in viaggio con le maratone

Commenti

Transcript

in viaggio con le maratone
ANNO 1 - NUMERO 1/2 - 2012
Editore Sport Press S.r.l. - Corso della Resistenza, 23 - 20821 Meda (MB) Tel. +39 0362.600469 - Fax 0362.600616 - e-mail: [email protected] - Direttore responsabile: Angelo Frigerio - Periodico mensile - Registrazione al Trib. di Milano n. 38 del 20 gennaio 2012 - Poste Italiane
SpA Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 - conv. in Legge 46/2004 Art. 1 Comma 1 LO/MI - Stampa: Ingraph - Seregno (MB) - In caso di mancato recapito, inviare all’ufficio postale di Roserio per la restituzione al mittente che si impegna a pagare la relativa tariffa.
COVER STORY
IN VIAGGIO
CON LE MARATONE
la scarpa del mese
NIKE //
LUNAR ECLIPSE+ 2
tutte le caratteristiche tecniche.
i plus, il target di riferimento,
le iniziative marketing a supporto.
aLLE paginE 12-13
CRESCE LA PARTECIPAZIONE ALLE GRANDI MANIFESTAZIONI INTERNAZIONALI: A NEW YORK 2011
GLI ITALIANI SONO STATI GLI STRANIERI PIù NUMEROSI. PARLANO I RESPONSABILI DI TERRAMIA,
Born2Run E Ovunque Running, LE TRE AGENZIE DI RIFERIMENTO PER I RUNNERS NOSTRANI.
alle pagine centrali
focus shop EVENTI
paginA 8
Run for Pititinga,
trail a ritmo di samba
Atleti prestigiosi, volti noti dello spettacolo, finalità benefiche, scenari
esotici: tutto in un’unica gara al suo esordio nel panorama internazionale.
AFFARI&SPORT,
LA FORZA DEL TEAM
aLLE paginE 10-11
IL NEGOZIO DI VILLASANTA, A 200 METRI DAL PARCO DI MONZA, SPONSORIZZA
DIRETTAMENTE ALCUNI FORTI ATLETI ED È MOLTO ATTIVO ANCHE SUL FRONTE GARE.
MAXI SPORT CON ASICS E MIZUNO IN PRIMA
LINEA PER LA PROMOZIONE DEL RUNNING
REPORTAGE
Ispo 2012 tra cali e stabilità
testimonial DEL MESE
marco GAZZOLA
paginA 22
paginA 6
paginE 16-21
RUNNING MAGAZINE
editoriale
DI BENEDETTO SIRONI
FEBBRAIO 2012
Italiani, popolo
di… runners?
Italiani popolo di santi, poeti e navigatori, recita
il detto. Beh, tre categorie che ultimamente sembrano essere parecchio in crisi nella nostra Italia. Se
di navigatori meglio non parlarne, santi e poeti se
ne trovano sempre meno… a differenza dei runners.
Eh già, perché i dati sono inequivocabili e parlano
di un settore in crescita decisa e costante negli ultimi anni. Nella bella infografica che trovate a
fianco, realizzata dagli amici di runolovers.it (vedi
news a pagina 4) possiamo notare una efficace radiografia del settore: la comunità di runners e joggers italiani è molto vasta, vitale, diversificata e con
numeri molto importanti. Secondo i dati, nel nostro
paese a fronte di 32.000 persone che hanno concluso
una maratona, più di 2.500.000 individui corrono
per passione, benessere o semplicemente perché è uno
sport facile, divertente, all’aria aperta e senza necessità di pianificazioni particolari. E si tratta di
statistiche probabilmente da rivedere al rialzo.
Colpisce la differenza tra chi dichiara di fare “jogging”, versione soft della corsa, e chi invece sostiene
di allenarsi seriamente con la corsa (rapporto 3 a 1
per il running). Interessante inoltre il dato sulle praticanti, che progressivamente vanno scemando al
crescere dell'intensità dell'allenamento: se nel caso
dello jogging la percentuale femminile è del 45%,
passando al running questa percentuale cade al
27%, per arrivare al 13% nel computo di chi, almeno una volta, ha concluso una maratona. I giovani, se corrono, lo fanno seriamente. Se fanno
jogging principalmente le persone sopra i trent'anni,
nel caso del running le percentuali si capovolgono.
Abbastanza buona anche la frequenza di corsa: nel
caso del running il 65% corre almeno una volta
alla settimana (percentuale che sale al 78% nel
caso del jogging).
Anche il mondo del trail è in grande spolvero: prendiamo per esempio solo le gare di ultratrail: nel 2011
hanno superato le ultra maratone su strada. Con ben
5.877 atleti che hanno concluso un’ultra trail, mentre gli ultramaratoneti sono stati 4.759. Un bel sorpasso, trainato anche dall’aumento del numero di
gare: 54 le competizioni trail che nel 2011 hanno superato la canonica distanza di 42 km e 195 metri.
Come puntualmente fa notare “spirito Trail”, rivista
di riferimento del settore, a impressionare è la velocità con cui è cresciuto il “popolo del trail”: solo quattro anni fa erano stati appena 835 i finisher contro
3.594 su strada. Altro dato significativo, è stato sorpassato il tetto dei 10.000 partecipanti a gare ultra,
con una crescita continua che riguarda sia il trail che
la strada: nel 2007 erano stati 4.429 gli ultrarunners (strada e trail) contro i 10.636 di quest’anno.
Con una buona percentuale di donne: quest’anno
sono state ben 1.430 (13,44%) le atlete che hanno
concluso un’ultra.
Insomma, notiamo un sensibile incremento sia
nella fascia dei top runners che nella grande massa di
praticanti e amatori. Il running è certamente tra gli
sport del momento. È destinato a restare e anzi a consolidarsi ancora, come sottolinea anche la maggior
parte degli operatori del settore. A loro - e quindi a
tutti voi - è dedicato come sapete questo nuovo progetto editoriale giunto alla sua seconda puntata,
dopo il grandissimo successo del primo numero. Grazie per averci scritto, incoraggiato, pungolato in tantissimi. Anche grazie al vostro (e nostro) entusiasmo
stiamo lavorando affinchè Running Magazine diventi sempre più specchio fedele e voce autorevole del
mercato a 360°, sia off che online: nell’attesa del
terzo numero cartaceo di marzo fatevi quindi un giro
sul nostro nuovo sito, attivo proprio da questo mese…
2
Fonte: mensile Correre - Maxiclassifica 2010
Editore
Sport Press Srl
Presidente: DANIELE DE NEGRI
Direttore responsabile: ANGELO FRIGERIO
Direttore editoriale: RICCARDO COLLETTI
Redazione Italia: Corso della Resistenza, 23
20821 Meda (MB) - Tel. 0362.600469 - Fax 0362.600616
Email: [email protected]
Website: www.outdoormag.it
Stampa: Ingraph - Seregno (MB)
Redazione USA: DNF Media, Inc
1956 Bohannon Drive - Santa Clara, CA 95050
Tel: 001.408.261.8809 - Email: [email protected]
Website: www.outdoorusa.net
Anno 1 - N.1/2 - 2012
Periodico mensile - Registrazione al Trib. di Milano n.38 del 20 gennaio 2012.
Poste Italiane SpA - Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 conv. in L. 46/2004 Art.1 Comma 1 - LO/MI - Una copia 1.00 euro.
L’editore garantisce la massima riservatezza dei dati in suo possesso.
Tali dati saranno utilizzati per la gestione degli abbonamenti e per l’invio
di informazioni commerciali. In base all’Art. 13 della Legge n° 196/2003, i
dati potranno essere rettificati o cancellati in qualsiasi momento scrivendo a:
Edizioni Turbo S.r.l. - Responsabile dati: Riccardo Colletti.
Questo numero è stato chiuso in redazione il 16 febbraio 2012
NEWS
NIKE+FUEL BAND
A NEW YORK
RUNLOVERS, IL NUOVO SITO DEDICATO AL RUNNING AMATORIALE
// Da una bella idea di Sandro Siviero, Martino Pietropoli e Damiano Menegon ecco
Runlovers: un nuovo sito che parla di corsa
dal punto di vista dell’amatore che corre con
la passione, ma senza la pressione dell’agonismo. Che è curioso delle novità, ma non ne è
schiavo. Che vuole informarsi semplicemente
e velocemente sulle gare, le tecniche, i programmi, l’alimentazione e le novità riguardanti l’abbigliamento e l’attrezzatura. Che
vuole riflettere sulla corsa e sul perché l’uomo
sente come naturale e necessario fare ciò che
gli è naturale fare: correre. Runlovers parla il
linguaggio semplice dell’amico che ti consiglia
// Carmelita Jeter, campionessa mondiale
2011 dei 100 metri donne, ha partecipato lo
scorso gennaio insieme al vincitore di sette
Tour de France, Lance Armstrong, e alla stella
NBA, Kevin Durant, al lancio mondiale di
Nike+Fuel Band a New York (foto in alto).
Cos’è
Progettato per essere indossato tutto il giorno,
il bracciale Nike+Fuel Band è un dispositivo da
polso, in grado di recepire e misurare i movimenti quotidiani. Ergonomico, di facile utilizzo, sfrutta l’accelerometria, per fornire
informazioni sulle diverse attività, mostrandole
su un display a LED. Sono disponibili quattro
metriche: tempo, calorie, passi e NikeFuel.
Come funziona
Gli utenti stabiliscono un obiettivo giornaliero:
quanto vogliono essere attivi, e quanto NikeFuel desiderano raggiungere. Il Nike+Fuel
Band mostra una serie di luci LED, che passano
dal rosso al verde man mano che ci si avvicina
all’obiettivo. La FuelBand è sincronizzata al sito
Nike attraverso una USB interna, o in wireless
attraverso il bluetooth connesso ad una applicazione gratuita per iPod.
Strumentazione necessaria
Per utilizzare Nike+Fuel Band, è necessario
avere un Macintosh o PC dotati di USB interne. Mac OS v 10.4 o successivi, Windows 7
o Windows Vista (SP2) o Windows XP (SP2).
Accesso Internet, preferibilmente broadband.
È possibile ordinare il Nike+Fuel Band sul sito
nikestore.com al prezzo di 149 dollari.
che scarpe scegliere e come farlo. Che corre
con te e condivide l’esperienza dei luoghi dove
ha corso, mentre ascoltava proprio quella canzone. Il sito racconta come prepararsi alle
competizioni, letteralmente passo dopo passo,
attraverso il racconto di chi le ha già fatte, le interviste a runners famosi o anche sconosciuti,
a chiunque abbia qualcosa da dire e condividere, per il gusto e la passione.
Consiglia l’abbigliamento o la scarpa più
adatti alla stagione, testati senza pietà e con
scrupolo. Suggerisce i migliori video riguardanti il mondo del running e li pubblica nel
Runlovers Channel su Youtube e Vimeo.
Espone sul sito le più belle foto di corsa fatte
dalla redazione o selezionate fra quelle dei suoi
lettori. Condivide informazioni, esperienze di
corsa, consigli e dialoga quotidianamente con
le comunità di Twitter, Facebook, Google+.
Soprattutto: Runlovers parla naturalmente e
senza tecnicismi della prima cosa che impariamo a fare dopo aver imparato a camminare:
correre.
// www.runlovers.it
Ricola presente alla Napoli Marathon
E AD ALTRI EVENTI SOTTO IL VESUVIO
// Ricola sostiene a Napoli
la più importante maratona
napoletana: la Neapolis
New Marathon, l’evento
sportivo più atteso alla sua
14a edizione. Ricola è stata
presente nel capoluogo campano anche lo scorso 29
gennaio, in occasione del
Napoli Marathon (42,195
km), la maratona a staffetta
(3 atleti x 42,195 km) e Corrinapoli (4 km). Ricola tornerà a Napoli a metà aprile
per la Mezza Napoli Marathon (21,097 km), la Kids
Run (la maratona per i bambini che ha coinvolto 1.250
bambini nell’edizione 2011)
e Corri Napoli (percorso a
passo libero, aperto a varie
categorie e diverse fasce
d’età). Per far degustare a
tutti visitatori le caramelle
alle 13 erbe e le tisane, Ricola ha collocato il proprio
stand dal 27 al 29 gennaio
presso il Marathon Village,
ubicato nel luogo più suggestivo e rappresentativo della
città, Piazza del Plesbiscito,
scenario degli eventi spor-
tivi e musicali. Inoltre le caramelle Ricola sono state inserite nelle sacche gare di
tutti gli atleti partecipanti
alla Napoli Marathon.
SUUNTO t6d AL POLSO DI GIOVANNI GUALDI E FRANCESCO BONA
// Giovanni Gualdi e Francesco Bona hanno vinto la
25a Turin Marathon – Gran
Premio La Stampa, svoltasi lo
scorso 13 novembre. Entrambi si sono affidati agli
strumenti da polso cardio
Suunto T6d (foto a destra),
che possiedono una funzione utile per l’allenamento: la misurazione
dell’EPOC (Consumo Eccessivo di Ossigeno Post
Esercizio), che indica il quantitativo supplementare di ossigeno richiesto dal corpo
per recuperare le forze dopo
l'esercizio fisico. Se combinato con il livello di forma fi-
sica corrente, segnala quale
effetto ciascuna sessione di
allenamento ha avuto sulla
forma fisica. L'effetto di allenamento è un indice del miglioramento della forma
fisica aerobica, raggiunto attraverso l'allenamento, e indica, la prestazione massima
del sistema cardiovascolare e
la capacità di resistere alla
stanchezza durante un allenamento di resistenza.
Garmin Italia: Stefano Viganò
è il nuovo Managing Director
// Lo scorso 13 dicembre Stefano Viganò (foto
in alto) ha assunto la carica di Managing Director di Garmin Italia Spa: “In tutti i settori nei
quali operiamo sapremo raggiungere grandi traguardi, grazie a prodotti innovativi e ad un management interno altamente qualificato e
motivato”. Bergamasco, classe 1964, nel 2007
Viganò è diventato Sales & Marketing Manager
della divisione Fitness & Outdoor e successivamente responsabile dell’area Marketing & Communication della divisione Marine. Oltre
all’innata passione per il ciclismo, trasmessagli
dal padre, Viganò nel tempo libero si dedica alla
fotografia e al trekking. È anche impegnato attivamente in una associazione ONLUS per il sostegno a distanza di un asilo in Kenia.
LA NUOVA CAMPAGNA FIRMATA REEBOK
LANCIA IL NUOVO TREND DEL CROSSFIT
Lo spot si apre con l’immagine di diversi container che
partono dal quartier generale Reebok a Canton,
Massachusetts, e viaggiano per il mondo su navi,
treni ed elicotteri. In varie città la gente si ferma a
guardare i container che passano. Al culmine dello
spot, uno dei container atterra e un ragazzo apre la
porta. All’interno scopre il mondo del CrossFit.
// Reebok estende a livello mondiale il suo legame
con il mondo del fitness, attraverso una nuova campagna di marketing e comunicazione integrata (The
Sport of Fitness Has Arrived), che sarà lanciata in
Italia a partire da fine febbraio. Si tratta di una campagna multi-canale, realizzata attraverso Tv, stampa,
digital e media out of home, nonché tramite eventi
ed iniziative di attivazione dei consumatori. L’obiettivo è cambiare il modo in cui le persone percepiscono, definiscono e vivono il fitness, dimostrando
che il fitness è in grado di veicolare tutto ciò che
amano dello sport. Al centro della campagna c’è
CrossFit, il rivoluzionario programma per accre-
4
scere la forza e migliorare la condizione atletica. Attraverso il metodo CrossFit, che si sta diffondendo
velocemente in tutto il mondo del fitness, la campagna porterà alla luce uno sport che unisce i concetti di community, competizione e cameratismo,
e permette di ottenere risultati straordinari. Tra gli
atleti che compaiono nello spot di lancio troviamo
alcuni dei migliori atleti di CrossFit, tra cui Rich
Froning (Fittest Man on Earth) e Annie Thorisdottir (Fittest Woman on Earth). Entrambi hanno
vinto nelle rispettive categorie ai Reebok CrossFit
Games 2011, che si sono tenuti all’Home Depot
Center di Carson, California.
RUNNING MAGAZINE
FEBBRAIO 2012
Daniel Fontana miglior triatleta 2011
TOR DES géANTS: ISCRIZIONI
CHIUSE IN MENO DI MEZZ’ORA
// Chiuse a tempo di record le iscrizioni alla
terza edizione del Tor Des Géants, una delle
gare più attese dell’anno che, su uno sviluppo
circolare di 330 km di sentieri alpini e 24.000
metri di dislivello positivo, percorre l’intero perimetro della Valle d’Aosta, passando ai piedi
dei quattro Giganti delle Alpi: Monte Bianco,
Monte Rosa, Cervino e Gran Paradiso. Sono
bastati infatti 27 minuti per raggiungere e superare il numero limite dei partecipanti, posto
quest'anno a quota 550. Il sovraffollamento
delle iscrizioni andate a buon fine, con relativo
pagamento della quota, che simultaneamente
sono affluite al sistema informatico da tutto il
mondo, ha causato un over-booking. Gli organizzatori, dopo attenta verifica, hanno deciso
di mantenere valide tutte le iscrizioni pervenute nella modalità corretta (ovvero con pagamento della quota di iscrizione e ricezione
della mail di conferma). Per tutti i trailers, che
non sono riusciti ad iscriversi in tempo utile,
avranno la possibilità di partecipare al Tor des
Géants 2012, venendo ripescati dalla lista d'attesa, a fronte di eventuali rinunce. Saranno 26
le nazioni rappresentate con trailer provenienti
da Giappone, Stati Uniti, e Canada, Australia,
Nuova Zelanda, ma anche Francia, Spagna,
Belgio e Svizzera, oltre ai tantissimi italiani che
non perdono l'occasione di sfidare i propri limiti.
// Si è concluso il sondaggio di FCZ.it, la
community più seguita del triathlon italiano,
e di Ironmanradio.it, che ha eletto Daniel
Fontana (nella foto) miglior triatleta italiano
del 2011. Un riconoscimento non ufficiale,
ma sicuramente importante e lusinghiero per
l’atleta della DDS (Dimensione dello Sport),
che sottolinea l’ampio affetto e il consenso che
ha Daniel nel mondo della multidisciplina italiana. In campo femminile la migliore è risultata Martina Dogana. A fianco la top 5
maschile e femminile.
CLASSIFICA MASCHILE
1.
2.
3.
4.
5.
Daniel Fontana 30,3%
Alessandro Fabian 11,2%
Matteo Annovazzi 9,9%
Daniel Hofer 8,6%
Alberto Casadei 7,9%
CLASSIFICA FEMMINILE
1.
2.
3.
4.
5.
Martina Dogana 28,6%
Anna Maria Mazzetti 22,9%
Edith Niederfriniger 13,6%
Alice Betto 7,9%
Maria Alfonsa Sella 7,1%
TUTTE LE NOVITà della Skyrunner World Series 2012
// L’edizione 2012 della Skyrunner World Series si presenta con un nuovo calendario che
offre distanze per ogni tipo di corridore, dai Vertical agli Ultra. I campioni di ogni circuito potranno gustare non solo la gloria ma
anche premi in denaro. Il calendario delle gare sarà composto da 5 appuntamenti “evergreen”. Le Ultra
SkyMarathon risponderanno alla richiesta di gare su lunga distanza
(fino a 80 km) ma non tralasceranno l’importanza di salite e discese
che da sempre contraddistinguono lo skyrunning. Da segnalare la Transvulcania sull’isola di
Las Palmas che il 12 maggio darà il via alla serie
Ultra: i migliori corridori Ultra del mondo si sfi-
deranno dal mare alla vetta su sali-scendi lungo
8.525 mt. I calendari Vertical e SkyRace prenderanno invece il via entrambi sul Monte Elbrus
il 7 e il 9 maggio. In tutto, 20 gare spettacolari tra
cui numerose new entry comporranno una fitta agenda che sarà caratterizzata da un montepremi più
elevato, da un maggior numero di
atleti e da ben 680 km e 48.000 mt di
dislivello da percorrere. Il vincitore
del titolo sarà nominato in base alla
somma dei migliori tre risultati conquistati nelle gare principali con quelli ottenuti
nelle due gare obbligatorie dei calendari Vertical Kilometer, SkyRace e Ultra SkyMarathon.
// www.skyrunning.com
In arrivo la nuova campagna
tv, stampa e digital by ASICS
Perseverare è umano
ED. CORBACCIO
// Il saggio di Pietro Trabucchi è dedicato a coloro che vogliono raggiungere
i propri obiettivi, unendo il concetto
di motivazione a quello di resilienza,
ovvero la capacità di resistere allo stress
e rimanere motivati nello sforzo
da compiere. È
