CAPO II - Provincia di Varese

Commenti

Transcript

CAPO II - Provincia di Varese
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
Polo Museale del Medioevo nel Seprio
Allestimento del percorso museale integrato
nel chiostro rinascimentale
dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
CAPITOLATO DESCRITTIVO PRESTAZIONALE
ALLESTIMENTO MUSEALE
Forniture con posa e servizi
Gruppo di progettazione:
Dott.ssa Valeria Mariotti - Dott.ssa Angela Guglielmetti - Arch. Matteo Scaltritti
Ing. Sam Habibi Minelli
Collaboratori:
Arch. Marco Belli – P.I. Paolo Mascheroni
Capitolato descrittivo prestazionale – ALLESTIMENTO MUSEALE – Forniture con posa e servizi
Pagina 1
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
Sommario
CAPO II ................................................................................................................................................................. 3
DESCRIZIONE DELLE OPERE IN APPALTO ................................................................................................................ 3
ART.1 PREMESSA - DESCRIZIONE DELL’ALLESTIMENTO PREVISTO E DELLE APPARECCHIATURE
INSERITE .................................................................................................................................................................. 3
ART.1.1 IL LUOGO .............................................................................................................................................. 3
ART.1.2 L’ARTICOLAZIONE FUNZIONALE ................................................................................................... 3
ART.2 OBIETTIVI DEL PROGETTO ...................................................................................................................... 3
ART.2.1 IL PERCORSO DI VISITA .................................................................................................................... 4
ART.2.2 LA NARRAZIONE STANZA PER STANZA ....................................................................................... 5
ART.3 IMPIANTI E CARATTERISTICHE ............................................................................................................. 7
ART.3.1 CARATTERISTICHE GENERALI PER TUTTE LE STANZE ............................................................ 8
ART.4 DETTAGLIO DELLE STANZE: IL MONASTERO DELLE APPARIZIONI ............................................. 9
ART.4.1 SEZIONE 1 - Stanza 0: Passerella prima del tunnel ............................................................................... 9
ART.4.2 SEZIONE 1- Stanza 1: Stanza del Tardo antico.................................................................................... 11
ART.4.3 SEZIONE 1 - Stanza 2: Stanza dell’alto medioevo (Arrivo dei Longobardi) ....................................... 13
ART.4.4 SEZIONE 1- Stanza 3: Stanza dell’ITALIA Longobarda ..................................................................... 16
ART.4.5 SEZIONE 1- Stanza di passaggio ......................................................................................................... 18
ART.4.6 SEZIONE 1- Stanza 4: Stanza dell’impero Carolingio ......................................................................... 19
ART.4.7 SEZIONE 1- Stanza 5: Stanza delle apparizioni ................................................................................... 22
ART.4.7.1 Videoproiezione 3D LIVE immersiva su schermo curvo .................................................................. 24
ART.4.7.2 Ologramma ........................................................................................................................................ 27
ART.4.8 SEZIONE 1- Stanza 6: Museo delle Archeoscienze ............................................................................. 30
ART.5 Dettaglio delle stanze: Il Monastero multimediale ....................................................................................... 33
ART.5.1 SEZIONE 2 - Stanza 0: INGRESSO ..................................................................................................... 33
ART.5.2 SEZIONE 2 - Stanza 1: Stanza del Tardo Antico ................................................................................. 34
ART.5.3 SEZIONE 2 - Stanza 2: Stanza dell’Alto Medioevo ............................................................................. 36
ART.5.4 SEZIONE 2 - Stanza 3: Stanza del Romanico in Lombardia ................................................................ 39
ART.5.5 SEZIONE 2 - Stanza 4: Storia del monachesimo medioevale .............................................................. 41
ART.5.6 SEZIONE 2 - Stanza 5: SALA SINTESI .............................................................................................. 44
ART.6 SEZIONE 2- SCRIPTORIUM ..................................................................................................................... 46
ART.7 CABINA DI REGIA E SOFTWARE DI GESTIONE E PROMOZIONE................................................... 47
ART.8 INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE DI UNA RETE WIFI ............................................................ 51
ART.9 ALLESTIMENTO E MESSA IN OPERA ................................................................................................... 53
ART.10 QUALITÀ E CERTIFICAZIONI .............................................................................................................. 55
ART.11 PIANO DI MANUTENZIONE E GARANZIE TECNICHE .................................................................... 56
ART.12 CALCOLO DEI CONSUMI ENERGETICI .............................................................................................. 57
ART.13 MATERIALI RELATIVI ALL’APPALTO IN CONSULTAZIONE ....................................................... 58
CAPO II ...............................................................................................................................................................59
QUALITA’ DEI MATERIALI E DEI COMPONENTI .........................................................................................................59
ART.14 CARATTERISTICHE PRINCIPALI DEI MATERIALI .......................................................................... 59
ART.14.1 FILM PER RETROPROIEZIONI ...................................................................................................... 59
ART.14.2 TELI PER PROIEZIONI .................................................................................................................... 59
ART.14.3 COMPONENTI HD-SW E SERVIZI DI INSTALLAZIONE, CONFIGURAZIONE, ECC. ............ 59
Capitolato descrittivo prestazionale – ALLESTIMENTO MUSEALE – Forniture con posa e servizi
Pagina 2
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
CAPO II
DESCRIZIONE DELLE OPERE IN APPALTO
ART.1 PREMESSA - DESCRIZIONE DELL’ALLESTIMENTO PREVISTO E DELLE
APPARECCHIATURE INSERITE
ART.1.1 IL LUOGO
Il progetto del Polo mira a rispondere ad un’esigenza emergente nel territorio: l’istituzione di un soggetto che riallacci e metta in
connessione le diverse importanti realtà museali con le presenze archeologiche e architettoniche della Provincia di Varese e delle
aree limitrofe.
Obiettivo dell’intervento che interessa l’Ex Monastero di Cairate è la costituzione di un Polo museale che sappia diventare il punto di
riferimento imprescindibile per la conoscenza del medioevo nella Lombardia nord occidentale e nelle aree limitrofe. Il museo sarà un
centro di conoscenza e di documentazione su alcune tematiche chiave del Medioevo, un vero e proprio portale di accesso alla storia
del territorio con paradigmi di fruizione innovativi.
Il target primario del polo non sarà identificabile nello studioso o nel ricercatore di alto livello infatti, per essi, esistono altre realtà già
operanti nel territorio (istituti universitari e di ricerca in primis). L’utente tipo del Polo sarà invece un fruitore neofita, o con una cultura
di base, che sia interessato alla ricerca di un sistema flessibile ed efficace per entrare in contatto con una nuova realtà scegliendo le
modalità più adeguate alle sue esigenze e curioso di individuare il proprio percorso di conoscenza a diversi livelli di
approfondimento. In tal senso, i visitatori target sono le famiglie e le scuole di primo e secondo grado con un approccio comunicativo
di intrattenimento e formazione interattiva.
ART.1.2 L’ARTICOLAZIONE FUNZIONALE
L’allestimento si svilupperà in due percorsi principali: il primo è il ‘Monastero delle apparizioni’ congiunto al ‘Museo delle archeoscienze’ (ci si riferirà al primo percorso ogni qualvolta vi sarà la dicitura: SEZIONE 1) ed il secondo è il ‘Museo multimediale del
Medioevo’ che include le stanze con la presentazione dei contenuti relativi al tardo antico, l’alto medioevo, il romanico in Lombardia
ed il monachesimo medievale (ci si riferirà al secondo percorso ogni qualvolta vi sarà la dicitura: SEZIONE 2). Lo ‘Scriptorium
digitale’ sarà uno spazio di consultazione del sito web del museo e di tutti i contenuti multimediali, prodotti dalla ditta vincitrice o
provenienti dalla stazione Appaltante, per un uso che potrà essere didattico o di approfondimento.
SEZIONE 1: “Monastero delle apparizioni”
 Il Tardo antico fino a Giustiniano
 L’arrivo dei Longobardi
 L’Italia longobarda
 Carlo Magno e l’impero carolingio
 Sala delle apparizioni
 Il Museo delle archeo-scienze
SEZIONE 2: “Il museo Multimediale del Medioevo”
 Il Tardo Antico
 L’Alto-medioevo
 Il Romanico in Lombardia
 Il Monachesimo medievale
 Sala di sintesi
 Scriptorium digitale
CABINA DI REGIA: per il personale del museo con l’obiettivo di gestire e monitorare tutte le istallazioni multimediali di entrambe le
sezioni.
ART.2 OBIETTIVI DEL PROGETTO
Obiettivo dell’intervento che interessa l’Ex Monastero di Cairate e la costituzione di un polo museale che diventi il punto di
riferimento imprescindibile per la conoscenza del medioevo nell’area della Lombardia nord occidentale e delle aree limitrofe.
L’obiettivo da perseguire e quello di creare il più importante polo di conoscenza e di fruizione di documentazione su alcune
tematiche chiave del periodo di riferimento, un vero e proprio portale di accesso alla storia di un territorio attraverso paradigmi di
fruizione digitali e di intrattenimento culturale per famiglie e scuole ed ambienti di approfondimento conoscitivo.
Capitolato descrittivo prestazionale – ALLESTIMENTO MUSEALE – Forniture con posa e servizi
Pagina 3
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
Figura 1: Planimetria del secondo piano del museo e percorsi: il riquadro arancione rappresenta la SEZIONE 1
mentre il riquadro blu, la SEZIONE 2. Sono inoltre segnate la cabina di regia e la stanza dello scriptorium
digitale.
ART.2.1 IL PERCORSO DI VISITA
L’ala nord del primo piano del monastero ospiterà l’allestimento oggetto della presente gara: il percorso, basato sull’uso di tecnologie
di comunicazione multimediale, e stato definito “Il Monastero delle apparizioni”.
Nella sequenza di ambienti attraversati dalla rampa realizzata durante gli ultimi restauri saranno allestite proiezioni, finalizzate a
coinvolgere il visitatore negli orizzonti temporali in cui si inquadrano i tre grandi temi affrontati nelle successive sezioni.
SEZIONE 1: L’allestimento del “Monastero delle apparizioni” prevede l’impiego di proiezioni su pannelli inclinati posti ai lati della
passerella che attraversa le quattro stanze del Museo. L’obiettivo di queste proiezioni è quella di creare una linea del tempo del
periodo storico considerato e, come una macchina temporale, riportare il visitatore nel passato storico. Il tunnel del tempo dovrà
essere composto da spazi multimediali con proiezioni di immagini, video, suoni e rumori che coinvolgano emotivamente i fruitori. Al
termine del tunnel, il visitatore accederà ad un grande ambiente in cui si manifesteranno figure tridimensionali con l’uso di figure
parlanti ed uno spazio immersivo circolare. In questo locale, l’uso di strumenti di proiezione, consentirà infatti “l’apparizione” di uno o
più personaggi storici legati al Monastero.
SEZIONE 2: Il Museo Multimediale sarà allestito nelle cinque sale, collocate nell’ala ovest del museo. Le stanze del museo
multimediale dovranno essere attrezzate con apparati multimediali, e proporranno le sezioni tematiche relative al Tardo Antico,
all’Alto-medioevo, al Romanico in Lombardia, al monachesimo nel medioevo ed infine una ‘Sala di Sintesi’ (SEZIONE 2- Stanza 5):
in essa i visitatori potranno interagire con schermi touch e vedere brani video proiettati su schermi.
Infine, la SEZIONE 2 si completa con lo Scriptorium digitale, una stanza posta al secondo piano e raggiungibile con l’ascensore. Lo
Scriptorium sarà allestita anche per ospitare studiosi del settore.
La componente museale del polo deve essere in grado di attrarre pubblico diversificato puntando sull’innovatività delle strategie di
comunicazione e di allestimento museografico, sfruttando i più avanzati strumenti di realtà virtuale.
Capitolato descrittivo prestazionale – ALLESTIMENTO MUSEALE – Forniture con posa e servizi
Pagina 4
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
Il progetto assume un approccio di tipo esperienziale ed emozionale, coinvolgendo il visitatore in un’avventura multisensoriale che
nulla ha a che vedere con la staticità degli allestimenti tradizionali. La grande flessibilità offerta da questi sistemi consentirebbe in
futuri allestimenti di adattare i percorsi di visita alle esigenze di utenti diversi, di creare percorsi multilingua e di evolvere, nel tempo, i
contenuti e le loro modalità di fruizione.
Tutto ciò naturalmente non deve prescindere il rigore scientifico dei contenuti, garantito dall’azione di controllo continuo esercitato da
un comitato scientifico di altissimo livello.
ART.2.2 LA NARRAZIONE STANZA PER STANZA
SEZIONE 1: Il Monastero delle apparizioni
Il filo conduttore della narrazione dei vari periodi storici nel percorso multimediale e costituito dai risultati dello scavo archeologico
dell’edificio messi in relazione con gli eventi ed i personaggi principali della storia. L’idea fondante e l’obiettivo del progetto per tutte
le sezioni e di far viaggiare il visitatore, tramite immagini, testi e suoni, nel tempo e nella storia. La Sezione 1 sarà caratterizzata
come segue:


L’ala nord del primo piano del monastero ospiterà un allestimento fortemente emozionale. Nella sequenza di
ambienti attraversati dalla rampa sollevata, realizzata durante gli ultimi restauri, saranno allestite proiezioni
finalizzate a coinvolgere il visitatore in un tunnel temporale che, come una macchina del tempo, riporterà il
visitatore nel passato tramite immagini e suoni.
L’Italia longobarda
Capitolato descrittivo prestazionale – ALLESTIMENTO MUSEALE – Forniture con posa e servizi
Pagina 5
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate


Carlo Magno e l’impero carolingio
Sala delle apparizioni
In particolare:

La SEZIONE 1- Stanza 0: è l’ingresso al tunnel del tempo. Da esso inizia la passerella che attraversa le stanze da 1 a 4.
Sulla parete di ingresso alle stanze verrà proiettata con l’uso di due proiettori, una grande rappresentazione di Giustiniano,
altri mosaici da Ravenna ed immagini in sequenza per un intervallo di circa due minuti. Avrà anche la funzione di
regolamentare l’accesso dei visitatori al percorso.

La SEZIONE 1- Stanza 1: sarà tematicamente relativa Il Tardo antico (fino a Giustiniano e l’Italia bizantina) (IV-VI d.C) con
proiezioni di immagini testi e suoni finalizzati a coinvolgere emotivamente il visitatore.

SEZIONE 1- Stanza 2 L’arrivo dei Longobardi (fine VI secolo) Proiezioni di immagini testi e suoni.

SEZIONE 1- Stanza 3 Proiezioni di immagini testi e suoni sull’ ’Italia longobarda (VII-VIII secolo).

SEZIONE 1- Stanza 4: è l’ultima stanza del tunnel del tempo preceduta da uno spazio aperto di passaggio (scale uscita
Museo Archeoscienze). Sarà tematicamente relativa a Carlo Magno e all’impero carolingio.

SEZIONE 1- Stanza 5 apparizioni: Al termine del tunnel del tempo, il visitatore accede finalmente alla sala delle
“apparizioni”: l’ampio spazio della sala verrà sfruttato per due racconti: una proiezione olografica (non inclusa nella
presente proposizione e qui citata per completezza informativa) che raffigurerà il colloquio fra un cavaliere longobardo e la
dama Ildegarda/Manigunda e una realtà 3D LIVE, immersiva passiva (inclusa nella presente proposizione) su schermo
circolare di curvatura inferiore a 180° su cui tre proiettori controllati da un server centrale con l’incontro fra Barbarossa e la
badessa Daria del monastero di Cairate. L’effetto coinvolgente della raffigurazione immersiva costituisce l’obiettivo di
questa sala.

Nella ampia SEZIONE 1- Stanza 6 entreremo nel “Museo delle archeo-scienze” in cui emergono il rigore delle discipline
scientifiche in ausilio all’archeologia. La sala accoglierà pannelli, vetrine, video che illustreranno i risultati delle recenti
ricerche antropologiche e i metodi archeo-scientifici e in particolare archeo-biologici (DNA antico). Saranno analizzate le
caratteristiche e gli aspetti culturali delle sepolture trovate nel monastero, presentate ricostruzioni dei profili biologici degli
inumati e realizzati modelli fisiognomici dai resti umani più significativi: vista la quantità di materiale e la varietà degli
aspetti che sono stati analizzati durante i recenti studi antropologici, il Monastero dell'Assunta di Cairate potrebbe
diventare il primo polo didattico italiano di scienze antropologiche ed attirare a se tutti quegli appassionati, studiosi e
curiosi che sempre più si approcciano a questa disciplina.
SEZIONE 2: Il Museo Multimediale del Seprio

La SEZIONE 2- Stanza 1 sarà tematicamente relativa all’epoca del tardo antico: introduzione alla storia e alla cultura del
mondo romano in epoca tardo antica, partendo dalla grande riforma di Diocleziano come elemento fondante del sistema
moderno di gestione dello stato, basata sulla divisione tra potere politico, potere burocratico e militare, la cristianizzazione
dell’impero romano, i regni romano-barbarici e il regno di Giustiniano, con la guerra greco-gotica e l’Italia bizantina.

La SEZIONE 2- Stanza 2 sarà tematicamente relativa all’epoca del Alto Medioevo: introduzione alla storia e alla cultura
altomedievale, presentando gli eventi determinati dalla parziale occupazione e dominazione longobarda della penisola,
della tradizione originaria di questo popolo germanico, delle diverse influenze culturali prodotte dal contatto con altri popoli
(cavalieri delle steppe, Sciti e Sarmati, Gepidi, Sassoni, Unni), con il mondo bizantino, con il cristianesimo cattolicoromano e il papato. Gli argomenti narrativi previsti sono relativi all’approfondimento storico-architetturale; l’economia ed il
territorio varesino; la vita quotidiana (con aspetti sociali, antropologici e artistici) e l’evoluzione insediativa dei centri abitati.

La SEZIONE 2- Stanza 3 sarà tematicamente relativa all’epoca del Romanico in Lombardia: intende illustrare con
strumenti multimediali i caratteri e gli elementi chiave della civiltà romanica in Europa, in area lombarda, nel Seprio;
elaborare una mappa dinamica e interattiva delle testimonianze romaniche nell'odierna Provincia di Varese, evidenziando
il ruolo dei contesti socio-economici e politico-religiosi, delle scelte progettuali, delle pratiche costruttive, dell'interazione
con il paesaggio.

La SEZIONE 2- Stanza 4 sarà tematicamente relativa alla storia del monachesimo medievale: si tratterà l’argomento nel
modo più chiaro e semplice attraverso le immagini dei più antichi monasteri orientali ed europei, unitamente ad una scelta
di miniature ed immagini da codici e pitture medievali rappresentanti l’ambiente monastico. L’obiettivo e introdurre il
Capitolato descrittivo prestazionale – ALLESTIMENTO MUSEALE – Forniture con posa e servizi
Pagina 6
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
pubblico in quel complesso mondo dello spirito che animo tutto il medioevo, divenendo lievito e fondamento dell’Europa
cristiana.

La SEZIONE 2- Stanza 5 (stanza sintesi) sarà una sala di riepilogo dei contenuti trattati nelle sale precedenti che
utilizzerà metodologia di presentazione sintetiche e dinamiche.

