed investono nel pugilato Reggiano.
Un caro saluto alle persone che Sabato 5 Luglio saranno in piazza San Prospero a Reggio
a sostegno dei nostri ragazzi.
Sergio Cavallari
BOXE CAVALLARI 1999 SRL
6
GINO BONDAVALLI
Reggio Emilia/ Novembre 1911 - Febbraio 1987
GINO BONDAVALLI:
LA STORIA
DI UN CAMPIONE
DI REGGIO EMILIA
Gli inizi
Bondavalli inizia ufficialmente a fare il
pugilato nella palestra “Dux” della sua
città, Reggio Emilia. Nel 1927 comincia
ad esibirsi in alcuni spettacoli circensi
e alterna la sua passione per la boxe
con l’attività di garzone presso il negozio di frutta della famiglia. Nel novembre del 1927 partecipa con successo
al torneo Primi pugni nella categoria
dei Pesi gallo. Nel 1928 e 1929, dopo
essersi laureato campione regionale
dei gallo, veste la maglia azzurra e si
impone come uno dei dilettanti italiani migliori nella sua categoria. Conquista anche il titolo
regionale dei Pesi piuma e continua a far parte della squadra azzurra anche nel 1930.
Dopo essersi trasferito a Milano per svolgere il servizio militare,
vince anche il titolo regionale lombardo dei piuma e nel 1932
si laurea campione italiano dilettanti della medesima categoria. Partecipa nel 1934 agli europei e dopo questa esperienza
lascia il settore dilettantistico per passare fra i porfessionisti
dopo aver disputato circa 100 match ed avendone vinto la
stragrande maggioranza.
Professionista
Il suo esordio a torso nudo avviene il 15 giugno 1934 con una
vittoria contro il pavese Gino Cattaneo - che incotrerà ripetutamente nella sua lunga carriera - proprio a Milano. Bondavalli
entra successivamente nella quotata scuderia di Pasquale
7
Gramegna e in seguito, alla morte di quest’ultimo, in quella di Bruno Zambarbieri soprarannominato Raffa, che sarà il suo manager per la restante attività professionistica.
Campione d’Italia
Dopo 24 incontri sostenuti - con 22 vittorie - 2 delle quali contro Leone Efrati - 1 sola sconfitta e 1 pareggio - il 20 dicembre 1937 la Girandola , come era ormai denominato Bondavalli per la sua grande mobilità sul ring, conquista il titolo italiano dei Piuma al Teatro Puccini
di Milano contro il comasco Bruno Grisoni. Dopo questa vittoria Bondavalli continua a
mietere successi anche se alcuni problemi alla schiena gli impongono uno stop forzato
ed è costretto ad abbandonare il titolo. Lo riconquista contro Antonio Fabriani l’8 luglio
1939 a Roma. Difende poi il titolo battendo l’ex campione italiano dei piuma e dei leggeri
Otello Abbruciati e Marco Gualandri, contro il quale ottiene anche un pareggio. In seguito
ottiene un nuovo pareggio contro Fabriani e si profila per lui la sfida continentale.
Campione d’Europa
Conquista il titolo europeo dei piuma il 2 luglio 1941 a Vienna contro l’austriaco Ernst Weiss
e inizia a difendere contemporaneamente l’europeo e il titolo italiano. Addirittura, in quello
che sarà il suo periodo di maggior fulgore, batte di nuovo Cattaneo il 27 settembre 1941 a
Reggio Emilia e conquista anche il titolo europeo dei gallo.
I 4 titoli
Dopo aver patito un’unica
sconfitta contro il romano Roberto Proietti, il 18 maggio 1942
compie l’impresa di conquistare
a Ferrara il titolo italiano dei gallo contro Arnaldo Tagliatti in un
incontro valido per il titolo tricolore ed europeo. Difende tutti i
titoli battendo Lucian Popescu,
Ulderico Sergo, Gheorghe Popescu, Danilo Pasotti, Federico
Cortonesi e altri ancora ma il
conflitto lo obbliga ad abbandonare i titoli europei.
