jv16 PowerTools 2005

Commenti

Transcript

jv16 PowerTools 2005
Il Manuale Completo del
jv16 PowerTools 2005
1 / 68
Questo libro digitale può essere distribuito liberamente e senza alcuna autorizzazione dell'autore sia
nel formato digitale che in quello cartaceo. In ogni caso, se questo manuale viene venduto nel
formato cartaceo, il prezzo non può eccedere i costi diretti di produzione della stampa. La vendita
del formato digitale di questo manuale è strettamente vietata senza un'autorizzazione scritta
dell'autore.
Sei invitato a visitare il sito www.macecraft.com per eventuali aggiornamenti di questo manuale.
Unisciti al forum di discussione a www.macecraft.com/forum/ per domande o dubbi di ogni
genere.
Le versioni del prodotto utilizzato con la scrittura di questo manuale sono versioni precedentemente
rilasciate, quindi l'interfaccia utente ed i nomi delle caratteristiche potrebbero essere leggermente
differenti rispetto alla versione di jv16 PowerTools che stai utilizzando
Microsoft, Microsoft Windows, Windows NT, Windows ME, Windows XP e Windows 2000 sono
marchi registrati di Microsoft Corporation. Tutti gli altri marchi e prodotti sono di proprietà dei
rispettivi possessori.
2 / 68
Diritti d'autore 2005 Jouni Vuorio. Tutti i diritti riservati.
Table of Contents
Introduzione........................................................................................................................................ 5
Requisiti minimi di sistema............................................................................................................. 5
Sistema raccomandato..................................................................................................................... 5
Nessun controsenso..........................................................................................................................5
Utilizzo amichevole......................................................................................................................... 5
Utilizzo generale.............................................................................................................................. 6
Note importanti riguardo l'interfaccia utente................................................................................... 6
Introduzione al registro..................................................................................................................... 7
Struttura del registro........................................................................................................................ 7
Accesso al registro........................................................................................................................... 7
Impostare il jv16 PowerTools 2005................................................................................................... 8
Interfaccia........................................................................................................................................ 9
Installazione................................................................................................................................... 10
Sezione Avanzate...........................................................................................................................11
Manutenzione.................................................................................................................................12
Sicurezza........................................................................................................................................13
Backups..........................................................................................................................................14
Cancellazione sicura dei file ......................................................................................................... 15
Opzioni di rete............................................................................................................................... 16
Abbreviazioni.................................................................................................................................18
Commenti...................................................................................................................................... 19
Salvataggio preferenze ..................................................................................................................20
Applicativi Principali....................................................................................................................... 21
Il Gestore dei Programmi ..............................................................................................................22
Rimozione Personalizzata dei Programmi............................................................................... 23
Il Gestore del Registro................................................................................................................... 24
Funzioni.................................................................................................................................... 24
Pulitore Registro............................................................................................................................ 26
Il Rapporto di Scansione........................................................................................................... 27
La finestra dei risultati.............................................................................................................. 28
Il Trova Registro............................................................................................................................ 29
I metodi di ricerca.......................................................................................................................... 30
Guida rapida espressioni regolari Perl .......................................................................................... 31
Trova e Sostituisci Registro........................................................................................................... 32
La finestra dei risultati.............................................................................................................. 33
Controllore del Registro.................................................................................................................34
Creare una nuova istantanea......................................................................................................35
Comparazione delle istantanee..................................................................................................35
Risultati della comparazione..................................................................................................... 36
Il Trova File .................................................................................................................................. 37
Il Pulitore File ............................................................................................................................... 39
L'organizzatore File ...................................................................................................................... 41
Il Trova Doppioni.......................................................................................................................... 43
Il Riparatore del Menù Start ......................................................................................................... 45
Il Pulitore Cronologia/MRU ......................................................................................................... 46
3 / 68
Il Gestore Cronologia.....................................................................................................................47
Il Gestore dei Cookie .................................................................................................................... 48
Il Protettore della Privacy ............................................................................................................. 49
Lo Strumento di Automazione.......................................................................................................50
Altri Strumenti..................................................................................................................................51
Lo Strumento File ......................................................................................................................... 51
Rinomina Files in Massa................................................................................................................54
Strumento Proprietà File ............................................................................................................... 56
Trova e Sostituisci......................................................................................................................... 57
I Risultati...................................................................................................................................58
Crittografia File .............................................................................................................................59
Analizzatore File ...........................................................................................................................61
Domande Frequentemente Chieste (F.A.Q.s).................................................................................63
Domande relative all'installazione del jv16 PowerTools...............................................................63
Domande relative all'utilizzo del jv16 PowerTools.......................................................................63
Domande relativa al Gestore Software.......................................................................................... 63
Domande relative al Gestore Registro........................................................................................... 64
Domande relative al Pulitore Registro...........................................................................................64
Domande relative al Trova Doppioni............................................................................................ 65
Domande relative al Gestore Cronologia e Cookie ...................................................................... 65
Domande relative allo Strumento File........................................................................................... 66
Domande relative alla licenza........................................................................................................66
Altre domande................................................................................................................................66
Appendice.......................................................................................................................................... 67
Parametri di linee di comando supportate......................................................................................67
Note di sicurezza ...........................................................................................................................68
4 / 68
Introduzione
Il jv16 PowerTools 2005 è un'incredibile serie di applicazioni per aiutarti a correggere, riparare,
ottimizzare e migliorare il tuo computer molto più facilmente che mai. Ti sembra che il tuo
computer diventi più lento giorno dopo giorno? Ti capita che il tuo computer vada in blocco?
Il jv16 PowerTools 2005 è la soluzione.
Con il v16 PowerTools 2005 puoi diagnosticare, monitorare e migliorare il tuo computer, e sarà più
semplice di quanto tu possa immaginare. Il programma offre una serie di applicazioni avanzate che
offrono un sistema semplice ma estremamente potente per infilarti “sotto il cappuccio” del tuo
computer.
Requisiti minimi di sistema
* Qualsiasi computer con sistema operativo Windows 95, 98, 98 SE, ME, NT, 2000 or XP
* Mouse o tastiera
Sistema raccomandato
* Qualsiasi computer con sistema operativo Windows NT, 2000 or XP
* Mouse e tastiera
* Connessione Internet (per scaricare gli aggiornamenti di sicurezza)
(Il supporto per Windows 95, 98, 98 SE and ME è leggermente limitato e non sono presenti tutte le caratteristiche
se il prodotto viene utilizzato con uno di questi sistemi operativi)
Nessun controsenso
jv16 PowerTools 2005 non è rigonfio di effetti grafici, sonori, campane e nastrini. Se sei abituato a
ciò puoi inizialmente pensare che l'interfaccia utente sia monotona o noiosa. Comunque, dopo che ti
ci abituerai per un po, non la cambieresti per niente altro.
L'obiettivo di Macecraft Software è sempre stato quello di creare software che facciano quel che
devono fare e, ciò che più importa, nel modo che tu desideri.
Le operazioni di base richiedono solo un normale computer che abbia installato un qualsiasi sistema
operativo Windows. Alcune caratteristiche, come la ricerca di file doppioni ed il controllore del
registro richiedono molta potenza di calcolo, ma persino queste sono state ottimizzate in maniera da
operare il più rapidamente possibile persino sui computer più lenti.
Utilizzo amichevole
jv16 PowerTools 2005 è un vero esempio di un'applicazione per computer dall'utilizzo amichevole.
Ti permette di utilizzare il programma nella tua lingua e non solo in Inglese, puoi controllare il
prodotto solo con il mouse e/o la tastiera, dipende da te. Contiene inoltre una completa
documentazione stampabile.
L'utilizzo amichevole non è qualcosa che influisce solo sull'interfaccia. Il prodotto non si integra col
sistema senza il tuo permesso, non si connette in Internet senza chiedertelo. Non modifica la
configurazione di sistema o i files in nessun modo.
Questo è ciò che io chiamo senza ombra di dubbio utilizzo amichevole!
5 / 68
Utilizzo generale
A vantaggio di jv16 PowerTools 2005 gioca il fatto che si tratta di un'applicazione molto sicura ed
allo stesso tempo molto potente. Inoltre, persino l'utilizzatore più inesperto può trarre vantaggi dalla
sua potenza solo ricordando poche regole generali.
La cosa più importante da tenere a mente è che tu sei colui a cui spetta la decisione finale, perciò è
molto importante che tu non faccia niente con cose con cui hai poca familiarità.
Come in jv16 PowerTools 2005, se c'è qualcosa nel Gestore o nel Pulitore del Registro che tu non
conosci, la cosa migliore da fare è di non toccare niente.
jv16 PowerTools ti fornisce solo le sue opinioni basate sulle sue analisi, mentre tu effettui la
selezione finale, dovrai sempre sapere cosa stai facendo.
Se stai utilizzando un sistema operativo basato su NT come Windows 2000, XP o NT4, devi
accedere come amministratore di sistema quando utilizzi jv16 PowerTools 2005. Il prodotto non
funziona bene senza tutti i diritti di accesso, senza di essi il Pulitore del Registro, ad esempio, non
potrà analizzare completamente il registro, il Trova File non potrà ricercare in tutte le cartelle e così
via.
La funzione Apri in RegEdit non funziona se il prodotto non ha diritti di accesso totali sulla
seguente chiave di registro:
HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Applets\Regedit
Inoltre, la caratteristica non funziona in nessun sistema Windows 9x, incluso Windows ME.
Note importanti riguardo l'interfaccia utente
jv16 PowerTools 2005 non elenca tutte le sue funzioni come pulsanti nella toolbar, solo le funzioni
principali sono elencate in quel modo. Questo semplicemente pechè il numero delle funzioni è
troppo ampio da mostrarle come pulsanti sullo schermo. Invece, clicca col tasto destro sugli oggetti
nella lista dei prodotti per visualizzare le funzioni aggiuntive relative all'oggetto selezionato.
Inoltre, non tutte le funzioni sono disponibili allo stesso tempo. I pulsanti normali sono disabilitati
quando non possono essere utilizzati, mentre i menù del tasto destro non sono mostrati affatto.
Molte delle funzioni dei menù del tasto destro richiedono che almeno un oggetto della lista sia
selezionato, alcuni richiedono esattamente un oggetto, alcuni funzionano solo se sono selezionati
due o più oggetti, e così via.
Se trascorri solo 5 minuti per navigare tutte le finestre del prodotto vedrai solo una frazione di tutte
le funzioni disponibili.
Un altro punto da ricordare è che i pulsanti operativi, come il pulsante Start che si può trovare su
molti applicativi, sarà disabilitato sino a quando non avrai inserito tutte le informazioni richieste.
Per esempio, puoi premere il pulsante Start del Ricerca Registro solo dopo aver scritto una o più
parole di ricerca, e così via.
6 / 68
Introduzione al registro
Questo capitolo fornisce alcune informazioni di base circa il registro di Windows, se hai già
familiarità con l'argomento puoi saltare questo capitolo.
Tutti i sistemi operativi Windows hanno il cosidetto registro. È un posto dopo il sistema operativo
Windows e altri software di terze parti possono memorizzare informazioni. Generalmente i
programmi, incluso il sistema operativo, immagazzinano le loro impostazioni nel registro, questo
rende il registro una parte vitale del tuo sistema. Fondamentalmente, il registro è un database
contenente qualsiasi informazione che, i programmi che utilizzi, vogliono immagazzinarvi dentro.
Struttura del registro
Il registro è organizzato in una struttura gerarchica ad albero (vedi
fig. 1) e comprende sottocartelle con relative chiavi, celle e valori.
Questo è un esempio di una singola chiave di registro:
HKEY_LOCAL_MACHINE\Software\Microsoft\Windows\Curre
ntVersion
La prima parte ("HKEY_LOCAL_MACHINE") è la chiave di
radice, anche conosciuta come cella (della radice). È proprio come
la lettera del drive nel file system. Poi viene la chiave di registro
Figura 1. La struttura del registro
"Software\Microsoft\Windows\CurrentVersion", che è come il
percorso della cartella in un file system. Quindi vi sono le stringhe
di registro che contengono tutti i dati. Questi sono come i files in
un file system, ogni stringa di registro ha un nome (conosciuto
come “stringa” o “valore”) e i suoi contenuti (“valore” o “dato”).
Accesso al registro
Al registro di Windows non si può accedere direttamente, ma solo attraverso degli applicativi.
Prima di tutto di serve un applicativo idoneo ad accedere al registro, come ad esempio il jv16
PowerTools 2005 o il RegEdit di Windows. Anche questi non possono accedere al registro
direttamente, ma utilizzano il nucleo di Windows per farlo. In un certo modo chiedono a Windows
“mi puoi passare l'informazione, per favore” ed il sistema risponde se la richiesta può essere
accontentata o meno.
