pof genitori secondaria - Istituto Comprensivo di Russi

Commenti

Transcript

pof genitori secondaria - Istituto Comprensivo di Russi
SCUOLA SECONDARIA 1^ GRADO RUSSI
IL RACCORDO FRA OFFERTA FORMATIVA E CONTESTO SOCIALE
Per affrontare la complessità dei linguaggi e dei mezzi di comunicazione odierni, non basta possedere
tante “informazioni”, è necessario sapere come queste si ricercano, si analizzano, si organizzano.
È quindi indispensabile apprendere un metodo per continuare ad imparare.
Il percorso di alfabetizzazione che l’Istituto realizza - sia con la quotidiana azione didattica sia con progetti
specifici - punta all’acquisizione di tale metodo.
I PROGETTI
I Progetti che arricchiscono il curricolo di base:
• si articolano in laboratori
• favoriscono l’integrazione delle risorse (cogestione dei laboratori da parte di docenti di classi e
ordini diversi, scambi e prestiti professionali, collaborazione con le Agenzie del Territorio)
• si svolgono in orario scolastico e sono integrati nella programmazione didattica di classe
• migliorano il clima relazionale e la capacità di lavorare insieme per un obiettivo comune
• costituiscono un approfondimento delle discipline di studio
LA DIDATTICA LABORATORIALE:
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
implica la progettazione collegiale dei docenti di classi e ordini diversi
esalta l'unitarietà della cultura del sapere e del saper fare
arricchisce il patrimonio delle conoscenze, attraverso la ricerca
potenzia la rielaborazione personale e interdisciplinare
induce e sviluppa nuove competenze legate alla multimedialità e all'informatica
rafforza l'uso dei linguaggi comunicativi verbali ed espressivo-artistici
permette il recupero dello svantaggio con un approccio anche “giocoso” alla conoscenza
fa emergere interessi, inclinazioni, doti personali che aiutano il ragazzo ad acquisire coscienza
di sé e a maturare scelte adeguate
favorisce, attraverso l'organizzazione a classi aperte, nuove forme di collaborazione, anche tra
alunni con competenze diverse per tipo e livello
sviluppa la progettualità e la creatività
CONTINUITA’ – ACCOGLIENZA –
ORIENTAMENTO
FUNZIONI STRUMENTALI: Guerrini Donatella– Serenari Federica
Il progetto si rivolge ad alunni e genitori.
CONTINUITÀ: alunni delle classi ponte
- classi 5^ della Scuola Primaria dell’Istituto
- classi 1^della Scuola Secondaria di Primo Grado
ACCOGLIENZA: - alunni e genitori delle classi 1^ medie
ORIENTAMENTO: - classi seconde e terze medie
- i genitori degli alunni
- Dott. Iacopo Casadei (psicologo)
Persegue i seguenti obiettivi:
CONTINUITA’
-
favorire la conoscenza e la collaborazione fra alunni e docenti di scuole di ordine diverso
far socializzare gli alunni fra di loro, con i nuovi insegnanti, con l’organizzazione
scolastica
favorire la coerenza del percorso formativo
rendere ogni alunno più sicuro di sé, consapevole e responsabile del proprio ruolo e
dei propri compiti nel nuovo contesto
- aprire la scuola ai genitori per facilitare le comunicazioni scuola-famiglia
- sviluppare interessi specifici
- valorizzare le opportunità del territorio
-
ORIENTAMENTO
- sviluppare interessi specifici
- conoscere se stessi, le proprie attitudini, le proprie inclinazioni
- migliorare lo stile di apprendimento
- scegliere in modo consapevole e mirato la scuola superiore
- valorizzare le opportunità del territorio
Attività previste:
* ACCOGLIENZA – CONTINUITA'
- presentazione del Laboratorio di accoglienza, svolto dagli alunni delle classi prime ai genitori
(11/10/2012)
- Open Days per le classi 5^ della Scuola Primaria. Si svolgeranno nelle ultime settimane di scuola
(probabilmente il 14/5/2013 per classi 5^ di Godo e San Pancrazio; il 15/05/13 per le 5^ di Russi);
ciascuna classe 5^a visiterà la futura scuola e avrà la possibilità di incontrare una classe 1^ della Scuola
Secondaria di I Grado alla quale potrà rivolgere domande ed esplicitare dubbi e preoccupazioni.
*ORIENTAMENTO - CLASSI SECONDE
Laboratorio presso l’Istituto Statale per Geometri “C. Morigia” (marzo 2013)
*ORIENTAMENTO - CLASSI TERZE
1. Lezioni operative in classe con l’utilizzo di
- questionari per la conoscenza di sé
- dèpliants e volantini inviati dalle scuole superiori
- schede per raccolta dati sulle scuole superiori
2. Incontro a classe intera tenuto dal dott. Jacopo Casadei: con ogni sezione (3^B e 3^ D: 24
novembre 2012; 3^A e 3^ C: 1 dicembre 2012) e, a seguire, colloqui individuali su richiesta degli
alunni.
3. Forum Informativi presso la Scuola Secondaria di I Grado: alunni, docenti e dirigenti delle
Scuole Secondarie di II Grado sono a disposizione per chiarimenti e distribuzione di materiale
informativo (30 ottobre e 6 novembre 2012 dalle 17,30 alle 19,00).
4.Comunicazione ad ogni famiglia del consiglio orientativo in uscita formulato dal Consiglio di Classe
(dicembre)
CLASSI SECONDE E TERZE
- Incontro serale per genitori e alunni con l’esperto di orientamento, dott. Jacopo Casadei,
presso la Scuola Secondaria di I grado: “Come un genitore può aiutare il figlio nella scelta
dell’Istituto Superiore” (19 novembre 2012).
AMBIENTE – TERRITORIO - SALUTE
REFERENTE : PIERNICOLO’ BABINI
FINALITA’ GENERALI DEL PROGETTO:
•
sviluppare negli alunni modelli conoscitivi e comportamentali per aiutarli a
comprendere meglio se stessi e l’ambiente in cui vivono
•
•
attivare una sempre più consapevole sensibilità nei confronti di tematiche ambientali ed
ecologiche che permettano di modificare “stili di vita”
valorizzare le opportunità offerte dal territorio, nella sua realtà naturale, culturale ed
artistica e nella sua evoluzione
Metodologia: ricerca scientifica
Modalità di attuazione: laboratori
Tutto l'istituto ha aderito al progetto “Riciclandino” promosso da Hera. Le modalità di azione di
educazione alla raccolta differenziata e ri-utilizzo dei materiali saranno divulgate in ogni plesso scolastico in
quanto il progetto prevede la collaborazione delle famiglie degli studenti.
“Le Valli di Comacchio tra storia, natura, mistero e tradizione” coinvolge i 116 alunni delle classi
1^A, B, C, D, E della Scuola Secondaria con i seguenti obiettivi:
- rapportarsi col mondo esterno alla scuola e vivere relazioni positive con compagni e adulti
- imparare a lavorare in collaborazione
- imparare a lavorare con strumenti diversi dai libri
- acquisire contenuti storico-naturalistici, abilità linguistica e linguaggio specifico
- osservare l’ambiente di valle e delle zone umide del territorio
- conoscere la realtà economica della zona (pesca lagunare, in particolare dell’anguilla)
- potenziare la creatività e stimolare la fantasia
- utilizzare strumenti per descrivere, osservare, approfondire
- imparare a progettare
Modalità di attuazione: lezioni frontali, visita guidata alla cittadina lagunare di Comacchio, visita guidata
alla Manifattura dei Marinati, escursione in motonave nelle Valli di Comacchio, raccolta di materiale su
internet e altri testi, rielaborazione appunti, elaborazione di testi descrittivi, videoscrittura, fotografia come
mezzo di documentazione
Durata: 16 ore per ogni classe da marzo ad aprile 2013 (viaggio a Comacchio 17/04 1^A e 1^C, 19 /04
1^B, 1^D e 1^E per l’intera giornata)
Esperto: Agenzia “Fattorie del delta” per l’itinerario, il servizio guida e la navigazione in valle.
“Russi nella storia” coinvolge 216 alunni di tutte le classi 1^ e 2^ della Scuola Secondaria con gli
obiettivi di:
- saper inserire la storia locale in un contesto più ampio di carattere nazionale ed europeo
- approfondire la conoscenza del proprio territorio sotto l’aspetto storico e artistico
- promuovere una maggior consapevolezza del proprio retroterra culturale e l’interesse all’analisi di fonti e
di documenti
Modalità di attuazione:
- classi 1^: presentazione in Aula magna di immagini relative al “Castrum” di Russi (1 ora per classe); visita
guidata al “Castrum” a cura della Pro Loco (2 ore)
- classi 2^: visita guidata a Palazzo S. Giacomo a cura della Pro Loco (2 ore)
Per tutte le classi: lezioni frontali sugli argomenti storici specifici, produzione in classe di elaborati relativi
alle attività (cartelloni, disegni, racconti, relazioni o altri testi scritti).
Durata: 6 ore per classe (di cui 2/3 con volontari Pro Loco) da novembre 2012 a maggio 2013
Esperti: volontari della Pro Loco di Russi
“AVIS – incontro con volontari e Concorso” coinvolge i 100 alunni delle classi 2^ A, B, C, D della
Secondaria con gli obiettivi di:
- sensibilizzare gli alunni verso gesti solidali e partecipativi di un Essere Sociale: la donazione volontaria di
sangue come educazione alla cittadinanza responsabile, ai valori della solidarietà, alla gratuità,
- saper analizzare un argomento per individuare i punti di forza
- saper compiere un semplice percorso progettuale
- conoscere la struttura compositiva di un manifesto grafico
- superare i concetti stereotipati nel pensiero e nella rappresentazione grafica
- favorire momenti di scambio di opinioni, di confronto sui concetti di gratuito, anonimato e volontariato
- favorire la formazione del proprio io sociale, dove la convivenza civile trova le sue basi sul reciproco
rispetto e sulla solidarietà.
