- BANDO DI ASTA PUBBLICA –

Commenti

Transcript

- BANDO DI ASTA PUBBLICA –
AZIENDA OSPEDALIERA
“GUIDO SALVINI”
GARBAGNATE MILANESE
Presidi Ospedalieri: Bollate, Garbagnate M.se, Passirana, Rho
- BANDO DI ASTA PUBBLICA –
PER L’ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI 3 IMMOBILI DI PROPRIETA’ DELL’AZIENDA
OSPEDALIERA “SALVINI” SITI IN RHO.
In esecuzione alla deliberazione DG n°270 del 07.05.2015, si rende noto che il giorno
23.06.2015, alle ore 10.00 presso gli uffici dell’USC Tecnico Patrimoniale, Viale Forlanini 95 20024 Garbagnate M.se, avrà luogo un’asta pubblica per l’assegnazione in locazione delle
seguenti unità immobiliari:
LOTTO
ubicazione
1 Negozio - via Torino 2, 4 - P. T - S1
2 Negozio - via Torino 2, 4 - P. T - S1
3 Appartamento - via Torino 2, 4 - P. 1 - S1 - 7
CANONE
foglio mapp. sub. cat. classe cons. sup. cat. rendita
ANNUO
30 248 1 C/1 5
35
43 € 1.017,68 € 5.624,40
30 248 705 C/1 4
27
32 € 674,91 € 4.185,60
30 248 706 A/3 4
4,5
82 € 429,95 € 4.624,80
DEPOSITO
classe
CAUZIONALE energetica
€ 562,44
G
€ 418,56
G
€ 462,48
F
1) DESCRIZIONE DELLE UNITA’ IMMOBILIARI E UTILIZZI CONSENTITI
•
•
•
Lotto 1. = via Torino, civ. 2 - Unità immobiliare di tipologia “Negozio” di mq. 43 con
annessa cantina, offerto in locazione per la durata di sei (6) anni, NON rinnovabili ai
sensi degli art. 29 L. 392/78. Il negozio è provvisto di acqua, servizi igienici, luce e
riscaldamento. Unità immobiliare libera e disponibile;
Lotto 2 = via Torino, civ. 2 - Unità immobiliare di tipologia “Negozio” di mq. 32 con
annessa cantina, offerto in locazione per la durata di sei (6) anni, NON rinnovabili ai
sensi degli artt. 29 L. 392/78. Il negozio è provvisto di acqua, luce e riscaldamento.
L’unità immobiliare sarà libera e disponibile a far data dal 01.07.2015;
Lotto 3 = via Torino, civ. 2 - Unità immobiliare di tipologia “Appartamento” di mq. 82
con annessa cantina, offerto in locazione per la durata di sei (4) anni, NON rinnovabili ai
sensi degli artt. 29 L. 392/78. Il negozio è provvisto di acqua, servizi igienici, gas
domestico, luce e riscaldamento. Unità immobiliare libera e disponibile.
2) ATTIVITA’ VIETATE
Sono vietate nelle unità immobiliari oggetto del presente bando, le seguenti attività: sexy
shop, money transfer, phone center, sala giochi, centro massaggi, take away e kebaberie,
agenzia di scommesse, attività che necessitino la realizzazione di nuovi condotti di
aspirazione/ventilazione esterni.
3) SOPRALLUOGHI
I concorrenti potranno visionare, alla presenza di tecnici, gli immobili oggetto del presente
bando, previo appuntamento da concordare con il tecnico incaricato raggiungibile al seguente
numero telefonico: 02.99430.2530.
Pag. 1 di 10
20024 - Garbagnate Milanese - Viale Forlanini, 95 – Tel.02.994.301 – Cod. Fisc. e Part. IVA 12314450151
posta elettronica certificata: [email protected]
4) REQUISITI DI PARTECIPAZIONE
Alla gara potranno partecipare persone fisiche maggiorenni alla data della scadenza del bando
e persone giuridiche che non si trovino in situazioni che comportino la perdita o la sospensione
della capacità di contrattare con la Pubblica Amministrazione, come specificato nell’allegato
modello A. I cittadini extracomunitari dovranno essere in possesso di regolare permesso/carta
di soggiorno.