Figura 2. La struttura per l'accesso al Registro
7 / 68
Pericolo: Il registro è un elemento vitale del tuo sistema, permetti sempre a jv16 PowerTools 2005
di effettuare il backup dei dati prima di modificarli o rimuoverli.
Impostare il jv16 PowerTools 2005
Se non ti consideri un utente esperto, puoi saltare l'intero capitolo in quanto il programma è
impostato di default per te.
Per accedere alle impostazioni del prodotto avvia jv16 PowerTools e clicca File > Impostazioni
Programma o premi Ctrl+S nella finestra principale o clicca col destro sulla zona bianca della
finestra principale e seleziona Impostazioni Programma.
8 / 68
Interfaccia
Figura 3. La sezione interfaccia mostra l'apparenza del jv16
PowerTools
La sezione interfaccia ti permette di modificare l'apparenza del jv16 PowerTools 2005.
• Tipo Tabulazione stabilisce in che modo appaiono le tabulazioni. “Interfaccia”, “Installazione”,
“Avanzate” etc sono chiamate tabulazioni, dai un'occhiata all'immagine soprastante.
• Effetto Transparente determina se tutte le finestre del jv16 PowerTools debbano essere
trasparenti. Questa funzione è disponibile solo con Windows 2000 e XP. Considera che
l'effettivo comportamento di questa funzione dipende dalla capacità della scheda video e del
relativo driver.
• Carattere ti permette di cambiare il font usato nel jv16 PowerTools. Non è raccomandato
sostituire il font a meno che il carattere di sistema selezionato non funziona col font di default.
• Indicatore di stato determina se vuoi vedere o meno quelle finestre informative tipo “attendere
prego, sto lavorando...”. Se le abiliti ti sarà più semplice vedere quando il programma sta
lavorando, ma disabilitandole potrai scorrere la lista persino durante il controllo in atto.
• Barra di scorrimento piatta rende piatte tutte le barre di scorrimento del jv16 PowerTools (quasi
come in Office2000 o XP).
• Linee nella griglia aggiunge piccole linee tra tutti gli oggetti in una lista, permettendo una più
facile lettura della lista.
• Usa schermo per permettere il posizionamento delle finestre facilita lo spostamento delle finestre
del programma vicino i bordi dello schermo.
• Chiudi automaticamente la finestra principale dopo l'apertura di una nuova stabilisce se la
finestra principale debba essere chiusa dopo aver avviato un applicativo, per esempio il Pulitore
Registro.
9 / 68
Installazione
Figura 4. La sezione Installazione ti permette di scegliere le
directories del programma
La sezione Installazione contiene le informazioni circa le cartelle che il jv16 PowerTools deve
utilizzare. Assicurati di avere sufficienti diritti di utilizzo su quelle cartelle se le stesse si trovano su
una partizione NTFS.
Nota che se modifiche il percorso delle cartelle ed intendi manterne il contenuto intatto, devi
manualmente copiarne il contenuto nella nuova posizione.
Non ti è permesso di configurare dove il jv16 PowerTools piazza i suoi dati temporanei, viene
sempre utilizzata la cartella temp di sistema. Di default essa è C:\Temp\jv16PT_2005\. Se non è
possibile creare la sottocartella jv16PT_2005, viene utilizzata la cartella temp della radice (ad es.
C:\Temp di default).
10 / 68
Sezione Avanzate
Figura 5. La sezione Avanzate ti permette, ad esempio, quale formato
di data vuoi utilizzare
La sezione Avanzate contiene i seguenti settaggi.
• Visualizzatore file di default è utilizzato per l'apertura dei back-up e nell'Applicativo File Altre
Funzioni>Vedi Funzioni. Puoi cambiare il visualizzatore di default, ma non è possibile utilizzare
qualsiasi editor di testi. L'editor di testi deve supportare l'apertura di files con la seguente linea di
comando: application.exe ”file_da_aprire.txt”, per esempio notepad.exe “c:\readme.txt”.
• Editor registro di default viene utilizzato in molte caratteristiche del jv16 PowerTools, come nel
menù del pulsante destro del Pulitore Registro (Apri in RegEdit). Nota che non si può utilizzare
qualsiasi editor di registro come di default. L'editor di registro deve aprire le chiavi di registro
desiderate nello stesso modo utilizzato dall'Editor di Registro di Windows. Puoi fare molto
facilmente una prova, semplicemente sostituendo l'editor di default con quello di terze parti
desiderato e provare se, per esempio, funziona il comando Apri in RegEdit nel Pulitore Registro.
• Formato data di default determina quale formato di data tu vuoi che venga usato nel jv16
PowerTools. Il formato di data di default è “DD.MM.YYYY, HH:NN”. Note che MM significa
mese, e NN minuti. La lista contiene alcuni dei più comuni formati di data ma tu puoi anche
scrivere il tuo formato personale.
11 / 68
Manutenzione
Figura 6. La Sezione Manutenzione contiene applicativi per aiutarti
nella manutenzione dello stesso jv16 PowerTools
La sezione Manutenzione ti permette di effettuare i seguenti compiti manutentivi.
• Rimuovi Traduzioni rimuove tutti i file di traduzionedel jv16 PowerTools ad eccezione di quello
in uso. I file di traduzione sono memorizzati in \jv16 PowerTools\Languages\.
• Rimuovi vecchie istantanee rimuove tutte le istantanee del Monitor di Registro che sono più
vecchie di 5 mesi.
• Rimuovi vecchi backups rimuove tutti i backup più vecchi di 5 mesi.
• Aggiorna cache ti permette di pulire manualmente tutte le cache interne del jv16 PowerTools,
come la cache dei nomifile. Devi riavviare il programma dopo questa procedura.
• Rimuovi file temporanei rimuove tutti i files temporanei creati dal jv16 PowerTools 2005.
Pericolo: Nessuna delle caratteristiche di manutenzione accetta backup precedenti, quindi non puoi
annullare i cambi in futuro. Non utilizzare questo caratteristica se non sai esattamente cosa stai
facendo.
12 / 68
Sicurezza
Figura 7. La Sezione Sicurezza ti aiuta nel controllo di chi ha accesso
alle potenti caratteristiche del programma
La Sezione Sicurezza ti permette di proteggere e restringere l'uso del programma tramite password.
Sono disponibili le seguenti opzioni di sicurezza.
• Nessuna – tutti gli utenti hanno accesso illimitato al programma.
• Chiedi sempre password all'avvio del programma.
• Richiedi password solo quando è attivata l'interfaccia grafica. Questa opzione permette l'uso di
compiti automatizzati e di script senza password.
• Richiedi password solo quanto l'utente cerca di rimuovere o di modificare files, voci di registro
o configurazioni del programma.
Dai un'occhiata al capitolo sulle Note di Sicurezza se usi questa funzione.
13 / 68
Backups
Figura 8. La Sezione backups ti permette di stabilire più facilmente il
sistema di backup del programma
La Sezione Backups stabilisce come si deve impostare la creazione dei backups.
La sezione regole di salvataggio definisce le regole per la creazione dei backup. Sono disponibili le
seguenti opzioni.
• Crea sempre un salvataggio prima di rimuovere o modificare qualsiasi cosa dice al programma
di creare sempre e senza conferma un backup di tutto ciò che rimuovi o modifichi.
• Chiedi sempre se desideri creare un salvataggio.
• Non creare nessun backup. Non è raccomandato utilizzare questa funzione.
La sezione descrizione salvataggio stabilisce come deve essere creata la descrizione del backup.
Sono disponibile le seguenti opzioni.
• Genera automaticamente la descrizione. Il modo in cui viene generata la descrizione varia tra
diversi applicativi, ma generalmente essa è generata dai dati del primo elemento selezionato.
• Genera automaticamente la descrizione e mostrala per modificarla ti permette di verificare la
descrizione automaticamente generata dato che le descrizioni non sono sempre chiare e
descrittive.
• Chiedi sempre per la descrizione ti permette di scrivere la descrizione per il backup da zero.
L'opzione rimozione backup ti permette di scegliere tra la normale cancellazione dei backup e la
procedura di cancellazione sicura.
Cancellare in maniera sicura un file significa che il contenuto del file non può essere ricostruito o
recuperato in nessun modo, questo si ottiene riscrivendo diverse volte altri dati sul file. Il modo
esatto in cui il file viene rimosso si sceglie nella sezione Rimozione Sicura File delle impostazioni.
14 / 68
Cancellazione sicura dei file
Figura 9. Puoi stabilire la consistenza della cancellazione dei file sino
a soddisfare i tuoi bisogni
La sezione Cancellazione sicura dei file ti permette di scegliere quante volte i dati debbano essere
sovrascritti. Più volte si sovrascrive più è sicura la cancellazione. Di contro c'è che sovrascrivere
richiede del tempo, molto tempo con file di grandi dimensioni.
15 / 68
Opzioni di rete
Figura 10. Il modo in cui il programma accede ad Internet viene
stabilito nella sezione Opzioni di rete
La sezione Opzioni di rete serve a stabilire il sistema di utilizzo di Internet da parte del jv16
PowerTools. Il prodotto supporta le seguenti caratteristiche dipendenti dalla rete.
• Pulitore registro effettua l'aggiornamento ai più recenti update di sicurezza al Pulitore Registro.
Questo avviene senza inviare alcuna informazione a Macecraft Software. L'opzione scarica
sempre l'ultimo aggiornamento disponibile e lo installa se non ancora in uso. La procedura è
molto simile all'aggiornamento dei programmi anti virus.
• Gestione registro > Programmi in avvio scarica le informazioni riguardo alle applicazioni che
automaticamente vengono avviate con il sistema. L'opzione deve inviare il nomefile per poter
ottenere le informazioni, non viene inviato il percorso.
• Strumento backup ti permette di migliorare ulteriormente il jv16 PowerTools. Lavora inviando
informazioni riguardo al backup di registro che decidi di ripristinare. Nota che, anche se abiliti
questa opzione, ti verrà sempre richiesto il permesso prima di inviare qualsiasi dato. L'opzione
non invia files, ma solo alcune informazioni circa le voci di registro che hai deciso di ripristinare.
Le informazioni vengono utilizzate per creare aggiornamenti di sicurezza al Pulitore Registro. Se
hai qualche preoccupazione riguardo alla privacy, non c'è bisogno di attivare questa opzione.
16 / 68
Le opzioni interattive, se decidi di utilizzarle, inviano le seguenti informazioni a Macecraft
Software.
Dati
Numero di versione del Sistema Operativo
Esempio: “5.1.0.2600”
Utilizzo
I dati inviati possono interessare solo alcuni
sistemi operativi, per esempio non tutti gli
aggiornamenti di sicurezza sono necessari nello
stesso modo per tutte le versioni del sistema
operativo.
Le informazioni sono utilizzate anche per scopi
statistici, ad esempio, il supporto per Windows
95 deve essere annullato, o il programma è
ancora ampiamente utilizzato con esso?
l'utente sta utilizzando la versione trial o ha
comprato una licenza. Esempio: “0”, significa
che l'utente sta utilizzando una versione trial
gratuita.
Se vi sono troppe richieste di aggiornamento allo
stesso tempo, il nostro server può ignorare le
richieste di quegli utenti che utilizzano una
versione trial e servire solo coloro che hanno
acquistato una licenza.
L'informazione è utilizzata anche a scopi
statistici.
Nome e versione del programma. Esempio:
“jv16pt2005, 1.5.0.264”.
Per garantire un'appropriata risposta di dati e
formato.
A causa del protocollo http utilizzato, anche l'indirizzo IP viene ricevuto dai nostri server. In teoria,
l'indirizzo IP può essere utilizzato per identificare l'utente, almeno in alcuni casi. Comunque noi non
memorizziamo né analizziamo l'indirizzo IP in nessun modo. Quindi, tutti i dati inviati a Macecraft
Software sono al 100% anonimi.
I dati vengono inviati senza essere criptati, proprio come una normale e-mail, ma i dati vengono
tracciati digitalmente per assicurarne la coerenza alla destinazione finale.
Se hai qualche preoccupazione riguardo alla nostra privacy, puoi semplicemente non utilizzare le
opzioni di rete, il programma è completamente funzionante anche senza di esse. Se l'opzione non
usare il server centrale per migliorare le prestazioni è attivata il jv16 PowerTools non invia alcuna
informazione in nessun modo a Macecraft Software. Puoi verificarlo tramite un firewall.
Nota che puoi sempre utilizzre controlla per aggiornamenti (sotto il menù File) anche se hai
disabilitato l'opzione di rete, in questo caso ti sarà chiesto il permesso prima di connettersi ad
Internet. L'opzione controlla per aggiornamenti scarica gli ultimi aggiornamenti di sicurezza per il
Pulitore Registro.