una capacità che
si può costruire,
che è possibile allenare e accrescere nel tempo.
Partendo da una
serie di esperienze personali
con team sportivi, in particolare quelli alpinistici impegnati alla fine degli anni 90 nella conquista dei record sulle montagne più
alte del mondo, Trabucchi analizza e
smonta sia il mito del talento sia quello
della motivazione imposta. L’autore dimostra come le grandi prestazioni in
qualsiasi campo, dalla musica agli scacchi, dallo sport all’arte fino alla letteratura, sono frutto in maniera preponderante dell’esercizio e della preparazione,
piuttosto che di capacità innate.
Pietro Trabucchi (in foto) è il più importante motival coach italiano. Psicologo sportivo della squadra olimpica italiana di sci di fondo alle Olimpiadi di
Torino 2006 e della squadra nazionale
di Vancouver 2010. Opera da anni con
le squadre nazionali di triathlon e di
rugby. Attualmente lavora con le squadre nazionali di ultramaratona e segue
numerosi atleti di sport di resistenza.
Professore incaricato presso l’università
di Verona, presso la quale insegna Psicologia dello sport e Coaching. Appassionato praticante di discipline di endurance e di alpinismo, ha scalato
l’Everest dal versante nord, è finisher di
due edizioni del Tor des Gèants ed è
l’unico italiano ad aver terminato tutte
le edizioni della PTL, la versione più impegnativa dell’Ultratrail del Monte
Bianco, e la Rock and Ice nell’Artico canadese. È autore di “Resisto dunque
sono”, vincitore del premio letterario
del CONI 2008, long seller oggi alla sesta edizione, in classifica della saggistica
per settimane.
// Asics ha lanciato una nuova campagna Tv,
stampa e digital, dal titolo “Made of sport”.
Spot Tv da 60”, 30”, 20” e 6”, stampa a pagina doppia e singola. In uscita, anche una
serie di cortometraggi da tre minuti, che saranno ospitati sul sito asics.it. La campagna
sarà pianificata in Europa, Asia (Giappone e
Corea del Sud) e Oceania. Negli spot il regista Henrik Hansen presenta una selezione di
atleti, professionisti e non, tra cui l’ostacolista
americana Lolo Jones, il campione olimpico
tedesco di triathlon Jan Frodeno, e il campione francese di trail running Emmanuel
Gault. La campagna è uscita in Europa ai
primi di gennaio 2012.
5
NEWS
due appuntamenti in provincia di lecco
sul binomio alimentazione-podismo
// Gruppo Ethos – Ristoranti Italiani, insieme a Luca Speciani (in foto), medico consulente della nazionale di ultramaratona, propongono due appuntamenti dedicati ad alimentazione e podismo. L’11 marzo a Casatenovo (LC) presso
il ristorante Sanmauro, è previsto un brunch biologico a
cura di Luca Speciani, che realizzerà anche la visita bioimpedenziometrica, una metodica rapida e non invasiva per l’analisi della composizione corporea. Il 22 marzo la stessa location
ospiterà alle 20.30 la cena-conferenza dal titolo “Sport e dimagrimento: dalle calorie ai segnali”, a cura di Luca Speciani.
L’appuntamento fissato per il 5 febbraio presso il ristorante
Grani&Braci di Milano è stato cancellato a causa delle condizioni meteo avverse. Una nuova data milanese sarà comunicata al più presto.
Con la campagna “Winter Training”
Garmin promuove IL FITNESS E GLI SPORT OUTDOOR
// Garmin inaugura un anno nuovo all’insegna
del benessere presentando Winter Training
Campaign 2012, che ha l’obiettivo di “fare cultura” sui vantaggi dell’attività fisica all’aria
aperta e illustrare il corretto utilizzo dei prodotti
Garmin per il fitness e lo sport. Frutto della collaborazione tra il regista austriaco Andreas Hafele, la fotografa inglese Rama Knight e le
agenzie Make Studio-Bournemouth e M&C Saatchi, la campagna vede la partecipazione di
Christophe Le Mével (ciclista francese del team
Garmin Cervélo) e del maratoneta inglese Steve
Way. Lo spot è visibile su www.garmin.com/wintertraining. L’azienda ha preparato delle schede
di allenamento adatte a diversi livelli di forma
MAXI SPORT CON ASICS E MIZUNO IN PRIMA
LINEA PER LA PROMOZIONE DEL RUNNING
// Maxi Sport, insegna che comprende due importanti punti vendita a Lissone e Merate, si dimostra una delle realtà più attive del mondo
running. Sarà per esempio sponsor tecnico della
100km di Seregno, che si terrà domenica 22
aprile e che quest’anno, per la prima volta sarà
tappa del campionato mondiale. Il punto vendita annuncia inoltre due importanti appuntamenti per i propri clienti: nella giornata di
sabato 24 marzo si svolgerà presso Maxi Sport
Lissone il Maxi Sport ASICS Running Day. Durante questo evento Maxi Sport, in collaborazione con i tecnici ASICS, offrirà la possibilità di
testare l’ASICS Foot ID, un avanzato sistema di
tecnologia di analisi del piede. Questo servizio
unico ed esclusivo consiste in una scansione tridimensionale del piede, che evidenzia le caratteristiche biomeccaniche della corsa di ogni
atleta, consente di individuare il proprio stile e
trovare la scarpa da running più adatta. Ai partecipanti, grazie al supporto tecnico del personale ASICS, verrà fornita una carta d’identità
3D dei propri piedi, che mappa con precisione
gli assi e gli angoli di punta, l'altezza dell'arco
plantare e l'allineamento del tendine d'Achille
con la gamba. Al termine di ogni servizio, i tecnici ASICS rilasceranno a tutti i partecipanti un
documento cartaceo che riporta tutte le informazioni emerse durante la fase di analisi e consente di scegliere la scarpa da running migliore
per le proprie caratteristiche. Il test è gratuito ed
aperto a tutti, sabato 24 marzo dalle 9.30 alle
12.30 e dalle 14.30 alle 19.30 presso Maxi Sport
Lissone, Via Nuova Valassina 346, uscita Seregno Sud. Il 26-27 aprile invece Mizuno metterà
a disposizione dei clienti Maxi Sport le proprie
scarpe, da testare in un allenamento presso la
pista di Cernusco Lombardone (LC). Due giornate in cui Maxi Sport inviterà i clienti e le società con cui collabora a testare la tecnologia
delle scarpe Mizuno sul campo. Inoltre Mizuno
sarà partner di Maxi Sport nella Maratonina di
Cernusco Lombardone (LC), che si terrà domenica 29 aprile. Nella foto in basso il reparto running di Maxi Sport Merate.
fisica e abilità, studiate con l’aiuto di atleti testimonial dell’azienda e dei loro allenatori. Le
schede sono scaricabili tramite il software Training Center sul proprio dispositivo da polso,
così da avere sempre con sè il proprio allenatore
virtuale. Inoltre grazie alle funzioni Virtual Partner e Virtual Racing degli strumenti Garmin,
sarà possibile, durante gli allenamenti, sfidare
un concorrente virtuale oppure la propria performance migliore, per tentare di migliorare la
prestazione. Per far ciò è sufficiente accedere a
Garmin Connect e scaricare sul proprio dispositivo i file di attività di altri utenti.
// www.garmin.it
WTR: LA NUOVA SFIDA FIVEFINGERS
PER L’INVERNO 2012-13
Cos’è - Vibram fivefingers è uno dei brand,
che ha dato un nuovo impulso al mercato
delle calzature sportive, introducendo le barefoot shoes. La sfida del prossimo inverno si
chiama WTR, Water Resistant, una formula
innovativa adatta a terreni umidi, pioggia, e
condizioni climatiche sfavorevoli.
Struttura - Il sistema WTR consiste in una
speciale tomaia, composta da tre tessuti assemblati tra di loro. Il primo è idrorepellente,
il secondo è una membrana traspirante che resiste all’acqua, e il terzo è in jersey per rinforzare il tutto. Anche la fodera presenta una
struttura formata da tre materiali sovrapposti:
antibatterico quello a contatto con il piede,
traspirante e idrorepellente il secondo, resistente e in jersey il terzo e ultimo strato. Infine,
per rendere la scarpa totalmente immune
dalle infiltrazioni esterne, le cuciture della tomaia e della fodera sono termosaldate tra
loro. Completa il tutto l’immancabile battistrada chiodato in gomma Vibram, che rende
ogni passo sicuro e affidabile, su qualsiasi superficie.
6
ISPO - Con questo concept innovativo, Vibram fivefingers si è presentata all’appuntamento invernale di Ispo Monaco, Padiglione
A1 Stand 512, portando con sé l’inconfondibile bagaglio di tradizione e tecnologia che caratterizza, da oltre 75 anni, l’azienda madre Vibram.
Collezione Inverno 2012-2013 - La collezione
Fall-Winter 2012-13 è ampia e presenta varie
tipologie, ciascuna con caratteristiche e finalità diverse. Tra queste, la TREK PRO
(foto in basso a sinistra), ideale per il light
trekking, e la SPEED XC (al centro),
per il running. Alcuni modelli presentano interessanti varianti, ad
esempio il LONTRA (foto in alto),
nel quale è stata adottata una chiusura “Hook-and-Loop” con velcro, per ottimizzare la calzata, e un
maggiore volume nella forma per
poter indossare un calzino leggero durante l’allenamento invernale. Il modello LONTRA LS
(con WTR integrato) è dotato di
un sistema di chiusura a lacci con
coulisse, che rende la scarpa più fasciante al
piede, migliorandone la fasciatura nella zona
arco-plantare.
RUNNING MAGAZINE
FEBBRAIO 2012
Aperte le iscrizioni al
29° Triathlon di Bardolino
Dopo una ventina di minuti dall’apertura
delle iscrizioni, bruciati i 30 posti disponibili
a prezzo agevolato, per partecipare al 29° Triathlon Internazionale di Bardolino, che avrà
luogo sabato 16 giugno 2012 in una delle più
rinomate località del lago di Garda. Attualmente sono oltre 50 gli iscritti alla prestigiosa
gara, sei le nazioni già rappresentate per un
triathlon sempre più internazionale: Italia,
Germania, Inghilterra, Irlanda, Slovenia e Slovacchia. Il supporto della nuova piattaforma
on-line ha reso le registrazioni più semplici e
veloci. Sul sito www.triathlonbardolino.it si
possono trovare ulteriori possibilità di iscrizione. Questi i costi di partecipazione:
- 40 euro fino al 17 febbraio
- 45 euro dal 18 febbraio al 31 marzo
- 50 euro dall’1 aprile al 31 maggio
- 60 euro fino alla chiusura iscrizioni (martedì
12 giugno) o al raggiungimento dei 1.200
iscritti.
UN ALLENAMENTO “SPECIALE”
PER IL GENTIL SESSO
// Un allenamento speciale dedicato alle
donne che vogliono iniziare a correre per rimettersi in forma e sentirsi più sexy. Al
resto pensa il Virtual Coach Rock Run
Roll, la voce suadente e sexy del nuovo allenamento alla corsa, studiato appositamente per un pubblico femminile.
Caratteristiche:
Il programma Sexy Jogger Rock Run Roll
dura circa 35 minuti e alterna corsa leggera
e camminata sotto la guida precisa e costante del più sensuale dei coach. L’ideale è
ripetere l’allenamento tre volte a settimana
e in un solo mese sarà possibile correre su
distanze più lunghe senza fatica e senza badare allo scorrere dei minuti e dei chilometri.
Effetti:
Grazie all’allenamento strutturato ad intervalli di corsa-camminata, alla motivazione
continua e alla musica studiata ad hoc, la
corsa non potrà mai essere noiosa, il corpo
sarà tonificato e lo spirito appagato.
Dove trovarlo:
L’allenamento in formato mp3 è disponibile sul sito www.rockrunroll.it. Basta caricarlo sul proprio lettore mp3, indossare
l’abbigliamento preferito per il running,
schiacciare play… e iniziare a correre!
Prezzo: 7,99 euro.
KARPOS MAIN SPONSOR DELLA STORICA
gARA DI CORSA IN MONTAGNA “TRANSCIVETTA”
// Oltre 500 coppie di podisti
ogni anno si cimentano nella storica “Transcivetta”, gara di corsa
in montagna che tradizionalmente si tiene intorno al monte
Civetta la terza domenica di luglio. A partire dalla prossima edizione, la 32a in programma il 15
luglio 2012, la Transcivetta abbina
il suo nome al marchio di Manifattura Valcismon s.p.a. “Karpos”,
specializzato nell’abbigliamento e
accessori per la montagna. Il comitato organizzatore della gara e
Karpos mettono a disposizione di
tutti gli iscritti una maglietta in
materiale tecnico con una particolare serigrafia (in foto). La maglietta, del valore commerciale
stimabile in circa 50 euro, sarà
messa a disposizione anche con la
possibilità di scegliere la propria
taglia per gli atleti e le atlete che
perfezioneranno la loro iscrizione
online entro il 31 marzo. La quota
d’iscrizione, comprensiva della
maglietta tecnica e degli altri tradizionali servizi offerti dall’organizzazione, è fissata in euro 65 a
coppia fino al 31 marzo 2012, e in
euro 75 oltre il 31 marzo. Il comitato organizzatore della Transcivetta e Karpos hanno in serbo
altre significative novità per
quanto riguarda gli eventi collaterali, sportivi e ricreativi, che caratterizzeranno il secondo week end
del mese di luglio ad Alleghe (BL).
7
INFO: Le iscrizioni online sono aperte dal 15 febbraio.
Ulteriori informazioni presso l’ufficio turistico di Alleghe (BL)
T: 0437.523333
E: [email protected]
RUNNING MAGAZINE
EVENTI
FEBBRAIO 2012
Atleti prestigiosi, volti noti dello spettacolo, finalità benefiche, scenari esotici:
tutto in un’unica gara al suo esordio nel panorama internazionale.
Run for Pititinga,
Trail a ritmo di samba
• DAL NOSTRO INvIATO A PITITINGA (BRASILE) •
MONICA NANETTI
Prima tappa tra le dune
Una “edizione zero” all’insegna (anche) del
divertimento: si è conclusa l’8 febbraio scorso
Run for Pititinga, corsa a tappe ecosolidale ambientata nel Nordest del Brasile. Una corsa
che, da un lato, ha proposto un programma
decisamente impegnativo con la presenza di
nomi d’eccellenza nel mondo del trail (a partire dal direttore di corsa Nico Valsesia, passando da concorrenti del calibro di Marco
Olmo e Marco Gazzola, per arrivare a sponsor
come Scorpion Bay, Dryarn, Bee1, Shplus),
ma che d’altro canto si è caratterizzata anche
per una componente di relax, divertimento e
contatto umano decisamente fuori dal comune. Parte del merito va sicuramente alla location prescelta e alla finalità della competizione. Pititinga, infatti, è un piccolo villaggio
brasiliano a una settantina di chilometri da
Natal: uno scenario naturale di straordinaria
bellezza e di profonda povertà in cui da anni
è attiva “Vida a Pititinga Onlus”, un’associazione che sostiene lo sviluppo della comunità
locale attraverso progetti in ambito medico e
sociale con particolare attenzione a bambini e
ragazzi. È proprio a questa Onlus che sono
stati interamente devoluti i proventi della gara,
nata dall’iniziativa di Giovanni Storti (componente del celebre trio Aldo, Giovanni e
Giacomo nonché appassionato runner sulle
lunghe distanze), che da tempo frequenta il villaggio di Pititinga e che ha preso parte all’iniziativa anche in veste di atleta, raccogliendo un
onorevolissimo settimo posto.
Sulla carta, le tre tappe in cui si è svolta la
gara possono non sembrare una sfida particolarmente impegnativa: un prologo serale di
Seconda tappa
tra le suggestive strade del paesino
20 km tra le dune che circondano il villaggio,
una seconda tappa di 30 km sui terreni sabbiosi dell’interno e una terza e conclusiva
tappa - anch’essa di 30 km - attraverso strade
di terra rossa e la spiaggia. In pratica, invece,
la corsa è risultata decisamente dura anche per
gli atleti più preparati: in parte per il sole equatoriale e per il caldo (le temperature, anche di
primo mattino, erano sempre abbondantemente sopra i 30°), in parte per i terreni sabbiosi e per i tracciati (che comprendevano difficoltà come guadi e impegnative scalate a
ripidissime dune di sabbia), in parte per il
forte vento contrario che i runner si sono
spesso trovati ad affrontare.
Non a caso il vincitore a sorpresa è stato uno
sconosciuto e velocissimo brasiliano del paesino vicino, Eudi Vieira Barbosa, che probabilmente meglio di tutti conosceva le difficoltà e le insidie del percorso e che,
nonostante le scarpe di terza mano e la vecchia
canottiera in acrilico del suo unico sponsor
“Comunidade de Rio do Fogo”, ha preceduto
nella classifica complessiva lo svizzero Marco
Gazzola (+0.04.05) e l’intramontabile Marco
Olmo (+0.25.57).
Marco Olmo.
LA PARTENZA
Marco Gazzola.
Nico Valsesia.
L’inaspettato vincitore, il brasiliano Eudi Vieira Barbosa.
Ma, come si diceva, l’interesse della gara
non si è concentrato unicamente sui “top runner”: a suscitare l’attenzione anche di un pubblico di non appassionati c’era la presenza - oltre che di Giovanni Storti - di Aldo Baglio,
altro componente del trio comico. È sulla misura delle sue capacità di runner esordiente
che è stata ideata una gara parallela, chiamata
per l’appunto la “Aldoten”, che prevedeva di
correre i 10 km più spettacolari di ciascuna
tappa: una soluzione, questa, che ha permesso
di allargare l’ambito dei partecipanti ad atleti
amatoriali non particolarmente allenati.
L’idea-base, del resto, era quella di permettere
a tutti di prendere parte alla manifestazione e
di godere delle bellezze dei luoghi; e così l’intera gara, pur mantenendo tutte le sue caratteristiche agonistiche, si è trasformata anche in
una grande esperienza di viaggio di gruppo, al
di fuori dei consueti circuiti turistici, all’insegna del divertimento e del piacere. Le battute
di Aldo e Giovanni, i mini-corsi serali di
samba, le grigliate di gamberoni, i bagni di
mare e di sole, i rimbalzi tra Italia e Brasile
delle cronache via internet (su vari magazine
on line e sulla pagina Facebook dedicata)
hanno contribuito a creare un’atmosfera distesa e rilassata in cui è stato facile stringere
nuove amicizie tra tutti i partecipanti: uno
“spirito trail” davvero molto particolare che a detta di tutti - ha fatto di Run for Pititinga
un’esperienza indimenticabile.
Aldo Baglio.
Michele Lombardini.
Giovanni Storti, a destra all’arrivo della seconda tappa.
CLASSIFICA GENERALE MASCHILE
POS NR. TEMPO
1A TAPPA
TEMPO TEMPO TOTALE DISTACCO COGNOME NOME
2A TAPPA 3A TAPPA
1
20
1.07.18
2.06.45
2
3
1.10.48
2.07.20
3
2
1.12.59
2.18.01
4
15
1.27.29
2.39.14
5
19
1.18.15
2.50.49
6
16
1.33.01
2.45.21
7
1
1.27.28
2.59.59
8
7
1.35.50
3.23.04
9
5
1.35.43
3.14.41
10
1O
1.40.50
3.27.36
11
18
1.42.47
3.41.40
12
14
1.35.33
3.59.10
13
12
1.59.34
4.19.02
14
6
1.39.11
dns
CLASSIFICA GENERALE FEMMINILE
1
17
1.36.59
3.04.58
2
4
1.35.34
3.25.48
3
13
1.59.34
4.19.02
4
21
dns
2.43.51
8
2.08.14
2.08.14
2.17.14
2.40.38
2.40.38
2.54.31
3.00.43
3.04.15
3.13.48
3.29.09
3.22.22
3.22.58
4.17.44
dns
5.22.17
5.26.22
5.48.14
6.47.21
6.49.42
7.12.53
7.28.10
8.03.09
8.04.12
8.37.35
8.46.49
8.57.41
10.36.20
-
0.04.05
0.25.14
1.25.04
1.27.25
1.50.36
2.05.53
2.40.52
2.41.55
3.15.18
3.24.32
3.35.24
5.14.03
VEIRA BARBOSA Eudi
GAZZOLA Marco
OLMO marco
LOMBARDINI michele
EIMAR faustinho
MIGLIORINI paolo
STORTI giovanni
TOMMASI claudio
TARALLO mario
MACIARIELLO nicola
COSCIA adriano
COSTANZO francesco
ROSASCO fulvio
modolo daniele
3.02.20
3.07.04
4.17.44
