Guidina pratica

Commenti

Transcript

Guidina pratica
singapore
by R o b e rt o R o m a n o ’
Guida pratica
1
IMPORTANTE
Le notizie qui riportate e relative a orari, tariffe modalità e regolamenti sono quelle in vigore all’atto
della stesura di questa guida. E’ dunque consigliabile verificarne l’attualità al momento del viaggio.
1) Marina Bay
Metro Verde o Rosso - fermata Raffles Place. Scendete a piedi alla baia; circa 400 metri.
Singapore è una città-stato che si sviluppa su un piccolo territorio formato da un’isola principale (44 x 22 km)
e altre 62 isole minori; e corrisponde alla parte terminale della penisola malese.
E’ sostanzialmente divisa in 4 zone: cinese, malese, tamil e araba più il vecchio quartiere inglese, il Padang
Il punto di entrata obbligato a Singapore è l’aeroporto Changi; considerato tra i più belli al mondo.
Per entrare a Singapore non occorre visto fino a 3 mesi di permanenza. E’ necessario il passaporto valido almeno sei mesi dopo la data prevista per l’uscita dal paese. Quindi, ad es. se prevedete di lasciare Singapore il 30 gennaio, il passaporto deve scadere non prima del 1 agosto.
La valuta locale è il Dollaro Singapore: SGD. Il cambio con l’euro è 1 € = 1,75 SGD.
Muoversi a Singapore.
Simbolo della città è il Marlion, una statua di marmo con la testa di leone ed il corpo di pesce che dal Riverside domina la Marina Bay; un set singolare e molto d’impatto. E’ infatti considerato uno skyline tra i
più affascinanti ed spettacolari del mondo. Davanti a voi la marina,con, sulla sponda opposta l’avveniristico
Marina Bay Sand Hotel.; dalla forma di tolda di nave. Alto 206 metri, 57 piani 22 ascensori che vi “sparano”
in cima alla velocità di 22 metri/secondo. Lungo quasi 300 metri. Più che un hotel è una città vera e propria,
con 2.560 camere !!!. E inoltre multisale, centri commerciali ecc. La piscina all’ultimo piano è spettacolare
(riservata agli ospiti dell’hotel). (attenzione se prenotate qui: siccome non c’è un time-in e un time-out, sono possibili
lunghe attese per avere la camera; perchè ancora occupata da chi la deve lasciare!)
A Marina Bay noin perdetevi Singapore Flyer, la ruota panoramica più alta al mondo (raggiunge i 165 metri).
Girare Singapore è facile ed i prezzi dei trasporti
sono più a buon mercato che da noi.
I mezzi di trasporto sono sostanzialmente quattro:
la Metro MTR (che sta per Mass Rapid Transit); con
circa 150km di linee (Roma ne ha solo 40; e Milano
92!)
consta di 4 linee: ROSSA: North-South Line; GIALLA: Circle Line; VERDE East-West Line; VIOLA:
Diagonal Line
la LRT (Light Rapid Transit) una metro leggera che
integra alcune zone non coperte dalla MRT.
Gli autobus che sono di due tipi: SBS (Bianchi e
rossi); SMRT (gialli)
Non esiste tariffa oraria, ma si paga in base alla percorrenza.
Al sito http://www.smrt.com.sg/Trains/NetworkMap.aspx trovate un comodo planner per calcolare il prezzo
del trasporto. Ad esempio dall’aeroporto a Downtown (Marina Bay) il costo è di 2,1 SGD (1,14 €)
Da ultimo i Taxi. Molto più economici che da noi. Ad es. un percorso nel traffico di circa mezz’ora vi può
costare dal 9 ai 10 SGD (17€).
Dietro il Merlion c’è il classicheggiante Fullerton hotel, che insieme al Raffles hotel è il più prestigioso della
città-stato e tra i più lussuosi al mondo. Un ponte pedonale attraversa il fiume fino al Padang, il vecchio
quartiere inglese. Una vasta area verde circondata da un mix di edifici classicheggianti (la City Hall, il Parlamento con la National Gallery; il Victoria Theatre; la corte suprema, la St. Andrews Church; l’Asian Civilisations Museum) e futuristici della Esplanade Theatre on the bay e del Central District; il vasto campo
da Cricket e alla fine di questo il War memorial. Dietro il Fullerton hotel, passato il ponte sul fiume, è la statua
di Sir Stamford Raffles, il fondatore di Singapore. Risalendo invece la Stamford Road si incrocia Victoria