17 / 68
Abbreviazioni
Figura 11. Opzioni di abbreviazione dei percorsi del registro.
Abbreviare significa rendere più corto. Percorsi di registro come
“HKEY_CURRENT_USERS\Software\Microsoft\Windows\”, possono essere abbastanza lunghi,
come puoi vedere. Per questo jv16 PowerTools 2005 può abbreviarli per te.
Sono disponibili le seguenti opzioni.
• Abbreviare i nomi di percorsi lunghi nel Pulitore Registro
• Abbreviare i nomi di percorsi lunghi nel Trova Registro
• Abbreviare i nomi di percorsi lunghi nel Trova – Sostituisci Registro
il programa supporta due metodi di abbreviazione.
• Abbreviare la chiave principale modifica solo la chiave principale, come
“HKEY_CURRENT_USER”, il quale abbreviato è “HKCU”.
• Abbrevia anche le altre parti comuni del percorso di registro può modificare tutti i componenti
del percorso di registro. Può ridurre considerevolmente lo spazio necessario per mostrare le
informazioni di percorso di registro, ma utenti poco esperti possono trovarlo difficile da leggere
18 / 68
Commenti
Figura 12. Configurazione Età e Commenti
Il sistema dei commenti ti permette di scrivere delle note sulle opzioni che troviamo nelle
Impostazioni di Programma e Impostazioni di Registro.
Il sistema dell'età ti permette di marchiare le voci “vecchio” o “nuovo”, questa opzione di aiuta a
stabilire velocemente quali voci sono state aggiunte dall'ultima volta che hai usato il programma.
Entrambe le opzioni sono accessibile col menu del pulsante destro.
19 / 68
Salvataggio preferenze
Figura 13. Impostazioni del Salvataggio Preferenze.
Salvataggio preferenze significa che, per esempio, puoi salvare le impostazioni di ricerca del Trova
File per un utilizzo posteriore. Questo ti permette di effettuare ricerche simili e multiple senza il
bisogno di configurare l'applicativo ogni volta da zero.
Se abilitata, l'opzione Salvataggio preferenze aggiunge una piccola barra dei pulsanti ad alcune
finestre del jv16 PowerTools. Il Trova Registro con l'opzione abilitata si presenta come di seguito.
Preferenze salvate contiene una lista di preferenze
precedentemente salvate, puoi caricare ognuna di
esse semplicemente cliccando su quella che vuoi
caricare. Clicca sulla piccola immagine marrone di
disco sulla sinistra per salvare la configurazione
corrente per un utilizzo a posteriori. Puoi
cancellare impostazioni precedentemente salvate
selezionandole dalla lista e poi cliccando la
piccola immagine rossa sulla sinistra.
Figura 14. Trova Registro con opzione Salvataggio
Preferenze abilitata.
20 / 68
Applicativi Principali
Figura 15. La finestra principale che contiene gli applicativi principali in forma di
icone
Tutte le principali funzioni del jv16 PowerTools' sono accessibile dalla finestra principale. Se non
vuoi utilizzare tutti gli strumenti disponibili attraverso il menù Mostra puoi nascondere alcune
funzioni dalla finestra principale. Fai riferimento al capitolo Altri Strumenti per informazioni
riguardo agli strumenti non direttamente accessibili dalla finestra principale.
Suggerimento: Il modo più veloce per accedere alle Impostazioni o ai Backup dalla finestra
principale è cliccare col tasto destro su una zona bianca della stessa finestra. Il menù del tasto
destro contiene anche altre scorciatoie.
21 / 68
Il Gestore dei Programmi
Figura 16. Il Gestore dei Programmi ti permette di controllare tutti i software installati.
Il Gestore dei Programmi è praticamente una versione altamente migliorata della funzione di
Windows Aggiungi/Rimuovi Programmi.
Aggiungi/Rimuovi Programmi lavora per mezzo di una lista interna di software dove i vari software
vengono registrati durante l'installazione. Naturalmente questa registrazione non è richiesta e non
tutti i software la effettuano. Per questo la lista Aggiungi/Rimuovi Programmi generalmente non
contiene tutti i software installati nel computer.
Il Gestore dei Programmi utilizza due tipi di approccio nello stesso tempo. Legge la stessa lista dalla
funzione Aggiungi/Rimuovi Programmi, ma analizza anche velocemente il registro e i dischi rigidi
per individuare altri programmi installati. Per questo vengono mostrate più voci che non nel
Aggiungi/Rimuovi Programmi o altre simili applicazioni di terze parti.
Nota che il Gestore dei Programmi si basa su delle approssimazioni, questo significa che la lista
potrebbe contenere un certo numero di errori, come ad esempio informazioni inesatte sull'Eseguibile
Principale del programma o dati imprecisi sulla Data di Installazione. Questo è normale.
Per questo motivo il pulsante Rimuovi non utilizza affatto le informazioni ricavate (come il
percorso di installazione). Se vuoi rimuovere tutte le tracce del software devi utilizzare l'opzione
Rimozione Personalizzata.
22 / 68
Rimozione Personalizzata dei Programmi
Figura 17. Rimozione Personalizzata Programmi ti permette di trovare e rimuovere persino le
tracce più nascoste dei software installati.
La Rimozione Personalizzata dei Programmi ti aiuta a trovare e rimuovere le tracce nascoste dei
programmi installati.
Assicurati semplicemente che le informazioni in alto (ad esempio nome del software, percorso di
installazione, ecc) siano esatti e premi Cerca. Dopo aver effettuato la ricerca dovresti scorrere tutta
la lista prima di fare qualsiasi cosa.
Pericolo: Ricorda sempre di convalidare le informazioni date circa il programma, come: l'autore
del programma, il nome del programma; il suo percorso di installazione e la posizione del suo
eseguibile. Se qualcuna di queste informazioni è sbagliata l'applicativo potrebbe elencare delle
voci non relative al software in questione, la rimozione di tali voci potrebbe essere pericolosa. Se
non sei sicuro, ad esempio, riguardo al percorso di installazione, semplicemente lascia la casellina
vuota. Inoltre, anche utilizzare questo applicativo per rilevare voci di software utilizzando un
nome molto generico (es. Sistema, Browser, Icona, ecc.) può rivelarsi molto pericoloso.
23 / 68
Il Gestore del Registro
Il Gestore del Registro contiene tutti gli strumenti necessari per la manutenzione e la riparazione
manuale del registro. Puoi disinstallare software, rimuovere voci di registro orfane relative a
software che hai rimosso tempo fa, modificare o rimuovere estensioni delle shell e così via. Il
Gestore del Registro è la tua interfaccia facile da utilizzare con il registro di Windows e davvero
non è indispensabile che tu abbia una conoscenza profonda del registro per poter utilizzare il
Gestore del Registro.
Figura 18. L'interfaccia utente del Gestore Registro
Funzioni
•
•
•
•
•
Programmi in avvio ti mostra la lista dei programmi che vengono avviati automaticamente dal
registro all'avvio del computer.
Menù Aggiungi/Rimuovi ti mostra le voci del Pannello di Controllo>Aggiungi/Rimuovi
Programmi. La funzioni elenca anche le voci nascoste che non sono generalmente visibili in
Aggiungi/Rimuovi Programmi. Nota che il pulsante Rimuovi effettua solo la rimozione del
software dalla lista mentre il pulsante Disinstalla lo disinstalla effettivamente. Per motivi di
sicurezza puoi disinstallare un solo software alla volta.
Tipi di File ti fa vedere tutti i tipi di file registrati. Per esempio che .txt files sono files di testo e
così via. È molto comune che i programmi che disinstalli lascino la registrazione del tipo di file.
Nuovo File ti mostra una lista di tipi di file che puoi creare con Pulsante destro>Nuovo menù (se
puoi, ad esempio, vedere questo menù cliccando col destro nel desktop di Windows). Nota che se
utilizzi ancora il programma la cui estensione di shell tu vuoi rimuovere dal menù del tasto
destro, il programma quasi sicuramente lo creerà automaticamente la prossima volta che utilizzi
tale programma.
Estensioni di Shell è la lista che contiene tutte le estensioni di shell registrate. Le estensioni di
shell sono operazioni che puoi effettuare su certi tipi di files. Per esempio, puoi vedere un file di
testo (.txt) con Notepad semplicemente col doppio click su di esso, ma puoi anche stampare il
suo contenuto cliccando col destro e selezionando stampa dal menù del tasto destro. Puoi
rimuovere tutte le estensioni di shell di cui non hai bisogno.
24 / 68
•
•
•
Menù Contestuali per IE elenca tutti gli strumenti dei menù contestuali di Internet Explorer. Le
estensioni dei Menù Contestuali sono quegli strumenti aggiuntivi che si vedono nel menù del
tasto destro quando clicchi col destro su qualsiasi cosa in una pagina web. Alcuni programmi,
come FlashGet, creano questo tipo di nuova voce.
Menù Apri con... mostra la lista dei programmi che Windows può includere in elenco quando
provi ad aprire un tipo di file sconosciuto. Questa funzione è solo per sistemi operativi basati su
NT come Windows NT, 2000 e XP.
Menù Ricerca con ti mostra la lista delle voci nel Pulsante Start > Cerca. Puoi rimuovere tutte le
voci di cui non hai bisogno. Questa funzione è solo per sistemi operativi NT4 e Win2000.
25 / 68
Pulitore Registro
Mentre il Gestore del Registro e il Trova Registro sono degli strumenti manuali e semi automatici
per la pulizia del registro, il Pulitore Registro è completamente automatico. Analizza l'intero
registro di sistema in un battibaleno e ti mostra tutte le voci errate.
Figura 19. Le opzioni iniziali del Pulitore del Registro
Quando viene avviato il Pulitore del Registro ti verranno chieste alcune domande su cosa vuoi fare.
Se non sai che cosa significano le differenti opzioni di scansione (vedi figura), semplicemente
seleziona Normale e quindi premi Start. Generalmente per la scansione ci vuole meno di un minuto
nei moderni computer.
Gli utenti esperti possono utilizzare anche l'opzione Approfondita con la quale il Pulitore Registro
analizzerà anche le voci ActiveX, COM, DCOM, OLE e DDE.
La sezione Opzioni Avanzate contiene le seguenti impostazioni.
• Modo completamente automatico (NON RACCOMANDATO) significa che il programma
rimuove automaticamente tutte le voci trovate senza chiedere conferma. L'utilizzo di questo
metodo non è raccomandato.
• Utilizza quanta meno possibile energia della CPU dice al programma che stai effettuando delle
operazioni con il computer e che il Pulitore Registro dovrebbe lavorare solo in momenti di poco
utilizzo della CPU.
• Non mostrare voci che saranno automaticamente ricreate. Vi sono alcuni tipi di dati di registro
che saranno sempre ricreati, sia all'avvio del sistema o quando vengono utilizzate certe
applicazioni. Questa opzioni di permette di ignorare tutte quelle voci di registro che molto
probabilmente saranno ricreate più o meno velocemente dopo la rimozione e la modifica.
• Non mostrare la finestra di pop-up quando finito è efficace solo se minimizzi la finestra durante
la scansione. Se la minimizzi, a fine lavoro la finestra automaticamente si aprirà nello schermo
(pop-up), puoi disabilitarne il comportamento con questa opzione.
La sezione Ignora Parole ti permette di stabilire quali parole saranno da ignorare. Scrivile, se il
programma trova delle voci che corrispondono alla lista delle parole da ignorare, le voci saranno
automaticamente ignorate. Per esempio, se possiedi una fotocamera digitale Canon e vuoi essere
sicuro che niente, durante la scansione del Pulitore Registro, vada minimamente a toccare le sue
voci di registro, puoi aggiungere la parola “Canon” (senza virgolette) alla lista parole da ignorare.
26 / 68
Il Rapporto di Scansione
Alla fine della scansione del Pulitore Registro, vedrai un rapporto dettagliato della scansione stessa.
Il Rapporto di Scansione ti mostra alcune statistiche riguardo la scansione, come il tempo
impiegato, quante voci sono state analizzate e così via.
Figura 20. il Rapporto di Scansione del Pulitore Registro
La bellezza del Rapporto di Scansione sta nelle funzioni Gravità degli errori trovati e nell'
Indicatore di salute del sistema. La funzione Gravità degli errori trovati mostra quattro barre che
indicano quanti errori di diverse gravità vengono trovati. Ad esempio, nella figura in alto vi sono 85
errori di gravità alta, 0 di media, 88 di gravità bassa e 49 di gravità minima.
La gravità degli errori indica la probabilità con cui l'errore può causare problemi nel sistema. Le
gravità degli errori dovrebbero essere interpretate come segue.