Modalità di attuazione: incontro con i volontari di AVIS e Pubblica Assistenza (1 ora per classe);
partecipazione al concorso indetto da AVIS (titolo da definire) per la realizzazione di un manifesto grafico:
brainstorming sui concetti di volontariato, solidarietà, gratuità, analisi del titolo, scheda progettuale con
indicazioni tecniche e operative, realizzazione di bozzetti, scelta e rielaborazione di un bozzetto, elaborato
finale.
Durata: marzo/aprile 2013
Esperto: Rusticali Luigi, referente AVIS di Russi
“E-motions: someday i’ll find my way – Emozioni: un giorno troverò la mia strada” è un progetto
di carattere interdisciplinare che coinvolge i 69 alunni delle classi 3^B, C e D della Scuola Secondaria con
gli obiettivi di:
- prevenire il disagio personale e scolastico
- comprendere le relazioni interpersonali negli adolescenti per educare alla convivenza democratica e alla
vita di comunità
- approfondire la conoscenza e l’accettazione di sé, rafforzando l’autostima, anche apprendendo dai propri
errori
- riconoscere e comprendere i propri sentimenti, emozioni, aspirazioni, comportamenti e degli adolescenti in
generale
- conoscere i propri diritti e riflettere su casi di negazione dei diritti fondamentali
- conoscere realtà nel mondo diverse dalla propria e mettersi a confronto
- conoscere i cambiamenti del corpo nell’età dello sviluppo
- migliorare le capacità espressive e creative
- sviluppare una coscienza critica nei confronti degli attuali modelli estetici per giungere ad una
accettazione delle proprie caratteristiche fisiche
- riconoscere i falsi miti proposti dai mass media
- conoscere i principali canoni di raffigurazione della figura umana
- conoscere il valore estetico e simbolico attribuitole nei principali periodi storici
- comprendere il ruolo dell’artista come indagatore dell’Io interiore e della paura dell’incognito
- conoscere gli intenti persuasivi del messaggio pubblicitario e i pericoli della identificazione nei modelli di
esasperata perfezione
Le modalità di attuazione sono coordinate dai docenti di:
ITALIANO (Verità Raffaella)
* “Le parole dell’adolescenza” (Realizzazione di un murales su carta con parola/immagini)
- Brainstorming individuale e a gruppi sulle parole dell’adolescenza: emozioni e stati d’animo, desideri,
bisogni, atteggiamenti/comportamenti verso i coetanei e gli adulti.
- Progetti per un murales con una o due parole significative e immagini. Votazione del migliore.
- Realizzazione murales su foglio grande (in collaborazione con prof.ssa Ballanti per materiali e consigli
tecnici): due alunni lavorano in modo operativo.
* “Ragazzo fortunato” (Realizzazione di poesie sulla propria condizione di ragazzo/a fortunato/a
rispetto agli adolescenti nel mondo)
- Lettura di alcuni documenti (Convenzione dei Diritti del Fanciullo, sezione “Giustizia per tutti” del libro di
Geografia, rapporto 2011 di Terre des Hommes sulla condizione di sfruttamento e negazione dei diritti delle
bambine e ragazze nel mondo).
- Visione del documentario “All the invisible children” e del film “Freedom writers”. Condivisione di commenti
e osservazioni, recensione del film.
- Ascolto della canzone di Jovanotti “Sono un ragazzo fortunato” e scrittura di poesie libere dal titolo
“Ragazzo fortunato” (uso dell’aula di informatica per trascrizione testi)
ARTE (Ballanti Daniela): traduzione delle emozioni in elaborati scritto-grafico-espressivi
- “Il mio futuro sarà di colore …” (poesia scritto-grafica in prospettiva)
- “Quello che ho dentro!” (libro d’artista)
- “Dentro … un quadro!” (scelta di un’opera di cui si vorrebbe essere parte)
SCIENZE (Venturelli Anna Maria): analisi dei cambiamenti del proprio corpo dalla nascita all’adolescenza
- produzione di un elaborato scritto che raccoglie i ricordi del passato, le sensazioni del presente, e le
prospettive future
- selezioni delle immagini e delle fotografie che più rappresentano il proprio mondo interiore e la
propria famiglia
- scelta dei brani musicali che fanno da “colonna sonora” alla propria vita
- realizzazione di un ipertesto con i materiali prodotti dagli alunni anche nelle altre discipline
INGLESE (Curatolo Maria C.): esprimere le proprie emozioni in lingua
- creare versi poetici che esprimono sensazioni interiori relative a tematiche adolescenziali
- trascrizione dei versi su uno sfondo colorato (con la collaborazione della prof.ssa Ballanti)
- realizzazione di un ipertesto per ogni classe (3B e 3D)
MUSICA (Serafini Claudio): consulenza per i docenti e collaborazione per i ragazzi
- nella scelta dei brani musicali da utilizzare per le pagine ipertestuali
- nella formattazione dei file audio
Durata: da ottobre 2012 a maggio 2013
“ … e quindi uscimmo a riveder le stelle” coinvolge 94 alunni delle classi 3^ A, B, C, D con gli obiettivi
di sviluppare nei ragazzi una progressiva e consapevole conoscenza dell’immensità del cosmo e renderli
partecipi della bellezza del cielo notturno e di acquisire conoscenze relative a:
- Storia dell’Astronomia moderna,
- Moti terrestri e conseguenza degli stessi sulla posizione in cielo di stelle, costellazioni,
- Sistema solare, Sole e pianeti,
- Pianeti interni e loro confronto con la Terra,
pianeti,
- Pianeti esterni e loro confronto con la Terra,
- Comete e asteroidi,
- Rischio di impatto per il nostro pianeta,
- Luce e sue proprietà,
- Velocità della luce e distanza percorsa in un anno,
- Galassie, costellazioni, stelle,
- Colore e temperatura delle stelle,
- Storia evolutiva di una stella
Modalità di attuazione: tre lezioni interattive (1 ora ciascuna) per classe tenute da un operatore
dell’Associazione Astrofili Antares; a conclusione del percorso è prevista un’uscita serale (3 ore) per
l’osservazione del cielo stellato con l’ausilio di telescopi.
Durata: aprile/ giugno 2013
Esperti: operatore dell’ Ass.ne Astrofili ANTARES
“Diventare adolescenti” coinvolge le classi 3^A, B, C, D con gli obiettivi di:
-imparare a convivere nel modo più positivo con l'altro sesso;
- far acquisire i valori del rispetto di sé, dell’altro e della responsabilità,
- conoscere il proprio corpo, accettarlo, rispettarlo per viverne i cambiamenti in modo positivo,
- attuare scelte autonome e responsabili relative all’affettività e alla sessualità,
- favorire un atteggiamento positivo verso la sessualità ed il proprio corpo,
familiarizzare con i temi e il linguaggio della sessualità, della sua naturalità e universalità
- confrontare aspettative, paure e dubbi rispetto alla vita sessuale,
- conoscere i vari aspetti (biologico, psicologico e sociale) della sessualità
- imparare a discutere dei propri problemi con altre persone;
- acquisire consapevolezza relativamente alle principali malattie a trasmissione sessuale.
Modalità di attuazione: interazione tra i due professionisti (psicologi) e gli insegnanti del consiglio di
classe, in particolare Scienze, Italiano, Religione.
1. lezioni propedeutiche durante l’orario curricolare di Scienze
2. incontro tra gli operatori e il Consiglio di Classe per valutare il contesto della classe e far emergere
le richieste o eventuali difficoltà degli insegnanti
3. questionario mirato nella classe e raccolta delle domande in modo anonimo; tabulazione delle
domande, elaborazione dei questionari
4. due incontri serali con i genitori, coordinato dagli operatori
5. lavoro degli insegnanti nelle rispettive aree disciplinari
6. due incontri di due ore in classe con gli operatori disponendosi in cerchio
7. valutazione finale con elaborato scritto: i ragazzi esprimono opinioni e sentimenti sull’attività svolta
Durata: febbraio/aprile 2013 con 6 ore curricolari per ogni classe e 4 ore per i genitori in orario serale.
Esperti della Cooperativa “L’aquilone” di Ravenna e del Consultorio Ucipem di Faenza
PREVENZIONE DEL DISAGIO
FUNZIONE STRUMENTALE: Anna Grazia Bagnoli
Finalità:
- Individuare precocemente situazioni di rischio al momento dell’inserimento e/o durante la frequenza
scolastica
- Individuare e definire un percorso di intervento integrato a misura dei bisogni del singolo e della classe
- Saper affrontare i conflitti e le situazioni di disagio relazionale – affettivo – famigliare - attentivo
Obiettivi:
- tenere un canale di comunicazione permanente fra operatori con competenze diverse, nel
della globalità dell’alunno;
rispetto
- monitorare l'inserimento degli alunni maggiormente a rischio
- osservare per progettare un percorso mirato ai bisogni dei singoli: “I care”,“Chi è diverso non è sbagliato”;
- individuare le strategie didattiche e metodologiche da utilizzare con gli alunni con DSA (protocollo
d’accoglienza d’Istituto).
