Constantinos Kavafis (1863 – 1933) è un poeta greco nato in

Commenti

Transcript

Constantinos Kavafis (1863 – 1933) è un poeta greco nato in
Constantinos Kavafis (1863 – 1933) è un poeta greco nato in Alessandria d’Egitto. Vive in diversi
paesi europei. Torna definitivamente ad Alessandria.
Le poesie seguenti sono tratte da “Settantacinque poesie”, edizioni Einaudi 1992, a cura di Nelo
Risi e Margherita Dalmàti.
Itaca
Quando ti metterai in viaggio per Itaca
devi augurarti che la strada sia lunga
fertile in avventure e in esperienze.
I Lestrigoni e i Ciclopi
o la furia di nettuno non temere,
non sarà questo il genere d’incontri
se il pensiero resta alto e un sentimento
fermo guida il tuo spirito e il tuo corpo.
I Ciclopi e i Lestrigoni, no certo
né nell’irato Nettuno incapperai
se non li porti dentro
se l’anima non te li mette contro.
Devi augurarti che la strada sia lunga.
Che i mattini d’estate siano tanti
quando nei porti – finalmente e con che gioia –
toccherai terra tu per la prima volta:
negli empori fenici indugia e acquista
madreperle coralli ebano e ambre
tutta merce fina, anche profumi
penetranti di ogni sorta, più profumi
inebrianti che puoi,
va in molte città egizie
impara una quantità di cose dai dotti.
Sempre devi avere in mente Itaca –
raggiungerla sia il pensiero costante.
Soprattutto, non affrettare il viaggio;
fa che duri a lungo, per anni, e che da vecchio
metta piedi sull’isola, tu, ricco
dei tesori accumulati per la strada
senza aspettarti le ricchezze da Itaca.
Itaca ti ha dato il bel viaggio,
senza di lei mai ti saresti messo
in viaggio: che cos’altro ti aspetti?
E se la trovi povera, non per questo Itaca ti avrà deluso.
Fatto ormai savio,con tutta la tua esperienza addosso
Già tu avrai capito ciò che Itaca vuole significare.
Per quanto sta in te
E se non puoi la vita che desideri
cerca almeno questo
per quanto sta in te: non sciuparla
nel troppo commercio con la gente
con troppe parole e in un via vai frenetico.
Non sciuparla portando in giro
in balìa del quotidiano
gioco balordo degli incontri
e degli inviti
fino a farne una stucchevole estranea.

Documenti analoghi

ITACA di Kostantinos Kavafis Quando ti metterai in viaggio per Itaca

ITACA di Kostantinos Kavafis Quando ti metterai in viaggio per Itaca Devi augurarti che la strada sia lunga. Che i mattini d'estate siano tanti quando nei porti - finalmente e con che gioia toccherai terra tu per la prima volta: negli empori fenici indugia e acquist...

Dettagli

Itaca - book to movie

Itaca - book to movie Devi augurarti che la strada sia lunga che i mattini d'estate siano tanti quando nei porti - finalmente e con che gioia toccherai terra tu per la prima volta: negli empori fenici indugia e acquista...

Dettagli

Itaca Costantino Kavafis - Istituto Superiore "Da Vinci-Nitti"

Itaca Costantino Kavafis - Istituto Superiore "Da Vinci-Nitti" Prega che la strada sia lunga. Che le mattine d’estate siano molte, quando con grande piacere, con grande gioia, entrerai per la prima volta in porti mai visti; fermati ai mercati fenici, compra le...

Dettagli

Costantino Kavafis, Itaca [1911] (versione di Claudio Cazzola)

Costantino Kavafis, Itaca [1911] (versione di Claudio Cazzola) basta che il tuo spirito non te li schieri contro. Chiedi agli dei che lunga sia la strada. Chiedi che tante siano per te le albe estive che ti possano arrecare fortuna e gioia finalmente quando ne...

Dettagli