Gravità
Significato
Alta
È molto probabile che l'errore causi dei problemi al sistema o a livello utente.
Generalmente questo tipo di problemi di sistema sono messaggi di errore all'avvio
o durante crash di sistema. I problemi a livello utente possono essere blocco o
mancato avvio di applicazioni e che mostrano messaggi di errore su file o
componenti mancanti quando utilizzate.
Media
L'errore può causare dei problemi, ma non è molto probabile.
Bassa
In teoria, l'errore potrebbe causare alcuni problemi di poco conto a livello utente,
ma è molto improbabile.
Minima
È molto improbabile che l'errore causi qualche problema in alcun modo.
L'Indicatore di salute del sistema mostra un voto sulla salute del sistema in base ai risultati della
scansione. Il voto di salute del sistema è un numero da 0 a 100, 100 è il risultato migliore e 0 il
peggiore. Viene anche visualizzato un grafico di salute del sistema. Quello nella figura mostra che il
27 / 68
sistema ha molti errori nel registro, questo è normale dato che è un'immagine del mio computer di
prova.
Puoi chiudere il rapporto di scansione cliccando sul pulsante Chiudi. Se non vuoi vedere
nuovamente il rapporto, spunta la casellina Non mostrare mai più questo dialogo.
La finestra dei risultati
I risultati del Pulitore del Registro sono elencati nella relativa finestra a completamento della
scansione. Tutte le voci elencate sono degli errori e la loro rimozione dovrebbe essere sicura.
Figura 21. è facile riparare gli errori di registro trovati
L'azione raccomandata è quella di cercare di correggere gli errori nel registro. Per farlo,
semplicemente seleziona tutte le voci con Seleziona>Tutto o premendo Ctrl+A e clicca sul pulsante
Ripara in fondo alla finestra. Dopo pochi secondi si avvia un applicativo per la riparazione. Ti
permette di stabilire il sistema di riparazione dei problemi.
Una semplice regola sull'uso dello strumento di riparazione (vedi figura): Se puoi scegli Seleziona
automaticamente la miglior soluzione possibile, se non puoi scegli Cancella la voce e quindi OK.
L'applicativo di riparazione possiede anche un altro sistema di riparazione per utenti esperti, il
Ripara manualmente che ti permette di modificare manualmente i dati errati e quindi reinserirli nel
registro. Bisogna stare molto attenti con questa funzione.
Se credi che alcune voci elencate non sono errate e che non dovrebbero essere elencate affatto, puoi
selezionare Non mostrare mai più questa voce e la voce non sarà più elencata.
28 / 68
Il Trova Registro
La ricerca di dati nel registro è molto facile e veloce con il Trova Registro.
Figura 22. Il Trova Registro
Per iniziare la ricerca, semplicemente scrivi la/e parola/e da ricercare e clicca Start. Altre sezioni del
Trova Registro offrono impostazioni avanzate sul sistema di ricerca che vuoi utilizzare.
Ricerca per data ti permette di assottigliare la ricerca a quelle voci che sono state modificate in un
certo numero di giorni, in una data specifica o dopo una certa data.
Nota: devi inserire almeno una parola da ricercare prima che il pulsante Start venga abilitato.
Inoltre, controlla le Opzioni per assicurarti che lo strumento sia impostato come desideri.
Il metodo di ricerca stabilisce l'esatto metodo in cui la ricerca viene effettuata. I metodi di ricerca
disponibili sono i seguenti.
• Normale, indifferente maiuscole o minuscole, poco combacianti
• Indifferente maiuscole o minuscole, caratteri jolly
• Ricerca espressioni regolari Perl
• Ricerca con Intelligenza Artificiale
Ulteriori dettagli su come lavorano i differenti metodi di ricerca possono essere trovati dalla
prossima pagina.
29 / 68
I metodi di ricerca
Le seguenti tabelle contengono degli esempi su come i diversi metodi di ricerca lavorano. La frase
dalla quale vengono ricercate delle parole chiave in questi esempi è la seguente.
Then arose old Wainamoinen, With his feet upon the island, On the island washed by ocean, Broad
expanse devoid of verdure; There remained he many summers, There he lived as many winters, On
the island vast and vacant, Well considered, long reflected, Who for him should sow the island,
Who for him the seeds should scatter;
Metodo
Parola chiave
Prima voce trovata
Normale
The
“Then arose old...”
Normale
wain
“Wainamoinen, With his...”
Caratteri Jolly
the
“Then arose old...”
Caratteri Jolly
?rose
“Then arose old...”
Caratteri Jolly
*it*
“With his feet...”
Caratteri Jolly
???nam*
“Wainamoinen, With his...”
Caratteri Jolly
up??
“upon the island...”
Espressioni regolari Perl
Then arose
“Then arose old Wainamoinen...”
Espressioni regolari Perl
sum+ers
“ many summers, There...”
Espressioni regolari Perl
moinen$
“Then arose old Wainamoinen...”
Espressioni regolari Perl
f[ea]et
“With his feet upon the island...”
Intelligeza Artificiale
arise
“Then arose old Wainamoinen...”
Intelligenza Artificiale
oceans
“ the island washed by ocean, Broad...”
Intelligenza Artificiale
reminds
“There remained he many summers, ...”
Intelligenza Artificiale
seed
“Who for him the seeds should scatter...”
Alcune note
• Se non inserisci nessun carattere jolly (* e ?) quando utilizzi il corrispondente metodo di ricerca,
il sistema automaticamente aggiunge *'s all'inzio e alla fine della tua parola chiave. Per esempio
“the” sarà interpretrato come “*the*” e così via.
• La ricerca Espressioni regolari Perl richiede l'esatta corrispondenza tra maiuscole e minuscole.
• La ricerca con Intelligenza Artificiale non è legata alla lingua, lavora nello stesso modo con tutte
le lingue.
Il jv16 PowerTools 2005 utilizza componenti TPerlRe di Luu Tran per le Espressioni regolari Perl.
Il TPerlRe è il Delphi wrapper per la perlre.dll, la porta win32 del pacchetto di Philip Hazel's PCRE
(Perl Compatible Regular Expression).
30 / 68
Guida rapida espressioni regolari Perl
Simbolo
Esempio di utilizzo
Definizione
+
sum+ers
Equivale ad uno o più caratteri precedenti, quindi
l'esempio farebbe combaciare “summers”, “summmers”,
“summmmmmmers” ecc.
.+
sum.+ers
Equivale a “summers”, “sumXers” ma non “sumers”
.*
sum.*ers
Equivale a “summers”, “sumXers” e “sumers”
[]
jo[ha]n
Equivale a una delle lettere all'interno delle parentesi,
nell'esempio sia “john” sia “joan”
^
^ne
Equivale a qualsiasi stringa che inizi con la stringa data,
l'esempio fa combaciare “need”, “needle” e “necessary”
ecc.
$
ing$
Equivale a qualsiasi stringa che finisca con quella data,
l'esempio fa combaciare “interesting”, “using”,
“patterning” ecc.
?
to?l
Equivale a zero o uno dei caratteri che precedono,
nell'esempio equivale a “tool” e “tol”.
Ulteriori letture riguardo alle espressioni regolari Perl possono essere trovate online.
• http://www.perldoc.com/perl5.8.0/pod/perlre.html
• http://www.anaesthetist.com/mnm/perl/regex.htm
• http://www.weitz.de/regex-coach/
• http://etext.lib.virginia.edu/services/helpsheets/unix/regex.html
• http://www.regularexpression.info/
31 / 68
Trova e Sostituisci Registro
Il Trova e Sostituisci Registro è un sistema molto comodo per rimpiazzare dati nel registro.
Figura 23. Lo strumento Trova e Sostituisci Registro
Uno e forse il miglior esempio di dove utilizzare questo strumento è la riparazione delle lettere dei
drive o dei percorsi. Ad esempio hai appena aggiunto un nuovo disco fisso al tuo sistema e tutte le
lettere dei drive sono state cambiate da Windows. I programmi precedentemente installati non
funzionano in quanto il registro indica che dovrebbero trovarsi in D:\ ma adesso si trovano sul drive
riconosciuto come E:\.
Per correggere il problema, semplicemente scrivi “D:\ come parola chiave e E:\ come Sostituisci
con e quindi premi Start. Ricorda che lo strumento non sostituisce niente nel registro
automaticamente, tutti i cambiamenti vengono sempre confermati da te.
Avviso: Il pulsante Start sarà abilitato solo dopo che avrai inserito i dati necessari, in questo caso
almeno una parola chiave ed una sostituisci con. Questa condotta si applica a tutti gli strumenti del
jv16 PowerTools 2005.
La funzione cerca per data ti permette di omettere le vecchie voci o cercare solo quelle voci di un
certo periodo o data. Questo può essere molto utile in certe occasioni.
La sezioni Opzioni contiene alcune opzioni per l'utente avanzato. Prima di tutto puoi selezionare
quale parte del registro, ad es. quale chiave di radice, vuoi analizzare.
La sezione Opzioni Avanzate contiene le seguenti opzioni.
• Utilizza quanta meno possibile energia della CPU dice al programma che stai effettuando delle
operazioni con il computer e che il Trova e Sostituisci Registro dovrebbe lavorare solo in
momenti di poco utilizzo della CPU.
• Analizza i nomi dei valori. Come già sai dalla lettura dell'Introduzione, i dati nel registro di
sistema vengono memorizzati come coppie di chiavi/valori, proprio come con i file tu hai il
nomefile ed il contenuto del file. Questa opzione dice al Trova & Sostituisci Registro di
analizzare non solo i dati, ma anche il nome dei dati.
32 / 68
•
•
Analizza i dati dei valori. Leggi sopra. Dice al Trova & Sostituisci Registro di analizzare i dati
dei valori.
Non mostrare la finestra di pop-up quando finito è efficace solo se minimizzi la finestra durante
la scansione. Se la minimizzi, a fine lavoro la finestra automaticamente si aprirà nello schermo
(pop-up), puoi disabilitarne il comportamento con questa opzione.
La sezione Ignora parole ti permette di stabilire quali parole sono da ignorare. Se qualcuna di queste
parole viene trovata nel materiale analizzato la chiave o voce di registro sarà ignorata.
La finestra dei risultati
I risultati del Trova & Sostituisci Registro sono mostrati in diverse finestre (vedi figura).
Figura 24. Il Trova & Sostituisci Registro ti chiede conferma di tutte le
sostituzioni prima di fare qualsiasi cosa
Nota che il Trova & Sostituisci Registro non ha ancora effettuato alcuna modifica sinora, ti fa solo
vedere come saranno i dati dopo la procedura di sostituzione.
A questo punto, scorri la lista e verifica che tutte le voci elencate sono voci che vuoi modificare. Se
vuoi rimuovere voci dalla lista, ad es. non vuoi che vengano modificate in nessun modo, clicca col
destro sulla voce e seleziona Rimuovi dalla lista. Puoi anche aprire la voce che ti interessa con
l'Editor di Registro di Windows (RegEdit) cliccandoci col destro e selezionando Apri in RegEdit.
Se credi che i suggerimenti di modifica elencati nella lista sono validi, clicca Sostituisci e lo
strumento applicherà i cambiamenti.
33 / 68
Controllore del Registro
Il jv16 PowerTools contiene un facile strumento per controllare e monitorare quel che succede nel
registro di sistema. Questo strumento si chiama Controllore del Registro. Ti permette di creare
un'istantanea dello stato attuale del registro e successivamente confrontarlo con il nuovo attuale
stato.
Figura 25. La lista delle istantanee di registro create con il Controllore
di Registro
La finestra principale del Monitor di Registro elenca tutte le istantanee di registro e ti permette di
utilizzarle. Nota che il menù del pulsante destro contiene ulteriori funzioni.
La funzione confronta del Controllore di Registro può rilevare le seguenti variazioni del registro.
• Rimozione di una chiave di registro
• Rimozione di una voce di registro
• Modifica di un valore di voce del registro
• Creazione di una nuova chiave di registro
• Creazione di una nuova voce di registro
34 / 68
Creare una nuova istantanea
Per creare una nuova istantanea premi semplicemente il pulsante Crea un'istantanea.
Figura 26. Le opzioni per creare una nuova istantanea di
registro
Più chiavi di radice vuoi includere e più sarà lenta la procedura di confronto in futuro, quindi
dovresti includere solo le chiavi di radice HKEY_LOCAL_MACHINE e
HKEY_CURRENT_USER .
Dopo aver selezionato le chiavi di radice premi Start e attendi qualche minuto affinchè lo strumento
finisca il suo lavoro. A lavoro finito la finestra si chiuderà e vedrai la nuova istantanea nella lista del
Controllore di Registro.