La SEZIONE 2- Scriptorium: La sezione si chiude con l’allestimento di uno ‘Scriptorium’ digitale, ovvero uno spazio di
consultazione del sito web e di tutti i contenuti multimediali prodotti per il museo per un uso che potrà essere didattico o di
approfondimento.
SEZIONE SW: Cabina di regia

Cabina di regia: la regia dei dispositivi, del sito web, dei contenuti multimediali e risorse digitali, verrà interamente gestita,
monitorata e distribuita da un unico punto di controllo, gestibile anche remotamente.
Riepilogo delle stanze e dei passaggi
SEZIONE
1
1
1
1
1
1
1
1
SW
2
2
2
2
2
2
2
Stanza
0
1
2
3
Pass
4
5
6
0
Scriptorium
0
1
2
3
4
5
Destinazione
Passerella prima del tunnel
Tunnel: L’età tardoantica
Tunnel: L’Italia Longobarda
Tunnel: L’Italia Longobarda
Stanza di passaggio
Tunnel: Carlo Magno e l’impero Carolingio
Grande sala posta alla fine del tunnel - Stanza Apparizioni
Museo delle Archeoscienze
Cabina di regia / Software generale
Scriptorium digitale
Ingresso Museo Multimediale del Medioevo
Stanza del Tardo antico
Stanza dell'Alto-medioevo
Stanza del Romanico in Lombardia
Stanza sulla storia del monachesimo medievale
Stanza Sintesi
ART.3 IMPIANTI E CARATTERISTICHE
Tavola delle abbreviazioni utilizzate
Abbreviazione
3Dome /SCI
Definizione
Sistema di proiezione su pannello semicircolare immersivo
AA
Allestimento Architettonico
ALLEST
Allestimento, arredi, altro
AP
Access Point
ELET
GUI
Impianto elettrico
Interazione gestuale: Stazione con interazione gestuale (il costo va calcolato in aggiunta al costo della
stazione a cui è abbinata)
Graphical User Interface
INT
Stazione interattiva Touch verticale: Stazione interattiva - verticale
INTRANET
Sito Intranet
IT
Tavolo interattivo
IW
Videoproiezione 2D: Sistema per video proiezione su pavimenti o pareti
LM
Libreria Multimediale
GEST
Capitolato descrittivo prestazionale – ALLESTIMENTO MUSEALE – Forniture con posa e servizi
Pagina 7
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
MOBAPP
Mobile APP
OL
Ologrammi 3D (non inclusa nella presente proposizione e qui citata per completezza informativa)
PAN
Pannello multimediale: Pannello informativo multimediale
PL
Pannello luminoso
PO
Proiezione olografica su schermo piano trasparente
SCG
Stazione di regia: Sistema centralizzato di gestione
Touchless-TI
Tappeto Interattivo
WEB
Sito Web
ART.3.1 CARATTERISTICHE GENERALI PER TUTTE LE STANZE
Si richiedono, per tutte le stanze del presente capitolato:
 Illuminotecnica: Tutte le stanze delle due sezioni (SEZIONE 1 e SEZIONE 2) hanno caratteristiche che possono
richiedere una luminosità controllata e semioscurità. Le stanze delle due sezioni saranno infatti, parzialmente oscurate con
pellicole trasparenti con un passaggio di luce graduato a seconda delle necessità in base all’esposizione delle stesse.
Dette pellicole oscuranti sono inserite nella base d’appalto, garantendo un livello di almeno 5 lux per sala.
 Apparati: Si richiede che la strumentazione che verrà installata sia caratterizzata da a bassa manutenzione e di ridurre al
massimo la varietà della strumentazione per semplificare la gestione da parte del personale addetto. Poiché le sale del
museo dispongono di riscaldamento a pavimento si richiede che tutti i dispositivi elettrici dispongano di piedini regolabili in
FE zincromato con base in PE ed in particolare, per i dispositivi che dovessero essere a contatto diretto col pavimento,
debbano potersi distanziare dallo stesso di almeno 5 cm.
 Allestimenti: tutte le strutture di allestimento (pannelli, schermi di proiezione etc.) dovranno essere realizzati in materiali
caratterizzati da una classe di resistenza al fuoco pari a 0 o 1. La messa in opera delle strutture allestitive, in particolare
della pannellistica e delle strumentazioni multimediali, deve tenere conto del valore storico dell’edificio in cui si opera e
delle sue caratteristiche materiche. In particolare dovranno essere limitate quanto possibile le interferenze con le strutture
storiche e si dovrà operare nel massimo rispetto del criterio della reversibilità degli interventi. In questo senso i fissaggi alle
pareti e ai soffitti storici dovranno essere limitati al minimo indispensabile per garantire le necessarie condizioni di
sicurezza.
 Si dovrà altresì considerare l’esistenza, nella gran parte degli ambienti dell’impianto di riscaldamento a pannelli radianti a
pavimento quindi non sarà possibile forare il pavimento per ancorare qualsiasi tipo di struttura.
 Ologramma: tale istallazione è oggetto di una gara e la sua messa in opera avverrà nel percorso dell’esposizione qui
descritta.
 Flussi: Ogni stanza, prima del termine dei collaudi dovrà essere attrezzata di manuali con la descrizione dei flussi
operativi (accensione apparati, interventi base, spegnimento apparati, manutenzione, copia delle licenze software)
contenuti in apposita cassetta da ancorare alla parete della stanza.
 Contenuti: tutti i contenuti autoriali, ove non diversamente specificato, sono esclusi dall’appalto. Tali contenuti saranno
forniti dalla direzione scientifica per lo sviluppo dei prodotti multimediali nei tempi programmati. Tutti i prodotti video e
multimediali saranno invece, a cura della ditta aggiudicataria nelle modalità e forme stabilite dalla direzione scientifica.
Essi saranno inclusi nel piano di collaudo di corretto funzionamento delle apparecchiature previste ed installate. La ditta
aggiudicatrice dovrà concordare con la direzione scientifica tempi e metodi per l’integrazione, adattamento, presentazione
ed attivazione di tutti i contenuti multimediali. La messa in opera dei contenuti sarà pertanto a carico della ditta
aggiudicataria che dovrà comporre i contenuti multimediali e dovrà integrarli e realizzarli anche graficamente per la
migliore resa e fruizione seguendo la narrazione e le linee guida espressive della direzione scientifica. Tutti i contenuti
dovranno essere forniti in formati e risoluzione indicati ed approvati dalla direzione scientifica.
 Multilinguismo: Ogni istallazione contenutistica o software deve poter essere fruibile in modalità italiano/inglese (questo è
particolarmente richiesto per le interfacce di fruizione).
 Garanzia impianti multimediali: la durata delle garanzie dei singoli dispositivi deve essere non inferiore a 24 mesi, per
tutti gli impianti che verranno istallati.
 Software ed Hardware: poiché la scelta dei dispositivi hardware non è prescindibile in generale dai componenti software
(ad esempio per i tavoli interattivi il software base di riconoscimento è preinstallato o fornito con il dispositivo hardware;
similmente per il controllo dei proiettori non può avvenire senza un software di gestione configurato per la specifica
istallazione, etc.) il presente capitolato prevede che la ditta aggiudicataria fornisca gli impianti assieme alle soluzioni
software per la fruizione e gestione dei contenuti (vedasi sopra). Tutti i dispositivi indicati dal presente documento sono da
intendersi come riferimento minimo senza vincolo per la specifica marca (eventualmente citata), la ditta proponente è
invitata a proporre soluzioni migliori o diverse dando una giustificazione della scelta, ove le caratteristiche tecniche fossero
differenti.
Capitolato descrittivo prestazionale – ALLESTIMENTO MUSEALE – Forniture con posa e servizi
Pagina 8
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate

Accessibilità, fruibilità e messa in sicurezza dei dispositivi: tutti i dispositivi e pannelli, dovranno essere realizzati ad
arte garantendo sia la sicurezza di persone che degli impianti. I visitatori (disabili, bambini, anziani, etc.) non rischino di
inciampare né rovesciare i dispositivi e comunque non siano esposti a subire danni.
 Marchi: nel presente documento, per il solo scopo di computo metrico e di analisi progettuale, sono stati riportati nel
dettaglio i dispositivi ed apparati ritenuti ottimali per l’allestimento museale: i dispositivi ed apparati (HW / SW) citati non
costituiscono vincolo per i proponenti che potranno proporre tecnologie di marchi diversi garantendo tuttavia il risultato
atteso nonché la qualità e le prestazioni di quanto sarà istallato e configurato (incluso il ricambio delle parti consumabili).
 Tunnel: Le stanze da 0 a 4 della SEZIONE 1 sono anche riferite come Tunnel (T0 o ingresso, T1, T2, T3, T4).
Lavorazioni e opere in cantiere: tutte le lavorazioni di cantiere dovranno essere eseguite nel pieno rispetto delle strutture e delle
attrezzature presenti negli spazi di movimento e lavoro. Devono essere adottate tutte le necessarie precauzioni per non arrecare
danno alcuno alle strutture, agli allestimenti, alle attrezzature, agli impianti e a tutto quant’altro presente nell’edificio. Sarà cura
dell’appaltatore lo smaltimento degli imballaggi degli sfridi e di tutto il materiale di risulta prodotto in fase di lavorazione. Sono a
carico dell’appaltatore le pulizie finali degli spazi oggetto di intervento. Al termine dei lavori lo stato dei luoghi dovrà essere
corrispondente a quello iniziale fatte salve le opere contemplate dal presente capitolato. Le aree oggetto di lavorazione dovranno
essere opportunamente delimitate e chiuse con opere provvisionali in grado di impedire l’accesso ai non addetti ai lavori. La
Provincia non si assume alcuna responsabilità in merito alla mancata custodia degli apparati durante la messa in opera
degli stessi. Si ricorda che l’intera struttura è protetta da allarme con combinatore telefonico, ma che durante i fine
settimana e nei giorni festivi risulta aperta alle visite (vedere gli orari sul seguente sito
http://www.monasterodicairate.it/contatti/)
ART.4 DETTAGLIO DELLE STANZE: IL MONASTERO DELLE APPARIZIONI
ART.4.1 SEZIONE 1 - Stanza 0: Passerella prima del tunnel
Introduzione alla Stanza
La SEZIONE 1- Stanza 0 è l’ingresso al tunnel del tempo. Da esso inizia la passerella che attraversa le stanze da 1 a 4. Sulla parete
di ingresso alle stanze verrà proiettata con l’uso di due proiettori, una grande rappresentazione di Giustiniano, altri mosaici da
Ravenna ed immagini in sequenza per un intervallo di circa due minuti. L’accesso alla visita nel tunnel sarà regolamentata dalla
presenza di luci STOP and GO presenti nello spazio T0. Nell’attesa scorre la sequenza di immagini e scritte dello spazio T0.
Capitolato descrittivo prestazionale – ALLESTIMENTO MUSEALE – Forniture con posa e servizi
Pagina 9
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
Impiantistica multimediale
All’interno della SEZIONE 1- Stanza 0 debbono essere istallati appositi spazi di proiezione di contenuti visuali che richiamano
rappresentazioni del relativa all’impero Bizantino. Quest’area opera in modalità ‘semaforo’: i visitatori non si annoiano mentre
vedono le proiezioni sulla parete e sono introdotti al tunnel del tempo già con una percezione emotiva di curiosità. Sono previsti i
seguenti dispositivi:
o
Sistema per video proiezione su pareti (IW): Videoproiezione a soffitto che proietta su parete a doppia altezza. Le
componenti principali dell’istallazione includono:
 Tipologia e numero dei proiettori: n° 2 proiettori passivi (con opzioni edge-blending).
 Collocazione proiettori: a parete mediante apposite staffe tassellate a muro
 Controllo dei proiettori effettuato attraverso n°1 PC (un PC controlla due proiettori).
 Sonoro: previsto.
 Ciascun proiettore assieme al PC andranno posti in contenitori di protezione antifurto.
 Hub: n°1 Hub o scheda video con doppia uscita sono necessarie al PC per controllare due proiettori.
 Cablaggio elettrico e staffe di sostegno necessario (vedasi dettaglio nella scheda generale)
Contenuti
La ditta aggiudicatrice dovrà concordare con la direzione scientifica tempi e metodi per l’esecuzione e l’integrazione e attivazione di
tutti i contenuti multimediali. La messa in opera dei contenuti sarà a carico della ditta aggiudicatrice.
o Proiettore-1 e 2/PC (sulla parete dx): verrà proiettata con l’uso di due proiettori, una grande rappresentazione di
Giustiniano ed altre immagini tematicamente correlate: scritte di benvenuto, cenni sui contenuti del percorso grande
immagine Giustiniano, altri mosaici da Ravenna. Circa 10-12 immagini per un totale di 2 minuti.
o Diffusore audio-1/PC-1: Musiche. no commento parlato/solo sottofondo leggero tipo tappeto musicale (musica antica).
Componenti
Si richiede che la strumentazione che verrà installata sia caratterizzata da bassa manutenzione e di ridurre al massimo la varietà
della strumentazione per semplificare la gestione da parte del personale addetto.
L’elenco dettagliato dei componenti e le specifiche analitiche degli stessi sono riportati nel computo metrico estimativo
(elaborato D), nell’elenco prezzi unitari e analisi prezzi (elaborato C).
Capitolato descrittivo prestazionale – ALLESTIMENTO MUSEALE – Forniture con posa e servizi
Pagina 10
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
ART.4.2 SEZIONE 1- Stanza 1: Stanza del Tardo antico
Introduzione alla Stanza
L’ala nord del primo piano del monastero ospiterà un allestimento fortemente emozionale. Nella sequenza di ambienti attraversati
dalla rampa sollevata, realizzata durante gli ultimi restauri, saranno allestite proiezioni finalizzate a coinvolgere il visitatore negli
orizzonti temporali. Un tunnel temporale che, come una macchina del tempo, riporterà il visitatore nel passato.
Ai lati della passerella esistente saranno montati degli schermi retroproiettati con un inclinazione di circa 60° sull’orizzontale inseriti
in apposite strutture in cartongesso che enfatizzino l’effetto della galleria. Gli schermi saranno portati da un telaio in tubolare di
alluminio incernierato superiormente così da poter essere sollevato per consentire l’accesso al vano tecnico retrostante ove sono
collocate le apparecchiature elettroniche. In corrispondenza degli angoli superiori saranno anche montati due pistoni a gas per
assistere il sollevamento dello schermo. Nel pannello in cartongesso sottostante allo schermo, sarà ricavato uno sportello removibile
in corrispondenza del varco nel parapetto della passerella per consentire l’accesso all’aera dietro allo schermo contestualmente al
sollevamento di quest’ultimo. Questo sportello, a filo del cartongesso laterale, sarà presente in tutti i pannelli e sarà realizzato in
maniera tale da risultare amovibile solo a schermo sollevato mediante un sistema di aggancio al telaio portante in alluminio.
La SEZIONE 1- Stanza 1 sarà tematicamente relativa all’epoca del tardoantico ed il dominio bizantino (mentre le successive sale
saranno relative a narrazioni sul altomedioevo e poi sul romanico).
Impiantistica multimediale
All’interno della SEZIONE 1- Stanza 1 debbono essere istallati appositi spazi di proiezione di contenuti visuali che richiamano
rappresentazioni del tardoantico e relative al dominio bizantino. Obiettivo di queste stazioni è la divulgazione culturale verso un
pubblico non specialistico ovvero, a carattere prevalentemente emozionale (famiglie, bambini, giovani). Sono previsti i seguenti
dispositivi:
o
Sistema per video proiezione su schermi (IW): Videoproiezione da terra retroproiettata sui fondali posti ai due lati della
passerella. Le componenti principali dell’istallazione includono:
 Tipologia e numero dei proiettori: n° 4 proiettori passivi (due per lato).
 Collocazione proiettori: a terra, sotto la quota della passerella (vedasi figura 6).
 Controllo dei proiettori effettuato attraverso n°2 PC (ciascun PC controlla due proiettori).
 Sonoro: sono previsti brani sonori emessi attraverso diffusori audio.
 Pannelli per retroproiezione delle dimensioni 300x270 cm (due teli per lato: vedasi figura 6 riquadri rossi).
 Ciascun proiettore assieme al PC andranno posti in un case di protezione antifurto sollevato da terra circa 20cm
Capitolato descrittivo prestazionale – ALLESTIMENTO MUSEALE – Forniture con posa e servizi
Pagina 11
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate






