Street dove vale la pena visitare il CHIJMES, antica cappella sconsacrata e diventata u curioso mall; quindi la
Armenian Road dove si trova il Peranakan Museum, che vale la pena di visitare per conoscere la cultura
cino-malese e indo-malese.
Cosa comprare
Casette colorate con sullo sfondo modernissimi grattacieli. Un dedalo di viuzze con negozietti di seta, stoffe
variopinte, elettronica, oggettini curiosi, bancarelle di cibo orientale.
Singapore è, con Hong Kong, il top per gli amanti dello shopping. Se si capita a Singapore durante The Great Singapore Sale, il periodo dei grandi saldi che va da fine maggio a fine luglio, si fanno affari d’oro su abbigliamento,
accessori, gioielli, orologi e oggetti d’arredo. Gli sconti arrivano fino al 70%.
Piacevole farci una passeggiata. Vi imbatterete anche in i templi, che si nascondono tra gli edifici, alti e stretti,
finemente decorati al cui interno si cela un’atmosfera unica. La strada principale, Pagoda Street, la incontrate
appena fuori dalla stazione del metro. E’ interamente pedonale e sempre piena di gente. E poi ancora antiche erboristerie che vendono balsamo di tigre, radici, tisane, unguenti vari. Strano quartiere cinese quello
di Singapore. Ci trovate persino un tempio induista; il Sri Mariamman Temple, il più antico tempio indù
della città. La facciata è quella classica dei templi induisti, un’alta torre composta dalle divinità che sale fino al
cielo. Il tempio è dedicato alla dea curatrice Sri Mariamman ed ogni anno qui si svolge la festa di Thimithi, con
alcuni devoti che in trance camminano sui carboni ardenti. E’ facile imbattersi in curiosi riti con canti e suoni.
Il tutto tra tetti a pagoda finemente decorati, giganti dragoni colorati e reliquiari di ogni tipo. Se scendete la
Tanjong Pagar Rd al numero 97 c’è il Blue Ginger, ottimo ristorantino cinese. Oppure al n° 126 c’è il Buko
Nero, curioso mix di cucina veneta e orientale (bisogna prenotare). Si possono raggiungere anche in metro:
Metro Verde fermata Tanjong Road
Bugist street è una buona base logistica (metro Verde fermata Bugis). Il cuore commerciale della città è
Orchard Road, dove si trovano boutique d’alta moda, empori high tech, centri commerciali e store di ogni genere. Il
mall The Paragon, su tre piani, è specializzato in grandi firme, mentre il vicino Wisma Atria, sei piani, è un fashion
centre adatto ai più giovani. In zona c’è anche Ngee Ann, tutto in marmo rosso e tipicamente giapponese. Se non si
vuole puntare sulle griffe Gucci, Bulgari, Armani, Calvin Klein, si può entrare nei negozi degli stilisti locali, come Anthea
Chan, famosa per gli abiti da sera. Un’altra ottima zona per gli acquisti è Marina Bay, dove c’è Suntec City,
un complesso feng-shui formato da quattro torri collegate da passaggi sotterranei che ospita il
più esteso mall di Singapore, un centro fiere e congressi, un cinema multisala e anche un’enorme “fontana del
benessere”. Per le occasioni di shopping etnico, nei negozi di Chinatown si trovano vestiti tipici cinesi in preziosa
seta e preparazioni di erboristeria fatte su misura. Nella zona di Little India si può puntare su qualche prezioso souvenir d’oreficeria, sui colorati sari o sugli originali poster delle star di Bollywood (la Hollywood indiana).
La Sera
Un aperitivo all’Altitude il miglio rroof bar della città.
Chicca: Il modo più gradevole e caratteristico per visitare la zona è quello di percorrere il fiume in barca, con le luci
della notte. Un tour davvero indimenticabile.
2) Chinatown
Metro Viola - fermata Chinatown.
3) Clarke Quay
Metro Viola - fermata Clarke Quay.
Una fermata più a nord di Chinatown c’è Clarke Quay; una delle zone più vivaci della città di Singapore. E’
una sorta di galleria con il soffitto avveniristico. E’ situata direttamente sul Singapur River ed è ricca di locali
