Consulta il pdf

Commenti

Transcript

Consulta il pdf
1 - Gennaio/Febbraio 2014
N.
L’APPUNTAMENTO CON LA COSMESI DI
Focus
Pelle del neonato:
così piccola e fragile
INCHIESTA
MERCATO
Dialoghi
cosmetici
La ripresa
ancora non c’è
I solari più venduti in Farmacia
ed Eletti Prodotti dell’Anno!
PRENOTALI SUBITO!
Avrai anche materiali esclusivi per la tua Farmacia.
IDR
AT
A
PRIMA GA
MM
A
P
MERC
ATO
N°1
*
CICALFATE
N°1
O FARM
E VIS
AC
ON
IA
ZI
12
20
12
20
EAU THERMALE
AVÈNE SOLARI
RISTRUTTURA
PEA
NT
RO
IF
EU
012
CIA 2
MA
AR
IA
E
TTI SOLARI FA
DO
RM
RO
2012
IA
AC
AC
HYDRANCE
N°1
Un concentrato di efficacia
con la massima sicurezza.
Pre-tocoferil®
Azione anti-radicali
liberi e azione
anti-invecchiamento
Acqua termale Avène
Azione lenitiva
Massima
tollerabilità
Tinosorb M
Tinosorb S
Uvasorb HEB
Parsol 1789
Pre-tocoferil®
Acqua termale
Avène
* MERCATO SOLARI: IMS Health – database Pharmatrend: include Francia, Italia, Spagna,
Germania, Belgio, Austria, Svizzera e Portogallo – Mercato Solari (Pre-solari topici e
pigmenti A - Pre-solari activat V Orale - Solari per Adulti - Autoabbronzanti - Doposole
[esclusi bambini] - Solari per bambini - Altri prodotti solari) – Dicembre 2012 MAT – in valore e volume.
Formulazione
più sicura
Senza
octocrilene,
senza parabeni,
senza alcool,
senza siliconi
Ricerca di mercato GPMI© su una pre-selezione di prodotti
innovativi presenti sul mercato italiano, condotta da IRI
su 12.000 consumatori con più di 15 anni, svoltasi
a dicembre 2013. www.prodottodellanno.it cat. Solari Farmacia
Seguici su:
www.avene.it
Solari Avène
PERCHÈ SONO STATI ELETTI
PRODOTTI DELL’ANNO?
Il Logo Eletto
Prodotto dell’Anno
contraddistingue
i prodotti più innovativi
votati da 12.000
consumatori italiani.
Ricerca di mercato GPMI© su una pre-selezione di prodotti
innovativi presenti sul mercato italiano, condotta da IRI
su 12.000 consumatori con più di 15 anni, svoltasi a
dicembre 2013. www.prodottodellanno.it cat. Solari Farmacia
Per un anno i prodotti
vincitori si fregiano del Logo
Eletto Prodotto dell’Anno
permettendo ai consumatori
di riconoscerli.
Il prodotto che, all’interno
Per prodotti vincenti
della sua categoria, ottiene
la comunicazione diventa
la media più alta tra
più impattante, la loro
innovazione e soddisfazione,
brand awareness cresce
viene Eletto Prodotto
e anche la loro credibilità.
dell’Anno. Per ogni categoria
c’è un solo prodotto eletto.
INIZIA LA RIGENERAZIONE
DELLA PELLE
RILASTIL PROTECHNIQUE
RIGENERANTE CELLULARE IN FIALE
Condizioni climatiche avverse, smog, cambi di stagione e cosmetici
inadeguati possono depauperare il Naturale Fattore di Idratazione (NMF),
responsabile fisiologico dell’idratazione e dell’elasticità della pelle.
Rilastil Protechnique Rigenerante Cellulare è una soluzione sterile in fiale
monodose, che reintegra la carenza di NMF e favorisce la rigenerazione
della pelle. Il primo trattamento di integrazione dermatologica Rilastil che
aiuta la pelle a ritrovare il giusto equilibrio di idratazione ed elasticità.
IN FARMACIA
* Ognuno inferiore ad una parte per milione. Piccole quantità possono essere responsabili di sensibilizzazione cutanea.
Istituto Ganassini S.p.A. di Ricerche Biochimiche, via Boncompagni 63 - 20139 Milano - www.rilastil.com
30 FIALE MONODOSE
S o m m a r i o
“Panorama Cosmetico”
Supplemento a
Gennaio 2014
Direttore responsabile: Lorenzo Verlato
Impaginazione: Emanuela Gazzetta
Collaboratori:
Annalisa Barba • Alessandra M. Cantù
Sarah Cossu • Beatrice Pardi
Anna Scotti • Elisa Speroni
Graziella Tonato • Chiara Verlato
Matteo Verlato • Stefano Visintin
Direzione, redazione, amministrazione:
Editoriale Giornalidea s.r.l.
Piazza della Repubblica, 19 - 20124 Milano
Tel. 02/6888775 (ric.aut.)
Telefax 02/6888780
E-mail: [email protected]
Pubblicità e Marketing:
Matteo Verlato
E-mail: [email protected]
Fotolia: Anna Omelchenko, milosluz, Greg,
pavel Chernobrivets, evgenyb, fox17,
matka_Wariatka, Vladimir semenov, originalpunkt,
joanna wnuk, Leysan, Sergey Nivens, Valua Vitaly,
Scanrail, Grecaud Paul, Nik_Merkulov, picsfive,
brunobarillani, rvisoft, Oksana Kuzmina, tan4ikk,
Africa Studio, ecco, Alliance, Jeanette Dieti,
Syda Productions, Lsantilli, Aleksandr Doodko,
Andres Rodriguez,
Stampa: Grafiche Parole Nuove s.r.l.
Via Garibaldi, 58
20047 Brugherio (MI)
Tel. 039/884884 - Telefax 039/883978
Iscritto al Registro degli Operatori
di Comunicazione (ROC) n. 1223
Prezzo a copia € 1,03
Abbonamento annuo a “Farma Mese” € 25,00,
importo da versare
su c/c postale n. 27029206 intestato a:
Editoriale Giornalidea s.r.l.
Piazza della Repubblica, 19 - 20124 Milano
IVA assolta dall’editore a norma dell’art. 74,
lett. c) D.P.R. 633/72 e successive modifiche
Block Notes
6
Vetrine
10
Mercato
20
La ripresa
ancora non c’è
Inchiesta
Dialoghi cosmetici
24
Intervista
La “Filosofia dei senza”
Focus
Così piccola e fragile
Aggiornamento
Come difendersi
dal “Generale Inverno”
Due di noi
L’altra metà del cielo
Comunicare
30
34
38
42
46
L’apparenza non inganna
Principi attivi
La complessità
del dentifricio
48
ASSOCIATO A:
A.N.E.S.
ASSOCIAZIONE NAZIONALE
EDITORIA PERIODICA SPECIALIZZATA
Ogni riproduzione, anche parziale,
delle pagine del giornale deve essere autorizzata
L’editore garantisce la massima riservatezza
dei dati forniti dagli abbonati in suo possesso,
fatto diritto, in ogni caso, per l’interessato
di richiedere gratuitamente la rettifica
o la cancellazione ai sensi della legge 196/03
5
B l o c k
Buon compleanno, Ictyane
ra il 1983 quando i Laboratoires Ducray formularono
Ictyane, crema per la pelle secca, un classico che
ha saputo rinnovarsi nel corso degli anni, adattandosi
alle esigenze delle persone che soffrono di xerosi,
problema in continuo aumento nella popolazione. Dopo
30 anni Ictyane, che fa parte del grande portfolio dei
marchi Pierre Fabre, ha rinnovato la sua formulazione,
ma non ha mai cambiato profumo: creato agli inizi degli
anni ‘80 da un profumiere di Marsiglia, è nella crema
Ictyane fin dall’inizio, impresso nella memoria
olfattiva di questo fortunato
prodotto da un trentennio.
Ricordiamo che la linea
Ictyane è completa e
mirata per le esigenze
della pelle molto secca e
prevede sia prodotti per il
viso (Crema idratante, Crema
leggera e Crema viso a
tripla azione Spf15),
sia per il corpo
(Latte idratante
fluido, Balsamo corpo
e Crema idratante ed emolliente),
sia, infine, referenze per l’igiene (Crema detergente). G
E
“Riflessi allo specchio”:
più bellezza alle pazienti oncologiche
ella e lodevole l’iniziativa per le pazienti in terapia
antitumorale messa in atto dalla Farmacia Papa
di Rionero in Vulture, Comune in
provincia di Potenza, con il
sostegno di IsaDora e
l’associazione di volontariato
Iris Basilicata onlus. Riflessi
allo specchio è il nome del
progetto, realizzato con il supporto medico-scientifico
del Irccs Crob della Basilicata, che ha coinvolto le
donne colpite da alopecia in seguito alle cure chemio e
radioterapiche. Nella “stanza degli specchi” l’ambiente
è informale, l’accoglienza amichevole, il clima disteso:
qui le donne che hanno dovuto affrontare pesanti
terapie di cura in seguito alla diagnosi di tumore hanno
potuto recuperare fiducia in loro stesse e nel loro
aspetto, grazie
all’aiuto di Enrico
Gambera, make
up artist di
IsaDora, che ha
lavorato
sull’unicità di
ogni paziente.
B
6
N o t e s
Nuovo look e strategie estetiche per sentirsi di nuovo
belle, nascondere i segni della malattia e riprendere
fiducia in se stesse, per sentirsi nuovamente donne,
mamme e mogli. Il reparto dermocosmetico della
farmacia del dottor Donatello Papa ha lavorato in stretta
sinergia al progetto, offrendo un bell’esempio di
farmacia al servizio delle proprie pazienti. G
Torna il Lichtena Tour
l via la seconda edizione del tour che Lichtena
organizza per farmacisti e responsabili del reparto
dermocosmetico: dal 3
febbraio tocca 16 tappe
sul territorio nazionale, da
nord a sud, Sicilia
compresa. Ogni
appuntamento ha luogo in
location prestigiose, nelle
quali un trainer
professionista e un
dermatologo presentano il
prodotto Lichtena Formula
Originale e tutte le altre
linee legate al brand.
«È un tour che non vuole dare soltanto formazione in
aula» spiega Emiliano Sotgiu, trade marketing manager
di Giuliani Spa «ma che vuole essere anche e
soprattutto un momento di confronto e di interazione
sugli importanti temi legati alla pelle sensibile e
all’unicità della formula proposta da Lichtena per
favorire la normalizzazione della pelle in presenza di
arrossamenti, prurito e irritazioni». Per informazioni,
[email protected] G
A
Lotta ai conservanti chimici
stata pubblicata sul Journal of american academy of
dermatology una ricerca condotta presso il Columbia
university medical center su 2.500 persone, dalla quale
emergono dati interessanti sull’utilizzo di alcuni
conservanti in formulazioni cosmetiche antisecchezza. I
dermatologi americani hanno, in particolare, scoperto
che i 342 pazienti con eczema che cercavano di curare
il problema con creme emollienti per calmare irritazione
e prurito e idratare la pelle, hanno, in realtà, ottenuto
l’effetto opposto. Le formulazioni contenenti quaternium15, imidazolidinyl urea, dmdm hydantoin e 2-bromo-2nitropropane-1,3-diol hanno, infatti, scatenato reazioni
allergiche non gravi, ma, comunque sia, fastidiose per la
delicata cute di chi già soffre di eczema. Questi
conservanti chimici rilasciano formaldeide, che, sulla
pelle già sensibilizzata dall’eczema, dà luogo a irritazioni
anche molto intense. G
È
B l o c k
Mustela e l’impegno
in favore dei bambini
i chiama Emergenza Sorrisi l’associazione di medici
volontari impegnati per restituire speranza ai
bambini affetti da labiopalatoschisi. È questa una
malformazione del volto che nei Paesi in via di sviluppo
affligge milioni di piccini, deturpando completamente il
loro volto, con grandi difficoltà nella nutrizione, problemi
di logopedia e spesso anche un grave disagio sociale
causato dall’isolamento e dall’emarginazione a cui le
culture locali condannano questi piccoli: questi bambini
non riescono a parlare e non possono andare a scuola
o trovare un lavoro. I medici volontari di Emergenza
Sorrisi realizzano missioni chirurgiche nei Paesi più
disagiati, grazie alle quali migliaia di bimbi nel mondo
hanno ritrovato la speranza di vivere un nuovo avvenire.
E nella mission di Emergenza Sorrisi rientra anche la
formazione dei medici locali. La linea Bebè di Mustela li
ha sostenuti, fornendo alcuni dei propri prodotti
indispensabili per la cura e la protezione della pelle
delicata dei bambini. Per informazioni,
www.emergenzasorrisi.it G
S
Nuovo sito per Rilastil Smagliature
e ultime novità, i consigli professionali degli esperti e i
test valutativi: tutto quello che c’è da sapere sulle
smagliature si trova on line nel nuovo sito Rilastil
L
N o t e s
Smagliature. Uno strumento moderno per comunicare
con gli utenti, offrire loro informazioni qualificate sul tema
delle smagliature e aprire una porta di dialogo con i
clienti e i professionisti del settore.
All’interno del sito http://smagliature.rilastil.net c’è
un’area interattiva dedicata alla prevenzione di questo
fastidioso inestetismo, una sezione in cui si parla di
alimentazione, attività sportiva e corretti stili di vita, con
focus specifici dedicati alla gravidanza e all’adolescenza,
periodi molto critici per le smagliature. Ci sono anche utili
e pratici consigli su come trattare le smagliature -sia
rosse, sia bianche- e su come scegliere e applicare le
diverse soluzioni cosmetiche che Ganassini propone
contro il problema. In quest’area “di prodotto” gli utenti
possono trovare tutte le novità e i prodotti storici di
Rilastil, le promozioni e gli eventi che l’azienda promuove
per la sua clientela. G
10 anni di Lierac Exclusive
l 2004 fu un anno importante per Lierac e per la
battaglia contro l’invecchiamento cutaneo, che la vede
da sempre impegnata per offrire alla propria clientela
soluzioni all’avanguardia per fermare i segni del tempo.
Nel 2004 nacque, infatti, Exclusive, la linea che unì in
un solo cosmetico due tecniche dermoestetiche antietà
provenienti dall’ambito della medicina estetica: l’azione
botulino-like del B-relaxor Complex, che distende le
rughe e ridensifica il derma, e l’acido ialuronico, potente
idratante, levigante, rimpolpante. I benefici della tossina
botulinica e dell’acido ialuronico sono alla base di tutta
la linea, che è alleata nell’attenuare le rughe di
espressione, colmare quelle profonde legate
all’invecchiamento cutaneo e ridensificare i tessuti.
Fanno parte della linea Exclusive il Siero ristrutturante
intenso per il riempimento delle rughe profonde,
Exclusive Jour, crema ristrutturante giorno e Exclusive
Nuit, rigenerante notte e per festeggiare i primi 10 anni
tutti i prodotti, da gennaio e fino a esaurimento scorte,
anziché a 67,55 euro sono in vendita al prezzo speciale
di 45 euro. G
I
7
B l o c k
N o t e s
Decléor, 40 anni portati bene
La prevenzione sulle piste da sci
ipone nella natura le basi della sua efficacia e
miscela gli oli essenziali da quattro decenni, per
rispondere a ogni necessità della pelle con una
soluzione mirata, offrendo a ogni donna un’esperienza
sensoriale unica. È Decléor che festeggia oggi i suoi
primi 40 anni: deve la sua fondazione a Solange
Dessimoulie, estetista da sempre attenta alle esigenze
particolari della pelle e ai poteri delle piante, che negli
anni ’70 si dedicò allo studio degli attivi di origine
vegetale, fino a incontrare, nel 1976, Caroline Colliard,
che elevò l’aromaterapia a scienza ufficiale.
