Differenziamoli - Comune di Lamon

Commenti

Transcript

Differenziamoli - Comune di Lamon
Guida alla Raccolta Differenziata Porta a Porta
di LAMON
Comune di Lamon
Gentile famiglia,
Comune di Lamon
dal prossimo mese di dicembre la nostra comunità sarà interessata da un grande cambiamento
con l’avvio della raccolta differenziata porta a porta.
Per qualsiasi dubbio, informazione,
chiarimento, segnalazione sui servizi
di raccolta rifiuti:
La raccolta differenziata porta a porta è un nuovo modo di gestire i rifiuti che cambierà le nostre
abitudini e, nei primi tempi, potrà comportare qualche disagio per la necessità di adeguarsi alle
nuove regole. Si tratta tuttavia di una strada obbligata se vogliamo puntare al raggiungimento
di una elevata percentuale di rifiuti raccolti e correttamente smaltiti garantendo uno sviluppo
rispettoso dell’ambiente.
Con l’aumentare del benessere sono aumentati anche i rifiuti che necessitano di spazi sempre
più ampi per essere collocati e smaltiti. Infatti le discariche sono aree difficili da reperire e
hanno costi ambientali e di gestione sempre più alti. Solo una differenziazione accurata, e il
conseguente riciclo di gran parte dei materiali, ci consentirà di allinearci ai Comuni più virtuosi
che, trattando i rifiuti come una risorsa preziosa, ne recuperano da tempo una porzione molto
consistente, con ragguardevoli benefici ambientali ed economici.
ORARIO DI APERTURA
Dal lunedì al sabato dalle 10 alle 13
Mercoledì pomeriggio dalle 15 alle 18
Dalla raccolta differenziata porta a porta può e deve nascere una riflessione sui nostri consumi;
nel separare correttamente i rifiuti, tutti assieme daremo un significativo contributo alla soluzione
del problema ed una risposta efficace alle giuste aspettative di ognuno di vivere in un ambiente
più pulito e più sano, ricordandoci sempre che il mondo non lo abbiamo ricevuto in eredità dai
nostri padri, ma lo abbiamo in prestito dai nostri figli.
Il cambiamento sarà importante e sarà accompagnato, come prevede la normativa, in un
secondo tempo da un metodo di calcolo della tariffa proporzionata alla quantità dei rifiuti non
riciclabili prodotti da ciascuno secondo un principio di equità stabilito dall’Unione Europea e
richiesto dai cittadini.
Prendiamo insieme una buona abitudine per rendere migliore la nostra comunità.
Adriano Coldebella
L’Assessore all’Ambiente
Vania Malacarne
Il Sindaco
Come conferire i rifiuti
UMIDO
Umido- Rifiuto organico
I CONTENITORI VANNO ESPOSTI:
DOVE: al limite della proprietà, sul ciglio stradale.
QUANDO: la sera prima del giorno di raccolta indicato
dall’Ecocalendario (il servizio di raccolta inizia alle cinque di notte).
ATTENZIONE: in caso di neve i contenitori dovranno essere esposti al
mattino o, comunque, dopo che le strade pubbliche saranno pulite.
COME: senza sacchi all’esterno e con il coperchio chiuso. Solo se
pieni.
sacchetto BIODEGRADABILE
contenitore MARRONE
solo per chi non può praticare il compostaggio domestico
• conferire il rifiuto soltanto in SACCHETTI BIODEGRADABILI,
che potranno essere ritirati in Comune
• non utilizzare i sacchetti di plastica neanche per proteggere
internamente il bidoncino da esporre
• non esporre in strada il contenitore da sottolavello azzurro
(da 6,5 litri) che serve soltanto per raccogliere i rifiuti in casa
• Dopo lo svuotamento i coperchi dei contenitori vengono lasciati aperti per
segnalare che il servizio di raccolta è stato effettuato.
• Mancati svuotamenti o eventuali disservizi possono essere segnalati
all’Ecosportello.
Ecco i nuovi contenitori...
