nota di sintesi - MPS Capital Services

Commenti

Transcript

nota di sintesi - MPS Capital Services
NOTA DI SINTESI
La presente nota di sintesi deve essere letta come introduzione al Prospetto di Base e qualsiasi decisione di
investire nei Titoli dovrebbe basarsi sull'esame del Prospetto di Base nella sua totalità, compresi i documenti in
esso incorporati mediante riferimento. A seguito dell'implementazione delle disposizioni della Direttiva
Prospetto in uno Stato Membro dell'Area Economica Europea (AEE), i Soggetti Responsabili non potranno
essere ritenuti responsabili dei contenuti della presente nota di sintesi, ivi compresa qualsiasi traduzione della
stessa, ad eccezione dei casi in cui la stessa risulti fuorviante, imprecisa o incongrua se letta unitamente alle altre
parti del presente Prospetto di Base, ivi comprese le informazioni incluse mediante incorporazione. Qualora
venga presentata un'istanza dinanzi il tribunale di uno Stato Membro dell'Area Economica Europea in relazione
alle informazioni contenute nel Prospetto di Base, al ricorrente potrà, in conformità alla legislazione nazionale
dello Stato Membro in cui è presentata l'istanza, essere richiesto di sostenere i costi di traduzione del relativo
Prospetto di Base prima dell'avvio del relativo procedimento.
I termini e le espressioni definite all'interno del Regolamento dei Titoli, nelle Condizioni Definitive o nel
Supplemento al presente Prospetto di Base, manterranno nella presente nota di sintesi lo stesso significato.
Emittente:
Citigroup Funding Inc.
Garante:
Citigroup Inc.
Descrizione:
Euro Medium Term Note Programme
Arranger:
Citigroup Global Markets Limited
Dealer:
Citigroup Global Markets Limited
Nell'ambito del Programma, l'Emittente o il Garante potrà, di volta
in volta, revocare la nomina di qualunque dealer o nominare altri
dealers in relazione a una singola Tranche o in relazione all'intero
Programma. Nel presente Prospetto di Base con "Dealers
Permanenti" si fa riferimento al soggetto indicato sopra come
Dealer e agli altri soggetti nominati in qualità di dealers in
relazione all'intero Programma. Nel presente Prospetto di Base con
"Dealers Permanenti" si fa riferimento al soggetto indicato sopra
come Dealer e agli altri soggetti nominati in qualità di dealers in
relazione all'intero Programma (e la cui nomina non sia stata
revocata), mentre con "Dealers" si fa riferimento a tutti i Dealers
Permanenti nonché a tutti i soggetti nominati in qualità di dealers in
relazione a una o più Tranche.
Responsabile per i Pagamenti
e il Registro
(Fiscal Agent and Registrar):
Citibank, N.A., filiale di Londra, o Citigroup Global Markets
Deutschland AG & Co. KgaA, in relazione ad ogni specifica Serie
di Titoli.
Importo:
Fino a un importo massimo complessivo di US$ 20.000.000.000
(ovvero l'equivalente in altre valute calcolato alla data del contratto
di sottoscrizione dei Titoli) di Titoli in circolazione in qualsiasi
momento.
Valute:
Fatto salvo il rispetto di tutte le leggi, i regolamenti e le direttive
vigenti, i Titoli potranno essere emessi in dollari statunitensi, dollari
australiani, dollari canadesi, corone danesi, euro, dollari di Hong
Kong, dollari neozelandesi, zloty polacchi, sterline inglesi, rand
sudafricani, corone svedesi, franchi svizzeri, yen giapponesi ovvero
in qualsiasi altra valuta eventualmente concordata tra l'Emittente, il
New/NEW
Garante e i Dealers.
Secondo quanto stabilito al successivo paragrafo "Scadenze", la
denominazione e la distribuzione dei Titoli, per cui è previsto il
rimborso prima del primo anniversario dalla relativa data di
emissione e i cui proventi sono incassati nel Regno Unito, potranno
essere soggette a vincoli.
Ridenominazione:
Le Condizioni Definitive potranno prevedere la possibilità di
ridenominare taluni Titoli in Euro. Le disposizioni applicabili in
caso di ridenominazione sono contenute nella Condizione 18.