Oggi Decléor ha più di 10.000 punti vendita aperti in 70
diversi Paesi del mondo e i suoi laboratori miscelano
più di 50 oli essenziali. All’uso dei prodotti, il rituale di
bellezza Decléor affianca anche una gestualità
precisa e un massaggio manuale che, grazie alla
conoscenza dei punti energetici e dei meridiani,
utilizza tecniche che si ispirano allo shiatsu.
Decléor festeggia questo importante compleanno
con un’apposita promozione: acquistando due
prodotti di aromaterapia
(Aromessence Sérum e Baume viso
o corpo) e due di fitoterapia (viso o
corpo) si ha, infatti, diritto a un buono
di 40 euro su tutta la linea Decléor. G
G
R
rande successo anche quest’anno per l’Avène
Winter Tour, che ha portato direttamente sulle più
note piste sciistiche dell’arco alpino la linea solari di
Pierre Fabre Eau Thermale Avène, diffondendo anche in
alta quota il concetto dell’importanza della prevenzione
solare. All’interno dei corner le hostess hanno distribuito
la “Guida al sole”, leaflet con informazioni sulla corretta
esposizione e sull’utilizzo dei fotoprotettori, un buono
sconto per l’acquisto di solari nelle farmacie aderenti
all’iniziativa e campioni omaggio per provare in loco le
offerte della linea solare di Avène. Madonna di
Campiglio, Cavalese, Canazei, Ortisei, Sestriere,
Livigno/Ovindoli e Barzio le tappe toccate dal Winter
Tour, che prosegue fino all’8-9 marzo. G
L’Istituto Ganassini
acquista Compagnie de Provence
er rispondere alle esigenze più specifiche della sua
clientela, l’Istituto Ganassini ha deciso di acquisire la
maison de la beauté francesce Compagnie de Provence.
Nata nel 1990 da due marsigliesi, Philippe Boigeol e
Pascal Bourelly, con l’idea di esportare il provenzale
Sapone di Marsiglia fuori dai confini nazionali, l’azienda ha
nel tempo aggiornato formulazioni e compliance,
proponendo il prodotto in insolite e innovative forme. La
pasta 100% vegetale del Sapone di Marsiglia si è, quindi,
trovata in ottima compagnia con le carte naturali, il sigillo
in cera e lo spago in canapa, che, con il passare degli
anni, hanno reso riconoscibile il prodotto.
Formulati con oli essenziali provenzali e ingredienti naturali
del sud della Francia, i prodotti della Compagnie de
Provence includono trattamenti per il viso e il corpo, ma
anche articoli per la casa, i viaggi, i regali. I negozi
distribuiti sul territorio francese evocano la Provenza del
passato e quell’attuale, più moderna.
P
L’Istituto Ganassini vuole oggi trasferire l’attenzione per la
purezza delle materie prime, il know how della sua ricerca
scientifica, il maturato sapere dermatologico e l’affidabilità
dei suoi principi attivi nella
Compagnie de Provence,
rispettandone al contempo
storia e tradizione. Per
questo programma
l’apertura di flagship
stores “Compagnie de
Provence” in punti
nevralgici del territorio
italiano e spagnolo,
all’insegna del binomio
che vuole
contraddistinguere questa
partnership: rigore
scientifico e tradizione. G
9
V E T R I N E
Rituale antiage
er le pelli particolarmente
segnate dal tempo BioNike
propone un kit ideato per donare
nuova energia, tonicità e
compattezza. È Defence Xage
Ultimate (€ 12,95), composto da
Acqua detergente essenziale (50
ml) e Perfezionatore concentrato
Defence Xage Skinergy (10 ml)
che, grazie alle microsfere soft
focus rende l’incarnato più
luminoso,
affina la
grana e la
perfeziona.
Ultimate
Crema
levigante
rimodellante
(15 ml)
contrasta il
rilassamento
cutaneo,
Ultimate Repair Crema filler notte
(15 ml) favorisce la naturale
produzione di elastina e collagene
e sfrutta il riposo notturno per
agire. Per informazioni, rivolgersi a
Icim (tel. 02/994793.1,
www.bionike.it).
P
Beauty routine
per gli occhi
ue i rituali di bellezza secondo
Darphin per prendersi cura del
contorno occhi. Il primo è
Stimulskin Plus Crema divine
(15 ml, € 87,72), antietà e
multicorrettivo per combattere
linee sottili,
rughe profonde,
borse, occhiaie
e perdita di
tono. Con
effetto lifting,
tonifica,
restituendo
luminosità.
La Maschera
Sorbetto
D
10
freschezza occhi (15 ml, €
29,24) è il trattamento d’urto per
un’immediata sensazione
rinvigorente. Nutre in profondità e
illumina in soli 10 minuti,
regalando freschezza istantanea.
Per informazioni, rivolgersi a
Darphin, Div. Estée Lauder (tel.
02/6377242).
L’essenziale contro
le smagliature
uovo prodotto per la linea
Smagliature di Rilastil: è la
Crema per pelli sensibili e
reattive (125 ml, € 28), per
idratare in profondità la pelle e
lenire a lungo, aumentando
elasticità e resistenza. Per
minimizzare il rischio di reazione
ha una formulazione
essenziale e contiene
un numero limitato di
principi attivi ed
eccipienti con profilo di
alta sicurezza. Nessun
profumo né alcol,
conservanti, coloranti e
derivati del grano,
ipoallergenica, non
comedogenica e
clinicamente testata, è
adatta soprattutto
durante la gravidanza. Per
informazioni, rivolgersi all’Istituto
Ganassini (tel. 02/5357041,
www.ganassini.it,
[email protected]).
N
Capelli e unghie
in salute
iutano i capelli fini, fragili e
senza volume gli integratori
Densiology (1 mese di
trattamento € 29,50, 3 mesi €
69,50) e Densiology Alpha (1
mese di trattamento € 32, 3 mesi
€ 77,30), che agiscono
dall’interno, rinforzando il capello
e contribuendo a mantenere in
A
salute anche le unghie. Sono
ricchi di zinco, per aiutare la
sintesi delle proteine e, in
particolare, della cheratina,
costituente strutturale di capello e
unghia, ma anche di acidi grassi
essenziali Omega 3, provenienti
da olio di pesce e olio di semi di
ribes nero, e di vitamine C, E e
D3. Densiology Alpha ha anche
vitamina B6, taurina ed estratto di
tè verde e semi d’uva. Per
informazioni, rivolgersi a L’Oréal
Italia (tel. 02/970661).
Per superare l’inverno
ono mirate ad affrontare la
stagione invernale in tutto
benessere le soluzioni della Linea
Cold Cream di Eau Thermale
Avène: la Crema Mani (50 ml, €
7,15), contro secchezza e
screpolature profonde; lo Stick
Labbra (4 gr, € 7,15) per offrire
sollievo e nutrire in profondità; il
Balsamo Labbra (15 ml, € 9,17),
indicato nei casi di screpolature
molto intense; il Latte per il Corpo
(400 ml, € 24,10; 200 ml, €
17,05), per restituire alla pelle
elasticità e morbidezza. Per il viso
c’è la Crema Nutritiva
Compensatrice (50 ml, € 29,14)
morbida e leggera e in versione
compensatrice ricca, per
proteggere dalle
aggressioni e
dare immediato
sollievo. Per
informazioni,
rivolgersi a Pierre
Fabre Italia (tel.
02/477941).
S
V E T R I N E
Detersione profonda
Novità Payot Homme
a pulizia completa è un gesto
quotidiano fondamentale la
pelle di viso, collo e decolleté. Per
chi voglia effettuarla
rapidamente, ma in maniera
efficace e con un solo gesto
c’è oggi l’Acqua Micellare
Lichtena Equilydra (200 ml,
€ 13,50) per detergere,
struccare e idratare senza
risciacquo. La sua
formulazione è fresca e
leggera, arricchita con acqua
distillata di arancia amara e
l’esclusivo brevetto
altamente lenitivo AR-GB11.
Priva di alcol, saponi e
parabeni, è indicata anche per
le pelli più sensibili. Per
informazioni, rivolgersi a Giuliani
(tel. 02/20541).
È
L
A ogni stagione
il suo rossetto
ichiamano i colori e i profumi
dei fiori e del legno i nuovi
rossetti della linea Style
Collection che Mavala presenta
per accompagnare ogni stagione
(6 nuance, € 18 cad.). Le labbra
splenderanno, così, di colore
acceso in estate, con le tonalità
Glam Pink, Poppy Red e Mystic
Violet, mentre in primavera si
rivestiranno dei colori e dei
profumi delicati di Velvet Peach e
Powder Rose. In
autunno e in inverno
le nuance marroni di
Rose Vintage
richiameranno la
dolcezza e la
profumazione del
legno di
palissandro,
ricordando i
colori e gli odori dei boschi in
queste stagioni. Per informazioni,
rivolgersi a Mavala Italia (tel.
02/95380088).
R
studiato per la pelle dell’uomo,
con texture fresca e fragranza
energizzante, il nuovo prodotto
che arricchisce la linea Payot
Optimale. Il Défatigant Regard
(15 ml, € 25) è il roll-on tri-ball
ideale per decongestionare il
contorno degli occhi, ridurre
rughe, borse e occhiaie e
illuminare lo sguardo.
Con l’applicatore a
sfere massaggianti, gli
attivi vengono fatti
penetrare facilmente e
in profondità: contiene
ferro, zinco,
manganese, estratto
di ginseng e di ginkgo
biloba, caobromine,
sésaline e liquirizia e
pigmenti riflettori di
luce, che camuffano i
tratti affaticati del
contorno occhi. Altra
novità è il nuovo formato di
Rasage Précis (100 ml, € 15), gel
moussant che favorisce lo
scorrimento della lama e protegge
la pelle, prevenendo le irritazioni
dovute alla rasatura. Per
informazioni, rivolgersi a Sifarma
(tel. 02/4220151, fax
02/422015210/211,
www.sifarma.it www.payot.com).
Più capsule
per Naturmio
a inizio anno gli integratori
alimentari a base di licopene
biologico Naturmio Donna e
Uomo sono disponibili, oltre che
in confezione da 20 capsule (€
28), anche in quella da 40 (€ 46).
Naturmio Donna, a base di
vitamine C, D ed E, resveratrolo,
isoflavoni, acidi grassi omega3,
magnesio, acido alfalipodico, olio
di oenothera e naturalmente
licopene biologico, è indicato per
D
contrastare i
disturbi legati
alla menopausa
e i fenomeni
ossidativi,
mentre
Naturmio
Uomo, con
zinco,
resveratrolo,
polifenoli,
vitamine E e C, acido alfalipoico,
acidi grassi omega3 e licopene
bio, aiuta le funzionalità della
prostata e delle vie urinarie e
protegge dallo stress ossidativo.
Entrambi hanno anche un’azione
antiossidante, antinvecchiamento
e protettiva per il cuore. Per
informazioni, rivolgersi a Sirton
Medicare (tel. 02/877834, fax
02/72093517,
www.sirtonmed.com).
Tutta la morbidezza
dell’avena
capelli dei bambini sono
estremamente delicati. Lo sa
bene Klorane, che per
garantire loro morbidezza e
protezione lancia la nuova
referenza della linea al Latte di
Avena, il Trattamento
districante senza risciacquo
(200 ml, € 14,32). Indicato per
tutta la famiglia, bambini dai 3
anni compresi, elimina subito i
nodi, con efficacia immediata
sia sui capelli umidi, sia su
quelli asciutti. Il latte d’avena
addolcisce e protegge, le vitamine
B5 idratano e rinforzano i capelli,
l’inulina ha una delicata azione
districante e il complesso di
agenti cationici antistatici facilitano
la messa in piega. Il trattamento
rispetta gli standard di massima
tollerabilità pediatrica ed è senza
siliconi e parabeni. Per
informazioni, rivolgersi a Pierre
Fabre Italia (tel. 02/477941).
I
11
V E T R I N E
Nuovi lenitivi
per Defence Hair Pro
chi soffre di prurito al cuoio
capelluto viene in aiuto il
programma Defence Hair Pro
Dermolenitivo in quattro fasi.
Defence Hair Pro Riequilibrante
(100 ml, € 11,05), emulsione
cremosa impacco addolcente
pre-shampoo, per un’intensa
azione ristrutturante;
Dermolenitivo Shampoo
Ultradelicato (200 ml, € 11,75;
400 ml, € 15,15) per detergere
senza aggredire e lenire le
irritazioni. A seguire Defence Hair
Pro Dermolenitivo Maschera
Riequilibrante a risciacquo (200
ml, € 16), dall’azione antistatica e
lisciante e, infine, il trattamento
leave-on con Dermolenitivo
Fluido Intensivo Riequilibrante
(100 ml, € 17,15) per offrire
protezione e idratazione a capello
e cuoio capelluto. Per
informazioni, rivolgersi a Icim (tel.
02/994793.1, www.bionike.it).
A
Rinnovata giovinezza
er il periodo critico della
menopausa arriva la nuova
linea skincare Serum7 Renew,
per restituire luminosità e
uniformità, attenuare la
pigmentazione e le macchie
brune, aumentare tonicità e
compattezza, ridurre le rughe ed
eliminare la secchezza. Ci sono il
P
12
Al sole di montagna
Siero rigenerante totale, la Crema
giorno ristrutturante Spf15, la
Crema notte riparatrice e il Siero
rimodellante contorno occhi. Tutti
i prodotti si avvalgono della
tecnologia ReNewal complex,
schiarente, antiossidante e
idratante, e dell’Age defence
complex, che spinge i geni delle
cellule della pelle a comportarsi
come quelli più giovani. Per
informazioni, rivolgersi ad Alliance
Healthcare Italia (tel. 06/50971,
www.boots-laboratories.it).
Arriva il Camouflage
di Rilastil
la nuova linea di
make up
dermatologico per
correggere con
naturalezza gli
inestetismi di
vitiligine, angiomi,
couperose,
discromie,
arrossamenti e
cicatrici. Tre le
varianti di fluido
correttivo proposte: il
Fluido localizzato
antimacchie pesca
(5 ml, € 14,90) ha un’azione
schiarente per mimetizzare le
iperpigmentazioni cutanee,
contrastare il melasma gravidico e
le macchie solari. Il Fluido
correttivo localizzato
antirossore verde (5 ml, € 14,90)
è indicato per minimizzare le
imperfezioni dovute a rossore,
mentre il Fluido correttivo
localizzato antiocchiaie beige (5
ml, € 14,90) è per le zone
d’ombra del viso e le occhiaie.
Per informazioni, rivolgersi
all’Istituto Ganassini (tel.
02/5357041, www.ganassini.it,
[email protected]).
È
nche la pelle al sole d’inverno
necessita di protezione. Per le
zone più delicate -orecchie,
naso e labbra- o interessate
da macchie, cicatrici o esiti
chirurgici, i Laboratoires
Dermatologiques d’Uriage
propongono lo Stick Bariesun
Spf 50+ (8 gr, 10,90 €),
studiato per pelli intolleranti e
allergiche. La sua formula si
avvale di un complesso
fotoprotettivo anti Uva e Uvb
100% minerale, cui si affiancano
vitamine A, C ed E, burro di
karité, insaponificabili di avocado
e olio di borragine. Lo stick resiste
all’acqua e al sudore ed è l’ideale
per chi pratica sport, anche in
condizioni estreme. Per
informazioni, rivolgersi a
Laboratoires Dermatologiques
d’Uriage Italia (tel 06/32803475,
www.labo-uriage.it, presenti ora
anche su Facebook).
