ba vier a reale

Commenti

Transcript

ba vier a reale
Parco del Castello di Nymphenburg, la statua della Maddalena nel Magdalenenklause
La Santa assume una strana posizione di preghiera,
con le mani rivolte verso il lato opposto della croce.
Pare che questo sacro luogo sia famoso anche per i
suoi effetti miracolosi. Protagonista di uno di questi
la Baronessa Augusta von Pechmann che, divenuta
cieca da bambina, grazie all’acqua di una pozza che si
trovava proprio davanti alla statua, riebbe la vista.
La visita a Nymphenburg impegna per un’abbondante
mezza giornata, ma se ci si vuole concedere anche una
Monaco, la tomba di Re Ludwig II nella cripta della Chiesa di San
Michele (St. Michael Kirche)
rilassante passeggiata nel parco, occorre qualche ora
in più. Il Palazzo è a neanche dieci chilometri dal centro
di Monaco di Baviera, dove ci spostiamo per visitare
un’altra costruzione che ha ospitato il Re durante la sua
vita. Anche se il caos cittadino non era amato dal Re, la
Residenz era la residenza storica ufficiale della famiglia
Wittelsbach, e lo è stata fino al 1918, anno in cui sono
stati deposti come regnanti e proclamata la Repubblica
di Baviera (biglietto combinato per visitare le stanze e
per il Tesoro 11 euro - compreso nel biglietto c’è l’uso
dell’audio guida in italiano).
Gli spazi da visitare sono enormi, tra giardini e interni,
con un percorso che fa attraversare ambienti dove
sono presenti diversi stili: tardo rinascimento, rococò,
neoclassicismo. Nell’estate 2012 era chiusa, per
restauro, una parte del percorso (tra cui le Sale dei
Nibelunghi, completate quando era regnante Ludwig).
L’edificio subì gravissimi danni durante la Seconda
guerra mondiale, ma tutto è stato perfettamente
restaurato e ricostruito. Un primato è detenuto dalla
grande sala detta Antiquarium, che è la più grande
sala rinascimentale a nord delle Alpi, e che ospita circa
300 busti di personaggi storici. Inconsueto ambiente
quello del cortile della Grotta “Der Grottenhof”, con
una fontana dove è immortalato Perseo che regge la
testa di Medusa. Molto curiosa la stanza da letto di
rappresentanza (Paradeschlafzimmer). Poi, a seguire,
la stanza delle miniature e quella degli specchi.
Fu qui che si tenne la cerimonia d’incoronazione di
Ludwig. E qui, una volta divenuto Re, fece costruire
sul tetto di questo palazzo il Wintergarten, il Giardino
Invernale. Terminato nel 1871, venne purtroppo
smantellato nel 1897, pare a causa di una perdita delle
acque del laghetto che avrebbero potuto danneggiare
le stanze sottostanti. Il Giardino era ricoperto da una
costruzione in vetro e metallo tecnologicamente
molto all’avanguardia per l’epoca. Un dipinto
dell’Himalaya faceva da sfondo a un vero lago, su cui
BAVIERA REALE
155. NOVEMBRE-DICEMBRE 2013
35
35
35