2.40.38
7.44.17
2.22.00
8.08.26 2.46.09
10.36.20 5.14.03
-
SOLDATINI simona
INCERTO nadia
TIEGHI chiara
geratorilM luceide
focus
shop
IL NEGOZIO, SITUATO A 200 METRI DAL PARCO DI MONZA, SPONSORIZZA DIRETTAMENTE
ALCUNI FORTI ATLETI (TRA CUI EMANUELE ZENUCCHI E PIETRO COLNAGHI)
ED è MOLTO ATTIVO ANCHE SUL FRONTE GAre. la parola al TITOLare michele cecotti.
AFFARI&SPORT:
LA FORZA
DEL TEAM
• MARTA vALAGUSSA
Michele Cecotti aveva già un altro negozio di abbigliamento sportivo, ma voleva diventare un punto
di riferimento tecnico e affidabile
anche nel running. Decide così di
aprire Affari&Sport nel 1994.
“Negli ultimi anni il mondo running è stato sempre più accantonato in enormi centri commerciali, che quasi snaturano il
rapporto diretto di fiducia tra il
commerciante e il cliente”, afferma Michele. “È su queste fondamenta consolidate negli anni
che Affari&Sport è giunto oggi ad
essere un negozio apprezzato e
consigliato dai runners lombardi e
non solo.
LE ARMI VINCENTI
“Abbiamo un’enorme passione
per il lavoro che svolgiamo e siamo
podisti praticanti: possiamo
quindi toccare con mano e testare
in prima persona gli articoli, che
poi vengono proposti alla clientela”. Affari&Sport si avvale della
consulenza di collaboratori preparati e competenti, che forniscono
ottimi consigli tecnici sia ai neofiti
che ai runners più esperti. Negli
anni Michele e il suo staff hanno
sviluppato metodi sempre più all’avanguardia, per consigliare la
miglior attrezzatura possibile, con
l’aggiunta di una buona dose di
esperienza sul campo. “Abbiamo
infatti in negozio una pedana baropodometrica posturale Tekscan,
che ci consente di trovare la migliore soluzione per ogni persona”
(vedi box nella pagina a fianco).
EVENTI E INIZIATIVE
“Il venerdì sera siamo aperti dalle
21 alle 24 e spesso si ritrovano in
negozio molte persone a discutere
sulle prossime gare e sulle tecniche
di allenamento e alimentazione. A
fine serata a volte, molti di noi,
campioni e neofiti, decidono di andare a correre a mezzanotte per le
vie di Monza, per il semplice gusto
di stare insieme e riscoprire la bellezza della corsa”, conclude Michele. “Inoltre la domenica con il
nostro stand e la nostra pedana presenziamo in molte gare che sponsorizziamo, dalla famosa Monza-Resegone alle meno note (ma sempre
meglio organizzate e frequentate)
tapasciate”.
LO STAFF
Michele Cecotti
Mente, corpo e anima (e titolare) di Affari&sport, pratica con passione, con
risultati sempre in crescendo, la corsa su strada e non solo. Tre partecipazioni alla Monza-Resegone con un ottimo personale di 4h17 min e un
sogno per il 2012: Monza - Capanna Alpinisti Monzesi sotto le 4 ore.
Noemy Gizzi
È stata nella nazionale della 100km con un personale di 8h17 min sulla
distanza, vincitrice della Monza-Resegone 2011 (con tanto di record precedente stracciato) e numerose altre vittorie nel palmares.
Andrea Biassoni
Appassionato di montagna a 360° e A.M.M. (Associazione Media Monta-
il TITOLARE
MICHELE CECOTTI
gna) del collegio guide alpine della Lombardia, pratica principalmente gare
di skyrunning. Le più amate sono la Monza-Resegone (corsa tre volte con
Michele), il giro di Mont e lo Scaccabarozzi. Il suo sogno è il trofeo Mezzalama 2013 di scialpinismo.
gli ATLETI Supportati
Emanuele Zenucchi, 43 anni, vincitore di 11 Monza-Resegone e campione
di 41 maratone (l’ultima vinta due mesi fa a Livorno). I primati personali sono
2h14’40’’ nella maratona e 29’26’’ nei 10mila metri.
Pietro Colnaghi, specializzato in maratone e mezze maratone, vincitore di alcune edizioni della Monza-Resegone, tra cui quella del 2011 con Zenucchi.
Stefania Benedetti, arrivata terza alla maratona di Milano 2011 e vincitrice
di numerose mezze maratone.
Dario Rognoni ha vinto la mezza maratona di Monza 2011 e l’edizione 2010
della Monza-Resegone.
NOEMY GIZZI
LE GARE SPONSORIZZAte
CALENDARIO 2012
sueto, due formule, la mezza maratona (agonistica e
In ciascuna di queste gare Affari&Sport è sponsor tec-
promozionale) e la 10km (solo promozionale).
nico della manifestazione e punto raccolta per le iscri-
11 MARZO 2012 - MEZZA MARATONA DI COLICO
13 MAGGIO 2012 - CORNIZZOLO VERTICAL
zioni. È presente con il proprio stand, dove è possibile
effettuare gratuitamente l'esame baropodometrico su
Ecco la data della prima edizione della Cornizzolo ver-
pedana Tekscan.
tical. Gara di 1000 metri circa di dislivello positivo, che
8 GENNAIO 2012 - MEZZA MARATONA di ANNONE
si svolgerà sullo storico percorso al Monte Cornizzolo
Si tratta di una delle prime gare dell’anno in Brianza.
dalla ripidissima salita di Suello. La montagna, che
Due formule, la mezza maratona (agonistica e promo-
sorge nel Triangolo Lariano, è stata da sempre uno dei
zionale) e la 10km (solo promozionale), per soddisfare
balconi più panoramici dell'alta Brianza e i suoi sen-
le esigenze di tutti, per smaltire i kg di troppo post-fe-
tieri sono teatro di allenamenti quotidiani di moltissimi
stività natalizie e per iniziare a carburare in vista degli
skyrunner e podisti lombardi.
impegni primaverili.
12 FEBBRAIO 2012 - MEZZA MARATONA di LECCO
Da definire nel calendario 2012 le seguenti gare, di cui
Dopo il grande successo della maratonina di Annone
il punto vendita è stato sponsor ufficiale nel 2011:
Brianza, il Tour dei laghi propone un secondo grande
MONZA RESEGONE 2011 - 1° RUN & BIKE DELLA
appuntamento, la mezza maratona di Lecco. Que-
BRIANZA - STRAWOMAN - BABBO RUNNING -
st'anno il percorso è stato rivisitato e reso più scorre-
MEZZA DI MONZA - STRAPAGNANO - LA LISUNADA
vole e suggestivo, con partenza e arrivo da Piazza
- TROFEO PELL E OSS - STRAvILLASANTA - TRO-
Cermenati, quindi direttamente sul lago. Come di con-
FEO MONTESTELLA - RUNSCEL BY NIGHT.
10
RUNNING MAGAZINE
scheda
tecnica
FEBBRAIO 2012
Nome negozio: AFFARI&SPORT
LA Tecnologia al servizio dei runner
Indirizzo: via Confalonieri, 103, VILLASANTA (MB)
Numero di telefono: 039.303408
Numero di fax: 039.303408
ALLENAMENTO DI NATALE NEL CENTRO DI VILLASANTA.
A PROPOSITO DELLA PEDANA BAROPODOMETRICA POSTURALE
E-mail: [email protected]
Il termine baropodometrica è di
mazione generata dalla forza ap-
Sito: www.affariesport.com
origine greca, significa letteral-
plicata dal piede sulla pedana.
Numero sedi: 1
mente "misura della pressione del
Sul nostro computer compare il
Titolare/i: Michele Cecotti
piede". La baropodometria è una
grafico dell’appoggio, eviden-
Anno di nascita negozio: 1994
moderna indagine, per misurare il
ziando le zone con maggior pres-
Numero del personale: 3
carico esercitato su ciascun
sione. L’esame può essere sia
punto del piede. Si tratta di uno
statico che dinamico. Grazie a
strumento di aiuto alla diagnosi
questo esame, i tecnici di Af-
per lo studio della postura e dei
fari&Sport possono consigliare al
carichi di appoggio sul piede. Nel
cliente la marca e il tipo di scarpa
Metri quadrati totali: 150
Metri quadrati dedicati all'abbigliamento: 70
Metri quadrati dedicati all'attrezzatura: 60
Metri quadrati dedicati al TRAIL RUNNING: 20
TUTTO IL TEAM RIUNITO A VILLASANTA.
concreto, il cliente sale sul tap-
più adatta al suo piede, evitando
Numero vetrine: 7
petino composto da migliaia di
così infortuni o incidenti più gravi.
Discipline trattate: Running,
sensori, che misurano la defor-
L'esame è gratuito.
trail running, outdoor
Noleggio attrezzatura: No
Marchi attrezzatura: GARMIN, BVSPORT, TIMEX, IRON
MAN, ROHNER, FAST&UP
Marchi calzature: ADIDAS, ASICS, BROOKS, SAUCONY,
SCOTT, HOKA, SALOMON, MIZUNO, MONTRAIL, LA
SPORTIVA, PUMA, TECNICA
Marchi abbigliamento: HAGLOFS, SALOMON, NEWLINE,
ICEBREAKER, MIZUNO, PUMA, ADIDAS, ASICS, BROOKS,
SAUCONY
Altri servizi offerti: esame baropodometrico
posturale Tekscan USA
DA SINISTRA: MICHELE CECOTTI,
L’AMICO STEFANO E ANDREA BIASSONI.
FOCUS
ON
cresce sempre più la passione per le grandi maratone internazionali.
PIù DI 3.500 GLI ITALIANI ALLA NYCM, IL GRUPPO DI STRANIERI PIù NUMEROSO.
Maratoneti
e viaggiatori
• MONICA NANETTI
In principio era New York: già nei
primi anni 80, periodo ancora pionieristico per i runner italiani, i pochi appassionati che affrontavano l’avventura della
maratona nella Grande Mela non potevano fare altro che rivolgersi all’unico distributore italiano per acquistare il pettorale. E con esso un intero pacchetto
viaggio che risolveva le diverse difficoltà
logistiche: volo, albergo, formalità pregara e trasporti.
Trent’anni dopo, i viaggi “per runner”
sono diventati una realtà di tutto rispetto,
che nonostante le difficoltà della crisi
economica vedono una molteplicità di
strutture specializzate e un proliferare di
offerte, formule e destinazioni. Di fatto,
si è assistito negli ultimi anni alla nascita
di un vero e proprio “turismo sportivo”,
in cui la partecipazione a un evento è legata non solo alle specifiche caratteristiche della gara, ma anche alla possibilità di
visitare luoghi diversi, spesso coinvolgendo in questa esperienza amici e familiari non sportivi.
Rispetto all’universo del mercato turistico si tratta certamente di un fenomeno
di nicchia, in cui anche le maggiori strutture ruotano invariabilmente intorno a
una figura-chiave di runner entusiasta e
intraprendente: un business nato più da
una passione condivisa che non da
un’analisi delle opportunità economiche. Ma anche se non esistono statistiche
ufficiali di questo specifico comparto, è
facile farsi un’idea del giro d’affari che
ruota intorno a questo mondo: la sola
maratona di New York - che resta tuttora
di gran lunga la meta principale dei runner italiani - ha visto lo scorso novembre
la partecipazione di oltre 3500 nostri connazionali (la rappresentanza straniera più
numerosa in assoluto). Considerando gli
accompagnatori, e al netto dei non moltissimi atleti che possono vantare ottimi
tempi di qualificazione e che possono
quindi acquistare il pettorale diretta-
mente dagli organizzatori americani, si
può tranquillamente stimare un flusso di
oltre 4000 persone; che, a un costo medio di 2000 euro, porta a un fatturato
complessivo di più di 8 milioni di euro.
A cui si aggiungono nel corso dell’anno
tutte le altre gare in ogni parte del
mondo, le quali - seppure meno affollate
della classicissima New York - stanno registrando negli ultimi tempi sempre maggiori richieste. Anzi, di norma a rappresentare un freno all’espansione di questo
mercato non è tanto la mancanza di clientela, quanto il “numero chiuso” dei pettorali messi a disposizione dagli enti organizzatori. Un eccesso di domanda che
spesso assume proporzioni gigantesche:
sempre con riferimento a New York 2011,
le richieste di partecipazione sono state
quasi 143.000, a fronte di poco meno di
48.000 posti disponibili, mentre l’ultima
edizione della London Marathon ha ricevuto 125.000 richieste, di cui ne sono
state accettate 46.700.
Il contingentamento dei pettorali non
costituisce comunque un vincolo insormontabile all’espansione di questo tipo
di attività: a fronte delle “grandi classiche”, infatti, sta crescendo in parallelo in
Italia l’interesse e la richiesta nei confronti di gare meno note e dalle caratteristiche più inconsuete: destinazioni poco
conosciute, maratone alla loro prima edizione, formule di gara particolari (staffette, corse a tappe, raid nel deserto, maratone notturne…). E gli operatori
specializzati si sono attrezzati di conseguenza, con cataloghi sempre più ricchi
di proposte e con un vero e proprio lavoro di scouting alla scoperta di competizioni originali in località più o meno
esotiche, ma sempre ricche di fascino.
Senza contare l’applicazione dello specifico know how anche ad altri sport in
qualche modo “contigui” al running:
come lo sci di fondo o le gare ciclistiche
di lunga distanza, che sempre più spesso
iniziano a fare capolino tra le proposte a
disposizione.
1970 *
1980
1990
2000
2010
2011
Partecipanti
127
14.012
25.012
29.930
45.350
47.763
Herbert Thomas - Born2Run -
UN’OFFERTA ELASTICA PER
BATTERE LA CRISI
una coppia in viaggio di nozze!), ma è anche possibile utilizzare al meglio eventuali facilitazioni di
cui può godere il singolo cliente: chi ha le miglia
aeree omaggio, chi può farsi ospitare da amici, chi
// “Born2Run non è un’agenzia autonoma, ma è
ha il pettorale garantito (e meno costoso) grazie al
il marchio attraverso cui la nostra agenzia, la Mel-
suo tempo di qualificazione… una formula, nel
ville Travel, commercializza
complesso, che si è rivelata
pacchetti per le maratone di
molto apprezzata da tutti.
tutto il mondo: abbiamo in ca-
Un’altra tendenza in atto è
talogo le cinque ‘World Ma-
il passaggio dalle maratone
jors’ (New York, Boston, Chi-
classiche a gare sempre più
cago, Londra, Berlino), ma
‘strane’, difficili e fisicamente
anche altre gare molto amate
impegnative:
dai runner italiani, come Stoc-
‘estreme’ che proponiamo
colma o Parigi. Questo ci
attraverso la nostra collabo-
le
gare
porta, in totale, a ‘muovere’
razione con Zitoway (come
circa 2.000 persone all’anno,
la 100 km del Sahara, la 100
di cui almeno il 50% in occa-
km of Kalahari Wild, La For-
sione della maratona di New
mentera to Run) sono un
York (nel 2011 sono state
mercato molto importante
circa 1.200). In aggiunta, la
perché decisamente in cre-
nostra struttura segue la parte
scita. Si tratta soprattutto di
di organizzazione tecnica e
una scelta di campo, di un
distribuzione
degli
eventi
ideati dalla Zitoway di Adriano
a destra stefano baldini, testimonial b2r.
a sin. fulvio massini, consulente tecnico.
progressivo mutamento nelle
preferenze dei runner, più
Zito: trail su lunghe distanze, generalmente in
che di una decisione legata a fattori economici: in
Africa, che coinvolgono un numero relativamente
media il costo dei pacchetti, infatti, non differisce
ristretto di partecipanti, ma che senza dubbio dal
molto da quelli per New York. Il futuro, poi, offre un
punto di vista organizzativo presentano delle ca-
orizzonte ancora più allargato: molti atleti-viag-
ratteristiche molto particolari.
giatori stanno guardando con interesse anche al
Sono ormai 12 anni che lavoriamo come
ciclismo. Per questo stiamo già offrendo anche
Born2Run, e sicuramente le tendenze sono cam-
pacchetti per le varie tappe della Gran Fondo
biate nel corso del tempo. Negli ultimi anni, in
USA, un circuito ciclistico che si svolge in diverse
particolare, dal punto di vista commerciale ab-
città americane, nato solo un anno fa ma che sta
biamo modificato la nostra strategia soprattutto
già ottenendo un grandissimo successo”.
per quanto riguarda New York: a fronte di una si-
// www.born2run.it
tuazione economica non certo tra le più facili, i costi legati a questa maratona sono cresciuti enormemente. Come spieghiamo sul nostro sito all’insegna della massima trasparenza - quest’anno ad esempio il costo del pettorale è aumentato in modo sostanziale: 525 dollari, pari a oltre 400 euro. Abbiamo così deciso di puntare su
pacchetti ‘fai da te’, all’insegna della massima
elasticità: in questo modo, non solo si possono
costruire viaggi su misura a seconda delle singole
esigenze (per il 2012 abbiamo già la richiesta di
NEW YORK
La rappresentanza italiana alle World Marathon Majors (2011)
I partecipanti alla NYCM
anno
NEW YORK
Finisher
55
12.512
23.774
29.373
45.103
47.323
boston
USA
Canada
UK
Germania
Italia
LONDRA
22.652
2.320
274
237
181
UK
Francia
Italia
BERLINO
27.414
467
324
NEW YORK (finisher)
USA
Italia
Francia
* (prima edizione, costo dell’iscrizione: 1$)
12
25.352
3.449
3.342
Germania
Danimarca
UK
Francia
Olanda
Italia
chicago
15.513
5.107
3.309
2.650
1.531
1.500
USA
Messico
Canada
UK
Francia
Brasile
Giappone
Germania
ITALIA
Italia
37.704
1.495
1.250
589
395
317
242
240
173
173
RUNNING MAGAZINE
Antonio Baldisserotto
- Terramia -
A NEW YORK,
TRENT’ANNI FA
FEBBRAIO 2012
anno, nell’82, i partecipanti erano sa-
con più tranquillità e ci samo goduti
liti a 120, poi a 200 nell’83. Il primo
l’alba dal ferry, passando accanto alla
anno in cui si è registrato un vero e
Statua della Libertà. Forse è anche
proprio boom è stato l’87, con un mi-
per questi motivi che molti personaggi
gliaio di persone. Da lì in avanti, a se-
noti (tra cui Linus e Giorgio Calca-
conda delle annate, le cifre hanno
terra) viaggiano con noi.
BERLINO
nito un maggior numero di pettorali.
provando così l’emozione di una vita
sempre oscillato tra le 2.000 e le
Ma anche se siamo nati con la ma-
Ci piace però anche scoprire destina-
da autentico newyorkese.
3.000 unità. In quest’ultima edizione
ratona di New York (e quest’ultima
zioni ‘minori’ e spesso sorprendenti:
Tutto questo puntando a mante-
del 2011 eravamo circa 2.600: in as-
continua a rappresentare per noi
da un paio di anni per esempio parte-
nere sempre un altissimo livello qua-
// “La struttura di Terramia è nata
soluto il gruppo più numeroso pre-
l’evento di maggiori dimensioni), non
cipiamo alla Maratona di Dingle, in Ir-
litativo, che tenga conto delle specifiche esigenze dei runner: a New York
nel 1993, ma ho iniziato molto prima
sente alla maratona. Un successo che
ci siamo fermati a questo: oggi of-
landa, come pure alla Midnight Sun
a occuparmi di viaggi legati alle ma-
è probabilmente dovuto anche all’at-
friamo una quarantina di destinazioni
Marathon di Tromso, in Norvegia. E in
abbiamo in azione 50 guide italiane (di
ratone: già nel 1981 ho portato il
tenzione con cui seguiamo tutti i det-
diverse, per un totale di circa 6.000
tutti questi casi abbiniamo alla gara
cui la metà residenti in città), tutti attrezzati con radio e telefono in modo
primo gruppo di italiani (107 persone)
tagli, conoscendo in prima persona
persone l’anno. Tra gli eventi più get-
una serie di escursioni in zone affa-
a correre a New York. In effetti, anche
le esigenze dei runner: quest’anno,
tonati c’è la Maratona di Berlino, che
scinanti, che raramente capita di
da poter gestire anche eventuali pic-
a livello mondiale sono uno dei più
ad esempio, per portare gli atleti alla
ci ha visto lo scorso anno presenti
avere occasione di visitare.
cole emergenze. Anch’io ho fatto ma-
antichi tra gli ‘International Travel Par-
partenza di Staten Island abbiamo uti-
con 450 persone; e i 350 che ab-
Certo, le formule e le proposte in
ratone, e so che talvolta si può arri-
tner’, le strutture autorizzate dalla
lizzato il traghetto da Battery Park,
biamo portato alla Maratona di Lon-
questi ultimi anni si sono evolute e
vare a un tale punto di stanchezza da