A
I benefici della rosa
ricca di antiossidanti e ha
proprietà lenitive sulle pelli
arrossate e infiammate, rafforza i
capillari e purifica l’epidermide:
sono queste le virtù della rosa,
che nel nuovo prodotto Double
Rose Rejuvenating Face Cream
(50 ml, € 33) è presente nelle due
varianti, rosa canina e
purificante. Combinate
con zenzero, gotu kola e
calendula, mirtillo, aloe e
burro di karitè, rendono
questa crema leggera
adatta a tutti i tipi di
pelle, efficace nel favorire
il rinnovamento cellulare
e nel ridare splendore e
luminosità all’incarnato. Per
informazioni, rivolgersi a DuePi
International Services (tel.
02/57506545, fax 02/57516088,
[email protected]).
È
Open space
Un massaggio
divino
Nel 1960 Pierre Darphin ideò il divino Massaggio profondo, una tecnica di
rimodellamento e rassodamento della pelle basata sulla stimolazione dei muscoli
facciali. Oggi i ricercatori Darphin propongono una nuova lussuosa linea anti-età,
che proprio dalla filosofia del Massaggio profondo trae la sua linfa
vitale. La nuova linea Stimulskin Plus è a base di Sea EmeraldTM,
Dalle profondità
pianta rara del mare delle Filippine, verde come lo smeraldo, dalle
del mare il nuovo
straordinarie virtù nel ringiovanimento della pelle: migliora, infatti, la
attivo della linea
produzione naturale del collagene e l’aspetto del viso, con una doppia
Stimulskin Plus,
azione anti-età e un piacevole effetto di coccola immediata.
ringiovanente
La nuova gamma prevede il Siero rimodellante Divine, un
naturale per
concentrato di tecnologia con il 93% di ingredienti di origine naturale,
le pelli mature
per ridefinire il contorno del viso e per rimodellarne i volumi, grazie alla
tecnologia push-up. La Crema Multi-correttiva Divine offre, poi, alla
pelle matura una soluzione anti-età globale, agendo con un effetto
lifting e anti-rughe e regalando allo stesso tempo alla
pelle intensa luminosità e idratazione profonda. Il
cocktail di peptidi delle due creme -in versione per
pelle normale e specifica per pelle molto secca,
arricchita con burro di karité- agisce in sinergia con il
Sea EmeraldTM, l’acido ialuronico, Nacetilglucosamina e gli altri ingredienti naturali
(Mora, Palmaria palmata ed estratti di lievito) e
regala al viso un aspetto più giovane e
rivitalizzato, riducendo anche la comparsa
delle macchie scure. Le Consulenti di
Bellezza Darphin fanno provare la nuova linea
Stimulskin Plus durante le Giornate Darphin. Il
calendario è nella sezione “Dove trovarci” su
www.darphin.it.
13
V E T R I N E
Per le più esigenti
a Crema giorno antirughe
rassodante (50 ml, € 28) fa
parte della linea all’olio di argan
biologico del Marocco ed estratti
di semi di
amaranto del Dr.
Scheller.
Diminuisce le
rughe e rassoda
grazie all’olio di
buriti, dà
morbidezza e
nutrimento con
l’olio di germogli
di soia e quello di
nocciolo di
albicocca, leviga le
zone secche con squalene
vegetale, ha proprietà rassodanti
grazie all’estratto di paracress,
previene le disidratazione e
mantiene l’elasticità con l’acido
ialuronico e l’olio di semi di
girasole. Per informazioni,
rivolgersi a D-cos (tel.
02/36708760, [email protected]).
L
Stop alle reazioni
cutanee
ontro le irritazioni, i rossori e
l’iperreattività della pelle c’è il
trattamento quotidiano
Sensyrose, composto da Crema
Antirossore (50 ml, € 24,90) e
Maschera Lenitiva (€ 24,90).
Grazie agli estratti vegetali di
ruscus aculeatus e un derivato
della centella, la crema rafforza le
pareti dei vasi capillari e attenua i
rossori, dando un’immediata
sensazione di benesse.
La Maschera Lenitiva ha
una formulazione
liposomiale che dona
freschezza e luminosità,
calmando le reazioni
cutanee. Entrambe sono
ipoallergeniche, senza
glutine, profumo e
parabeni e nickel tested.
C
14
Per informazioni, rivolgersi a Evoc
(tel. 035/2650409,
[email protected],
www.evocmilano.it).
Perfettamente struccate
truccarsi a fondo e in velocità
oggi si può, con i Dischetti
all’acqua micellare IncaRose
(miniconfezione da 30, € 4,90)
puliscono in profondità e con
delicatezza,
preservando la
barriera
idrolipidica del
derma.
Sfruttano le
proprietà
dell’Acqua
micellare
IncaRose: struccano, detergono,
idratano e tonificano il viso in un
solo gesto, fungendo anche da
tonico e senza risciacquo. Sono
efficaci anche sul trucco
waterproof, contengono delicati
tensioattivi di origine naturale e
sono arricchiti con estratto di fior
di loto, astringente e rinfrescante.
Per informazioni, rivolgersi a Di-Va
(tel. 02/66014743,
www.incarose.it).
S
Nessun difetto
rossori della pelle possono avere
diverse origini: soltanto l’11% è
dovuto a rosacea, mentre il sole, il
freddo, il vento, il clima secco o
gli sbalzi di temperatura giocano
un ruolo predominante nello
scatenare questo tipo di reazione,
soprattutto nelle pelli più sensibili.
La Roche-Posay lancia oggi
Rosaliac CC Crema (50 ml, €
21,20), il trattamento quotidiano
uniformante con Spf 30, per offrire
in un solo gesto una correzione
completa. Con erogatore per
dosare la giusta quantità di
prodotto senza sprechi, questo
I
trattamento corregge i
rossori e i difetti del colorito
e al contempo protegge dai
raggi Uv. Arricchito con
acqua termale La RochePosay e burro di karité, cere e oli,
Rosaliac CC Crema ha una
texture molto morbida, che
permette una distribuzione
omogenea dei pigmenti, per un
risultato uniforme e una pelle
luminosa. Per informazioni,
rivolgersi a L’Oréal Italia (tel.
02/970661).
Tutto il potere
della caffeina
laboratori Lierac hanno sempre
avuto a cuore il potenziamento
degli effetti della caffeina per
sviluppare e offrire soluzioni
all’avanguardia nella lotta alla
cellulite. Grazie all’abbinamento
con l’estratto di zenzero, che
permette di ridurre lo stoccaggio
lipidico, l’effetto della caffeina
attiva viene oggi moltiplicato e
potenziato. Body-Slim siero-gel
snellente express (100 ml, €
37,50) agisce liberando i
grassi ed eliminandoli
rapidamente, con un’azione
intensiva efficace contro la
buccia d’arancia e visibile
dopo soli 7 giorni di
trattamento. La texture
in siero-gel, non
grassa e non
appiccicosa, è
arricchita con agenti
crio-termici, per
offrire anche una
piacevole
sensazione di
freschezza a ogni applicazione. Il
prodotto arricchisce la gamma di
trattamenti snellenti Body-Slim,
adatta per gli inestetismi di tutte le
tipologie di cellulite, anche severa.
Per informazioni, rivolgersi ad Alès
Groupe Italia (tel. 02/2906671).
I
V E T R I N E
Dalle alghe blu
un effetto lifting
e alghe blu d’acqua dolce
sono microrganismi potenti.
Pierre Fabre le ha studiate per il
loro potere ringiovanente nella
ricostruzione cutanea e la linea
Galénic Ophycée di trattamenti
antietà è proprio a base di alghe
blu. L’ultimo nato è il Trattamento
di precisione all’estratto
assoluto di alghe blu (10 ml, €
42) per rughe marcate localizzate,
che combina, grazie a un
processo di atomizzazione, le tre
parti del microrganismo millenario.
Il risultato è un estratto assoluto di
alghe blu, con un effetto visivo
immediato sulle rughe più
profonde e un’efficacia a lungo
termine per riempire il solco già a
partire dalle prime tre settimane di
trattamento. Per informazioni,
rivolgersi a Pierre Fabre Italia (tel.
02/477941).
L
Più colore
e volume con Evoc
e microsfere di acido ialuronico
del Mascara Lengthening
(€ 10,90) lo rendono un alleato
prezioso per chi vuole ciglia
allungate, voluminose e incurvate.
L’olio di ricino crea un istantaneo
effetto volume e il poliestere filmforming ha una spiccata azione
incurvante, mentre lo scovolo di
forma conica permette di
raggiungere anche le ciglia più
corte. Per delineare il contorno
occhi c’è, poi, la Matita
Perfection (€ 9,90), con effetto
L
lunga
tenuta e
morbidezza estrema, per un uso
semplice e un rilascio del colore
immediato e senza sbavature. La
formulazione è studiata per
minimizzare il rischio di allergie
anche negli occhi più sensibili e in
chi porta le lenti a contatto.
Disponibile in sei diverse tonalità.
Per informazioni, rivolgersi a Evoc
(tel. 035/2650409,
[email protected],
www.evocmilano.it).
Tripla lotta alle rughe
ime Filler Mat di Filorga (50
ml, € 60,50) agisce su tre tipi
di rughe. Con un tripeptide che
limita le contrazioni muscolari, è
utile contro i segni d’espressione,
mentre contro le rughe da
disidratazione, tipiche dell’età e
degli anni di esposizione ai raggi
solari, è efficace l’acido ialuronico
ad alta concentrazione extra puro,
identico a quello delle iniezioni
estetiche. Attiva, poi, contro i
segni profondi del rilassamento
cutaneo la formula rivitalizzante
NCTF unita a un
principio attivo
simil retinolo,
che liscia i
rilievi. Per
informazioni
rivolgersi a
Crea (tel.
02/48519352,
www.filorga.it).
T
Discrezione
antirossore
er aiutare la pelle sensibile a
mascherare i rossori i
Laboratoires Dermatologiques
d’Uriage Italia propongono
Roseliane Stick correttivo (1,6
P
gr, € 10,90), che copre con
discrezione gli arrossamenti
diffusi o localizzati del viso. Ha
pigmenti verdi e una morbida
consistenza, facile da applicare:
basta picchiettare leggermente
lo stick e sfumarlo con la punta
delle dita. È a base di estratto
di vite rossa e di cera
essenziale di rose, è
ipoallergenico e senza
profumo. Per informazioni,
rivolgersi a Laboratoires
Dermatologiques d’Uriage
Italia (tel 06/32803475,
www.labo-uriage.it, presenti
anche su Facebook).
Sollievo alle pelli
ipersensibili
ensi Expert è la nuova linea
Payot per l’ipersensibilità
cutanea, con azione preventiva e
curativa. È a base di poliuronidi
d’alghe, con attività difensiva,
fitosqualene, emolliente vegetale
naturale, polideceni protettivi e
oligoelementi lenitivi e
antinfiammatori. Ci sono l’Eau
Dermo-micellaire struccante
quotidiano (200 ml, € 24), la
Crème Dermo-apaisante (50 ml, €
40), per ridurre l’irritabilità, e la
Crème Riche (50 ml, € 49),
trattamento elasticizzante, il Gel
Yeux Dermo-apaisante (15 ml, €
27) per attenuare borse e occhiaie
e la Masque ai poliuronidi di alghe
(50 ml, € 32), trattamento d’urto
per viso, collo e décolleté. Per
informazioni, rivolgersi a Sifarma
(tel. 02/4220151, fax
02/422015210/211,
www.sifarma.it www.payot.com).
S
V E T R I N E
Nettare ultranutriente
remier Cru La Crème Riche
di Caudalie (50 ml, € 100) è il
trattamento viso contro la
secchezza, formulato per dare
sollievo e nutrimento alla cute più
denutrita. Il nucleo di principi attivi
è lo stesso di Premier Cru La
Crème, associato a una miscela
100% vegetale di
tre cere ultranutrienti (jojoba,
mimosa e
girasole).
Contiene
anche
resveratrolo,
per stimolare la
produzione di fibre di
collagene ed elastina, viniferina
estratta dalla linfa di vite, per
prevenire e correggere le
macchie, e polifenoli dei vinaccioli
d’uva, antiossidanti potenti.
Inoltre, è arricchita con una
combinazione di acido ialuronico
ad alto e basso peso molecolare.
Per informazioni, rivolgersi a
Caudalie (tel. 06/45490300,
[email protected],
www.caudalie.it).
P
Colore e idratazione
er favorire la naturale bellezza
della pelle, Delarom propone
la sua prima crema colorata
naturale, che agisce come
idratante e antietà. BB Cream
Voile Douceur De Teinte (30 ml,
€ 38,50) è il trattamento fondente
che associa in un solo gesto la
magia del colore all’efficacia della
crema. Ha una forte azione
idratante, grazie alla
combinazione di acido ialuronico
e proteina B5, e un’efficacia
antietà, garantita dalla presenza
dei frutti
P
16
d’Argan e dalla vitamina E. Colora
delicatamente e in maniera
omogenea la cute, donandole
luminosità e un aspetto disteso e
proteggendola anche dai raggi Uv.
È disponibile in tre diverse
colorazioni (chiara, media e
scura). Per informazioni, rivolgersi
a Delarom Italia (tel.
0321/1815128, [email protected]).
Siero di giovinezza
altamente concentrato con
effetto levigante il Siero
intensivo antirughe rassodante
all’olio di Argan e amaranto del Dr.
Scheller (30 ml, € 34). Contiene
anche estratti di paracress,
che rafforzano e rassodano
la pelle, acido ialuronico per
trattenere l’idratazione,
levigare la superficie e
mantenerla elastica,
proteggendola dalla
secchezza, e vitamina E,
potente nutriente, che
migliora l’idratazione dello
strato corneo della cute e
protegge le cellule contro
i danni ambientali e
l’azione invecchiante dei radicali
liberi. Si massaggia delicatamente
sulla pelle detersa mattino e sera.
Per informazioni, rivolgersi a Dcos (tel. 02/36708760, [email protected]).
È
Programma antiage
completo
rincipi attivi preziosi e texture
sensoriali per dare alla pelle un
aspetto luminoso e fresco,
combinato all’efficace azione
contro i segni del tempo. Questi
gli obiettivi della linea Absolute di
Korff, oggi in farmacia con un
programma antiage completo,
della durata di tre settimane.
L’Absolute trattamento
rigenerante liftante multiattivo
P
(€ 110) prevede l’utilizzo della
maschera viso monouso e di tre
diversi step di rigeneranti + un
trattamento finale lenitivo liftante
intensivo per le tre settimane
d’uso. Un’alta concentrazione di
attivi per tonificare, illuminare e
nutrire la pelle di ogni età. Per
informazioni, rivolgersi all’Istituto
Ganassini (tel. 02/5357041,
www.korff.it,
[email protected]).
Retinolo puro
contro le rughe
eviga anche le più marcate e
verticali, il nuovo Liftactiv
advanced filler (30 ml, € 39,32),
donando alla pelle nuova
luminosità e un’espressione più
distesa. La formulazione è a base
di due potenti molecole: il retinolo,
derivato dalla vitamina A, attivo
ben noto -qui presente puro, per
donare densità alla pelle e
distendere i segni del tempo- e
Lr2412, un complesso polivalente
che agisce sui diversi livelli del
tessuto cutaneo. In superficie
favorisce il rinnovamento cellulare
e rinforza la barriera cutanea,
lasciando la pelle liscia, luminosa
e idratata e, grazie alle sue
proprietà lenitive, è un alleato
perfetto del retinolo anche nelle
pelli più sensibili. Infine, ci sono
anche acido ialuronico
rimpolpante e idratante,
acqua termale di Vichy
dall’azione lenitiva, glicerina e
olio di soia emollienti.