Scadenze:
Qualsiasi data di scadenza deve essere conforme a tutte le leggi, i
regolamenti e le direttive in vigore.
I Titoli per cui è previsto il rimborso prima del primo anniversario
dalla relativa data di emissione costituiranno, qualora i proventi
dell'emissione siano incassati nel Regno Unito, depositi ai fini del
divieto relativo all'incasso di depositi di cui alla sezione 19 del
Financial Services and Markets Act 2000 (“FSMA”), fatto salvo il
caso in cui l'emissione sia destinata esclusivamente ai soggetti
indicati nell'Articolo 9, comma 2, del Financial Services and
Markets Act 2000 (Attività Regolamentate) Order 2001 e la
denominazione dei Titoli sia di almeno £100.000 (ovvero
l'ammontare equivalente in altra valuta). Si veda il "Piano di
Distribuzione".
Ai sensi della Legge Lussemburghese sui Prospetti relativi a
Strumenti Finanziari, che recepisce la Direttiva Prospetto, i
prospetti per la quotazione di strumenti del mercato monetario con
scadenza inferiore a 12 mesi, che rientrino nella definizione di
strumenti finanziari, non sono soggetti alle disposizioni della
predetta legge per quanto riguarda l'approvazione e non richiedono
pertanto alcuna approvazione da parte della CSSF.
Denominazione:
La denominazione dei Titoli sarà quella indicata sui Titoli stessi
ovvero nelle relative Condizioni Definitive, previa osservanza di
tutte le leggi, i regolamenti e le direttive in vigore.
Nonostante non sia prevista alcuna denominazione minima per i
Titoli Domestici Australiani, il prezzo minimo di sottoscrizione di
tali titoli sarà pari a A$ 500.000, esclusi gli importi prestati
dall’Emittente o dalle sue consociate all’acquirente.
Metodo di emissione:
I Titoli saranno emessi su base sindacata o non sindacata. I Titoli
saranno emessi in una o più Serie (che potranno essere emesse alla
stessa data ovvero in più Tranche in date diverse). Le Serie di Titoli
potranno essere emesse in Tranche in maniera continuativa, senza
previsione di un importo minimo di emissione, previa osservanza di
tutte le leggi, i regolamenti e le direttive in vigore. Nell'ambito di
una Serie già esistente potranno essere emessi ulteriori Titoli.
Forma dei Titoli:
I Titoli potranno essere emessi al portatore ("Titoli al Portatore") o
in forma nominativa ("Titoli Nominativi"). Ogni Tranche di Titoli
al Portatore sarà rappresentata inizialmente da un certificato globale
temporaneo al portatore ("Certificato Globale temporaneo") che
sarà depositato (a) nel caso di una Tranche destinata
all'accentramento presso Euroclear e/o Clearstream, Luxembourg,
alla data di emissione presso un custode o un depositario comune
per conto di Euroclear e Clearstream, Luxembourg (come di seguito
descritto) e (b) nel caso di una Tranche destinata all'accentramento
New/NEW
-2-
presso un sistema di accentramento diverso da, ovvero aggiuntivo
rispetto a, Euroclear e Clearstream, Luxembourg, ovvero
consegnata senza avvalersi di alcun sistema di accentramento,
secondo quanto concordato tra l'Emittente, il Garante e il relativo
Dealer. Salvo quanto descritto al paragrafo "Sintesi delle
Disposizioni Relative ai Titoli in Forma Globale o Nominativi a
Nome di un Intestatario di un Sistema di Accentramento", non
saranno corrisposti interessi in relazione ad un Certificato Globale
temporaneo. Gli interessi relativi ai Certificati Globali temporanei
potranno essere scambiati con interessi relativi a certificati globali
permanenti al portatore ("Certificati Globali permanenti") ovvero,
ove previsto nelle relative Condizioni Definitive, in Titoli al
Portatore definitivi alla Data di Cambio o dopo tale data. Nel
presente documento, con "Certificati Globali" si fa riferimento sia
ai Certificati Globali temporanei sia ai Certificati Globali
permanenti. Secondo quanto descritto al paragrafo "Sintesi delle
Disposizioni Relative ai Titoli in Forma Globale o Nominativi a
Nome di un Intestatario di un Sistema di Accentramento", gli
interessi relativi a Certificati Globali permanenti potranno essere
scambiati con interessi relativi a Titoli al Portatore definitivi. I
Titoli Nominativi saranno rappresentati da certificati definitivi
("Certificati"). E ciascun Certificato sarà emesso in relazione
all'intero pacchetto di Titoli Nominativi di una Serie detenuti da
ogni portatore. I Titoli Nominativi detenuti presso Euroclear o
Clearstream, Luxembourg saranno registrati a nome di intestatari
per conto di Euroclear e Clearstream, Luxembourg ovvero di un
intestatario comune per conto di entrambi e i relativi Certificati
(ciascuno, un "Certificato Globale") saranno consegnati al rispettivo
depositario ovvero, a seconda dei casi, ad un depositario comune.