Soggetti coinvolti:
- “Il bambino e la complessità dei suoi bisogni”: tutte le classi dell’Istituto in cui sono inseriti alunni in
condizioni di disagio relazionale- attentivo-familiare;
“Chi è diverso non è sbagliato”: le classi in cui sono presenti alunni con DSA
- “Sportello d’ascolto”: alunni, insegnanti e genitori dell’istituto
- Insegnati di classe, specialisti di riferimento, le agenzie educative del territorio
Modalità di attuazione:
- incontri in itinere del Gruppo di Progetto Interistituzionale per programmare interventi mirati ai bisogni
degli alunni in difficoltà e supportare le famiglie in condizioni di disagio;
- monitoraggio dei casi in situazione di disagio per l' attuazione di laboratori mirati ai bisogni;
- incontri in itinere (docenti – F.S,) per la verifica e lo scambio delle informazioni;
- utilizzo di una didattica individualizzata e personalizzata con l'utilizzo degli strumenti compensativi e
strategie d'apprendimento alternative (legge n.70 del'8/10/2010 e linee guida D.M.12/07/2011);
- sportello d'ascolto condotto dal Dott. Iacopo Casadei (psicologo esterno) per alunni e famiglia su richiesta 4
ore nel 2012 e 10 ore nel 2013;
- aggiornamento docenti;
- conversazioni educative rivolte ai genitori in collaborazione con il Comune di Russi.
Durata: l’intero anno scolastico
Esperti: dott. Jacopo Casadei (16 ore di sportello d’ascolto, 2 ore di assemblea straordinaria rivolta ai
genitori), volontari di supporto alle attività educative – didattiche in itinere alla percorso educativo.
Rapporti con altre Istituzioni: Provincia di Ravenna, Comune di Russi, Consorzio dei Servizi Sociali,
Progetto Crescita, ASP di Ravenna, Cervia e Russi, Centri educativi del territorio: Centro Paradiso (Comune di
Russi e Consorzio S. S.) e Doposcuola Parrocchiali (Oratorio di San Pancrazio, Oratorio “Don Bosco” di Russi)
“Pratica-Mente: fare per imparare”coinvolge alcuni alunni delle classi 3^ della scuola secondaria con la
finalità di insegnare un metodo di lavoro basato sull’alternanza tra pratica teoria.
Attività: nel corso di ogni incontro si darà una lieve predilezione temporale per la pratica, si realizzeranno
laboratori interdisciplinari: mappa dinamica della seconda guerra mondiale, il vulcano, l’ energia alternativa,
realizzazione di un ipertesto. Lavoro a piccolo gruppo dove saranno interessate le seguenti materie: Storia,
Geografia, Tecnologia, Scienze, Informatica.
Durata: 4 ore settimanali da novembre a maggio, distribuite in due incontri di due ore
Esperto: Educatore cooperativa Kaleidos
“Recupero disciplinare: matematica e lingue straniere”coinvolge alcuni alunni delle classi 2^A, 2^B,
2^C, 2^D - 3^A, 3^B, 3^C, 3^D della scuola secondaria con la finalità di favorire il processo di
apprendimento, momenti di maggiore socializzazione in ambiti più ristretti, stimolare l'autovalutazione del
proprio livello di competenze, chiarire e rivedere parti del programma e relative competenze parzialmente
non acquisite, apprendere un metodo di studio, insegnare un metodo di lavoro basato sull’alternanza tra
pratica e teoria.
Attività: lezioni frontali con gruppi di livello omogeneo - recupero di parti del programma svolto anche negli
anni precedenti - esecuzione di attività ed esercitazioni supplementari di fissaggio per gli argomenti già
trattati a classe intera -utilizzo del computer per stimolare esercitazioni interattive di comprensione - utilizzo
di materiali supplementari al libro di testo: fotocopie, cartine, grafici, informazioni contenute.
Durata: novembre 2012- gennaio 203
“E’ ora di cucinare” coinvolge tre ragazzi della 3^C (ed eventualmente altri alunni della scuola) con la
finalità di valorizzare altre competenze e abilità negli alunni con difficoltà di apprendimento o stranieri,
migliorare l’autostima e l’interesse verso l’ambiente e le attività scolastiche, imparare a seguire un metodo
per raggiungere un obiettivo, imparare ad eseguire facili ricette dolci e salate, prepararsi alla prova scritta e
al colloquio d’esame (discipline coinvolte Italiano, Geografia):
Attività: lezioni /laboratorio guidate da una volontaria di Porta Nova (1 incontro a settimana di 2 ore),
preparazione guidata di alcune ricette regionali, italiane o straniere, dettatura appunti e scatto delle
fotografie, preparazione del ricettario (a casa con il computer) e assemblaggio delle foto (in classe con
l’insegnante), relazione scritta o orale dell’esperienza.
Durata: febbraio – aprile 2013
Rapporti con altre Istituzioni: l' associazione Porta Nova mette a disposizione l’opera gratuita della
sign.ra Anna Maria Zanchini
“Convenzioni con CTP”
L'Istituto ha attivato due convenzioni, una tra la Scuola Secondaria di 1^ grado, il CTP per l'Educazione
degli Adulti con le FINALITA' di:
-prevenire e /o ridurre il rischio di abbandono scolastico,
-favorire il successo formativo degli studenti,
-offrire agli studenti ed alle loro famiglie una proposta formativa efficace e mirata.
La collaborazione riguarda
•
realizzazione di percorsi personalizzati finalizzati ad avviare processi di rimotivazione e di
orientamento professionale, rivolti agli allievi 15enni privi del titolo conclusivo del primo
ciclo di istruzione
•
monitoraggio condiviso e valutazione con incontri periodici dei percorsi personalizzati al fine di
accompagnare istituzionalmente l'iter formativo dei giovani
INTEGRAZIONE ALUNNI CON DISABILITA'
FUNZIONE STRUMENTALE: Anna Grazia Bagnoli
FINALITA':
•
Favorire il superamento delle difficoltà personali per raggiungere il massimo di autonomia
•
Favorire il raggiungimento di una piena integrazione - inclusione nel contesto classe/scuola
OBIETTIVI:
sviluppare la conoscenza di sé, del proprio corpo;
superare l’isolamento, le difficoltà di comunicazione e di relazione;
instaurare un rapporto di fiducia fra operatori scolastici e non e genitori degli alunni disabili;
potenziare l’autonomia di base;
potenziare la socializzazione e l’interazione col gruppo dei pari e con gli adulti;
potenziare la capacità di comunicare in situazione di relazione e scambio;
sviluppare le abilità senso – percettive - motorie, le capacità rappresentative e logiche dei
fondamentali linguaggi disciplinari.
Soggetti coinvolti:
•
•
•
•
•
•
•
-
-
Alunni diversamente abili inseriti in 2^ sezione Infanzia di Godo, 2^A,3^A,5^A della Primaria di San
Pancrazio, 1^ A, 2^A,3^B,3^B1 4^B, 5^B1 della Primaria di Russi, 1^A, B, C, D, 2^ A della Scuola
Secondaria
Insegnanti di classe, di sostegno ed educatori
Modalità di attuazione:
-
Interventi mirati ad un percorso educativo-didattico che rispetti i tempi di attenzione e le
•
•
Interventi a piccoli gruppi per favorire l’apprendimento e la relazione
Predisporre le migliori condizioni di inserimento nella classe nel rispetto della
individualità del singolo anche nelle situazioni più complesse
•
•
•
•
•
potenzialità dell’alunno disabile
Favorire la conoscenza e l’uso degli strumenti informatici in quanto utili al
raggiungimento di una maggiore abilità comunicativa e/o logica.
Interventi atti a potenziare l’interesse e la curiosità dei singoli
Progetti e Laboratori (descritti di seguito)
Incontri in itinere fra docenti - specialisti di riferimento – famiglie per verificare il
percorso dell'alunno e della famiglia
Incontri del GDLH d'Istituto dove s'incontrano tute le agenzie formative del territorio.
(scuola – genitori – operatori AUSL – rappresentante del comune). Quest'anno l'Istituto offre
a tutti i genitori l'opportunità di far parte a questo gruppo per una maggior inclusione alunni famiglie
•
Commissione H dove s'incontrano le insegnanti (di classe, di sostegno ed educatori) di tutte le
classi per verificare in itinere il percorso degli alunni e della famiglia. Sono previsti 5 incontri della
Commissione
Durata: intero anno scolastico
Esperti: AUSL: Neuropsichiatra, Psicologi di riferimento, Logopedista, Educatore, Amministrazione Comunale
Rapporti con altre Istituzioni: Provincia Ravenna, Comune di Russi, Consorzio dei Servizi Sociali, CSA
Ravenna, AUSL
I LABORATORI
“Sport – Integrazione” coinvolge la 2^ sez. infanzia, la 1 ^A, 2^ A, 3^B, 4^B,5^B1 di Russi, la 2^ A, 3^
A di San Pancrazio, la classe 2^B scuola secondaria di I^ grado con i seguenti obiettivi:
- migliorare i livelli di qualità dell’offerta formativa ed educativa nel campo dell’integrazione;
- creare una rete di coordinamento/formazione per gli insegnanti delle scuole attraverso
l’aggiornamento dei docenti di sostegno e di ed. motoria e la condivisione di strategie e di buone
pratiche che favoriscano e potenzino la conoscenza dei diversamente abili nel territorio;
- sperimentare giochi – attività ludiche come momento di conquista di autonomia personale;
- contribuire alla necessità fisiologica dell’esigenza di movimento.