SECCO
Secco non riciclabile
sacchetto VERDE
contenitore VERDE
• conferire il rifiuto soltanto nei SACCHI SEMITRASPARENTI
disponibili in Comune
• esporre il contenitore con il coperchio chiuso
• non depositare materiale fuori dal contenitore: non verrà
raccolto
• non pressare eccessivamente il rifiuto
• esporre il contenitore soltanto se pieno
PLASTICA
VETRO e LATTINE
Imballaggi in plastica
sacchetto AZZURRO
Vetro e Lattine
contenitore BLU
• conferire i rifiuti soltanto nei sacchetti azzurri distribuiti dal
Comune
• conferire i rifiuti sfusi, senza alcun tipo di sacchetto
• introdurre rifiuti puliti
• introdurre rifiuti puliti
• schiacciare i rifiuti per ridurli di volume
• non utilizzare i sacchetti di plastica neanche per proteggere
internamente il contenitore
• non depositare materiale fuori dal contenitore: non verrà
raccolto
CARTA
Carta
contenitore GIALLO
• conferire il rifiuto sfuso, senza alcun tipo di sacchetto
• il cartone di grandi dimensioni va conferito all’Ecocentro
• non depositare materiale fuori dal contenitore: non verrà
raccolto
NO CERAMICA
UMIDO
SECCO
Umido - Rifiuto organico
Secco non riciclabile
RACCOLTA PORTA A PORTA
2 VOLTE ALLA SETTIMANA
CONTENITORE MARRONE
RACCOLTA PORTA A PORTA
1 VOLTA ALLA SETTIMANA ......................
1 VOLTA OGNI 15 GIORNI PER LA ZONA.................
CONTENITORE VERDE
SI
avanzi di cucina - resti di frutta e verdura e carne - gusci
d’uovo - resti di pesce e molluschi - fondi o bustine di
caffè e tè - fiori - fazzoletti e tovaglioli di carta - ceneri
spente - ossi - lettiere di animali non sintetiche
NO
rifiuti non organici - erba e ramaglie - pannolini - ossi di
grandi dimensioni
Ricorda:
• Questi rifiuti vanno inseriti nel contenitore marrone
all’interno dei sacchetti biodegradabili
distribuiti in Comune.
• Non tenere all’esterno il sottolavello azzurro; deve
essere tenuto in casa
SI
carta oleata o plastificata - pannolini e assorbenti - lampadine ad
incandescenza - sacchi per aspirapolvere - oggetti e tubi in gomma
- spugne sintetiche - siringhe chiuse col tappo e sacche per dialisi
- radiografie - stracci - scarpe - cenere spenta in piccole quantità oggetti in plastica (es. penne - pennarelli - giocattoli - soprammobili
- casalinghi in plastica - rasoi - spazzolini - piatti, bicchieri e posate
in plastica - CD - videocassette...)
Gli oggetti in plastica sopra indicati possono essere conferiti
gratuitamente all’Ecocentro comunale nel contenitore per le plastiche.
NO
rifiuti riciclabili - materiali derivanti da demolizioni - sassi
- terra - lampade a risparmio energetico
Ricorda:
• Questi rifiuti vanno inseriti nel contenitore verde all’interno
dei sacchetti verdi distribuiti in Comune.
• Esporre il contenitore verde solo quando è pieno.
• Non pressare eccessivamente il rifiuto.
VETRO e LATTINE
PLASTICA
Vetro e Metalli
Imballaggi in plastica
RACCOLTA PORTA A PORTA
OGNI 2 SETTIMANE PER LE ZONE.............
UNA VOLTA ALLA SETTIMANA PER LA ZONA.......
CONTENITORE BLU
RACCOLTA PORTA A PORTA
OGNI 2 SETTIMANE PER LE ZONE.............
UNA VOLTA ALLA SETTIMANA PER LA ZONA.......