trovarsi in stato catatonico: per que-
New York City Marathon a operare
anziché i consueti pullman. Abbiamo
dra avrebbero potuto essere molti di
trasformate: a volte rispondiamo a ri-
come distributori nel proprio Paese”
così evitato le code, ci siamo mossi
più, se l’organizzazione ci avesse for-
chieste che ci vengono fatte dai
sto forniamo a tutti i partecipanti an-
sostiene Antonio Baldisserotto (nella
clienti, altre volte siamo noi stessi ad
che un adesivo con i nostri recapiti, in
foto in alto, il primo da destra). Tutto
anticiparli proponendo novità. La ten-
modo che nessuno rischi mai di per-
è nato da una passione personale:
denza, in generale, è verso una mag-
dersi. E poi c’è tutto il materiale infor-
sono un runner (ho corso la mia prima
giore elasticità del pacchetto, che si
mativo di supporto: abbiamo quattro
maratona nel 1979, a Casalecchio di
può costruire a seconda dei gusti e
persone che lavorano stabilmente al
Reno) e lavoravo già in un’agenzia di
delle esigenze: a differenza che in
sito web di Terramia (in tutto siamo in
viaggi. In più ho sempre avuto una
passato, ora per esempio per andare
12) e che lo aggiornano costante-
passione per la fotografia e la comu-
a New York è possibile acquistare il
mente con varie informazioni, con i
nicazione. Ho messo insieme tutte
solo volo più pettorale, oppure sog-
servizi fotografici e i filmati realizzati
queste cose e ho creduto nel pro-
giornare in un appartamento in con-
durante la corsa e con tutta la docu-
getto, che è partito proprio dalla ma-
dominio (ne abbiamo 60 a disposi-
mentazione utile”.
zione),
// www.terramia.com
TROMSO (norvegia)
ratona di New York: già il secondo
anziché
in
un
albergo,
LOLO TIOZZO
- OVUNqUE RUNNING -
NON SOLO
NEW YORK
// “Lavoro da oltre 30 anni con la
mia agenzia di viaggi ‘Ovunque viaggi’,
e ho sempre avuto una passione personale per lo sport” afferma Lolo
Tiozzo (nella foto). “Ho iniziato a correre nell’87, ho fatto la mia prima maratona nell’89, nel 91 ho corso per la
prima volta la New York City Marathon;
a oggi, di maratone di New York ne ho
corse 19, e in totale oltre 50 un po’ in
tutto il mondo. Nel 1994 ho iniziato a
lavorare come struttura specializzata in
viaggi per maratone con Born2Run, in
società al 50%; nel 2004, poi, ho
creato questa struttura indipendente
all’interno della quale, oltre a me, lavorano stabilmente altre quattro persone. Certo anche per noi, come per
tutti quelli che operano in questo
campo, in termini di giro d’affari
l’evento di New York resta il più importante dell’anno, quello che muove il
maggior numero di persone: in quest’ultima edizione eravamo in 440 (accompagnatori inclusi: avevamo a disposizione solo 200 pettorali!), pari a
circa il 20% del totale dei pacchetti da
noi venduti nel corso dell’anno. D’altronde si tratta di una corsa-simbolo,
di un’emozione particolare e diversa
da tutte le altre, di una gara che va
fatta almeno una volta nella vita… c’è
chi la corre tutti gli anni. Lo faccio anch’io, ma solo perché accompagno i
miei clienti. Personalmente, ripetere
ogni volta la stessa gara è una scelta
che non condivido: secondo me la maratona va vissuta anche come viaggio,
come scoperta di posti nuovi e di
nuove esperienze. Insomma, un po’ mi
dispiace che si parli quasi solo di New
York – diventata ormai un simbolo – e
non di tante altre stupende gare. Per
citarne una come esempio, nel 2011
abbiamo portato un gruppo di 147 persone a correre la prima edizione della
Maratona di Gerusalemme; è stata
un’esperienza che ha entusiasmato
tutti quanti, un modo inconsueto e
‘laico’ di sperimentare una città dal fascino strano e indefinibile, un luogo
dalla storia millenaria di amore e di
scontri, che non può lasciare indifferenti. E poi tante altre mete fuori dai circuiti abituali delle grandi maratone:
Stoccolma, Copenaghen, Dublino,
Praga, Istanbul… siamo anche stati i
primi a proporre la Maratona di Tokyo,
appoggiandoci a una serie di conoscenze locali e in particolare a
PRAGA
13
GERUSALEMME
un’amica che vi risiede da molti anni e
che ci ha permesso di conoscere ‘dall’interno’ una realtà altrimenti poco
comprensibile per noi occidentali. A
mio avviso, comunque, le gare più
belle sono quelle in natura, le ecomaratone, spesso abbinate a progetti di
solidarietà: come la Sahara Marathon,
destinata a finanziare un progetto
umanitario nei campi profughi Saharawi.
Tendenze per il futuro? Credo che
negli ultimi anni ci sia stata un po’ un
atteggiamento ‘a consumo’ nei confronti della maratona: corsi, sessioni
di training, tabelle e allenatori; tutto
alla ricerca della prestazione, dei risultati immediati. Ma secondo me questo
atteggiamento snatura il vero significato della corsa, la poesia del gesto.
Senza contare che, soprattutto per un
non professionista, questa foga prima
o poi si esaurisce: il lavoro, la famiglia,
qualche infortunio... subentrano inevi-
tabimente altri impegni, l’atteggiamento cambia. Per questo credo che
in futuro la mezza maratona riscuoterà
sempre più successo: è una distanza
alla portata più o meno di tutti, non richiede programmi di allenamento
troppo impegnativi e soprattutto si
combina bene con l’idea di un viaggio.
Dopo una 21 chilometri basta un po’ di
riposo e si è di nuovo in forma; dopo
una maratona, invece, molto spesso
c’è bisogno di un recupero fisico che
mal si combina con le esigenze di un
viaggio. E lo stesso discorso vale per
il Fit Walking: molte persone si stanno
progressivamente spostando dalla
corsa alla camminata veloce, che impegna il fisico ma non lo sottopone a
sforzi troppo violenti; e molte gare qua
e là per il mondo stanno incominciando a offrire anche questa formula
di partecipazione, accanto a quella destinata ai runner più tradizionali”.
// www.ovunquerunning.it
la scarpa
del mese
NIKE //
Lunar
Eclipse+ 2
ALLACCIATURA
// REGOLARE
PER: UOMO E DONNA
Collezione: PE 2012
TARGET: scarpa da running per tutti i tipi di
superficie, adatta a tutti i tipi di runner
I tre punti di forza
1 / Sistema Dynamic Fit per adattare
perfettamente la scarpa al piede
2 / Ammortizzazione Lunarlon per un peso
ridotto e una flessibilità ottimizzata
3 / Dynamic Support per garantire stabilità a
seconda dell'andaturA
// Dettagli
rifrangenti per una
visibilità ottimale in
condizioni di scarsa
illuminazione
Prezzo: 147 euro
tomaia // Leggera tomaia in mesh
per un'ottima traspirabilità Strato
superiore sintetico per un buon supporto
fodera // Sistema Dynamic Fit per adattare perfettamente LA
scarpa al piede. Il sistema Dynamic Fit presenta una punta
morbida che avvolge l'avampiede e l'arco plantare dalla
pianta del piede e si collega ai lacci. questo sistema segue
i movimenti del piede durante la corsa per un'aderenza
perfetta, riducendo lo spazio tra piede e scarpa per offrire
il massimo comfort. Colletto in morbida schiuma per
assicurare comfort e stabilità Dettagli rifrangenti per una
visibilità ottimale in condizioni di scarsa illuminazione
intersuola // Ammortizzazione Lunarlon per un peso ridotto e una
flessibilità ottimizzata Lunarlon: doppio materiale (phylon
esterno +cushlon interno) montato in modo asimmetrico per
sostenere il runner nelle sue dinamiche Dynamic Support). Il
sistema Dynamic Support nell'intersuola assicura una comoda
stabilità, senza aggiungere il peso o la rigidità di un supporto
centrale. L'ammortizzazione Lunarlon è costituita da un nucleo in
schiuma soffice ma resistente, inserito all'interno di un supporto
in schiuma per un'ammortizzazione leggera e ultrafluida,
risposta elastica e massimo sostegno.
SOTTOPIEDE // L'ammortizzazione Lunarlon è costituita
da un nucleo in schiuma soffice ma resistente,
inserito all'interno di un supporto in schiuma per
un'ammortizzazione leggera e ultrafluida, risposta
elastica e massimo sostegno.
14
RUNNING MAGAZINE
PUNTA // Il sistema Dynamic Fit presenta una punta morbida che avvolge l'avampiede
e l'arco plantare dalla pianta del piede e si collega ai lacci. questo sistema segue
i movimenti del piede durante la corsa per un'aderenza perfetta, riducendo lo spazio tra
piede e scarpa per offrire il massimo comfort. Il tallone con clip di sostegno mobile
(un componente a forma di ferro di cavallo che avvolge il perimetro del tallone)
offre un'aderenza perfetta e si muove con il piede per evitarne la rotazione verso l'interno
o l'esterno, correggendo una pronazione ridotta o eccessiva.
FEBBRAIO 2012
NOvEMBRE 2011
marketing & other infos //
Predisposizione Nike+
Nike+ è stata concepita per atleti che desiderano
misurare e monitorare i progressi compiuti per il
conseguimento dei propri obiettivi. Per avere un
feedback immediato sull'allenamento, occorrono
scarpe con predisposizione Nike+ e uno tra i seguenti:
• Nike+ SportWatch GPS con tecnologia TomTom
• Nike+ SportBand (con sensore incluso)
• iPod® nano e Kit Sportivo Nike + iPod (incluso un
sensore e ricevitore iPod nano)
• iPod touch 2G e sensore Nike+
• iPhone 3GS e sensore Nike+
quando inserito sotto la fodera della scarpa sinistra
Nike+, il sensore misura passo, distanza, tempi e
calorie bruciate. queste informazioni vengono
trasmesse in modalità wireless al ricevitore per un
feedback in tempo reale.
Comunicazione e Marketing
Materiale POP dedicato: cartello vetrina presente in
tutti i Nike store in Italia e product placament.
Atleti che usano il modello: maratoneti, velocisti,
saltatori utilizzano le LunarEclipse+2 per la fase di
allenamento.
Curiosità
“Seconda Pelle”. È così che i ricercatori e designer
di Nike hanno descritto la sensazione generata
dalla loro ultima scoperta, il Dynamic Fit. Creato
nell’Innovation Kitchen and Sports Research Lab di
Nike, il Dynamic Fit elimina lo spazio tra il piede e la
scarpa, producendo così un comfort ineguagliabile,
indipendentemente dalla misura o dalla forma del
piede. Per dare vita a questa tecnologia, Nike
ha trovato un partner nella famosa truccatrice e
artista del body paint Joanne Gair. scelta per la sua
passione e attenzione per i dettagli che rispecchiano la
stessa ossessione di Nike su ogni aspetto del design e
della maestria artigianale. Essendo leader del settore
da tre decenni, Joanne cerca costantemente di
raggiungere la perfezione in ogni progetto, non
importa quale sia la tela. L’accattivante lavoro di
Joanne parla da solo, in particolare come appare
nella sua interpretazione della Nike LunarEclipse+2.
co
lor
i
SUOLA // Scanalature
flessibili per una
flessibilità ottimale e
un'andatura fluida
// SOPRA I MODELLI da donna: Nero, Grigio/Rosa e Blu
ZONA DEL TALLONE // composta da gomma BRS 1000 Carbon, resistente alle
forti abrasioni e eco-compatibile per una durata massima; Profondi tagli
di flessione, specifici per uomo e donna che garantiscono un passo morbido.
Il tallone con clip di sostegno mobile (un componente a forma di ferro di
cavallo che avvolge il perimetro del tallone) offre un'aderenza perfetta
e si muove con il piede per evitarne la rotazione verso l'interno o l'esterno,
correggendo una pronazione ridotta o eccessiva.
// da uomo: Nero/Rosso (FOTO GRANDE), Grigio/Nero, Grigio/Blu
15
RUNNING MAGAZINE
REPORTAGE
FEBBRAIO 2012
la fiera In scena dal 29 gennaio al 1° febbraio nei padiglioni
di Messe München: In crescita del 3% gli espositori che hanno
occupato oltre 100mila metri quadri. Stabili a quota 80mila
i visitatori. Ma i retailer italiani sono parsi abbastanza in calo.
Ispo 2012
tra LUCI
e OMBRE...
• DAI NOSTRI INvIATI •
MONICA vIGANò, CRISTINA ZUCCALA,
SIMONE BERTI, BENEDETTO SIRONI
Sulla carta l’edizione 2012 di una
delle fiere più importanti al mondo
nel mercato sportivo si presentava
come una vera dicotomia. Da una
parte la tarda partenza dell’inverno
e il difficile periodo economico non
lasciavano presagire nulla di buono.
Dall’altra invece la crescita nella partecipazione da parte degli espositori
pari al 3%, per un totale di 2.344
presenze provenienti da 51 paesi
(erano 2.267 provenienti da 49 stati
lo scorso anno), portava a pensare
addirittura all’ennesima edizione da
record. Il risultato, alla luce anche
dei dati di affluenza registrati, è
stato quello di una sostanziale stabilità rispetto allo scorso anno.
Anche se l’impressione – soprattutto nei primi due giorni – è stata
quella di un sensibile calo di visitatori italiani. Compensato inaspettatamente il terzo giorno e in parte il
quarto. Alla fine molte aziende si
sono dichiarate moderatamente
soddisfatte degli appuntamenti fissati, soprattutto perché le previsioni
iniziali erano ancor più negative.
ESPOSITORI – Accanto alle conferme, non sono mancate importanti new entry o ritorni in fiera. È
il caso di Adidas Porsche Design ed
Eagle Creek nel mondo outdoor o
Protest e Nixon in quello boardsport. Presente anche l’espositore
asiatico Black Yak, che ha voluto
prenotare uno spazio a Monaco a
seguito degli ottimi feedback registrati a Ispo Beijing. Gli espositori
hanno occupato tutti e 17 i padiglioni della fiera per un totale di
102.800 mq, il 2% in più rispetto
allo scorso anno. Alla luce di questa
conquista, gli organizzatori intendono aggiungere altri 2 padiglioni
che consentano a Ispo di crescere ulteriormente. Parecchie poi le novità
sul fronte prodotti, con importanti
soluzioni tecniche per svariate attività. Tra le quali la maschera frontale Nao di Petzl, il dispositivo GPS
Ambit proposto da Suunto e la
linea di abbigliamento da sci alpinismo firmata La Sportiva. Per quel
che riguarda il mondo running –
dopo l’esperimento purtroppo non
riuscito da parte di Ispo di organizzare negli scorsi anni una fiera specifica (Running Expo) – la presenza
delle aziende che gravitano attorno
al mondo della corsa è stata abbastanza significativa. Anche se naturalmente mancano molti top brand,
soprattutto nel mondo delle calzature. Molte aziende running hanno
esposto nella sezione “Performance”
mentre nutrita la presenza di tutto il
mondo outdoor negli appositi padiglioni e quindi dei relativi brand
trail e sky running. Abbiamo quindi
avuto modo di incontrare un buon
numero di aziende e di rivolgere
loro alcune domande sulla fiera e
sul mercato in generale. Nelle pagine seguenti trovate dichiarazioni,
foto dei protagonisti e le descrizioni
tecniche di alcune delle principali
novità presentate.
VISITATORI – Come anticipato, il
numero dei visitatori è rimasto relativamente stabile. In tutto, hanno
varcato i cancelli della fiera circa
80.000 persone in rappresentanza
A PROPOSITO DI ISPO AWARDS
Una giuria di esperti, composta da
si tratta del Freeheel Running Pad
giornalisti, designer, rivenditori e
(foto sotto), una scarpa ultra-leg-
atleti di tutto il mondo ha procla-
gera, specificatamente concepita
mato, tra le 260 innovazioni perve-
per chi corre sull’avampiede e per-
nute, le novità che si sono
corre lunghi tragitti anche in condi-
maggiormente distinte. Gli award
zioni meteo estreme. Nonostante il
sono stati assegnati nei due settori
ridotto impiego di materiale, la
Product ed Eco Responsibility. Il
scarpa dell’azienda bavarese Star-
primo ulteriormente suddiviso nei
ringer Leder von Sinnen protegge il
segmenti Action, Ski, Outdoor e
piede in maniera ottimale. La giuria
Performance. Una divisione di ca-
ha commentato convinta: “Free-
tegorie e relativi premi leggermente
heel Running Pad rappresenta
diversa dalle scorse edizioni. Tra i
un’evoluzione della tendenza bare-
41 nominati, ben 22 vincitori sono
foot. I materiali naturali completano
stati insigniti del premio durante la
la valida impressione della scarpa”.
cerimonia del 30 gennaio. Fra que-
Un premio che conferma anche la
sti, per la prima volta nella storia
crescita del segmento barefoot e
dell’Ispo Award, sono stati anche
minimal anche nel mondo running.
indicati 4 vincitori Overall, assoluti.
Tema sul quale torneremo appro-
Per quel che riguarda il running da
fonditamente nel prossimo nu-
segnalare in particolare un premio:
mero.
16
di 100 paesi, in linea con i numeri
registrati lo scorso anno. I principali
incrementi di partecipazione sono
stati registrati dalla federazione
russa, dagli operatori statunitensi e
dalle presenze provenienti da Turchia, Canada e Cina. Il che ha
spinto Klaus Dittrich, responsabile
di Messe München, a dichiarare:
“Tutto ciò dimostra come Ispo Munich sia sempre più importante per
i mercati emergenti”. Ancora una
volta lo show si è dimostrato fortemente orientato all’internazionalità
con il 65% dei visitatori e addirittura l’83% degli espositori provenienti dall’estero.
SPORT E SALUTE – Durante l’ultima
edizione della fiera sono stati approfonditi diversi temi. Fil rouge di
tutte le discussioni è stato il binomio “sport e salute”. L’attività fisica
ha un impatto positivo sul benessere dell’uomo ed è sempre più al
centro dell’attenzione della scienza.
Proprio per questo le offerte di
sport e tempo libero legate alla salute, i viaggi per attività sportive o
curative, il wellness e l’alimentazione bio sono diventati aspetti
centrali della vita e influenzano
anche le decisioni d’acquisto. Pertanto per il mercato degli articoli
sportivi si profilano opportunità
ottimali per ampliare il potenziale
d’affari grazie soprattutto a eventuali collaborazioni con il settore
della sanità. Ne sono un esempio
le soluzioni di “mobile computing”: tramite fasce toraciche o orologi per allenamento collegati a
smartphone o internet, gli sportivi
possono confrontare tra loro i risultati ma anche metterli a disposizione dei medici. Lo sport dunque
può essere inteso come azione preventiva, ma migliora anche la prognosi di malattie. La recente ricerca
“sport e cancro” ha infatti dimostrato che lo sport può aumentare
le probabilità di guarigione dal cancro al seno fino al 40%.
MEETING – Tra i topic discussi, il
potenziale di crescita del mercato
sportivo in Brasile durante il
“Forum Brazil”, l’importanza della
rete al meeting “Internet come
piattaforma di marketing”, la tavola rotonda “Comeback delle
fibre naturali” con un’analisi dei
fattori di successo per l’industria
dell’outdoor, la discussione “Mercato in crescita scarpe per outdoor” e la presentazione
dell’edizione 2012 della fiera bolzanina Prowinter che quest’anno
si svolgerà in contemporanea con
Alpitec.
BILANCI – Come già accennato il
clima temperato e la crisi economica avevano ridimensionato le
aspettative di una buona riuscita
della fiera. Invece l’inaspettato afflusso di pubblico ha spinto anche
le aziende più scettiche in parte a