Fatto salvo quanto precede, i Titoli Domestici Australiani:
New/NEW
•
saranno emessi in forma nominativa non certificata (o
registrata), saranno costituiti da un Deed Poll sottoscritto
dall'Emittente e disciplinato dalle leggi dello stato del Nuovo
Galles del Sud, Australia (il "Deed Poll"), secondo quanto
indicato nelle Condizioni Definitive;
•
assumeranno la forma di iscrizioni in un registro tenuto da un
responsabile del registro (registrar) australiano nominato
dall'Emittente e dal Garante e specificato nelle Condizioni
Definitive (il "Responsabile del Registro Australiano");
•
prevedranno che i pagamenti relativi al capitale e agli interessi
siano effettuati a Sidney;
•
prevedranno che l'Emittente e il Garante siano soggetti alla
giurisdizione del Nuovo Galles del Sud e nomineranno un
rappresentante legale che li assisterà nel Nuovo Galles del Sud,
secondo quanto indicato nelle Condizioni Definitive;
•
potranno essere quotati sull'ASX e
•
potranno essere depositati presso l'Austraclear System gestito
da Austraclear Limited (ABN 94 002 060 773).
•
Prezzo di Emissione: i Titoli potranno essere emessi al valore
nominale ovvero sotto o sopra la pari. Potranno essere emessi
anche Titoli parzialmente liberati, il cui Prezzo di Emissione
-3-
sarà pagabile in due o più rate.
Il prezzo e la quantità dei Titoli da emettere nell'ambito del
Programma saranno determinati dall'Emittente, dal Garante e dal
relativo Dealer al momento dell'emissione in conformità alle
condizioni di mercato prevalenti.
Titoli a Tasso Fisso:
Gli interessi sui Titoli a Tasso Fisso saranno pagati
posticipatamente alla data o alle date di ciascun anno che saranno
indicate nelle Condizioni Definitive.
Titoli a Tasso Variabile:
In relazione ai Titoli a Tasso Variabile matureranno interessi
applicando, separatamente per ciascuna Serie, il tasso EURIBOR,
LIBOR, LIBID o LIMEAN (ovvero altri tassi di riferimento
eventualmente indicati nelle Condizioni Definitive) oltre al margine
eventualmente stabilito. I periodi di interessi saranno indicati nelle
Condizioni Definitive.
Titoli a Doppia Valuta:
I pagamenti (di capitale o interessi, effettuati alla scadenza o meno)
relativi ai Titoli a Doppia Valuta saranno corrisposti nelle valute e
sulla base dei tassi di cambio concordati prima dell'emissione tra
l'Emittente e il/i Dealer in questione indicato nelle Condizioni
Definitive.
Titoli collegati ad Indici:
I pagamenti (di capitale o interessi, effettuati alla scadenza o meno)
relativi ai Titoli collegati ad Indici saranno calcolati prendendo
come base uno o più Indici e/o formule concordati prima
dell’emissione tra l’Emittente e il/i Dealer in questione indicato
nelle Condizioni Definitive.