Attività: L’azione prioritaria verterà nella realizzazione di interventi che educhino a stili di vita attivi e che
stimolino la partecipazione alle attività ludico-motorie e sportive anche di ragazzi con minore propensione al
movimento, sempre nel rispetto della persona, della sua fascia evolutiva e del suo ambiente.
Esperti: C.I.P (comitato italiano paralimpico) per 9 laboratori 2012- 2013
“L’orto in cassetta: coltivo, osservo, raccolgo coinvolge le classi 1^A e 1^C della scuola Secondaria di
Russi con i seguenti obiettivi:
conoscere il territorio ed i suoi prodotti,
educare alla varietà e alla stagionalità, ai metodi di coltivazione biologici,
educare al rispetto della natura, al concetto di agricoltura sostenibile
formazione di un cittadino consapevole che le sue scelte d’acquisto hanno ripercussioni sul mondo
circostante
Attività: laboratorio a classi aperte (che eventualmente può essere esteso ad un piccolo gruppo su richiesta
dell’insegnante di Scienze). Prevede un percorso formativo di educazione alimentare e ambientale, semina in
“cassetta” per realizzazione di piccolo orto, utilizzo di oggetti di recupero.
Durata: annuale con cadenza settimanale o quindicinale (il martedì, principalmente nelle ore di Scienze)
“Io vado da sola “ coinvolge la classe 1^D della Scuola Secondaria con i seguenti obiettivi:
- incentivare a muoversi autonomamente nel proprio ambiente e per i propri spostamenti quotidiani,
- ridurre gli stati emozionali che impediscono di affrontare serenamente anche una semplice passeggiata
- aumentare l’attenzione e la percezione del senso di rischio e pericolo
- conoscere le regole base dell’educazione stradale dei pedoni e la segnaletica
- migliorare l’orientamento: saper leggere e seguire indicazioni stradali, saper individuare i punti di
riferimento, riconoscere fermate di autobus, ecc.
- stimolare la voglia di camminare per un sano esercizio fisico
- attenuare nei genitori le possibili paure e preoccupazioni
Attività: prima fase – l’educatrice proporrà piccoli incarichi all’interno della scuola (ritiro di materiale,
consegna da un luogo all’altro), poi si uscirà dalla scuola per scoprire e documentare i luoghi più importanti
intorno all’edificio scolastico, fotografandoli e descrivendoli.
Seconda fase – verranno richieste brevi consegne in parte sotto l’occhio dell’educatrice, in parte lontano dal
suo sguardo (es. all’interno del centro commerciale). Infine si tenterà di raggiungere il luogo di lavoro della
madre, prima con accompagnamento, poi da sola.
Durata: da ottobre 2012 a gennaio 2013
“Fare teatro: faccio collezione di attimi” coinvolge le classi 1^A, 1^B, 1^C, 1^D e 2^A della
Secondaria di Russi con i seguenti obiettivi:
- valorizzare “la persona”: un essere unico e irripetibile;
- imparare l'autoironia
- sviluppare la creatività e la sensibilità
- stimolare il bisogno dell’alunno di essere aiutato a scoprire il valore di se stesso, delle cose e della realtà;
- stimolare la consapevolezza del valore e della dignità di tutti e di ciascuno
- confrontarsi nel rispetto delle differenze, considerandole un valore aggiunto
- favorire l'integrazione degli alunni più deboli
Attività: il lavoro mira al rispetto delle regole date al gruppo, imparare a prendere seriamente “il gioco”
come disciplina e il “divertimento” come arte del far ridere
Lezione 1^e 2^: Rapporto con gli altri e con se stessi, lavorando su autostima, rispetto e giudizio. I metodi
utilizzati saranno di tipo deduttivo (teorico) mediante lezioni frontali che spiegheranno il rapporto di un
gruppo teatrale. Un secondo approccio sarà di tipo induttivo (operativo) attraverso esercizi/giochi si
svilupperà l’attenzione e l’ascolto con gli altri “attori”.
Lezione 3^e 4^: Il teatro, il palco, l’attore comico e lo spettacolo della vita. Metodi: si inizierà con una breve
lezione frontale sull’attore comico, che servirà come lezione stimolo per arrivare ad un approccio
sperimentale di tipo laboratoriale. Si realizzeranno dei lavori di gruppo sulla fiducia e sulla creazione del
proprio “personaggio”.
Durata: (aprile – maggio) 8 ore per ciascun laboratorio, a seguire spettacolino che non s’intende come una
rappresentazione teatrale ma una libera dimostrazione di gruppo dei risultati ottenuti durante il laboratorio.
Esperti: Associazione “Bottega delle fantasie”
“Una storia per immagini” coinvolge le classi 1^A, 1^C e 2^A con i seguenti obiettivi:
- trattare in modo semplice la storia
- utilizzare le immagini come ponte che aiuti i collegamenti spazio - temporali
- stimolare la capacità e la fiducia in se stessi per la realizzazione di un libro
Attività: utilizzo di strategie didattiche per organizzare la ricerca delle informazioni ed imparare u metodo di
studio mirato alle esigenze degli alunni in difficoltà. Riconoscere semplici immagini di uso comune e di
semplice divulgazione anche attraverso l'uso della pubblicità. Utilizzo di varie tecniche grafico - pittoriche
Durata: intero anno scolastico
“La colazione internazionale” coinvolge le classi 1^A,1^C e 2^A con i seguenti obiettivi:
- trattare in modo pratico e concreto le lingue straniere
- conoscere la cucina di altri stati
- creare un ponte nelle memoria degli alunni attraverso l'esperienza diretta
- conoscere e realizzare semplici ricette
- saper utilizzare il computer per realizzare la documentazione dell'esperienza
Attività: attraverso la costruzione di cartelli tematici in lingua scelta (spagnolo, inglese, ecc.) si ricostruirà
la tavola delle diverse nazionalità. L'esperienza diretta sarà la strategia privilegiata. La prima parte (due/tre
incontri) sarà la creazione di cartelli didascalici su cartoncino rigido. La seconda sarà l’organizzazione della
tavola e la ricerca dei cibi. La terza sarà di documentazione e di organizzazione del materiale grafico e di
immagini per poterlo presentare in classe come lavoro di approfondimento didattico.
Durata: 5 incontri della durata di 2 ore ciascuno (gennaio – aprile 2013)
CONVIVENZA DEMOCRATICA – SOLIDARIETA’ PACE
REFERENTE: Alba Liverani
L’Istituto Comprensivo realizza con le proprie risorse, con la collaborazione di Enti Pubblici e
Privati, Associazioni culturali del tempo libero e del volontariato, laboratori didattici che hanno
lo scopo di:
•
•
•
•
•
promuovere la cultura della pacifica convivenza e della solidarietà partendo dal “vicino di banco” per
allargare l’orizzonte a contesti sociali più articolati e complessi (la famiglia, il condominio, il quartiere,
il paese…);
sollecitare e rinforzare fin dalla scuola dell’Infanzia atteggiamenti e comportamenti di accettazione e
rispetto degli altri, di aiuto reciproco, di dialogo, di collaborazione, di conoscenza e rispetto di tutti,
senza distinzione di etnia e di condizioni sociali;
sensibilizzare gli alunni verso “chi ha meno” partendo dalla consapevolezza della propria condizione
e stimolando la solidarietà e la cooperazione;
rendere gli alunni consapevoli del valore della Pace e della Libertà come condizione essenziali di
progresso e crescita civile attraverso lo studio della storia del passato con particolare riferimento alle
vicende storiche del ‘900 ed ai valori affermati dalla Costituzione (testimonianze sulle tragedie
vissute dai popoli durante la II^ Guerra Mondiale e nel mondo presente)
approfondire la conoscenza di “ Culture diverse” attraverso il racconto di alunni provenienti da altri
paesi, la lettura di testi ed articoli, l’incontro con esperti.
L’Istituto partecipa a tutte le iniziative attivate dall’Amministrazione Comunale e dalle
Associazioni di volontariato per celebrare particolari ricorrenze:
•
•
•
•
•
•
. Il Sindaco consegnerà la Costituzione Italiana ai ragazzi delle classi 5^ dell’Istituto.
Anniversario della Dichiarazione dei Diritti del Bambino (20 novembre).
Giornata della Memoria (27 gennaio): si prevede di realizzare una lettura animata e/o la visione
di un film inerente la ricorrenza. Per le classi 5^ della Scuola Primaria e per tutte le classi della
Scuola Secondaria di I° grado
Concorso indetto dal Lions di Russi “ Un Poster per la Pace” per i ragazzi della Scuola Secondaria,
premiazione 01 dicembre 2012;
Incontriamo il volontariato: i valori promossi e proposti nel nostro contesto sociale possono
essere introiettati ed avere una effettiva ricaduta nei comportamenti dei ragazzi solo se si
favoriscono iniziative e incontri con le realtà locali. Le classi II^ della sc. secondaria incontreranno i
volontari dell'Avis.
Realizzazione/ allestimento della Mostra “La mia scuola per la pace”, in cui è coinvolto tutto
l’Istituto. Inaugurazione il 24 aprile 2013
COLLABORAZIONI
Con Associazioni culturali e di volontariato locali: ANPI, Pro Loco, Grama, Porta Nova, Unicef, Lions Club,
Avis, Amici del Mozambico, Villaggio Globale, Mani Tese.…
Importante la partecipazione degli alunni, a partire dalla classe 4^ di Scuola Primaria fino alla classe 2^ di
Scuola Secondaria alla “Consulta Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi” per diffondere nei più giovani
il senso della partecipazione e dell’impegno alla vita sociale e civile della comunità.
