VERONA, presso Hotel Saccardi Quadrante Europa, 23 GIUGNO 2012

Commenti

Transcript

VERONA, presso Hotel Saccardi Quadrante Europa, 23 GIUGNO 2012
XIV ASSEMBLEA NAZIONALE DEI SOCI A.I.P.S.
VERONA, presso Hotel Saccardi Quadrante Europa, 23 GIUGNO 2012
SINTESI DEL VERBALE
L’Assemblea ha inizio alle h. 10:30.
Ordine del Giorno
1.
Nomina Presidente, vice-presidente e segretario dell’assemblea;
2.
Nomina questori di sala;
3.
Relazioni del CD sull’attività svolta;
4.
Presentazione del bilancio consuntivo;
5.
Relazione Collegio Revisori dei conti;
6.
Relazione Collegio Probiviri;
7.
Discussione e votazione delle relazioni;
8.
Programma delle attività associative future:
9.
Fiera Sicurezza 2012, Milano 7-9 novembre
Incontri formativi
Rapporti coi fornitori
Sviluppo associativo
Altre proposte di attività
10. Bilancio di previsione e conseguente deliberazione della quota associativa
Dopo il benvenuto e dichiarata l’Assemblea regolarmente costituita, il presidente Coronati invita i presenti a
nominare il Presidente di seduta
1. OdG - All’unanimità vengono nominati Giovanni Suardi presidente di seduta, Alessandro Incerti vice
presidente e segretario Marco Panepucci.
2. OdG -Vengono nominati questori di sala Tommaso Scaringella e Leonardo Lomma.
Esaurite le formalità, il presidente dell’assemblea Suardi dà il proprio benvenuto ai convenuti e cede la parola
a Coronati per il resoconto del CD sull’attività svolta.
3. OdG -Coronati si ricollega al programma presentato nella precedente assemblea e all’ organigramma di
incarichi che ne era derivato: informa che, al di là dell’elenco delle attività, comunque riportate in cartellina
[Vedi All. 1] inviterà ciascun Consigliere a relazionare sul compito specifico svolto, così da informare i
colleghi Soci sulle tante attività in essere; dà quindi la parola a Panepucci che, insieme all’avv. Fabbri, era
incaricato di valutare l’opportunità di apportare delle modifiche allo statuto.
Panepucci ricorda che il compito assegnatogli nasce dalla necessità di garantire una crescita di AIPS, creando
le condizioni necessarie a proseguire al meglio, anche oltre la figura carismatica del presidente Coronati.
Coronati interviene ricordando infatti che allo scadere dell’attuale mandato, nel 2014, non si ricandiderà a
presidente.
Coronati informa poi della presentazione in Senato di una proposta di Legge per normare le categorie
professionali non ancora riconosciute, sulla base della quale potrebbe essere fondamentale apportare delle
modifiche statutarie.
Coronati ricorda poi i nominativi dei referenti territoriali, invitando i Soci a farne un punto di riferimento,
per mantenere anche i contatti con la vita associativa:
per il Trentino Alto Adige: Aribert Malfer
per il Piemonte: Sergio Pastorello
per Campania, Calabria, Basilicata: Antonio Avolio
per il Veneto: Mirco Barbon, Ivan Fabris, Massimo Turri
per Lazio, Abruzzo, Marche: Giancarlo Cardullo
per l’Emilia Romagna: Paolo Gambuzzi
per Toscana, Umbria, Liguria: Alessandro Incerti
per la Lombardia: Leonardo Lomma, Marco Panepucci, Matteo Sassanelli
per Puglia, Molise: Tommaso Scaringella
Sassanelli relaziona sui quattro compiti di cui si sta occupando:
ha partecipato al Comitato tecnico CEI 79, lavorando alla stesura della nuova redazione della CEI 79-3:2012,
in cui in extremis, insieme ad Anciss, ha potuto far inserire le definizioni di “esperto nell’installazione e
manutenzione di impianti di allarme “ e di “organizzazione per la fornitura di servizi relativi ad impianti di
allarme” (Allegato K della norma);
sta partecipando ad un tavolo di lavoro organizzato dal CEI per la pubblicazione di una Guida alla sicurezza
nella Grande Distribuzione Organizzata, per la quale si è occupato del capitolo sulla manutenzione. La Guida
verrà distribuita in occasione della Fiera Sicurezza di Milano a novembre.
sta partecipando ad un tavolo tecnico congiunto CEI-UNI che da inizio anno ha l’incarico di studiare la
proposta di norma europea relativa alle figure dell’installatore di sicurezza e dell’azienda installatrice, per il
recepimento della stessa in Italia. Precisa che a livello europeo le posizioni “forti” sono quella francese e
soprattutto la tedesca: in Germania esiste già una norma del genere e il loro interesse pertanto è quello di
mantenere i requisiti stringenti già in vigore.
Rappresenta AIPS nel “Comitato di Indirizzo strategico per i sistemi di sicurezza” in IMQ: il Comitato si
riunisce due volte l’anno e nell’ultima occasione erano presenti due funzionari di Ministeri di Roma, con i
quali è interessante potersi rapportare. Ricorda che IMQ oggi non è più un ente ma una Società per azioni.
