http://www.vatita.net/ - EVENTI - UNA GUIDA RAPIDA PER I PILOTI

Transcript

http://www.vatita.net/ - EVENTI - UNA GUIDA RAPIDA PER I PILOTI
- EVENTI - UNA GUIDA RAPIDA PER I PILOTI
Benvenuti a questa piccola guida che ho preparato per illustarvi come ci si deve comportare collegandosi in rete
su Vatsim durante un evento che coinvolgerà parecchie postazioni ATC oltre ad un numero elevato di piloti.
Va da sè che ovviamente non cambia nulla nella procedura di base su come collegarsi e volare rispetto ad una
normale sessione in rete, ma vanno prese in considerazione alcuni consigli e regole di comportamento che
aiuteranno il tranquillo svolgimento della serata senza creare confusione o frustrazione sia ai piloti che ai
controllori.
Dunque, per iniziare direi che la cosa migliore da fare sia prepararvi anticipatamente per la grande serata.
Scaricate e stamapate le cartine degli aeroporti di partenza e/o arrivo reperibili qui:
http://www.vatita.net/index.php?dir=download&pagina=planning .
Stampate anche eventuali mail di conferma che avete ricevuto dallo staff (nel caso che per tale evento sia stata
richiesta una prenotazione) che include informazioni importanti quali: il piano di volo che dovrete utilizzare per la
vostra tratta, il callsign del volo da utillizzare durante l' evento ed infine l' eventuale stand o gate al quale
posizionarvi prima di collegarvi.
Ora in base all' orario di partenza previsto del vostro volo calcolate di prepararvi e far partire FS2002/2004
almeno 30 minuti prima per effettuare tutte le impostazioni e controlli necessari che andrò ad elencare qui di
seguito. NOTA: NON COLLEGATEVI A VATSIM SE NON MASSIMO 15 MINUTI PRIMA DELL' ORARIO
PREVISTO PER LA PARTENZA. IL VOSTRO STAND/GATE POTREBBE ESSERE OCCUPATO DA UN
ALTRO VOLO IN ARRIVO/PARTENZA PRIMA DI VOI.
AVVIO, POSIZIONAMENTO E COLLEGAMENTO
1) Avviate FS2002/2004
2) Cliccate su IMPOSTAZIONI e poi IMPOSTAZIONI REALISMO
3) DEselezionate l' opzione CONSENTI COLLISIONI CON ALTRI VELIVOLI
4) Selezionate il vostro aereo, caricate il carburante necessario ed infine selezionate il vostro aeroporto di
partenza. Quando avrete selezionato l'aeroporto è
fondamentale che scegliate anche lo stand o gate che vi è stato assegnato (se previsto da fly-in). Se quel
particolare stand/gate non è presente nel menù dell' aeroporto
selzionatene uno vicino per il
momento.
5) Impostate l'orario sull' ora di Greenwich attuale. Al momento in Italia siamo UTC + 1 ora. Ricordatevi che in
campo aeronautico è l' ora di Greenwich o UTC alla quale si
fa riferimento per gli orari di partenza/arrivo, per comunicare passaggio di punti di riporto e/o tempi stimati di
sorvolo o arrivo a determinati FIX sulla rotta.
6) Passate alla visuale esterna e date un' occhiata alla vostra posizione. In base al vostro stand/gate se non
siete piazzati correttamente attivate la funzione SLEW col
tasto Y. Usando il joystick o il numpad posizionate l'aereo sullo stand/gate assegnato e disattivate la funzione
SLEW sempre tramite il tasto Y.
7) Ora è un buon momento per lanciare il vostro programma per la generazione del meteo, che esso sia FS
Meteo, ActiveSky oppure il meteo di FS scaricabile da internet.
Se usate programmi esterni selezionate l'opzione per scaricare i METAR dell' aeroporto direttamente dai
server VATSIM in modo da avere condizioni meteo uguali a
quelle degli altri piloti e a quelle che vi forniranno i controllori.