Varie le attività che vedono coinvolti i nostri alunni organizzate dalla Consulta in particolari occasioni.
“Conosciamo l’Europa” coinvolge tutte le classi 1^ e 2^ della Scuola Secondaria con le finalità di favorire
il senso di appartenenza all’UE, educare alla cittadinanza europea tramite la conoscenza delle principali
istituzioni europee; conoscere i simboli e i principi della UE (bandiera, Inno, festa, moneta unica).
Attività: incontro con gli esperti; lezione/ laboratorio con attività ludiche, verifica dell’attività con
elaborazione di testi scritti o orali.
Durata: dall’1/11/2012 a dicembre 2012 8h
Esperti: Daniela Golinella di Europe Direct (Comune di Ravenna )
“ Un Poster per la Pace – Mostra del 25 aprile” coinvolge le classi 2^ A, B, C e D, facoltativo per le
3^ A, B, C, D e classi 1 ^ (solo per la giornata del 25 aprile) della Scuola Secondaria di I° grado con la
finalità di sensibilizzare gli alunni verso sentimenti di pace, tolleranza e solidarietà e con gli obiettivi di saper
analizzare un argomento per individuarne i punti di forza; saper compiere un semplice percorso progettuale;
conoscere la struttura compositiva di un manifesto grafico; superare i concetti stereotipati relativi alla Pace
nel Mondo; portare i ragazzi a ragionare e a confrontarsi su temi importanti al fine del raggiungimento della
Pace fra i Popoli. Attività: brainstorming sul concetto di Pace, analisi del titolo proposto, compilazione
scheda progettuale con indicazioni tecniche ed operative, realizzazione bozzetti, individuazione di un
bozzetto da sviluppare operando le modifiche necessarie per giungere all’idea compositiva finale,
realizzazione di un elaborato finale sul titolo proposto dall’Ass.ne Lions Club di Russi. Partecipazione alla
serata di premiazione il 01 dicembre 2012.
Durata: dal 20/09/2012 al 01/12/2012 10h
Referente del Lions Club (associazione promotrice del concorso): Signora Filippa Lanigra.
“Dal Risorgimento alla Resistenza: eroi e testimoni” coinvolge le classi 3^ della Scuola Secondaria
con gli obiettivi di: riflettere sui valori della democrazia, libertà, unità, spirito patriottico, sacrificio della vita;
approfondimento sulle vicende Risorgimentali in Romagna e su alcuni protagonisti russiani; conoscere le
caratteristiche della Resistenza e riflettere sull'importanza che ha avuto nella storia del nostro paese;
approfondire la conoscenza della resistenza in Romagna e dei protagonisti locali di questo fenomeno;
conoscere testimonianze e documenti del tempo; conoscere le armi usate durante la seconda guerra
mondiale per riflettere sull’assurdità di ogni violenza e di ogni guerra.
Attività: visione di un film sull'argomento; visita ai cippi commemorativi della Resistenza sul nostro
territorio; laboratorio in classe “Tecnologia per distruggere”; approfondimento sulla figura di Don Minzoni;
presentazione del contesto storico risorgimentale a Russi e delle figure di D.A. Farini, L.C. Farini e A.
Baccarini; incontro con le autrici del libro “Russi- Voci del Risorgimento” e consegna di una copia ad alunno
Durata: novembre 2012, maggio 2013 tot. 28h (di cui 18 di incontri con esperti)
Esperti: membri volontari dell'ANPI (Bolognesi, Facchini, Melandri), volontari della PRO LOCO (Maria Toni,
Riccardo Morfino), Sindaco Retini per consegna libro
“ELLE COME LEGALITA’” coinvolge tutti gli alunni delle classi 3^ della Scuola Secondaria con le finalità
di:
- promuovere la legalità in tutti gli aspetti della vita sociale, economica, politica
con gli obiettivi di:
conoscere i documenti legislativi basilari e i propri “diritti di fanciullo”
conoscere l’evoluzione storica di mafia/camorra/‘ndrangheta e gli attentati più recenti
conoscere realtà di lotta e successo contro mafia e criminalità
imparare a discernere tra giusto e ingiusto, legale e illegale
acquisire atteggiamenti e comportamenti di rifiuto dell’omertà, del bullismo dei metodi di prevaricazione
e di sfruttamento
- elaborare un pensiero critico personale e saperlo esporre e argomentare oralmente e per iscritto
-
- riconoscere la legalità nei propri gesti quotidiani
- riconoscere le forze dell’ordine come difensori della libertà e dei diritti di ogni cittadino
Attività:
Il progetto si articola su diverse aree disciplinari:
Educazione Civica/ Storia: Costituzione Italiana, Convenzione dei Diritti del Fanciullo, Dichiarazione
universale dei diritti dell’uomo (approfondimento su alcuni articoli), leggi antimafia, associazioni che
lottano contro la mafia; evoluzione storica di mafia/camorra/‘ndrangheta e gli attentati più recenti
Italiano:
-
lettura e commento di testi sulla criminalità mafiosa in Italia (Sciascia, Saviano, altri);
il quotidiano in classe (analisi di articoli con esempi di legalità/illegalità su vari temi: ecomafie, illegalità
su internet, morti bianche, sfruttamento minori, corruzione);
- visione di film come “I cento passi”, “Alla luce del sole”,
- Visione di documentari su esperienze concrete di lotta, eroi contemporanei come “Io ricordo”.
- Visione della riduzione teatrale “I ragazzi della via Pal” (in aula magna)
Italiano/Geografia: approfondimento su “Legalità e commercio” .
-
Il progetto “Libera terra” con le Cooperative nate sui beni confiscati in Sicilia e la distribuzione nei
supermercati;
- Il commercio equo e solidale (es. Bottega del Mondo di Russi, prodotti nei supermercati)
Italiano/Geografia/Storia: approfondimento su “Legalità e lavoro”
-
-
minori e lavoro nel mondo, lavoro minorile dopo la Rivoluzione industriale
lavoro nero, sfruttamento degli immigrati, precarietà
morti bianche, sicurezza sul lavoro
Metodologie usate:
lezioni frontali, brainstorming, ricerche individuali e per piccoli gruppi, commento/dibattito su attualità, film,
documentari e letture, intervento di esperti, visione di uno spettacolo teatrale, realizzazione di cartelloni o
presentazione in Power Point, testi scritti.
Durata: intero anno scolastico per 36 ore
Esperti: magistrato o testimone di giustizia o esperto di costituzione con il contributo dell’assessorato
all’istruzione del Comune di Russi; “Compagnia delle Spille” per spettacolo teatrale; Polizia delle
Comunicazioni del Comando di Ravenna.
“Aggregazione e bullismo” coinvolge le classi 2^ A, B, C, D della Scuola Secondaria di I grado con gli
obiettivi di: riflettere sulle tematiche e sui problemi della convivenza civile e della socializzazione, in
particolare sull’aggregazione giovanile, il fenomeno del bullismo, il coraggio di opporsi alle ingiustizie, la
lealtà, l’amicizia e il concetto di bene comune; comprendere le conseguenze delle proprie azioni all’interno di
un gruppo.
Attività: lezioni frontali con lettura di testi mirati e dibattito, confronto storico-letterario tra passato e
presente inerente alle tematiche, eventuale visione di film, incontro con i Carabinieri sulle problematiche
giovanili, visione di “I ragazzi della via Pal” (adattamento teatrale), elaborazione di testi riflessivi, prove di
comprensione ed analisi o creative.
Solo per la classe 2^A: applicazione del Metodo Feuerstain da parte dell’insegnante di Lettere Moretti, in ore
spalmate durante l’anno).
Durata: da febbraio a marzo 2013 10h
Esperti: Carabinieri di Russi, Compagnia delle Spille di Bologna
“Meno peso alla mia spesa” coinvolge le classi 3^ A, B, C, D della Scuola Secondaria di I grado con gli
obiettivi di: conoscere le problematiche globali in tema d’impronta ecologica e “sviluppo insostenibile”;
riflettere su cosa significa consumare in maniera sostenibile, preservare le risorse naturali, economizzare
l’energia, ridurre l’inquinamento e l’accumulo di rifiuti; attivare comportamenti eco-sostenibili a basso
impatto ambientale; modificare i propri stili di consumo in particolare nella spesa e nell’alimentazione e
diventare eco-consumatori.
Attività:
trattazione della sezione “Una Terra per tutti gli uomini” del libro di testo di Geografia: civiltà globale,
sostenibilità ambientale, bisogni e diritti fondamentali, necessità di un’economia più giusta; analisi delle
buone pratiche per consumare meno;
- condivisione delle esperienze e riflessioni degli alunni;
- visione del video “Terra” di Olmi o altro documentario/film sul tema, dibattito; recensione e/o relazione
scritta;
- laboratorio “Meno spesa alla mia spesa” con Hera – La grande macchina del tempo: i ragazzi divisi in
squadre cercheranno di realizzare nel minor tempo possibile una spesa a basso impatto ambientale (se
confermato);
- uscita al Supermercato Coop di Russi per partecipare al laboratorio “Promise” di Sapere Coop: in una
sorta di caccia al tesoro tra le etichette i ragazzi cercheranno i marchi con certificazione eco-sostenibile
(se confermato ).
