radioprotezione fisioterapia

Commenti

Transcript

radioprotezione fisioterapia
DIPARTIMENTO DI MEDICINA CLINICA E SPERIMENTALE
CORSO DI LAUREA in
FISIOTERAPIA
PROGRAMMA D’INSEGNAMENTO
RADIOPROTEZIONE ED ELEMENTI DI DIAGNOSTICA PER IMMAGINI
SSD: MED/36 CFU: 1
Anno di corso: 3 Semestre I
Docente Prof. G. SPAGNOLETTI
Obiettivi formativi:
Apprendere i principi della radioprotezione e comprendere le tecniche di diagnostica per immagini
indispensabili al futuro impiego nell’area sanitaria.
Risultati d’apprendimento attesi:
Conoscenza della fisica delle radiazioni, dei loro effetti biologici, degli impieghi diagnostici e
terapeutici, delle principali norme radioprotezionistiche; acquisizione del lessico specialistico.
Organizzazione didattica
Lezioni ex cathedra: 1 CFU, 10 Ore
Modalità d’erogazione: tradizionale
Modalità di verifica dell’apprendimento: esame orale
Programma dettagliato
Fisica delle radiazioni ionizzanti: energia e radiazioni; tipi e sorgenti di radiazioni; lo
spettro elettromagnetico; le radiazioni corpuscolari; radioattività e decadimenti; interazione
radiazioni-materia.
Impiego delle radiazioni ionizzanti in medicina: Radiodiagnostica: il tubo radiogeno e la
formazione dell’immagine, radiologia tradizionale, TAC, i mezzi di contrasto; Radiologia
interventistica: tecniche diagnostiche e terapeutiche, vascolari ed extravascolari; Medicina
Nucleare: radiofarmaci, l’imaging medico-nucleare, la terapia radiometabolica;
Radioterapia: teleterapia e brachiterapia, il frazionamento e la conformazione della dose,
istogrammi dose-volume.
Grandezze dosimetriche: attività, esposizione, dose assorbita, dose equivalente e dose
efficace; vecchie unità di misura e Sistema Internazionale.
Radiobiologia: effetti dell’interazione radiazioni-materia vivente; radiazioni ad alto e basso
LET; Efficacia Biologica Relativa (EBR); lesioni al DNA, alle altre macromolecole e agli
organuli cellulari; meccanismi di riparazione e mutazioni radioindotte; concetto di morte
cellulare; curve dose-risposta; le quattro “R” della radiobiologia.
1
Radiopatologia: la radiosensibilità cellulare; danni somatici e genetici, deterministici e
stocastici, acuti e tardivi; sindromi da panirradiazione; effetti collaterali di irradiazioni
distrettuali; la tolleranza dei tessuti sani alle radiazioni; effetti dell’irradiazione in utero, la
carcinogenesi radioindotta.
Radioprotezione del paziente e del lavoratore: obiettivi e principi della radioprotezione;
esposizione naturale e artificiale; esposizione esterna e interna; dosimetria; riferimenti
normativi; livelli diagnostici di riferimento; classificazione dei lavoratori; dispositivi di
protezione; limiti di dose individuali; prevenzione e gestione degli incidenti.
Radiazioni non ionizzanti: aspetti fisici; applicazioni in campo medico.
Testi consigliati:
Biagini C., Radiobiologia e radioprotezione, Piccin, 1999.
Cittadini G., Cittadini G. e Sardanelli F., Diagnostica per immagini e radioterapia, ECIG,
2008.
Di Cesare E., Gallicchi P. e Midiri M., La radioprotezione in radiologia, Idelson-Gnocchi,
2010.
Martinenghi C. e Fossati V., Radiobiologia. Nozioni di base e applicazioni per la
radioterapia e la radioprotezione, Cortina Raffaello, 1997.
Pennarola R., Lineamenti di radioprotezione medica, Idelson-Gnocchi, 1992.
Durante il Corso sarà consigliata una vasta sitografia.
Frequenza al corso obbligatoria
Ricevimento: mercoledì ore 13-15 su appuntamento ([email protected]; 0881/736175).
Il Docente
Girolamo Spagnoletti
2