8) Dato che ci sarà parecchio traffico, avere il TCAS sarà una sicurezza in più. Fate partire anche il programma
AI Bridge. Questo consentirà di visualizzare gli altri aerei
entro un raggio di 40 miglia nautiche sul TCAS del
vostro pannello. Se il vostro pannello non ha un TCAS integrato potete sempre usare quello integrato in
Squawkbox (attivabile con il tastino E)
9)Create la consueta sessione multiplayer in FS, aprite SB HOST ed infine fate partire Squawkbox. Dal menù di
Squawkbox selzionate ATC FUNCTIONS e CHANGE
CALLSIGN. Qui dovrete immettere il callsign reale del volo che avete prenotato e non quello con cui volate
normalmente su VATSIM (se previsto dal fly-in).
10)
Da ATC FUNCTIONS selezionate FILE FLIGHT PLAN. Mettete tutti i dati necessari e, cosa molto
importante, il piano di volo che seguirete, anch' esso contenuto nella mail che avete ricevuto dallo staff (per
esempio il volo Linate-Roma Fiumicino: LIML-LIRF via: KARPI UW705 BEROK UL153 TAQ).
11) Mettete lo squawk in STANDBY. Questo è importante ed è da fare sempre prima di connettersi.
12)Adesso potete completare i vostri controli pre-volo e quando mancano circa 15 minuti all' orario che prevede
il vostro slot di partenza potete collegarvi cliccando dal
menù di Squawkbox su CONNECT.
13)Ora che siete collegati e pronti, non vi rimane che contattare il controllore e chiedere la vostra autorizzazione
di rotta. Nel caso fosse prevista sul vostro aeroporto di
partenza la posizione DEL ( Clearence Delivery ) sarà questo il primo controllore il quale chiamerete per la
vostra IFR Clearence. Se non fosse disponibile la postazione
DEL allora contatterete direttamente il controllore GND che in quel caso fungerà anche da Clearence
Delivery.
NOTA: Appena vi collegherete sul canale Roger Wilco/AVC del controllore che intendete chiamare, è buona
norma attendere qualche secondo per verificare che il canale sia tranquillo e non ci sia nessuno che sta
parlando in quel momento. Eviterete così di parlare sopra a qualcun' altro e di creare confusione al controllore e
agli altri piloti. Nel caso che il canale fosse molto "trafficato", come può accadere durante un fly-in, e non riuscite
ad inserirvi non disperate...in quel caso contattate il controllore in questione via TEXT con la vostra richiesta e
verrete successivamente richiamati o via voce o via TEXT.
INIZIA IL VOLO ( esempio del volo ADH2955 in partenza da LIML )
Quando il canale sarà tranquillo chiamate il controllore. (Preparatevi sempre carta e penna quando chiedete le
autorizzazioni di rotta. Il read-back (rilettura della clearance ricevuta) è sempre obbligatorio)
<Linate ground, good evening, Heron 2955 at stand 20, request IFR clearence to Roma Fiumicino as
filed>
<Heron 2955 good evening, you are cleared to Fiumicino as filed, via PIKOT5A departure, KARPI8A
transition, initial altitude 5000 feet, squawk 5401>
<Roger, cleared to Fiumicino as filed, via PIKOT5A departure, KARPI8A transition, initial altitude 5000
feet, squawk 5401, Heron 2955>
<Heron 2955 read-back is correct, start-up approved, report ready to taxi>
<Roger, start-up approved, will report ready to taxi, Heron 2955>
Il controllore ha autorizzato il nostro piano di volo e ci ha dato le indicazioni della SID da seguire in uscita dall'
area di Milano e la successiva TRANSITION per allacciarci all' aerovia che poi seguiremo fino a Roma. Inserite i
dati della SID e TRANSITION nel vostro FMC, GPS o altro, inserite il codice squawk nel transponder ed
eseguite la messa in moto dei motori.