ricredersi. Forse per questo alla
fine i feedback post-fiera sono stati
positivi, così come l’atmosfera che
si respirava tra i padiglioni, pur tra
qualche eccezione come sottolineato appunto nelle successive pagine.
Secondo
un’indagine
condotta durante la kermesse, il
70% dei visitatori ha trovato l’edizione 2012 ottima, mentre il 28%
l’ha definita di buon livello. Il 51%
ha inoltre dichiarato che la fiera
continuerà a essere punto di riferimento per gli sport internazionali.
“Questi risultati rafforzano la posizione di Ispo come la più importante e ampia rassegna del mercato
sportivo”, ha dichiarato Klaus Dittrich. “Questo ci motiva a sviluppare nuove iniziative e a continuare
a proporre le soluzioni di successo
introdotte a calendario negli ultimi
anni tra cui gli Ispo Awards”. Che
dunque ci aspettiamo di ritrovare
il prossimo anno in occasione dell’edizione 2013 di Ispo, prevista dal
3 al 6 febbraio.
// www.ispo.com/munich
REPORTAGE
ISPO
TRILOXY
voto alla fiera
sore differente, ci sono anche la calza
sci, trekking, e multi sport bassa, media
ed alta.
fatturato 2011 / Abbiamo chiuso con
7
un aumento del 13%
Walter De Luca / Sales and Marketing / W.L. GORE & ASSOCIATES GmbH
Cosa ti è piaciuto di più / Quest’anno
anche da noi.
ISPO è sempre un momento internazionale di confronto sul mercato.
Cosa cambierestE / Occupandoci di
secondo noi il mercato del running ha
bene ci siano state meno presenze in
fiera rispetto agli anni scorsi, erano tutti
delle buone potenzialità di crescita, perché sia gli operatori del settore che i
quanti negozianti hanno visitato il
vostro stand / 200. Italiani: 25-30. In-
il prodotto
ternazionali: 180
La linea X-RUN ULTRA offre al-
gli italiani, rispetto al 2011, sono
stati / Stabili
quanti hanno scritto ordini in fiera
/ 15
linea o prodotto più apprezzato / Li-
l'appassionato di trail running su
operatori selezionati.
percorsi lunghi e di resistenza capi
Cosa cambiereste / Non c’è stato niente
consumatori finali sono molto preparati ed attenti ai prodotti innovativi e di
d’abbigliamento ad altissima fun-
che non mi sia piaciuto o che cambierei.
alta qualità.
zionalità. Il taglio aderente ed ergonomico dei prodotti X-RUN
quanti negozianti hanno visitato il
vostro stand / In totale circa 300 tra
nee X-RUN ULTRA (linea di capi e ac-
ULTRA assicura libertà di movi-
italiani ed esteri
qual è la fascia di mercato che sta
avendo maggior successo / Media
principali trend per il 2012 / Dal no-
cessori pensata in modo specifico per il
trail running) e AIR LADY (linea run-
mento ottimale anche nei pas-
gli italiani, rispetto al 2011, sono
stati / In calo di circa il 30%
quanti hanno scritto ordini in fiera /
ning progettata per il mondo femminile, tecnica e funzionale ma attenta an-
saggi tecnicamente più difficili.
Materiali leggeri e tecniche di lavorazione complesse, come le cu-
che al design più ricercato)
fatturato 2011 / +17,5% Italia, +13%
citure termosaldate, riducono il
peso e aumentano il comfort.
versi dai clienti esteri
Europa
Giacca X-RUN ULTRA SO LIGHT
vengono a questa fiera. Mentre sono ottimi i rapporti con i multisport che, ve-
come si prospetta per voi il mercato
running nel 2012
qual è stata la linea o il prodotto più
apprezzato della vostra collezione /
PER Soft Shell, antivento e dalla
nendo per gli sport invernali, passano
In crescita. Nonostante l'inverno difficile per la neve, i dati delle nostre categorie,
Bike
&
Running,
sono
Giacca in laminato WINDSTOPstruttura robusta, che si distingue
per la sua versatilità e per i dettagli realizzati con la massima cura.
estremamente positivi.
Le pratiche tasche offrono spazio
qual è la fascia di mercato che sta
avendo maggior successo / Me-
per fascia, integratori e barretta
energetica. È possibile girare i pol-
quanti negozianti hanno visitato il vostro stand / Italiani: circa 40
Internazionali: non ho stime precise, ma
l’affluenza è altissima.
gli italiani, rispetto al 2011, sono stati
In crescita del 30%
quanti hanno scritto ordini in fiera /
2
linea o prodotto più apprezzato / La
nuova linea Bodyfit Underwear, realizzata
in pregiato merino neozelandese ultra sottile; REALFLEECE, l’alternativa naturale
al 100% al fleece sintetico derivato dal petrolio e trattato da Schoeller alle nanosfere, per dare la massima traspirazione e
resistenza all’acqua; il primo soft shell foderato in merino e l’esplosione di colore
Icebreaker.
fatturato 2011 / Incremento del 10% rispetto all’anno precedente.
l’acido lattico e permette al corpo di
sfruttare al meglio l’energia prodotta. Si
sini e utilizzarli come guanti, men-
tiamo una crescita del segmento trail
running e di quello delle linee specifiche
WINDSTOPPER Soft Shell protegge dal vento e dalle intemperie.
tratta di una novità assoluta che abbiamo presentato e che ha avuto un
grande successo. Oltra alla calza da run-
per la donna.
Prezzo al pubblico: 219,95 euro
ning, con lo stesso filato ma con spes-
il prodotto
TRATTAMENTO ATTIVO ENDURANCE
8
Le microcapsule con carnosina ad azione protettiva aiutano a neutralizzare la sensazione di fatica e di crampi
dovuta all’eccesso di acido lattico. La carnosina si trova
già in buona quantità nel tessuto muscolare, in particolare
il
mercato
running nel
2012 / Il mercato
running è sicuramente uno tra
i più interessanti
dopo quello dell’outdoor e dello
sci. Abbiamo concentrato le nostre risorse
su questo canale già da qualche stagione
con buoni risultati.
niamo in Italia ed all’estero.
fisica. Esso viene associato ad un trattamento a base di carnosina che tampona
tre il morbido e traspirante
MARTA SARAN / Brand Manager / AKU Italia
dario domenica-mercoledì
nostro marchio e prevediamo un grosso
sviluppo della tecnologia che propo-
piede ad una temperatura costante e
sempre asciutto anche durante l’attività
principali trend per il 2012 / Ci aspet-
voto alla fiera
stro punto di vista il 2012 sarà un anno
di grande crescita ed espansione per il
Sicuramente le calze running composte
di un filato particolare che mantiene il
dio/alta
Icebreaker
Cosa ti è piaciuto / Mood e colore
Cosa cambierestE / La scelta di calen-
IL MERCATO RUNNING NEl 2012 / Siamo
nuovi in questo mercato e quindi non
siamo in grado di prevedere il 2012. Ma
tutte le persone che hanno visitato lo
stand erano interessate al prodotto: seb-
Un solo cliente italiano ha fatto l’ordine
in fiera, mentre ne abbiamo raccolti di-
running & cycling apparel, manca tutta
la parte di clienti "specializzati", che non
9
ELISABETTA TONELLI / MARKETING / gitexpoint
GORE RUNNING WEAR
Cosa ti è piaciuto di più / La fiera
voto alla fiera
nelle fibre muscolari bianche, per le quali regola alcuni
processi metabolici di produzione dell’energia. Col passare degli anni, però, il
livello di questa sostanza nel corpo diminuisce, con una perdita di circa il
63%, passando dai 10 ai 70 anni. La carnosina funziona come antiossidante,
anti invecchiamento e coadiuvante delle funzionalità contrattile dei muscoli e
consente prestazioni sub-massimali più lunghe e un recupero più veloce
dopo la prestazione. L’innovativa microemulsione consente di ricoprire i tes-
il prodotto
suti con un film al cui interno sono dispersi i principi attivi Triloxy, che restano
La linea GT è la punta di dia-
a contatto con la cute a lungo e vengono rilasciati in modo graduale. Ideale
mante della collezione Icebrea-
per calzini e calzamaglia Triloxy. Confezione da cinque fiale.
qual è la fascia di mercato che sta
avendo maggior successo / Medio/alta
principali trend per il 2012 / Incre-
ker ispirata agli sports
mento del canale outdoor e running, continua fidelizzazione da parte del consumatore verso Icebreaker, grazie
all’eccezionale qualità del prodotto, alla
politica aziendale basata sulla trasparenza
della filiera produttiva (vedi BARCODE,
l’unico sistema di tracciabilità del prodotto applicata all’industria del tessile) e al
carattere “visionario” di Icebreaker, che si
identifica come trend-setter dell’innovazione nel mercato del merino.
Icebreaker GT un capo rivolu-
performance. La combinazione
del merino con la Lycra fa di
zionario che asciuga rapida-
48.10
voto alla fiera
roberto loda / responsabile punto azzurro
mente, veste perfettamente e
quanti negozianti hanno visitato il vostro stand /
resiste ai cattivi odori.
Italiani: 80 (stabili rispetto a Ispo 2011). Internazionali: 25
fatturato 2011 / + 80%
il mercato running nel 2012 / Stabile
SS quest Crewe
Novità per la stagione SS12
Manica corta
Tessuto: GT 150
Peso: 150 gr/m”
Costruzione alveolare nelle zone
6
qual è la fascia di mercato che sta avendo maggior
successo / Alta
principali trend per il 2012 / Crescita, grazie alla possibilità di inserimento del prodotto in negozi che hanno
grosse necessità di diversificare la proposta al pubblico.
di maggior sudorazione.
Foro centrale posteriore per
corda lettori MP3.
Taschino posteriore per
chiavi/lettore MP3.
Dettaglio rifrangente sulla
spalla.
18
Il marchio 48.10, sponsor tecnico del Tor Des Géants, ha
presentato a Ispo la sua collezione più invernale, con capi
ideali per lo sci, il freeride e
l’urban outdoor.
RUNNING MAGAZINE
Garmin
voto alla fiera
8
Luca Sannazzari /
Product Specialist Recreation / Outdoor di Garmin Italia
FEBBRAIO 2012
Cosa ti è piaciuto di più /
Tutte le migliori marche e l’attrezzatura/abbigliamento pre-
LAFUMA
senti
quanti negozianti hanno visitato il vostro stand / Non
voto alla fiera
8
Sandro Scattolin / responsabile commerciale Lafuma
esponendo direttamente, ma
solo appoggiandosi alla subsidiary tedesca, non abbiamo
avuto la percezione della fre-
Gli italiani, rispetto al 2011, sono stati / Come sopra. In linea di
e l’organizzazione dei padiglioni
Cosa cambiereste / Niente
frizzante e il clima positivo, nonostante
il delicato periodo meteo/economico
che stiamo attraversando
montagna, soprattutto i portatili cartografici, ma anche il modello
Forerunner 910XT da polso per quanto riguarda l’attività di scialpinismo, in quanto dotato di una autonomia elevata, circa 20 ore,
e di altimetro barometrico, oltre che compatibile con fascia cardio.
Fatturato 2011 / Per il segmento running nel 2011 abbiamo fattu-
Gli italiani, rispetto al 2011, sono stati
/ In crescita del 10%
quanti hanno scritto ordini in fiera / Nessuno, ma è normale
Linea o prodotto più apprezzato / La linea col tessuto Pertex
Fatturato 2011 / +8%
Come si prospetta per voi il mercato running nel 2012 / Le prospettive per il mercato trail running, che è il nostro asse fondamentale, sono positive, grazie al sempre maggiore interesse verso
questa disciplina. Tecnologie sempre migliori.
Fascia di mercato che sta avendo maggior successo / Media
Principali trend per il 2012 / Siamo positivi, il mercato dello
8
OSCAR DUBIANO / responsabile dinamiche verticali
Cosa ti è piaciuto di più / L’ambiente
ternazionali: non so
massima, girando per i padiglioni, si avvertiva comunque una notevole presenza di operatori del settore di nazionalità italiana
Linea o prodotto più apprezzato / Tutti i prodotti dedicati alla
voto alla fiera
Cosa ti è piaciuto di più / Il contesto
quanti negozianti hanno visitato il vostro stand / Iitaliani: una ventina. In-
quentazione dei clienti e della
loro divisione per nazionalità
PETZL
cosa cambiereste / Niente
quanti negozianti hanno visitato il vostro stand / Oltre 1.000. Italiani: circa
200. Internazionali: oltre 800
gli italiani, rispetto al 2011, sono stati
/ In crescita del 20 %
quanti hanno scritto ordini in fiera / Da noi non è consuetudine
prendere ordini in fiera
linea o prodotto più apprezzato / Ovviamente la nuova lampada
frontale NAO, che ha vinto il premio come prodotto innovativo
(Ispo award accessories hardware) dell’Ispo 2012
fatturato 2011 / Petzl ha chiuso oltre i 100 milioni di fatturato e
rato oltre 4milioni e 500mila euro. Per la prossima stagione vorremmo abbattere la soglia dei 5 milioni di euro
Come si prospetta per voi il mercato running nel 2012 / In in-
sport si differenzia da quello della moda e sembra non avere an-
come si prospetta per voi il mercato running nel 2012 / Molto
cremento. Garmin uscirà durante la stagione con altre novità, sia
sulla fascia bassa che su quella alta della gamma, come da sua abi-
cora subìto gli effetti disastrosi della crisi, grazie ai sempre numerosi appassionati.
interessante, per il fatto che abbiamo un prodotto realmente innovativo e performante, perfetto per rispondere alle esigenze de-
l’Italia ha chiuso il 2011 in progressione di circa il 7%
gli appassionati che vogliono muoversi dinamicamente in condizioni di scarsa illuminazione (allenamento, gara)
tudine.
qual è la fascia di mercato che sta avendo maggior successo
/ Medio/alta - Alta
qual è la fascia di mercato che sta avendo maggior successo
/ Alta e medio/alta
principali trend per il 2012 / Un leggero incremento
il prodotto
FORERUNNER 910XT
Il nuovo dispositivo GPS da polso all-inone rappresenta lo stato dell’arte della na-
IL PRODOTTO
LAMPADA FRONTALE NAO
vigazione satellitare per le discipline sportive
La lampada frontale ricari-
outdoor. Forerunner 910XT, creato per il tria-
cabile NAO adatta imme-
il prodotto
SPEEDTRAIL WT OT
diatamente e automatica-
stanza percorsa, oltre a mettere a disposizione le consuete
informazioni su dati di altitudine, velocità, distanza, cadenza,
Scarpa da trail running per tutte le condizioni climatiche.
prestazioni, in base alle esigenze d'illuminazione per maggiore comfort, riducendo interventi manuali. NAO è la prima
thlon, è in grado di misurare con precisione la di-
mente i suoi due Led di elevate
frequenza cardiaca, potenza durante la corsa. Adatto anche
Ghetta integrata in Lycra evita che entrino polvere, sabbia e
per gli skyrunner perché il nuovo Forerunner 910XT è dotato
neve nella scarpa.
lampada frontale Petzl con tecnologia REACTIvE LIGHTING:
di un altimetro barometrico che consente la rilevazione
Tomaia: 3D Mesh, punta rinforzata in gomma,
un sensore misura e analizza la quantità di luminosità per-
esatta della quota. Le dimensioni del suo display lo rendono
sistema lacci TWIN LACE regolabile
cepita.
uno strumento di facile e immediata lettura, e grazie alla du-
Interno: membrana OUTDRY
Peso: 187 g. Impermeabile. Resistente
rata della batteria di circa 20 ore il Forerunner 910XT sarà
Intersuola: Bidensity EvA cushio-
alle temperature estreme (-30 °C e + 50 °C)
utile per le prove sulla lunga distanza. Forerunner 910XT è
ning – STABIFLEX System
Accessori:
disponibile a un prezzo al pubblico a partire da 399 euro.
Suola: vIBRAM vITESSE
• cavo USB da 30 cm
• elastico superiore
• accumulatore LithiumIon 2300 mAh, con una
MIZUNO
durata di vita stimata di 300 cicli (sostituibile in emergenza con due pile
IL PRODOTTO / BREATH TERMO Trail half zip
AAA/LR03), elevate prestazioni alle basse
temperature, ricaricabile facilmente con
Capo ideale per il trail running ma
umano ha bisogno di essere
la porta USB integrata, compatibile con
anche per tutte le altre attività al-
mantenuta costante intorno ai
tutti i caricatori USB: telefono cellulare,
l’aria aperta.
37°C, bilanciando la generazione
lettore MP3, computer, accumulatore
Spalline rinforzate antiscivolo, filato
e la perdita di calore, per avere
portatile di energia, pannello solare,
breath thermo + poliestere tecnico.
delle prestazioni sportive otti-
caricatore accendisigari.
Tessuto (Interno/Esterno): 74 %
mali.
Poliestere, 11% poliacrilato ( Breath thermo) 15 % polipropilene.
Caratteristiche:
Con Tessuto stretch compressivo
• qualità termica superiore
su spalle e braccia, per migliorare
• miglior traspirabilità
skechers
l’attività muscolare.
Taglie: S –XXL UOMO.
Colori: giallo-nero / nero.
Benefici:
• mantiene il calore del corpo
• permette al corpo di utilizzare
Particolarità:
l’energia per l’attività sportiva
Il Breath Thermo mantiene una
• migliore traspirabilità
temperatura corporea costante,
• espelle il sudore in eccesso pro-
sotto una varietà di condizioni
dotto dal corpo
esterne. La temperatura del corpo
• mantiene la pelle asciutta e calda
19
REPORTAGE
ISPO
The north face
ANDREA RUOTA / country manager italy
Voto alla fiera / 6 in generale; 8 per quanto riguarda The North Face
Cosa ti è piaciuto di più / Sicuramente le
POLAR ELECTrO ITALIA
aziende hanno tutte enfatizzato l'importanza del
colore e la ricerca dei dettagli/particolari nella
PAOLO FACCHINI / DIRETTORE GENERALE
nuova proposta FW12. Altro aspetto rilevante è
stato l'incredibile afflusso allo stand The North
Face, a dimostrazione della forza del brand che
viene sempre più considerato un marchio sicuro,
autentico e che garantisce ottimi risultati ai nostri
il prodotto
RCX3
clienti.
Cosa cambiereste / In generale ho visto un forte
Il nuovissimo RCX3 (in versione
calo dell'affluenza. Molti padiglioni, in particolar modo quelli dedicati al settore
maschile nera e femminile
snowsports, erano praticamente vuoti. Bisognerebbe trovare un sistema per coinvolgere maggiormente i clienti e renderli più partecipi alle strategie aziendali. Ad
bianca) è pensato per tutti co-
Voto alla fiera / Sicuramente molto sopra la sufficienza; la fiera di Monaco resta la vetrina più completa ed esaustiva su
dello della fascia H7 compatibile con il
loro che cercano un prodotto
oggi ISPO si limita all'esposizione di diverse aziende con prodotti "esteticamente"
nuovo standard Bluetooth SMART
semplice da utilizzare e flessi-
molto simili.
Come si prospetta per voi il mercato
running nel 2012 / Il mercato europeo del
bile per diverse discipline spor-
quanti hanno sottoscritto ordini in fiera / Non è consuetudine sottoscrivere or-
tive (fitness, corsa, bicicletta…).
running è in crescita. Tutti i principali
buyer europei (Decathlon, El Corte In-
RCX3 offre le informazioni rela-
dini durante questo appuntamento: i clienti solitamente fissano appuntamenti per
scoprire le novità proposte ed eventualmente definire le condizioni commerciali per
gles, Harvis, Intersport...) dimostrano un
forte interesse verso questo segmento del
glioramento delle prestazioni.
loro business. Ciò detto, per conquistare
nuovi consumatori occorre offrire loro
spicca “Training benefit”. Che
24 (dotato di sistema con sistema ABSAvalanche Airbag). Abbiamo organizzato una
fornisce un feedback istantaneo
prodotti che abbiano un reale contenuto
innovativo e che offrano dei benefici con-
relativo al tipo di allenamento
svolto e ai risultati ottenuti, ela-
