Al museo Egizio! - icsturla.gov.it

Commenti

Transcript

Al museo Egizio! - icsturla.gov.it
A cura di Marta e Elena
Giovedì 12 gennaio è finalmente arrivato il giorno tanto atteso: quello
della visita al museo Egizio di Torino.
Nei mesi passati,a scuola,avevamo studiato la vita degli antichi Egizi
rimanendo affascinati dalle usanze,per noi strane e misteriose,di
questo popolo.
Siamo partiti dalla stazione ferroviaria di Sturla alle ore 8.09,abbiamo
raggiunto la stazione di Porta Nuova di Torino e da lì,a piedi,siamo
andati al museo,percorrendo via Lagrange, diventata isola pedonale.
Arrivati al museo abbiamo
aspettato la guida e
abbiamo iniziato la visita.
Per prima cosa abbiamo
avuto delle informazioni
sulla nascita del Museo
Egizio,che è considerato
uno dei più importanti al
mondo dopo quello del
Cairo.
• E’ stato fondato nel 1824 quando il re
Carlo Felice di Savoia acquistò una
grande collezione di reperti egizi
raccolti dal piemontese Bernardino
Drovetti,console generale di Francia
in Egitto al seguito di Napoleone
Bonaparte.
• Agli inizi del 1900 le collezioni vennero
• ampliate con acquisti e vere e proprie missioni di scavo in
Egitto;grazie alle nuove scoperte,tra cui la tomba intatta
dell’architetto Kha, il museo oggi ospita 30.000 reperti di cui
solo una piccola parte esposta al pubblico(circa 6.500).