Una volta completata quest' ultima, richiamate per ottenere l' autorizzazione al rullaggio verso la pista.
<Linate ground, Heron 2955 ready to taxi from stand 20>
<Heron 2955, roger, taxi via B1, B2, Tango to holding position R4, runway 36R. QNH is 1024>
<Roger, taxi via B1, B2, Tango to holding position R4, runway 36R and QNH is 1024, Heron 2955>
Iniziate a rullare seguendo alla lettera le istruzioni ricevute con cartina alla mano, impostate anche l'altimetro con
il valore in Hectopascal che vi è stato comunicato.
In prossimità del punto attesa della pista il controllore GND potrebbe darvi una delle seguenti istruzioni:
1)<Heron 2955, contact Linate Tower on 118.1, ciao>
In questo caso effettuerete il passaggio dalla frequenza GND a quella della TWR e chiamerete il controllore
TWR come segue:
<Linate Tower, Heron 2955 holding short of runway 36R at R4>
OPPURE:
2)<Heron 2955, monitor Linate Tower frequency on 118.1, ciao>
Invece in questo caso la parola chiave è MONITOR. Quindi questo vuol dire che voi effettuerete il passaggio
dalla frequenza GND a quella della TWR, ma NON
chiamerete il controllore TWR perchè egli avrà già coordinato i passaggi da GND a TWR con il controllore
GND e quindi saprà già in base alla sequenza di decollo
dove siete nella fila. Quando sarà il momento e raggiungerete il punto attesa della pista allora sarà la TWR a
chiamarvi dandovi ulteriori istruzioni.
<Heron 2955, line up and wait runway 36R>
<Roger, line up and wait, runway 36R, Heron 2955>
Entrate in pista ed allineatevi ma non decollate ancora...non avete ancora ricevuto l' autorizzazione. Appena
sarà il momento la TWR vi darà l' autorizzazione:
<Heron 2955, winds 350 at 5 knots, runway 36R, cleared for take-off, report airborne>
Selezionate ora lo Squawk/Transponder in modalità Charlie, effettuate il read-back dell' autorizzazione al decollo
e decollate normalmente. Quando sarete in volo riportate questo alla TWR che vi darà istruzioni per contattare
LIMM_APP.
Non dimenticatevi di seguire la SID che vi è stata assegnata e fermate la salita alla quota di 5000 piedi come
nella clearance che vi è stata data precedentemente.
<Milano appraoch, Heron 2955 with you passing 2000 feet for 5000 feet on the PIKOT5A departure>
<Heron 2955, Milano approach, radar contact, climb and mantain flight level 190, continue on departure
route>
Continuate quindi la salita fino al livello di volo 190 e proseguite seguendo la SID come pubblicata. Ricordatevi
di risettare l' altimetro sullo standard di 1013 Hectopascal passando l’altitudine di transizione, che nel caso di
Linate è di 6000 piedi. Quindi al di sopra dell’altitudine di transizione si useranno i Livelli di Volo.
Le informazioni sull’altitudine di transizione sono riportate sulle cartine degli aeroporti. Inoltre non dimenticate di
mantenere una velocità massima di 250 nodi IAS al di sotto del Livello di Volo 100 salvo altre disposizioni da
parte degli enti ATC.
Verrete poi passati dall' APP a LIMM_CTR ( Milano Radar ).
<Milano radar, Heron 2955 with you passing FL 90, on the KARPI transition>
<Heron 2955, Milano Radar, radar contact, climb and mantain FL 230 and proceed as filed>
Bene, continuate la salita fino al livello di volo 230, passando il livello 100 potrete accelerare oltre i 250 nodi alla
vostra velocità di salita ottimale. Continuate come come da piano di volo.
Sicuramente, traffico permettendo, riceverete l' autorizzazione a salire al vostro livello di volo finale appena
possibile. In questo caso continuate la salita e proseguite sulla vostra rotta.