dimostrazione per 20 clienti italiani durante la quale abbiamo presentato le caratteristiche tecniche e funzionali di quest'importante esclusiva THE NORTH FACE.
Fatturato 2011 / THE NORTH FACE ha chiuso il 2011 con una crescita del 14%
creti. Se si rispettano queste condizioni,
il mercato è in condizione di gratificare le
borando la durata dell’allena-
a livello italiano rispetto all’anno precedente.
mento, l’andatura, la distanza e
aziende che operano nel settore anche in
un anno estremamente critico per l’eco-
la frequenza cardiaca. RCX3
può essere impostato in tre di-
Come si prospetta per voi il mercato running nel 2012 / Ad oggi, il running, o
meglio il trail running, rappresenta per THE NORTH FACE un mercato di nicchia in forte espansione. L'autenticità del nostro brand, la ricerca di materiali e la
nomia reale, come quello appena iniziato.
Il consumatore è attratto dalle novità,
versi Sport Profiles: corsa, ciclo,
tecnologie all'avanguardia integrata nei nostri prodotti ci rende opinion leader di
altro sport.
questo segmento di mercato.
ma lo stato dell’ economia reale lo rende
estremamente attento al rapporto qua-
Caratteristiche:
qual è la fascia di mercato che sta avendo maggior successo / In generale stiamo
• leggerezza (33gr)
riscuotendo molto successo in tutta la collezione Apparel Outdoor, che com-
lità/prezzo e alla serietà del brand.
• pulsanti ergonomici
prende le due linee Summit Series e Exploration, che stanno continuando a cre-
quanti hanno sottoscritto ordini in
fiera / In numero notevole, in preva-
qual è la fascia di mercato che sta
avendo maggior successo / Media e me-
• cinturino da donna in silicone
anallergico
lenza clienti tedeschi
dio bassa. Con tale temine si identificano prodotti che non superino un
prezzo al pubblico di 200 – 250 euro.
scere. Suscita grandi aspettative anche la collezione Snowsports, che per la stagione
FW12 è stata completamente rivista in termini di offerta colore e materiali, e sicuramente sarà uno dei segmenti cardine delle prossime stagioni.
Principali trend per il 2012 / In un momento di crisi, l'attività sportiva all'aria aperta
diventa un’alternativa sempre più valida alle classiche attività indoor: molte persone
stanno rivalutando la montagna come luogo in cui praticare l’attività sportiva, al
di fuori dallo stress cittadino e dalla negatività creata dalla crisi del sistema economico.
quanto avviene e avverrà nel mondo dello
sport. La fiera dà spazio sia ai colossi che
alle piccole aziende ed è in grado di interpretare e cogliere con rapidità le nuove
tendenze del mercato.
Cosa ti è piaciuto / L’ atmosfera che si
respira ad ISPO è sempre positiva ed improntata al pragmatismo. E’ una fiera in
cui i risultati sono concreti e misurabili .
Cosa cambiereste / Nulla
quanti buyer/store manager hanno visitato il vostro stand / Prevalentemente
internazionali; pochi gli italiani, nella
gran parte provenienti dall’area nord est.
Gli italiani, rispetto al 2011, sono stati
/ Sicuramente in calo; difficile stabilire in
che misura, ma certamente si tratta di
una percentuale a due cifre.
Linea o prodotto più apprezzato / Il
nuovo running computer RCX3 ed il mo-
tecso
tive a velocità, distanza e miTra i vantaggi offerti da RCX3
• nuova fascia ancora più confortevole e piccola
• batterie (CR2025)
outwet
Dario Kaya responsabile
marketing & sales,
Way Point.
I capi Outwet K-Zero sono la risposta a tutti gli sportivi che
desiderano un capo con un’ottima vestibilità, traspirabilità
e valorizzazione della performance. Prodotti con filati Tepso
dynamic, questi capi ottimizzano la prestazione sportiva dell’atleta, abbassandone la temperatura corporea di due gradi.
la stagione. Per la definizione di un ordine sono necessari tempi che non sono compatibili con le peculiarità di un evento fieristico come ISPO.
Linea o prodotto più apprezzato / Indubbiamente il nuovo zaino ABS PATROL
il prodotto
Men and Women AK Stormy Trail Jacket
Una giacca da running invernale impermeabile, antivento e altamente traspirante, testata dagli atleti di The North Face, tra cui Lizzy Hawker, durante
l’edizione 2011 dell’ultra maratona The North Face Ultra-Trail du Mont Blanc.
La tecnologia FlashDry riduce i tempi di asciugatura e migliora la ventilazione. AK Stormy Trail Jacket è altamente
comprimibile e occupa davvero poco spazio. I
cordini regolabili posti sul cappuccio dal bordo
riflettente e sull’orlo della giacca permettono
il prodotto
Maglia mezze maniche: massima
di restare all’asciutto su percorsi bagnati o
innevati.
Misure
conducibilità del calore, massimo
comfort, minimo coefficiente di
sfregamento, naturale compressione. Disponibile nei colori bianco
e grigio. Uso consigliato con alte
temperature.
Uomo: S, M, L, XL
Donna : XS, S, M, L , XL
Peso
M: 240 g
W: 210 g
Christian Smussi (General Manager) Diego Smussi (R&D).
20
RUNNING MAGAZINE
SIGG
voto alla fiera
7
guenther shoberth / MARKETING MANAGER
Cosa ti è piaciuto di più / La comunicazione personale ai nostri
gruppi, gli scambi multi culturali di interessi diversi, il contatto diretto per gli atleti e le persone interessate allo sport e outdoor, così
come le varie aree di azione e il look-and-feel di marche diverse.
Cosa cambiereste / Al prossimo Ispo, SIGG avrà una presenza alla
FEBBRAIO 2012
X-BIONIC
suunto
moda, per sponsorizzare maggiormente le nostre borracce sportive
e l'innovativo Top New Active. Provvederemo ad adeguare la nostra
ROBERTO SAMBINELLI / RETAILER MARKETING MANAGER
il prodotto / AMBIT
visibilità, per avere un look più sportivo e fresco.
“Abbiamo registrato numerose
visite da parte di nuovi clienti
Il noto marchio finlandese annuncia il
l'Ambit, il primo vero orologio GPS per
Gli italiani, rispetto al 2011, sono stati / Non sappiamo fare un con-
sia italiani che stranieri, che si
sono dimostrati interessati alle
fronto con Ispo 2011, perché non c’eravamo.
quanti hanno scritto ordini in fiera / L'ISPO è una fiera pensata
solo per esporre le innovazioni e novità. Tuttavia abbiamo ricevuto
collezioni X-Bionic ed X-Socks
Runningwear, portatrici di innovazioni tecniche reali in un
molti ordini interessanti.
Caratteristiche:
Linea o prodotto più apprezzato della vostra collezione / Il pro-
mercato sempre più alla ricerca
di prodotti di alta gamma che
dotto che è stato maggiormente apprezzato è stata la nostra nuova
collezione Active Top, che sarà disponibile nei negozi a partire dal-
soddisfino le richieste esigenti
dei consumatori. Grande inte-
percorso da usare come riferimenti e individuarli attraverso di-
l'estate 2012. Le bottiglie classiche e il patrimonio SIGG sono comunque sempre molto apprezzate.
Come si prospetta per voi il mercato running nel 2012 / Stiamo
aspettando con impazienza il 2012 e i corridori saranno particolar-
resse ha suscitato il nuovo concept X-Bionic Effektor, tecnologia
a compressione parziale. Che produce vantaggi aggiuntivi sia da
Funzioni:
un punto di vista di risposte funzionali, in particolare a livello muscolare locale (migliore ossigenazione del muscolo), sia da un
- temperatura
quanti negozianti hanno visitato il vostro stand / Italiani: 48.
Internazionali: più di 500
lancio del suo nuovo fiore all'occhiello:
esploratori, con funzionalità specifiche per l'outdoor, ma anche
per il training e per l'esplorazione in montagna. Uno strumento
estremamente robusto, leggero, adatto alla montagna e all'uso
quotidiano.
Grazie al GPS, l'utilizzatore può scegliere i punti intermedi del
versi sistemi di coordinate.
- altimetro
- misurazione della distanza per segmenti
punto di vista di prestazione (maggiore tempo di esaurimento alla
massima potenza aerobica). Per noi il 2011 si è rivelato un anno
- bussola 3D
Medio/alta - alta
particolarmente positivo, considerata la condizione economica at-
- monitoraggio avanzato del battito cardiaco
Principali trend per il 2012 / Sperimentazione con nuovi colori di
tuale, e ci aspettiamo nel 2012 di confermare la performance registrata nell’anno appena terminato”.
In questo modo l'utilizzatore è sempre informato sulla propria
mente felici della nostra nuova collezione Active Top.
qual è la fascia di mercato che sta avendo maggior successo /
tendenza, tornando alla semplicità, senza perdere l’alta tecnologia.
- sensore barometrico
posizione, la quota e le condizioni atmosferiche.
Funzionalità avanzata Training:
IL PRODOTTO
NEW ACTIVE TOP / L’innovativo modello New Active Top si basa
il prodotto
Competition Running Pants RT1.0
- accelerometro (in attesa di brevetto) incorporato nel GPS ag-
su una geniale intuizione: il sistema di rotazione per l’aper-
Nella corsa il peso è fondamentale per
sedSpeedTM. Il monitoraggio del battito cardiaco con il Peak
tura e chiusura del tappo. Un meccanismo all’avanguardia
le prestazioni. Da questa convinzione
Training Effect aiuta a mantenersi nella zona di allenamento ot-
con valvola di sovrapressione e pre-ventilazione, pensato per
gli ingegneri e i tecnici X-Bionic
timale e il Recovery Time segnala quando viene completato il
le borracce in versione Wide Mouth. Con un semplice mo-
hanno realizzato i nuovi Competition
recupero in vista della prossima avventura. E dopo una dura
vimento di rotazione della parte centrale del tappo si attiva
Running Pants RT 1.0. Tutti i dettagli
seduta di allenamento in salita, il GPS guida lo sportivo a casa,
il meccanismo di pre-ventilazione e, una volta completata la
giorna costantemente passo e velocità grazie al Suunto Fu-
sono stati appositamente studiati,
dove sarà possibile scaricare i dati su Movescount.com per
rotazione con l’apposita valvola, la borraccia è aperta e pronta
con l’aiuto di corridori amatori e profes-
analizzarli con calma.
a erogare il giusto flusso della bevanda. La cannuccia integrata
sionisti, per garantire le massime prestazioni, in modo tale che
consente di bere senza dover sollevare o inclinare la borraccia.
in ogni situazione il runner possa rendere al massimo con il mi-
E se anche si capovolge la SIGG non ci saranno perdite, gra-
nimo peso. I Competition Running Pants RT 1.0 offrono una
zie a una valvola aggiuntiva di sicurezza all’interno del sistema.
vestibilità ottima e sfruttano il sudore dello sportivo, per rego-
Inoltre è presente lo “Smart Drinking System”, il sistema di chiu-
larne la temperatura e migliorarne il rendimento, rinfrescandolo
sura, semplice da smontare e rimontare che permette una pu-
quando suda e riscaldandolo quando ha freddo, attraverso il
lizia rapida, sicura e funzionale. Tutte le parti che compongono
sistema 3D-BionicSphere. La Partial Kompression X-Bionic ri-
le borracce SIGG (le aperture, le cannucce, i tappi e le stesse
duce le vibrazioni muscolari e fornisce sostegno a tendini e ar-
borracce) possono essere ordinate singolarmente anche dopo
ticolazioni, ottimizza i movimenti e stimola la circolazione
l’acquisto. La superficie ruvida del rivestimento esterno nei mo-
sanguigna. L’Innerlap AirConditioning ZoneTM, collocato nella
delli “Dynamic” garantisce una presa perfetta. Il New Active Top
parte interna della coscia, è stata rivista e ampliata in modo
è disponibile nel mercato italiano dal mese di giugno.
da rendere ancor più confortevole l’utilizzo nelle lunghe uscite.
L'Ambit ha una robusta cassa BuiltToLast ed è dotato di una
batteria che dura 15h in modalità di funzionalità completa (massima). Fedele alla tradizione Suunto negli strumenti subacquei,
BV SPORT
è resistente all'acqua fino a 100m. Sono disponibili aggiornamenti tramite il sito Movescount.com. Jonathan Wyatt, sei volte
MANUELA CORONA / AMMINISTRATORE / BV SPORT ITALIA
Campione del Mondo di corsa in montagna che vive sulle Dolomiti, commenta così: "Come trailrunner e atleta di montagna
“Per la seconda volta consecutiva, BV SPORT ha presenziato all'Ispo nel settore
Sportstyle. Quest'anno, i visitatori sono stati prevalentemente di origine europea e le visite si sono concentrate nelle giornate di lunedì e martedì. Molti atleti riconosciuti nell'ambito
dell'outdoor sono venuti a farci visita e a salutarci. I nostri contatti francesi, italiani, spagnoli, belgi, svizzeri, inglesi e australiani hanno potuto
vedere in anteprima i nuovissimi prodotti di BV SPORT: il pantalone
a 3/4 e il pantalone lungo, che si aggiungono alla già esistente gamma
di cosciali sforzo e recupero. In un ambiente conviviale si è potuto parlare dello sviluppo commerciale relativo ai prodotti esistenti e che entreranno da questo mese nel nostro catalogo 2012. E grazie a Ispo,
dopo l'apertura del mercato in Corea nel 2011, BV SPORT quest'anno inizierà a commercializzare le proprie gamme anche nel mercato irlandese. Nuovi progetti e concetti per un nuovo stand da studiare per il prossimo 2013, dove non mancheremo di presenziare a
questa manifestazione”. Nella foto sopra: Manuela Corona a sinistra
e Fabienne Petit (export manager BV SPORT Francia).
IL PRODOTTO
ANATOMICAL TIGH
diofrequenzimetro, velocità, distanza e altimetro. L'Ambit ha
Il concetto di compressione pro-
tutte queste caratteristiche in un unico dispositivo, e ciò è dav-
gressiva è basato sullo studio mi-
vero incredibile. Uno dei problemi principali per gli atleti endu-
rato delle pressioni a livello del
rance è la durata della batteria degli orologi sportivi GPS
polpaccio. Questo concetto, brevettato a livello
convenzionali, ma la promessa della durata di 50 ore dell’Am-
quello che mi serve per la mia attività è un orologio con car-
internazionale, è stato testato con successo, dive-
bit è un grande passo avanti. La nuova tecnologia FuseSpeed
nendo l’oggetto di molti studi clinici e numerose pubblicazioni
inoltre offre una precisione superiore e ciò è vitale per chiunque
scientifiche.
pratichi la corsa. E poterlo utilizzare con i pods esistenti e con
Durante l’attività sportiva, i muscoli del bacino e della coscia
la fascia Comfort Belts è per me un grande vantaggio. Questo
sono esposti a importanti sollecitazioni venose e biomeccani-
significa che si tratta di un orologio che posso utilizzare per
che. Il Centro ricerca e sviluppo Bv Sport ha messo a punto un
tutte le mie attività, come la mountain bike, ciclismo su strada,
cosciale che accompagni lo sportivo in allenamento e in gara.
pista e corsa in montagna, sci di fondo e scialpinismo. L'Am-
L’azione compressiva di Anatomical Tigh migliora la tonicità dei
bit è costruito per la montagna e per resistere ai suoi elementi
muscoli sollecitati durante lo sforzo, riducendo le vibrazioni e
naturali, cosa che lo distingue dagli altri. Essere in grado infine
migliorando il rendimento muscolare e la prestazione.
di poter personalizzare il display dell'orologio, di scaricare gli
Prezzo al pubblico: 65 euro
aggiornamenti e analizzare i dati sul Movecount.com, contri-
Disponibile in quattro taglie: S, M, L, XL, sulla base della mi-
buiranno a rendere l'Ambit un prodotto fantastico per tutti gli
surazione della circonferenza del giro coscia.
atleti di montagna". Il Suunto Ambit è realizzato nei colori nero
// www.bvsport.it
e argento, con o senza fascia cardio.
21
RUNNING MAGAZINE
TESTIMONIAL DEL MESE
MARCO GAzZOLA
FEBBRAIO 2012
profilO & feedback prodotti
• MONICA NANETTI
Anni: 40
Nonostante il prestigioso palmarès, il maggiore successo di Marco Gazzola - almeno
fino a oggi - è una squalifica: quella ricevuta
all’ultimo Tor des Géants quando, presentatosi all’arrivo con quasi 5 ore di vantaggio sul
secondo classificato, si è visto togliere il titolo
per un errore di percorso nell’ultima manciata di chilometri. Una squalifica accolta
con una sportività quasi sorprendente, come
testimoniano le foto che mostrano un sorridente Marco aspettare al traguardo il vincitore effettivo (Jules Henri Gabioud) per complimentarsi con lui.
Diciamoci la verità: un po’ di rabbia ti sarà
pure venuta, in quel momento…
Un pochino sì, certo, avrei potuto prendermela molto di più, ma con chi? Solo con me
stesso. Ripensandoci, mi sono reso conto
che molti si aspettavano da me una reazione
violenta; ma questo significa non conoscere
il mio carattere, né le motivazioni che mi
spingono a questo tipo di corsa. Faccio
quello che faccio per pura passione, e non
certo per il nome sui giornali; il riconoscimento in sé non ha valore, non ci si guadagna nulla: non sono questi i motivi che mi
spingono a correre.
Quali sono, allora?
Il mio motto: la vittoria più bella è quella con
se stessi. Non mi interessa l’agonismo in sé:
quello che cerco sono sempre delle gare-viaggio: eventi che mi consentano di vedere posti diversi e di conoscere persone nuove e interessanti. La classifica non è mai l’aspetto
principale, tanto che mi lascio sempre un
po’ sorprendere dal risultato. Alla mia prima
esperienza in questo tipo di gare, alla Marathon des Sables del 2007, trovarmi tredicesimo al traguardo su un migliaio di concorrenti ha stupito me per primo. E anche al
TDG non mi sarei aspettato, dopo tante ore
di corsa, di trovarmi in testa; se penso che il
primo giorno i francesi mi chiamavano “le
touriste” perché mi fermavo a scattare fotografie…
Sempre a proposito del TDG, considerato
il vantaggio avresti fatto in tempo a ritornare indietro e a ripercorrere il tracciato
giusto…
Probabilmente sì, ma nella confusione e
nella stanchezza del momento non mi è proprio venuto in mente. E comunque, lo ri-
peto: non è per quello che corro. Il TDG, per
me, è stata comunque una straordinaria esperienza personale, che mi ha lasciato ricordi
stupendi, mi ha permesso d’incontrare nuove
persone, mi ha insegnato moltissimo su me
stesso e su come gestire le mie energie e il
mio riposo.
Quando hai iniziato la tua carriera di trail
runner?
Tra il 1986 e il 1990 ho iniziato a correre in
montagna, ma su brevi distanze, per divertimento e soprattutto come allenamento a
quello che all’epoca era il mio sport principale, l’hockey su ghiaccio. Per cinque anni,
poi, l’hockey ha preso il sopravvento (ho giocato a livello semiprofessionistico in squadre come Friburgo, Davos, Coira); e quando
nel ‘95 ho chiuso con questo sport per raggiunti limiti di età, mi sono dedicato sempre
più alla mia passione per la montagna, con
scalate in alta quota come Aconcagua, Ojos
del Salado, Cotopaxi, Kilimangiaro e molte
altre. Nel 2005 poi ho ripreso a correre e ho
cercato di unire la velocità alle salite in montagna: un obiettivo perseguito attraverso un
progressivo alleggerimento dei materiali, con
