Parla Jerry, il prof mancato che corteggia con lo humor I

Commenti

Transcript

Parla Jerry, il prof mancato che corteggia con lo humor I
TEMPO D’ESTATE
L’UNIONE SARDA
Gossip
giovedì 9 agosto 2012 - www.unionesarda.it
47
Parla Jerry, il prof mancato
che corteggia con lo humor
Calà racconta la Costa Smeralda ai tempi di Mario Monti
Johnny in total black e il rimpianto per gli ’80, gli anni che fanno battere il cuore
Depp al party californiano degli Aerosmith
dopo la rottura
con Vanessa Paradis
Prima uscita pubblica
dopo l’addio a Vanessa Paradis per
Johnny Depp,
che tutto vestito
di nero - cappello compreso martedì sera è
andato alla privatissima festa
degli Aerosmith
al club Pink Taco
di Los Angeles.
Depp è da lungo
tempo amico del leader del gruppo, Steven
Tyler, ma ai due non capita
spesso di stare contemporaneamente nella stessa
città. Johnny è tornato da
poco in California dopo un
lungo soggiorno in Francia, dove ha passato molti
dei 14 anni di matrimonio
con Vanessa Paradis. I due,
nonostante la richiesta di
divorzio, sono apparsi insieme nei giorni scorsi per
Johnny Depp al party
Calà ai tempi dei Gatti e, nella foto grande, oggi
una settimana di vacanze
con i bambini, Jack e LilyRose, sulla costa francese,
un breve stop per Depp
dopo l’impegno degli ultimi mesi sul set di “The Lone Ranger”.
Dopo l’esperimento di questo inverno
Addio Costa Azzurra
Per Vasco Rossi
relax made in Puglia
Quest’anno niente Costa
Azzurra per Vasco Rossi,
che invece ha scelto per le
sue vacanze un resort a Castellaneta Marina in provincia di Taranto, un’oasi
immersa nel verde a pochi
passi dal mare. È qui che
Vasco Rossi
quest’inverno ha trascorso
qualche giorno, è qui che è
rimasto così affascinato
dall’ospitalità e dalla natura da volerci tornare per
un lungo periodo.
Vasco è arrivato a Castellaneta con il suo “Jack in Pullman”, accompagnato dal
suo telefonino in modalità
video che - fanno sapere
dal suo staff - non ha mai
spento: quindi i suoi fan si
aspettino un mare di
clippini, come quello
pubblicato la scorsa
notte, dove racconta del suo
lunghissimo
viaggio.
Inatnto i più
buonisti tra i
suoi ammiratori
si crogiolano
ancora nel miele
della recentissima riconciliazione
tra il Blasco e il suo
collega e corregionale Ligabue.
Un film in uscita, i vip
nascosti, il sogno della
cattedra: ricordi, progetti e
opinioni dell’ex Gatto che ha
rilevato il locale di Smaila
I
l tormentone estivo è una frase rispolverata dagli anni Ottanta. E se la
dice Jerry Calà ci scappa pure la risata: «Non sono bello, piaccio». Oggi è
quasi un invito a ritrovare lo stile di
trent’anni fa. «Le ragazze sono stufe
di questi maschi vanitosi, che vanno dall’estetista, che non sanno più corteggiare.
Noi, ai nostri tempi, ce la sudavamo. Avevamo la passione per le ragazze, sapevamo
corteggiare e un momento essenziale del
corteggiamento, per chi non era Richard
Gere come me, era saper strappare un sorriso».
Un ripasso essenziale di quell’epoca Jerry Calà, 61 anni appena compiuti, lo propone con uno spettacolo ogni sera nel suo locale di Poltu Quatu, il Vita Smeralda, ex
Smaila’s dell’amico Umberto.
«Offro uno show che, con grande autoironia, propone un mix dei tormentoni che ho
inventato in questi anni di carriera - continua il comico siciliano cresciuto a Verona È la mia storia, con canzoni e immagini. Ripercorro gli inizi con i Gatti di vicolo Miracoli e canto le canzoni di allora, quelle di
“Vacanze di Natale”, “Vado a vivere da solo” o “Sapore di mare”, che ha rilanciato la
musica degli anni Sessanta in un revival che
non è mai finito».
E la gente lo adora. «Ho capito subito il
momento - conferma - e invece di fare il solito club un po’ troppo leccato, con i prezzi
alti, ho creato un ritrovo con musica dal vivo che si incentra sul mio show, che dura
ogni sera quasi due ore, mettendo da parte
i vip».