5) DEPOSITO CAUZIONALE PROVVISORIO
I concorrenti che parteciperanno al presente bando, prima di presentare la domanda dovranno
costituire, pena l’esclusione, un deposito cauzionale provvisorio infruttifero indicato nella
tabella suesposta e corrispondente al 10% del canone annuale a base d’asta, a garanzia delle
obbligazioni assunte con la partecipazione alla gara e conseguenti adempimenti, in caso di
aggiudicazione. Lo stesso potrà essere costituito tramite deposito in contanti (secondo i limiti
previsti dalla leggi vigenti) o con assegno circolare intestato a “Azienda Ospedaliera “G.
Salvini”, presso la Tesoreria BANCA POPOLARE DI MILANO AG. 175 presente all’interno del
Presidio Ospedaliero di Garbagnate M.se in Viale Forlanini, 121 dal lunedì al venerdì - orario:
8:30 – 13:30, ovvero con polizza fideiussoria bancaria o assicurativa (rilasciata da impresa di
assicurazione autorizzata ai sensi di legge all’esercizio del ramo cauzioni) con formale rinuncia
alla preventiva escussione di cui all’art. 1944 C.C. del partecipante alla gara e debitore
principale, escutibile a prima e semplice richiesta dell’Azienda Ospedaliera a mezzo
raccomandata con ricevuta di ritorno e/o PEC. La fidejussione avrà validità per una durata di
180 giorni decorrenti dalla data di presentazione dell’offerta. La fidejussione dovrà essere
accompagnata da autenticazione notarile della firma del sottoscrittore dalla quale risulti
l’identità, la qualifica ed il titolo in base al quale lo stesso è legittimato a sottoscrivere il
documento rilasciato ed in regola con le vigenti disposizioni della legge sul bollo. L’originale
della ricevuta di versamento del deposito cauzionale provvisorio o l’originale della fidejussione
bancaria o assicurativa dovranno essere allegati alla domanda di partecipazione alla gara. Il
deposito cauzionale sarà trattenuto, solo per i concorrenti collocati al primo posto nella
graduatoria, a garanzia della stipula del contratto, sino alla costituzione del deposito definitivo,
pari ad una trimestralità del corrispettivo offerto, da effettuarsi alla stipula del contratto di
locazione. Ai concorrenti non aggiudicatari il deposito cauzionale (o fidejussione) verrà
restituito a partire dal quinto giorno lavorativo in cui si è tenuta la seduta di gara e per un
massimo di trenta giorni. Nell’evenienza che l’aggiudicatario non accetti di sottoscrivere il
contratto di locazione o non costituisca il deposito definitivo, quello provvisorio sarà
incamerato, fatto salvo il diritto dell’Azienda Ospedaliera di agire per il risarcimento del
maggior danno subito.
6) PRINCIPALI CONDIZIONI CONTRATTUALI
Le principali condizioni che caratterizzeranno i contratti di locazione da stipularsi con i soggetti
aggiudicatari saranno le seguenti:
1) durata contrattuale:
 per i LOTTI 1 – 2 la locazione avrà durata di 6 anni, non rinnovabili, ai sensi degli art.