Hub: n°2 Hub o due schede video con doppia uscita sono necessarie per ciascuno dei due PC per controllare
due proiettori.
Faretti di proiezione: numero (2) per la proiezione sulla pavimentazione di date e simboli. I faretti proietteranno
verso la pavimentazione immagini da diapositive GOBOS: tali immagini alfanumeriche o figure, saranno definite
da linee guida del comitato scientifico.
Cablaggio elettrico necessario.
n.2 - TELAIO IN TUBOLARI DI ALLUMINIO opportunamente dimensionato PER APPOGGIO TELO PER
RETROPROIEZIONE così come identificato nelle tavole progettuali incernierato alla struttura portante realizzata
in acciaio, con opportuni pistoni (vedi particolari in tav. B.01.d);
n.2 - Installazione multimediale così come identificata nelle tavole progettuali (vedi particolari in tav. B.01.d),
composta da adeguati rinforzi in corrispondenza del telaio per il telo da retroproiezione apribile per
manutenzione, incluso supporto specifico per il videoproiettore in acciaio, eseguita con elementi a C/U di seguito
descritti, composta da:
• LASTRE DI GESSO RIVESTITO
tipo GYPROC FIRELINE 13 o equipollente (tipo F secondo UNI EN 520) da 12,5 mm di spessore nel numero di
2 lastre in Euroclasse A2-s1,d0 - classe di fumo F1 secondo AFNOR NF 16-101 e ISO5659-2.
• STRUTTURA METALLICA
La struttura portante sarà realizzata con montanti e correnti in acciaio zincato opportunamente dimensionati e
fissati alle murature esistenti con tasselli in dimensione e numero minimi e sufficienti a garantire le condizioni di
sicurezza . Il telaio perimetrale sarà isolato dalle murature esistenti e dal pavimento mediante nastro biadesivo di
spessore di 3,5 mm con funzione di isolamento acustico.
• tipo GYPROC GYPROFILE o equipollente con rivestimento organico privo di cromo, ECOLOGICO,
ANTICORROSIVO, DIELETTRICO, ANTIFINGERPRINT, composta da profili metallici in lamiera d'acciaio
zincato Z140 da 0,6 mm di spessore
• guide orizzontali ad U tipo GYPROFILE o equipollente da 75 mm posti ad interasse massimo di 500 mm.
• montanti verticali a C tipo GYPROFILE o equipollente da 75 mm, posti ad interasse massimo di 600 mm.
• NB : LA STRUTTURA NON POTRA’ ESSERE FISSATA MECCANICAMENTE A PAVIMENTO (IN QUANTO
PRESENTE RISCALDAMENTO A PAVIMENTO) NE’ A SOFFITTO IN QUANTO PRESENTI SOLAI STORICI IN
LEGNO. DETTA STUTTURA SARA’ QUINDI AUTOPORTANTE ED EVENTUALMENTE FISSATA
MECCANICAMENTE A PARETE.
• VITI
autoperforanti fosfatate tipo GYPROC o equipollenti poste ad interasse massimo di 250 mm
• STUCCHI E NASTRI DI RINFORZO
accessori tipo GYPROC o equipollente, per la stuccatura dei giunti, degli angoli e delle teste delle viti in modo da
ottenere una superficie pronta per la finitura.
La messa in opera avverrà nel rispetto della normativa UNI 11424:2011
• ELEMENTI DI FINITURA
è altresì compresa la stuccatura, la carteggiatura finale, una mano di fissativo e due mani a coprire di idropittura
acrilica in tinta da definire a cura della DL e del Comitato Scientifico, inclusa protezione delle superfici a terra e a
parete e la pulitura finale dei locali dove è prevista l’installazione.
• Nel fronte della struttura sarà praticata un’apertura rettangolare dimensionata in funzione del telaio per il telo da
retroproiezione apribile per manutenzione da inserire con bordi rifiniti.
Inclusa prestazione di grafico creativo ed ogni altro accessorio necessario per eseguire l'opera finita a perfetta
regola d'arte.
Capitolato descrittivo prestazionale – ALLESTIMENTO MUSEALE – Forniture con posa e servizi
Pagina 12
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
Figura 6: Impianto multimediale proiettivo ‘Il Monastero delle apparizioni: SEZIONE 1- Stanza 1, Stanza del
tardo antico.
Contenuti
o
o
o
o
o
Proiettore-1 e 2/PC-1: Immagini di Ravenna, Costantinopoli, guerra greco-gotica (soldato goto, soldato bizantino);
Proiettore-3 e 4/PC -2: Videoclip: un funzionario imperiale (dignitario) con berretto cammina e si volta verso il visitatore.
Diffusore audio-1/PC-1: Musiche.
Diffusore audio-2/PC-2: Audio sonori vari, voci.
Faretto-1-3: Proiezioni sulla pavimentazione: A terra date significative, simboli o immagini proiettati da faretti. i faretti
proietteranno verso la pavimentazione immagini da diapositive GOBOS: tali immagini alfanumeriche o figure, saranno
definite da linee guida del comitato scientifico. La proiezione dovrà seguire lo schema indicato in Figura 6.
Componenti
Si richiede che la strumentazione che verrà installata sia caratterizzata da a bassa manutenzione e di ridurre al massimo la varietà
della strumentazione per semplificare la gestione da parte del personale addetto.
L’elenco dettagliato dei componenti e le specifiche analitiche degli stessi sono riportati nel computo metrico estimativo
(elaborato D), nell’elenco prezzi unitari e analisi prezzi (elaborato C).
ART.4.3 SEZIONE 1 - Stanza 2: Stanza dell’alto medioevo (Arrivo dei Longobardi)
Introduzione alla Stanza
In seguito alla SEZIONE 1- Stanza 1 relativa all’epoca del tardoantico, il visitatore accede alla SEZIONE 1- Stanza 2, relativa all’alto
medioevo. Come per la SEZIONE 1- Stanza 1, la nuova stanza ospiterà un allestimento fortemente emozionale. Anche la SEZIONE
1- Stanza 2 è attraversata dalla rampa sollevata e, saranno allestite proiezioni finalizzate a coinvolgere il visitatore negli orizzonti
temporali. Vi sarà la continuazione del tunnel temporale che, come una macchina del tempo, riporterà il visitatore nel passato:
all’alto medioevo in Italia.
Capitolato descrittivo prestazionale – ALLESTIMENTO MUSEALE – Forniture con posa e servizi
Pagina 13
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
Impiantistica multimediale
All’interno della SEZIONE 1- Stanza 2 debbono essere istallati appositi spazi di proiezione di contenuti visuali che richiamano
rappresentazioni dell’alto medioevo. A continuazione della SEZIONE 1- Stanza 0, anche nella SEZIONE 1-Stanza 2 1’obiettivo è la
divulgazione culturale verso un pubblico non specialistico ovvero, a carattere prevalentemente emozionale (famiglie, bambini,
giovani). Sono previsti i seguenti dispositivi:
o Sistema per video proiezione su pareti (IW): Videoproiezione da terra retroproiettata sui fondali posti ai due lati della
passerella. Le componenti principali dell’istallazione includono:
 Tipologia e numero dei proiettori: n° 2 proiettori passivi (uno per lato rispetto alla passerella).
 Collocazione proiettori: a terra, sotto la quota della passerella (vedasi figura 8) sollevati da terra circa 20cm
 Controllo dei proiettori effettuato attraverso n°2 PC (ciascun PC controlla un proiettore).
 Sonoro: sono previsti brani sonori emessi attraverso diffusori audio.
 Telo per retroproiezione delle dimensioni 300x270 cm (due teli per lato: vedasi figura 8 aree evidenziate in
rosso).
 Ciascun proiettore assieme al PC andranno posti in un box di protezione antifurto.
 Faretti di proiezione: numero (2) per la proiezione sulla pavimentazione di date e simboli. I faretti proietteranno
verso la pavimentazione immagini da diapositive GOBOS: tali immagini alfanumeriche o figure, saranno definite
da linee guida del comitato scientifico.
 Cablaggio elettrico necessario (vedasi scheda componenti)
 n.2 - TELAIO IN TUBOLARI DI ALLUMINIO opportunamente dimensionato PER APPOGGIO TELO PER
RETROPROIEZIONE così come identificato nelle tavole progettuali incernierato alla struttura portante realizzata
in acciaio, con opportuni pistoni (vedi particolari in tav. B.01.d);
 n.2 - Installazione multimediale così come identificata nelle tavole progettuali (vedi particolari in tav. B.01.d),
composta da adeguati rinforzi in corrispondenza del telaio per il telo da retroproiezione apribile per
manutenzione, incluso supporto specifico per il videoproiettore in acciaio, eseguita con elementi a C/U di seguito
descritti, composta da:
 • LASTRE DI GESSO RIVESTITO
 tipo GYPROC FIRELINE 13 o equipollente (tipo F secondo UNI EN 520) da 12,5 mm di spessore nel numero di
2 lastre in Euroclasse A2-s1,d0 - classe di fumo F1 secondo AFNOR NF 16-101 e ISO5659-2.
 • STRUTTURA METALLICA
Capitolato descrittivo prestazionale – ALLESTIMENTO MUSEALE – Forniture con posa e servizi
Pagina 14
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate














La struttura portante sarà realizzata con montanti e correnti in acciaio zincato opportunamente dimensionati e
fissati alle murature esistenti con tasselli in dimensione e numero minimi e sufficienti a garantire le condizioni di
sicurezza . Il telaio perimetrale sarà isolato dalle murature esistenti e dal pavimento mediante nastro biadesivo di
spessore di 3,5 mm con funzione di isolamento acustico.
• tipo GYPROC GYPROFILE o equipollente con rivestimento organico privo di cromo, ECOLOGICO,
ANTICORROSIVO, DIELETTRICO, ANTIFINGERPRINT, composta da profili metallici in lamiera d'acciaio
zincato Z140 da 0,6 mm di spessore
• guide orizzontali ad U tipo GYPROFILE o equipollente da 75 mm posti ad interasse massimo di 500 mm.
• montanti verticali a C tipo GYPROFILE o equipollente da 75 mm, posti ad interasse massimo di 600 mm.
• NB : LA STRUTTURA NON POTRA’ ESSERE FISSATA MECCANICAMENTE A PAVIMENTO (IN QUANTO
PRESENTE RISCALDAMENTO A PAVIMENTO) NE’ A SOFFITTO IN QUANTO PRESENTI SOLAI STORICI IN
LEGNO. DETTA STUTTURA SARA’ QUINDI AUTOPORTANTE ED EVENTUALMENTE FISSATA
MECCANICAMENTE A PARETE.
• VITI
autoperforanti fosfatate tipo GYPROC o equipollenti poste ad interasse massimo di 250 mm
• STUCCHI E NASTRI DI RINFORZO
accessori tipo GYPROC o equipollente, per la stuccatura dei giunti, degli angoli e delle teste delle viti in modo da
ottenere una superficie pronta per la finitura.
La messa in opera avverrà nel rispetto della normativa UNI 11424:2011
• ELEMENTI DI FINITURA
è altresì compresa la stuccatura, la carteggiatura finale, una mano di fissativo e due mani a coprire di idropittura
acrilica in tinta da definire a cura della DL e del Comitato Scientifico, inclusa protezione delle superfici a terra e a
parete e la pulitura finale dei locali dove è prevista l’installazione.
• Nel fronte della struttura sarà praticata un’apertura rettangolare dimensionata in funzione del telaio per il telo da
retroproiezione apribile per manutenzione da inserire con bordi rifiniti.
Inclusa prestazione di grafico creativo ed ogni altro accessorio necessario per eseguire l'opera finita a perfetta
regola d'arte.
Figura 8: Impianto multimediale proiettivo ‘Il Monastero delle apparizioni: Sezione 1-Stanza 2, Stanza dell’alto
medioevo.
Capitolato descrittivo prestazionale – ALLESTIMENTO MUSEALE – Forniture con posa e servizi
Pagina 15
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
Contenuti
o
o
o
o
o
Proiettore-1/PC-1: immagini evocative relative ad arrivo dei Longobardi su carri (anche da film).
Proiettore-2/PC -2: immagini evocative relative ad arrivo dei Longobardi
Diffusore audio-1/PC-1: Voci e narrazioni.
Diffusore audio-2/PC-2: Audio sonori (rumori di carri, ferraglie), voci.
Faretto-1-3: Proiezioni sulla pavimentazione: A terra date significative, simboli o immagini proiettati da faretti. I faretti
proietteranno verso la pavimentazione immagini da diapositive GOBOS: tali immagini alfanumeriche o figure, saranno
definite da linee guida del comitato scientifico.
Componenti
Si richiede che la strumentazione che verrà installata sia caratterizzata da a bassa manutenzione e di ridurre al massimo la varietà
della strumentazione per semplificare la gestione da parte del personale addetto.
L’elenco dettagliato dei componenti e le specifiche analitiche degli stessi sono riportati nel computo metrico estimativo
(elaborato D), nell’elenco prezzi unitari e analisi prezzi (elaborato C).
ART.4.4 SEZIONE 1- Stanza 3: Stanza dell’ITALIA Longobarda
Introduzione alla Stanza
Alla SEZIONE 1- Stanza 2, relativa all’arrivo dei longobardi e al primo periodo dell’Italia longobarda (fine VI –VII) segue la SEZIONE
1- Stanza 3, dedicata all’Italia longobarda (VIII sec). Come per le precedenti stanze già attraversate (SEZIONE 1-Stanza 1 e
SEZIONE1-Stanza 2), la nuova stanza ospiterà un allestimento fortemente emozionale. Anche la SEZIONE 1- Stanza 3 è
attraversata dalla rampa sollevata e, saranno allestite proiezioni finalizzate a coinvolgere il visitatore negli orizzonti temporali. Vi sarà
la continuazione del tunnel temporale che, come una macchina del tempo, riporterà il visitatore nell’Italia longobarda.
Impiantistica multimediale
All’interno della SEZIONE 1- Stanza 3 debbono essere istallati appositi spazi di proiezione di contenuti visuali che richiamano
rappresentazioni l’arrivo dei Longobardi in Italia. A continuazione delle precedenti stanze (SEZIONE 1-Stanza 1 e SEZIONE1Stanza 2), anche nella SEZIONE 1- Stanza 3 1’obiettivo è la divulgazione culturale verso un pubblico non specialistico ovvero, a
carattere prevalentemente emozionale (in particolare: famiglie, bambini, giovani). Sono previsti i seguenti dispositivi:
o Sistema per video proiezione su schermi (IW): Videoproiezione da terra retroproiettata sui fondali posti ai due lati della
passerella. Le componenti principali dell’istallazione includono:
 Tipologia e numero dei proiettori: n° 2 proiettori passivi (uno per lato rispetto alla passerella).
 Collocazione proiettori: a terra, sotto la quota della passerella (vedasi figura 10).
 Controllo dei proiettori effettuato attraverso n°2 PC (ciascun PC controlla un proiettore).
Capitolato descrittivo prestazionale – ALLESTIMENTO MUSEALE – Forniture con posa e servizi
Pagina 16
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
