A questo proposito ha una sua visione
della Costa Smeralda: «La situazione sta
cambiando, anche i vip si sono stufati di essere vip. In questo momento c’è terrore a
farsi vedere vip, tutti cercano di adottare il
“low profile” di origine montiana».
Tutti gli chiedono sempre di citare le sue
perle più famose. «Ho un gruppo di aficionados che sa tutte le battute a memoria, anche ragazzi di 18 anni, forse perché guardano quei film e rimpiangono di non essere nati in quell’epoca, con tutto quell’entusiasmo. Come nella scena finale di “Sapore
di mare”, quando il figlio di Virna Lisi le
chiede “ma com’era allora?” e lei risponde
“Non so, era diverso… ci batteva il cuore”.
A me, però, il cuore batte sempre, non solo
a pensare al passato. Sono un uomo che vive nel presente. Ho un bambino di 10 anni
che mi fa vivere ancor di più nel presente.
Anzi: mi proietta nel futuro».
Curioso pensare a una carriera diversa
per Jerry Calà. «Se non avessi fatto l’attore
mi sarebbe piaciuto diventare insegnante
di Latino e Greco. Ero l’unico su mille candidati ad aver superato la Maturità facendo
il compito di greco tutto giusto. Comunque
mi sarebbe piaciuto fare un mestiere a contatto con i ragazzi. Anche i professori, quando si siedono su una cattedra, sono come su
un palcoscenico e hanno l’occasione di esibirsi e insegnare davanti a un pubblico. È
un mestiere meraviglioso».
A ottobre uscirà il suo nuovo film, “E io
non pago”, in cui interpreta un evasore fiscale. «Sono uno che si arrangia, come fanno in tanti oggi per riuscire a tenere in piedi una piccola azienda. Sono il proprietario
di un locale che rivede un vecchio amico,
che però ora è un maresciallo della Finanza, venuto per distruggerlo. Da qui nasce
una bella storia, in questa prima estate di
governo Monti, immaginando come sarebbero stati i grandi blitz. Voglio tornare a fare commedie legate alla realtà, che raccontano il Paese, con gli ingredienti classici della commedia all’italiana».
Stefano Cortis
Avrebbe minacciato di svelare episodi privati
«Ricatto milionario»
Jennifer Lopez
denuncia l’ex autista
La cantante e attrice americana
Jennifer Lopez
ha fatto causa
al suo ex autista, accusandolo di un
tentativo di
estorsione. Secondo la 42enne star, Hakob
Manoukian
l’avrebbe minacciata di rivelare segreti della sua vita privata se non avesse versato sul suo conto 2,8 milioni
di dollari. Secondo quando
emerge da carte giudiziarie, Lopez ha citato in giudizio l’uomo, addetto anche alla sua sicurezza dal
2005, per estorsione e complotto. Chiede 20 milioni di
dollari tra danni e interessi.
Chi ha voglia di sentire anche l’altra campana, o almeno una versione differente della vicenda, può
pescarla sul sito gossip a
stelle e strisce
perezhilton.com. In poche
righe si racconta del ruolo
piuttosto rilevante che nel
tempo l’autista assunse
nella vita della star, e di co-
Jennifer Lopez
me Manoukian finì nella
sfera di influenza di Benny
Medina, il potente manager di J.Lo.
Un rapporto piuttosto conflittuale - il sito parla di
umiliazioni frequentemente inflitte dal manager all’autista, con critiche pesanti sul look e anche sulla
qualità del suo inglese tanto da spingere Manoukian a dimettersi per poi
avanzare una cospicua richiesta di risarcimento.
19 e 26 agosto ore 20:00 - Osserviamo il cielo del Poetto. I pianeti al telescopio
www.planetariounionesarda.it
ORARI BIGLIETTERIA
• Da lunedì a sabato: dalle 10:00 alle 13:00
e dalle 16:00 alle 19:30
• Domenica: dalle 17:00 alle 20:00
[email protected]
In questo speciale si illustreranno le principali costellazioni estive come appaiono viste dalla spiaggia dei cagliaritani e si mostrerà
come trovare nel cielo della sera i pianeti Marte e Saturno.
Alla fine della proiezione, accompagnati dall’astrofisico Manuel Floris, ricercatore del CRS4,
si potranno osservare al telescopio le costellazioni e i pianeti.