Titoli Indicizzati al Tasso d’Inflazione:
I pagamenti (di capitale e/o interessi, effettuati alla scadenza o
meno) relativi ai Titoli Indicizzati al Tasso d’Inflazione saranno
calcolati prendendo come base uno o più Indici di Inflazione e/o
formule concordati tra l’Emittente e il/i Dealer in questione indicato
nelle Condizioni Definitive.
Titoli Indicizzati a Tassi di Cambio:
I pagamenti (di capitale e/o interessi, effettuati alla scadenza o
meno) relativi ai Titoli Indicizzati a Tassi di Cambio saranno
calcolati prendendo come base uno o più indici dei cambi e/o
formule concordati tra l’Emittente e il/i Dealer in questione indicato
nelle Condizioni Definitive.
Titoli collegati a Materie Prime:
I pagamenti (di capitale e/o interessi, effettuati alla scadenza o
meno) relativi ai Titoli collegati a Materie Prime saranno calcolati
prendendo come base uno o più Indici di Materie Prime e/o formule
concordati tra l’Emittente e il/i Dealer in questione indicato nelle
Condizioni Definitive.
Titoli collegati ad Azioni
I pagamenti (di capitale e/o interessi,
meno) relativi ai Titoli collegati ad
prendendo come base una o più Azioni
l’Emittente e il/i Dealer in questione
Definitive.
Titoli Ibridi:
I pagamenti (di capitale e/o interessi, effettuati alla scadenza o
meno) relativi ai Titoli Ibridi saranno calcolati prendendo come
base qualsiasi combinazione di Sottostanti di Riferimento e/o
formula concordata tra l’Emittente e il/i Dealer in questione
indicato nelle Condizioni Definitive.
Titoli con Consegna Fisica:
I pagamenti (di capitale o interessi, effettuati alla scadenza o meno)
New/NEW
-4-
effettuati alla scadenza o
Azioni saranno calcolati
e/o formule concordate tra
indicato nelle Condizioni
relativi ai Titoli con Consegna Fisica e qualsiasi consegna fisica dei
relativi Sottostanti saranno effettuati in base ai termini delle
Condizioni Definitive.
Adeguamenti:
Nel caso dei Titoli collegati ad Indici, Titoli collegati a Materie
Prime e dei Titoli collegati ad Azioni, le relative Condizioni
Definitive indicheranno (ove applicabile) il rilevante Allegato alle
Condizioni Generali che contiene disposizioni relative agli
adeguamenti in relazione ai Sottostanti, indice o indici, azione(i) o
materia(e) prima(e) sottostante(i), turbativa del settlement e di
mercato (ivi comprese, a mero titolo esemplificativo e ove richiesto,
appropriate definizioni di “Potenziali Eventi di Adeguamento”
(Potential Adjustment Events) “Caso di Turbativa di Mercato”
(Market Disruption Event) o disposizioni equivalenti e la
descrizione dettagliata delle relative conseguenze) e potranno
contenere ulteriori disposizioni relative ad aggiustamenti, turbativa
del settlement e turbativa di mercato.
Titoli Zero Coupon:
I Titoli Zero Coupon potranno essere emessi al valore nominale, o
sotto la pari, e in relazione agli stessi non matureranno interessi.
Titoli a Cedola Variabile:
Le Condizioni Definitive relative ad ogni emissione di Titoli a
Cedola Variabile indicheranno i criteri di calcolo degli interessi
dovuti, che potranno riferirsi all'andamento del relativo prezzo,
livello, valore, tasso o rapporto tra l'indice o gli indici indicati nelle
Condizioni Definitive o di altre formule, o comunque secondo
quanto indicato nelle Condizioni Definitive.
Altri Titoli:
Le Condizioni applicabili a qualsiasi altro tipo di Titoli di volta in
volta emessi di comune accordo tra l’Emittente, il Garante e il/i
Dealer in questione ai sensi del Programma saranno riportate nelle
relative Condizioni Definitive.
Periodi di Interessi e Tassi d'Interesse:
La durata dei periodi di interessi relativi ai Titoli e il tasso
d'interesse applicabile, o il relativo metodo di calcolo, potranno
variare di volta in volta ovvero restare invariati per qualsiasi Serie.