Da qui in poi sarà tutta normale amministrazione. :-)
FINE DEL VOLO ( ESEMPIO DEL VOLO ADH2930 IN ARRIVO A LIML DA LIRF )
Siamo partiti da Fiumicino in orario e al momento siamo appena passati sotto il controllo di Milano Radar
(LIMM_CTR) e il controllore ci chiede:
<Heron2930, buonasera, please squawk ident>
In questa situazione molti si trovano in difficoltà, io stesso ci sono capitato! :-) Quando l' ATC vi chiede di
effettuare l' IDENT, dovete aprire la finestra di Squawkbox e in alto a sinistra troverete il pulsantino con scritto
IDENT. Cliccate sopra quel pulsante per attivare questa funzione del transponder che permetterà al controllore
di vedere dove siete ed identificarvi con precisione sullo schermo radar ed evitare di confondervi con un altro
aereo che potrebbe essere nella vostra zona con il quale magari non è ancora in contatto.
<Heron 2930, radar contact, from present position proceed direct KALIK then SALSO, COD clearance
limit, when ready descend and mantain FL 180>
E qui dovete fare molta attenzione. Il CTR in questo caso ci ha istruiti a procedere diretti per KALIK, scendendo
a FL 180. Dopo KALIK ci ha istruito a continuare via SALSO e poi COD (è l’arrivo standard di LIML). Però ci ha
anche detto che COD è il nostro clearance limit point. In poche parole significa che noi, in assenza di ulteriori
istruzioni da parte del controllore, NON siamo autorizzati ad andare oltre al fix COD. Quindi una volta raggiunto il
suddetto fix, entreremo in un circuito d' attesa a FL 180 ed attenderemo ulteriori istruzioni dal controllore. Non è
detto che capiti necessariamente una situazione del genere, ma data la mole di traffico potrebbe essere che
durante l' orario di "punta" di un evento sia necessario rallentare un pò il flusso degli aerei in arrivo. Sulle cartine
delle STAR sono illustrate le holding sui vari fix usati in questi casi. Se il fix sul quale dovrete eseguire la holding
non dovesse essere sulle cartine la regola generale prevede che il circuito venga effettuato con virate a destra e
lunghezze della fase di allontanamento/avvicinamento al fix di 1.5 minuti.
<Heron 2930, after KALIK re-cleared to DIXER direct, descend and mantain FL 100>
In questo caso sappiamo che dopo KALIK possiamo proseguire per DIXER (viene cancellata la precedente
istruzione a procedere SALSO, COD) e scendere a FL 100. Dopo poco veniamo passati a Milano Approach
(LIMM_APP).
<Milano Approach, Heron 2930 with you, inbound DIXER descending to FL 100>
<Heron 2930, Milano Approach, radar contact, continue descent to 6000 feet, QNH 1025, transition level
70, expect straight-in ILS approach runway 36R>
Continuiamo dunque la discesa ulteriormente fino a 6000 piedi diretti DIXER dal quale poi ci dovremo aspettare
un avvicinamento ILS alla pista 36R di Linate.
Quando si è in discesa, per reimpostare l' altimetro sul valore di Hectopascal locale si usa come riferimento il
Livello di Transizione, che viene stabilito dall' ente ATC in base al valore attuale. In questo caso inseriremo il
valore di 1025 Hectopascal passando in discesa il Livello di Volo 70.
<Heron 2930, mantain 6000 feet, passing DIXER descend and mantain 3000 feet, cleared ILS approach
runway 36R, report established>
A questo punto abbiamo ricevuto l' autorizzazione ad intercettare il localizzatore per effettuare l' avvicinamento
ILS all pista 36R, ma dobbiamo ricordarci di mantenere i 6000 piedi finchè non passeremo DIXER, che poi
coincide con il punto di intercettazione del localizzatore. Successivamente potremo scendere fino a 3000 piedi
per poi intercettare anche il sentiero di discesa dal basso.
