amministrazione separata beni usi civici di tres

Commenti

Transcript

amministrazione separata beni usi civici di tres
AMMINISTRAZIONE SEPARATA BENI USI CIVICI DI TRES
COMUNE DI PREDAIA
(Provincia di Trento)
con sede in Via Nazionale 8 – frazione TRES ’ -38012 PREDAIA - Tel. (0463) 468123 - Fax 467097
– Codice fiscale 83004970220 e mail [email protected]
VERBALE DI DELIBERAZIONE n. 26/2015
del Comitato di Amministrazione
OGGETTO: Vendita a trattativa privata al signor Negri Alessandro p.f. 2177/49 c.c. Tres di mq
207 al prezzo di 15.500,00 euro .
L’anno duemilaquindici il giorno due del mese di settembre alle ore 18.30 nella sala
delle riunioni, presso la sede comunale di Tres in via Nazionale 8, a seguito di regolari
avvisi, recapitati a termini di legge, vennero per oggi convocati i componenti di questo
Comitato di Amministrazione.
Sono presenti i Signori:
ZADRA
STEFANO

INAMA ROBERTO
ZADRA IVAN
ZADRA CLAUDIO
Presidente
Membro
Membro
Membro
Membro
E’ ASSENTE il signor
ZATTONI HERMAN