In relazione ai Titoli potrà essere previsto un tasso d'interesse
massimo, minimo o entrambi. L'utilizzo di periodi di maturazione
degli interessi fa sì che sui Titoli possano maturare interessi a tassi
diversi durante un medesimo periodo di interessi. Tutte le suddette
informazioni saranno indicate nelle Condizioni Definitive.
Titoli a Rimborso Variabile:
Le Condizioni Definitive relative alle singole emissioni di Titoli a
Rimborso Variabile indicheranno i criteri di calcolo degli importi di
rimborso dovuti, che potranno riferirsi all'andamento del relativo
prezzo, livello, valore, tasso o rapporto tra l'indice o gli indici
indicati nelle Condizioni Definitive o di altre formule, o comunque
secondo quanto indicato nelle Condizioni Definitive.
Titoli Convertibili:
Le Condizioni Definitive relative alle singole emissioni di Titoli
Convertibili, che possono essere convertiti, scambiati, realizzati o
pagati in, inter alia, altri strumenti finanziari, valori, contratti,
valute, beni o altre forme di proprietà, diritti o interessi o
combinazioni degli stessi ("Beni Cedibili"), indicheranno le
condizioni relative ai Titoli Convertibili.
Rimborso Rateale:
Le Condizioni Definitive relative all'emissione di Titoli
rimborsabili in due o più rate indicheranno le date di pagamento e
gli importi di detti rimborsi.
Rischi connessi ai Titoli Strutturati:
Il paragrafo che segue non descrive tutti i rischi connessi ad un
New/NEW
-5-
investimento in una particolare Serie di Titoli. I potenziali
acquirenti sono invitati a rivolgersi ai propri consulenti finanziari e
legali al fine di essere informati dei rischi connessi all'investimento
in una particolare Serie di Titoli nonché dell'opportunità di investire
nei Titoli alla luce della propria situazione.
Un investimento in Titoli strutturati (che possono comprendere ogni
tipo di Titoli sopra descritti), il cui interesse o il cui capitale è
determinato con riferimento ad una o più valute, materie prime,
tassi d'interesse, azioni o altri titoli, indici o altre formule, sia
direttamente sia inversamente, o che sono convertibili, scambiabili,
esercitabili per, o pagabili in Beni Cedibili (come i Titoli a
Rimborso Variabile o i Titoli Convertibili), possono comportare
notevoli rischi che non sono presenti in investimenti analoghi in
strumenti di debito caratterizzati da un importo capitale fisso,
denominati in dollari statunitensi e con un interesse a tasso fisso o
variabile determinato in base a tassi d'interesse pubblicati a livello
nazionale. I rischi connessi ad un particolare Titolo strutturato
dipendono dalle condizioni di tale Titolo, ma possono comprendere
anche, a titolo meramente esemplificativo, la possibilità di
variazioni significative nel prezzo di valute, beni immateriali,
merci, articoli, beni, o azioni o altri strumenti finanziari ovvero nel
prezzo oggettivo e nelle misure di carattere economico, o altro, su
cui si basa il relativo indice o i relativi Beni Cedibili (i
"Sottostanti"). Tali rischi dipendono generalmente da fattori che
sfuggono al controllo dell'Emittente o del Garante e che non
possono essere facilmente prevedibili, quali eventi di natura
economica o politica nonché l'andamento della domanda e
dell'offerta dei Sottostanti. Negli ultimi anni, i tassi di cambio e i
prezzi dei vari Sottostanti hanno mostrato una notevole volatilità,
che potrebbe essere attesa anche in futuro. Tuttavia, le fluttuazioni
dei tassi o dei prezzi verificatisi in passato non sono
necessariamente indicative di una tendenza suscettibile di ripetersi
anche durante il periodo di validità dei Titoli strutturati.