Comparazione delle istantanee
Per comparare una vecchia istantanea con l'attuale stato del registro seleziona l'istantanea dalla lista
del Controllore di Registro e clicca Compara.
Figura 27. Impostazioni per comparare le istantanee di registro
Se sei interessato a vedere solo alcuni tipi di cambiamenti, ad esempio le chiavi di programmi
appena installati, dovresti utilizzare la funzione Cerca parole per vedere solo quei cambiamenti.
Questo può notevolmente aumentare la velocità di tutto il processo.
Il metodo di ricerca contiene i metodi disponibili, vedi il capitolo relativo al Trova Registro per
ulteriori informazioni circa i metodi di ricerca supportati dal jv16 PowerTools 2005.
35 / 68
La sezione opzioni contiene le seguenti opzioni.
• Ignora le voci MRU serve per ignorare tutte le voci di registro poco importanti che vengono
cambiate molto frequentemente.
• Ignora voci di sistema serve ad ignorare certe voci del registro di sistema che vengono
modificate molto frequentemente. Disabilitare questa funzione rallenterà l'intero processo e come
risultato si avrà una grande quantità di dati di scarsa rilevanza.
Premere il pulsante Start per avviare il processo. Il processo di comparazione consta dei quattro
passi seguenti.
1. Creazione di una nuova, temporanea istantanea che contiene i dati più recenti del registro di
sistema.
2. Comparazione dell'istantanea selezionata con la nuova, temporanea istantanea appena creata.
3. Rimozione dell'istantanea temporanea.
4. Illustrazione dei cambiamenti rilevati.
Risultati della comparazione
Il Controllore di Registro utilizza una nuova finetra per illustrare i risultati, in altre parole, i
cambiamenti rilevati.
Figura 28. La comparazione del registro è appena finita
Puoi utilizzare la finestra dei risultati sia per rimuovere i dati aggiunti o ripristinare la condizione
precedente. Seleziona le voci e clicca Annulla Cambi per annullare tutti i cambi tra le 2 istantanee.
Comunque, usa cautela con la funzione Annulla Cambi in quanto può annullare voci richieste dal
sistema e quindi portare ad un errore di sistema.
36 / 68
Il Trova File
Se vuoi localizzare determinati file nel tuo computer, il Trova File è la soluzione. Può cercare file in
base al nome o all'estensione, per dimensione e per data di creazione, modifica o ultimo accesso.
Figura 29. L'interfaccia utente del Trova File
La sezione file da trovare ti permette di scrivere uno o più caratteri jolly, percorsi o nomifile da
cercare. Ad esempio, se vuoi trovare tutti i file di testo (con estensione .txt) scrivi “*.txt” e per
trovare anche tutti i file .log “*.txt, *.log”. Il jv16 PowerTools 2005 supporta anche i cosiddetti
caratteri jolly a negazione. Ad esempio, se vuoi trovare tutti i file di testo ad esclusione di quelli
chiamati Readme.txt, scrivi “*.txt; -readme.txt”.
La sezione Cerca per dimensione ti permette di stabilire con grande precisione la dimensione del file
che stai cercando. Ad esempio, per trovare tutti i file di circa 100 kb, seleziona Cerca solo file di
una certa dimensione, e seleziona Files che sono. Quindi seleziona dalla casella in basso circa la
stessa dimensione di, scrivi 100 nella casella successiva e seleziona “KB” dalla lista.
Circa della stessa dimensione è definita come segue: i file sono “quasi della stessa dimensione” se la
differenza è non oltre il 5 % della loro dimensione. Per esempio, se stai cercando per file di “circa”
100 KB, lo strumento elencherà i file di dimensione compresa tra 95KB e 105 KB.
La ricerca per data permette la ricerca dei file in base alla loro data di creazione, ultimo accesso o
ultima modifica.
La sezione opzioni contiene le seguenti opzioni
• Utilizza quanta meno possibile energia della CPU dice al programma che stai effettuando delle
operazioni con il computer e che il Trova File dovrebbe lavorare solo in momenti di poco
utilizzo della CPU.
• Tralascia strutture di cartelle profonde per migliorare la velocità. Dice allo strumento di
tralasciare tutte le cartelle che si ramificano per quattro (o più) cartelle dal percorso originale. Per
esempio, se chiedi di trovare un file su C:\ ed abiliti l'opzione Tralascia strutture di cartelle
profonde lo strumento cercherà in C:\Windows\, C:\Windows\System32\ and
C:\Windows\System32\ecc\ ma non oltre C:\Windows\System32\ecc\drivers\ o nessuna delle sue
sotto cartelle.
• Tralascia cartelle di sistema per migliorare la sicurezza. Dice allo strumento di non elencare
37 / 68
•
nessun file o sotto-cartella dalla cartella di sistema (di default C:\Windows) né dalle cartelle di
impostazioni del sistema (solo in sistemi NT, di default C:\Documents and Settings\), o dalle loro
sotto-cartelle.
Non mostrare la finestra di pop-up quando finito è efficace solo se minimizzi la finestra durante
la scansione. Se la minimizzi, a fine lavoro la finestra automaticamente si aprirà nello schermo
(pop-up), puoi disabilitarne il comportamento con questa opzione.
La sezione Ignora parole ti permette di stabilire quali parole sono da ignorare. Se qualcuna di queste
parole viene trovato nel materiale analizzato la chiave o voce di registro sarà ignorata.
Suggerimento: puoi utilizzare Ignora parole anche per escludere quelle directories in cui non vuoi
ricercare. Per esempio, se vuoi cercare in tutte le cartelle in C:\ ma non C:|Windows,
semplicemente aggiungi C:\ nella sezione Seleziona da e poi aggiungi C:\Windows nella sezione
Ignora parole. Questo stesso trucco va bene in molti altri strumenti del jv16 PowerTools 2005.
Il jv16 PowerTools 2005 utilizza la sua funzione Trova File per elencare tutti i file trovati con il
Trova File e Pulitore File. Lo Strumento File contiene una vasta gamma di funzioni, leggi il capitolo
relativo allo Strumento File in questo manuale per ulteriori informazioni a riguardo.
38 / 68
Il Pulitore File
Puoi facilmente individuare files obsoleti e temporanei abbandonati con il Pulitore File. Comunque
devi sapere che il compito di identificare i files che possono essere rimossi è arduo e complicato,
quindi non rimuovere automaticamente tutti i file individuati dal Pulitore File. Controlla sempre
attentamente la lista dei file individuati prima di fare qualsiasi cosa.
Figura 30. Il Pulitore File ti aiuta a rimuovere files indesiderati
Il Pulitore File può essere utilizzato per individuare differenti tipi di file. Le caratteristiche
principali sono le seguenti:
• L'individuazione di files indesiderati analizza solo il nome dei files. La funzione selezione veloce
contiene estensioni file predefinite che si possono rimuovere con una certa sicurezza. Puoi
aumentare motevolmente la sicurezza di questa funzione abilitando l'opzione Ma solo files che
non hanno avuto accesso nell'ultimo....
• L'individuazione files vuoti.
• L'individuazione fonts inutilizzati. Questa funzione elenca tutti i font che si trovano nella relativa
cartella di sistema che non sono stati utilizzati negli ultimi 30 giorni.
• Elenco di tutti i files nella cartella temp di sistema ti fornisce un elenco completo della cartella
temp di sistema. Abilitando l'opzione Ma solo files che non hanno avuto accesso nell'ultimo....
aumenterà la probabilità che i files vengono ancora utilizzati.
• Elenco di tutti i file che non sono stati utilizzati e/o modificati per un certo tempo. Devi fare
molta attenzione se stai per rimuovere questi files.
• Elenco di tutte le DLL condivise inutilizzate e dei files OCX elenca tutti i file di sistema
inutilizzati. Questa funzione è abbastanza sicura da utilizzare, la lista dei files di sistema
inutilizzati viene estratta direttamente dal sistema, per esempio, la funzione non utilizza la data
di ultimo accesso ai file o altre tecniche simili.
Il Pulitore File supporta le seguenti opzioni.
• Modo completamente automatico il Pulitore File automaticamente rimuove tutti i files trovati.
L'utilizzo di questa funzione è altamente sconsigliato.
• Utilizza quanta meno possibile energia della CPU dice al programma che stai effettuando delle
operazioni con il computer e che il Pulitore File dovrebbe lavorare solo in momenti di poco
utilizzo della CPU.
• Tralascia strutture di cartelle profonde per migliorare la velocità. Dice allo strumento di
39 / 68
•
•
tralasciare tutte le directories che si ramificano per quattro (o più) directories dal percorso
originale. Per esempio, se chiedi di trovare un file su C:\ ed abiliti l'opzione Tralascia strutture
profonde di directories lo strumento cercherà in C:\Windows\, C:\Windows\System32\ and
C:\Windows\System32\ecc\ ma non oltre C:\Windows\System32\ecc\drivers\ o nessuna delle sue
sotto cartelle.
Tralascia cartelle di sistema per migliorare la sicurezza. Dice allo strumento di non elencare
nessun file o sotto-cartella dalla cartella di sistema (di default C:\Windows) né dalle cartelle di
impostazioni del sistema (solo in sistemi NT, di default C:\Documents and Settings\), o dalle loro
sotto-cartelle.
Non mostrare la finestra di pop-up quando finito è efficace solo se minimizzi la finestra durante
la scansione. Se la minimizzi, a fine lavoro la finestra automaticamente si aprirà nello schermo
(pop-up), puoi disabilitarne il comportamento con questa opzione.
Puoi anche stabilire quale drive deve essere analizzato dal Pulitore File. Selezionare tutti i drive ti
darà maggiori risultati, ma la ricerca sarà più lenta.
La sezione Ignora parole ti permette di stabilire quali parole sono da ignorare. Se qualcuna di queste
parole viene trovato nel materiale analizzato la chiave o voce di registro sarà ignorata.
Suggerimento: puoi utilizzare Ignora parole anche per escludere quelle directories in cui non vuoi
ricercare. Per esempio, se vuoi cercare in tutte le cartelle in C:\ ma non C:|Windows,
semplicemente aggiungi C:\ nella sezione Seleziona da e poi aggiungi C:\Windows nella sezione
Ignora parole. Questo stesso trucco va bene in molti altri strumenti del jv16 PowerTools 2005.
Il jv16 PowerTools 2005 utilizza la sua funzione Trova File per elencare tutti i file trovati con il
Trova File e Pulitore File. Lo Strumento File contiene una vasta gamma di funzioni, leggi il capitolo
relativo allo Strumento File in questo manuale per ulteriori informazioni a riguardo.
40 / 68
L'organizzatore File
Figura 31. L'Organizzatore File ti aiuta ad organizzare grandi
quantità di file nelle rispettive sotto-cartelle.
L'organizzatore File ti permette di organizzare i files molto facilmente nelle loro sotto-cartelle.
Questo strumento era nato per organizzare le cartelle dei download, ad esempio, se utilizzi un
download manager che salva i suoi dati nella cartella C:\Downloads, la cartella diventerà di una
confusione totale in pochissimo tempo.
Il problema può essere risolto molto facilmente con l'Organizzatore File.
Per iniziare, semplicemente stabilisci quali file vuoi organizzare. Puoi trascinare i file da Windows
Explorer o da Risorse Computer, o puoi utilizzare la funzione Aggiungi. Puoi anche digitare interi
percorsi di cartelle come ad esempio C:\Downloads.
Devi anche impostare la cartella di destinazione, in altre parole, dove vuoi organizzare i files. Ad
esempio, se hai scaricato musica potresti organizzarla in C:\mp3\.
41 / 68
Quindi, clicca Simula... e attendi che lo strumento crei la struttura di cartelle suggerita. Nota che
sino ad ora non è stato ancora fatto niente, i files verrano spostati (o copiati, a seconda delle tue
impostazioni) nella cartella designata solo quando premerai Applica nel prossimo passo.
Figura 32. La struttura di cartelle creata dall'Organizzatore File
Generalmente la struttura ad albero delle cartelle appena creata non è perfetta, per questo puoi
facilmente modificarla spostando i files da una sotto-cartella ad un'altra o cancellare i files (ad es.
per evitare che vengano spostati o copiati nella nuova struttura) con il pulsante Canc della tastiera.
Quando sei soddisfatto del risultato, clicca Applica e lo strumento creerà la struttura di cartelle nella
cartella di destinazione specificata.
42 / 68
Il Trova Doppioni
Trovare file doppioni, files con esattamente il medesimo contenuto, è praticamente impossibile
senza un buono strumento creato specificatamente per questo. Il Trova Doppioni è uno strumento
molto facile e diretto per scovare quei file doppioni.