29 L. 392/78 a far tempo dalla data di stipulazione del contratto;
 per il LOTTO 3: la locazione avrà durata di 4 anni, non rinnovabili, ai sensi degli art. 29
L. 392/78 a far tempo dalla data di stipulazione del contratto;
2) corrispettivo annuo risultante dall’esito della gara, soggetto ad adeguamento ISTAT nella
misura annua del 75%, oltre agli oneri accessori;
Pag. 2 di 10
20024 - Garbagnate Milanese - Viale Forlanini, 95 – Tel.02.994.301 – Cod. Fisc. e Part. IVA 12314450151
posta elettronica certificata: [email protected]
3) divieto di cessione contratto e di sublocazione, anche parziale, del bene assegnato, fatta
eccezione di quanto previsto dal disposto dell’art. 36 della legge 392/78;
4) divieto di mutare la destinazione d’uso dell’immobile;
5) corresponsione dell’interesse legale per il ritardato pagamento, anche parziale, del canone
rispetto alla data di scadenza di ciascuna rata;
6) pulizia, manutenzione ordinaria dell’immobile per tutta la durata del rapporto giuridico;
7) divieto di sfruttamento pubblicitario del bene, in qualsiasi forma e con qualsiasi modalità
esso avvenga;
Le unità immobiliari saranno assegnate a corpo e non a misura, pertanto, non vi sarà luogo ad
azione per lesione, né ad aumento né a diminuzione del canone, per qualunque errore nella
descrizione dei beni stessi nell’indicazione delle superfici, dovendosi intendere come conosciute
ed accettate espressamente nel loro complesso. Le unità immobiliari saranno assegnate nello
stato di fatto e di diritto in cui si trovano, rimanendo a carico dell’aggiudicatario la richiesta e
l’ottenimento di eventuali concessioni, licenze, autorizzazioni amministrative e/o di pubblica
sicurezza occorrenti per l’uso, senza che l’aggiudicazione costituisca impegno al rilascio delle
stesse da parte della proprietà e di altri enti pubblici. L’aggiudicatario non potrà avanzare
pretese, a qualsiasi titolo, per qualsiasi intervento, riparazione, sistemazione e conservazione,
manutenzione ordinaria e straordinaria e/o adeguamento tecnico, igienico, sanitario,
impiantistico, allacciamento-utenze che si rendessero necessari ai fini e nei limiti dell’uso
consentito. Tali interventi saranno effettuati a cura e spese dell’aggiudicatario, previa
autorizzazione e verifica, anche progettuale, da parte dell’USC Tecnico Patrimoniale
dell’Azienda Ospedaliera, senza che l’aggiudicatario possa vantare alcun indennizzo da parte
della proprietà, durante o a termine del rapporto.
7) MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE
I concorrenti dovranno presentare un plico chiuso, controfirmato sui lembi di chiusura, con la
seguente dicitura “ASTA PUBBLICA PER L’ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI 3 IMMOBILI DI
PROPRIETA’ DELL’A.O. G. SALVINI, SITI IN RHO“ il tutto a pena di esclusione. Il plico dovrà
inoltre riportare l’indicazione del mittente ed il relativo indirizzo.
Il plico dovrà contenere:
• DOMANDA DI PARTECIPAZIONE CON UNITA AUTOCERTIFICAZIONE redatta in lingua
italiana e sottoscritta (pena l’esclusione) con firma non autenticata, utilizzando il
Modello A;
• originale della ricevuta di versamento del deposito cauzionale provvisorio, ovvero
originale fidejussione bancaria o assicurativa;
• fotocopia del documento di identità del sottoscrittore della domanda;
• fotocopia del permesso/carta di soggiorno;
• BUSTA CHIUSA con la dicitura “OFFERTA ECONOMICA”, chiusa e controfirmata sui
lembi di chiusura (pena l’esclusione). La busta dovrà contenere l’offerta economica,
compilata (utilizzando preferibilmente il Modello B allegato) e munita di apposita
marca da bollo.
L’offerta economica dovrà indicare - in cifre ed in lettere - il canone annuo offerto, essere
datata e sottoscritta dall’offerente o dal legale rappresentante per le Società. E’ nulla l’offerta
priva di sottoscrizione. Non saranno ritenute valide le offerte condizionate o espresse in modo
indeterminato. Le stesse non dovranno recare, a pena di nullità, cancellazioni, aggiunte o
correzioni, salvo che non siano espressamente approvate con postilla firmata dall’offerente. In
Pag. 3 di 10
20024 - Garbagnate Milanese - Viale Forlanini, 95 – Tel.02.994.301 – Cod. Fisc. e Part. IVA 12314450151
posta elettronica certificata: [email protected]
caso di discordanza tra il prezzo dell'offerta indicato in lettere e quello indicato in cifre, sarà
ritenuta valida l'indicazione più vantaggiosa per l’Azienda Ospedaliera.