Nel valutare l'opportunità di acquistare Titoli strutturati, gli
investitori devono essere consapevoli del fatto che il calcolo degli
importi dovuti in relazione a tali titoli può basarsi su un indice
determinato da una società collegata dell'Emittente e/o del Garante
ovvero su prezzi pubblicati esclusivamente da terzi o da soggetti
non tenuti all'osservanza delle leggi in vigore negli Stati Uniti o
nell'Area Economica Europea ovvero su azioni o altri strumenti
finanziari emessi da società non costituite negli Stati Uniti o
nell’Area Economica Europea. Tale rischio di perdita derivante dal
collegamento tra il pagamento del capitale o degli interessi relativi
ai Titoli strutturati a un indice e/o al rilevante Sottostante possono
essere di notevole entità. In merito ai rischi derivanti dagli
investimenti in Titoli strutturati, i potenziali acquirenti dovranno
consultare i propri consulenti finanziari e legali.
PRIMA DI DECIDERE SE INVESTIRE IN TITOLI
STRUTTURATI, I POTENZIALI INVESTITORI DEVONO
ESAMINARE LE PERTINENTI CONDIZIONI DEFINITIVE
AL FINE DI ACCERTARE QUALI SIANO L’INDICE, GLI
INDICI O I SOTTOSTANTI E COMPRENDERE COME
VENGONO DETERMINATI GLI IMPORTI PAGABILI
ALLA SCADENZA E PAGAMENTI DEGLI INTERESSI
PERIODICI, NONCHÉ QUANDO TALI IMPORTI SIANO, A
SECONDA DEI CASI, PAGABILI E/O ATTRIBUIBILI.
New/NEW
-6-
Rimborso Facoltativo:
Le Condizioni Definitive relative alle singole emissioni di Titoli
indicheranno se tali Titoli potranno essere rimborsati a scelta
dell'Emittente (integralmente o in parte) e/o dei portatori, prima
della scadenza prevista e, in tal caso, le condizioni applicabili a tale
rimborso anticipato.
Illegalità concernente i Titoli
Se l’Emittente ritiene che l’adempimento dei propri obblighi
derivanti da un’emissione di Titoli è, per qualsiasi motivo, divenuto
in tutto o in parte contrario alla legge, l’Emittente può rimborsare i
Titoli anticipatamente e, se ed in quanto concesso dalla legge
applicabile, pagherà a ciascun Portatore dei Titoli relativamente a
ciascun Titolo detenuto da tale Portatore, un valore pari al fair
market value (equo valore di mercato) di tali Titoli
indipendentemente dalla possibile illegalità, meno il costo
sostenuto dall'Emittente e/o da sue collegate connesso alla
risoluzione dei contratti di copertura ad essi legati.
Status dei Titoli:
I Titoli costituiranno obbligazioni non subordinate e non garantite
dell'Emittente come descritto nel "Regolamento dei Titoli - Status".
Garanzia:
I Titoli saranno garantiti incondizionatamente e irrevocabilmente
dal Garante. Le obbligazioni del Garante ai sensi di tale garanzia
saranno dirette, incondizionate e (subordinatamente alle
disposizioni di cui alla Condizione 4 "Negative Pledge") non
garantite e avranno la stessa priorità senza alcuna precedenza tra
loro e saranno considerate alla pari rispetto a tutte le altre
obbligazioni non garantite del Garante di volta in volta in essere,
salvo talune eccezioni previste dalle leggi in vigore.
Negative Pledge:
I Titoli conterranno una clausola di salvaguardia come indicato in
dettaglio nel "Regolamento dei Titoli - Negative Pledge".
Inadempimento Indiretto:
Nessuna.
Rimborso Anticipato:
Fatte salve le disposizioni di cui al paragrafo "Rimborso
Facoltativo" che precede o di quanto indicato nelle Condizioni
Definitive, i Titoli potranno essere rimborsati prima della scadenza
a scelta dell'Emittente e/o del Garante esclusivamente per ragioni
fiscali, come indicato nel "Regolamento dei Titoli - Rimborso,
Acquisto e Opzioni".
Ritenuta d'acconto:
Tutti i pagamenti del capitale e degli interessi relativi ai Titoli
saranno effettuati al netto delle ritenute fiscali previste negli Stati
Uniti, salvo eventuali deroghe, come indicato nel "Regolamento dei
Titoli - Regime Fiscale".
Legge Applicabile:
La legge inglese, ad eccezione dei Titoli Domestici Australiani
(nonché del "Deed Poll" e della documentazione correlata) che
saranno disciplinati da e interpretati secondo le leggi australiane
dello stato del Nuovo Galles del Sud.