8
GINO BONDAVALLI
Reggio Emilia/ Novembre 1911 - Febbraio 1987
Dati biografici
Nazionalità
Italia
Dati agonistici
Categoria
Pesi gallo e Pesi piuma
Ritirato
5 aprile 1950
Incontri disputati
Totali
192
Vinti (KO)
138 (13)
Persi (KO)
27 (6)
Pareggiati
26
9
“Un gruppo di atleti affiatati, di tutte le età che popolano la palestra di Via Campioli ed i ring
di mezza Italia settimanalmente: questa la squadra della Boxe Tricolore Olmedo oggi.
Campionati regionali, assoluti, tornei dilettantistici ed incontri di prima serie prossimi a sfociare in match professionisti costituiscono l’attività della squadra reggiana coordinata dai
maestri Galli e Bertozzi, oggi composta da oltre 30 giovani pugili attivi sia a Reggio Emilia
che sui ring di molte altre società sportive nazionali”.
10
I NOSTRI PUGILI
Boxe Tricolore
11
OLMEDO SPA NUOVO SPONSOR UFFICIALE
DELLA BOXE TRICOLORE
Posted on 2 dicembre 2013 by croviadmin
“Ho deciso di rendere alla boxe quello che negli anni mi ha trasmesso: lealtà, determinazione, rispetto. Valori che oggi fanno la differenza nella vita e nel lavoro”.
Con queste parole il Titolare della Olmedo S.p.A. Luca Quintavalli ha presentato in “Sala
Rossa” del Municipio di Reggio Emilia il nuovo progetto di sponsorizzazione volto al rilancio
della Boxe Reggiana a livello nazionale. “Non sono anni di spese dissennate o di esposizioni
economiche fuori controllo – ha proseguito Quintavalli già da oltre 15 anni DS della società
ed ex atleta agonista – ma una tradizione di così alto livello ed il legame che mi lega personalmente a questo sport valgono lo
sforzo
che
stiamo
facendo”. Priva infatti
del main sponsor, la
Boxe Tricolore viveva
un momento di “incertezza” sul futuro;
l’intento di rilanciare
il nome di una così
storica società nata
prima della seconda
guerra
12
mondiale
e
UN ANNO DI BOXE
Olmedo
che ha visto incoronare tra le proprie fila campioni nazionali, internazionali e mondiali, è
coinciso quindi con la reale necessità di sopravvivenza.
Quasi 20 gli atleti agonisti che popolano la palestra reggiana, alcuni dei quali pronti alle fasi
nazionali dei campionati assoluti. Per alcuni di loro si delinea il probabile debutto al professionismo nei prossimi 2 anni. L’assessorato allo sport, le istituzioni tutte e le dirigenze
della Boxe Tricolore hanno così battezzato la Boxe Tricolore Olmedo che oltre ad ambire
a prestigiosi risultati sportivi, crescerà nelle proprie fila ragazzi che, oggi atleti domani manager, possano ottenere grandi soddisfazioni personali e professional; come avvenuto
per la Olmedo.
13
TUTTI I PUGILI REGGIANI
SUL RING DI SANTO STEFANO
Posted on 5 dicembre 2013 by croviadmin
Il 2013 è un anno da incorniciare per il pugilato reggiano ed avrà un finale col botto. I dilettanti della Boxe Tricolore Olmedo, che si sono ricoperti di onore sui ring di tutta Italia,
saranno tutti impegnati dal primo all’ultimo il 26 dicembre al Palahockey nel tradizionale
Santo Stefano Pugilistico.
La storica kermesse pugilistica cittadina questa volta si trasformerà in una vera e propria,
inedita, maratona sul ring. L’evento senza precedenti, organizzato dalla Boxe Tricolore
Olmedo del presidente Franco Gualerzi in collaborazione con Sergio Cavallari e la Fondazione per lo Sport del Comune di Reggio Emilia, sarà diviso in due atti: il primo dalle 16 alle
18.30, il secondo dalle 20.30 alle 22.30, con protagonisti tutti gli allievi dei maestri Michael
Galli e Massimo Bertozzi contro pari categoria di
altre società.
Tra il ‘primo e il secondo atto’, ci sarà la possibilità di cenare al Palahockey, dove sarà allestito un
servizio catering.
