La Properzi a Mondovì gioca in difesa

Commenti

Transcript

La Properzi a Mondovì gioca in difesa
86
SABATO 19 MARZO 2016
SPORT
il Cittadino
PALLAVOLO - SERIE B1 FEMMINILE n STASERA (ORE 21) A MONDOVÌ IL PRIMO SCONTRO DIRETTO CHE DECIDERÀ LA
CLASSIFICA E MILANO CI VA CAUTO: «CI SONO IN PALIO TRE PUNTI E DOVREMO PROVARE A PORTARE A CASA QUALCOSA»
La Properzi a Mondovì gioca in difesa
«La Coppa Italia?
Quando sarà andato
a terra l'ultimo pallone
di questa partita
ne potremo parlare»
PAOLO ZANONI
SAN MARTINO IN STRADA Prima
tappa Mondovì. Inizia stasera (ore
21) in un "PalaItis" che cercherà di
trascinare al successo la formazione di casa la serie di partite che decideranno la stagione della Properzi, al momento avvantaggiata da
una classifica sicuramente favorevole. Bisogna tenersi ben stretta la
prima poltrona della graduatoria o
comunque una delle tre che garantiscono l'ammissione ai play off che
possono portare alla Serie A2. Il
vantaggio sulla quarta non è ancora
rassicurante ma è comunque cospicuo (10 punti sull’Albese quando
mancano sette giornate al termine
della stagione regolare) e dunque si
può provare a gestirlo, facendo leva
sulle qualità di una formazione battuta finora solo in un'occasione.
Anche se coach Gianfranco Milano
va sempre coi piedi di piombo: «La
fine è ancora lontana e dunque il
nostro obiettivo deve essere sempre quello di muovere la classifica:
a Mondovì ci sono in palio tre punti
e noi dovremo provare a portare a
casa qualcosa, ben sapendo che
non sarà facile, ma che comunque
solo una volta in questa stagione
siamo tornati a mani vuote».
Dunque la Properzi si giocherà le
sue carte anche al cospetto di una
formazione in gran forma e che è
terza a -4 dalla vetta: «Si affronteranno due squadre in salute, che
vengono da una bella serie di successi e dunque è lecito attendersi
una bellissima partita - prevede il
tecnico delle lodigiane -. Il Mondovì è un complesso molto valido, un
mix equilibrato con giocatrici del
livello di Borgogno, Lugli e Stomeo
che vengono dalle categorie superiori e dunque in grado di proporre
un gioco consistente. Chiaramente
però non sono imbattibili e possono
avere dei passaggi a vuoto, per cui
dovremo essere bravi a sfruttare
questi momenti e limitare il più
possibile le loro qualità». Ed è facile
prevedere una partita lunga e combattuta, con varie fasi di gioco come
quella di San Martino all'andata
LE AVVERSARIE
SERIE C E SERIE D
VENCO PREVEDE
UNA BATTAGLIA:
«SARÀ LUNGA...»
La Tomolpack
torna a Marudo
contro il Villa
MONDOVÌ «La Properzi è la
squadra che gioca meglio a
pallavolo, sa sempre cosa fare
ed è guidata da un ottimo tecnico». Il coach di Mondovì
Maurizio Venco elogia le lodigiane e prevede un’altra dura
battaglia nel confronto di stasera: «Noi siamo forse più caratteriali e non ci arrendiamo
mai, ma anche loro sono dure
a morire e, salvo sorprese,
prevedo un confronto lungo e
incerto, come successo già all’andata». Il Mondovì viene da
un ottimo periodo ed è considerata con le lodigiane e il Cuneo la favorita per la qualificazione ai play off: «Il lungo
lavoro sta dando i suoi frutti,
del resto dovevamo amalgamare una squadra nuova, giovane e con due o tre giocatrici
esperte e all’inizio abbiamo
fatto un po’ fatica. Ora però le
cose stanno andando meglio e
la vittoria di sabato con l’Albese è stata importante. Diciamo che ci siamo un po’
staccate, anche se non si può
dire che sia tutto deciso. Del
resto non ho mai visto un
campionato di B1 così duro e
ci sono ancora in palio tanti
punti. Comunque Properzi Lodi e Cuneo sono squadre forti
e senza punti deboli». Il sestetto iniziale di Venco è collaudato, con Stomeo in regìa,
Lugli opposto, Borgogno e
Bruno al centro, Dhimitriadhi
e Camperi in banda con Rolando libero. (p.z.)
DECISIVA Lucia Nicolini è chiamata a una serata importante a Mondovì
conclusa al tie break: «Naturalmente anche noi abbiamo dimostrato di poter reggere certi ritmi e
di essere in grado di determinare le
varie fasi della partita, per cui sarà
importante tenere il più a lungo
possibile il bandolo della matassa e
capire come contrastare le iniziative avversarie. Abbiamo lavorato in
settimana proprio in questa direzione e ora aspettiamo il responso
del campo, convinti di poter comunque dire la nostra».
E non ci sarà secondo Milano la distrazione della Coppa Italia, che arriverà la settimana dopo: «Non abbiamo ancora affrontato l'argomento, nemmeno dal punto di
vista logistico - avverte il tecnico
gialloblu - proprio perché dobbiamo pensare solo al campionato e
alla trasferta che ci attende a Mon-
dovì. Quando sarà andato a terra
l'ultimo pallone di questa partita ne
potremo parlare».
Dunque testa a Mondovì con tutto
il roster a disposizione e con i postumi influenzali ormai alle spalle.