Passporting, Quotazione e Negoziazione:
Sono state inoltrate le domande relative a (1) la trasmissione del
certificato di approvazione, ai sensi dell’art. 18 della Direttiva
Prospetto come attuata in Lussemburgo, da parte della CSSF alle
autorità competenti di Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia,
Germania, Grecia, Italia, Norvegia, Portogallo, Spagna, Svezia,
Paesi Bassi e Regno Unito, e (2) l’ammissione dei Titoli, nel
periodo dei dodici mesi successivi alla data del presente documento,
a quotazione sul listino ufficiale ed alla negoziazione sul mercato
regolamentato della Borsa del Lussemburgo. In aggiunta alle
domande gia' descritte nel Prospetto di Base, l'Emittente ha la
New/NEW
-7-
facolta' di presentare domande per uno o piu' certificati di
approvazione da trasmettere, ai sensi dell'art. 18 della Direttiva
Prospetto come attuata in Lussemburgo, da parte della CSSF alle
autorita' competenti di qualsiasi Stato Membro. Il Programma
prevede inoltre che i Titoli possano essere emessi anche senza la
possibilità di ammissione a quotazione, negoziazione o trattazione
da parte di alcuna autorità competente, borsa, e/o sistema di
negoziazione o quotazione ovvero con la possibilita' che gli stessi
siano ammessi a a quotazione, negoziazione o trattazione da parte di
qualsiasi altra o ulteriore autorità competente, borsa, e/o sistema di
negoziazione o quotazione che possa essere concordato con
l'Emittente.
Sara' altresi' presentata al DIFX domanda per la quotazione dei
Titoli emessi ai sensi del Programma nei dodici mesi successivi la
data del Prospetto di Base sulla Lista Ufficiale dei Titoli del DIFX.
In aggiunta, i Titoli Domestici Australiani potranno essere quotati e
ammessi alla negoziazione sull’ASX.
La Direttiva del Parlamento Europeo e del Consiglio del 15
dicembre 2004 in materia di armonizzazione dei requisiti di
trasparenza in relazione alle informazioni sugli emittenti i cui
strumenti finanziari siano ammessi alla negoziazione su un mercato
regolamentato e che modifica la Direttiva europea 2001/34/CE (la
"Direttiva sulla Trasparenza") è entrata in vigore il 20 gennaio
2005. E' richiesto agli Stati Membri di adottare tutte le misure
necessarie per conformarsi alla Direttiva sulla Trasparenza entro il
20 gennaio 2007.
Nel caso in cui la Direttiva sulla Trasparenza dovesse essere
recepita in Lussemburgo in modo da prevedere che l'Emittente
debba pubblicare il proprio bilancio in conformità a principi o
norme contabili sostanzialmente diversi rispetto a quelli
generalmente accettati negli Stati Uniti o altrimenti da imporre
all'Emittente o al Garante obbligazioni che, in buona fede, possano
essere ritenute, dall'Emittente o dal Garante, indebitamente onerose,
l'Emittente o il Garante potranno ritirare i Titoli dalla borsa valori
su cui sono quotati. L'Emittente e il Garante si adopereranno al
meglio per ottenere un'ammissione alla quotazione e/o negoziazione
dei titoli alternativa da parte di un'altra borsa valori all'interno o al
di fuori dell'Unione Europea (a propria discrezione). Qualora non
fosse possibile alcuna quotazione alternativa o qualora, secondo
l'opinione dell'Emittente o del Garante, essa fosse indebitamente
onerosa, tale quotazione alternativa non potrà essere ottenuta.
Comunicazione dell'eventuale ritiro dei Titoli dalla borsa e/o della
quotazione alternativa sarà data secondo le modalità indicate nel
"Regolamento dei Titoli - Comunicazioni".
Limitazioni alla Vendita:
Stati Uniti, Regno Unito, Dubai International Financial Centre,
Unione Emirati Arabi Uniti (UAE), Quatar, Oman, Kuwait, Regno
di Saudia Arabia e Bahrain, Giappone, Spazio Economico Europeo,
Francia, Svizzera e Australia. Si veda il “Piano di Distribuzione”.