8) TERMINE DI PRESENTAZIONE DEL PLICO
Il plico dovrà pervenire all’Ufficio del Protocollo dell'Azienda Ospedaliera V.le Forlanini 95 –
20024 Garbagnate M.se, con le modalità indicate nel presente bando di gara, dal lunedì al
venerdì dalle ore 9:00 alle ore 12:00, a pena di esclusione, entro e non oltre le ore 12:00 DEL
GIORNO 22.06.2015. Il plico potrà essere consegnato a mano o spedito a mezzo posta; in ogni
caso il limite massimo, ai fini della presentazione, è quello sopraindicato, non assumendosi
l’Azienda Ospedaliera alcuna responsabilità in merito a ritardi non imputabili ad un suo
comportamento colposo o doloso. Farà fede il timbro della data di ricevimento e l’orario posto
dall’Ufficio suddetto all’atto del ricevimento. I plichi, con qualsiasi mezzo pervenuti, presentati
successivamente alla scadenza del termine suddetto, anche se per causa di forza maggiore,
non saranno ritenuti validi ed i relativi concorrenti non saranno ammessi all’asta. Non saranno
ammesse offerte aggiuntive o sostitutive.
9) SEDUTA DI GARA
I PLICHI PERVENUTI SARANNO APERTI IN SEDUTA PUBBLICA IL GIORNO 23.06.2015 ALLE
ORE 10:00, PRESSO GLI UFFICCI DELL’USC TECNICO PATRIMONIALE DELL’AZIENDA
OSPEDALIERA – VIALE FORLANINI 95, GARBAGNATE M.SE – 1°PIANO - SALA RIUNIONI.
10) CRITERI, MODALITÀ DI GARA E AGGIUDICAZIONE
L’aggiudicazione si terrà con il metodo di cui agli artt. 73 lettera c) e 76 comma 2 del R.D. n.
827 del 23 maggio 1924 e s.m.i. e avverrà a favore del concorrente che avrà offerto il
corrispettivo annuo più alto rispetto alla base d’asta, indicate nella tabella a pag.1. SARANNO
ESCLUSE LE OFFERTE ECONOMICHE IN RIBASSO RISPETTO ALLA BASE D’ASTA. Il pubblico
incanto si terrà per lotti: ogni immobile corrisponde ad un lotto. Uno stesso soggetto potrà
partecipare ai diversi lotti a condizione che presenti domande distinte e formalmente complete
per ciascun lotto. Si procederà all’aggiudicazione di ciascun lotto, anche alla presenza di una
sola domanda valida pervenuta entro i termini e con le modalità previste dal presente bando.
L’aggiudicazione provvisoria verrà proclamata a favore del concorrente che ha presentato
l’offerta economica più alta rispetto al canone annuo a base d’asta. In caso di parità di offerte
tra due o più concorrenti, a norma dell’art. 77 del R.D. 23 maggio 1924 n. 827, si procederà
nella medesima seduta ad una licitazione fra essi soli, con offerta migliorativa in busta chiusa.
È, pertanto, onere di ciascun offerente che voglia partecipare alla licitazione di cui sopra essere
presente (a mezzo di procuratore speciale o legale rappresentante) all’apertura dei plichi delle
offerte segrete. Nel caso di procuratore speciale, la procura dovrà contenere espressamente la
facoltà di effettuare offerte migliorative rispetto all’offerta segreta. In assenza dell’offerente o
del suo legale rappresentante o procuratore, il concorrente non sarà ammesso alla licitazione,
ferma restando l’offerta segreta già presentata. Ove nessuno dei concorrenti che abbiano
presentato la stessa offerta sia presente, ovvero i presenti non vogliano migliorare l’offerta,
l'aggiudicatario verrà scelto tramite sorteggio. Le graduatorie per ciascun lotto saranno
pubblicate sul sito internet dell’Azienda Ospedaliera www.aogarbagnate.lombardia.it e all’Albo
Pretorio. Le graduatorie resteranno valide ed utilizzabili per un periodo di due anni dalla data di
pubblicazione.