Gli appassionati reggiani della noble art potranno
dunque vedere tutti insieme in azione sul ring il
fortissimo Erik ‘Dynamite Kid’ Bondavalli, in odore
di professionismo, i cinque freschi campioni regionali Eros Truzzi, Lorenzo ‘The Hurricane’ Martinucci, Mattia De Bianchi, Alex Truzzi, Ernesto ‘Gio’
De Barre, e tutti gli altri guerrieri della Olmedo.
Gli incontri saranno in totale circa una ventina:
dieci ragazzi combatteranno il pomeriggio, e dieci la sera.
14
UN ANNO DI BOXE
Eventi
Ad un mese dall’evento il programma è ovviamente ancora in fase di definizione, ma
il maestro Michael Galli fa già sapere che i
dieci suoi allievi che combatteranno il pomeriggio dovrebbero essere: Eros e Alex Truzzi,
Martinucci, Stefania Costi, Ion ‘Ivan’ Grecu,
Villiam Baldini, Daniele Andreoli, Giada Epifani, Martin Mukaj ed il peso supermassimo
Mohamed Ibrahim; la sera saliranno sul ring
De Bianchi, De Barre, Michele Perna, Beatrice Bottazzi, Sergiu Stratulat, Nunzio Orefice,
Ian ‘Ivan’ Mihelea, Emiliano Martinelli, Oldrin
Mukaj, prima del finale col botto con Erik
Bondavalli.
15
Scatta il conto alla rovescia per il tradizionale Santo
Stefano Pugilistico, che quest’anno raddoppia diventando una maratona di pugni in due atti per permettere
a tutti gli atleti della Boxe Tricolore Olmedo di combattere davanti al proprio pubblico dopo mesi di duro allenamento. Tra i numerosi appassionati reggiani (e non
solo) di ‘noble art’ che il 26 assisteranno al Palahockey
agli incontri, ci saranno anche alcuni calciatori della
Reggiana. Così Luca Quintavalli (ex pugile e titolare della Olmedo, il main sponsor della Tricolore) commenta
il ‘gemellaggio’ tra calcio e boxe: «Siamo fieri di aver
coinvolto in un evento per noi tanto importante l’interesse di un’altra eccellenza sportiva nata a Reggio Emilia
quasi un secolo fa: l’A.C. Reggiana
giana
1919, che ha risposto con entusiausiasmo al nostro invito in quello che,
più di una visita formale della rappresentativa di prima squadra, sarà
arà
un amichevole gemellaggio. Ringraziamo A.C. Reggiana 1919 per
er
la grande disponibilità e per lo spirito collaborativo dimostrato fin
da subito». Gli organizzatori del ‘Santo Stefano’ - Sergio Cavallari
e la Tricolore Olmedo del presidente Franco Gualerzi - hanno previsto un’inedita ‘maratona pugilistica’ divisa in due ‘atti’, con una
decina di match il pomeriggio (dalle 16 alle 18.30 circa), una decina
a
la sera (dalle 20.30 alle 22.30), e la possibilità di cenare all’interno
del palazzetto. 15 euro il prezzo del biglietto per l’intera manifestazione, 10 per uno dei due singoli ‘atti’. Saranno impegnati tutti o
quasi i giovani dilettanti reggiani, allievi dei maestri Michael Galli e
Massimo Bertozzi, contro pari categoria di altre società. Tra di loro
anche le due ragazze, Giada Epifani e Stefania Costi. Il programma definitivo sarà presentato ufficialmente alla stampa e agli appassionati stamattina (SABATO) alle ore 10.45 nella palestra della
Tricolore in via Campioli in zona Cavazzoli, dove tutti i ragazzi si
allenano duramente ogni sera.