Il Trova Doppioni utilizza un triplo analizzatore, bit a bit, il che significa che esso analizza i
contenuti dei files bit dopo bit per essere sicuro al 100% che i files sono di fatto identici.
Nota che non è sempre sicuro rimuovere tutti i file doppioni, generalmente è vero l'opposto. Quindi
l'impiego del Trova Doppioni è raccomandato solo per individuare doppioni da collezioni come
quella musicale o video.
Figura 33. Il Trova File rappresenta una facile via per trovare
tutti i file doppioni nel sistema
La sezione Files da trovare stabilisce queli tipi di file vuoi analizzare. Di default abbiamo “*.*; -*
.exe; -*.dll; -*.ocx; -*.sys; -*.vxd;” che, semplicemente, significa che lo strumento analizzerà tutti i
files (*.*) ad eccezione degli eseguibili (*.exe), librerie di sistema (*.dll) ed altri files di sistema
(*.ocx, *.sys, *.vxd). Questo serve ad incrementare la sicurezza dello strumento.
La sezione Cerca stabilisce le cartelle che vuoi analizzare. Nota che la procedura per analizzare
quali file hanno dei doppioni necessita di molto tempo, grandi risorse di sistema e sfruttamento del
processore, quindi analizzare ad esempio tutti i dischi rigidi allo stesso tempo, richiederà un tempo
molto lungo.
Il Trova Doppioni supporta le seguenti opzioni.
• Utilizza quanta meno possibile energia della CPU dice al programma che stai effettuando delle
operazioni con il computer e che il Pulitore File dovrebbe lavorare solo in momenti di poco
utilizzo della CPU.
• Tralascia strutture di cartelle profonde per migliorare la velocità. Dice allo strumento di
tralasciare tutte le directories che si ramificano per quattro (o più) directories dal percorso
originale. Per esempio, se chiedi di trovare un file su C:\ ed abiliti l'opzione Tralascia strutture
profonde di directories lo strumento cercherà in C:\Windows\, C:\Windows\System32\ and
C:\Windows\System32\ecc\ ma non oltre C:\Windows\System32\ecc\drivers\ o nessuna delle sue
sotto cartelle.
43 / 68
•
•
•
•
Tralascia files più grandi di 100 MB per aumentare la velocità può aumentare drasticamente le
prestazioni del Trova Doppioni se hai molti files di grandi dimensioni nel computer.
Disabilita il controllo incrociato nel drive per aumentare la velocità. Per esempio, diciamo che
hai configurato il Trova Doppioni per ricercare doppioni nelle cartelle C:\My Music\ e C:\Mp3s\.
Se hai abilitato questa impostazione, lo strumento non confronterà i files trovati C:\My Music\
con quelli in C:\Mp3s\, ciò aumenterà drasticamente la velocità della scansione, ma lo strumento
potrebbe non trovare tutti i doppioni.
Tralascia cartelle di sistema per migliorare la sicurezza. Dice allo strumento di non elencare
nessun file o sotto-cartella dalla cartella di sistema (di default C:\Windows) né dalle cartelle di
impostazioni del sistema (solo in sistemi NT, di default C:\Documents and Settings\), o dalle loro
sotto-cartelle.
Non mostrare la finestra di pop-up quando finito è efficace solo se minimizzi la finestra durante
la scansione. Se la minimizzi, a fine lavoro la finestra automaticamente si aprirà nello schermo
(pop-up), puoi disabilitarne il comportamento con questa opzione.
La sezione Ignora parole ti permette di stabilire quali parole sono da ignorare. Se qualcuna di queste
parole viene trovato nel materiale analizzato la chiave o voce di registro sarà ignorata.
Suggerimento: puoi utilizzare Ignora parole anche per escludere quelle directories in cui non vuoi
ricercare. Per esempio, se vuoi cercare in tutte le cartelle in C:\My Music ma non C:\My
Music\Backups\, semplicemente aggiungi C:\My Music nella Ricerca da casella e poi aggiungi
C:\My Music\Backups\ nella sezione Ignora parole. Questo stesso trucco va bene in molti altri
strumenti del jv16 PowerTools 2005.
44 / 68
Il Riparatore del Menù Start
Il menù Start di Windows ed il desktop possono facilmente riempirsi di collegamenti mancanti,
alcune applicazioni dimenticano di rimuovere i propri collegamenti durante la disinstallazione,
alcuni collegamenti si possono interrompere spostando le applicazioni da una cartella all'altra e così
via. Tutto questo può essere riparato con pochi click di muose usando il Riparatore del Menù Start.
Figura 34. Il Riparatore del Menù Start può riparare
collegamenti interrotti in un attimo
Il Riparatore del Menù Start analizza automaticamente tutti i collegamenti del menù Start e del
Desktop. Non solo rimuove quelli interrotti, ma praticamente li può anche riparare. Per esempio, se
si accorge che hai spostato un'applicazione da una cartella ad un'altra, ripara il collegamento in
maniera da puntare sulla nuova destinazione. I collegamenti che non possono essere riparati
possono essere rimossi.
È raccomandato utilizzare la funzione Non modificare nulla senza chiedermelo. In questo modo
puoi decidere quali collegamenti vuoi riparare, rimuovere e non modificare.
45 / 68
Il Pulitore Cronologia/MRU
Molte applicazioni ricordano gli ultimi files che hai aperto, le ultime cartelle in cui hai lavorato o
quale filmati hai guardato per ultimi. Queste funzioni possono essere utili, ma possono anche creare
un potenziale problema di privacy.
Figura 35. Ripulire la cronologia e gli MRU è facile e
veloce con il Pulitore Cronologia/MRU
Rimuovere le voci della cronologia e dei MRU (Most Recently Used – Utilizzati Più Recentemente)
delle applicazioni di terze parti richiede molto tempo senza un buono strumento. Il Pulitore
Cronologia/MRU rende il compito molto facile e rapido, semplicemente seleziona l'applicazione le
cui informazioni cronologiche vuoi rimuovere e premi Start.
Il Pulitore Cronologia/MRU ti fa anche vedere quante voci di cronologia trova nel registro per ogni
singola voce. Per esempio, nella figura in alto, lo strumento ha trovato 3 voci di cronologia relative
al Wordpad, 15 di WinZip e 20 di Media Player Classic.
46 / 68
Il Gestore Cronologia
La cronologia del browser potrebbe contenere delle voci che vuoi facilmente cancellare. Il Gestore
Cronologia del jv16 PowerTools rappresente una semplice soluzione al problema con una lista
bianca ed una nera.
Figura 36. Il Gestore Cronologia ti permette di controllare quali
voci della cronologia del browser vuoi conservare.
Il Gestore Cronologia lavora con due liste, bianca e nera. Aggiungi parole chiave o voci di
cronologia che vuoi conservare nella lista bianca, e le tutte informazioni riguardo a quelle che vuoi
rimuovere nella lista nera. Puoi facilmente controllare come differenti parole chiave si comportano
nella funzione Test Filter nella sezione Sconosiuti.
Lo strumento contiene tre liste, Tieni, Rimuovi, e Sconosciuti. Tutte le voci di cronologia che hanno
almeno una parola chiave corrispondente alla lista bianca saranno collocate nella lista Tieni, nello
stesso modo una o più parole chiave della lista nera saranno collocate nella lista Rimuovi. La lista
Sconosciuti contiene quelle voci che non corrispondono né alla lista bianca né a quella nera.
Il pulsante Start rimuove tutte le voci dalla lista Rimuovi, ma non rimuove quelle voci nelle liste
Tieni e Sconosciuti. Puoi anche rimuovere direttamente le voci della cronologia, o spostarle da una
lista all'altra attraverso il menù del tasto destro.
Nota che devi chiudere il browser prima di utilizzare questa funzione. Questo per essere sicuri che il
jv16 PowerTools ed il browser non scrivano contemporaneamente nei file di impostazione del
browser stesso.
47 / 68
Il Gestore dei Cookie
Il Gestore dei Cookie del jv16 PowerTools lavora esattamente come il Gestore Cronologia, vedi il
capitolo relativo al Gestore Cronologia per le istruzioni.
Figura 37. Il Gestore dei Cookie ti permette di riprendere il
controllo dei cookies
48 / 68
Il Protettore della Privacy
Gli utenti diventano sempre più interessati riguardo alla loro privacy personale, per questo il jv16
PowerTools 2005 contiene una nuova funzione chiamata Protettore della Privacy. Ti permette di
proteggere la privacy rimuovendo le voci di cronologia ed i cookie non desiderati ogni volta che
avvii il computer.
Figura 38. Il Protettore della Privacy può aiutarti facilmente
a proteggere la tua privacy
Nessuna campana o fischietto, nessuna scocciatura, devi semplicemente impostare la lista nera del
Gestore Cronologia e del Gestore Cookie, abilitare il Protettore della Privacy ed è fatto.
Siccome lo scopo del Protettore della Privacy è quello di ripulire le voci che non vuoi siano viste
dagli altri, il Protettore della Privacy non effettua alcun backup delle voci rimosse.
49 / 68
Lo Strumento di Automazione
Automatizzare semplici compiti del jv16 PowerTools, come il Pulitore File o il Pulitore Registro è
qualcosa di estramente semplice con lo Strumento di Automazione.
Figura 39 Lo Strumento Automazione ti permette di automatizzare molti compiti
Puoi utilizzre lo Strumento Automazione per compiere compiti automatici che hai già creati, o di
crearne dei nuovi.
Figura 40. La Creazione di compiti automatizzati è molto
semplice con lo Strumento Automazione
Per creare un nuovo compito automatico clicca su Crea nuovo compito. Il procedimento per creare
questi compiti automatizzati è molto semplice, prima di tutto devi selezionare l'azione che vuoi
venga fatta (vedi figura)
la sezione Tipo di Avvio definisce come vuoi utilizzare il compito. Per esempio, puoi chiedere al
jv16 PowerTools di creare un'icona del compito sul Desktop così puoi eseguirlo molto facilmente, o
puoi farlo eseguire automaticamente all'avvio del sistema.
Devi anche fornire delle descrizioni del compito ed un nomefile, puoi farlo nella sezione Opzioni.
Dopo aver riempito entrambi i campi, clicca OK ed il gioco è fatto.
50 / 68
Altri Strumenti
Il jv16 PowerTools 2005 contiene anche altri strumenti, non direttamente disponibili dalla finestra
principale.
Lo Strumento File
Il più potente strumento per la gestione dei file inculso nel jv16 PowerTools 2005 è lo Strumento
File. Lo Strumento File non ha in nessun modo intenzione di sostituire il Windows Explorer, lo
Strumento File è progettato per fare ciò che Windows Explorer non può.
Figura 41. Lo Strumento File elenca alcuni files con la loro dimensione e la somma CRC
L'interfaccia utente dello Strumento File mostra una lista di file. Puoi chiedere allo strumento di
mostrare ulteriori informazioni riguardo ai file attraverso il menù Colonne.
Lo Strumento File può illustrare molte informazioni comuni circa i file come la dimensione, data di
creazione e le proprietà. Ma, oltre a questo, lo Strumento File può anche estrarre informzioni da
eseguibili, MP3 e può anche calcolare al volo le somme CRC, SHA1 o MD5 dei file.
La vera forza dello Strumento File si trova dietro il pulsante Ulteriori Funzioni, dovrai selezionare
uno o più file prima che venga abilitato (vedi figura).
Il pulsante Ulteriori Funzioni permette le seguenti funzioni.
• Copia in crea una copia dei file selezionati e la invia nella cartella desiderata.
• Muovi in sposta i file selezionati nella cartella desiderata.
• Rinomina rinomina un singolo file. Il nuovo nomefile è scelto dall'utente.
• Rinomina in massa ti permette di rinominare molti files in un modo molto semplice ma efficace.
Vedi il capitolo Rinomina Molti File per ulteriori informazioni.
• Cambia proprietà ti permette di aggiungere o rimuovere attributi ai file selezionati. Vedi il
capitolo Strumento Proprietà dei File per ulteriori informazioni.
• Trova e Sostituisci ti permette di cercare dei dati all'interno dei files e sostituirli con altri dati. Lo
strumento lavora in un modo simile a quello del Trova&Sostituisci Registro. Vedi il capitolo
51 / 68
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Trova&Sostituisci File per ulteriori informazioni.
Esegui apre il file selezionato con la sua applicazione di default come stabilito nelle impostazioni
del sistema. Per esempio, se esegui un programma, il programma stesso si avvierà, se esegui un
file di testo, questo si aprirà con l'editor di testi di default.
Esplora apre la cartella dove è situato il file nel Windows Explorer.