SACCHETTO AZZURRO
SI
SI
bottiglie e bicchieri di vetro - vasetti e contenitori in vetro tappi metallici di bottiglie e barattoli - lattine - carta stagnola
e vaschette in alluminio pulito - coperchi dello yogurt - scatolette e contenitori in banda stagnata (es. pelati, tonno..) tubetti metallici vuoti (es.maionese, concentrato pomodoro…)
- bombolette spray solo se vuote
contenitori per liquidi domestici in plastica (bottiglie e flaconi
per bevande, saponi, detersivi) - contenitori per alimenti in
plastica (es. ricotta, yogurt) - confezioni per merende, crackers... involucri per confezioni di giocattoli, giornali e bibite - vaschette
in polistirolo - sacchetti - borse e confezioni in nylon - film e
pellicole - retine di frutta e verdura - vaschette sagomate in
plastica e polistirolo per uova, alimenti e oggetti vari - tubetti di
plastica vuoti (es. dentifricio) - buste del caffè - blister vuoti per
medicinali
NO
lampadine ad incandescenza (vanno nel secco) - neon (vanno
all’Ecocentro) - oggetti in ceramica terracotta e porcellana
Ricorda:
I tappi di metallo vanno svitati dai barattoli o bottiglie di vetro • Risciacquare i contenitori sporchi prima di metterli nel contenitore blu
• Grandi pezzi di vetro (damigiane, lastre di finestre) vanno portate
all’Ecocentro • Barattoli, lattine e bombolette con simboli di tossico
e/o infiammabile vanno portate all’Ecocentro • Oggetti metallici (es.
pentole, posate…) vanno portate all’Ecocentro.
Ricorda:
• Il polistirolo di grandi dimensioni
e le cassette di plastica vanno
portati all’Ecocentro.
• Schiacciare bottiglie, flaconi e
barattoli per ridurli di volume.
• Risciacquare i contenitori sporchi.
• Conferire i rifiuti sfusi.
• Oggetti in metallo (es. pentole,
posate, moka per caffè) vanno
portati all’Ecocentro.
NO
cassette di plastica, contenitori sporchi (prima bisogna
risciacquarli) - contenitori con sostanze pericolose (es. barattoli
di vernici, colle e solventi vanno all’Ecocentro) - oggetti in
plastica che, non essendo imballaggi, vanno nel contenitore
del secco non riciclabile o all’Ecocentro (ad es. posate, piatti
e bicchieri in plastica, appendiabiti, giocattoli, bacinelle,
videocassette, spazzolini….) - oggetti in ceramica e terracotta polistirolo di grandi dimensioni
CARTA
Carta
RACCOLTA PORTA A PORTA
OGNI 2 SETTIMANE PER LE ZONE....................
UNA VOLTA ALLA SETTIMANA PER LA ZONA.........
CONTENITORE GIALLO
SI
giornali e riviste - fogli e quaderni - confezioni in cartoncino
(es. pasta, riso, cereali) - sacchetti di carta - libri - contenitori
per latte e bevande in cartone plastificato (tipo tetrapak) carta da pacchi - cartone sminuzzato in piccole quantità
NO
cartone di grandi dimensioni - carta oleata - carta plastificata carta da forno - carta sporca
Ricorda:
• Togliere parti plastiche o metalliche.
• Conferire il rifiuto sfuso senza borse di plastica.
• Inserire solo carta pulita, non unta (tovaglioli e fazzoletti
vanno nell’umido).
• Il cartone, in grandi quantità, piegato va conferito
all’Ecocentro.
RIFIUTI URBANI PERICOLOSI
RACCOLTA CON SPECIFICI CONTENITORI
e ALL’ECOCENTRO
• FARMACI SCADUTI
vanno conferiti negli appositi CONTENITORI posizionati presso
ambulatori, farmacie e all’Ecocentro. In questi contenitori
vanno introdotte: fiale per iniezioni, disinfettanti, sciroppi,
pastiglie, pomate, cosmetici e prodotti per la bellezza/ igiene
personale scaduti senza la confezione di cartoncino.
• PILE ESAUSTE
vanno conferite negli appositi CONTENITORI che si trovano dislocati sul territorio comunale o all’Ecocentro.
In questi contenitori vanno introdotte pile a stilo (es. per torce e
radio), pile a bottone (es. per orologi), pile rettangolari, batterie
per cellulari.
Altri rifiuti pericolosi come OLIO VEGETALE E MINERALE,
BATTERIE PER AUTO ESAUSTE, NEON, BARATTOLI CON
SOSTANZE PERICOLOSE E/O INFIAMMABILI di origine
domestica vanno portati all’ECOCENTRO.
L’Ecocentro è l’area attrezzata situata in loc..............