e di ristoranti di ogni tipo e provenienza. Qui potete letteralmente fare il giro del mondo culinario: cucina ci-
2
3
4
5
nese, indiana, malese ma anche con gusti occidentali. ottimo e freschissimo pesce a prezzi contenuti. Alcuni
ristoranti sono stati ricavati da caratteristici barconi sul fiume. Tutt’attorno un dedalo di viuzze dove ogni sera
si tengono spettacoli e intrattenimenti vari. Bella atmosfera.
Vi segnalo un piccolo locale niente male: The Pump Room, è una birreria. Buoni prezzi. Il locale è No
Smoking!!!
Chicca: un servizio di taxi-motoscafo colelga Clarke Quay e la Marina, il costo è di circa 3 euro. Vale la pena!
4) Little India
Metro Viola - fermata Farrer Park.
Il quartiere a nord di downtown è Little India è un quartiere caratterizzato da una moltitudine di templi indù,
tra cui il più affascinante è senza dubbio il Srinivasa Penumal, che colpisce per le ricche decorazioni e
per le suggestive cerimonie e rituali. Le strade sono invase dalla gente che passeggia tra i numerosi negozi
di souvenir, tra i più economici della città, nonchè ristoranti che propongono le prelibatezze indiane. Sicuramente questa è la zona più conveniente per lo shopping.
5) Kampong Glam
Metro Verde fermata Bujis
E’ il quartiere arabo appena dietro lil Central District, si erge maestosa la Masjid Sultan, la moschea
famosa per la grande cupola dorata. La moschea è
circondata dalla piacevole zona pedonale di Bussorah Mall, una via interamente lastricata dove si può
passeggiare e fare shopping nelle piccole botteghe che propongono una varietà di prodotti arabi, dai tappeti
ai classici tessuti.
e le isole a sud. Nelle belle giornate si vedono la Malesia e Indonesia. $10/7 adulti/bambini.
Dolphin Lagoon, Siloso Point.acrobazie dei rari delfini rosa, con un biglietto d’ingresso che include anche
la visita all’acquario dell’Underwater World, dall’altra parte dell’isola che di per se merita la visita sull’isola. Riproduce l’ambiente marino ed i fondali della Malesia e dell?Australia. $22.90/14.60 adulti/bambini,
Fort Siloso, la vecchia base navale inglese oggi trasformata in museo.
Images of Singapore, La storia di Singapore raccontata per i bambini. $10/7 adulti/bambini.
Sentosa Merlion, Una versione di 37 metri della statua sul Singapore River, potete prendere l’ascensore che vi porta a guardare il panorama sul Porto di Singapore dalla bocca, o visitare mostre temporanee al
pianterreno. $8/5 adulti/bambini.
Sentosa Luge & Skyride, Beach Station. Prendete lo skilift e scendete col bob, molto sicuro e indicato per i
bambini. $10 corsa singola, plus $1 per bambino con adulto. edit
Songs of the Sea, Spettacolo multimediale con laser, giochi d’acqua e attori. Molto richiesto, meglio prenotare. $10.
Universal Studios Singapore, Il primo parco Universal Studios nel sud-est asiatico. Ci sono sette aree:
Hollywood, New York, Sci-Fi City, Ancient Egypt, The Lost World, Far Far Away e Madagascar, biglietti validi
per tutte le aree. La star del parco è Battlestar Galactica, le montagne russe “duellanti” più alte del mondo.
Weekdays $68/50 adulti/bambini, weekends $74/54. edit
Voyage de la Vie, il metaforico viaggio attraverso la vita fatto da un ragazzo; metà musical metà circo.
Da Bogong Tempio dedicato al Merchant God. Punto cruciale del Kusu Festival quando i pellegrini vengono
a pregare per avere prosperità.
Il ritorno lo potete fare in Monorotaia fino al Harbour Front, dove potrete riprendere il Metro, Linea Gialla
o Viola
Volendi ci si può fermare anche per la sera per assistere al Songs of the Sea uno spettacolo di luci laser
e musica che si svolge ogni sera in due orari differenti, 19,40 e 20,40 direttamente sul mare; in un enorme
anfiteatro all’aperto che può contenere 2500 persone, la durata è di poco inferiore alla mezz’ora. Nelle vicinanze, è possibile cenare presso l’economica food court, dove si trovano molti chioschi che offrono numerose specialità, sia orientali che occidentali.