Sonoro: sono previsti brani sonori emessi attraverso diffusori audio.
Telo per retroproiezione delle dimensioni 300x270 cm (un telo per lato: vedasi figura 10 aree evidenziate in
rosso).
Ciascun proiettore assieme al PC andranno posti in un box di protezione antifurto sollevato da terra circa 20cm
Faretti di proiezione: numero (2) per la proiezione sulla pavimentazione di date e simboli. I faretti proietteranno
verso la pavimentazione immagini da diapositive GOBOS: tali immagini alfanumeriche o figure, saranno definite
da linee guida del comitato scientifico.
Cablaggio elettrico necessario (vedasi scheda componenti).
n.2 - TELAIO IN TUBOLARI DI ALLUMINIO opportunamente dimensionato PER APPOGGIO TELO PER
RETROPROIEZIONE così come identificato nelle tavole progettuali incernierato alla struttura portante realizzata
in acciaio, con opportuni pistoni (vedi particolari in tav. B.01.d);
n.2 - Installazione multimediale così come identificata nelle tavole progettuali (vedi particolari in tav. B.01.d),
composta da adeguati rinforzi in corrispondenza del telaio per il telo da retroproiezione apribile per
manutenzione, incluso supporto specifico per il videoproiettore in acciaio, eseguita con elementi a C/U di seguito
descritti, composta da:
• LASTRE DI GESSO RIVESTITO
tipo GYPROC FIRELINE 13 o equipollente (tipo F secondo UNI EN 520) da 12,5 mm di spessore nel numero di
2 lastre in Euroclasse A2-s1,d0 - classe di fumo F1 secondo AFNOR NF 16-101 e ISO5659-2.
• STRUTTURA METALLICA
La struttura portante sarà realizzata con montanti e correnti in acciaio zincato opportunamente dimensionati e
fissati alle murature esistenti con tasselli in dimensione e numero minimi e sufficienti a garantire le condizioni di
sicurezza . Il telaio perimetrale sarà isolato dalle murature esistenti e dal pavimento mediante nastro biadesivo di
spessore di 3,5 mm con funzione di isolamento acustico.
• tipo GYPROC GYPROFILE o equipollente con rivestimento organico privo di cromo, ECOLOGICO,
ANTICORROSIVO, DIELETTRICO, ANTIFINGERPRINT, composta da profili metallici in lamiera d'acciaio
zincato Z140 da 0,6 mm di spessore
• guide orizzontali ad U tipo GYPROFILE o equipollente da 75 mm posti ad interasse massimo di 500 mm.
• montanti verticali a C tipo GYPROFILE o equipollente da 75 mm, posti ad interasse massimo di 600 mm.
• NB : LA STRUTTURA NON POTRA’ ESSERE FISSATA MECCANICAMENTE A PAVIMENTO (IN QUANTO
PRESENTE RISCALDAMENTO A PAVIMENTO) NE’ A SOFFITTO IN QUANTO PRESENTI SOLAI STORICI IN
LEGNO. DETTA STUTTURA SARA’ QUINDI AUTOPORTANTE ED EVENTUALMENTE FISSATA
MECCANICAMENTE A PARETE.
• VITI
autoperforanti fosfatate tipo GYPROC o equipollenti poste ad interasse massimo di 250 mm
• STUCCHI E NASTRI DI RINFORZO
accessori tipo GYPROC o equipollente, per la stuccatura dei giunti, degli angoli e delle teste delle viti in modo da
ottenere una superficie pronta per la finitura.
La messa in opera avverrà nel rispetto della normativa UNI 11424:2011
• ELEMENTI DI FINITURA
è altresì compresa la stuccatura, la carteggiatura finale, una mano di fissativo e due mani a coprire di idropittura
acrilica in tinta da definire a cura della DL e del Comitato Scientifico, inclusa protezione delle superfici a terra e a
parete e la pulitura finale dei locali dove è prevista l’installazione.
• Nel fronte della struttura sarà praticata un’apertura rettangolare dimensionata in funzione del telaio per il telo da
retroproiezione apribile per manutenzione da inserire con bordi rifiniti.
Inclusa prestazione di grafico creativo ed ogni altro accessorio necessario per eseguire l'opera finita a perfetta
regola d'arte.
Contenuti
o
o
o
o
o
Proiettore-1/PC-1: immagini evocative
Proiettore-2/PC -2: videoclip
Diffusore audio-1/PC-1: Musiche.
Diffusore audio-2/PC-2: Audio sonori (persone), voci.
Faretto-1-3: Proiezioni sulla pavimentazione: A terra date significative, simboli o immagini proiettati da faretti. I faretti
proietteranno verso la pavimentazione immagini da diapositive GOBOS: tali immagini alfanumeriche o figure, saranno
definite da linee guida del comitato scientifico.
Capitolato descrittivo prestazionale – ALLESTIMENTO MUSEALE – Forniture con posa e servizi
Pagina 17
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
Figura 10: Impianto multimediale proiettivo ‘Il Monastero delle apparizioni: SEZIONE 1-Stanza 3, Stanza
dell’Italia longobarda
Componenti
Si richiede che la strumentazione che verrà installata sia caratterizzata da a bassa manutenzione e di ridurre al massimo la varietà
della strumentazione per semplificare la gestione da parte del personale addetto.
L’elenco dettagliato dei componenti e le specifiche analitiche degli stessi sono riportati nel computo metrico estimativo
(elaborato D), nell’elenco prezzi unitari e analisi prezzi (elaborato C).
ART.4.5 SEZIONE 1- Stanza di passaggio
Introduzione alla Stanza
Spazio luminoso di passaggio che permette l’accesso alla Stanza 4 del Tunnel ma anche l’uscita dei visitatori dal Museo delle
Archeoscienze verso il chiostro.
Sarà allestito con un pannello retroilluminato con immagini che introdurranno i temi dell’impero Carolingio/Stanza 4.
Contenuti


Portale cassonato in due moduli delle dimensioni 3200 x 1200 per 1 pezzi e da 550 x 1500 per 1 pezzo (o altra
composizione) realizzato in acrilico estruso opalino spessore 4 mm con decorazione adesiva e illuminazione interna
diffusa a led.
Montaggio delle grafiche secondo le indicazioni e le linee guida espressive indicate dalla direzione scientifica.
Componenti
L’elenco dettagliato dei componenti e le specifiche analitiche degli stessi sono riportati nel computo metrico estimativo
(elaborato D), nell’elenco prezzi unitari e analisi prezzi (elaborato C).
Capitolato descrittivo prestazionale – ALLESTIMENTO MUSEALE – Forniture con posa e servizi
Pagina 18
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
Figura 12: sezione, sala di passaggio (SEZIONE 1)
ART.4.6 SEZIONE 1- Stanza 4: Stanza dell’impero Carolingio
Introduzione alla Stanza
La SEZIONE 1- Stanza 4 è l’ultima stanza del tunnel del tempo. E’ anche l’ultima di ambienti attraversati dalla rampa sollevata.
Questa stanza termina il tunnel temporale che, come una macchina del tempo, porta virtualmente i visitatori nel passato. La
Capitolato descrittivo prestazionale – ALLESTIMENTO MUSEALE – Forniture con posa e servizi
Pagina 19
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
SEZIONE 1- Stanza 4 sarà tematicamente relativa all’epoca dell’impero Carolingio.
Impiantistica multimediale
All’interno della SEZIONE 1- Stanza 4 debbono essere istallati appositi spazi di proiezione di contenuti visuali che richiamano
rappresentazioni relative all’impero Carolingio a partire da Carlo Magno. Obiettivo di queste stazioni è la divulgazione culturale verso
un pubblico non specialistico ovvero, a carattere prevalentemente emozionale (come già detto per le precedenti stanze in particolare
per: famiglie, bambini, giovani). Sono previsti i seguenti dispositivi:
o Sistema per video proiezione su schermi (IW): Videoproiezione da terra retroproiettata sui fondali posti ai due lati della
passerella. Le componenti principali dell’istallazione includono:
 Tipologia e numero dei proiettori: n° 4 proiettori passivi (due per lato).
 Collocazione proiettori: a terra, sotto la quota della passerella (vedasi figura 12).
 Controllo dei proiettori effettuato attraverso n°2 PC (ciascun PC controlla due proiettori).
 Sonoro: sono previsti brani sonori emessi attraverso diffusori audio.
 Telo per retroproiezione delle dimensioni 300x270 cm (due teli per lato: vedasi figura 12 aree evidenziate in
rosso).
 Ciascun proiettore assieme al PC andranno posti in contenitori di protezione antifurto sollevato da terra circa
20cm
 Hub: n°2 Hub o due schede video con doppia uscita sono necessarie per ciascuno dei due PC per controllare
due proiettori.
 Faretti di proiezione: numero (2) per la proiezione sulla pavimentazione di date e simboli. I faretti proietteranno
verso la pavimentazione immagini da diapositive GOBOS: tali immagini alfanumeriche o figure, saranno definite
da linee guida del comitato scientifico.
 Cablaggio elettrico necessario (vedasi scheda componenti)
 n.2 - TELAIO IN TUBOLARI DI ALLUMINIO opportunamente dimensionato PER APPOGGIO TELO PER
RETROPROIEZIONE così come identificato nelle tavole progettuali incernierato alla struttura portante realizzata
in acciaio, con opportuni pistoni (vedi particolari in tav. B.01.d);
 n.2 - Installazione multimediale così come identificata nelle tavole progettuali (vedi particolari in tav. B.01.d),
composta da adeguati rinforzi in corrispondenza del telaio per il telo da retroproiezione apribile per
manutenzione, incluso supporto specifico per il videoproiettore in acciaio, eseguita con elementi a C/U di seguito
descritti, composta da:
 • LASTRE DI GESSO RIVESTITO
Capitolato descrittivo prestazionale – ALLESTIMENTO MUSEALE – Forniture con posa e servizi
Pagina 20
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
