Cancella rimuove i files in un modo che non potranno mai più essere recuperati. La
cancellazione dei file aumenta la privacy ma di contro abbiamo un'esecuzione lenta. Il modo
esatto in cui i files vengono cancellati può essere configurato nelle Impostazioni.
Sposta nel cestino rimuove i files selezionati e li sposta nel cestino.
Fondi combina due o più files insieme. Nota che i files originali non vengono modificati, ma
viene creato un nuovo file con i contenuti di tutti gli altri. Il nome del nuovo file viene stabilito
dall'utente.
Crittografa ti permette di crittografare i files con una vasta gamma di opzioni. Vedi il capitolo
Crittografia File per ulteriori informazioni.
De-crittografa decrittografa i files selezionati. Devi decrittografare i files che hai crittografato
prima di poterli riutilizzare.
Vedi apre il file selezionato con il visualizzatore file di default del jv16 PowerTools default file
viewer (come stabilito nelle impostazioni).
Analizza... utilizza IA (Intelligenza Artificiale) e metodi statistici per stabilire l'utilizzo ed i
contenuti dei files. La funzione non tiene affatto conto dell'estensione del file, né cerca di trovare
alcuna informazione di intestazione del file. Se possiedi dei files che non riconosci, lo strumento
Analizza ti può aiutare. Vedi il capitolo Analizzatore File per ulteriori informazioni.
52 / 68
I vari strumenti dietro il pulsante Ulteriori Funzioni hanno differenti requisiti che devono essere
soddisfatti prima di poterli impiegare. I requisiti sono stabiliti nella seguente tabella.
Funzione
Numero di files che bisogna selezionare
Copia in
Un file o più
Muovi in
Un file o più
Rinomina
Solo un file
Rinomina in massa
Due files o più
Cambia proprietà
Un file o più
Trova e sostituisci
Un file o più
Esegui
Solo un file
Esplora
Solo un file
Cancella
Un file o più
Sposta nel cestino
Un file o più
Rimuovi dalla lista
Un file o più
Fondi
Due files o più
Crittografa
Un file o più
De-crittografa
Un file o più
Vedi
Un file o più
Analizza...
Solo un file
Suggerimento: puoi trascinare i files nello Strumento File direttamente da Windows Explorer o da
Esplora Risorse. Puoi anche trascinare i files nella finestra principale del jv16 PowerTools e il
programma aprirà automaticamente i files nel suo interno.
53 / 68
Rinomina Files in Massa
Rinominare molti files contemporaneamente è praticamente impossibile senza uno strumento
specifico. Lo strumento per rinominare del jv16 PowerTools non è semplicemente questo, ma è uno
dei più avanzati sul mercato grazie alla sua interfaccia unica e facile da usare.
Puoi accedere allo strumento Rinomina Files in Massa dallo Strumento File. Per esempio, trascina
alcuni files nel jv16 PowerTools e lo Strumento File si aprirà, quindi seleziona i files e clicca
Ulteriori Funzioni > Rinomina in Massa ed i files saranno nel relativo strumento.
Figura 42. Rinominare dozzine di files allo stesso tempo è facile con il
Rinomina File in Massa
Il Rinomina File in Massa lavoro con dei blocchi, un pò come i mattoni per edilizia e come quelli
per costruzioni con cui avrai giocato da bambino.
Nell'esempio in alto, vi sono tre blocchi
1. Un blocco di testo con la scritta “Arrow”,
2. Un blocco contatore e
3. Un secondo blocco di testo con la scritta “ico”.
Quando questi tre blocchi vengono messi insieme, puoi creare un unico percorso per rinominare. Il
primo file sarà chiamato “Arrow01.ico”, il secondo “Arrow02.ico” e così via.
Puoi muovere i blocchi come preferisci con sistema del trascinamente, es, afferra il blocco col
muose e rilascialo dove ti pare. Puoi rimuovere un blocco afferrandolo e premendo il pulsante Canc
della tastiera mentre tieni premuto il pulsante del muose.
54 / 68
Per rendere tutto persino più semplice, il Rinomina File in Massa ti mostra anche un'immagine
Prima e Dopo. I nomi correnti sono elencati nella casella Esempio e in basso vi sono i nuovi
nomefile. Puoi anche simulare la procedura di rinomina cliccando sul pulsante Simula in basso,
questo ti permette di vedere come sarà rinominato ogni singolo file.
Pericolo: il Rinomina File in Massa non crea nessun backups, non vi è modo di annullare la
procedura di rinomina dopo che avrai premuto il pulsante Start. Non utilizzare questa funzione se
non sai cosa stai facendo.
55 / 68
Strumento Proprietà File
Con lo Strumento Proprietà File puoi cancellare vecchie proprietà e oggiungerne di nuove a più file
allo stesso tempo.
Si accede allo Strumento Proprietà File dallo Strumento File. Ad esempio, puoi trascinare alcuni file
nel jv16 PowerTools e si aprirà lo Strumento File, quindi seleziona i files e clicca Ulteriori
Funzioni > Cambia Proprietà.
Figura 43. La modifica delle proprietà di molti files con lo
Strumento Proprietà File
Pericolo: Lo Strumento Proprietà File non crea alcun backup, non vi è modo di annullare la
procedura dopo aver premuto il pulsante OK. Non utilizzare questa funzione se non sai cosa stai
facendo.
56 / 68
Trova e Sostituisci
È molto facile sostituire i dati di molti files con lo strumento Trova e Sostituisci. Naturalmente devi
utilizzarlo solo con file di testo ascii, come txt o html.
Puoi accedere allo strumento Trova e Sostituisci dallo Strumento File. Ad esempio, puoi trascinare
alcuni file nel jv16 PowerTools e si aprirà lo Strumento File, quindi seleziona i files e clicca
Ulteriori Funzioni > Trova e Sostituisci.
Figura 44. Trovare e sostituire dati all'interno di molti files è un
compito facile con lo strumento Trova e Sostituisci
Nota: Devi inserire almeno una parola chiave e la parola con cui sostituirla nella sezione
Sostituisci con prima che il pulsante Start venga abilitato.
57 / 68
I Risultati
Lo strumento Trova e Sostituisci utilizza lo stesso approccio dello strumento Trova & Sostituisci
Registro discusso precedentemente in questo manuale.
Figura 45. I risultati della procedura Trova e Sostituisci
I risultati dell'operazione di ricerca sono elencati in una nuova finestra dei risultati (vedi figura).
Puoi rimuovere le voci che non vuoi vengano cambiate con il menù del tasto destro, puoi anche
aprire il file in questione o la sua cartella con il menù del tasto destro.
Clicca il pulsante Sostituisci dopo aver verificato che la lista contenga solo i cambiamenti tu vuoi
apportare. Al momento non è stata ancora effettuata alcuna sostituzione, quindi puoi anche premere
il pulsante Cancella per annullare l'intera procedura Trova e Sostituisci.
58 / 68
Crittografia File
La Crittografia File di permette di criptare i files. Criptare significa che l'intero contenutro dei files
viene mischiato in modo che solo tu puoi annullare i cambiamenti e quindi recuperare il contenuto
originale dei files con una password.
Si accede alla Crittografia File dallo Strumento File. Ad esempio, puoi trascinare alcuni file nel jv16
PowerTools e si aprirà lo Strumento File, quindi seleziona i files e clicca Ulteriori Funzioni >
Crittografia File.
Figura 46. E' facile e veloce criptografare files con la Crittografia File
La Crittografia File del jv16 PowerTools supporta la maggior parte degli algoritmi di crittografia
moderni, ma contiene anche tre sistemi molto avanzati ed unici per aumentare notevolmente la tua
sicurezza: Crittografia del nomefile e permesso di de-crittografare solo ad un computer con uno
specifico nome e/o da un utente con uno specifico nome.
Sono supportati i seguenti algoritmi di crittografia: 3Way, 3DES, Blowfish, Diamond II, FROG,
Gost, Q128, Rijndeal, Safer-SK128, Sapphire II, SCOP, Shark, Skipjack, Square, Tea e Twofish.
Le caratteristiche del Crittografia File sono le seguenti.
• Cripta anche il nomefile aumenta la tua privacy, quando tutti i tuoi files criptati vengono
chiamati “A432AD321S12A3FA2D1A65BC” nessuno può indovinare cosa vi sia dentro. Dopo
aver de-criptato il file viene naturalmente ripristinato anche il nomefile originale.
• Permetti di de-criptare solo sul computer chiamato... dice allo strumento di utilizzare anche il
nome del computer come parte della password. Questo permette di de-criptare il file solo nel
computer che preferisci con un notevole incremento della sicurezza se cripti i files per un tuo uso
personale e non devi inviarli a nessuno.
• Permetti di de-criptare solo all'utente chiamato... lo strumento utilizza anche il nome utente
attivo di Windows come parte della password.
59 / 68
•
•
Algoritmo contiene tutti gli algoritmi di crittografia disponibili. Se non sai cosa significa, non c'è
motivo di modificare questa impostazione.
Generatore di chiave contiene tutti i generatori di chiave supportati. Se non sai cosa significa,
non c'è motivo di modificare questa impostazione.
Per de-criptare, per ripristinare il contenuto originale di un file criptato, devi premere il pulsante
Decripta nello Strumento File ed inserire la giusta password.
60 / 68
Analizzatore File
Il compito di riconoscere che tipo di file possiamo avere è molto difficile e non vi sono veramente
molti strumenti atti allo scopo. Il jv16 PowerTools 2005 contiene un analizzatore di file generico
molto facile da utilizzare, può analizzare il contenuto di un file e dirti cosa pensa che il file possa
essere.
Si accede all'Analizzatore File dallo Strumento File. Ad esempio, puoi trascinare alcuni file nel jv16
PowerTools e si aprirà lo Strumento File, quindi seleziona i files e clicca Ulteriori Funzioni >
Analizza.
Figura 47. L'analisi del contenuto dei file è semplice con
l'Analizzatore File
L'Analizzatore File non analizza le estensioni dei file, per dire, non pensa che il file sia un'immagine
solo perchè l'estensione è .jpg. Inoltre non cerca informazioni di intestazione o chiusura del file in
quanto questi dati possono essere stati corrotti o modificati di proposito. L'Analizzatore File utilizza
invece un sistema unico di riconoscimento dati basato sulla combinazione di dati statistici ed
Intelligenza Artificiale.
Puoi vedere il tipo del file nella casella dei contenuti dei Dati. Essa mostra la probabilità del
contenuto del file ad es., 50% Lingua Naturale significa che c'è il 50% di probabilità che il file
contenga una linga naturale, come scritte in Inglese.
Le sezioni della casella dei contenuti dei Dati sono le seguenti.
• Dati randomici significa dati che non sembrano avere nessun modello riconoscibile.
• Dati file del computer che raccoglie tutti i dati di file codificati del computer, come immagini
compresse (jpeg, gif, png) e documenti codificati (documenti word .doc, fogli elettronici excel e
così via).
• Dati di file compressi include tutti i formati di dati con un alto livello di compressione, come
61 / 68
•
•
formati di compressione file zip, rar, arj e lha.
Lingua Naturale significa che i dati non sono codificati e che hanno l'apparenza di una lingua
naturale come l'Inglese o qualsiasi altra lingua.
Linguaggio Macchina significa che i dati non sono codificati e che hanno l'apparenza di qualche
forma di linguaggio leggibile per computer, come i linguaggi di programmazione (C/C++, Java,
Delphi, VB, PHP etc.) o altri linguaggi simili come l'XML.
Naturalmente, l'analisi dei dati è un compito estremamente difficile e l'Analizzatore File può
commettere degli errori, ma puoi sempre utilizzarlo per avere un'idea di come possono essere i dati.
La casella Generali contiene le seguenti informazioni statistiche riguardo il contenuto dei files.
• Lunghezza dati è la lunghezza in bytes dei dati.
• Distribuzione è la percentuale di distribuzione dei dati, è la rappresentazione numerica
dell'immagine relativa della distribuzione dei caratteri.
• Valore Massimo è il più alto valore di byte. I dati vengono analizzati in bytes, quindi il più alto
valore possibile è 255 ed il più piccolo è 0.
• Valore medio è il valore medio di byte trovato. Vedi su.
• Valore minimo è il valore minimo di byte trovato. Vedi su.
• Parole è una stima del numero di parole trovate nel file. Questo non è un valore relativo se il file
non è compresso né codificato, come i file txt.
• Linee è il numero stimato di linee di parole nel file. Vedi su.
La casella Media contiene le seguenti informazioni statistiche.
• Lunghezza parole è la lunghezza media delle parole.
• Lunghezza linee è la lunghezza media di una singola linea nei dati.
• Parole per linea è una stima di quante parole vi sono in media per ogni linea di dati.