Liftactiv advanced filler ha
una texture leggera e
fluida, che ben si adatta a
essere anche base per il
make up. Per
informazioni, rivolgersi a
L’Oréal Italia (tel.
02/970661).
L
Open space
La regina
della cosmetica
Ha ispirato poeti e cantanti ed è da sempre protagonista di fiabe e leggende, che la
definiscono “regina dei fiori” proveniente dal paradiso. È la rosa canina, una materia
prima profumatissima e preziosa per la pelle: il suo olio contiene elevate quantità di
acidi grassi insaturi, che migliorano la produzione di collagene e l’idratazione e
stimolano il rinnovamento cellulare. È, però, anche una materia prima
È la rosa gallica
estremamente delicata: sono soltanto 30 i giorni dell’anno in cui può
essere colta e solamente nelle prime ore del giorno, perché poi, con
officinalis
l’alzarsi della temperatura, il contenuto di olio nei petali di rosa
biologica
diminuisce. La resa, inoltre, è molto bassa: sono necessarie da 3 a 4
il prezioso segreto
tonnellate di petali per ricavare un solo litro di olio puro.
della nuova linea
Dr. Scheller Natural & Effective utilizza gli estratti della rosa gallica
viso Dr. Scheller.
officinalis biologica, nota anche come “la rosa del farmacista”, perché
Depigmentante,
tutte le parti del fiore sono da tempo utilizzate a scopo terapeutico. La
idratante, antiage
nuova linea Organic Wild Rose unisce ai
pregi naturali della rosa un innovativo
complesso antipigmentazione, accorpandolo in un
delicato trattamento viso, che prevede una Crema giorno
antiage e una notte effetto depigmentazione, il Siero
intensivo e il Contorno occhi. La gamma è ideale per
combattere le macchie cutanee: il complesso antiage
biologico Rayolys, con estratti di foglie di pesco, mele e
lamponi, dona alla pelle un aspetto fresco e uniforme,
minimizzando la comparsa di macchie sul viso. La
nuova linea del Dr. Scheller è arricchita anche con olio di
marula -idratante naturale con proprietà antiossidanti-,
acido ialuronico -per proteggere e ridare elasticità- e olio
biologico di nocciolo di albicocca, per trattenere a lungo
l’idratazione. I prodotti Dr. Scheller sono distribuiti da
D-Cos Srl (tel. 02/36708760, [email protected]).
V E T R I N E
Per ogni pelle
ormulazioni
fresche, massima
efficacia e protezione
duratura. Sono i nuovi deodoranti
della linea Defence Deo di
Bionike, adatti anche alle pelli più
sensibili. Vapo No Gas (€ 6,95)
regola la sudorazione
abbondante e inibisce la
formazione di odori. Il Latte
Spray senza alcol (€ 6,95),
emulsione fluida,
normalizza la traspirazione,
mentre il Roll-on
antimacchia (€ 6,95) riduce
la formazione di aloni o
residui sui tessuti e il Rollon senza sali d’alluminio (€
6,95) svolge una delicata
azione deodorante. Infine c’è
l’Antitraspirante mani e piedi (€
6,95) che, grazie alla componente
alcolica e all’erogazione in spray,
lascia la pelle asciutta e
profumata. Per informazioni,
rivolgersi a Icim (tel. 02/9947931,
www.bionike.it).
F
Gli omaggi Delarom
per il 2014
a gennaio e fino a
esaurimento scorte, con
l’acquisto di due prodotti Delarom
verrà omaggiato alla cliente il
Panno struccante in Pva, alleato
di bellezza in grado di catturare
ogni traccia di make up. Morbido
e soffice, va usato leggermente
umido, con un piccolo strato di
latte detergente. È riutilizzabile
sciacquandolo con acqua tiepida
dopo ogni uso e dopo averlo fatto
asciugare all’aria. Sempre da
inizio anno ripartirà, poi, il
programma fedeltà di Delarom,
D
che prevede per le clienti prodotti
omaggio al raggiungimento delle
soglie indicate nel programma.
Per informazioni, rivolgersi a
Delarom Italia (tel. 0321/1815128,
[email protected]).
combattere le rughe, con acido
ialuronico filling sphere, abbinato a
olio di cotone e di mandorle dolci.
Rivolgersi a Di-Va (tel.
02/66014743, www.incarose.it).
Pelle secca & acne
a linea Benzac SkinCare Soft
è pensata appositamente per
la cute a tendenza acneica che
reagisce ai trattamenti
farmacologici con eccessiva
secchezza cutanea. La linea è
composta da detergenti che
aiutano a rimuovere le impurità in
maniera non aggressiva: la
Mousse Detergente (130 ml, €
20,06) e il Sapone Liquido
(120 ml, € 12,91), entrambi
con estratto di aloe vera,
dall’azione antisettica,
emolliente e lenitiva, di
calendula, con proprietà
rigeneranti e cicatrizzanti, e
con agente Soft Complex,
che forma una pellicola
protettiva idratante e non
oleosa sulla pelle. Per
informazioni, rivolgersi a
Galderma
(www.galderma.com).
L
I filler in crema
a linea Filler si arricchisce con
tre nuovi trattamenti con tre
differenti tipologie di acido
ialuronico. Filler Experience (50
ml, € 44) è la crema viso e collo
ad azione antiage, adatta a tutti i
tipi di pelle e con filtri Uvb. A base
di acido ialuronico cross-linkato e
in microsfere, collagene marino ed
estratto di diamante. Body Filler
(150 ml, € 22) è il trattamento
corpo ad azione elasticizzante,
nutriente e idratante con acido
ialuronico, serilisine e burro di
cacao. Infine c’è Filler Crema
Viso (50 ml, € 34) riempitivo,
levigante e idratante per
L
Nuova veste
per Lierac Homme
i presenta rinnovato il
packaging di tutta la gamma.
Look più moderno ed elegante
per la linea arricchita dal
complesso revitalizzante cellulare
Skinpower5, con calcio,
magnesio, rame, zinco e
manganese. I prodotti -raccolti in
trattamenti Expertise (Premium
Fluido anti-età globale, € 59,
Contour des Yeux gel defaticante,
€ 24, Anti-rides fluido riparatore, €
37), Quotidiani (Anti-fatigue gel
energizzante, € 29, UltraHydratant balsamo comfort
estremo, € 30,50) e trattamenti
Rasatura & Igiene (Nettoyant
purifiant gel mousse viso, € 15,
Mousse e Gel à raser, € 10,50,
Après Rasage balsamo lenitivo, €
21,50, Gel douche 3en1 gel
mousse, € 11,50 e Déo 24H, rollon, € 11)- hanno una texture
fresca e leggera, che si assorbe
lasciando la pelle idratata, ma non
grassa. Rivolgersi ad Alès Groupe
Italia (tel. 02/2906671).
S
19
M e r c a t o
di Stefano Visintin
La ripresa
ancora non c’è
pesso la realtà cambia decisamente volto
S
ai primi sei mesi di quello nuovo. “Chi fa impresa
a seconda del punto di vista dal quale la
deve essere ottimista -commenta il presidente di
si osserva. Per esempio, l’industria
Cosmetica Italia, Fabio Rossello- e l’80% degli
cosmetica italiana può guardare alla chiusura del
imprenditori del settore da noi consultati ritiene
2013 e alle proiezioni per il primo semestre 2014
che entro tre anni ci sarà una ripresa
con una certa soddisfazione: in periodo di
dell’economia. Quello che possiamo dire oggi è
perdurante crisi, vede il proprio fatturato globale
che, dato il difficile contesto mondiale, il settore
crescere di quasi 3 punti percentuali e arrivare a
cosmetico si sta comportando bene e vi sono
toccare i 9.300 milioni di euro a fine 2013, con la
segnali che le cose possano migliorare”. Il
prospettiva di un ulteriore +2,9% per l’anno
rapporto del Centro studi sottolinea, infatti, che
nuovo. Il merito è delle esportazioni, che valgono
moda, calzatura e home entertainment
3.200 milioni di euro e continuano ad aumentare
accusano difficoltà maggiori rispetto al
(+12% nel 2013 e +10% previsto per il 2014).
cosmetico. Gli italiani continuano a utilizzare
Se, invece, passiamo a osservare l’andamento
quotidianamente i prodotti cosmetici (i loro
dei canali distributivi, che fondano la loro attività
consumi complessivi toccano i 9.400 milioni di
sul mercato interno, il panorama della cosmetica
euro), ma cercano di razionalizzare la spesa,
italiana si fa più grigio, perché i consumi sono in
prestando maggiore attenzione al prezzo. E da
costante calo, sia pur lieve: -1,3% a fine 2013 e
qui deriva quel punto percentuale in meno in
per il 2014 ci si attende un ulteriore -0,8%.
termini di valore.
Infatti, se si considera il solo fatturato sul
20
mercato italiano, depurato dall’export, l’industria
Chi guadagna, chi perde
deve registrare una flessione: dai 6.180 milioni di
L’analisi congiunturale di Cosmetica Italia ci
euro del 2012 ai 6.100 del 2013.
conferma d’altronde che i canali di distribuzione
Sono queste le prime considerazioni che
non hanno un andamento omogeneo: c’è chi
scaturiscono dalla periodica analisi congiunturale
subisce perdite vistose, come i professionali e la
presentata dal Centro studi di Cosmetica Italia
profumeria, chi mantiene le posizioni, come
(già Unipro), l’associazione delle aziende
farmacie e Gdo, chi riesce persino a crescere,
cosmetiche, basata sui preconsuntivi riferiti
come l’erboristeria e il settore delle vendite
all’anno appena passato e sulle previsioni relative
dirette. Guardiamo i dati più da vicino.
La periodica analisi congiunturale
di Cosmetica Italia ci descrive un settore solido,
che cresce essenzialmente grazie all’export,
mentre sul piano interno subisce un lieve calo
dei consumi. La farmacia, poi, è tra i canali
che meglio resistono alla crisi
La cosmesi in farmacia vale 1.800 milioni di
riconoscono al canale, ai suoi livelli di
euro, un giro d’affari rilevante, che dimostra
specializzazione e alla cura dei servizi accessori”.
l’importanza economica del comparto.
Secondo il Centro studi, i clienti della farmacia
Sembrano peraltro lontani i tempi in cui la
non si spostano su altri canali, ma piuttosto si
crescita del canale era sempre superiore alla
orientano su prodotti dal miglior rapporto
media: a fine 2013 si registra un aumento di un
prezzo-qualità, senza rinunce eccessive. Un
punto percentuale (un progresso rispetto al -
ruolo significativo nel sostegno alla domanda lo
1,4% del 2012), ma per i primi sei mesi del 2014
sta giocando una incisiva politica promozionale.
si prevede un -1%. Si può parlare di una
Stabile è anche la situazione della grande
condizione stabile, osserva il rapporto, “anche se
distribuzione, leader in cifre assolute con un
non si capisce da che momento il canale
valore non lontano dai 4.000 milioni di euro:
consoliderà una nuova crescita”. Però,
+0,5% a fine 2013 e -0,5%, secondo le
“l’affievolirsi delle contrazioni” dei consumi
previsioni relative al primo semestre del 2014.
conferma “la fiducia che i consumatori
Sono risultati -commenta il rapporto- prodotti da
21
M e r c a t o
rendimenti che variano molto a
esperti, il mass market regge ai colpi della crisi
seconda del tipo di esercizio
continuando a offrire ai consumatori prodotti con
commerciale: infatti, nei super e
un buon rapporto qualità-prezzo.
ipermercati tradizionali, le vendite
di cosmetici si riducono del 6%,
mentre gli spazi specializzati
(chiamati “casa e toilette” o
“canale moderno”)
Non si ferma, invece, la sofferenza della
profumeria: aveva perso 4 punti nel 2012, ripete
questo dato negativo nel 2013 e rischia di subire
un ulteriore -3% nella prima parte dell’anno
nuovo. Resta un canale di alto valore, 2.000
crescono con
milioni di euro, ma patisce una “disaffezione di
percentuali pari o
molti consumatori”, che iniziative promozionali e
superiori al 6%. Nel complesso, secondo gli
sconti non riescono a riscattare. Sono più
duramente colpite
le profumerie
tradizionali e di
IL CAUTO OTTIMISMO DELL’INDUSTRIA
vicinato, mentre
rispondono meglio
L’analisi congiunturale del Centro studi di Cosmetica Italia ha riservato come di
alla recessione le
consueto uno spazio agli umori e alle aspettative degli imprenditori del settore, a quello
catene organizzate
che gli anglosassoni chiamano il “sentiment”, per comprendere come percepiscano la
e le piccole realtà
loro situazione, presente e futura.
specializzate.
L’orientamento generale degli interpellati si è rivelato più positivo di quanto ci si
Disaffezione non si
potrebbe attendere, dato il perdurare della crisi economica. L’anno 2013, infatti, nella
registra affatto,
visione degli associati di Cosmetica Italia, si presenta con pro e contro. Gli aspetti
invece, nelle
negativi certo non mancano: i più segnalati sono le tensioni sui consumi interni e sulla
erboristerie, che,
frequentazione dei punti vendita e degli esercizi commerciali (cioè la diminuzione degli
pur senza replicare
acquisti da parte del pubblico), gli insoluti e i ritardi nei pagamenti (spia tipica della
il brillante +5% del
recessione), l’aumento dei costi, la riduzione della marginalità, legata al livello dei prezzi,
2012, aumentano i
sempre più bassi. Ma tutto questo è controbilanciato da elementi positivi: il
valori di 2 punti
rafforzamento delle iniziative di internazionalizzazione, la risposta favorevole della
percentuali nel
clientela alle politiche di fidelizzazione, l’attenzione alle dinamiche di distribuzione più
2013 e di 2 e
innovative, l’efficacia delle attività promozionali, la sensazione di un clima di maggiore
mezzo nel primo
ottimismo (un atteggiamento psicologico che facilita le tendenze alla ripresa).
semestre 2014,
Alcune percentuali permettono di approfondire il quadro: il 69% degli intervistati ritiene
superando i 400
che occorra un periodo medio (tre anni) per superare del tutto la crisi economica, il 9%
milioni di euro di
pensa che basti un anno e il 2% ritiene, per quanto riguarda la sua propria esperienza,
sell out. In
di esserne ormai uscito. I pessimisti, quelli convinti che ci vogliano almeno cinque anni
sostanza, la crisi si
per vedere la fine della depressione sono una minoranza, sia pure abbastanza robusta,
avverte anche qui,
il 14%. L’indagine di Cosmetica Italia ha domandato poi agli operatori dell’industria su
ma si manifesta
quali basi potrà prendere slancio la ripresa economica del settore. Le risorse più citate
solamente in un
dagli intervistati sono state, nell’ordine: gli investimenti sui mercati esteri, il
rallentamento del
rafforzamento di quelli in ricerca e sviluppo, il potenziamento della formazione interna, la
ritmo di crescita,
razionalizzazione della clientela.