8) Zoo Night Safari
Metro Rosso - fermata Ang Mo Kio poi bus 138
6) Orchard Road
Metro Giallo o Viola o Rosso - fermata Dhoby Ghaut oppure
Metro Rosso - fermata Somerset.oppure Metro Rosso - fermata Orchard.
è la lunghissima (circa 3 km) arteria dello shopping per eccellenza di Singapore tanto che vanno indicate
ben tre fermate di metro. E’ un infinito susseguirsi di moderni centri commerciali dove è possibile passeggiare su giganteschi marciapiedi colmi di fiori tropicali. Già che siete in zona fate una visita al National
Museum of Singapore, per riscoprire la storia e la cultura cittadina. E’ in Stamford Road, 93. Metro
Giallo - fermata Brash Bashad.
7) Sentosa Island
Fatevi portare con un taxi alla stazione del Cabel Car di Mount Faber. Da qui una cabinovia da vertigine
atraversa il braccio di mare che separa Sentosa da Singapore. Fa anche una sosta all’interno di un centro
commerciale! Il costo è di 26 SGD che comprende anche l’entrata all’isola.
Un tempo conosciuta come Pulau Belakang Mati (“L’isola dopo la morte” in Malay) è stata rinominata
“Fortress Singapore” ,centro della strategia inglese durante la Seconda Guerra Mondiale e rimodellata in
una grande attrazione turistica.E’ infatti una combinazione tra parco di divertimenti, attrazioni e costruzioni
artificiali che prevalgono e che hanno deturpato un ambiente naturale composto da spiagge, mare e giungla
tropicale.
Le attrazioni ( prezzi da ricontrollare)
Tiger Sky Tower, La torre d’osservazione più alta dell’Asia. 131 metri e vista 360° di Sentosa, Singapore
6
Lo Zoo di Singapore è uno dei più grandi e famosi del mondo nel quale gli animali vivono in semilibertà, senza alcuna gabbia, divisi dai visitatori da semplici barriere naturali. Una curiosa combinazione permette di fare
colazione assieme agli orango. Ma l’attrazione sicuramente più accattivante è il Night Safari che permette
di ammirare, ogni sera al calar del sole, il suggestivo mondo degli animali con un’atmosfera particolare, al
chiaro di luna e con una delicata illuminazione artificiale. Una fitta rete di sentieri si inoltra nella giungla dell’
Upper Seletar Reservoir nella quale si trovano ben 2500 animali. Si può salire a bordo di speciali tram per
un giro guidato nella foresta che ricrea 7 zone geografiche del pianeta, per poi assistere a danze e spettacoli
tribali. Ingresso, tram incluso $ 32
9) National Orchid
Garden
Il National Orchid Garden si trova all’interno del Royal Botanical Garden, una vasta area verde a pochi minuti
di taxi dal centro. Passeggiando per il lussureggiante giardino si possono ammirare oltre 400 specie di orchidee, la più grande esposizione del mondo, sparse in un ambiente suggestivo costituito da cascate artificiali,
piccole colline, ponticelli. Per arrivarci conviene farsi portare dal taxi la stazione MRT più vicina, Linea
GIALLA , a Farrer Road è distante circa 1 km. a differenza del giardino botanico, il cui accesso è libero,
per accedere al giardino delle orchidee è necessario pagare un ingresso di $ 5. Il parco è aperto tutti i giorni
dalle 8.30 fino alle 19.00.
10) Spiagge
Lungo la costa Est s’incontrano alcune belle spiagge.
Sulla caratteristica isola di Pulau Ubin, (Pulau, in Malese = isola), a
nord, farete un salto del passato: un piccolo villaggio di pescatori con
foreste di mangrovie e ristorantini in cui si mangia ottimo pesce.
7
8

Documenti analoghi

Singapore_cartella stampa DEF - press

Singapore_cartella stampa DEF - press se si è disposti a contrattare o se si giunge in città nel periodo dei saldi.

Dettagli

singapore benvenuti nella città del leone - press

singapore benvenuti nella città del leone - press soli acquisti. Nella Città-Stato esistono oltre 150 centri commerciali; i più rinomati si trovano lungo Orchard Road, altri, come Marina Square e Suntec City, sono vicini al lungomare. Vale la pena...

Dettagli