16
S.STEFANO PUGILISTICO
Dicembre
UN SUCCESSO DI PUBBLICO E AGONISTICO
PER IL S.STEFANO PUGILISTICO
Posted on 9 gennaio 2014 by croviadmin
Ottimo successo sia sportivo che organizzativo per il Santo Stefano Pugilistico 2013 organizzato dalla Boxe Tricolore Olmedo in collaborazione con il manager Sergio Cavallari e
la Fondazione per lo Sport del Comune di Reggio Emilia: organizzativo, perché all’inedita
maratona del ring in due atti ha assistito una notevole cornice di pubblico; sportivo, perché
alle tre vittorie e due pareggi del pomeriggio, si sono sommate per gli allievi dei maestri Michael Galli e Massimo Bertozzi sei vittorie e una sola sconfitta nella sessione serale. Il 2013,
insomma, si è concluso degnamente: con belle vittorie e prestazioni strappa
applausi. In apertura del ‘secondo atto’ serale al Palahockey, nell’unico
match senza pugili reggiani impegnati, il viadanese
Mohamed
Aboukouiss ha sconfitto ai punti
Anatoly Rozhenko della
Boxe Molinella. Momenti
da ricordare per tutta la vita
per Michele Perna, che
dopo tantissimi anni ad
allenarsi in palestra come
amatore, ha avuto la soddisfazione di esordire a 37
anni davanti ai propri concittadini, andando ad investire come
una furia Nicolò Iaquinta della
Boxe Canavesana, costretto al
conteggio nel secondo round
e fermato dal medico nel terzo; alla lettura dei cartellini vittoria ai punti per Perna, gioia
incontenibile, e forse qualche
rimpianto per il tempo per-
17
duto. Difficilissima vittoria ai punti
per Emiliano Martinelli, allievo del
maestro Ernesto Radano, contro
il parmense Nonrogo Nonkane, al
termine di tre riprese combattute
ad un ritmo frenetico; match vivace e intenso anche per Ion ‘Ivan’
Grecu, vinto ai punti grazie ad una
maggior precisione contro Eddine
Taoufik della Boxe Molinella. Il campione regionale Mattia De Bianchi
ha attaccato come un tornado fin
dal primo secondo lo scorbutico
Hissen Hyka della Boxe Molinella, faticando però a trovare la giusta misura dei colpi anche a causa delle scorrettezze dell’avversario, non a caso squalificato dopo la terza ammonizione per tenute; grande affermazione per Villiam Baldini, uno che con i pugni si fa
davvero rispettare: l’avversario, Vitalie Spinu della Boxe Parma, è stato contato nella prima
dopo un perfetto gancio sinistro del reggiano, ma non si è dato per vinto e ha tenuto testa
fino alla fine al comunque più efficace Baldini. L’unica sconfitta per la Tricolore Olmedo è
arrivata dall’incontro di Martin Mukaj, che si è dovuto arrendere ai punti al fortissimo Costantin Pancrat della Boxe Parma, pur fronteggiandolo con grande coraggio. Apoteosi
finale del Palahockey per l’ennesima grande prestazione di Erik ‘Dynamite Kid’ Bondavalli,
sempre più devastante e convincente:
il malcapitato Francesco Tartaro ha resistito bene nel primo round, ma dal secondo ha dovuto subire il calvario delle
bordate del reggiano, con un conteggio,
un intervento del medico nella seconda,
e colpi durissimi subiti con grande coraggio fino alla fine nella terza: vittoria ai
punti per Bondavalli, premiato come miglior pugile della serata.
18
S.STEFANO PUGILISTICO
©Michael RE Ph
Dicembre
19
20
SPONSORSHIP
o l m e d o s p a . i t
21
accessori e componenti
per il settore delle attrezzature
industriali in alluminio
Soluzioni e Servizi Professionali
per la Detergenza e la Cosmetica
22
SPONSORSHIP
23
Olmedo Special Vehicles S.p.A.
Via Montesanto, 54 - 42021 Ghiardo di Bibbiano (RE) - Italy
Tel. 0522 253303 - Fax 0522 872104
E-mail: [email protected] - www.olmedospa.it
Sede locale di Parma
Strada dei Mercati, 14/A - 43126 Parma (PR)
Tel. 0521-255564 - Fax. 0521-255564 - [email protected]
Sede locale di Reana del Rojale (UD)
Via Leonardo da Vinci, 48/3 - 33010 Reana del Rojale (UD)
Tel. 0432-986010 - Fax. 0432-986040 - [email protected]
Sede locale di Latina (LT)
Via Piave, 75A - 04100 Latina (LT)
Tel. 0773-1714729 - Fax 0733-1716253 - [email protected]