Riprendendo le relazioni del CD sull’attività svolta, Coronati informa che, per quanto riguarda i Rapporti
istituzionali e con il Legislatore sono stati sottoposti un paio di quesiti al Garante della Privacy e anche al
Ministero per le Attività produttive, nonché una lettera al Comando VVF di Treviso, per dei chiarimenti.
Per i Rapporti con Assistal, si sta cercando di trovare nuovi punti di contatto per eventuali iniziative che si
possono attuare in futuro a livello locale, anche se Assistal non è più suddivisa in Sezioni territoriali
autonome.
Lomma riferisce in merito alle iniziative per la Formazione e quindi la realizzazione di nuovi eventi,
precisando che siamo alla ricerca di sponsor e anche di affinare uno standard operativo. Rivolgendosi alla
platea, invita i Soci a proporre argomenti da trattare nei seminari futuri, così che siano di soddisfazione per
gli installatori e ci permettano di avere una partecipazione nutrita; infatti è la capacità di attirare pubblico
che ci può rendere partner appetibili per le aziende produttrici e fornitrici, la cui sponsorizzazione è
necessaria per coprire i costi organizzativi. Personalmente propone come temi la tecnologia IP, la privacy nel
TVCC e il DM n.37/08.
Ricorda che nei mesi passati, insieme al Consigliere Gambuzzi, ha predisposto un questionario con diverse
proposte di sponsorizzazione, che la segreteria ha diffuso a varie aziende produttrici ed in primis ad
Assosicurezza, ma senza particolare riscontro, per questo Lomma invita i Soci a valutare se fra i propri
fornitori c’è qualcuno che potrebbe essere interessato ad aumentare la propria visibilità sponsorizzando un
corso AIPS.
Infine, Lomma esorta i Soci a partecipare agli eventi organizzati da AIPS, ribadendo l’importanza
dell’affluenza di pubblico, per non perdere di credibilità nei confronti dei fornitori che sponsorizzano gli
eventi stessi.
Gambuzzi prende la parola per illustrare il proprio studio per la Qualificazione delle imprese ; con l’obiettivo
di creare un iter qualitativo che identifichi e distingua l’installatore professionale, ha elaborato una serie di
modelli di documentazione:
-
Modulo di Sopralluogo;
-
Modulo di Preventivo, comprensivo di una nota da far firmare al Cliente con l’informativa di base su
normative vigenti e responsabilità correlate, nonché il rimando a delle Condizioni generali . Gambuzzi ha
infatti elaborato 3 modelli di Condizioni generali: per l’Ordine, per Assistenza Tecnica e per Noleggio a
lungo termine. Queste Condizioni dovrebbero essere condivise da tutti i Soci e pubblicate non solo sui siti
aziendali ma anche sul sito web dell’Associazione;
-
Modulo d’Ordine, comprensivo del rimando alle Condizioni generali di cui sopra;
-
Modulo di Collaudo
-
Dichiarazione di Conformità
Questi moduli, non appena ultimati, saranno messi a disposizione dei Soci, in modo che tutti possano
apportare suggerimenti ed eventuali modifiche .
Sassanelli interviene per aggiungere che le idee e i progetti che ha proposto Gambuzzi sono ora richiamati
nella nuova norma CEI 79-3:2012, in cui sono specificate, sotto forma di allegati, le corrette procedure da
seguire dalla progettazione fino alla manutenzione dell’impianto realizzato.
Coronati ringrazia Gambuzzi per il suo impegno, sottolineando la complessità dell’incarico.
Coronati riprende la descrizione delle attività che si stanno svolgendo nell’ambito delle varie commissioni,
ricordando che per il settore Antincendio il referente è Sergio Bonati, il quale per la esperienza e competenza
rappresenta una importante risorsa per tutti i Soci ; infine i Rapporti con i media sono seguiti direttamente
dalla segreteria del AIPS, in modo da dare un’uniformità alle comunicazioni della nostra Associazione.
Fatta questa esposizione delle attività delle varie commissioni, Coronati riferisce della recente esperienza
televisiva fatta su Rai 3 insieme al Consigliere Avolio: nonostante i pochissimi giorni di preavviso, è stato
predisposto e realizzato con successo l’intervento in diretta alla trasmissione GEO&GEO del 10 maggio u.s. .
Coronati informa che l’AIPS è citata anche in un numero della rivista edita e distribuita dai supermercati
ESSELUNGA, in cui si invitano i cittadini in partenza per le ferie a proteggere la propria casa rivolgendosi a
“installatori altamente qualificati” quali i Soci AIPS.
Suardi invita poi l’Amministratore Barbon a relazionare sul bilancio consuntivo per l’anno 2011.
4. OdG -Barbon illustra il bilancio [vedi All. 2] , evidenziando che il 2011 ha avuto una chiusura in positivo
di 4600€ , che copre parzialmente il passivo registrato nel 2010.