L'offerta e la vendita di una specifica Tranche di Titoli potranno
essere soggette ad ulteriori limitazioni, indicate nelle Condizioni
Definitive.
Qualora gli obblighi di natura regolamentare siano impraticabili o
indebitamente onerosi, l'Emittente potrà decidere di ritirare i Titoli
New/NEW
-8-
dalla borsa su cui gli stessi sono quotati.
Condizioni Definitive/Prospetti/
Supplementi:
Fattori di Rischio:
Le Condizioni Definitive conterranno le informazioni previste
dall’art. 22.4 del Regolamento della Commissione (CE) 809/2004
("il Regolamento Prospetto”). È possibile utilizzare un prospetto
per qualsiasi Tranche di Titoli emessa in conformità al Programma,
nel qual caso tale prospetto dovrà contenere i termini e le condizioni
definitive dei relativi Titoli e, tra l’altro, incorporare mediante
riferimento tutto o qualsiasi parte del presente Documento. I
Supplementi dovranno menzionare qualsiasi nuovo elemento di
rilievo, errore o inesattezza di sostanziale importanza relativi alle
informazioni riportate nel Prospetto di Base e capaci di modificare
la valutazione dei Titoli, emersi o riscontrati tra la data di
approvazione del presente Prospetto di Base da parte della CSSF e
la data di chiusura definitiva delle offerte al pubblico ovvero, a
seconda dei casi, la data della negoziazione su uno dei mercati
regolamentati di cui alla Direttiva sui Servizi di Investimento
93/22/CEE.
L'emissione dei Titoli nell'ambito del Programma presenta dei rischi
di cui gli investitori dovranno essere pienamente consapevoli.
Inoltre, condizioni incerte o sfavorevoli, tra cui quelle economiche,
giuridiche o di mercato, possono incidere sulla situazione
finanziaria e sui risultati d'esercizio del Garante. Tali condizioni
comprendono, a titolo meramente esemplificativo, i rischi di
mercato e di concorrenza, i cambi di opinione degli investitori, il
rischio di liquidità, le variazioni dei rating creditizi, l'esposizione
creditizia, i rischi operativi e di natura giuridica e regolamentare.
Tali rischi sono descritti in dettaglio alle pagine da 9 a 13 del
presente Prospetto di Base.
Inoltre i potenziali investitori in Titoli strutturati dovrebbero
comprendere i rischi presenti nelle operazioni che interessano tali
Titoli e dovrebbero prendere una decisione di investimento solo
dopo un’attenta considerazione, con i loro consulenti, della
convenienza di tali Titoli alla luce della propria particolare
situazione finanziaria, delle informazioni qui fornite e delle
informazioni relative agli specifici Titoli nonché al particolare
indice o indici o Sottostanti a cui il valore dei, o i pagamenti con
riferimento ai, Titoli sono connessi, come indicato nelle pertinenti
Condizioni Definitive.
Quando le Condizioni Definitive applicabili specificano uno o più
indici o Sottostanti, i Titoli in questione rappresentano un
investimento legato alla performance di tale indice o indici o
Sottostanti e i potenziali investitori dovrebbero considerare che
l’eventuale rendimento del loro investimento nei Titoli dipenderà
dalla performance dell’indice o degli indici o dei Sottostanti in
questione.
PRIMA DI DECIDERE SE INVESTIRE IN TITOLI
STRUTTURATI, I POTENZIALI INVESTITORI DEVONO
ESAMINARE LE PERTINENTI CONDIZIONI DEFINITIVE
AL FINE DI ACCERTARE QUALI SIANO L’INDICE, GLI
INDICI O I SOTTOSTANTI E COMPRENDERE COME
VENGONO DETERMINATI GLI IMPORTI PAGABILI
ALLA SCADENZA E PAGAMENTI DEGLI INTERESSI
PERIODICI, NONCHÉ QUANDO TALI IMPORTI SIANO, A
SECONDA DEI CASI, PAGABILI E /O ATTRIBUIBILI.
New/NEW
-9-
New/NEW
- 10 -