L`amore folle di Dio

Commenti

Transcript

L`amore folle di Dio
stampa del 16.03.2017
Scheda Libro
Pavel Evdokìmov
L'amore folle di Dio
1ª edizione gennaio 2016
Collana DIMENSIONI DELLO SPIRITO
Formato 13,5 x 21 cm
Numero pagine 180
CDU 22H 307
ISBN/EAN 9788821596926
prezzo copertina
€ 14,50
Vai alla scheda online
Cambiare le strutture sociali o cambiare l'uomo? È un'alternativa che non finisce di appassionare, e talvolta di
dividere, gli uomini e i cristiani. La spiritualità che Pàvel Nikolàjevi Evdokìmov propone, ampiamente nutrita di
meditazione biblica e patristica, soprattutto orientale, tende a operare una sintesi tra l'esperienza di Dio e la sua
espressione storica nel lavoro, nella cultura, nell'arte, nella morte. L'esperienza di Dio coglie l'uomo in ciò che ha di
originario trasformandolo in “uomo nuovo”. Ma Dio è colui che ama gli uomini di un “amore folle”, come suole dire
Evdokìmov prendendo l'espressione dal teologo laico Nicola Cabasilas; cioè di un amore che può tutto fuorché
togliere la libertà all'uomo. Trasformandosi a immagine di Dio, l'uomo non può non amare l'umanità intera fino in
fondo, condividendone il destino. Perciò è necessario che i cristiani superino sia le sterili tentazioni dell'integrismo
sia la perdita di identità e sviluppino la loro fantasia creatrice, esprimendo forme storiche che valorizzino i frammenti
di verità e di bellezza sparsi nella società contemporanea, facendoli diventare segni in cui ogni uomo possa sentire
la presenza vivente in Dio.
Pàvel Nikolàjevi Evdokìmov, nato a Pietroburgo nel 1901 (il padre gli venne assassinato quando aveva sei anni) e
morto in Francia il 16 settembre 1970, è uno dei più sconvolgenti pensatori del nostro tempo. Iniziati gli studi di
teologia a Kiev nel 1918, è costretto all'esilio nel '21; fa il tassista a Istanbul e due anni dopo raggiunge Parigi ove,
lavorando di notte come aiuto-cuoco, porta a termine gli studi presso l'Istituto di San Sergio, che lo annovererà in
seguito tra i suoi migliori professori. Nel 1927 sposò Nataša Brunel, da cui ebbe due figli. Fu direttore del Centre
d'Études Orthodoxes di Parigi e membro del comitato direttivo del Conseil Oecuménique di Ginevra. Durante la
seconda guerra mondiale, mentre strappò molti ebrei alla crudeltà nazista e perdette la madre e la moglie, si laureò in
filosofia ad Aix-en-Provence con la tesi «Dostoevskij e il problema del male». Autore di libri notevoli (tra cui Teologia
della bellezza, La conoscenza di Dio secondo la tradizione orientale, Lo Spirito Santo nella tradizione ortodossa,
Gogol' e Dostoevskij), collaborò all'Encyclopédie française e a numerose riviste. Olivier Clément lo considera «uno
dei maestri della teologia e della spiritualità ortodossa del XX secolo». Le Edizioni San Paolo hanno recentemente
ripubblicato L'amore folle di Dio (2015).