COSA CONFERIRE:
• CARTONE: solo imballaggi di cartone ben piegati (ad esempio
scatole e scatoloni).
• VETRO: bottiglie e lastre in genere, vetrocamera separato dalla
guaina periferica in plastica.
• METALLO: ferro in genere, fornelli, reti metalliche, biciclette, tubi,
rubinetteria.
• ELETTRODOMESTICI: lavatrici, frigoriferi, congelatori, forni
elettrici, condizionatori, televisori, monitor, computer, stampanti,
telefoni cellulari, asciugacapelli, tostapane...
• LEGNO: mobilio in genere, cassette in legno, truciolare.
• INERTI: piccole quantità di rifiuti misti da demolizione e ceramica,
terracotta, porcellana di provenienza domestica.
• INGOMBRANTI: rifiuti non riciclabili che per dimensioni eccessive
non possono essere collocati nel contenitore grigio in dotazione alle
famiglie, come materassi, divani, poltrone.
• PLASTICA: oggetti in plastica come giocattoli, sedie, tavoli,
casalinghi, appendini...
• PNEUMATICI: pneumatici per auto e moto, copertoni di biciclette e
motorini di provenienza domestica – SENZA CERCHIONE.
ECOCENTRO
ECOCENTRO
ECOCENTRO
• CONTENITORI CON SIMBOLI TOSSICO/INFIAMMABILE:
barattoli di vernice, bombolette spray, contenitori di colle,
erbicidi, pesticidi, antiruggine, diluente di provenienza
domestica.
• NEON: lampade a risparmio energetico e neon esauriti di
provenienza domestica.
• ACCUMULATORI: batterie esauste per auto e moto di
provenienza domestica.
• OLIO VEGETALE: olio per frittura e per uso alimentare (es.
rimanenze dei prodotti sott’olio).
• OLIO MINERALE: olio per auto solo di provenienza domestica.
• PILE: pile a stilo (es. per torce e radio), pile a bottone (es. per
orologi), pile rettangolari, batterie per cellulari.
• MEDICINALI SCADUTI: fiale per iniezioni, disinfettanti,
sciroppi, pastiglie, pomate, cosmetici e prodotti per la bellezza/
igiene personale scaduti (senza la confezione di cartoncino).
• CARTUCCE e TONER: cartucce esauste per stampanti.
ORARI DI APERTURA
Martedì
13.30-16.30
Sabato matt. 8.30-11.30
Sabato pom. 13.30-16.00
ECOCENTRO
NORME DI COMPORTAMENTO
• Possono accedere all’Ecocentro tutti i privati cittadini residenti nel territorio comunale, nonché
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
i proprietari di seconda casa nel Comune e le attività commerciali/artigianali per il solo conferimento delle tipologie di rifiuti assimilati elencate nell’apposita convenzione che deve essere
sottoscritta tra l’attività stessa e l’Amministrazione Comunale.
Il personale dell’Ecocentro, per accertare l’effettivo diritto di accesso, può richiedere un documento di riconoscimento oppure il nulla osta ai proprietari di seconda casa non residenti. Chi si
rifiutasse di esibirlo o risultasse residente in un altro comune, non potrà accedere.
Per accedere all’Ecocentro è necessario indossare calzature e indumenti adeguati (vanno evitati
pantaloncini corti, ciabatte, canottiere, ecc.).
Per lo scarico del materiale gli utenti devono attendere l’assistenza di un incaricato alla gestione dell’area. Nel caso in cui l‘addetto sia già impegnato con un altro utente, siete pregati di
attendere il Vostro turno. In ogni caso gli utenti devono essere autonomi per in conferimento di
qualunque materiale, anche quello di grandi dimensioni e pesanti.
All’area bisogna arrivare con il materiale separato per tipologia.
E’ buona norma lasciare pulita l’area in cui si è depositato del materiale.
E’ proibito conferire il rifiuto “secco non riciclabile”.
I minorenni possono accedere unicamente se accompagnati da un adulto e sotto la sua custodia.
E’ fatto divieto abbandonare materiali nell’area esterna all’Ecocentro o all’interno all’area ma
fuori dagli appositi cassoni. Il conferimento del materiale all’interno degli appositi cassoni dovrà
comunque avvenire successivamente alla verifica da parte di un operatore e ad un suo assenso.