Nel momento in cui ci saremo stabilizzati sull' ago del localizzatore lo riporteremo al controllore.
<Milano approach, Heron 2930 established on the localiser ILS 36R>
<Heron 2930, roger, you are 19 miles from touchdown, contact Linate Tower on 118.1, ciao>
<Roger, switching to Linate Tower on 118.1, Heron 2930, ciao>
Cambiate frequenza e sintonizzatevi con la TWR, come sempre attendete qualche secondo e poi fate la
chiamata.
<Linate Tower, Heron 2930 with you, established on localiser ILS 36R>
<Heron 2930, roger, continue the approach, descend on the glide and report Outer Marker inbound>
La TWR ci ha autorizzato a proseguire l' avvicinamento e a lasciare i 3000 piedi sul sentiro di discesa. Inoltre ci
ha anche chiesto di riportare il sorvolo dell' Outer Marker, che a Linate coincide con il radiofaro NDB LIN, posto
a 7 miglia nautiche dal VOR LIN.
Spesso l' Outer Marker è usato come riferimento per passare dalla configurazione di avvicinamento a quella di
atterraggio per il vostro aereo, e come mezzo per separare uniformemente i traffici in atterragio per i controllori.
Infatti potrebbe accadere di sentirsi dire di mantenere un determinata velocità fino al sorvolo dell' Outer Marker.
Questo per evitare che qualcuno rallenti troppo in fase di avvicinamento quando è ancora a parecchie miglia
dalla pista, causando una specie di incolonnamento dietro di lui e scombussolando tutti i piani degli enti ATC.
<Linate Tower, Heron 2930 Outer Marker inbound>
<Heron 2930, roger, wind 360 at 4 knots, runway 36R, cleared to land>
<Roger, winds copied, runway 36R, cleared to land, Heron 2930>
Abbiamo ricevuto quello che volevamo, l' autorizzazione all' atterraggio. Continuiamo normalmente ed eseguimo
l' atterraggio e roll-out. Una volta al suolo la TWR ci conferma l' orario di atterraggio e ci istruisce a liberare la
pista in fondo a destra sull' ultimo raccordo, il R1. Dopodichè ci passa con la GND che ci da le istruzioni per
rullare verso lo stand che ci hanno assegnato.
<Heron 2930, Linate ground, taxi via Alpha to stand 20, report on blocks>
Sempre cartina alla mano rulliamo a sinistra dal raccordo R1 sulla Alpha e poi entriamo a destra allo stand 20,
riportiamo ciò alla GND e finalmente possiamo spegnere i motori e fare tutti i controlli post-volo.
Benvenuti a Milano! :-)
CONSIGLI UTILI
Roger Wilco
1) Accertatevi prima di collegarvi che nelle impostazioni di Roger Wilco abbiate selezionato come velocità di
connessione SLOW MODEM! Questo indipendentemente dall' effettiva connessione che utilizzate, che essa sia
ADSL, ISDN, FastWeb etc.
2) Accertatevi prima di collegarvi, nella sezione TRANSMIT che sia selezionata l' opzione PUSH TO TALK!
Come tasto per attivare il microfono sceglietene uno che non utilizzate per altre funzioni in FS. Per esempio io
ho assegnato il tast CTRL di sinistra.
AVC ( Advanced Voice Client )
Per coloro che sono già passati ad AVC per le comunicazioni vocali sulla rete non ci sono particolari istruzioni.
E' un notevolissimo miglioramento rispetto a RW per quanto riguarda tutti gli aspetti, quindi la qualità della voce,
la stabilità del programma..la facilità di set-up e dulcis in fundo la sicurezza che offre per impedire l' accesso a
sconosciuti sui canali con l' unico scopo di creare fastidio.