scelte accorte che privilegiassero lo stretto
necessario.
Runner di riferimento: Marco Olmo. L’ho co-
Nato a: Locarno (Canton Ticino-CH)
nosciuto alla Marathon des Sables del 2007,
Vive a: Claro (Canton Ticino-CH)
la mia prima gara importante, e nel suo
Professione: responsabile formazione neo-
modo asciutto e un po’ burbero mi ha so-
patentati presso Touring Club Svizzero
stenuto e aiutato con consigli, ammonizioni e
Sponsor Ufficiali: Team Salomon-Carnifast
incoraggiamenti; tappa dopo tappa ho avu-
Riconoscimenti conseguiti: terzo al Lava-
to occasione di correre con lui e di conoscerlo
redo Ultra Trail 2011, secondo all’Annapurna
anche dal lato umano. E dopo la quinta tap-
Mandala Trail Nepal 2011, primo al Kentavros
pa, in cui ero piuttosto provato, mi ha tenu-
Ultra Trail 2010, secondo al Mountainman
to compagnia per tutto il pomeriggio, chiac-
2010, secondo al Toubkal Trail 2009, primo
chierando e bevendo acqua: mi ha distratto
(parimerito con Ivan Cudin) alla Maratona del-
dalla stanchezza e mi ha fatto capire che in
la Pace sul Lamone 2009, nono alla Swiss Al-
queste gare, oltre alla fatica, c’è anche il tem-
pine Marathon 2008, tredicesimo alla Mara-
po per conoscere le persone; un insegna-
thon des Sables 2007
mento davvero importante, fornito con umil-
Il più bel ricordo della stagione 2011: tutte
tà e semplicità
le belle amicizie che sono rimaste dopo il TDG
Obiettivo per il 2012: il Tor des Géants. So-
e le emozioni vissute prima, durante e dopo:
prattutto per rivivere questa fantastica espe-
un entusiasmante viaggio con se stessi
rienza… non perché ho un conto in sospeso!
“Utilizzo tutto l’abbigliamento della Salomon
i calzoncini e i gambali si mantengono molto
sia per gli allenamenti che in gara”, afferma
aderenti, e questo contribuisce ad alleviare la
Marco. “In particolare, i capi della linea EXO
sensazione di affaticamento”. Di seguito le de-
hanno una serie di inserti a nido d’ape che con-
scrizioni tecniche di alcuni dei prodotti utiliz-
sentono di fasciare bene il corpo. Soprattutto
zati da Marco, alcuni con relativi commenti.
EXO S-LAB SS ZIP TECH TEE M
La tecnologia EXO Sensifit
• Inserti riflettenti frontali e po-
aiuta a mantenere la postura
steriori
del torace, sostenendo la
TECNOLOGIE:
muscolatura e migliorando
• EXO Sensifit Stability
la capacità di respirare du-
• Smart Skin
rante la corsa.
TESSUTI: Actilite II stretch;
CARATTERISTICHE:
Actilite LB jersey
• Maglia maniche corte con
Prezzo al pubblico:
mezza zip
90 euro
EXO S-LAB II SHORT M
Poca attrezzatura ma fondamentale, dunque; che ruolo ha in questo senso la tua appartenenza al team Salomon Carnifast?
Il team è prima di tutto un gruppo di amici,
runner di diverse età e di diverso livello,
uniti dalla passione per il trail. In questo
ambito, è importante il supporto fornito da
Salomon per quanto riguarda prodotti specilizzati per il trail, come abbigliamento e
calzature.
Grazie alla tecnologia EXO muscle,
• Inserti riflettenti frontali
questi pantaloncini aiutano a mante-
e posteriori
nere la corretta postura, sostenendo
TECNOLOGIE:
la muscolatura addominale e miglio-
• EXO Sensifit Stability
rando la performance e il recupero
• Smart Skin
dell’energia.
TESSUTI:
CARATTERISTICHE:
Actilite E jersey
• 3 tasche
Prezzo al pubblico:
Actilite stretch mesh,
120 euro
XT WINGS 10+3 VEST M
Zaino aderente e bilanciato,
• tasca interna sul gilet
garantisce agilità e un facile ac-
• gilet regolabile in rete
cesso in una versione ancora
• schienale Airvent Agility
più capiente ed essenziale.
• porta bastoncini 4D
CARATTERISTICHE:
• scomparto esterno serbato-
Prezzo al pubblico: 80 euro
Commento di Marco:
io per l’idratazione
“Zaino leggero e avvolgente,
• scomparto espandibile e più
dalla capienza ottimale per tut-
capiente per accessori
to il materiale necessario”.
XT WINGS S-LAB 4
22
Scarpa da racing ad alto livel-
Chassis System
lo tecnico. Disegnata seguen-
Sottopiede: Eva sagomata, Eva
do le esigenze dei runners, è
guetta - Tasca per le stringhe -
preformata, OrthoLite
adatta per ottimizzare l’agilità
Protezione in gomma della
durante la corsa. La nuova to-
punta - Sensifit - Quicklace
Prezzo al pubblico: 165 euro
Commento di Marco:
maia asimmetrica permette una
Intersuola: Triple density EvA,
“Sono le scarpe che ho utiliz-
calzata più precisa e senza
Controllo della pronazione
zato al Tor des Géants. Como-
stress per il piede.
Suola: Non Marking Running
de anche dopo molte ore, per-
Peso: 325g (Misura 8,5 UK)
Tomaia: Copertura della lin-
Contagrip, Contagrip HT
mettono di correre con grande
Chassis:
agilità”.
AC Muscle 2, Agile
prodotti
2012
ENERVIT
ADIDAS
spostamenti laterali più rapidi
e nei veloci cambi di direzione.
Tomaia in pelle sintetica per
durevolezza e leggerezza.
Intarsio soletta interna ana-
W TERREX ActivOnTop
// CLIMACOOL: consente le gestione del calore e dell'umidità tramite la
ventilazione.
Cuciture piatte.
FORMOTION: prestazioni e comfort
eccezionali
durante il moviMaggior
mento.
comfort e libertà di
movimento.
Prezzo: 65 euro
distribuito da // Adidas Italia
039.27151 / [email protected]
ACCESSORI
// Dopo il successo del Pre Sport Carbo Loader Food
al gusto arancia, la ricerca di Enervit propone una
nuova versione della gelatina alimentare da consumare
prima di fare sport. Si tratta di Enervit Pre Sport Cola,
una nuova versione del Carbo Loader Food, un alimento dal piacevole gusto Cola, da assumere prima dell’attività sportiva. La totale assenza di grassi favorisce
un’efficace assimilazione, senza causare disturbi di digestione. Ad arricchire la gelatina un ingrediente molto
utile agli sport di lunga durata, ovvero la caffeina. L’assunzione di caffeina prima dell’attività sportiva aumenta
la lipolisi, favorendo così l’utilizzo dei grassi a scopo
energetico e di conseguenza preservando le riserve glucidiche. Inoltre aumenta l’assorbimento dei carboidrati
esogeni durante l’attività di endurance. Enervit consiglia l'assunzione di due Pre Sport
Carbo Loader Food fino a 30
minuti prima dell’allenamento o della gara.
È venduto in box da 20 buste
sia per il nuovo
gusto cola che
quello arancia.
// Gli "artigli" laterali aiutano a mantenere stabilità anche negli
tomica in EvA.
Prezzo: 150 euro
GORE RUNNING WEAR
PRE SPORT CARBO LOADER FOOD COLA
adipower Barricade W
Arc’teryx
Visio FL Jacket
// Presentata all’interno della Linea Endorphin, la Visio FL è un’innovativa
giacca running, simile a un base layer. Il
tessuto Gore-Tex Active Shell crea un microclima perfetto per assicurare traspirabilità e protezione dagli elementi,
durante le attività aerobiche. Splendide
linee ininterrotte, fit atletico, slanciato,
minimalista. Interessanti dettagli che richiamano il know–how Arc’teryx nella
costruzione di capi ad altissima prestazione, come i polsini “low profile” o la
tasca con zip all’altezza dell’anca. Un
capo perfetto per correre, oltre che per
l’abbigliamento urban, i viaggi e il tempo
libero all’aria aperta.
// Perfetti per proteggersi dal
freddo invernale, la collezione di
GORE RUNNING WEAR offre
una vasta gamma di accessori
coordinati con i sistemi di abbigliamento:
• fascia PULSE, sottile e compatta,
per una protezione nel massimo
comfort. Prezzo al pubblico: 22,90
euro.
• berretto PULSE, mantiene al caldo e all’asciutto. versione essential: semplice nel look, ma con
protezione ottimale. Prezzo al
pubblico: 22,90 euro.
PREZZO: 2 euro
(singola busta)
distribuito da // 4 US
0436.2731 / [email protected]
distribuito da // ENERVIT
02.485631 / [email protected]
distribuito da //
GORE RUNNING WEAR
800-681168 / GORERUNNINGWEAR.IT
TECNICA
DRAGON MAX GTX MS
// Scarpa oversized da trail running adatta a
tutte le condizioni atmosferiche. Dispone di
tomaia in PU sintetico e fibra tessile, fodera
Gore-Tex, suola TRS Max Tecnigrip lightweight, intersuola Phylon Eva e plantare
Anatomic Ortholite, oltre ad un allacciatura
molto precisa. Disponibile nei colori anthracite/red e red/silver per uomo, anthracite/red
e grey/lime per donna. Misure: 6-12 ½ UK
uomo, 3-8 ½ UK donna. Pesa 390 gr il modello maschile, 320 gr quello femminile.
distribuito da // Tecnica Group / 0422.8841/ [email protected]
NEW BALANCE
NEW BALANCE 1080
NEW BALANCE 780
// Ideale per le medie-lunghe distanze.
Tomaia: in mesh a maglia larga con rinforzi in
pelle sintetica, i supporti tagliati a laser e applicati senza cuciture con l’intersuola in Acteva Lite e il nuovissimo inserto ammortizzante
N2.
Suola: N-Durance nella parte tallonare e gomma soffiata nell’avampiede garantisce leggerezza
assicurando una corsa sempre fluida.
Categoria: A3 Massimo ammortizzamento
Misure prodotte: Uomo 40-49 / Donna 36-42
Prezzo al pubblico: 145 euro
// Realizzata su misura per tutti i runner che
prediligono una corsa morbida e fluida.
Intersuola: con sistema N-Ergy nella zonatallonare e Abzorb nell’avampiede assicura il massimo confort, massimizzato dal supporto mediale Stability Web.
Suola: in gomma in carbonio N-Durance nella zona tallonare e gomma soffiata nell’avampiede.
Categoria: A3 Massimo ammortizzamento
Misure prodotte: Uomo 39-46 / Donna 38-44
Prezzo al pubblico: 105 euro
distribuito da // GARTNER SPORTS / 0471.062313 / [email protected]
24
RUNNING MAGAZINE
FEBBRAIO 2012
DIADORA
distribuito da // DIADORA SPORT
0423-6581 / [email protected]
MODELLO N-7100
// Scarpa innovativa che consente un ottimo ammortizzamento, permettendo al piede di
trasferire all’esterno il calore in
eccesso, grazie all’innovativo ed
esclusivo sistema NET Breathing System. Per la maggior
parte della sua superficie, la
suola è composta da una rete
super traspirante di protezione
in fibra sintetica e da una speciale membrana impermeabile.
Questo sistema migliora la prestazione, incrementando concentrazione, resistenza e
precisione. Dedicata a runners
di peso medio/alto (70/80 kg)
su medie e lunghe distanze.
Tomaia: nylon air mesh e Supreltech con sottopiede di
montaggio in Elastom. Fodera
con speciale trattamento antibatterico.
Plantare: anatomico estraibile
bi-densità. In mesh idrofobo
traspirante. Elastom e P.U
espanso antishock forato e traspirante.
Membrana: Full Size traspirante
impermeabile NET Breathing
System
Rete di protezione: in fibre sintetiche super traspiranti integrate
all’intersuola
Intersuola: Elastom stampato.
Double Action nella zona del
tallone.
Suola: Flexoft Blown Rubber
nella zona anteriore. Speciale
mescola antiusura Duratech
5000 nella zona del tallone.
Peso: 360 gr
Misure: 5 ½ - 13 (misura UK)
Prezzo al pubblico: 155 euro
peak performance
GATORADE
// Pantaloni realizzati con
un mix di materiali altamente funzionali: il windstopper antivento e
traspirante e un materiale
stretch.
Perfetta combinazione
di protezione e comfort.
Resistente al vento nella
parte frontale. Eccellente
traspirazione. Taschina
sul retro. Vita regolabile.
Slim fit. Inserti riflettenti.
Prezzo al pubblico:
95 euro
// La bevanda firmata Gatorade costituisce un valido supporto per reintegrare
quanto perso durante l’attività fisica e per
reidratare e rigenerare il fisico affaticato
ed evitare i sintomi della disidratazione.
Speciale formula contenente quattro sali
minerali e carboidrati senza aromi e coloranti artificiali.
In Italia Gatorade promuove importanti
manifestazioni sportive, come le maratone di Milano, Roma, Venezia e Treviso. Tra i
principali atleti supportati da Gatorade Flavia
Pennetta e Usain Bolt (testimonial internazionale).
Gusti: Arancia, Arancia Rossa, Limone, Lemon
Ice, Pesca. Formati: 500 ml, 1000 ml, 1750 ml.
distribuito da // PEAK PERFORMANCE ITALIA
0456.859034 / www.peakperformance.com
distribuito da // PEPSI CO BEVERAGES ITALIA SRL
02.434381 / [email protected]
W SAVRI WIND TIGHTS
W SAVRI WIND TIGHTS
LA SPORTIVA
Vertical K
Wild Cat 2.0 Gore-Tex
// Evoluzione del modello Wild Cat. Pensato per
// Modello da skyrunning iper-leggero, pensato per
corsa su sentieri sterrati, è la scelta ideale per alle-
competizioni vertical Kilometer e gare in salita. Ogni
namenti e percorsi di lunga durata. Leggero e con-
elemento è concepito per ridurre al minimo il peso.
fortevole, grazie ad una tomaia essenziale e con
Tomaia: realizzata con ghetta aerodinamica elasti-
poche cuciture per aumentare il comfort di calzata.
cizzata in spandex.
È dotato di ghettina protettiva contro sassi e fango,
Forma: ergonomica, per contenere al minimo i vo-
situata sotto al sistema di allacciatura.
lumi e fasciare il piede correttamente.
Passanti: in alta frequenza conferiscono robustezza
Linguella: sovrapposta per un maggior comfort di
ed evitano sfregamenti in fase di scorrimento dei
calzata.
lacci.
Suola/intersuola: tecnologia MorphoDynamic Extra-
Suola: FriXion con Impact Brake System dà il mas-
light che permette di ottenere leggerezza, grazie agli
simo della tenuta e dell’ammortizzazione.
spessori ridotti della gomma e all’utilizzo di Eva ad
Scocca posteriore: in TPU rinforzato protegge con-
iniezione morbida anti-shock e durevole nel tempo.
tro torsioni innaturali della caviglia.
La caratteristica forma ad onde permette un’ecce-
Spoiler posteriore: in gomma morbida, facilita e ve-
zionale adattabilità al terreno.
locizza le operazioni di calzata.
distribuito da // LA SPORTIVA
0462-571800 / www.lasportiva.com
Realizzata in tre varianti colore per uomo ed una per
donna, Wild Cat 2.0 è disponibile con fodera GoreTex o in Mesh.
25
RUNNING MAGAZINE
prodotti
2012
FEBBRAIO 2012
NIKE
INOV-8
Cyclone Vapor Jacket
F-LITE 195
// La giacca da running Nike Cyclone Vapor assicura alle runner comodità, leggerezza, comfort e massima protezione, indipendentemente dalle condizioni atmosferiche. Ripiegabile e ultraleggera, questa giacca permette di non temere più vento e pioggia, garantendo al contempo un
look esclusivo.
THE NORTH FACE
Better Than Naked Cool Jacket
// La scarpa più leggera nella collezione XOver, ideale per coloro che apprezzano scarpe minimali e hanno adottato uno stile naturale di corsa, rinnovata nella gamma colori per andare incontro alle nuove richieste del
distribuito da // Aicad 0461.231489/[email protected]
// Giacca leggera, resistente all’acqua,
ideale per le corse primaverili, con efficace
sistema di ventilazione per la regolazione
della temperatura corporea. Inserti in tessuto elasticizzato traspirante e sistema di
aerazione tagliato al laser favoriscono la
circolazione dell’aria. Strategiche cuciture
saldate, senza punti, disegni laterali, materiale riflettente, tasca pettorale, rivestimento DWR (Durable Water Repellent).
GORE RUNNING WEAR
air lady line
// Primavera:
Con tempo atmosferico incerto e non ancora caldissimo,
l’ideale è il completo composto da tights abbinati alla
giacca in Windstopper Active Shell, che grazie alla protezione dal vento è perfetta per i
giorni più umidi e ventilati.
Misure:
Uomo: S, M, L, XL
Donna: XS, S, M, L
Estate:
Ideale la gonna running con
pantaloncini 3⁄4 integrati,
abbinata ad un top dal fit
aderente.
Tessuto:
Vantaggi:
Tessuto ripstop resistente per una lunga
durata. Cappuccio regolabile per un'aderenza personalizzata. Polsini elastici per
una perfetta vestibilità. Laccetto elastico
sull'orlo per una regolabile vestibilità. Tasca per ripiegare la giacca sul retro a destra. Lavabile in lavatrice.
• corpo: 100% nylon ripstop 53 g/m2
• inserti: 86% poliestere 92 g/m2, 14%
tessuto intrecciato elasticizzato in elastan
• inserti posteriori: 90% poliestere 140
g/m2, 10% tessuto a maglia intrecciata in
elastan
distribuito da // NIKE ITALIA
051.6115511 / WWW.NIKE.COM
distribuito da // THE NORTH FACE ITALIA
0423-683100 / www.thenorthface.com
mondo del CrossFit. Suola in mescola sticky
e tomaia in TPU sintetico con fodera in mesh.
Disponibile nelle taglie 35,5 - 48 e in 6 versioni colore: yellow/green/red, black/white,
white/black, azure/lime, blue/red, grey/red.
A tutti i capi della linea Air Lady è possibile abbinare i prodotti Base
Layer della linea Essential, l’intimo funzionale che garantisce un’ottimale regolazione della temperatura e il massimo comfort in vestibilità.
distribuito da // GORE RUNNING WEAR
800-681168 / WWW.GORERUNNINGWEAR.IT
VIBRAM FIVEFINGERS
SALOMON
XA MIDLAYER M
speed
// Giacca ultra soft molto traspirante,
// Il modello SPEED è ideale
per corsa e fitness.
Diversamente da qualsiasi
scarpa presente oggi sul mercato, la Speed è progettata per
favorire un'esperienza di camminata più naturale.
specifica per il training aerobico, dotata
di caratteristiche e tecnologie adatte a
tutte le tipologie di sportivi.
CARATTERISTICHE:
• tasca frontale
• logo con inserti riflettenti
TECNOLOGIE: Smart Skin
TESSUTI: Actitherm Mid Jersey
Prezzo al pubblico: 75 euro
Caratteristiche:
Costruita su una piattaforma
completamente innovativa, la
Speed dispone di:
• suoletta interna rivestita
SYNAPSE MID
con Dri-lex, in poliuretano di
3mm (con il massimo spessore per l’avampiede)
• suola anatomica di 3 mm
progettata per una maggiore
protezione plantare che distribuisce l'impatto sull’avampiede senza compromettere
gli importanti stimoli dal terreno, essenziali per un’ideale
esecuzione dell’appoggio in
avampiede durante la corsa
• tomaia traforata per la ventilazione
• linguetta imbottita in stile
atletico
• allacciatura classica
PREZZO AL PUBBLICO: 110 euro
distribuito da // VIBRAM FIVEFINGERS / 02-89420549 / [email protected]
// Scarpa Natural Motion Hiking che velo-
Sottopiede:
cizza in modo agile e confortevole tutti i
OrthoLite
tipi di attività trail.
Eva sagomata
Peso:
Intersuola:
340 g (Misura 5,5 UK)
EvA iniettata
Caratteristiche:
OS Muscle
• tallone in schiuma
Prezzo Al pubblico: 130 euro
REEBOK
Realflex Optimal
// Ideale per l’utilizzo quotidiano e per l’allenamento. La
nuova tecnologia Reebok è
pensata per il segmento “lightweight and natural motion”. Pensata e realizzata per
garantire movimento naturale
e massima flessibilità.
Misure: da 7 a 15 (US)
• protezione in gomma della punta
• calzata specifica per donna
• sensifit
• quicklace
Suola:
OS Tendon
Non marking Contagrip
Caratteristiche tecniche:
• tomaia in textile
distribuito da // AMER SPORT ITALIA / 0422-5291 / [email protected]
• plantare anatomico estraibile in materiale EVA preformata
• intersuola con tecnologia
Realflex, caratterizzata da 76
sensori multidimensionali indipendenti, posizionati strategicamente per adattarsi a
tutte le superfici
• suola in gomma naturale
Prezzo al pubblico: 90 euro
distribuito da // Reebok Italia / 039-6018400 / www.reebok.com
26