tipo GYPROC FIRELINE 13 o equipollente (tipo F secondo UNI EN 520) da 12,5 mm di spessore nel numero di
2 lastre in Euroclasse A2-s1,d0 - classe di fumo F1 secondo AFNOR NF 16-101 e ISO5659-2.
• STRUTTURA METALLICA
La struttura portante sarà realizzata con montanti e correnti in acciaio zincato opportunamente dimensionati e
fissati alle murature esistenti con tasselli in dimensione e numero minimi e sufficienti a garantire le condizioni di
sicurezza . Il telaio perimetrale sarà isolato dalle murature esistenti e dal pavimento mediante nastro biadesivo di
spessore di 3,5 mm con funzione di isolamento acustico.
• tipo GYPROC GYPROFILE o equipollente con rivestimento organico privo di cromo, ECOLOGICO,
ANTICORROSIVO, DIELETTRICO, ANTIFINGERPRINT, composta da profili metallici in lamiera d'acciaio
zincato Z140 da 0,6 mm di spessore
• guide orizzontali ad U tipo GYPROFILE o equipollente da 75 mm posti ad interasse massimo di 500 mm.
• montanti verticali a C tipo GYPROFILE o equipollente da 75 mm, posti ad interasse massimo di 600 mm.
• NB : LA STRUTTURA NON POTRA’ ESSERE FISSATA MECCANICAMENTE A PAVIMENTO (IN QUANTO
PRESENTE RISCALDAMENTO A PAVIMENTO) NE’ A SOFFITTO IN QUANTO PRESENTI SOLAI STORICI IN
LEGNO. DETTA STUTTURA SARA’ QUINDI AUTOPORTANTE ED EVENTUALMENTE FISSATA
MECCANICAMENTE A PARETE.
• VITI
autoperforanti fosfatate tipo GYPROC o equipollenti poste ad interasse massimo di 250 mm
• STUCCHI E NASTRI DI RINFORZO
accessori tipo GYPROC o equipollente, per la stuccatura dei giunti, degli angoli e delle teste delle viti in modo da
ottenere una superficie pronta per la finitura.
La messa in opera avverrà nel rispetto della normativa UNI 11424:2011
• ELEMENTI DI FINITURA
è altresì compresa la stuccatura, la carteggiatura finale, una mano di fissativo e due mani a coprire di idropittura
acrilica in tinta da definire a cura della DL e del Comitato Scientifico, inclusa protezione delle superfici a terra e a
parete e la pulitura finale dei locali dove è prevista l’installazione.
• Nel fronte della struttura sarà praticata un’apertura rettangolare dimensionata in funzione del telaio per il telo da
retroproiezione apribile per manutenzione da inserire con bordi rifiniti.
Inclusa prestazione di grafico creativo ed ogni altro accessorio necessario per eseguire l'opera finita a perfetta
regola d'arte.
Capitolato descrittivo prestazionale – ALLESTIMENTO MUSEALE – Forniture con posa e servizi
Pagina 21
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
Figura 14: Impianto multimediale proiettivo ‘Il Monastero delle apparizioni: SEZIONE 1-Stanza 4, Stanza
Impero Carolingio.
Contenuti
o
o
o
o
o
Proiettore-1 e 2/PC-1 (sulla parete dx): immagini relative alla potenza e alle dimensioni dell’Impero (cartine ecc., statua
equestre di Carlo Magno);
Proiettore-3 e 4/PC -2 (sulla parete sin) personaggio in movimento
Diffusore audio-1/PC-1: Musiche.
Diffusore audio-2/PC-2: Audio sonori vari, voci.
Faretto-1-3: Proiezioni sulla pavimentazione: A terra date significative, simboli o immagini proiettati da faretti. I faretti
proietteranno verso la pavimentazione immagini da diapositive GOBOS: tali immagini alfanumeriche o figure, saranno
definite da linee guida del comitato scientifico.
Componenti
Si richiede che la strumentazione che verrà installata sia caratterizzata da a bassa manutenzione e di ridurre al massimo la varietà
della strumentazione per semplificare la gestione da parte del personale addetto.
L’elenco dettagliato dei componenti e le specifiche analitiche degli stessi sono riportati nel computo metrico estimativo
(elaborato D), nell’elenco prezzi unitari e analisi prezzi (elaborato C).
ART.4.7 SEZIONE 1- Stanza 5: Stanza delle apparizioni
Introduzione alla Stanza
Il filo conduttore della narrazione dei vari periodi storici nel percorso multimediale e costituito dai risultati dello scavo archeologico
dell’edificio messi in relazione con gli eventi ed i personaggi principali della storia. L’idea fondante e l’obiettivo del progetto per tutte
le sezioni e di far viaggiare il visitatore, tramite immagini, testi e suoni, nel tempo e nella storia. La narrazione della sezione in cui è
compresa l’ologramma sarà caratterizzata sinteticamente, come segue:
Capitolato descrittivo prestazionale – ALLESTIMENTO MUSEALE – Forniture con posa e servizi
Pagina 22
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
 L’ala nord del primo piano del monastero ospiterà un allestimento fortemente emozionale. Nella sequenza di ambienti
attraversati dalla rampa sollevata, realizzata durante gli ultimi restauri, saranno allestite proiezioni finalizzate a coinvolgere il
visitatore in un tunnel temporale che, come una macchina del tempo, riporterà il visitatore nel passato tramite immagini e suoni.
 L’Italia longobarda
 Carlo Magno e l’impero carolingio
 Sala delle apparizioni
Al termine del tunnel del tempo, attraversato quello che potrebbe essere definito un riepilogo e sintesi storica fatta di racconti
multimediali (immagini, brani audio e video, proiezioni di date etc.), il visitatore accede finalmente alla sala maggiormente stimolante
dal punto di vista emotivo: l’ampio spazio della sala verrà sfruttato per due racconti: una proiezione ologramma – OL) e una di realtà
immersiva passiva ottenuta con tre proiettori controllati da un server centrale su schermo semicircolare inferiore a 180°.
Nella SEZIONE 1- Stanza 5 verranno proiettati video 2/3D che raffigureranno il colloquio fra cavaliere e dama Ildegarda/Manigunda
e l’incontro fra Barbarossa e la badessa Daria del monastero di Cairate. L’effetto realistico della raffigurazione immersiva
costituiscono l’obiettivo di questa sala.
Figura 15: Planimetria ‘Il Monastero delle apparizioni: SEZIONE 1-Stanza 5, Stanza delle apparizioni. Si noti in
evidenza la posizione della componente 3D LIVE e l’ologramma –OL).
Impiantistica multimediale
All’interno della SEZIONE 1- Stanza 5 sono previste soluzioni particolarmente spettacolari: uno di proiezione passiva su schermo di
curvatura inferiore a 180° ed uno spazio con proiezione passiva di tipo ologramma – OL. A continuazione delle precedenti stanze
(SEZ1- Stanze 1, 2, 3, 4), anche nella SEZIONE 1- Stanza 5, 1’obiettivo è la divulgazione culturale verso un pubblico non
specialistico ovvero, a carattere prevalentemente emozionale (in particolare: famiglie, bambini, giovani) con un ambiente ad effetti
speciali. Nella SEZIONE 1- Stanza 5 sono previsti due ambienti: uno con spazio a proiezione multipla su superficie cilindrica 3D
LIVE (realtà immersiva), il secondo attraverso proiezioni ologrammatiche.
Capitolato descrittivo prestazionale – ALLESTIMENTO MUSEALE – Forniture con posa e servizi
Pagina 23
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
ART.4.7.1 Videoproiezione 3D LIVE immersiva su schermo curvo
Lo scopo del sistema è la riproduzione in uno spazio fisico di grandi dimensioni e di forma cilindrica per la proiezione di contenuti
digitali ad alta definizione al fine di rendere l’esperienza coinvolgente ed efficace tramite un insieme di videoproiettori che operano in
maniera sincrona e parzialmente sovrapposta (continuità dei bordi).
Sono previsti i seguenti dispositivi:
 Schermo curvo con curvatura inferiore a 180°: cm.600x250 - Schermo superficie avente curvatura inferiore a 180° con
telaio in alluminio autoportante
 Proiettore: n° 3 proiettori dotati di EDGE-BLENDING, ciascuno con un angolo di copertura minimo di 100°(incluso la parte
di sovrapposizione delle proiezioni)
 Sostegni del tipo a soffitto per proiettori con attacco VESA da fissare all’orditura esistente della copertura
 Sonoro Dolby Surround: sono previsti brani sonori emessi attraverso diffusori audio.
 Server gestione proiezioni: n° 1 server con una scheda video per tre uscite (ai tre proiettori).
 Software di sincronizzazione proiettori e di correzione angolare dei proiettori
 Cablaggio elettrico necessario (vedasi scheda componenti)
 Sistemi di protezione antifurto (sia per i proiettori che per gli altri dispositivi istallati)
 Pannellatura in cartongesso per il raccordo tra lo schermo curvo e l’ambiente dell’ologramma, così come
identificata nelle tavole progettuali (Cg1.5.1), composta da adeguati rinforzi in corrispondenza della curvatura dello
schermo per video immersivo, eseguita con elementi a C/U di seguito descritti, composta da:
 • LASTRE DI GESSO RIVESTITO
 tipo GYPROC FIRELINE 13 o equipollente (tipo F secondo UNI EN 520) da 12,5 mm di spessore nel numero di 2 lastre in
