Dopo l`intervento

Commenti

Transcript

Dopo l`intervento
U.O. Ginecologia A
Dopo l’intervento...
ALIMENTAZIONE
• Nei primi giorni successivi all’intervento chirurgico, e comunque fino alla completa ripresa della funzionalità
intestinale, non assuma alimenti che producono gas addominale (es. alcune verdure crude, formaggi stagionati, legumi, bevande gasate ecc.). Per ovviare al fastidio dato dal senso di gonfiore possono essere utili
tisane al finocchio o carbone vegetale.
• Con la ripresa completa della funzionalità intestinale può tornare alla dieta abituale.
IGIENE
• Può eseguire la doccia, da preferire al bagno, anche in presenza di punti esterni. L’importante è asciugare con
accuratezza la ferita e sostituire il cerotto bagnato.
• Può eseguire l’igiene intima tutte le volte che ne sente la necessità (preferire prodotti neutri). Per prevenire
le infezioni urinarie e vaginali è consigliabile eseguire l’igiene intima procedendo dalla parte anteriore verso
quella posteriore (dal pube verso l’ano).
• Le perdite vaginali post-intervento possono persistere fino a 20-30 giorni. L’importante è valutare la quantità (dovrebbero diminuire gradualmente, preoccuparsi nel caso fossero più di una normale mestruazione), e
l’aspetto (attenzione se presenza di coaguli, secrezioni associate a cattivo odore): in questi casi è meglio contattare il proprio medico per un controllo. Perdite simil-verdastre a distanza di un mese dall’intervento eseguito
per via vaginale potrebbero essere riconducibili al riassorbimento dei punti di sutura.
APPARATO INTESTINALE e URINARIO
• La ripresa della funzione intestinale è soggettiva. Può avvenire dopo uno-tre giorni dall’intervento. Per favorirla è utile riprendere precocemente il movimento, mantenere una buona idratazione e una dieta comprendente frutta e verdura (senza eccedere, come già indicato, con alimenti che fermentano).
• Se avverte bruciore durante o dopo l’emissione di urina, avvisi il medico curante, per eventuali accertamenti.
CONDIZIONI CLINICHE
• Se registra minime secrezioni respiratorie, per facilitarne l’eliminazione effettui respiri profondi seguiti da
colpi di tosse, avendo cura di tenere ben premuto l’addome in corrispondenza di eventuali ferite addominali.
• Può riprendere gradualmente il movimento nei giorni successivi all’intervento. È importante non sollevare
pesi per il primo mese (o anche fino a tre mesi, secondo l’indicazione medica). Per la ripresa di attività sportiva chieda indicazioni al primo controllo medico.
• Non vi è nessuna controindicazione alla ripresa della guida automobilistica.
• Se la temperatura corporea supera i 38°C nei primi giorni dopo l’intervento, contatti telefonicamente il medico
ginecologo di reparto (al n. 0332 299364).
• Se presenta una ferita addominale, mantenga l’uso della fascia elastica fino alla rimozione dei punti.
• Per quanto riguarda i rapporti sessuali, chieda indicazioni al ginecologo al primo controllo medico postintervento (l’indicazione varia secondo il tipo di intervento).
TERAPIE e PROCEDURE DIAGNOSTICHE
• Alla dimissione le verrà consegnata dal medico di reparto una lettera per il suo medico di base, con la prescrizione di eventuali terapie e controlli diagnostici. Sulla lettera di dimissione troverà i numeri di telefono
del reparto cui far riferimento per eventuali dubbi. Le verrà inoltre consegnato l’attestato di ricovero/dimissione (foglietto verde) da consegnare al datore di lavoro o all’assicurazione privata, che certifica il periodo di
ricovero fino all’ultimo giorno di degenza. Per la eventuale successiva convalescenza sarà il medico di base
a rilasciarle il certificato.
• La visita ginecologica di controllo post-intervento verrà effettuata in ambulatorio previo appuntamento presso il CUP portando il foglio di dimissione, oppure dal suo ginecologo curante.
NOTE
• Potrà ritirare l’esame istologico (se eseguito) personalmente o delegare qualcuno con uno scritto firmato e con
allegata copia del suo documento d’identità. Tale ritiro potrà avvenire 15 giorni dopo l’intervento presso la
caposala del reparto di Ginecologia dalle ore 10.00 alle ore 16.00.
• Se desidera richiedere una copia della cartella clinica potrà farne richiesta dopo la dimissione presso l’Archivio
clinico
• Si ricordi di chiedere la restituzione della eventuale documentazione consegnata al personale al momento del
ricovero.
• Si ricordi di chiedere al personale la restituzione delle eventuali confezioni di farmaci consegnate al momento
del ricovero
Grazie per la collaborazione!