I numeri - Ospedale di Alessandria

Commenti

Transcript

I numeri - Ospedale di Alessandria
LA Stampa di Sabato Alessandria pag. 51
OPERATORI SOCIOSANITARI. ESITO CONTRO
OGNI LOGICA STATISTICA
Concorso in Ospedale con risultati sospetti
Superno i quizz in 44, tutti della stessa sessione tranne due
MAURO FACCIOLO
ALESSANDRIA
Hanno superato il test scritto
e sono stati ammessi alla
prova pratica. Su 744
candidati, sono passati in 44.
Ma, con due solo eccezioni,
tutti hanno il cognome che
comincia per A, B, C o D.
Una sfida alla statistica. O
forse una fortuita quanto
improbabile concatenazione
di eventi. Sta di fatto che ora
fra gli eslcusi c’è anche chi
pensa di presentare un
esposto.
Il concorso è quello bandito
dall’Azienda ospedaliera di
Ales-
L’Aso: tutto si è
svolto
in piena correttezza
Ma c’è già chi pensa
a fare un ricorso
sandria per assegnare 4 posti
di operatore socio sanitario e
formare la graduatoria a cui
attingere nei prossimi 3 anni.
Le domande erano un
migliaio. Si sono presentati
per l’appunto in 744 e l’8 e il
9 settembre, in tre sessioni,
hanno affrontato la prova
scritta nell’aula magna dell’Itis Volta. Pochi giorni fa
sono stati pubblicati i risultati
(consultabili anche sul sito
dell’ospedale) con l’elenco
degli ammessi alla prova
orale, che si svolgerà il 23
ottobre. E qui è cominciato lo
sconcerto. «Sono rimasta allibita -racconta una delle
escluse -: in pratica, sono solo
candidati
La prova orale del
concorso per Oss si
svolgerà il 23 ottobre
744
Candidati
IHanno affrontato il quiz
per
l’assunzione
all’Azienda ospedaliera di
Alessandria.
4
Posti
ISono
stati messi a
concorso, ma alla graduatoria si attingerà anche
nei prossimi 3 anni.
I numeri
3
Sessioni
ILe prove si sono svolte
l’8 e il 9 settembre nell’aula magna dell’istituto
Volta.
21
Il punteggio minimo
ISolo 44, 42 dei quali con
cognome da A a D, lo
hanno raggiunto. Le domande erano 15.
che hanno partecipato alla
prima delle tre sessioni
dello scritto. Ma come è
possibile?». Anche sulle
domande a cui gli aspiranti
Oss sono stati chiamati a
rispondere c’è maretta:
«Ma perché io che dovrò
occuparmi di imboccare i
pazienti
o svolgere lavori manuali
in corsia dovrei sapere, per
esempio, che nome prende
la cellula quando si divide
in due o che tipo di dinsinfettante è il Sole?».
Il caso del concorso per
Oss e della singolare
graduatoria è diventato
oggetto di dibattito su Internet. In un forum del sito
operatoresociosanitario.net
, ad esempio, si rincorrono
i commenti. Con il
suggerimento di rivolgersi
alla magistratura.
Le domande erano 15.
Ogni risposta corretta dava
2 punti, 0 se non si
rispondeva, punteggio negativo se la risposta era
sbagliata. Il minimo per
essere ammessi agli orali
era di 21. Soltanto in 44
l’hanno superato. «Siamo
rimasti sconcertati anche
noi -commenta il direttore
generale dell’Aso, Nicola
Giorgione -. Tra l’altro, ci
attendevamo
che
un
numero ben maggiore di
candidati superasse la
prova.
Sono
state
preparate 9 buste con
altrettanti gruppi di domande. Per ogni sessione
ne sono state portate 3, fra
cui è stata estratta quella
utilizzata per la prova. Tutto è
stato
fatto
nella
piena
correttezza, sotto controllo della commissione di concorso.
Sono circostanze fortuite ad
aver portato a quel risultato».

Documenti analoghi