62 / 68
Domande Frequentemente Chieste (F.A.Q.s)
Questo capitolo contiene molte domande comuni riguardo il jv16 PowerTools e le relative risposte.
Le domande sono divise in categorie per facilità di navigazione.
Domande relative all'installazione del jv16 PowerTools
D: Che tipo di voci di registro vengono aggiunte dal jv16 PowerTools durante l'installazione?
R: jv16 PowerTools non aggiunge o modifica nessuna voce di registro durante l'installazione.
Comunque la versione trial del prodotto scriverà pochissimi dati nascosti nel sistema per prevenire
l'utilizzo non autorizzato oltre i 30 giorni di prova. La dimensione dei dati nascosti non è superiore
ad 1 KB. In altre parole, se hai un piccolo disco fisso di soli 2 GB, lo spazio riservato dal prodotto
trial è circa lo 0,0000005% del tuo disco.
D: Quali files di sistema vengono modificati dal jv16 PowerTools durante l'installazione?
R: Nessuno, ma per favore leggi la domanda precedente.
D: Qual'è la differenza tra i pacchetti di installazione (uno con l'installer, il .zip ed il .rar)?
R: Praticamente nessuna, tutti i pacchetti contengono esattamente gli stessi files. L'installer fornisce
maggiori opzioni su come installare i files ed è quindi raccomandato agli utenti normali.
Domande relative all'utilizzo del jv16 PowerTools
D: Il jv16 PowerTools può essere in qualche modo pericoloso per il mio computer?
R: Si. Anche se in pratica fa solo quello che gli dici di fare.
Il prodotto è come un'ascia, se sai come usarla può essere uno strumento molto potente, ma se non
sai proprio come utizzarla, un giorno o l'altro te la potresti dare nelle gambe.
D: Che cosa vuol davvero dire il rilascio di responsabilità nell'accordo di licenza?
R: Praticamente vuol dire che qualsiasi cosa tu faccia col jv16 PowerTools lo fai di tua volontà. Se
distruggi qualcosa con esso non è colpa nostra. Proprio come un costruttore di coltelli non è
responsabile se ti tagli un dito. Per ulteriori informazioni, sei pregato di leggere l'accordo di licenza
molto attentamente. Se non sei daccordo con questa politica, non utilizzare il jv16 PowerTools.
Domande relativa al Gestore Software
D: Che cosa sono quelle cose (sconosciute) nel Gestore Software?
R: Sono quelle voci che il jv16 PowerTools non riesce a riconoscere, questo non vuol comunque
dire che sono sicure da rimuovere.
D: Le voci marchiate N/A sono sempre sicure da rimuovere?
R: No. Non vi sono vere regole generali su come identificare quali voci sono sicure da rimuovere.
D: Non riesco a riconoscere nessuna di queste voci. Cosa posso fare?
63 / 68
R: Non fare niente, se non sai cosa sono quelle voci, allora è sempre sicuro lasciarle al loro posto.
D: Perchè posso solamente rimuovere le voci e non posso modificarle?
R: La modifica, ad esempio rinominare, di alcune voci può causare problemi. Per esempio, il
software di cui modifichi alcune voci potrebbe non lavorare più correttamente.
D: Come posso sapere quali voci posso rimuovere?
R: Devi saperlo. Se non sai cosa rimuovere, non toccare niente, è sempre la soluzione più sicura.
Domande relative al Gestore Registro
D: Le voci marchiate N/A sono sempre sicure da rimuovere?
R: No. Non vi sono vere regole generali su come identificare quali voci sono sicure da rimuovere.
D: Non riesco a riconoscere nessuna di queste voci. Cosa posso fare?
R: Non fare niente, se non sai cosa sono quelle voci, allora è sempre sicuro lasciarle al loro posto.
D: Perchè posso solamente rimuovere le voci e non posso modificarle?
R: La modifica, ad esempio rinominare, di alcune voci può causare problemi. Per esempio, il
software di cui modifichi alcune voci potrebbe non lavorare più correttamente.
D: Come posso sapere quali voci posso rimuovere?
R: Devi saperlo. Se non sai cosa rimuovere, non toccare niente, è sempre la soluzione più sicura.
Domande relative al Pulitore Registro
D: Cosa è il Pulitore Registro?
R: Il Pulitore Registro è uno strumento che trova automaticamente voci di registro errate e te le
elenca.
D: Cosa sono i Filetti (threads)?
R: Il numero dei filetti (thread) rappresenta il numero delle unità di analisi del registro che stanno
attualmente lavorando. Quando tutti concludono il loro compito, cioè il numero di filetti è zero, il
Pulitore Registro ha terminato.
D: Hai detto che il Pulitore Registro del jv16 PowerTools 2005 utilizza Intelligenza Artificiale.
Significa che mostra risultati differenti ogni volta che impara a riconoscere quali voci sono valide e
queli no?
R: No, il jv16 PowerTools 2005 usa intelligenza artificiale basata sul cosiddetto network di preaddestramento neurale. Questo significa che l'IA è stata addestrata nel nostro ambiente di prova, non
impara niente mentre si trova nel tuo computer.
D: Perchè l'intelligenza artificiale del jv16 PowerTools non impara niente?
R: E' progettata in questo modo. Questo perchè la manutenzione del sistema, come la pulizia del
registro, è una procedura molto critica. L'intelligenza artificiale che impara è molto portata a degli
errori e quindi questo tipo di intelligenza viene utilizzto solo in applicazioni non critiche, come nel
64 / 68
riconoscimento di immagini e così via.
D: Quando uso il Pulitore Registro il valore dei filetti diminuisce mentre tutti gli altri valori
aumentano. È normale?
R: Si. I filetti sono componenti del Pulitore Registro che controllano alcune parti del registro.
Quando questi componenti terminano il loro lavoro, terminano loro stessi e quindi il loro valore
diminuisce.
D: Il rapporto finale della scansione del Pulitore Registro indica: chiavi analizzate: 264,397 e Valori
analizzati: 231,376. invece, quando utilizzo altri componenti del prodotto, ad esempio il Trova
Registro, il rapporto di analisi mi indica solo circa 100,000 chiavi e 363,000 valori nel mio registro.
Che cosa causa la differenza?
R: Analizzare il registro in cerca di errori (come fa il Pulitore Registro) significa che ogni dato
(chiave o valore) viene analizzato molte volte. Per esempio, un valore viene prima analizzato per
individuarne il tipo. Se è una stringa si passa all'analisi delle stringa. Quando una stringa passa
attraverso il processo di analisi, la stessa può essere analizzata da molti altri sub-analizzatori, i
quali, nuovamente, aumentano il numero dei Valori Analizzati.
Siccome il Trova Registro analizza ogni valore e chiave solo in base alla parola chiave data,
abbiamo un processo molto semplice e diretto se lo compariamo a quello del Pulitore Registro, per
questo altri strumenti del programma possono riportare un numero inferiore di chiavi e valori
analizzati. Comunque il Trova Registro analizza molte forme di dati che non vengono analizzati dal
Pulitore Registro. Per esempio, i dati numerici (tipi di dati di parole), perciò il numero dei valori
analizzati con il Trova Registro può essere più grande.
Fondamentalmente, il numero di chiavi e valori è mostrato solo per far vedere all'utente che c'è
qualcosa in atto e non dovrebbero essere utilizzati come valori di riferimento e/o comparazione con
altri prodotti.
Domande relative al Trova Doppioni
D: Ho effettuato una ricerca per file doppioni. Ora posso rimuovere questi doppioni?
R: No non puoi, se vuoi poter ancora usare il tuo computer. Non è così semplice rimuovere i files
doppioni. Il Trova Doppioni serve ad aiutarti a trovare i doppioni tra tutte le tue collezioni come
quella video o musicale.
Domande relative al Gestore Cronologia e Cookie
D: Quali browsers sono supportati dal Gestore Cronologia e Cookie?
A: Internet Explorer e Mozilla Firefox. Il supporto per altri browsers può essere aggiunto in futuro.
Comunque è molto improbabile il supporto per Opera a causa del formato binario dei files che
utilizza.
65 / 68
Domande relative allo Strumento File
D: Io vorrei solamente rinominare in massa molti files, non ricercarli. C'è una possibilità di
aggiungere i files alla lista senza che il programma ne effettui la ricerca?
A: Si. Il programma supporta la funzione di trascinamento, puoi semplicemente trascinare i files dal
desktop o da explorer nella finestra principale o nello strumento file ed il programma saprà come
aggiungere i files alla lista.
Domande relative alla licenza
D: Se acquisto una licenza, come e in quanto tempo avrò la versione autorizzata?
R: La licenza viene generalmente inviata via e-mail pochi minuti dopo la verifica del pagamento.
D: Quali opzioni di pagamento sono supportate?
R: Al momento, supportiamo PayPal, Visa, Visa Electron, MasterCard, Maestro, Discovery ed
American Express. Visita il sito www.macecraft.com per informazioni ed aggiornamenti.
Altre domande
D: Se qualcosa va storto, posso ripristinare i backups dal DOS?
R: Generalmente si. Se riesci ad avere accesso alla cartella dei backup (di solito \jv16
PowerTools\Backups) puoi ripristinare i backups. Devi ripristinare manualmente tutti i files .reg
reimportandoli nel registro.
D: Perchè alcune liste hanno quella casella in cui bisogna mettere il segno di spunta, mentre altre
liste non ce l'hanno?
R: Per ragioni di sicurezza. Ogni volta che metti un segno di spunta su una voce sai che stai per
attivare qualche procedura come cancellare quella voce.
D: Potrei tradurre il jv16 PowerTools nella mia lingua, sareste interessati ad aggiungere la
traduzione nel pacchetto ufficiale di distribuzione?
R: Si, naturalmente. Per ulteriori informazioni vedi il file della lingua di
default(\Languages\English.lng).
D: Non trovo risposta alla mia domanda, che posso fare?
R: Puoi visitare i nostri forums di discussione a: www.macecraft.com/forum/
Potresti già trovare le risposte alle tue domande, se non le trovi, puoi registrarti (il che è
naturalmente gratuito) e formulare lì la tua domanda. È molto raccomandato utilizzare il forum di
discussione per fare domande piuttosto che inviarle tramite e-mail e nella maggior parte delle volte
si ottiene una risposta più celere.
66 / 68
Appendice
Parametri di linee di comando supportate
Il jv16 PowerTools 2005 supporta i seguenti parametri di linee di comando. Questi possono essere
utilizzati dal Prompt dei Comandi di Windows o creando un collegamento e aggiungendo il
parametro della linea di comando dopo il nomefile,
per esempio: “c:\program files\jv16 PowerTools 2005\jv16pt.exe” -FileTool
Paramentro di linea di comando
Descrizione
-AutomationTool
Apre lo Strumento Automazione
-BackupTool
Apre lo Strumento Backup
-CookieManager
Apre il Gestore dei Cookie
-DuplicateFinder
Apre il Trova Doppioni
-FileFinder
Apre il Trova File
-FileCleaner
Apre il Pulitore File
-FileTool
Apre lo Strumento File
-HistoryCleaner
Apre il Pulitore Cronologia
-HistoryManager
Apre il Gestore Cronologia
-PrivacyProtector
Apre il Protettore della Privacy
-RegCleaner
Apre il Pulitore Registro
-RegFinder
Apre il Trova Registro
-RegFindReplace
Apre lo strumento Trova e Sostituisci Registro
-RegManager
Apre il Gestore Registro
-RegMonitor
Apre il Controllore del Registro
-StartMenuFixer
Apre il Riparatore del menù Start
-Settings
Apre la finestra delle impostazioni
-ExecTask “c:\nomefile.jvb”
Esegue un compito automatico creato con lo
Strumento Automazione
67 / 68
Note di sicurezza
Se vuoi utilizzare le funzioni di sicurezza del jv16 PowerTools (le funzioni che troviamo nella
finestra delle impostazioni, alla voce Sicurezza) devi ricordare le seguenti note.
1. Dopo aver impostato il modo di sicurezza desiderato dalle Impostazioni, scrivi proteggi il file
\Impostazioni\Sicurezza.dat per prevenire modifiche non autorizzate a queste impostazioni. La
protezione del file è possibile solo se il programma è installato in una partizione NTFS. Se il file
non è di sola lettura, qualsiasi utente può modificare le impostazioni del modo di sicurezza e
quindi scavalcare le impostazioni di sicurezza.
2. L'utilizzo della funzione di sicurezza Richiedi password solo quando è attivata l'interfaccia
grafica non è raccomandato in ambienti pericolosi. Questo modo di sicurezza può essere
scavalcato con uno specifico compito automatico che avvia solo la normale interfaccia utente, e
se l'interfaccia utente viene avviata da un compito automatico non è richiesta nessuna password.
68 / 68

Documenti analoghi