Durata: da novembre 2012 a gennaio 2013, per 14ore
-
Esperti: Coop Adriatica, Hera
“Educazione stradale” coinvolge le classi 3^,4^, 5^ della Scuola Primaria e le classi 1^, 2^,3^ A, B, C,
D, E della Scuola Secondaria con gli obiettivi di:
Conoscere l’organizzazione sociale che appartiene al contesto di vita del ragazzo.
Conoscere le regole e le norme della vita associata, riferite alla strada.
Identificare la strada come spazio comune, quindi di tutti.
Riconoscere la funzione e il valore della segnaletica stradale e delle figure professionali che
tutelano la sicurezza stradale.
•
Acquisire i comportamenti corretti sia come pedoni che come utenti di biciclette e ciclomotori.
•
Conoscere le norme di conduzione dei mezzi meccanici (bicicletta e ciclomotore).
•
Acquisire la consapevolezza nei confronti di atteggiamenti negativi che possono prendere il
sopravvento nel rapporto uomo-macchina: istinto di potenza, mitizzazione del mezzo meccanico
•
Continuità del percorso educativo
Attività:
- Lezioni frontali (in classe e/o in aula magna) con insegnanti e operatori di Polizia Municipale ed altri
esperti.
- Esercitazioni per mezzo di quiz.
•
•
•
•
Prove pratiche: giochi in classe, percorsi a piedi, percorsi in bicicletta;
Realizzazione di disegni su temi inerenti la sicurezza nella circolazione stradale.
Partecipazione al concorso Sicurezza Stradale indetto dalla Polizia Municipale e da Lions Club di
Russi, mediante realizzazione di elaborati grafico-pittorici (marzo/aprile 2013)
Durata: intero anno scolastico in momenti diversi a seconda dell’ordine di scuola e delle classi.
-
Esperti: agenti di Polizia Municipale, esperti ASP
“Concorso sulla SICUREZZA STRADALE”
coinvolge tutte le classi 3^ della secondaria con gli obiettivi di:
- saper analizzare un argomento per individuarne i punti forza
- saper compiere un semplice percorso progettuale
- conoscere la struttura compositiva di un manifesto grafico
- superare i concetti stereotipati nel pensiero e nella rappresentazione grafica
- portare i ragazzi a ragionare e a confrontarsi sul comportamento stradale, al fine del raggiungimento di
una consapevolezza del concetto di sicurezza per sé e gli altri.
Ha inoltre le finalità di sensibilizzare gli alunni verso atteggiamenti di:
- sicurezza per sé e per gli altri
- il rispetto delle regole sociali come educazione alla Convivenza Civile ed alla costruzione di una propria
identità sociale
Attività:
PROCESSO PROGETTUALE (da svolgersi nelle singole classi)
- brainstorming sul concetto di sicurezza sulla strada
- analisi del titolo proposto
- compilazione scheda progettuale con indicazioni tecniche ed operative
- realizzazione bozzetti
- individuazione di un bozzetto da sviluppare, operando le modifiche necessarie per giungere all’idea
compositiva finale
- realizzazione elaborato finale a piccolo gruppo
Durata: marzo / aprile 2013 8 ore per ogni classe.
Referenti e promotori: Vice Comandante Stefano Bravi della Polizia Municipale di Russi, referente del
Lions Club di Russi-
INTERCULTURA E MONDIALITA’
REFERENTE: Diana Raccagni
“Tutto il mondo è paese” coinvolge tutte le classi dei plessi dell’Istituto Comprensivo
OBIETTIVI:
•
Accogliere alunni stranieri in situazioni di emergenza
•
fornire agli alunni stranieri un supporto comunicativo di base
•
favorire l’apprendimento della lingua italiana
•
favorire la socializzazione degli alunni stranieri con gli altri alunni ai fini dell’integrazione
Modalità di attuazione:
•
•
•
•
attività di osservazione dell’alunno straniero in collaborazione con mediatori culturali per
individuare caratteristiche e bisogni
laboratori di alfabetizzazione italiano L2
interventi di sussidio ed ausilio allo studio per alunni stranieri con un percorso scolastico
difficile
laboratori: letture, produzioni individuali e di gruppo, balli, musiche da presentare
durante la giornata multietnica
I laboratori di Italiano L2 sono realizzati durante l'intero anno in orario scolastico e/o extrascolastico
pomeridiano con finanziamento Ministeriale per forte flusso migratorio e dalla LR 12/03e condotti da docenti
con ore aggiuntive di insegnamento nella Scuola Primaria e Secondaria di I grado.
Altri laboratori gratuiti sono realizzati grazie alla collaborazione di volontari per accogliere in situazione di
emergenza alunni stranieri.
Esperti: mediatori culturali, educatori, ex docenti volontari
“Giornata multietnica” coinvolge le classi della Scuola dell’Infanzia, della Primaria e di tutte le
classi 1^ e 2^della Secondaria. Ha gli obiettivi di favorire la socializzazione degli alunni stranieri
con gli altri alunni, migliorare l’integrazione scolastica, far conoscere tradizioni e costumi dei vari
Paesi europei e nel mondo.
Modalità di attuazione: l’iniziativa si svolgerà in Piazza Farini il 24 aprile 2013. Sono previsti:
Laboratori di attività musicale ed espressiva (canti, balli, letture di alcuni paesi di provenienza dei ragazzi
(Scuola dell’infanzia, Scuola Primaria e Scuola Secondaria di I° grado)
Laboratori di attività espressive
giornata (Scuola Secondaria )
con produzione di racconti, poesie, riflessioni
da leggere
Mostra della Pace presso ex Chiesina in Albis in Piazza Farini o ex Macello
durante la
Rapporti con altre Istituzioni: Comune di Russi, Provincia di Ravenna, Centro Paradiso, Casa delle
Culture, Ass.ne Amici del Mozambico, Ass.ne Commercio Equo Solidale, Ass.ne LIFE , Ass.ne “Mato Grosso
LINGUA STRANIERA E GEMELLAGGIO
REFERENTI: Raccagni Diana, Curatolo Maria C., Corelli Grappadelli Elena
FINALITA':
Avvicinare gli alunni ad alcuni aspetti di civiltà di Paesi di lingua anglosassone (classi 1^, 2^, 3^) e
spagnola (classi 1^), aiutandoli a comprendere la varietà e la ricchezza culturale
Potenziare e consolidare l'uso della lingua inglese classi (1^, 2^, 3^) e della lingua spagnola (classi
1^)
Offrire agli alunni una prima esperienza di contatto e scambio con persone di lingua
anglosassone
o con persone di lingue europee utilizzando la lingua inglese come lingua
veicolare (classi 1^, 2^, 3^)
Stimolare l'uso personale e creativo della lingua
Favorire l’autostima degli allievi per migliorare le prestazioni orali in lingua inglese e affrontare con
maggior sicurezza il passaggio alla Scuola Secondaria di II Grado
“A PASSPORT TO THE WORLD” coinvolge tutte le classi della Secondaria:
1^ A, B,C, D, E della Scuola Secondaria di I° grado
2^ A, B,C,D della Scuola Secondaria di I° grado
3^ A, B,C, D, della Scuola Secondaria di I° grado
OBIETTIVI:
•
•
•
•
•
Arricchire il lessico
Conoscere usi e costumi dei paesi di lingua anglosassone
Consolidare le abilità di base
Fare conoscenza con le persone che interverranno dialogando in lingua inglese
Conoscere aspetti particolari della cultura e delle civiltà anglosassoni
Attività: lezioni frontali in classe dell’insegnante madrelingua in compresenza con il docente curricolare;
uso ed analisi di testi orali e scritti; conversazioni guidate; simulazione di un test per la certificazione delle
competenze in lingua inglese;
Partecipazione allo scambio giovanile estivo a Beaumont
Durata: 40 ore ( 10 ore per ogni classe 3^ col docente madrelingua) da febbraio ad aprile in orario
scolastico; da fine luglio al 15 agosto in orario extrascolastico
Esperto: da definire per 40 ore con contributo Lions
Rapporti con altre Istituzioni: Scuola di lingua prescelta per la selezione del docente madrelingua;
Comune di Russi; Comitato di Gemellaggio di Russi per lo scambio giovanile estivo.
“DE VIAJE POR EL MUNDO HISPANO” coinvolge tutti gli alunni delle classi 1^ della Scuola Secondaria
di I° grado con gli obiettivi di:
Avvicinare
gli
alunni
ad
alcuni
aspetti
di
civiltà
di
alcuni
paesi
di
lingua
spagnola, aiutandoli a comprendere la varietà e la ricchezza culturale
- Offrire agli alunni una prima esperienza di contatto e scambio con persone di lingua Spagnola
Attività: presentazione di materiali audiovisivi e strumenti musicali, creazione di elaborati, completamento di
questionari.
Durata: febbraio – marzo 2013 per 10/20 ore
Esperto: lezioni in classe di madrelingue: Marimar Saez Recuero Nidia Contreras, Graciela Anabel Rodriguez
(da confermare), Maday Tariche (da confermare)
LETTURA E LINGUAGGI ESPRESSIVI
REFERENTI: Giuliana Valgimigli, Federica Moretti
FINALITA’ GENERALI DEL PROGETTO:
•
•
•
stimolare il piacere di leggere,
conoscere e utilizzare diverse modalità espressive,
sviluppare la capacità progettuale, di giudizio e la creatività
“Ciak si legge” coinvolge gli alunni di tutte le 13 classi della Secondaria di Primo Grado con gli obiettivi di:
stimolare il piacere di leggere, promuovere una lettura e un ascolto più attenti e approfonditi dei testi
storico-letterari, arricchire le preferenze narrative, potenziare l’amore per la lettura e il teatro.