Così Milano potrà partire col "suo"
sestetto, con Nicolini in diagonale
con Lodi, Bruno e Bellè al centro,
Bottaini e Zingaro schiacciatrici e
Garzonio libero.
MARUDO In Serie C la Tomolpack,
dopo le due trasferte mantovane,
torna a giocare davanti al proprio
pubblico ospitando questa sera (ore
21) a Marudo il Villa Cortese. Il nome blasonato della società milanese non si discute, ma sono ormai
lontani i tempi in cui giocava per lo
scudetto e coppe varie. Ora, dopo il
fallimento e la ripartenza dalla Serie D, le cortesine sono al secondo
anno consecutivo in C e con l'aiuto
del proprio caloroso pubblico stanno cercando la seconda salvezza
consecutiva. All'andata le ragazze
di Fabrizio Zaino, nella bolgia della
palestra del Villa Cortese, dopo due
set nei quali hanno lasciato solo 30
punti, hanno faticato per portare a
casa il terzo, vinto al fotofinsh per
25-23. Le marudesi partono ovviamente favorite, ma Alessandra Samarati, protagonista della vittoria
di Volta Mantovana la settimana
scorsa, non è troppo d'accordo: «Il
tifo avversario – afferma – ci stimola molto e noi in queste occasioni diamo il meglio. Inoltre adesso ci
sono anche le bambine del nostro
settore giovanile a sostenerci calorosamente. È un impegno che non
sottovaluteremo: ci siamo preparate con impegno e umiltà in settimana».
L'odierna 20esima giornata mette
in evidenza nella Serie D lombarda
la triplice sfida delle nostre formazioni contro quelle cremasche. Non
si è ancora spenta l'eco per la vittoria del Vizzolo sul Capergnanica
che già questa sera le biancoblu sono chiamate a un'altra prova molto
importante a Ripalta Cremasca (ore
20.30) contro l'attuale vicecapolista
staccata di 5 punti. La Frassati Castiglione galvanizzata dal successo
bresciano con l'Atlantide proverà a
sfruttare il fattore campo (ore 21)
ospitando l'ostico Agnadello per rilanciare le sue ambizioni di salvezza, mentre la New Futursport San
Giuliano sarà ospite del Vailate (ore
20.30) per non essere risucchiate in
zona retrocessione, ormai poco distante dalle loro spalle.
Dario Bignami
HOCKEY SU PISTA n I GIOCATORI GIALLOROSSI SONO PARTITI IN GRUPPO PER MALTA
L’Amatori fa squadra in... vacanza
SELFIE I giocatori giallorossi e le compagne in partenza dall’aeroporto
LODI Amatori a Malta per ricaricare
le pile in vista del decisivo rush finale. Un altro viaggio con ancora un
aereo da prendere per arrivare a
destinazione, dopo quelli che li
hanno portati in Francia prima e in
Portogallo poi. Stavolta però, a differenza dei viaggi a La Roche sur
Yon e Barcelos, la Coppa Cers non
c’entra più, svanita un mese fa dopo il doppio confronto con i portoghesi. Questa volta l’Amatori vola
in borghese, senza maglie e bastoni
al seguito, ma con la gradita compagnia di amici e fidanzate. Destinazione Sant Julian’s (in maltese
San Giljan, per noi San Giuliano)
per la precisione, incantevole cittadina maltese adagiata lungo la costa
a nord della capitale La Valletta. È
qui che i giallorossi, approfittando
della lunga sosta imposta dalla
Coppa Latina, staccheranno per un
week end dalle fatiche, mentali e
fisiche, dell’ultimo periodo e ricaricheranno le batterie in vista degli
ultimi due, decisivi mesi di stagione. «Guardando su Internet mesi fa
abbiamo trovato questa offerta allettante che cadeva giusto giusto
nel periodo di sosta per del campionato – spiega il capitano Domenico
Illuzzi - e abbiamo pensato che sarebbe stata l’occasione per passare
tre giorni tutti insieme staccando
un attimo dagli impegni dell’hockey. Abbiamo avuto l’ok dal mister
e dalla società e ne abbiamo approfittato, prima di tornare a lavorare
sodo in vista del finale di stagione
che vogliamo ci regali ancora qualcosa di speciale».
Dopo una settimana di intenso lavoro atletico, diviso tra palestra e
pista e basato su un significativo richiamo di preparazione necessario
per far arrivare la squadra pronta e
brillante ai play off, la comitiva
giallorossa è partita ieri in tarda
mattinata e farà rientro a Lodi lunedì, pronta a tornare in pista in
serata per il primo allenamento
della settimana. Unici assenti, obbligati, sull’aereo per Malta i due
nazionali Català e Verona, impegnati con Spagna e Italia nella preparazione alla Coppa Latina. Per il
resto tutti presenti, da Illuzzi a Platero, dal bomber Ambrosio accompagnato dalla fidanzata Valentina a Malagoli con la compagna
Laura, da Francesco De Rinaldis
con la fidanzata Monica e il fratello
Matteo e anche il preparatore dei
giallorossi Cella. Un gruppo di
amici (come sottolineato da Illuzzi
dopo il successo in Coppa Italia)
che in questi tre giorni di relax a
Malta cercherà di cementare ancor
più il gruppo per poi volare anche
in pista.
Stefano Blanchetti

Documenti analoghi