Documenti analoghi

10 3013_running - Running Magazine

10 3013_running - Running Magazine “In Shoe Count Veritas”.

Dettagli

03_running_2015 - Running Magazine

03_running_2015 - Running Magazine affascinante progetto, in soli 58 minuti e 49 secondi, correndo per 11 km e guadagnando un dislivello positivo di 1280 mt. Nella prossima tappa, che si svolgerà durante le festività pasquali, il pr...

Dettagli

05 2013_running - Running Magazine

05 2013_running - Running Magazine chiama Running Magazine, come vedete parliamo spesso. Del resto la corsa off road, sia essa su sentieri accessibili

Dettagli

03_running_2014 - Running Magazine

03_running_2014 - Running Magazine utenti. A meno di aprire il portafoglio.

Dettagli

- Running Magazine

- Running Magazine ANNO 5 - NUMERO 7-8 - 2016

Dettagli

04_RUNNING_low_2016

04_RUNNING_low_2016 Italiane SpA Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 - conv. in Legge 46/2004 Art. 1 Comma 1 LO/MI - Stampa: Ingraph - Seregno (MB) - In caso di mancato recapito, inviare all’ufficio post...

Dettagli

running - DF Sport Specialist

running - DF Sport Specialist nel quale nessuno dei due vinse. L’anno seguente ad Oslo (Norvegia), Coe stabilì i suoi primi record del mondo (negli 800 m e nel miglio). Una delle gare più famose tra Ovett e Coe si svolse nel 19...

Dettagli

R UNNING C ATALOGO - DF Sport Specialist

R UNNING C ATALOGO - DF Sport Specialist poi sono riuscito ad andare in progressione”. Quinto ai tricolori di società di cross 2008 che sono stati disputati proprio nel parco di Monza e nono nel 2009 a Volpiano, Mokraji, che saltuariament...

Dettagli