Attività: lettura e ascolto di testi storico-letterario con riflessione inerente alle tematiche proposte e agli
argomenti studiati; Torneo di lettura con giochi a squadre che si sfidano rispondendo a quesiti sui libri letti.
Durata: da novembre 2012 a maggio 2013
Esperti: lettrici volontarie, biblioteca comunale, animatore torneo di lettura
Rapporti con il territorio: Comune di Russi, Biblioteca
APPROFONDIMENTI DISCIPLINARI
REFERENTI: F.S. POF Bacchetti Barbara, Buccioli Barbara, Verità Raffaella
FINALITA’:
-
approfondire gli argomenti svolti con attività di ricerca, laboratori o visite
sviluppare negli alunni interessi specifici
potenziare le eccellenze
utilizzare metodologie didattiche diversificate per favorire l’acquisizione di concetti essenziali
far conoscere luoghi di interesse storico artistico presenti nel territorio circostante
affinare le abilità grafo-motorie
riutilizzare creativamente i materiali di recupero
ri-creare e/o agire operativamente in contesti di vita ormai scomparsi
“Visita alla mostra LIBRI MAI MAI VISTI” coinvolge tutte le classi 1^ della Secondaria con gli obiettivi
di avvicinare i ragazzi al mondo dell’arte in modo ludico ed aiutarli a comprendere come la creatività sia
prerogativa imprescindibile per la realizzazione di un oggetto originale, non stereotipato e pertanto
espressione della personalità di chi lo realizza.
Attività: visita alla mostra con l’ideatore del concorso internazionale g. Zauli; osservazione e manipolazione
di libri; brainstorming sul concetto di libertà creativa; domande e realizzazione di un personale “libro
d’artista”
Durata: 2 ore per classe ( dicembre –gennaio)
Esperto: Gianni Zauli (organizzatore del concorso internazionale); collaborazione con il Comune di Russi
“CHIMICAMENTE: SCIENZE IN LABORATORIO!” coinvolge tutte le classi 2^ della Secondaria con gli
obiettivi di:
saper riconoscere caratteristiche quantitative e qualitative,
saper confrontare oggetti e fenomeni,
saper osservare come varia nel tempo un fenomeno
saper collegare le conoscenze alle osservazioni effettuate
saper raccogliere dati, ordinarli, rappresentarli graficamente e interpretarli,
saper descrivere un fenomeno o un’esperienza attraverso immagini, rappresentazioni grafiche,
relazioni scritte, uso di modelli,
LA SCIENZA NEL PIATTO:
saper effettuare l’analisi di alcuni principi nutritivi,
saper riconoscere aromi e colori nei cibi,
saper utilizzare i lieviti
LA SCIENZA DI TORRICELLI
conoscere il concetto di pressione, pressione idrostatica e pressione atmosferica,
saper dimostrare la presenza della pressione atmosferica,
saper ricostruire l’esperienza di Torricelli per misurare la pressione atmosferica
Attività: esecuzione di due laboratori didattici per classe con l’utilizzo di strumenti per l’analisi chimica
degli alimenti e di strumenti sulla fisica dei fluidi;
-
La scienza nel piatto (Chimica), La scienza di Torricelli (Fisica)
Durata: 4 ore per ogni classe ( da dicembre a gennaio 2013)
Esperto: Lombardi Mauro
“Visita alla mostra: DA BOTTICELLI A MATISSE” Verona e luoghi legati a Romeo e Giulietta”
coinvolge le classi 3^ A, B, C e D della Secondaria con gli obiettivi di visitare un museo come strumento di
conoscenza, approfondimento e formazione. Dal libro…all’opera reale:
- avvicinamento ad opere di alto livello artistico
- conoscere, attraverso la visione diretta delle opere esposte, le caratteristiche pittoriche di varie personalità
dell’arte
- creare le condizioni favorevoli per ampliare e consolidare le proprie conoscenze
- maturare la capacità critica e comprendere l’importanza formativa dell’espressione personale
- acquisire l’importanza della visita al museo come luogo di ricerca, studio e formazione di sé
- comprendere, attraverso la visita guidata, come la conoscenza di contesti storici, del vissuto degli artisti,
degli intenti artistici, contribuiscano in modo determinante alla comprensione dell’opera
- “misurarsi” con un linguaggio specifico ed una figura esterna all’ambito scolastico
- fare della visita un momento di riflessione sull’interazione tra Arte e Storia.
- vivere la visita alla città come luogo di fruizione diretta della storia e della cultura di una società
- conoscere personaggi e luoghi legati alla letteratura: Giulietta e Romeo
Attività in Lettere, Storia, Arte di preparazione e di successivo consolidamento e/o verifica, lettura di
alcune parti del testo teatrale “Romeo e Giulietta”, approfondimento sulla storia risorgimentale del territorio,
visita guidata da personale interno al museo, particolare attenzione alle opere inerenti al programma di
Storia dell’Arte delle classi coinvolte; visita della città di Verona
Durata: 19 marzo 2013 (3^A e 3^C), 20 marzo 2013 (3^B e 3^D)
Esperti: “Linea d’ombra”
“La lattuga itinerante - “Rural Times” coinvolge la classe 3^C della secondaria con gli obiettivi di:
* ridurre il disagio scolastico e migliorare il clima di classe con un progetto che sviluppa la collaborazione
e insegna la pazienza
*approfondire argomenti di Geografia e Italiano: la salvaguardia del territorio rurale, il riuso degli oggetti per
ridurre i rifiuti, il quotidiano e l’articolo di giornale
* sviluppare conoscenze e competenze interdisciplinari
* valorizzare le abilità pratiche nei ragazzi poco motivati allo studio
* potenziare le eccellenze in campo linguistico/espressivo
Attività: Orto:Intervento di un esperto (nonno o altro ortolano) per presentare caratteristiche di ortaggi e
fiori, tecniche e tempi di semina, trapianto e raccolto
Progettazione personale di ogni alunno; preparazione materiale necessario
Laboratorio per realizzare un mini orto/giardino in cassetta di legno (con decori e materiali di recupero): una
per ogni alunno.
Il quotidiano: le regole di un buon articolo. La struttura del giornale.
Incontro con una giornalista, mamma di un ‘alunna: i segreti del mestiere.
Redazione “Rural times” per adesione al concorso della Giunti promosso dal Ministero delle Politiche Agricole
alimentari e forestali: scelta degli argomenti da trattare, individuazione dei giornalisti e dei fotografi, scrittura
dei testi e realizzazione disegni a casa (un articolo sull’esperienza dell’orto), correzione dell’insegnante e
assemblaggio dei pezzi (invio entro 15 dicembre 2012).
Durata: novembre - dicembre 2012 e aprile/ maggio 2013
Esperti: Volontari della pro –loco; collaborazione gratuita di genitori o nonni degli alunni
“Arte in gioco!” coinvolge 71 alunni delle classi 1^ A, B, C della Scuola Secondaria con gli obiettivi di:
- recuperare/consolidare/potenziare il programma di Arte e Immagine;
- utilizzare il “gioco” come mezzo per stimolare la memoria, la curiosità e l’interesse nei confronti dell’arte;
- favorire lo sviluppo della formazione di sé,
- saper individuare, conoscere, memorizzare i vari elementi e le caratteristiche del Codice del Linguaggio
Visivo (colore, forma, superficie, textures, spazio, linea, segno, ecc.);
- imparare ad osservare per comprendere;
- conoscere le sostanziali differenze delle principali Forme d’Arte (pittura, scultura, architettura, Land Arte,
Performance, ...);
- saper individuare, conoscere, memorizzare i vari Generi Pittorici;
- intraprendere semplici percorsi di Lettura dell’immagine (pittorica, scultorea, fotografica, ecc.);
-conoscere, comprendere e rispettare il patrimonio artistico visivo contemporaneo e passato; - conoscere il concetto di Bene Culturale e Patrimonio dell’Umanità.
Modalità di attuazione: gioco strutturato a squadre come veicolo di recupero/consolidamento per i più
deboli; naturale costituzione, nel corso del gioco-sfida, di leader positivi all’interno del gruppo classe;
fruizione di numerose immagini relative all’arte ed alla comunicazione visiva; giochi a quiz (risposta aperta,
scelta multipla e non) sugli argomenti del programma, con percorsi strutturati in un crescendo di difficoltà;
verifica orale in itinere delle conoscenze acquisite nel corso dell’anno.
Durata: 4 ore per ogni classe – maggio 2013 (ultime due lezioni curricolari)
“Una scuola a colori” coinvolge 67 alunni delle classi 3^ A, B, C della Scuola Secondaria con gli obiettivi
di:
prendere coscienza di come la progettazione costituisca la fase primaria e fondamentale al fine di
realizzare un oggetto valido dal punto di vista funzionale ed estetico.,
- prendere coscienza di come nuovi materiali possano fungere da supporto,
- conoscere e sperimentare nuove tecniche espressive-decorative,
- esercitare la manualità, soprattutto per quanto riguarda la decorazione,
- consapevolezza del valore estetico-decorativo del fare arte,
- prendere consapevolezza delle proprie abilità tecnico-espressive
- saper lavorare in team per affrontare e portare a compimento un progetto comune
Modalità di attuazione:
-
illustrazione delle possibilità applicative delle tecniche, esplicazione fasi preparatorie e corrette modalità
operative, esercitazioni per l’acquisizione di una sufficiente buona manualità grafica e per le possibilità
applicative di materiali e colori, realizzazione di oggetti quale verifica e autovalutazione delle abilità acquisite.