Con l’intervento e l’opera del Segretario dell’Asuc di Tres Signor MACCANI dott. MARIO
PARERI ISTRUTTORI a sensi art. 16 e comma 27° dell’art. 17 L.R. 23.10.98 n. 10.
Visto si esprime parere favorevole a sensi art. 16 della L.R. 23.10.1998 n. 10 ed articolo 25 del regolamento di
esecuzione della L.P. 14.6.2005 n. 6, approvato con Decreto del Presidente della Giunta provinciale 6 aprile 2006 n. 6 59/leg in ordine alla regolarità tecnico-amministrativa e contabile in merito alla proposta di deliberazione in oggetto
richiamata.
Tres,2 settembre 2015
IL SEGRETARIO
f.to Maccani dott. Mario
Riconosciuto legale il numero degli intervenuti, il Signor ZADRA STEFANO, nella sua qualità di
Presidente dichiara aperta la seduta dando atto che è stata osservata la procedura istruttoria di cui
agli artt. 16 della L.R. 23.10.98 n. 10 e art. 17, ed articolo 25 del regolamento di esecuzione del
Decreto del Presidente della Giunta provinciale 6 aprile 2006 n. 6 -59/leg.
OGGETTO: Vendita a trattativa privata al signor Negri Alessandro p.f. 2177/49 c.c. Tres
di mq 207 al prezzo di 15.500,00 euro .
RELAZIONE
Va premesso che con deliberazione n 12 del 22 maggio 2015 si decideva di richiedere alla Provincia
Autonoma di Trento, ai sensi e per gli effetti dell’art. 16 della L.P. 14.06.2005 n. 6, lo sgravio del diritto di
uso civico dei seguenti beni: metri quadrati 207 (duecentosette ) della p.f. p.f. 2177/49 in P.T. 1029 cc
Tres .
Con la stessa delibera si dava atto che a tale terreno è stato attribuito un valore di 19.255,00 euro come
da perizia di stima di stima dell’ing Zadra Franco di data 19 maggio 2015.
Si stabiliva inoltre che dopo l’autorizzazione allo sgravio dal diritto di uso civico da parte della Provincia
Autonoma di Trento, si procederà alla vendita di tale terreno a trattativa privata ai sensi dell’articolo
35 comma 2 lettera b ) ed art 21 della L.P. 19 LUGLIO 1990 n .23 mediante un confronto
concorrenziale con i privati confinanti con tale lotto di terreno .
Infine si destinava il ricavato dalla vendita previsto in 19.255,00 o per finanziare la spesa per lavori di
completamento e di arredo della Malga Rodeza di cui è già stato approvato una perizia progettuale di
arredo per una spesa di 70 mila euro poi successivamente integrata con altri 24 mila euro sottolineando
come l’impiego di questo ricavato è finalizzato al miglioramento e valorizzazione dell’immobile della
malga su cui è annotato il vincolo di uso civico (ex art 10 comma 1 lettera a) della L.P.6/2006.
Va evidenziato che con determinazione n 240 del 4 giugno 2015 del dirigente del Servizio Autonomie
Locali della Provincia Autonoma di Trento veniva autorizzato l’estinzione del vincolo di uso civico
sulla p.f. 2177/49 di mq 207 cc Tres.
Nel contempo con lettera n 8582-1 del 26 maggio 2015 veniva inviata una proposta di vendita ai
confinanti della p.f. 2177/49 nelle persone della signora Sicher Stefania e del signor Negri Marco
tutore del minore Negri Alessandro .
In questa lettera si manifestata l’intenzione della Asuc di Tres di vendere il terreno in questione ai
confinanti e si precisava che da una stima fatta dall’ing. Zadra Franco risulta che la pf. 2177/49 è di 207
mq ed urbanisticamente per gran parte 190 mq è in area residenziale di espansione mentre per 17 mq
è classificata come area a verde privato .Per la parte edificata la particella ha una potenzialità edificatoria
di mc /mq di 1,50 .Secondo la stima del tecnico al bene si può attribuire un valore di 19.255,00 euro
(di cui 100 euro al mq per la area edificata e 15 euro al mq per l’area non edificabile .
Nella stessa lettera si invitavano gli interessati a presentare la loro migliore offerta da far pervenire alla segreteria
dell’Asuc di Tres in via Nazionale 8 a Tres entro le ore 12 del giorno 19 giugno 2015 .
Inoltre si precisava che il terreno verrà venduto a favore del migliore offerente .
Entro la scadenza è pervenuta offerta in busta chiusa da parte del signor Negri Marco che offre il prezzo di 15.500,00
:,mentre la signora Sicher Stefania ha presentato una offerta esponendo un prezzo di 10.500,00 euro .Ambedue le
offerte sono risultate inferiori al prezzo di stima asseverata del tecnico incaricato dalla Asuc che è di 19.255,00 euro .
Per questo il Comitato con deliberazione n 17 del 7 luglio 2015 decideva di autorizzare il presidente dell’Asuc di
Tres ad indire un esperimento d’asta pubblica a norma dell’articolo 35 della L.P. 19 .7.1990 n 23 e s.m. per la
vendita al migliore offerente della particella fondiaria 2177/49 di metri quadrati 207 partendo dal prezzo a base
d’asta di 19.255,00 .
Si incaricava il presidente con l’ausilio del segretario di predisporre e pubblicare l’avviso d’asta ,dando una adeguata
pubblicità , con una avviso di almeno 15 giorni e demandando allo stesso presidente di aggiudicare in via definitiva la
vendita al migliore offertene purchè il prezzo sia superiore a 19.255,00 euro
L’avviso d’asta veniva pubblicato in data 16 luglio 2015 n 11465-1 all’albo pretorio del paese di Tres e sull’albo
telematico del Comune di Predaia.
Il termine per la presentazione di offerte al rialzo rispetto al prezzo base d’asta di 19.255,00 veniva fissato per le ore
12 del giorno 4 agosto 2015 .
Entro tale data non è pervenuta alcuna offerta .
Pertanto questo punto si impone di decidere in merito .
In base alle valutazioni fatte pare opportuno e conveniente vendere questo terreno al signor Negri Alessandro