22
LA SITUAZIONE CANALE PER CANALE
2012/2011
Preconsuntivi
2° semestre 2013
Previsioni
1° semestre 2014
Valori 2013
(milioni euro)
GRANDE DISTRIBUZIONE
-0.4%
+0,5%
-0,5%
3.900
PROFUMERIA
-4,0%
-3,9%
-3,0%
2.000
FARMACIA
-1,4%
+1,0%
-1,0%
1.800
ACCONCIATORI
-6,0%
-8,5%
-4,0%
590
ERBORISTERIA
+5,0%
+2,0%
+2,5%
410
CENTRI ESTETICI
-5,0%
-4,0%
-5,0%
240
VENDITE DIRETTE
+2,2%
+4,0%
+5,0%
510
TUTTI I NUMERI DELL’INDUSTRIA COSMETICA
2012
2012/11
2013
2013/12
2014/13
FATTURATO ITALIA
6.180
-1,8%
6.100
-1,3%
-0,8%
CANALI TRADIZIONALI
5.419
-1,2%
5.400
-0,3%
-0,3%
761
-5,7%
700
-8,0%
-4,3%
ESPORTAZIONI
2.860
+7,1%
3.200
+12,0%
+10,0%
FATTURATO GLOBALE
9.040
+0,9%
9.300
+2,9%
+2,9%
CANALI PROFESSIONALI
N.B: 2012: consuntivi; 2013: preconsuntivi; 2014: proiezioni - Valori assoluti in milioni di euro
spiegabile in parte con “drastiche riduzioni dei
accusano un -4% a fine 2013 e probabilmente
prezzi medi”. Resta il fatto che “l’approccio
cederanno altri 5 punti percentuali nell’anno
“verde”, anche nella
nuovo. In entrambi i casi la clientela ha
cosmetica, non è più solo una moda, ma un
nettamente diradato le frequentazioni.
preciso orientamento di consumo”, consolidato
Buone notizie arrivano dalle vendite dirette (porta
in ampie fasce di italiani.
a porta, corrispondenza, on line): un valore di
Per i canali professionali -saloni di acconciatura
510 milioni di euro, con incrementi del 4-5%,
e centri estetici- invece la crisi prosegue: i primi
che testimoniano una capacità di efficace
(che valgono circa 590 milioni di euro) subiscono
risposta alle mutate esigenze di consumo, rivolte
un pesante -8,5% a preconsuntivo 2013 e
verso il “comprar facile”. Bene anche i
devono attendersi un -4% nei primi sei mesi del
contoterzisti: +4% a fine 2013, +5% nel
2014; i secondi (240 milioni il valore totale)
secondo semestre 2014. G
23
I n c h i e s t a
di Elisa Speroni
Dialoghi
Ovverosia, interviste dedicate
agli addetti ai lavori
del settore, per avere
un panorama completo
sullo stato dell’arte
e sulle potenziali
evoluzioni del comparto
C
ome sta andando il settore cosmetico? Lo si può ancora considerare, nonostante la crisi, una
categoria merceologica su cui è bene investire? Quali sono i prodotti che interessano
maggiormente i clienti?
Per saperlo abbiamo intervistato alcuni titolari, per conoscere in presa diretta come sta andando
effettivamente il settore nelle diverse città italiane e per capire dalle loro impressioni e dall’esperienza
diretta degli addetti ai lavori quali sono le peculiarità e le prospettive del settore.
Se in alcune farmacie viene dedicato un piccolo corner ai cosmetici, in altre i prodotti per il viso,
capelli, corpo e make up occupano una zona significativa, tanto da giustificare la presenza costante di
uno o più addetti. I servizi offerti sono già numerosi, tuttavia, si sente l’esigenza di fare di più,
sviluppando altri progetti per andare incontro alle esigenze della clientela con nuovi accattivanti servizi.
Inoltre, quel che emerge costantemente è che il reparto dedicato ai cosmetici sembra avere ancora un
ruolo chiave e la vendita di questi prodotti incide con una percentuale anche rilevante sul fatturato
totale della farmacia. Ecco in proposito le opinioni di alcuni farmacisti.
24
cosmetici
del prodotto più indicato,
proponiamo anche di
analizzare lo stato di salute di
pelle e capelli, e, inoltre, da noi
è anche possibile rifarsi il
trucco. Per il momento non
c’è ancora la cabina
dell’estetista, ma stiamo valutando
se investire in questa attività che
sembra destare molto interesse nelle clienti.
Tullio Mortari, Farmacia Mortari
di Zelo Buon Persico (MI)
Un’altra idea che potrebbe aiutare
Quanta importanza è stata riservata ai
cosmetici nella sua farmacia?
Considerato che nella mia farmacia sono stati
allestiti circa 80 metri quadrati di superficie,
dedicati esclusivamente ai cosmetici, e che
questo reparto è gestito da una persona fissa,
direi che questi prodotti hanno una
considerazione di tutto rispetto. Inoltre, l’addetta
al reparto, che lo gestisce con successo e in
autonomia, è laureata in scienze naturali e
capita, a seconda delle necessità, che venga
supportata da una dottoressa laureata in
farmacia, oppure da promoter esterne inviate, di
volta in volta, delle diverse case produttrici.
Nel suo caso particolare, come definirebbe
l’andamento del settore?
Direi che sta andando bene, così come vanno
bene anche le vendite di integratori e di prodotti
omeopatici. Nel mio presidio, infatti, la vendita di
prodotti cosmetici rappresenta l’8% del fatturato
e il merito va anche ai servizi che offriamo ai
nostri clienti: oltre a una consulenza per la scelta
materiale pubblicitario per realizzare vetrine
consisterebbe nell’ottenere dalle case produttrici
dedicate ai diversi prodotti o per allestimenti
particolari all’interno della farmacia e
-perché no?- anche confezioni più
belle, più eleganti per contenere i
prodotti.
Mario Giorgio,
Farmacia Clemente di Taranto
Chi gestisce il reparto cosmetico
della sua farmacia?
Abbiamo assunto una persona
dedicata, laureata in marketing e
comunicazione, che si occupa della
gestione del corner dei cosmetici,
un reparto che si estende per circa
30 metri quadrati. Alcune volte viene
supportata, ma normalmente si gestisce in
autonomia e, oltre all’attività di consulenza
tecnica, offre anche servizi specifici, quali l’analisi
della pelle e dei capelli. Tutto sommato, sono
contento della gestione del reparto, anche se si
25
I n c h i e s t a
può sempre migliorare, magari
incrementando l’attività di
consulenza oppure introducendo
qualche cambiamento come,
per esempio, la cabina
estetica.
Quanto incide la vendita di
cosmetici sul fatturato?
Diciamo che le vendite di
cosmetici si attestano sul 7-8% del fatturato
totale. Nel mio caso specifico, definirei
l’andamento del settore come stabile negli ultimi
anni. In particolare, la categoria merceologica di
punta è sicuramente rappresentata dai
prodotti dedicati ai capelli, di cui
abbiamo un vasto assortimento per
ogni tipo di esigenze.
Giorgio Vecco, Farmacia Vecco
di Grugliasco (TO)
Come è organizzato il reparto
cosmetico nella sua farmacia?
Il reparto è suddiviso in due zone: la
prima, di circa 20 metri quadrati, è
dedicata principalmente ai prodotti per il viso e
si possono trovare numerosi prodotti di fascia
alta: qui creme di marchi di lusso vengono
specificamente consigliate da una farmacista in
base al tipo di pelle; la seconda zona, invece,
occupa 50 metri quadrati e qui la vendita è solo
parzialmente assistita e i nostri clienti possono
scegliere tra un vasto assortimento di prodotti
per la cura del corpo e dei capelli.
È soddisfatto della gestione del reparto?
Sì, sono molto contento, anche perché la
persona che se ne occupa è sì brava sotto
l’aspetto commerciale, ma anche molto attenta
alla gestione degli ordini e degli eventi, nonché
portata a tenere i rapporti con i clienti. Di
riflesso, il settore sta andando bene, con una
percentuale complessiva del 14% sul fatturato.
26
Avete anche la cabina estetica?
Ne abbiamo addirittura due e siamo così in
grado di fornire numerosi servizi e trattamenti. In
una cabina specificatamente dedicata al viso si
eseguono trattamenti detossicanti,
antidisidratazione e antietà, pulizie viso, nonché
trattamenti personalizzati di make up, anche per
la sposa. L’altra cabina, invece, è dedicata al
corpo: Lpg, massaggi di ogni tipologia,
trattamenti esfolianti, peeling, manicure e
pedicure, fanghi, depilazione definitiva sono
soltanto alcuni dei servizi offerti. Inoltre, grazie a
un sistema di promozioni legate alla fidelity card,
offriamo trattamenti gratuiti al raggiungimento di
determinate soglie di punti e organizziamo
giornate a tema per sensibilizzare su diverse
problematiche.
Gianluca Pasanisi, Farmacia delle Azzorre
di Ostia (RM)
Nella sua farmacia c’è
un reparto dedicato ai
cosmetici?
Sì, abbiamo dato ampio
spazio al reparto
cosmetico che
attualmente riveste un
ruolo chiave
nell’economia della
farmacia. Cerchiamo di
avere sempre un occhio
attento al mercato, per
offrire ai nostri clienti le novità e soddisfare le
richieste.
E chi si occupa della gestione del reparto?
La farmacia è aperta 18 ore al giorno tutti i
giorni, domenica e festivi compresi, per cui il
reparto ha un fisiologico turnover. Gestiscono il
reparto quattro persone che, a rotazione, sono
disponibili per consigliare i clienti e fornire loro
informazioni, anche sulle promozioni in corso.
I n c h i e s t a
Con gli addetti del reparto c’è un rapporto di
per quanto riguarda le vendite dei prodotti
continuo confronto per amministrarlo in maniera
relativi alla cura del viso, con i quali
dinamica e avere importanti feedback sul
registriamo la maggior parte delle
riordino dei prodotti, che viene, invece, gestito
vendite. In ogni caso, ritengo si
dal magazzino. Tuttavia, non sono ancora del
possa fare di meglio, magari
tutto contento della sua gestione: anche se,
arricchendo l’offerta di prodotti e
attualmente, il reparto strettamente
servizi, e avendo una maggiore
dermocosmetico rappresenta il 12% del
disponibilità e attenzione verso la
fatturato, credo ci siano ancora ampi margini di
clientela.
miglioramento.
Quali sono i servizi offerti ai vostri clienti?
Oltre alle giornate a tema, organizzate in
collaborazione con le aziende, proponiamo
anche trattamenti viso con apparecchi a luce
infrarossa, analisi della pelle, del capello,
giornate dedicate al trucco e alla cura della
pelle. Inoltre, indirettamente collegate al reparto
dermocosmetico, proponiamo anche campagne
dedicate alle intolleranze alimentari e alla cura
dell’alimentazione.
Bruna Chiavelli, Farmacia Centrale
di San Giorgio del Sannio (BN)
Com’è organizzato il reparto cosmetico
della sua farmacia?
Dal momento che il reparto è abbastanza
corposo -parliamo di una superficie di 80
metri quadrati circa oltre alla cabina
estetica- ci sono quattro persone che si
alternano nella sua gestione. Tutti gli
addetti sono laureati in farmacia e,
ogni tanto, sono supportati da
promoter esterne, che ci
vengono mandate dalle aziende
cosmetiche per offrire giornate
promozionali
alla clientela.
E la cosmesi da lei
come va?
Va abbastanza
bene, soprattutto
Isabella Raggi, Farmacia
Archimede di Milano
Nella sua farmacia ha un’addetta al
reparto cosmetico?
La gestione è affidata a una
responsabile non laureata, ma con
tantissima esperienza. Personalmente,
non saprei come fare meglio: sono
davvero soddisfatta della sua
preparazione e del suo modo di
occuparsi del reparto. Anche i numeri
parlano chiaro: rispetto all’anno
precedente, abbiamo registrato un
incremento nelle vendite pari al 35%.
Quali servizi offrite ai vostri clienti?
Nel mio presidio i clienti hanno a disposizione
due cabine, in cui offriamo una gamma
completa di trattamenti dedicati. Oltre ai servizi
di estetica come, per esempio, la depilazione
definitiva e l’applicazione dello smalto
semipermanente, proponiamo anche
pressoterapia, radiofrequenza, densitometria
ossea, test delle intolleranze alimentari e molto
altro ancora. Inoltre, in base alle richieste,
abbiamo a nostra disposizione anche un
fisioterapista, un infermiere e uno psicologo.
Cerchiamo di accontentare tutte le esigenze
della clientela: infatti, uno dei nostri progetti per il
futuro è quello di ampliare il reparto dedicato alla
nutrizione, con un occhio di riguardo alle tante
persone che soffrono di celiachia. G
29
I n t e r v i s t a
Il presidente
di Federfarma
ha visitato
i laboratori
e lo stabilimento
di Icim
International.
Un’occasione
per mettere
a confronto
farmacia
e azienda
30
di Lorenzo Verlato
invito è stimolante: andare a verificare
L’
“Panorama Cosmetico” non se la vuole perdere.
tutta la fase produttiva di un cosmetico
Ecco, qui di seguito, allora, il “faccia a faccia”
e poi visitare i laboratori di ricerca di
tra i due intervistati.
Federfarma, Annarosa Racca, e il giornalista si
Dopo anni di continui incrementi, anche il
ritrovano bardati di tutto punto (cuffia in testa,
settore cosmetico soffre della crisi e registra
copriscarpe e coprivestiti) a veder nascere un
una pausa. Quali, dottoressa Racca, i suoi
cosmetico BioNike, negli stabilimenti di Icim
giudizi al riguardo?
International a Lainate (Milano).
La farmacia in questi ultimi anni ha investito
Inutile dire che l’impressione è ottima, tutto
molto nel settore cosmetico, soprattutto nella
pulito e tutto in ordine, al punto che la
scelta di partner importanti e nell’aggiornamento
similitudine con la produzione farmaceutica
dei responsabili del reparto, per lo più farmacisti.
viene immediata. D’altra parte l’amministratore
Tutto questo ha permesso che la farmacia fosse
delegato, Paolo Agostinini, è figlio d’arte,
di conseguenza scelta dal consumatore per la
farmacisti i genitori, farmacisti i due fratelli e
sua qualificazione, la professionalità e anche per
anche sua moglie ha una farmacia a Torino.
la sua convenienza rispetto alla profumeria.
Comunque sia, conforta verificare la serietà di
Certo, questi ultimi anni sono difficili e la crisi ha
quel che arriva sul banco della farmacia.
determinato l’attuale pausa anche del mercato
L’occasione poi è rara, avere insieme il
cosmetico. Ma ritengo che la farmacia debba
presidente dei titolari e un produttore leader nel
sempre puntare su questo comparto, perché il
settore cosmetico è un’opportunità e
cittadino deve entrare in farmacia non soltanto
un’importante azienda. E così il presidente di
La “Filosofia
dei Senza”
per la cura, ma per il benessere e la bellezza.
bisogno che le aziende vengano in farmacia,
Auspico, quindi, che il farmacista investa in
che ci accompagnino, consapevoli che la
cosmetica, in termini economici oltre che
collaborazione viaggia su un doppio binario: è,
professionali.
dunque, responsabilità anche nostra premiare i
produttori seri e qualificati.
Anche la sua azienda, Icim International,
dottor Agostinini, soffre e registra le attuali
BioNike non abbisogna di presentazioni. Ma
difficoltà del mercato?
oltre ai prodotti, qual è il valore aggiunto
La crisi ha sicuramente determinato una
dell’offerta Icim alla farmacia?
contrazione del mercato, ma possiamo dire che
Il valore aggiunto che Bionike può garantire sia
i dati Ims indicano per Icim International un sell-
ai farmacisti, sia ai consumatori è la sicurezza,
out ancora oggi a due cifre, e questo ci mette in
frutto di un impegno che da decenni ci avvicina
una situazione di privilegio rispetto al mercato
al mondo dermatologico e che ci permette di
intero. E questo, ritengo, perché abbiamo
posizionare i nostri prodotti a un livello di
messo in atto politiche aziendali che ci hanno
avanguardia nell’ambito della ricerca, offrendo
premiato. Certo, anche la nostra azienda non è
proposte specifiche a chi ha la pelle sensibile,
immune dai rischi della crisi, ma per fortuna oggi
allergica e iperattiva e delle risposte a chi soffre
stiamo vivendo un momento più felice rispetto al
di particolari problemi. Quindi, non soltanto
mercato in generale.
prodotti all’avanguardia, ma anche soluzioni
sicure per le persone con pelli sensibili o che
Che cosa si aspetta il presidente di
soffrono di allergie e, tramite il dermatologo,
Federfarma dalle aziende produttrici di
entrano in contatto con il nostro mondo.
cosmetici? Senza dubbio prodotti di alta
qualità, ma poi?