Gli aggiudicatari dei lotti 1 – 2 dovranno consegnare entro 7 giorni a decorrere dalla seduta di
gara, apposita dichiarazione con l’indicazione dell’attività da svolgere nel locale.
Pag. 4 di 10
20024 - Garbagnate Milanese - Viale Forlanini, 95 – Tel.02.994.301 – Cod. Fisc. e Part. IVA 12314450151
posta elettronica certificata: [email protected]
11) AGGIUDICAZIONE DEFINITIVA
Acquisita la predetta documentazione di cui sopra ed esperiti i controlli sul possesso dei
requisiti, si procederà all’aggiudicazione definitiva. L’Azienda Ospedaliera si riserva la facoltà
insindacabile di non procedere all’aggiudicazione dell’immobile, qualora la proposta di utilizzo
sia in contrasto con le disposizioni di cui al presente bando. Nell’ipotesi in cui, il miglior
offerente, per qualunque motivo, non potrà o non vorrà essere dichiarato aggiudicatario o non
sottoscriverà il contratto, sarà preso in considerazione il concorrente che abbia presentato la
seconda migliore offerta e così via fino all’esaurimento della graduatoria, salvo diverse
destinazioni dell’unità immobiliare per esigenze della proprietà. L’Azienda Ospedaliera si riserva
di non assegnare l’unità immobiliare aggiudicata in sede di gara per ragioni d’interesse
pubblico, motivate
in apposito provvedimento.
L’AZIENDA OSPEDALIERA SI RISERVA
ALTRESI’ LA FACOLTÀ DI REVOCARE, MODIFICARE O PROROGARE IL PRESENTE AVVISO.
12) INFORMAZIONI GENERALI
Per informazioni rivolgersi a:
- USC Tecnico Patrimoniale – geom. Francesco Quattrone
- tel. n. 02994302530;
- fax n. 02994302612;
- via e-mail: [email protected];
Il Responsabile del procedimento è l’arch. Sabatino Iovine, Responsabile USC Tecnico
Patrimoniale dell’Azienda Ospedaliera “G. Salvini”.
Il presente Bando verrà pubblicato nei seguenti modi:
- Albo Pretorio Aziendale - http://www.aogarbagnate.lombardia.it/salviniweb/gare.html;
- Albo Pretorio del Comune di Rho e dei Comuni Limitrofi;
- G.U.R.I.;
- Settegiorni (Locale);
L’Ente aggiudicatario si riserva di effettuare i controlli e le verifiche sulle autocertificazioni in
ogni momento della procedura anche successivamente all’aggiudicazione e prima della stipula
del contratto. L’accertamento di false dichiarazioni comporta l’esclusione dalla procedura, la
decadenza dall’aggiudicazione qualora riguardi il miglior offerente, l’escussione della cauzione e
la segnalazione all’Autorità Giudiziaria.
I concorrenti con la semplice partecipazione accettano pienamente ed incondizionatamente
tutte le clausole del presente bando e assumono la responsabilità delle proprie dichiarazioni.
Avverso il presente atto è possibile presentare ricorso giurisdizionale al TAR, ai sensi dell’art.
23 bis della legge n. 1034/1971, ovvero al Capo dello Stato, ai sensi dell’art. 8 del D.p.r. n.
1199/1971, rispettivamente entro 60 e 120 giorni dalla pubblicazione del bando.
Qualsiasi eventuale controversia il foro competente è quello di Milano.
13) INFORMATIVA E TUTELA DELLA RISERVATEZZA
In adempimento della legge n. 675/96 l'Azienda Ospedaliera informa che il trattamento dei
dati personali sarà effettuato per finalità strettamente connesse alla più funzionale gestione
Pag. 5 di 10
20024 - Garbagnate Milanese - Viale Forlanini, 95 – Tel.02.994.301 – Cod. Fisc. e Part. IVA 12314450151
posta elettronica certificata: [email protected]
della procedura e comunque per l'assolvimento degli obblighi normativi, amministrativi e
contrattuali assegnati.
