Profilassi di stato obbligatorie per gli animali da reddito

Commenti

Transcript

Profilassi di stato obbligatorie per gli animali da reddito
Profilassi di stato obbligatorie per gli animali da reddito
La prima attività a tutela della salute pubblica per la sicurezza degli alimenti di origine animale, si
sviluppa negli allevamenti zootecnici, dove si detengono gli animali da reddito, primo anello della
catena alimentare dei prodotti di origine animale.
Gli allevamenti degli animali da reddito della ASL ROMA A sono situati esclusivamente nel
territorio del IV° Municipio e vi vengono allevati animali della specie bovina, ovina, caprina, suina,
equina ed avi-cunicola.
Le attività di Profilassi svolte dal Servizio di Sanità Animale riguardano le seguenti malattie:
•
•
•
Tubercolosi (TBC)
Brucellosi (BRC)
Leucosi (LEB)
Tubercolosi (TBC)
EZIOLOGIA:
infezione batterica che si diffonde in vari organi, quali i polmoni,reni,ossa, meningi.
La malattia si manifesta in due fasi ben distinte:
- tubercolosi primaria: il germe tubercolare entra attraverso le vie respiratorie (in prevalenza)
in un organismo privo di immunità specifica. Si risolve con guarigione e sviluppo di
immunità;
- tubercolosi post primaria : progressione dell’infezione in alcuni dei soggetti che hanno avuto
una tubercolosi primaria, nonostante l’immunità specifica; può avvenire poco tempo dopo la TBC
primaria oppure dopo anni o decenni.
È UNA ZOONOSI
SPECIE SENSIBILI:Uomo. Bovini, suini, uccelli.
AGENTE EZIOLOGICO:Mycobacterium tuberculosis varietas hominis, bovis, suis, avium.
Il bacillo di tipo bovino è pericoloso per l’uomo, mentre non lo è quello di tipo aviare.
Le vie di trasmissione sono: digerente e respiratoria. Avviene prevalentemente per via aerogena, ma
anche attraverso la contaminazione di superfici solide, in quanto è un germe molto resistente e
sopravvive a lungo all’esterno.
ADEMPIMENTI OBBLIGATORI PER GLI ALLEVATORI
Una volta ogni anno il Servizio Veterinario effettua una prova allergica mediante tubercolina, su
tutti i bovini che hanno più di sei settimane di età. ( D.M. 592 del 15.12.95)
Se tutti i capi sono negativi l’allevamento diventa Ufficialmente Indenne, la qualifica viene
mantenuta se la prova annuale è sempre negativa.
Se uno o più animali hanno una reazione positiva vanno eliminati dall’allevamento.In seguito a
infezione nell’allevamento la qualifica viene riacquistata dopo 4 prove negative su tutto l’effettivo,
dopo aver allontanato i capi positivi.
Brucellosi (BRC)
EZIOLOGIA:
Infezione batterica che si diffonde a tutti gli organi, in particolare si localizza negli organi genitali,
sia maschili che femminili, ma anche alle articolazioni, alla milza e ai linfonodi.
Sintomi classici sono l’aborto, che avviene nell’ultimo terzo della gravidanza e una febbre ad
andamento particolare detta “ondulante”.
È UNA ZOONOSI
AGENTI EZIOLOGICI:Brucella abortus, melitensis, suis, ovis, canis, neotomae.
Colpiscono bovini, ovicaprini, suini, cani, cervi e ruminanti selvatici.
Sono tre le vie da cui passa l’infezione:
- digerente,
- genitale,
- cutanea,
ADEMPIMENTI OBBLIGATORI PER GLI ALLEVATORI:
Una volta ogni anno il Servizio Veterinario effettua un prelievo di sangue per i bovini di età
superiore a un anno ( D.M. 651 del 27.8.1994 ) e gli ovicaprini di età superiore ai sei mesi ( D.M.
453 del 2.7.1992 ). Se tutti i capi sono negativi l’allevamento diventa ufficialmente indenne, la
qualifica viene mantenuta se la prova annuale è sempre negativa.
Se uno o più animali hanno una reazione positiva vanno eliminati dall’allevamento.
In seguito a infezione nell’allevamento la qualifica viene riacquistata dopo due prove negative su
tutto l’effettivo, dopo aver allontanato i capi positivi.
Leucosi Bovina Enzootica (LEB)
EZIOLOGIA:
Infezione virale da Retrovirus, il virus si localizza nei linfociti e provoca linfocitosi persistente e
forme tumorali. E’ un virus estremamente labile nell’ambiente esterno, dove sopravvive solo alcune
ore.
NON È UNA ZOONOSI.
AGENTE EZIOLOGICO:Retrovirus
È malattia del bovino ma può infettare: ovini, bovini, caprini, suini, bufali, zebù, scimpanzé,
conigli, senza dare sintomi specifici.
Le vie di trasmissione sono:
- genitale;
- contatto diretto con sangue, secreti ed escreti;
- tramite insetti ematofagi.
ADEMPIMENTI OBBLIGATORI PER GLI ALLEVATORI: Una volta ogni anno il Servizio
Veterinario effettua un prelievo di sangue (solitamente coincidente con prelievo per l’esame della
Brucellosi), su tutti gli animali che hanno più di 12 mesi ( D.M. 358 del 2.5.1996 ).
Se tutti i capi sono negativi l’allevamento diventa indenne, la qualifica viene mantenuta se la prova
annuale è sempre negativa.
Se uno o più animali hanno una reazione positiva vanno eliminati dall’allevamento
In seguito a infezione nell’allevamento la qualifica viene riacquistata dopo due prove negative su
tutto l’effettivo, dopo aver allontanato i capi positivi.