5. OdG . Per il Collegio dei revisori di conti, Ceschiat dà lettura del Verbale [Vedi All. 3].
6. OdG . Per il Collegio dei Probiviri, Incerti dà lettura del Verbale [Vedi All. 4] Inizia prendendo spunto
dall’esperienza pluriennale di Aldo Coronati in AIDO e come questa influisca sullo spirito associativo.
7. OdG Suardi apre il dibattito ai presenti , congratulandosi ancora una volta con Coronati per il suo
prezioso lavoro svolto nel corso degli anni, e apprezzando che anche altri Soci portino avanti con dedizione il
progetto AIPS. Personalmente propone a Lomma, referente della commissione della formazione, di
organizzare corsi con oggetto la predisposizione corretta dei preventivi a livello tecnico-commerciale, nonché
di promuovere la collaborazione con le Forze dell’Ordine, che possono dare informazioni aggiornate sulle
tendenze della criminalità.
Coronati riprende leggendo l’art. 2 del disegno di Legge n. 3270 per la regolamentazione delle professioni
non riconosciute, attualmente in discussione al Senato, dopo essere stata approvato dalle Commissioni.
Vengono messe in votazione la relazione sulle attività svolte dal Direttivo e le relazioni del Collegio dei
Revisore e del Collegio dei Probiviri. Tutte le relazioni vengono approvate all’unanimità.
8. OdG – Fra le attività associative future si profila la Fiera Sicurezza a Milano (7-9 novembre) : la segreteria
informa che AIPS ha concesso il patrocinio alla manifestazione e che ad oggi ci è stato proposto di usufruire
di uno stand preallestito di 12mq a titolo gratuito, nonché di presenziare ad una conferenza plenaria
denominata “Stati generali della sicurezza”; aggiunge che sono stati nominati referenti per l’organizzazione
della partecipazione alla Fiera i Consiglieri Panepucci e Sassanelli.
Per quanto riguarda l’organizzazione di incontri formativi, Coronati invita a Lomma a prendere nota degli
input dei colleghi Soci.
Orefice (Progetto Sicurezza) riferisce della disponibilità del distributore Sicurtec a sponsorizzare un corso;
Coronati prende spunto per rinnovare l’invito di Lomma ai colleghi Soci a riferire alla segreteria di eventuali
altre aziende interessate a collaborare con AIPS.
Pausa pranzo ore 13.00
Ripresa dei lavori ore 14.15
9. OdG – Scaringella ricorda che quest’anno il presidente Coronati farà parte della giuria assegnatrice del
premio H d’Oro, promosso dalla Fondazione Hruby. Si tratta di una occasione di visibilità per l’Associazione
e Scaringella, che l’ha personalmente promossa, esprime il proprio disappunto per la quasi totale assenza di
Soci AIPS fra le aziende che si sono candidate ai premi. Scaringella distribuisce ai presenti la
documentazione relativa al Premio e conferma la propria disponibilità a fornire collaborazione e sostegno ai
Soci che intendessero presentare una propria installazione.
Sassanelli viene invitato ad illustrare la CEI 79-3: 2012, oggetto della sua relazione al seminario del giorno
avanti; dopo una panoramica delle prime slides, Sassanelli si sofferma sull’allegato K della norma, che
definisce le competenze che devono avere le figure professionali che operano in questo settore: l’ Esperto in
impianti di allarme intrusione e rapina e l’Organizzazione per la fornitura di servizi relativi ad impianti di
allarme intrusione e rapina.
A seguire l’avv. Fabbri ripropone i punti salienti delle relazione sulle Responsabilità di installatore,
progettista e committente, tenuta il giorno avanti nel citato Seminario .
Segue un dibattito sugli argomenti illustrati da Sassanelli e dall’avv. Fabbri.
Coronati, in accordo con l’Amministratore, propone all’assemblea che per l’anno prossimo venga emessa
un’unica ricevuta di € 400,00, comprensiva della quota associativa annua e della quota pro capite per il
Servizio legale; ciò allo scopo di semplificare la procedura di riscossione ed evitare spiacevoli
incomprensioni.
Inoltre l’amministratore chiede per l’occasione, al fine di contenere i costi associativi, di partecipare alle
spese per il pranzo associativo appena svolto, contribuendo con € 20,00 cad. escluso le donne.
L’assemblea approva all’unanimità entrambe le proposte.
In ultimo, Lomma aggiorna sulle ultime informazioni relative all’accordo securshop con le Questure per la
videosorveglianza : pare che Ascom possa segnalare al Ministero le aziende installatrici che ritiene valide per
l’installazione di sistemi di TVCC collegate alle Forze dell’Ordine e se queste aziende dimostrano di possedere
i requisiti previsti dall’accordo possono installare gli impianti, senza necessariamente utilizzare i prodotti
“Securshop”.
10. OdG – Per il bilancio di previsione 2012 l’assemblea dei Soci stabilisce di mantenere sostanzialmente gli
importi previsti nel bilancio 2011 [vedi All.5].
Esaurito l’Ordine del Giorno e nessun altro chiedendo la parola, il Presidente dichiara conclusa l’Assemblea:
sono le ore 16:00.
Il Segretario dell’Assemblea
Marco Panepucci
Il Presidente dell’Assemblea
Giovanni Suardi