che nel primo confronto concorrenziale aveva offerto il prezzo di 15.500,00 euro e che in via informale ha
confermato la volontà di acquistare questo terreno al prezzo offerto .
2
Si ritiene giustificato il ricorso alla trattativa privata in primo luogo perché l’Asuc ha la necessità di reperire
risorse per completare il finanziamento della spesa per l’arredo della Malga Rodeza ed in secondo luogo perché
si tratta di un terreno inserito in un area urbanizzata e che solo i confinanti hanno reale interesse ad acquistare
ed in terzo luogo perché sia l’esperimento informale con i confinanti sia la gara d’asta pubblica hanno dato
esisto negativo fissando il prezzo base a 19.255,00 euro ,per cui obiettivamente tale prezzo risulta evidentemente
troppo elevato rispetto all’attuale andamento del mercato immobiliare .
Si propone pertanto al comitato di deliberare in merito a quanto sopra.
Il COMITATO D’AMMINISTRAZIONE
Udita la relazione che precede ritenuto opportuno per i motivi anzi esposti di vendere a trattativa
privata questo terreno .
Ricordato che per le procedure di vendita di beni immobili si deve far riferimento alle e disposizioni della
L.P. 19 LUGLIO 1990 n 23 art 35
e s.m.dettante norme per la vendita di beni immobili delle
amministrazioni pubbliche nella nostra provincia.
Sottolineato che nel caso in esame per le ragioni sopra esposte è giustificato il ricorso alla trattativa
privata ;
Visto il parere di regolarità tecnico-amministrativa e regolarità contabile espresso dal Segretario in
relazione alla proposta di deliberazione in oggetto, ai sensi dell’art. 16 della L.R. 23.10.98 n. 10 e art. 25
del regolamento della legge, approvato con Decreto del Presidente della Giunta Provinciale 6 aprile 2006
n. 6-59/leg.
Visto il Testo Unico delle leggi regionali sull’ordinamento dei Comuni della Regione Autonoma TrentinoAlto Adige, approvato con Decreto del Presidente della Regione 1° febbraio 2005 n. 3/L (pubblicato sul
B.U. n. 9 dell’1.3.2005).
Con voti favorevoli unanimi espressi nelle forme di legge,
DELIBERA
1.
2.
3.
di vendere a trattativa privata per i motiva anzi esposti la particella fondiaria 2177/49 di metri
quadrati 207 in partita Tavolare 1029 cc Tres al signor NEGRI ALESSANDRO nato a
Cles il 16.9.2013 codice fiscale NGRLSN13P16C794Z residente in Predaia Via Temola
frazione Tres ,la cui patria potestà è esercitata dal padre Negri Marco che interverrà nel
contratto in nome e per conto del figlio previa autorizzazione del giudice tutelare
competente;
di stabilire il prezzo di compravendita in 15.500,00 (quindicimilacinquecento euro) con spese
di contratto ,registro,ipoteacaria rogito tutte a carico della parte acquirente ;
di introitare il ricavato della vendita di 15.500,00 ad apposito capitolo del bilancio 2015
dando evidenza che il provento viene utilizzato a finanziare la spesa per gli interventi di
arredo della malga Rodeza di Tres ;
4.
di dare atto che la presente delibera diventa esecutiva al termine di 10 giorni di pubblicazione, ai sensi art. 79,
terzo comma del D.P.Reg. 1.2.2005 n. 3/L, nonché a norma dell’art. 26 del regolamento della legge provinciale
6.4.2005 n. 6, approvato con DPGP 6 aprile 2006 n. 6-59/leg.; la presente deliberazione non è soggetta al controllo
preventivo di legittimità, ai sensi dell’articolo 9 della legge costituzionale 18 ottobre 2001 n. 3 con la quale è stato
abrogato l’articolo 130 della Costituzione Italiana.
5.
di dare evidenza, ai sensi dell’art. 4 della L.P. 30.11.1992 n. 23, che avverso la presente deliberazione sono
ammessi:
 reclamo al Comitato Asuc di TRES durante il periodo di pubblicazione, ai sensi dell’art. 52 - comma 13 - della
L.R. 04.01.1993, n. 1 come sostituito con l’art. 12 della L.R. 23.10.1998, n. 10;
 ricorso straordinario entro 120 giorni, ai sensi dell’art. 8 del D.P.R. 24.11.1971, n. 1199;
 ricorso giurisdizionale al T.A.R. entro 60 giorni ai sensi dell’art. 29 del D.Lgs. 2 luglio 2010, n. 104.
3
Data lettura del presente verbale, viene approvato e sottoscritto
IL PRESIDENTE
f.to Stefano Zadra
IL SEGRETARIO
f.to Maccani dott. Mario
_____________________________________________________________________
REFERTO DI PUBBLICAZIONE
(Art. 79 - D.P.Reg. 1.2.2005 n. 3/L)
Certifico Io sottoscritto Segretario su conforme dichiarazione del dipendente incaricato, che copia del presente verbale
viene pubblicata dal giorno 4 SETTEMBRE 2015 al giorno 14 SETTEMBRE 2015 all’albo pretorio telematico
del Comune di Predaia e precisamente per 10 giorni consecutivi.
Tres 4 settembre 2015
IL SEGRETARIO
f.to Maccani dott. Mario
CERTIFICATO DI ESECUTIVITA’
Si certifica che la presente deliberazione è stata pubblicata nelle forme di legge all’albo
pretorio senza riportare, entro 10 giorni dalla affissione, denunce di vizi di illegittimità o
incompetenza, per cui la stessa è divenuta esecutiva ai sensi dell’art. 79, terzo comma,
del D.P.Reg. 1.2.2005 n. 3/L. nonché a norma dell’art. 26 del regolamento della legge
provinciale 6.4.2005 n. 6, approvato con DPGP 6 aprile 2006 n. 6-59/leg.; la presente
deliberazione non è soggetta al controllo preventivo di legittimità, ai sensi dell’articolo 9
della legge costituzionale 18 ottobre 2001 n. 3 con la quale è stato abrogato l’articolo 130
della Costituzione Italiana.
Tres 15 settembre 2015
IL SEGRETARIO
Maccani dott. Mario
_____________________________________________________________________
Copia conforme all’originale
IL SEGRETARIO dell’Asuc di Tres
Maccani dottor Mario
Tres 4 settembre 2015
4