Il valore aggiunto del farmacista in farmacia
Soprattutto collaborazione, nel senso cioè che le
sta nel consiglio sanitario. Ma, dottoressa
aziende ci siano vicine, che organizzino per noi
Racca, come vi aggiornate, per esempio,
momenti d’incontro, di aggiornamento, di
sulle patologie cutanee?
condivisione del loro know-how. Abbiamo
L’aggiornamento avviene attraverso i corsi, sia
bisogno di conoscere le novità, di scambiarci le
residenziali sia Fad, che le Federfarma locali
idee, di essere informati, quindi abbiamo
sono impegnate a proporre ai colleghi. Quindi,
31
I n t e r v i s t a
un aggiornamento
valore aggiunto di un prodotto serio, ben
legato a serate e a
formulato e realizzato.
giornate con i dermatologi,
spesso organizzate con l’aiuto
Dottor Agostinini, voi siete specializzati nella
delle aziende. Poi è il farmacista stesso che
“pelle sensibile”. Ci può spiegare la vostra
cerca di acculturarsi, partecipando a convegni o
“Filosofia dei Senza”?
studiando documentazione scientifica, e spesso
La “Filosofia dei Senza” nasce molti anni fa con
è il dermatologo che,
l’obiettivo di presidiare il mercato delle pelli
prescrivendo nuovi
sensibili e allergiche con prodotti particolarmente
prodotti, ci porta ad
sicuri per l’uso quotidiano. Negli anni ‘90
aggiornarci. Però il
abbiamo proposto la prima linea di prodotti
maggior lavoro si fa con
testati “nickel free”, poi diventati “nickel tested”,
le aziende che tutti i
e dagli anni 2000 abbiamo implementato
giorni vengono in
l’offerta con formulazioni anche senza
farmacia e ci portano il
conservanti e senza profumo e, dalla fine del
2008, puntiamo anche a prodotti
senza glutine. Anche in questo
caso siamo stati antesignani, visto
che la letteratura internazionale
riporta ormai un’abbondantissima
casistica di forme di intolleranze
anche cutanee a questa sostanza,
il glutine. Ricordo, infine, che le
proteine idrolizzate dal grano sono
largamente impiegate nel settore
cosmetico e, quindi, assicurare al
consumatore l’assenza di glutine e
dei suoi derivati è un nostro dirittodovere d’informazione. La “Filosofia dei Senza”,
quindi, è una garanzia in più a difesa del
consumatore, che va informato sulla qualità dei
prodotti che usa: il successo di Bionike in questi
anni ne rappresenta una conferma.
Federfarma promuove nuovi servizi per un
rilancio della farmacia. Quali potrebbero
interessare il settore cosmetico?
Federfarma cerca di avvicinare la farmacia ai
bisogni della gente e, dunque, non possiamo
limitarci alla corretta conservazione e
distribuzione del farmaco, ma dobbiamo aprirci
32
ad altri settori. Dobbiamo puntare sulla
presidente Racca: portare cioè in farmacia non
prevenzione, impegnandoci in campagne di
chi sta male, ma anche chi vuol stare meglio.
educazione, e questo lo si può fare anche nel
Non soltanto organizziamo giornate informative
comparto cosmetico, con l’offerta di prodotti a
“open day” dedicate ai farmacisti, ma vorrei
tutela del consumatore. Non soltanto, quindi, la
anche ricordare un’esperienza fatta l’anno
cura del paziente, ma anche la prevenzione
scorso (e che ripeteremo), portando d’estate il
diventa nostro obiettivo prioritario, come peraltro
dermatologo nelle piazze delle città per
ci richiede lo stesso ministro Lorenzin, che ci
promuovere sia l’uso dei solari al consumatore
spinge a fare campagne sugli stili di vita.
finale, sia indirizzandolo verso la farmacia per
ricevere consigli corretti e adeguati al proprio
Dottor Agostinini, la sua azienda è vicina
fototipo. Due soli esempi per dimostrare non
ai farmacisti anche in questa necessità
soltanto la nostra continua e assidua assistenza
di ampliare il ventaglio dei servizi da offrire?
al farmacista, ma anche l’uso di strumenti
E come?
innovativi che fanno da “link” tra dermatologo e
La nostra azienda nasce dalle esigenze dei
farmacista, e che ritengo qualificanti, come
farmacisti e continua a essere vicinissima a loro.
peraltro lo è l’insegna “Farmacia”. G
A titolo di esempio ricordo che noi abbiamo una
rete di agenti dedicati e con un obiettivo non
soltanto commerciale, ma anche informativo.
Una seconda rete è poi costituita da informatori
medici che, a rotazione, si rendono disponibili ad
affiancare il farmacista per tutte le sue necessità.
Una terza rete, infine, è stata costituita in
occasione del 50° Anniversario del marchio
BioNike ed è composta da consulenti di
immagine. Siamo gli unici a offrirla nel canale ed
è un supporto agli amici farmacisti, che possono
così avvalersi di professionisti qualificati per
avvicinare il consumatore finale e rendere un
servizio che va nella direzione indicata dal
F o c u s
Così piccola
e fragile
La pelle del neonato
necessita di attenzioni
molto speciali,
soprattutto se insorgono
problematiche cutanee
particolari, che vanno
trattate con delicatezza.
Ecco i consigli
per i piccoli pazienti
34
a cute del neonato a termine non differisce molto da quella dell’adulto: ha una
struttura completamente sviluppata e, pertanto, con una funzione barriera
efficiente, ma è più sensibile e più delicata rispetto a quella dell’adulto e tale
resterà fino alla pubertà. La pelle è più sottile a livello di derma ed epidermide, dove
risulta ridotto anche lo spessore dello strato corneo. Il film idrolipidico si presenta alla
nascita e fino a circa il 3° mese di vita costituito, nella sua quota lipidica, soprattutto
dal sebo prodotto dalle ghiandole sebacee stimolate dagli ormoni androgeni materni.
Questi ultimi verranno eliminati a partire dal 4° mese, epoca in cui il film idrolipidico
sarà formato dai lipidi di membrana e così fino alla pubertà (quando gli annessi
ghiandolari sebacei inizieranno a funzionare sotto lo stimolo degli ormoni sessuali).
Ciò spiega la minore suscettibilità a contrarre infezioni cutanee nei primi tre mesi di
vita e, per contro, il maggiore rischio di svilupparle a partire dai successivi mesi e per
tutta l’infanzia. Per quanto riguarda gli annessi cutanei, anch’essi sono anatomicamente
completamente sviluppati nel neonato -a parte la presenza di vernice caseosa- e le
maggiori differenze si avvertono a livello del derma. Lo spessore del derma è, infatti,
L
inferiore, le fibre collagene sono in minore quantità e quelle elastiche ancora
immature, così come sono meno organizzate le strutture elastiche e neurologiche.
Queste peculiarità comportano alcune conseguenze sul piano fisiologico: la funzione
cutanea di barriera risulta diminuita, non soltanto per un deficit dello strato corneo,
ma anche per un aumentato rapporto tra superficie cutanea e volume, per cui
si ha un maggiore assorbimento di tutte le sostanze che vengono applicate sulla pelle. È
importante, perciò, porre attenzione all’applicazione sulla cute dei neonati di coloranti
anilinici, esaclorofene, antisettici, acool, steroidi topici.
Le problematiche più comuni
A livello della cute del neonato si può verificare un lieve aumento della perdita d’acqua
transepidermica (Tewl), che, però, può essere corretto agendo sull’ambiente,
umidificandolo correttamente e controllandone la temperatura, in quanto le ghiandole
sudoripare sono ancora funzionalmente immature e inefficienti a garantire un’efficace
termoregolazione. Questo deficit fisiologico può essere responsabile dell’“eritema
neonatorum”, un’iperemia generalizzata che regredisce spontaneamente in 24-48
ore. Poche ore dopo la nascita il bambino può presentare un curioso fenomeno di
alterazione di colore della cute in relazione alla posizione del corpo: la parte superiore
diventa pallida, mentre la parte inferiore assume un vivido color rosso. Se il bambino
viene girato i colori si invertono (harlequin colour change) e questo fenomeno
viene attribuito a un’immaturità dei centri ipotalamici responsabili del controllo del
tono vascolare periferico.Tale evento generalmente si risolve spontaneamente, ma se
persiste per più di un mese può essere responsabile di anomalie cardiovascolari.
Silver Crema Lenitiva - Babygella
Facilmente spalmabile all’argento colloidale con azioCirca il 75% dei neonati presenta, poi, una fisiologica desquamazione, che può
ne antimicrobica ad ampio spettro, contiene ossido
di zinco 4%, pantenolo e vitamina E, bisabololo,
manifestarsi inizialmente alle caviglie e coinvolgere il palmo delle mani e la pianta dei
paradolo, olio di mandorle dolci e miele. Lenisce
le irritazioni dell’area del pannolino (100 g, € 10,90).
piedi, ma che raramente interessa tutta la superficie cutanea e che tende, comunque
sia, a regredire spontaneamente. Un’iperplasia delle ghiandole sebacee può
rappresentare un evento fisiologico nel neonato, a causa della presenza in circolo degli
androgeni materni: si presenta
sottoforma di piccole papule
bianco-giallastre e multiple, al
IL COSMETICO A MISURA DI BEBÈ
naso, alle guance, talora anche
alla parte superiore del tronco,
Anche se la cute del neonato a termine non differisce molto da quella dell’adulto, è necesche possono essere associate a
sario considerare alcune variabili da non sottovalutare, non soltanto in caso di terapie farmilia o pearls, piccole cisti
macologiche topiche o norme antisettiche locali, ma anche di tipo cosmetologico. I cofollicolari epidermiche presenti a
smetici per i bambini, e a maggior ragione quelli dedicati ai neonati, devono essere formulivello delle areole mammarie,
lati con pochi ingredienti, estratti da materie prime selezionate, così da ridurre le sensibilizdello scroto e delle grandi labbra
zazioni cutanee. Devono essere sicuri, anche a causa della possibile ingestione dei prodot(entrambe le manifestazioni
ti (shampoo, acqua del bagnetto e via dicendo), devono rispettare il pH cutaneo ed essere
tendono a regredire
delicati, adatti al loro specifico tipo di pelle.
spontaneamente).
35
F o c u s
• Miliaria: questa dermatosi è dovuta a un
impedimento della fuoriuscita del sudore dalla
ghiandola eccrina per ostruzione del dotto
intraepidermico. Si presenta con piccole vescicole di 1-2
mm di diametro superficiali, a contenuto chiaro, presenti al capo, al collo e alla
regione superiore del tronco, che esitano in una lieve desquamazione
• Miliaria rubra: è caratterizzata dalla comparsa di papule eritematose e
vescicolo-papaule di 1-4 mm di diametro, spesso localizzate in regioni simmetriche o
aree flessorie o in zone di occlusione (l’area del pannolino, per esempio), che
persistono 3-4 giorni con andamento a poussés, soprattutto se non vengono
modificate le condizioni ambientali (umidità e simili).
• Dermatite seborroica non pruriginosa, compare nei primi mesi di vita e si
autorisolve massimo entro il 5° mese, in quanto la sua patogenesi è dovuta a
un’iperfunzionalità delle ghiandole sebacee che cessano la loro attività entro quel
periodo per poi riprenderla alla pubertà. La sede è inizialmente il cuoio capelluto,
dove compaiono squame grasse, aderenti alla cute che appare infiammata, che possono
poi estendersi alle pieghe naso-geniene, a quelle retroauricolari, all’area del pannolino
e alle ascelle. Non è facile porre una diagnosi differenziale tra la dermatite seborroica e
altre simili patologie del bambino -come la dermatite atopica, quella da pannolino o la
psoriasi- perché spesso le sedi e le lesioni sono sovrapponibili e sono soltanto anamnesi
e andamento della malattia a permettere una corretta diagnosi.
Per quanto riguarda la diagnosi differenziale, con la dermatite atopica è importante
sapere che in genere si manifesta dopo il 2°-3° mese di vita ed è caratterizzata da una
cute secca, accompagnata da prurito e da lesioni da grattamento (il prurito nelle
forme severe può essere così intenso da alterare la qualità della vita dei piccoli pazienti
e anche dei genitori). La terapia della dermatite seborroica consiste in un’accurata
pulizia usando come detergenti i syndet e, se necessario, topici antifungini e/o
antimicrobici per contrastare le sovrainfezioni e, se la componente
infiammatoria è predominante, steroidi topici a bassa potenza.
• Dermatite da pannolino: dermatite infiammatoria
localizzata in quest’area dovuta a più cause. Inizialmente la
frizione provocata dallo sfregamento del pannolino
determina una soluzione di continua irritazione dello
strato corneo; in seguito si aggiungono la
macerazione provocata dall’occlusione da parte
degli indumenti, la presenza di urina contenente
ammoniaca e di feci con enzimi irritanti (lipasi e
proteasi pancreatiche). A tale quadro spesso si
Primalba Crema delicata Cocoon - A-Derma
Trattamento quotidiano per un prolungato sollievo
e un’intensa idratazione a viso e corpo,
all’estratto di Plantule d’Avena Rhealba,
complesso lipidico naturale con glicerina. Ha note
delicatamente profumate e il flacone “easy clic”
si apre con una sola mano (100 ml, € 11,10).
Crema spray pannolino all’ossido di zinco - Halykoo
A base di ossido di zinco, olio di avocado e di
mandorle. Lenisce arrossamenti e irritazioni dell’area
del pannolino e favorisce la rigenerazione della cute.
L’erogatore trasforma la crema in una nuvola, che si
stende anche senza spalmare (100 ml, € 10,50).
Nutratopic Pro-Amp - Isdin
Trattamento viso mirato per la dermatite atopica:
grazie alla L-Isoleucina rinforza la barriera cutanea
e allevia i sintomi, come prurito, arrossamenti,
desquamazioni e reattività della pelle. Burro
di karité e altri attivi idratano la cute in profondità
(50 ml, € 19,40).
sovrappongono le infezioni causate da microrganismi -in
particolare la candida albicans- e l’uso di irritanti chimici presenti
Alessandra Maria Cantù
in saponi, detergenti e antisettici. Patologia molto frequente
(interessa il 50% dei bambini), si presenta con un eritema
Annalisa Barba
confluente su glutei, genitali, parte alta dell’addome e talora può
evolvere in vescicole ed erosioni che provocano dolore. La
diagnosi differenziale si pone con le dermatiti conseguenti a un
deficit di zinco, dove, però, sono presenti anche lesioni al cavo
orale, dermatite atopica, psoriasi. La diagnosi è confermata
dall’anamnesi e dall’andamento della dermatite, tenendo
presente che le patologie possono sovrapporsi. La terapia
consiste nell’evitare i fattori eziologici e, quindi, effettuando un
cambio frequente del pannolino, usando quelli molto assorbenti, per evitare il ristagno
di urina e feci, applicando paste a base di ossido di zinco, per assorbire l’umidità, e, se
necessario, steroidi a bassa potenza e/o antifungini, antibatterici topici. Gli antibiotici o
gli antifungini per via orale raramente sono indicati.