Il trattamento dei dati concerne informazioni relative alle domande presentate per la
partecipazione all'Asta ed alla procedura successiva. I soggetti o le categorie di soggetti ai
quali i dati possono essere comunicati sono:
a) il personale interno dell'Azienda Ospedaliera;
b) i concorrenti che partecipino alla seduta pubblica di incanto;
c) ogni altro soggetto che abbia interesse ai sensi della legge n. 241/90.
Il trattamento avverrà nel pieno rispetto della legge n. 675/96 e dei relativi obblighi di
sicurezza e riservatezza; la diffusione sarà effettuata esclusivamente ai fini della pubblicazione
dell'aggiudicazione; soggetto attivo della raccolta dei dati è l'Azienda Ospedaliera; i diritti
spettanti all'interessato sono quelli di cui all'art. 13 della legge citata, cui si rinvia.
Il Titolare e Responsabile del trattamento dei dati personali è il Responsabile del Procedimento:
arch. Sabatino Iovine.
Garbagnate M.se, ________________
Il Responsabile
USC Tecnico Patrimoniale
Arch. Sabatino Iovine
Documento informatico firmato digitalmente
ai sensi del T.U. 445/2000 e del D.Lgs 82/2005
e rispettive norme collegate.
Il Responsabile del Procedimento: arch. Sabatino Iovine
Tel.: 02/99.430.2935 – Fax.: 02/99.430.2612 – Email: [email protected]
Incaricato dell’Istruttoria: geom. Francesco Quattrone
Tel.: 02/99.430.2530 – Fax.: 02/99.430.2612 – Email: [email protected]nate.lombardia.it
Pag. 6 di 10
20024 - Garbagnate Milanese - Viale Forlanini, 95 – Tel.02.994.301 – Cod. Fisc. e Part. IVA 12314450151
posta elettronica certificata: [email protected]
MODELLO - A
DOMANDA DI PARTECIPAZIONE E OFFERTA
"ASTA PUBBLICA PER L’ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI 3 IMMOBILI DI
PROPRIETA’ DELL’AZIENDA OSPEDALIERA “SALVINI” SITI IN RHO.
(Fac-simile da inserire nella busta n.1)
DICHIARAZIONE sostitutiva di certificazione
Il sottoscritto _______________________ nato a _____________________________ il
_______________ nella sua qualità di:
 persona fisica
 legale rappresentante
 procuratore (in tal caso allegare copia della procura) della società/impresa/ persona
giuridica/altro
___________________________________________________ con
sede/residente in
__________________________ C.F./P.I. ______________________
Tel. n. ______________________ fax n. ________________________
presa visione integrale e consapevolezza del Bando d'Asta in oggetto,
DICHIARA
1) di avere cittadinanza italiana, ovvero la cittadinanza di un paese aderente all’Unione
Europea, ovvero la cittadinanza extraeuropea purché in regola con il permesso/carta di
soggiorno;
2) di non trovarsi in una delle seguenti condizioni di esclusione, cause ostative a contrattare
con la pubblica amministrazione:
- incapacità giuridica e incapacità a contrattare con la pubblica amministrazione;
-
fallimento, liquidazione coatta, concordato
dichiarazione di una di tali situazioni in corso;
preventivo
o
procedimento
per
la
-
pendenza di procedimento per l’applicazione di una delle misure di prevenzione di cui
all’art. 3 L. 1423 del 1956 o di una delle cause ostative previste dall’art. 10 L. 575 del
1965, l’esclusione e il divieto operano se la pendenza del procedimento riguarda il
titolare o il direttore tecnico (se esistente) se si tratta di impresa individuale; i soci o il
direttore tecnico (se esistente) se si tratta di società in nome collettivo, i soci
accomandatari o il direttore tecnico (se esistente) se si tratta di società in accomandita
semplice, gli amministratori muniti di poteri di rappresentanza o il direttore tecnico (se
esistente) o il socio unico persona fisica, ovvero il socio di maggioranza in caso di
società con meno di quattro soci, se si tratta di altro tipo di società;
-
destinatari di sentenza di condanna passata in giudicato o emesso decreto penale di
condanna divenuto irrevocabile oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta,
ai sensi dell’art. 444 c.p.p., per reati gravi in danno dello Stato o della Comunità che
incidono sulla moralità professionale o reati finanziari; è comunque causa di esclusione
la condanna, con sentenza passata in giudicato, per uno o più reati di partecipazione ad
Pag. 7 di 10