E’ tassativamente vietato rovistare all’interno dei contenitori e asportare da questi qualunque
tipo di materiale.
In tutto l’Ecocentro è tassativamente vietato fumare e utilizzare fiamme libere.
Durante la sosta e l’attesa per lo scarico è obbligatorio spegnere i motori dei veicoli.
E I VESTITI ?
Per il vestiario usato si trovano, sparsi sul territorio,
i contenitori gialli della CARITAS.
COSA INSERIRE
SI
Solo se in buono stato e puliti: vestiti (maglioni - camicie magliette - giacche - borse - cappelli - scarpe appaiate coperte - accessori per l’abbigliamento).
VERDE
NO
Stracci, lenzuola, asciugamani, abiti e scarpe non riutilizzabili
(vanno conferiti nel contenitore per il rifiuto secco).
ATTENZIONE:
• Inserire il vestiario in sacchetti o borse di plastica chiusi.
• Non lasciare sacchetti fuori dai contenitori.
COMPOSTAGGIO DOMESTICO
È VIETATO E SANZIONATO
VANTAGGI
• BRUCIARE RIFIUTI DI QUALSIASI TIPO
chi già usa o vuole iniziare ad usare il composter, la
concimaia, il cumulo di compostaggio ha i seguenti vantaggi:
• RIDUZIONE DELLA TASSA RIFIUTI NELLA MISURA STABILITA
DAL REGOLAMENTO COMUNALE;
• ACQUISTO AL PREZZO AGEVOLATO DI UN NUOVO
COMPOSTER CHIEDENDOLO IN COMUNE;
• UTILIZZO DIRETTO DEL COMPOST PRODOTTO COME
FERTILIZZANTE PER ORTO E GIARDINO.
Ad esempio plastica, pannolini e contenitori del latte se
bruciati, oltre a rovinare la stufa, liberano sostanze tossiche
che, anche in minima quantità, sono pericolose per la salute.
ATTENZIONE: chi vuole praticare il compostaggio domestico
e usufruire delle agevolazioni indicate deve presentarsi agli
Ecosportelli per firmare un’autodichiarazione/convenzione, se
non già fatto in precedenza presso l’ufficio tributi del proprio
Comune.
ALCUNI SUGGERIMENTI:
Il composter deve essere posizionato a contatto con il terreno; non deve essere appoggiato su
cemento, asfalto, piastrelle o ghiaia. Deve essere tenuto in un posto soleggiato ed almeno a 5 metri
dall’abitazione dei vicini, assicurandosi che non crei problemi di odori.
Se viene ritirato il bidoncino dell’umido l’utente perde la riduzione della tassa rifiuti, prevista per chi
pratica il compostaggio.
E’ importante formare uno strato drenante sul fondo del composter con sassi e rametti e mescolare
avanzi di cibo in strati assieme a rametti, foglie, erba, segatura o pezzetti di cartone in modo da
creare una buona miscela. Per avere ottimi risultati ed evitare odori è consigliabile smuovere
periodicamente (più frequentemente d’estate) il materiale in decomposizione con una forca.
• ABBANDONARE RIFIUTI DI QUALSIASI TIPO
Un rifiuto abbandonato rovina l’ambiente in cui viviamo e può
rilasciare sostanze nocive nel terreno e nell’aria.
• CONFERIRE RIFIUTI NEI CONTENITORI ALTRUI
Chi cerca di liberarsi dei propri rifiuti depositandoli nei
contenitori sbagliati senza differenziare, dimostra di non
avere rispetto per l’ambiente e per i propri concittadini che
correttamente seguono le regole della differenziazione.
Comune di
Lamon
Per qualsiasi dubbio, informazione,
chiarimento, segnalazione sui servizi
di raccolta rifiuti:
consulta il sito internet
........
oppure chiama ai numeri
☎ 0437
In fase di distribuzione
è attivo il numero verde:
800-533538
coordinamento: Comune di Laamon
ideazione e testi: Ponte Servizi srl
realizzazione grafica e stampa: Tipografia Nero su Bianco
finito di stampare: novembre 2011
Stampato su carta riciclata
A

Documenti analoghi