Programmazione didattica annuale

Commenti

Transcript

Programmazione didattica annuale
Programmazione didattica annuale
anno scolastico 2014/2015
Docente: prof.ssa di Caprio Angela Maria
Materia di insegnamento: Scienze naturali
Classi : 3A e 3C
Risultati di apprendimento in termini di Competenze
➜ essere in grado di individuare nei processi di riproduzione cellulare e di riproduzione degli organismi
la base per la continuità della vita nonché per la variabilità dei caratteri che consente l’evoluzione degli
organismi viventi.
➜ acquisire i concetti di base per comprendere la trasmissione dei caratteri ereditari.
➜ acquisire la consapevolezza che tutte le informazioni per dare origine a nuove cellule sono contenute
nel DNA e che queste informazioni sono tradotte in proteine
.➜ saper interpretare i processi evolutivi che portano alla comparsa di nuove specie.
➜ comprendere come il successo evolutivo di una specie sia in relazione con il suo grado di adattamento
all’ambiente e con la sua capacità di modificarsi insieme ad esso.
➜ comprendere che il corpo umano è un’unità integrata formata da sistemi autonomi ma strettamente
correlati. Comprendere il ruolo di ciascun apparato nel corpo umano
➜saper mettere in relazione i diversi organi che compongono gli apparati e i sistemi con le rispettive
funzioni
➜ adottare uno stile di vita volto alla tutela dell'ambiente, alla tutela della propria persona con
l’adozione di uno stile di vita salutare ed alimentare in equilibrio con la fisiologia del corpo umano.
Modulo 1
La divisione cellulare. Ciclo cellulare - Mitosi - Meiosi
abilità
Distinguere cromatina e
cromosomi. Spiegare perché
ciascun cromosoma è costituito
da due cromatidi fratelli.
Descrivere il proceso mitotico
distinguendo gli eventi salienti
di ogni fase. Descrivere il
crossing- over evidenziando il
suo contibuto alla variabilità
genetica Spiegare la seconda
conoscenze
scansione temporale
Il ciclo cellulare e la sua
dall’ inizio dell’anno alla prima
suddivisione in fasi. Le fasi della settimana di ottobre
mitosi e quelle della meiosi. La
citodieresi nelle cellule animali e
vegetali.
Mitosi e meiosi a confronto
divisione meiotica
Modulo2
Mendel e genetica classica. Codice genetico e sintesi proteica
abilità
conoscenze
Distinguere un carattere
dominante da uno recessivo, un
gene da un allele. Distinguere
omozigote da eterozigote,
fenotipo da genotipo. Prevedere
le combinazioni alleliche
risultanti da un incrocio
costruendo il quadrato di Punnet.
Collegare la meiosi alla legge
dell’assortimento indipendente
dei caratteri.. Differenziare la
dominanza incompleta dalla
codominanza. distinguere
gli autosomi dai cromosomi
sessuali. Correlare la struttura
del DNA alla sua funzione.
Spiegare la relazione tra DNA e
proteine.
Le esperienze di Mendel e le
sue leggi. Le malattie genetiche.
Poliallelia. Dominanza
incompleta, codominanza,
pleiotropia, epistasi. Eredità
poligenica Eredità legata al
sesso.Composizione chimica
degli acidi nucleici.Modello
a doppia elica del DNA.
Duplicazione del DNA.Codice
genetico. Sintesi proteica
scansione temporale
dalla seconda settimana di
ottobre alla fine della seconda
settimana di novembre.
Modulo3
L’evoluzione. L’evoluzione secondo Darwin. Fattori che modificano la stabilità di una popolazione.
La selezione naturale.La teoria evolutiva e il concetto di specie. La speciazione.
abilità
Spiegare il legame tra
variabilità genetica all’interno
di una specie e la selezione
naturale. Spiegare in che
modo le mutazioni e la
ricombinazione intervengono
nel processo evolutivo. Spiegare
l’adattamento come risultato
della selezione naturale
Descrivere le modalità di
speciazione
conoscenze
La teoria della selezione
naturale. L’adattamento. Il
processo di speciazione
Modulo4
Il corpo umano: apparati e sistemi
scansione temporale
dalla terza settimana di
novembre alla fine del
quadrimestre
abilità
Descrivere l’organizzazione
strutturale del corpo umano.
Desrivere i diversi tipi di sistemi
ed apparati indicandone le
funzioni.
conoscenze
scansione temporale
I tessuti. Gli organi, i sistemi
Tutto il secondo quadrimestre
e gli apparati che formano il
corpo umano: cardiovascolare,
respiratorio,digerente,urinario,
linfatico e immunitario,
endocrino, riproduttore, nervoso.
Organi di senso
Metodologia: Strategie educative, strumenti e tecniche di lavoro, attività di laboratorio, attività di progetto.
Nello studio strumento indispensabile di riferimento sarà il libro di testo. Questo potrà essere integrato
con appunti del docente o con materiale scaricato da internet ( mappe, immagini, filmati) ; la lezione
sarà principalmente di tipo frontale ma dialogata per stimolare gli studenti al dialogo educativo, si
prevede l’utilizzo del laboratorio di scienze con frequenza diversa nel corso dell’anno ( da settimanale
a bisettimanale) in relazione agli argomenti svolti. Per i progetti nelle classi terze si fa riferimento alle
attività programmate e votate in sede di collegio docenti.
Strumenti e metodologie per la valutazione delle conoscenze e delle abilità e per il giudizio di
competenza.
Le verifiche di scienze naturali sono di natura orale e scritta anche se il voto è unico;le verifiche pertanto
saranno in numero di tre, tra scritto e orale, nel primo trimestre ed di quattro nel secondo quadrimestre.
Un momento di crescita importante sarà rappresentato dall’autovalutazione, gli alunni saranno invitati
a valutare con l’attribuzione motivata di un voto le loro prestazioni; qualora il voto del docente non
dovesse concordare con quello espresso dall’alunno sarà compito del primo spiegare il perché della
discordanza
Le valutazioni saranno attribuite tenendo conto della seguente griglia di valutazione:
voto 1
voto 2-3
voto 4
voto 5
voto 6
voto 7
voto 8
voto 9
voto 10
consegna in bianco o rifiuto verifica orale
insufficienza gravissima: nessuna elaborazione, disimpegno
gravemente insufficiente: scarso impegno, scarsa capacità logica e di sintesi
insufficiente: conoscenza frammentaria, sintesi parziale
sufficiente: conoscenza completa ma non approfondita
discreto: conoscenza completa, discreta abilità di analisi
buono: conoscenza completa e coordinata, esposizione chiara e precisa
ottimo: impegno adeguato ed approfondito, sintesi originale e rigorosa, esposizione ricca
eccellente: ottimo impegno che va al di là delle argomentazioni affrontate, di stimolo per
Attività di supporto ed integrazione. Iniziative di recupero
Le attività di recupero saranno svolte in itinere. Nel caso di argomenti particolarmente ostici, la
programmazione verrà rallentata fino al superamento dei problemi di comprensione da parte degli
alunni.
Sarà sempre data la possibilità, agli alunni che presentano valutazioni insufficienti, di recuperare
concordando con il docente i modi e i tempi del recupero stesso.
Savignano, 20/10/2014
La docente
Angela Maria di Caprio