L' unica cosa che posso dire è questa: lasciate le impostazioni di Squawkbox per utilizzare Roger Wilco così
come sono...non cambiate nulla. Fate partire AVC almeno una volta prima di tentare un collegamento per
eseguire il set-up. In questo modo inoltre permetterete ad AVC di sostitursi a RW e quindi garantirete la
completa compatibilità con Squawkbox.
Ricordatevi soltanto che il Callsign che immettete in AVC deve essere lo stesso che utilizzate per collegarvi a
Vatsim.
Inoltre, dovrete essere già collegati a Vatsim per potervi collegare al canale voce di un ATC.
Comunque se ci fossero dei particolari dubbi o problemi potete visitare il forum di Vatita alla sezione AVC.
Questo è il link: http://www.vatita.net/forum/index.php
SERVER VATSIM AGGIORNATI
Questo è particolarmente utile da fare da parte di chi è parecchio tempo che non vola su VATSIM e quindi
potrebbe avere difficoltà a connettersi ai server dato che potrebbero essere datati e non essere più online.
Fate partire SERVINFO e cliccate sul logo VATSIM in alto a sinistra. Una volta che sono stati caricati i dati dai
server VATSIM, andate alla riga sotto e cliccate sulla seconda icona a partire da sinistra, è quella gialla con
scritto IP.
Cliccate su questa icona. Vi si aprirà una finestra Export server IP adresses. Il nome del file è ipaddr. Bene
ora in alto dove dice Salva in: scorrete fino a trovare l' ubicazione della cartella di SQUAWKBOX. Quindi
cliccate su SALVA. Vi potrebbe essere chiesto se volete sovrascrivere il file ipaddr già esistente, voi dite di sì e
il gioco è fatto.
Ora avrete gli indirizzi IP dei server VATSIM aggiornati da scegliere quando vi connetterete per l' evento.
FLIGHT SIMULATOR
Come già citato in precedenza, all' inzio della guida, vi consilgio vivamente di DISATTIVARE le collisioni con altri
aeromobili per evitare spiacevoli sorprese, dovute al fatto che tra varie versioni di simulatori ci sono delle
incongruenze in fatto di posizionamento delle vie di rullaggio, piste etc.
VARIE
Non ci sono altri particolari consigli o suggerimenti, volare durante un evento è come volare normalmente tranne
per il fatto che ci sarà maggiore interazione con più enti ATC e lo spazio intorno a noi sarà maggiormente
popolato.
Studiate bene il layout del piazzale dell' aeroporto dal quale decollerete e/o atterrerete.
Stampate tutte le cartine necessarie e studiate le varie procedure in uso.
Eseguite sempre le istruzioni che vi vengono impartite dagli ATC. Se non avete capito, chiedete di ripetere l'
istruzione.
Navigate poi comunicate. Se un ATC vi chiede di virare o salire/scendere di quota, se avete capito, prima
iniziate a eseguire l' istruzione e poi effettuate il read-back. E' fondamentale perchè quei secondi che perdete
per rispondere potrebbero creare una situazione di conflitto se non agite subito.
Ascoltate sempre le comunicazioni radio anche se non sono per voi. E' buona norma avere un visione d' insieme
della situazione e di quello che vi succede intorno.
Se il canale è intasato e non riuscite ad inserirvi, mandate un messaggio via TEXT.
Non mandate messaggi privati ai controllori che non siano di pertinenza al volo. Non avranno il tempo di
rispondervi per dirvi "Ciao". :-)
Non parlate sopra gli altri. Se l' ATC ha appena dato un' istruzione ad un pilota, date il tempo a quest'ultimo di
rispondere in modo che l' ATC sappia che l'istruzione fornita è stata recepita correttamente.
DIVERTITEVI! ;-)
Spero che questa breve guida e questi piccoli consigli vi permettano di trarre il massimo da queste serate.
Bjorn Ghezzi
ACCIT4
[email protected]
www.vatita.net

Documenti analoghi