File - FEDERGOLF EMILIA

Commenti

Transcript

File - FEDERGOLF EMILIA
•••
10
il Resto del Carlino SABATO 31 MAGGIO 2014
In collaborazione con
APT Servizi
& dintorni
EMILIA ROMAGNA BOOM
I CIRCOLI EMILIANI, nonostante
il conclamato momento di crisi
che coinvolgerà in oltre 70 circoli
italiani, è nata dal nostro comitato. Inoltre siamo stati tra i pionieri di Progetto Scuola che continuiamo a portare avanti con convinzione incentivando l’attività
giovanile».
Quali le iniziative a livello regionale?
«Abbiamo avuto un’edizione straordinaria della Fiera del Golf a
Parma, in occasione di Mercanteinfiera, e abbiamo acquistato il
terzo gonfiabile con il quale faremo le promozioni nelle piazze e
nelle fiere. La possibilità di provare, per chiunque sia di passaggio
durante una manifestazione che
non ha nessuna attinenza con il
golf, ha riscosso notevole succes-
Il lavoro tra i banchi
«Siamo stati tra i pionieri
del Progetto Scuola: lo portiamo
avanti con convinzione»
Nelle piazze e nelle fiere
«L’acquisto di un terzo
gonfiabile ci permetterà
di fare ulteriore promozione»
Andrea Ronchi
· Bologna
COME AVVIENE da otto anni ricomincia il settimanale appuntamento con Carlino Golf, la pagina
dedicata allo sport della pallina
con le fossette. Abbiamo incontrato Stefano Frigeri, presidente del
comitato regionale di Federgolf,
che da sempre supporta l’iniziativa editoriale.
«Il lavoro fatto in questi anni ha
dato ottimi risultati. L’Emilia Romagna, anche grazie a questa pagina, è diventata la terza forza per
numero di golfisti del Belpaese».
che attanaglia il Paese, riescono a
mantenere inalterata la qualità
dei servizi offerti. Inoltre, con lodevoli iniziative, promuovono il
nostro sport facendo capire, seppur non senza fatica, come oggi il
golf sia accessibile a tutti.
«I golf club stanno facendo un lavoro straordinario con variegate
iniziative che offrono opportunità di gioco per tutte le tasche ed
età. Noi, anche attraverso questa
pagina, cerchiamo di dar loro tutto il supporto necessario — continua Frigeri —. Stiamo anche lavorando con grande sinergia con gli
altri comitati e via Tiziano, a Roma sede della Federazione, mettendo in atto strategie comuni mirate all’aumento del numero dei
golfisti».
Può fare qualche esempio?
«Certo. La gara ‘road to Pro Am’
che permetterà ai vincitori della finale nazionale di giocare l’evento
di apertura dell’Open d’Italia e
«Siamo la terza forza del paese
grazie alla passione dei circoli»
Frigeri Il presidente regionale della federazione soddisfatto del movimento
INFORMAZIONI E DOMANDE Se cercate una risposta ai vostri dubbi,
scrivete a: [email protected]
PROMOZIONE
A sinistra, golf in
spiaggia. Sopra,
Stefano Frigeri
‘Studenteschi’ a Cento Le due scuole di Bologna ai vertici delle classifiche cadetti e allievi
Sant’Alberto Magno e Fermi: gli istituti più bravi
· Bologna
IL 3 E 4 GIUGNO i giovani golfisti dell’Emilia Rogmagna prenderanno parte ai Campionati Sportivi
Studenteschi che andranno in scena a Padova. Teatro della manifestazione il prestigioso Golf Club La
Montecchia che vedrà confrontarsi ragazzi provenienti da tutta Italia.
L’Emilia Romagna sarà rappresentata da 16 alunni
che si daranno battaglia nella gara 18 buche per i golfisti e 18 buche putting green per i non golfisti. I
ragazzi saranno accompagnati da Carolina Ghiselli,
referente del progetto scuola e collaboratore dell’attività giovanile per la Federgolf regionale.
«Questa manifestazione è il naturale completamento dei giochi regionali che ci hanno dato grande soddisfazione — commenta Ghiselli riferendosi
all’evento di Cento dell’8 maggio —. Abbiamo avu-
to la partecipazione di oltre 100 ragazzi provenienti
da 14 scuole in una vera festa dello sport».
LA GARA era riservata ai ragazzi delle scuole medie
e superiori che hanno preso parte ai gruppi sportivi
studenteschi attivati all’interno delle rispettive scuole. La novità dell’edizione 2014 degli studenteschi è
stata la partecipazione di giocatori disabili che, accompagnati dai docenti di sostegno, hanno partecipato alla gara. L’Istituto Sant’Alberto Magno di Bologna ha preceduto la scuola media Vado Monzuno
e l’Istituto San Vincenzo di Ferrara nella categoria
cadetti mentre in quella allievi affermazione per il
Liceo Scientifico Fermi di Bologna davanti all’Istituto Sant’Alberto Magno e l’Istituto Scappi di Castel San Pietro.
a. r.
so».
IL COMITATO REGIONALE ha recentemente rinnovato il rapporto
con la regione mettendo in atto
un piano operativo per incentivare il settore che da sempre traina
l’economia della regione: «I numeri relativi al turismo golfistico
sono confortanti, con segni positivi delle presenze in ogni parte della nostra regione — conclude Frigeri —. Siamo da sempre all’avanguardia in ambito turistico e spesso abbiamo fatto scuola per ospitalità. A fine anno l’Italia ospiterà
l’International
Golf
Travel
Market, la più importante manifestazione mondiale legata al turismo golfistico. Oltre 600 operatori s’incontreranno nella splendida cornice di Villa Erba, nel Comasco, e noi arriveremo puntuali
per far conoscere quanto di buono la nostra regione è in grado di
offrire».
La buca della settimana Monte San Pietro, dal 1959
un club da serie A con tanti giocatori da Nazionale
· Bologna
IL GOLF CLUB Bologna è il circolo che ha fatto da
precursore alla disciplina del golf nella nostra regione. Fondato nel 1959 da un gruppo di amici che
condividevano la passione per il golf, il campo venne realizzato a Monte San Pietro, area che regala
scorci di rara bellezza e una brezza che mitiga la canicola estiva. Disegnato dallo studio anglosassone
Cotton & Harris, le 18 buche par 72 si snodano attraverso le ondulazioni e i dislivelli delle colline bolognesi.
SPETTACOLO Sopra, la
suggestiva buca numero 8
A sinistra, un momento di
festa al Golf Club Bologna
OGNI BUCA è incastonata da una fitta vegetazione
e, all’occorrenza, da un rough punitivo. Difficilmente la palla si trova alla stessa altezza dei piedi e
questo comporta la necessità di buoni rudimenti
tecnici per poter domare il campo. I green sono la
parte più insidiosa del percorso: in occasione delle
gare di maggior prestigio del calendario arrivano a
far registrare velocità da tour.
I FAIRWAY del circolo bolognese sono stati percorsi da molti giocatori che hanno segnato la storia del
golf del Belpaese. Il circolo vanta un’importante tradizione agonistica sia in ambito individuale che collettiva. Infatti per diversi anni il club è stato uno
dei pochi ad avere entrambe le squadre, quella maschile e femminile, in serie A oltre che ha prestare
diversi giocatori alla nazionale.
Il circolo, pur mantenendo il proprio prestigio, negli ultimi anni ha attuato una politica di grande
apertura.
Info: 051 969028. www.golfclubbologna.it.
a. r.

Documenti analoghi