Dolomiten, 22.10.2011 AUTOVELOX, prima la multa e poi l

Commenti

Transcript

Dolomiten, 22.10.2011 AUTOVELOX, prima la multa e poi l
Dolomiten, 22.10.2011
AUTOVELOX, prima la multa e poi l’avvertimento?
“La Polizia stradale mi ha “beccato” con l’autovelox e rilevato un mio eccesso di velocità. Il verbale di
contravvenzione specifica che la mia velocità è stata registrata a 170 metri di distanza dalla postazione di
rilevamento. La segnalazione di preavviso del controllo della velocità si trovava però a 130 metri dalla postazione
di rilevamento e quindi la mia infrazione per eccesso di velocità è stata rilevata 40 metri prima (!) del segnale di
preavviso. Sono tenuto a pagare la multa?”
La presenza sulla rete viaria di dispositivi di controllo della velocità deve essere segnalata per tempo e in modo
ben visibile tramite cartelli o segnalazioni luminose su veicoli. Il significato di tale disposizione è quello di mettere il
conducente nella condizione di essere tempestivamente informato in merito alla presenza di dispositivi di controllo
e di conformare la sua guida alle norme relative alla velocità.
Nel Suo caso specifico la segnaletica di preavviso era stata installata solo dopo la postazione di rilevamento della
velocità, precludendo di fatto a Lei la possibilità di sapere in tempo che erano in atto accertamenti in tal senso. La
sanzione quindi è illegittima.
Lei può presentare formale ricorso presso il commissario del governo o il giudice di pace o recarsi alla stazione di
polizia di competenza che eventualmente potrà provvedere all’annullamento del verbale stesso in via di autotutela.
A proposito, Le è forse noto che costituiscono documentazione valevole ai fini di comprovare eccessi di velocità
anche le ricevute dei pedaggi autostradali? In tal caso si procede al raffronto dei tempi di entrata e uscita
dall’autostrada con la velocità consentita e la distanza chilometrica intercorrente fra le stazioni autostradali.
Volksanwaltschaft | 39100 Bozen | Cavourstraße 23
Difesa civica | 39100 Bolzano | Via Cavour, 23
Defenüda zivica | 39100 Bulsan | Strada Cavour 23
Tel. 0471 301 155 | Fax 0471 981 229
[email protected] | www.volksanwaltschaft.bz.it
[email protected] | www.difesacivica.bz.it