Durata: in itinere
“Avviamento allo studio del latino” coinvolge uno o due gruppi di alunni che ne fanno richiesta delle
classi 3^ della Scuola Secondaria di I grado con gli obiettivi di potenziare le competenze lessicali e
sintattiche in lingua italiana per favorire un approccio corretto alla lingua latina; conoscere gli elementi
basilari della fonetica latina; conoscere le fondamentali strutture morfologiche e sintattiche della lingua
latina; acquisire un metodo di lavoro strutturato e basato sul ragionamento.
Attività: lezioni frontali, esercizi di traduzione e analisi delle funzioni logiche; esercitazioni scritte o orali.
Durata: da novembre 2012 a marzo 2013, 15 ore per ogni gruppo, in orario extrascolastico
“Potenziamento disciplinare: matematica e lingue straniere” coinvolge le classi 3^ della scuola
Secondaria con le finalità di favorire il processo di apprendimento; favorire momenti di maggiore
socializzazione in ambiti più ristretti; stimolare l’autovalutazione del proprio livello di competenze; affrontare
nuovi argomenti per rendere più agevole l’inserimento nella scuola secondaria di secondo grado; potenziare
il metodo di studio
Attività: lezioni frontali con gruppi di livello omogeneo, approfondimento di parti del programma mediante
esercitazioni supplementari di espansione, ricerca, collegamento interdisciplinare; esecuzione di attività ed
esercitazioni supplementari per argomenti non trattati a classe intera; utilizzo del computer per stimolare
esercitazioni interattive di comprensione; utilizzo di materiali supplementari al libro di testo: fotcopie, giornali
e riviste, cartine, grafici, informazioni contenute in siti internet.
Durata: da marzo a aprile 2013 in orario extrascolastico
EDUCAZIONE MUSICALE E MANIFESTAZIONI
D’ISTITUTO
Funzione Strumentale: Mele Filippo
“MANIFESTAZIONI PUBBLICHE DELL’ISTITUTO”
La Scuola prende parte alle varie iniziative proposte dall'Amministrazione Comunale, da Enti ed
Associazioni nell'intento di realizzare i seguenti obiettivi
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
collaborare con il Comune e le Associazioni culturali locali
sviluppare nelle famiglie un atteggiamento positivo verso la scuola, intesa come principale istituzione
educativa con la quale interagiscono le altre agenzie presenti sul territorio
promuovere negli allievi la consapevolezza di quanto sia importante la memoria storica
sviluppare negli allievi il senso di appartenenza al territorio
rendere visibile alla cittadinanza alcune delle attività che si svolgono nella scuola
CALENDARIO DELLE MANIFESTAZIONI
Commemorazione dei Caduti a Godo
Commemorazione dei Caduti a San Pancrazio
Giochi Sportivi Studenteschi – Corsa Campestre fase distrettuale
Giochi sportivi, fase distrettuale (i migliori tempi)
premiazione “Un poster per la Pace” il 01 dicembre 2012, a cura del Lions Club di Russi
commemorazione liberazione di Russi
Giochi Sportivi Studenteschi – Corsa Campestre fase provinciale (da definire)
A dicembre “Auguri di Buon Natale ai genitori” in tutti i plessi scolastici
Opera Domani al Teatro Alighieri
24 aprile 2013 Festa della Multicultura e inaugurazione mostra “La mia scuola per la pace”
25 aprile 2013 Anniversario della liberazione: canti e poesie delle classi 5^
Giugno 2013 Giornata dello Sport della Scuola Secondaria (da confermare)
Giugno 2013 “Feste di fine anno scolastico” nei plessi di Godo e San Pancrazio, dell’Istituto della
scuola Secondaria e Primaria di Russi
altre manifestazioni in collaborazione con l’Ente Locale, come la consegna della Costituzione
Italiana agli alunni delle 5^ classi della scuola primaria da parte del Sindaco
INFORMATICA E MULTIMEDIALITA’
FUNZIONE STRUMENTALE: CLAUDIO SERAFINI
Soggetti coinvolti:
-
tutte le classi della scuola primaria di Russi, Godo e S.Pancrazio e della secondaria di I°;
tutti i docenti facenti parte della commissione Informatica e Multimedialità e tutti i docenti che usano
le nuove tecnologie
Obiettivi:
1. Acquisire conoscenze di base relative all’uso delle nuove tecnologie informatiche:
2. Usare programmi di videoscrittura (Word), di disegno (Paint), di presentazione (Power Point), di
calcolo (Excel), di visione satellitare (Google Hearth), di composizione musicale
3. Utilizzare al meglio la rete utilizzando al meglio un motore di ricerca.
4. Utilizzare un software di editor video free. (Moovie Maker o simile)
Attività:
-il progetto si articola in laboratori per i singoli plessi con attività a piccoli gruppi durante le contemporaneità
e a classe intera.
- Si sfrutterà anche l’iniziativa di “Progetto logo di sede e di Istituto” per portare a definire un piccolo
elaborato grafico da utilizzare come simbolo della scuola.
Durata: intero anno scolastico
EDUCAZIONE MOTORIA
REFERENTI: FRANCA ZACCARIA, SABRINA SANTOLINI
I presenti progetti nascono dalla consapevolezza che l’attività ludico-motoria costituisce un’azione educativa
che
- concorre in modo significativo alla corretta formazione di ciascun individuo,
- determina apprendimenti capaci di trasformarsi in costume di vita,
- che sviluppa l’abitudine al moto, all’ordine fisico e morale, sia sotto l’aspetto fisico che mentale.
Obiettivo fondamentale delle iniziative programmate è quello di far sì che tutti gli alunni acquisiscano
capacità relazionali molto importanti nella formazione personale, attraverso attivita’ costruttive di gruppo,
nelle quali si rispettano i ruoli, si accettano le regole e si valutano le proprie capacità.
Modalità: le diverse attivita’ hanno prevalentemente un carattere ludico, polivalente e partecipativo. Il gioco
sarà strumento di apprendimento e di partecipazione collettiva attraverso la quale si perseguiranno obiettivi
didattico/educativi di alto valore.
“Giochi sportivi studenteschi - Corsa campestre” coinvolge 15 alunni selezionati delle classi 2^ e 3^
della Scuola Secondaria con gli obiettivi di:
- comprendere e sperimentare il valore dello sport, del confronto e della competizione,
- favorire le relazioni interpersonali improntate alla collaborazione, alla lealtà sportiva, al rispetto delle
diverse capacità;
- sviluppare una coscienza critica rispetto ai falsi modelli sportivi: atleti, tifosi, allenatori;
- avere consapevolezza delle proprie competenze motorie e dei propri limiti;
- conoscere le regole, utilizzare tecniche e tattiche negli sport individuali.
Attività: lezioni frontali, dialoghi, dibattiti, riflessioni, autogestione e gestione di un gruppo, gare da svolgersi
in varie fasi (di classe, di Istituto, Distrettuale, Provinciale …)
“Giornate dello sport” coinvolge tutte le classi della Scuola Secondaria con gli obiettivi di:
- comprendere e sperimentare il valore dello sport, del confronto e della competizione,
- favorire le relazioni interpersonali improntate alla collaborazione, alla lealtà sportiva, al rispetto delle
diverse capacità;
- sviluppare una coscienza critica rispetto ai falsi modelli sportivi: atleti, tifosi, allenatori;
- avere consapevolezza delle proprie competenze motorie e dei propri limiti;
- conoscere le regole, utilizzare tecniche e tattiche negli sport individuali.
Modalità di attuazione: lezioni frontali, dialoghi, dibattiti, riflessioni, autogestione e gestione di un gruppo,
assunzione di vari ruoli (arbitro, segnapunti, insegnante/allenatore) gare di classe, tornei e gare di fine anno,
eventuali lezioni frontali da parte di esperti esterni.
Durata: 3 mesi circa, nel II quadrimestre, in orario scolastico ed extrascolastico, per 50 ore totali.
Esperti e collaboratori: collaborazione gratuita di docenti in pensione, eventuale partecipazione esterna di
esperti, Comune di Russi per fornitura premi, ASL per servizio di assistenza medica e ambulanza, S.S. Calcio
Russi per eventuale predisposizione del campo di gara.
“Gara del cerchio” coinvolge i 239 alunni delle classi 1^ e 2^ e 3D della Scuola Secondaria con gli
obiettivi di:
- interiorizzare il fair play come modo di vivere lo sport
- comprendere e sperimentare il valore dello sport, del confronto e della competizione,
- favorire le relazioni interpersonali improntate alla collaborazione, alla lealtà sportiva, al rispetto delle
diverse capacità;
- sviluppare una coscienza critica rispetto ai falsi modelli sportivi: atleti, tifosi, allenatori;
- avere consapevolezza delle proprie competenze motorie e dei propri limiti;
- conoscere le regole, utilizzare tecniche e tattiche negli sport individuali.
Modalità di attuazione: lezioni frontali da parte di esperti esterni, dialoghi, riflessioni e commenti,
autogestione e gestione di un gruppo, assunzione di vari ruoli (segnapunti, allenatore, tifoso; eventuale
partecipazione ai Giochi Sportivi Studenteschi, gare di classe, gare di fine anno.
Durata: un mese circa In orario scolastico ed extrascolastico, per 39 ore (3X13)
Esperto: istruttore della Palestra Lucchesi di Faenza .