1ere Eau, Linimento Oleotermale e Salviettine - Uriage
Tre prodotti per la cura del bambino: Acqua
Detergente ultradelicata per viso, corpo e sederino,
senza sapone e a risciacquo facoltativo (500 ml, € 11);
Salviettine, pratiche soprattutto in viaggio (25
lingettes, € 4,50); Linimento Oleotermale detergente
e protettivo per l’area del pannolino a base di Eau
Thermale d’Uriage, fitosteroli e idrossido di magnesio,
senza risciacquo (400 ml, € 8,80).
• Granulomi gluteali: si presentano in piccoli pazienti che hanno sofferto di
dermatite da pannolino e sono caratterizzati dalla comparsa di una o più papule di
colorito rosso-violaceo, di 1-2 cm di diametro, ovalari, lievemente rilevate nella
regione cutanea a contatto con il pannolino, specialmente in neonati e bambini che
sono stati trattati per la dermatite da pannolino per lunghi periodi con steroidi topici.
Le cause sono da attribuire all’effetto occlusivo del pannolino e alla sovrainfezione da
candida. La dermatosi tende a regredire spontaneamente seguendo adeguate norme di
pulizia adatte a questa tipologia cutanea e sospendendo l’uso di creme steroidee.
Detersione: parola d’ordine “delicatezza”
La cosmesi deve tener conto delle esigenze della cute del neonato già a partire dalla
scelta dei detergenti. Da considerare sono i tensioattivi, che possono essere forti e
concentrati e, perciò, molto aggressivi. È meglio consigliare piuttosto detergenti
delicati e poco schiumogeni e, per quanto riguarda le sostanze emollienti e idratanti,
suggerire il loro utilizzo perché la pelle del neonato è sottile e deve essere protetta e
mantenuta morbida ed elastica. Questi prodotti sono in grado di ripristinare e
mantenere la giusta quota d’acqua, diminuendo la Tewl, e di trattenere quella
proveniente dall’ambiente esterno. Le emulsioni acqua in olio (A/O), per le pelli più
secche, e soprattutto quelle olio in acqua (O/A), per un’idratazione più rapida e adatte
anche alla cute infiammata, consentono di ripristinare la funzione barriera e di
mantenere la cute in buona salute. L’utilizzo di emulsioni emollienti è adatto
anche per i neonati prematuri, poiché consente di proteggere la loro pelle
che è ancora più suscettibile a sviluppare dermatiti.
Annalisa Barba (Verona) e Alessandra M. Cantù (Milano)
Dermo Detergente - Mustela
Rispetta il film idrolipidico e l’integrità del cuoio
capelluto del neonato, compensando gli effetti
disseccanti dell’acqua. Contiene perseose d’avocado,
vitamina B5 e tensioattivi delicati, mentre è privo di
sapone. Non brucia gli occhi e può essere usato fin
dalla nascita (500 ml, € 12,90 - 700 ml, € 16,50).
37
A g g i o r n a m e n t o
Freddo, vento, sbalzi
di temperatura
mettono la pelle
a dura prova.
Ecco quali nemici
combattere e
le soluzioni utili
contro secchezza
e disidratazione
38
l “Generale Inverno” non è certo amico
I
poco. Per esempio, contribuiscono a ridurre
della pelle. Con il freddo, infatti,
l’evaporazione rilasciata dalla superficie
l’organismo reagisce portando più sangue
cutanea, modificando così il film idrolipidico di
agli organi interni e, quindi, irrorando meno la
superficie, quello posto a protezione dello
pelle. Di conseguenza le cellule producono
strato corneo.
meno collagene, la cute si assottiglia e si
Attenzione poi anche ai diversi tipi di tessuto
disidrata, e così appare secca, spesso opaca
impiegati, per esempio a quelli sintetici, che
e spenta, ma a volte arrossata, screpolata e
possono causare irritazioni cutanee, così come
con sensazioni di prurito o di bruciore. A
anche ai coloranti adottati, che possono
creare, però, difficoltà alla pelle non sono
provocare sensibilizzazioni. Pensiamo, inoltre,
soltanto le temperature rigide, perché anche i
all’uso prolungato di collant e alle loro
pesanti abiti invernali che siamo costretti a
guarnizioni, che possono favorire fenomeni
indossare e il clima artificiale degli ambienti
allergici, così come l’impiego di scarpe di
chiusi in cui spesso viviamo incidono non
gomma, che stimolano un aumento della
Come difendersi
dal“Generale Inverno”
sudorazione e una conseguente proliferazione
Attenzione, però, anche agli ambienti troppo
di germi, soprattutto tra le dita dei piedi. La
riscaldati, dove di riflesso è modesto il grado
disidratazione e la conseguente secchezza
di umidità ambientale. Infatti, tanto più sono
cutanea determinano anche non graditi effetti
bassi questi valori di umidità, tanto più la cute
estetici, come un aumento delle rughe sul
perde acqua, favorendo così la formazione di
viso. E anche il colorito ne risente, diventando
pelli secche e disidratate. E questo fenomeno
più spento.
si registra più frequentemente proprio in
Insomma, le temperature rigide comportano
inverno rispetto all’estate, e a esserne
una modifica della circolazione cutanea,
maggiormente colpite sono il viso (soprattutto
causando improvvise vasocostrizioni,
la zona zigomatica) e le mani, le zone più
soprattutto se con frequenza si passa dal
esposte. Al riguardo non dimentichiamoci
freddo della temperatura esterna al troppo
neppure delle gambe, che sono sicuramente
caldo degli ambienti chiusi. Sono proprio
ben protette, ma che contano poche
questi repentini sbalzi di temperatura che
ghiandole sebacee e, quindi, risentono
causano l’arrivo dei geloni, o il cosiddetto
maggiormente della secchezza cutanea,
“fenomeno di Raymond”, caratterizzato dalla
spesso accompagnata da pruriti e
comparsa di pallore, fino alla cianosi delle
desquamazione. E anche in questo caso a
estremità, soprattutto delle dita rimaste
soffrirne sono soprattutto le donne, sia per
scoperte. Nei casi estremi (quest’anno nel
l’uso delle calze, sia perché penalizzate da
Nord America si sono raggiunte temperature
esigenze estetiche.
polari) si può arrivare alle lesioni ulcerative
Anche l’alimentazione invernale interviene in
croniche, provocate appunto da persistenti
questo processo: non soltanto risulta
vasospasmi. O ancora, pensiamo a quanto
iperproteica e con un maggiore apporto
incidono il freddo e gli sbalzi di temperatura
calorico, a difesa delle temperature rigide, ma
sull’evoluzione di una couperose, quella
spesso è più povera di vitamine. Una
pigmentazione rosata provocata da
combinazione, questa, che favorisce la
microemorragie. A esserne colpite sono
comparsa di inestetismi, come per esempio
soprattutto le donne, per la loro pelle più
l’acne. Bisogna allora avere l’avvertenza di
sottile e quindi maggiormente predisposta a
integrare l’alimentazione con sostanze quali le
questa fastidiosa dermatosi.
vitamine A, E e C, oltre a sostanze a funzione
39
A g g i o r n a m e n t o
vasoprotettiva, come gli antocianosidi e i
flavonoidi. In generale, è consigliabile mangiare
in abbondanza frutta e verdura, soprattutto
quella ricca di beta-carotene (per esempio
patate, carote e broccoli) e ricordare che il
magnesio accelera la rigenerazione cellulare e
favorisce la distensione della pelle. Acidi grassi
essenziali e omega-3, infine, vanno adottati
DECALOGO PER PROTEGGERE LA PELLE
per rendere la pelle morbida e rosea: quindi,
non dimentichiamoci di portare in tavola il
Ecco alcune semplici, ma utili regole, per mantenere in buona salute la pel-
pesce.
le durante il periodo invernale:
Quali interventi
rigida.
1) Indossare sempre guanti, sciarpa e cappello quando la temperatura è
Conoscere le cause che determinano problemi
2) Imparare a vestirsi a cipolla, cioè a più strati, in modo da rimuovere
alla nostra pelle d’inverno è sicuramente utile
man mano gli indumenti nei locali riscaldati e prevenire così l’eccessiva su-
per cercare di prevenirli. Ma non basta:
dorazione, che causa disidratazione.
importante è anche conoscere quali armi
3) Evitare bagni e docce troppo caldi e troppo prolungati (massimo 5 minuti), soprattutto se la pelle è già secca.
4) Anche d’inverno bere molta acqua, circa 10 bicchieri al giorno, in modo da garantire una buona idratazione cutanea, oltre a eliminare le tossine.
5) Usare su viso e mani, le parti più esposte ai rigori del freddo, creme
idratanti, avendo però riguardo a utilizzare prodotti specifici per l’inverno.
6) Ricordarsi che tutto il corpo, soprattutto le gambe, abbisogna di lozioni idratanti, e trattare la pelle secca con prodotti antiossidanti. Se necessario, applicarli più volte al giorno e sempre dopo il bagno e la doccia.
7) È consigliabile anche l’impiego di un latte detergente delicato, privo di
profumi, coloranti e conservanti.
8) Anche le labbra vanno protette dai rigori della temperatura, per impedire di screpolarsi con l’aiuto di stick o balsami emollienti e nutritivi. Meglio
preferire, poi, prodotti contenenti un filtro solare.
9) L’uso dei solari d’inverno non va limitato alle piste innevate e assolate
-quando diventa obbligatorio-, ma va esteso sempre (specialmente al viso
e alle mani) quando ci si trova esposti al sole.
10) Occhio a dormire in camere sovrariscaldate: è consigliabile utilizzare
sempre un umidificatore.
abbiamo a disposizione per combattere il
“Generale Inverno”. Innanzitutto si può
affrontare la disidratazione cutanea
intervenendo con un’appropriata detersione, in
modo da impedire o limitare le alterazioni del
film idrolipidico cutaneo. Particolarmente
indicati, quindi, sono i prodotti idratanti e
nutrienti e questo ovviamente vale non
soltanto per il viso e per mani -le parti cui
normalmente dedichiamo maggiore
attenzione-, ma anche per il corpo
(specialmente le gambe, come abbiamo visto),
avendo cura di utilizzare prodotti specifici,
indicati per proteggere le differenti zone.
In caso di arrossamento, con sintomi di
infiammazione, sostanze naturali d’impiego
cosmetico sono il mirtillo, il rusco, l’ippocastano
e la centella asiatica, principi attivi presenti
anche in specialità medicinali ad azione
capillare-protettrice e antiedemigena. E ancora
c’è il rusco, che oltre a un’azione
antistaminica. Ovvio che, quando il problema si
vasocostrittrice, ha anche una marcata attività
fa pressante, doveroso è il ricorso al
antinfiammatoria, mentre l’elicriso associa
dermatologo, che saprà intervenire con
all’azione antinfiammatoria anche quella
indicazioni appropriate alle diverse necessità. G
41
D u e
d i
n o i
di Beatrice Pardi
L’altra metà
Inauguriamo un nuovo filone di dialoghi, questa volta
tra due addette al reparto cosmetico: Marcella e Gianna,
una di comprovata esperienza, l’altra alle prime armi.
E incominciamo dal diverso approccio
che ciascuna ha nell’accogliere la clientela
N
ei 5 “episodi” del 2013 abbiamo
dialogheranno tra loro come farebbero due
visto a confronto Ugo e Beppe, due
amiche. Con approcci diversi, ma entrambe
titolari ex compagni di università,
sempre assennate e sempre con una parte di
colleghi e amici, ma con idee piuttosto
diverse sulla gestione del comparto
cosmetico. Abbiamo affrontato
con leggerezza di forma
argomenti molto seri, che -
ragione. Vi presentiamo, allora, Marcella (da
diversi anni nella farmacia di Ugo, solida
esperienza) e Gianna (laureata in Farmacia,
senza esperienza di cosmetica, da meno di
un anno nella farmacia di Beppe).
speriamo- vi abbiano aiutato
a confrontare la realtà della
vostra farmacia con altre
possibili.
Quest’anno continuiamo su
questo filone, ma
coinvolgendo due
responsabili di
reparto, che
O Ciao, Marcella. Grazie di aver accettato
di fare una chiacchierata con me,
come mi ha suggerito di
chiederti il dottor Beppe. Sai,
sono alla prima esperienza di
gestione del comparto
cosmetico, e ho spesso
dubbi e incertezze. Tu,
invece, sei brava ed esperta.
Per favore, dammi una mano!
O Ma certo, non preoccuparti.
Non capisco, però, perché tu ti senta
tanto insicura. Sei farmacista, le nozioni
certo non ti mancano.
O Infatti dal lato tecnico me la cavo,
ma è nell’approccio alla cliente che ho
del cielo
sempre paura di sbagliare. Ti faccio un
esempio che riguarda proprio l’Abc del
contatto. Ieri una signora guardava i prodotti
nello scaffale delle creme, leggeva una
confezione, la rimetteva a posto e ne
prendeva un’altra. È andata avanti così per un
po’, e allora mi sono avvicinata e le ho
chiesto se avesse bisogno di un consiglio. Lei
mi detto «No, grazie» e si è avviata quasi di
corsa al banco del farmaco. Dove ho
sbagliato, secondo te?
O Secondo me non hai sbagliato niente,
ma vedi -non offenderti, però!- il tuo aspetto
un po’ intimorisce. Hai l’aria seria, i capelli
raccolti, gli occhiali, poi il camice bianco e il
distintivo con la croce. La gente non si sente
spontanea con te.
O Ma camice e croce li devo mettere e li
porto anche con orgoglio, gli occhiali pure,
sennò non vedo neanche i clienti… che cosa
dovrei fare?
O Prova a cambiare pettinatura, metti una
sciarpetta colorata… non saprei. A me non
rispondono mai «No, grazie» quando chiedo
se posso essere utile.
O E poi un’altra cosa: quando esegui il
check-up cutaneo con l’apparecchio ed
emergono vari problemi, è meglio
minimizzare, per non far preoccupare la
cliente, o magari sottolineare la complessità
della situazione, per indurla a comprare più
prodotti?
O Check-up cutaneo con l’apparecchio?
Per carità! Io mi sono rifiutata di usarlo: perdo
un sacco di
tempo, quando mi
basta un’occhiata
per capire dov’è il
problema. Guardo e
tocco, faccio un paio di
domande e ho già chiaro
in mente il trattamento da
suggerire. Certo che ci vuole un
bel po’ di esperienza…
O Anch’io guardo sempre e, meno
spesso a dire il vero, tocco anche e
questo mi serve a formulare un’ipotesi che
poi confermo con il check-up. Di solito le
clienti sono contente di avere un riscontro più
oggettivo. Poi per me è più facile suggerire gli
attivi da usare, grazie al fatto che i valori che
ricavo dal check-up non soltanto individuano
il problema, ma ne misurano anche la gravità.
O Forse per colpa della tua laurea ti
complichi troppo la vita e rendi la tua
relazione con le clienti meccanica e fredda.
Usi gli apparecchi, ti dilunghi sugli ingredienti
attivi… io esamino la cliente “a occhio”, le
consiglio il prodotto giusto o, massimo, due
in alternativa e poi, se la vedo un po’
titubante, a volte le dico che è lo stesso
prodotto che uso io e questo è quasi sempre
un argomento convincente.
O Certo che mi ci vorranno anni per avere
la tua scioltezza. Dai, concedimi un’ultima
domanda: tu quali dati segni nella scheda
della cliente?
O Scheda della cliente? Ma io le ho tutte
43
D u e
schedate qui nella testa, quelle fedeli! Appena
varcano la soglia le saluto per nome
«Buongiorno signora Stefani», «Che
abbronzatura fantastica, signora De Giulio».