20024 - Garbagnate Milanese - Viale Forlanini, 95 – Tel.02.994.301 – Cod. Fisc. e Part. IVA 12314450151
posta elettronica certificata: [email protected]
un’organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio quali definiti dalla Dir. CE
2004/18; l’esclusione e il divieto operano se la pendenza del procedimento riguarda il
titolare o il direttore tecnico (se esistente) se si tratta di impresa individuale; i soci o il
direttore tecnico (se esistente) se si tratta di società in nome collettivo, i soci
accomandatari o il direttore tecnico (se esistente) se si tratta si società in accomandita
semplice, gli amministratori muniti di poteri di rappresentanza o il direttore tecnico (se
esistente) o il socio unico persona fisica, ovvero il socio di maggioranza in caso di
società con meno di quattro soci, se si tratta di altro tipo di società. In ogni caso
l’esclusione ed il divieto operano anche nei confronti dei soggetti cessati dalla carica
nell’anno antecedente la data di pubblicazione dell’avviso, qualora l’impresa non
dimostri che vi sia stata completa ed effettiva dissociazione dalla condotta penalmente
sanzionata; l’esclusione non opera quando il reato è stato depenalizzato ovvero quando
è intervenuta riabilitazione ovvero quando il reato è stato dichiarato estinto dopo la
condanna ovvero in caso di revoca della condanna medesima (in caso i soggetti indicati
devono rendere una propria autonoma dichiarazione firmata e accompagnata da copia
del documento d’identità);
-
violazioni, definitivamente accertate, rispetto agli obblighi relativi al pagamento delle
imposte e tasse, secondo la legislazione italiana e quella dello Stato di appartenenza;
-
violazioni gravi, definitivamente accertate, alle norme in materia di contributi
previdenziali ed assistenziali, secondo la legislazione italiana e dello Stato di
appartenenza;
-
sanzione interdittiva di cui all’art. 9 co. 2 lett. c) D. Lgs. 231/01 o altra sanzione che
comporta il divieto di contrarre con la pubblica amministrazione compresi i
provvedimenti interdittivi di cui all’art. 36bis co.1 D.L. 223/06 conv. dalla L.248/06
(solo per le società);
-
vittime dei reati previsti e puniti dagli art. 317 e 629 c.p. aggravati ai sensi dell’art. 7
D.L. 152/91 conv. dalla L. 203/91 non risultino aver denunciato i fatti all’autorità
giudiziaria, salvo che ricorrano i casi previsti dall’art. 4 comma 1 L. 689/81;
-
situazione di controllo di cui all’art. 2359 c.c. o in qualsiasi altra relazione con altro
partecipante, anche di fatto, se questa determina l’imputazione delle offerte ad un
unico centro decisionale;
-
non aver emesso, senza autorizzazione ai sensi dell’art. 1 della L. 386/90 o senza
provvista ai sensi dell’art. 2 della L. 386/90, assegno o più assegni in tempi ravvicinati
e sulla base di una programmazione unitaria di importo superiore a €.51.645,69 ovvero
di non aver, nei cinque anni precedenti, commesso due o più violazioni delle
disposizioni previste dai precitati artt. 1 e 2 per un importo superiore complessivamente
a €.10.329,14, accertate con provvedimento esecutivo;
-
l’inesistenza di violazioni del divieto di intestazione fiduciaria di cui alla lettera d),
comma 1, dell’art. 38 del D.Lgs 163/2006;
3) di aver preso visione, aver compreso e di accettare tutte le disposizioni, condizioni e
Pag. 8 di 10
20024 - Garbagnate Milanese - Viale Forlanini, 95 – Tel.02.994.301 – Cod. Fisc. e Part. IVA 12314450151
posta elettronica certificata: [email protected]
prescrizioni contenute nel bando di gara e nei suoi allegati, senza alcuna riserva;
4) di aver preso conoscenza del bene oggetto del bando, di accettarlo nello stato di fatto e di
diritto in cui si trova, così come visto e piaciuto sia nella sua consistenza sia nella sua
situazione urbanistica, catastale ipotecaria e contrattuale sia in generale di tutte le
circostanze hanno influito sulla determinazione del prezzo offerto;
5) di essere informato e di autorizzare che tutti i dati dichiarati e riportati nei documenti
presentati dall’offerente siano utilizzati e trattati - anche con strumenti informatici nell’ambito del procedimento per il quale viene resa la dichiarazione, nel pieno rispetto
delle disposizioni del D.Lgs. 196/2003.