Questo ha un grande effetto e poi le clienti
veramente assidue non sono tantissime, non
faccio fatica a ricordarmele.
O Cara Marcella, sei stata tanto gentile a
dedicarmi il tuo tempo, ma devo dire che mi
d i
n o i
hai un po’ scoraggiata. Mi fai sentire un vero
disastro.
O Ma no che non sei un disastro! Devi
solo dimenticarti che sei una farmacista e fare
amicizia con le tue clienti. Comunque
chiamami quando vuoi e non dimenticare di
prendere appuntamento con il parrucchiere
per farti fare una bella testina sbarazzina.
Anche l’aspetto conta, eccome! G
Punti e spunti per la discussione
• L’aspetto conta molto? Ovviamente l’aspetto conta, soprattutto per chi opera in campo cosmetico, ma non al punto di
doversi trasfigurare o non sentirsi più a proprio agio. È un dovere essere curati, ma lo stile personale va conservato. Piuttosto è
sempre meglio ricordare che un bel sorriso è l’ornamento più importante.
• «Posso esserle utile?» Non so se avete notato il dettaglio, ma il «Posso esserle utile?» di Marcella è ben diverso dal «Ha
bisogno di un consiglio?» di Gianna. Forse è questo modo di formulare che ha fatto fuggire la cliente. La prima espressione mostra piena disponibilità, la seconda fa sentire la cliente incapace di scegliere autonomamente. Le parole sono importanti…
• Apparecchio sì o apparecchio no? I contro riguardano soprattutto la necessità di allenarsi all’utilizzo, per velocizzare il
check-up e farlo in scioltezza; inoltre, il tempo necessario per eseguire un check-up mediamente completo non è sempre compatibile con i ritmi della farmacia. Ma se si superano questi due ostacoli, magari prendendo appuntamenti. I pro sono numerosi:
l’apparecchio rappresenta, infatti, un notevole valore aggiunto all’atto di vendita, rende oggettiva la fase di valutazione del problema, permette di consigliare un trattamento completo, anziché un solo prodotto, consente di verificare i risultati mano a mano
che il trattamento procede.
• «Lo uso anch’io»: non sempre questa argomentazione è ben accolta. Infatti la cliente può
anche non identificarsi nella stessa problematica della responsabile e può vivere questa affermazione come un “trucco del mestiere” per forzare la vendita.
• La scheda cliente: questo strumento è molto utile, sia che si usino gli apparecchi per il
check-up cutaneo, sia che si vada “a occhio”. Aiuta la responsabile a memorizzare il nome della
cliente, permette di annotare la frequenza delle visite, i prodotti utilizzati, i campioni consegnati, le
marche preferite o, al contrario, sgradite, tiene traccia di eventuali episodi di intolleranza o di allergia.
È un ottimo strumento di fidelizzazione e aiuta a compiere piccoli, ma efficaci gesti di gratificazione, come un omaggio o uno sconto in occasione del compleanno.
• È giusto “dimenticarsi di essere farmacista”? Certamente no. Si può contemporaneamente usare il proprio bagaglio di conoscenze tecniche ed essere cordiali, usare argomentazioni scientifiche senza montare in cattedra, parlare di fisiologia cutanea e attivi cosmetologici usando un linguaggio semplice e chiaro. È solo una questione di atteggiamento, non
di titolo di studio.
45
C o m u n i c a r e
di Sarah Cossu*
L’apparenza
non inganna
Volto, accessori,
cura delle mani,
il modo in cui si
indossa il camice:
chi dà consigli
deve essere, ma
anche apparire,
autorevole
e credibile
46
immagine personale, risultato delle cure
L’
vita professionale? Che ci piaccia o no,
estetiche e dell’abbigliamento, è il
identifichiamo la sostanza e la professionalità
nostro quotidiano biglietto da visita. Il
della persona con la qualità di ciò che vediamo.
nostro aspetto infatti ci “rappresenta” e tutti i
E così chi vuole vendere bellezza e
giorni viene “interpretato”. È istintivo giudicare su
benessere, deve esserne una credibile
due piani l’immagine delle persone che
ambasciatrice. Ovvero, dobbiamo mostrare di
incontriamo:
far uso per prime dei consigli che riserviamo alle
• gradimento: le persone il cui aspetto ci risulta
clienti.
gradevole e sintonico con il nostro mondo
Anche nel lavoro quotidiano in farmacia, il
hanno un accesso più diretto alla nostra
nostro volto, gli accessori vicini al viso (occhiali,
considerazione.
gioielli e ornamenti), le cura delle mani, il modo
• interpretazione dei segni: tutti noi tendiamo a
in cui indossiamo il camice e l’abbigliamento
decodificare le scelte di look e deduciamo da
personale che si intravede hanno un significativo
queste lo stile di vita, lo status sociale, ma anche
impatto sulla percezione delle clienti, che ci
la professionalità del nostro interlocutore.
osservano con attenzione. Armonia è la parola
Quanto incide la nostra immagine sulla nostra
chiave di un’immagine alleata della
comunicazione personale. Colori, forme, volumi,
reparto non
proporzioni, codici estetici sono gli ingredienti
farmaciste che devono
irrinunciabili.
distinguersi nella loro
Naturalmente la ricetta per un’immagine efficace
funzione e hanno un
è personale, ma possiamo condividere alcuni
camice colorato: qualora la
spunti.
tinta non sia nostra alleata, il trucco è
Sull’armonia del nostro viso incidono:
incorniciare il volto con foulard, bijoux, colli di
• taglio dei capelli
camice e maglie dei colori della nostra “palette”,
• forma dell’occhiale
lo stesso per il make up, ricordando che un
• forma e dimensioni degli orecchini
buon compromesso per tutti gli incarnati è il
• collane e scolli
colore lilla, che si adatta sempre bene. G
• tecniche di contouring nel make up
Un consiglio di base per tutti coloro che non
* Consulente e formatrice
Managing director di We! Wellness
hanno un ovale perfetto è di non
riprodurre la forma prevalente del viso
(tondo, quadrato, rettangolo, triangolo)
con accessori e scolli.
Inoltre, le persone con incarnato freddo è
bene che utilizzino vicino al viso i colori
freddi e metalli come l’argento.
I colori dell’autunno e l’oro valorizzano
invece gli incarnati caldi.
DRESS CODE: il camice
In farmacia l’elemento caratteristico in
termini di dress code è certamente il
camice bianco, chiaro richiamo ai concetti
di salute, relazione chiara e onesta,
differenza di piano e ruolo con il cliente.
Per il cliente la cura del camice rimarca lo
stile con cui noi agiamo nella nostra
professione. Meglio quindi se il camice è
• di buona fattura e qualità
• di buon taglio e della giusta misura
• tessuto candido (se bianco) e sempre
ben stirato
Indossare la “divisa” è inoltre un gesto che
aiuta il professionista a calarsi nel ruolo,
lasciando fuori dalla farmacia ogni
interferenza.
Un consiglio pratico per le responsabili di
IL COLORE TI FA BELLA
Possiamo scoprire la nostra colorimetria attraverso le tecniche professionali dell’image
consulting. Ma anche un piccolo test “domestico” può far capire l’impatto del colore sul
nostro viso. Da fare struccate e vicine a una fonte di luce naturale, meglio se con un
panno bianco che neutralizza eventuali colori dell’abbigliamento vicino al volto.
• Sei mora, con capelli castani o scuro cenere, carnagione chiara rosa od olivastra,
occhi marrone compatto? Prova ad accostare al viso per qualche secondo una sciarpa color senape o beige (colori caldi) e alternala con una sciarpa fucsia o porpora. L’effetto del colore senape su di te? L’ovale del viso perde di definizione o addirittura si dilata, il colorito si ingiallisce, sono più evidenti rughe e discromie, lo sguardo è meno brillante, il volto perde luce e freschezza.Effetto opposto avrà su di te il colore fucsia o porpora.
• Se invece la tua pelle ha un sottotono tendente all’avorio, magari con efelidi, hai i
capelli castano scuro, ramato o biondo dorato intenso, occhi nocciola o verdi con screziature gialle, il senape avrà un effetto lifting sul volto e accenderà lo sguardo.
P r i n c i p i
a t t i v i
di Graziella Tonato
È una forma
cosmetica
semisolida che,
oltre a essere
efficace in termini
di pulizia,
deve anche
garantire
un sorriso sano
48
dentifrici possono essere classificati in
I
comuni sono i derivati del laurilsolfato, che, oltre
diverse forme cosmetiche, che si
a possedere un’ottima azione pulente, hanno
differenziano per un differente contenuto di
anche un’efficace azione antibatterica e, con la
umidità e per il rapporto esistente tra l’acqua e
loro capacità penetrante, possono rimuovere
gli altri ingredienti fondamentali: le paste e i gel
placca e residui. Tali sostanze sono state messe
sono le più frequenti, le soluzioni idroalcoliche e
in discussione perché, soprattutto nelle forme
le polveri venivano utilizzate qualche anno fa, ma
cosmetiche orali, possono manifestare il loro
attualmente sono quasi del tutto scomparse. Le
potenziale di irritazione a carico di mucose e
formulazioni dei dentifrici sono costituite da un
gengive e, per tale motivo, frequentemente sono
certo numero di differenti materie prime, ognuna
stati sostituiti dal laurilsarcosinato.
delle quali svolge un’azione ben definita. La
L’agente sequestrante tetrasodio pirofosfato
glicerina, il glicole propilenico, il sorbitolo e lo
rimuove il calcio e il magnesio dalla saliva,
xilitolo fungono da umettanti e rivestono una
cosicché tali ioni non vengono depositati sui
particolare importanza nei dentifrici gelificati, ma
denti come sali insolubili per formare il ben
sono fondamentali anche nei dentifrici in pasta,
conosciuto tartaro. Tale agente sequestrante
in cui sono inseriti in dose piuttosto elevata per
viene praticamente utilizzato come agente
ritardare la perdita del solvente e dare l’effetto
addolcente dell’acqua, ma non agisce sul tartaro
umettante.
già formato. Il tetrasodio pirofosfato ha un pH
I tensioattivi svolgono azione detergente. I più
debolmente alcalino, e, per essere l’ingrediente
La complessità
del dentifricio
di un prodotto orale, ha un difetto: possiede
sopra o al di sotto della media. In genere,
cioè un sapore amarognolo, che deve essere
quando si verifica questa condizione il consumo
coperto da un aroma appositamente inserito
di alimenti caldi, freddi o molto dolci provoca
nella formulazione.
una reazione dolorosa. Ci sono, quindi, dentifrici
Il sodio bicarbonato, la cosiddetta “baking soda”
“a bassa abrasione” che contengono potassio
si combina con gli acidi formando anidride
cloruro, che entra nei tubuli di dentina esposta e
carbonica che si va ad addizionare alla schiuma
contribuisce a sanarla.
formata dallo spazzolamento. Possiede, inoltre,
anche una debole attività abrasiva. I perossidi
Grande attenzione agli ingredienti
vengono addizionati alle formule dentifricie
Il dentifricio è una forma cosmetica
utilizzate come sbiancanti e la loro efficacia
multifattoriale e quasi antitetica nella sua
deriva dalla capacità di penetrare tra i prismi
composizione: deve avere una consistenza tale
dello smalto fino alla dentina e di ossidare le
da rimanere all’interno di un tubetto, ma deve
sostanze colorate qui presenti. La cosa
anche possedere caratteristiche reologiche che
sorprendente è che riescono a modificare il
gli permettono di uscire agevolmente dal tubo
naturale colore dei denti: nell’ingiallimento
con una leggera pressione. Per rimuovere la
dovuto all’invecchiamento sono gli unici in grado
pellicola di sporco deve poi contenere un
di farli diventare più bianchi e brillanti.
detergente, che, però, per lavorare meglio ha
Il colorante è un altro ingrediente molto
bisogno di un addolcente dell’acqua. Non da
importante, alla pari dell’aroma: i dentifrici
ultimo è necessario ci sia un dolcificante,
devono essere anche piacevoli all’occhio e,
preferibilmente non nutriente per non far
quindi, vengono formulati in diverse colorazioni,
proliferare i batteri.
dal bianco candido alle strisce colorate. I
Qualche anno fa la Food and drug
prodotti per i denti sensibili contengono cloruro
administration, l’ente americano che vigila oltre
di potassio, che sembra proteggerli dalla
che su farmaci e alimenti, anche sui prodotti
cosiddetta ipersensibilità della dentina. In alcuni
cosmetici, ha pubblicato alcune note e
casi la dentina, per cause diverse, è esposta e i
segnalazioni riguardanti dentifrici provenienti
denti diventano vulnerabili alle temperature al di
dalla Cina e contenenti una sostanza velenosa, il
49
P r i n c i p i
a t t i v i
dietilenglicole (Deg). Tale sostanza è un
antigelo, utilizzato anche come solvente.
dietilenglicole, dicol, diglicole, diidrossidietiletere,
etilendiglicole, glicoletiletere.
Un’esposizione a tale prodotto, soprattutto
C’è una grandissima varietà di dentifrici
se prolungata -in particolare in certe
disponibili sul mercato, da quello per il tartaro,
popolazioni, come quella pediatrica, e in
a quello che protegge dalle carie a quello che
soggetti con problemi renali ed epaticipuò essere pericolosa. È pur vero che il
sbianca i denti più del bianco.
I tipi più comuni sono:
dentifricio solitamente non viene ingerito,
- normali o standard: costituiti da una
ma accidentalmente può capitare, con
formulazione base e senza particolari principi
conseguenti problemi di tossicità (il
attivi;
Deg viene impropriamente usato
- per bambini: contengono quantità più
come sostituto a basso costo di
basse di fluoro e sono addizionate con aromi
glicerina e glicole propilenico, ma il
accattivanti;
suo utilizzo può creare gravi
problemi). Questa sostanza può
comparire in etichetta con sinonimi, tra i quali si
può ricordare: carbitol, dietilenetere,
- per fumatori: con additivi per rimuovere la
patina colorata causata dalla nicotina;
- con baking soda: sono considerati meno
abrasivi degli altri tipi, ma sono ugualmente
efficaci;
- dentifrici in gel: i dental gel funzionano nella
BAMBINI: FLUORO Sì O FLUORO NO?
Alcuni dentifrici contengono anche fluoro, che protegge il dente
da invecchiamento e danneggiamento. Sfortunatamente eccessive quantità di fluoro possono risultare problematiche, soprattutto per i bambini, in quanto danno luogo al fenomeno chiamato fluorosi. Il contenuto di fluoro di dentifrici e bevande è sempre
espresso sui contenitori e può essere controllato, verificando le
lettere ppmF, che significano parti per milioni di Fluoro. Nei bimbi
da 0 a 6 anni, per esempio, si consiglia un dentifricio a basso
contenuto di fluoruro, sui circa 500 ppmF.
50
stessa maniera degli altri dentifrici, ma la forma
cosmetica è quella dei gel, che contiene, quindi,
una maggior quantità d’acqua nella
formulazione. G
CONCENTRAZIONE DI
SODIO LATTATO
INDICAZIONE
AZIONE
18%
Zone localizzate con ipercheratosi
Cheratolitica intensa
12%
Zone estese con xerosi severa
Esfoliante cheratoregolatrice
Uso quotidiano per tutta la famiglia
Idratante
6%
PLUS DI LINEA
• Alta concentrazione di attivi
• 0% Parabeni
• 0% Coloranti
• Profumazione senza allergeni
• Ipoallergenica
• Clinicamente, dermatologicamente e microbiologicamente testata
• Testata per Nickel, Cobalto, Cromo, Palladio e Mercurio
collezione
primavera
Senza profumo. Clinicamente testati.
www.duepiinternational.com

Documenti analoghi