(per domande presentate da un procuratore speciale per conto di terzi) i requisiti
suindicati dovranno essere posseduti dal rappresentato alla data della presentazione della
presente offerta;
Ai sensi dell'art. 76 del D.P.R. 28.12.2000 n. 445, consapevole della responsabilità penale cui
può andare incontro in caso di dichiarazione mendace o contenente dati non più rispondenti a
verità.
Di conoscere pertanto ed accettare, incondizionatamente ed irrevocabilmente senza alcuna
riserva, l'integrale contenuto del Bando ed ogni sua prescrizione e perciò
CHIEDE
di poter partecipare all'Asta del giorno__________ ore 10.00
ELEGGE
quale proprio recapito, per ogni comunicazione inerente la procedura di vendita, il seguente
indirizzo:
- domicilio _________________________________
- tel. e fax ___________________________________
- e-mail ___________________________________
ALLEGA
alla presente domanda di partecipazione (Busta n. 1) i seguenti documenti:
1) Fotocopia documento d'identità del dichiarante a pena di esclusione;
2) Cauzione provvisoria;
3) Procura in originale o copia conforme (se dovuta).
In fede
(____________ lì _____________)
(Firma leggibile)
__________________________
Pag. 9 di 10
20024 - Garbagnate Milanese - Viale Forlanini, 95 – Tel.02.994.301 – Cod. Fisc. e Part. IVA 12314450151
posta elettronica certificata: [email protected]
MODELLO B - affrancare con marca da bollo €. 16,00
OFFERTA ECONOMICA
"ASTA PUBBLICA PER L’ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI 3 IMMOBILI
DI PROPRIETA’ DELL’AZIENDA OSPEDALIERA “SALVINI” SITI IN RHO.
"
(Fac-simile da inserire nella busta n. 2)
Il sottoscritto _______________________ nato a ______________________
il _______________ nella sua qualità di:
 persona fisica
 legale rappresentante
 procuratore (in tal caso allegare copia della procura) della
società/impresa/ persona giuridica/altro
_____________________________________________ con sede/residente in
__________________________ C.F./P.I. ______________________
Tel. n. ______________________ fax n. ________________________
PROPONE per la locazione di:
 Negozio
 Appartamento
Indicare per quale categoria s’intende presentare offerta.
NB: la presente offerta ha valore solo per un singolo lotto immobiliare (negozio
– appartamento), pertanto nel caso di scelta plurima si dovranno presentare
distinte offerte.
OFFRE
per il lotto n.____ €. _____________ (diconsi €. ______________________);
DICHIARA
di aver preso conoscenza delle condizioni di fatto e di diritto del bene da
acquistare e di accettarle.
Data…………………………………
Firma………………………………
Pag. 10 di 10
20024 - Garbagnate Milanese - Viale Forlanini, 95 – Tel.02.994.301 – Cod. Fisc. e Part. IVA 12314450151
posta elettronica certificata: [email protected]

Documenti analoghi