Euroclasse A2-s1,d0 - classe di fumo F1 secondo AFNOR NF 16-101 e ISO5659-2.
 • STRUTTURA METALLICA
 La struttura portante sarà realizzata con montanti e correnti in acciaio zincato opportunamente dimensionati e fissati alle
murature esistenti con tasselli in dimensione e numero minimi e sufficienti a garantire le condizioni di sicurezza . Il telaio
perimetrale sarà isolato dalle murature esistenti e dal pavimento mediante nastro biadesivo di spessore di 3,5 mm con
funzione di isolamento acustico.
 • tipo GYPROC GYPROFILE o equipollente con rivestimento organico privo di cromo, ECOLOGICO, ANTICORROSIVO,
DIELETTRICO, ANTIFINGERPRINT, composta da profili metallici in lamiera d'acciaio zincato Z140 da 0,6 mm di spessore
 • guide orizzontali ad U tipo GYPROFILE o equipollente da 75 mm posti ad interasse massimo di 500 mm.
 • montanti verticali a C tipo GYPROFILE o equipollente da 75 mm, posti ad interasse massimo di 600 mm.
 • NB : LA STRUTTURA NON POTRA’ ESSERE FISSATA MECCANICAMENTE A PAVIMENTO (IN QUANTO
PRESENTE RISCALDAMENTO A PAVIMENTO) NE’ A SOFFITTO IN QUANTO PRESENTI SOLAI STORICI IN LEGNO.
DETTA STUTTURA SARA’ QUINDI AUTOPORTANTE ED EVENTUALMENTE FISSATA MECCANICAMENTE A
PARETE.
 • VITI
 autoperforanti fosfatate tipo GYPROC o equipollenti poste ad interasse massimo di 250 mm
 • STUCCHI E NASTRI DI RINFORZO
 accessori tipo GYPROC o equipollente, per la stuccatura dei giunti, degli angoli e delle teste delle viti in modo da ottenere
una superficie pronta per la finitura.
 La messa in opera avverrà nel rispetto della normativa UNI 11424:2011
 • ELEMENTI DI FINITURA
 è altresì compresa la stuccatura, la carteggiatura finale, una mano di fissativo e due mani a coprire di idropittura acrilica in
tinta da definire a cura della DL e del Comitato Scientifico, inclusa protezione delle superfici a terra e a parete e la pulitura
finale dei locali dove è prevista l’installazione.
 Inclusa prestazione di grafico creativo ed ogni altro accessorio necessario per eseguire l'opera finita a perfetta regola
d'arte.
 l’ologramma è oggetto della presente gara così come il raccordo tra le due stazioni espositive;
 Nota: l’ambiente circostante sarà oscurato tramite pellicole oscuranti.
La tecnologia risulta trasparente rispetto alle esigenze ed ai comportamenti degli utenti e fornirà un supporto immersivo pienamente
coinvolgente ed affascinante.
Il sistema dovrà consentire delle videoproiezioni che operino su superficie cilindrica di grandi dimensioni. L’effetto sarà ottenuto
utilizzando tre videoproiettori sincronizzati che dovranno gestire in maniera automatica le sovrapposizioni delle immagini di ciascuno
(EDGE-BLENDING con overlapping in real time). Il sistema sarà organizzato attraverso proiezioni di tipo diretto, in modalità passiva.
I proiettori dovranno disporre di tecnologia di EDGE-BLENDING e di controllo di distorsione geometrica (WARPPING) per consentire
un’esperienza visiva realmente immersiva.
 Il filmato sarà prodotto e fornito da altra ditta incaricata con la quale dovranno essere presi contatti per concordare le
caratteristiche video /audio richieste dalla strumentazione fornita.
Capitolato descrittivo prestazionale – ALLESTIMENTO MUSEALE – Forniture con posa e servizi
Pagina 24
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
Figura 16: Impianto multimediale proiettivo ‘Il Monastero delle apparizioni: SEZIONE 1- Stanza 5, Stanza delle
apparizioni.
Esempio di impianto multimediale proiettivo realizzato per il Padiglione del Kazakistan a Milano Expo 2015
Capitolato descrittivo prestazionale – ALLESTIMENTO MUSEALE – Forniture con posa e servizi
Pagina 25
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
Contenuti
Filmati cinematografici con caratteristiche idonee alla proiezione su schermo 3D LIVE immersivo (schermo curvo), visitatori in piedi.
Di questo vi chiederei anche uno schema di sala e di componenti/dispositivi che sono necessari per la messa in opera:
 Primo filmato:
o Conversazione tra una donna nobile e un cavaliere longobardo.
o Ambientazione: interno di chiesa o altro ambiente da definire (resa 3D, fondale neutro, schematica
ambientazione architettonica)
o Tempo: circa 1 o 2 minuti.
 Secondo filmato:
o Conversazione fra imperatore e monaca.
o Ambiente: interno di una sala del monastero romanico da definire (resa 3D, fondale neutro, schematica
ambientazione architettonica).
o Tempo: circa 1 o 2 minuti.
Componenti
Si richiede che la strumentazione che verrà installata sia caratterizzata da bassa manutenzione e di ridurre al massimo la varietà
della strumentazione per semplificare la gestione da parte del personale addetto.
L’elenco dettagliato dei componenti e le specifiche analitiche degli stessi sono riportati nel computo metrico estimativo
(elaborato D), nell’elenco prezzi unitari e analisi prezzi (elaborato C).
Figura 17: Impianto multimediale proiettivo ‘Il Monastero delle apparizioni: SEZIONE 1- Stanza 5, Stanza delle
apparizioni.
Capitolato descrittivo prestazionale – ALLESTIMENTO MUSEALE – Forniture con posa e servizi
Pagina 26
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
ART.4.7.2 Ologramma
Impianti e caratteristiche
Si richiede che l’istallazione dell’Ologramma rispetti le regole generali valide per tutto il progetto multimediale del museo:
 Illuminotecnica: La stanza in cui si prevede anche la presenza dell’Ologramma sarà parzialmente oscurata con pellicole
trasparenti con un passaggio di luce graduato a seconda delle necessità in base all’esposizione delle stesse. Dette
pellicole oscuranti non sono inserite nella base d’appalto e saranno applicate a cura della stazione appaltante garantendo
un livello di almeno 5 lux per sala.
 Apparati: Si richiede che la strumentazione che verrà installata sia caratterizzata da a bassa manutenzione e di ridurre al
massimo la varietà della strumentazione per semplificare la gestione da parte del personale addetto.
 Allestimenti: tutte le strutture di allestimento (pannelli, schermi di proiezione etc.) dovranno essere realizzati in materiali
caratterizzati da una classe di resistenza al fuoco pari a 0 o 1.
 Flussi: L’istallazione, prima del termine dei collaudi dovrà essere attrezzata di manuali con la descrizione dei flussi
operativi (accensione apparati, interventi base, spegnimento apparati, manutenzione, copia delle licenze software).
 Contenuti: tutti i contenuti autoriali, ove non diversamente specificato, sono esclusi dall’appalto. Tali contenuti saranno
forniti dalla direzione scientifica per lo sviluppo dei prodotti multimediali nei tempi programmati. Tutti i prodotti video e
multimediali saranno invece, a cura della ditta aggiudicataria nelle modalità e forme stabilite dalla direzione scientifica.
Essi saranno inclusi nel piano di collaudo di corretto funzionamento delle apparecchiature previste ed installate. La ditta
aggiudicatrice dovrà concordare con la direzione scientifica tempi e metodi per l’integrazione, adattamento, presentazione
ed attivazione di tutti i contenuti multimediali. La messa in opera dei contenuti sarà pertanto a carico della ditta
aggiudicataria che dovrà comporre i contenuti multimediali e dovrà integrarli e realizzarli anche graficamente per la
migliore resa e fruizione seguendo la narrazione e le linee guida espressive della direzione scientifica. Tutti i contenuti
dovranno essere forniti in formati e risoluzione indicati ed approvati dalla direzione scientifica.
 Multilinguismo: Ogni istallazione contenutistica o software deve poter essere fruibile in modalità italiano/inglese (questo è
particolarmente richiesto per le interfacce di fruizione).
 Garanzia impianti multimediali: la durata delle garanzie dei singoli dispositivi deve essere non inferiore a 24 mesi, per
tutti gli impianti che verranno istallati.
 Software ed Hardware: poiché la scelta dei dispositivi hardware non è prescindibile in generale dai componenti software
(ad esempio per i tavoli interattivi il software base di riconoscimento è preinstallato o fornito con il dispositivo hardware;
similmente per il controllo dei proiettori non può avvenire senza un software di gestione configurato per la specifica
istallazione, etc.) il presente capitolato prevede che la ditta aggiudicataria fornisca gli impianti assieme alle soluzioni
software per la fruizione e gestione dei contenuti (vedasi sopra).
 Accessibilità, fruibilità e messa in sicurezza dei dispositivi: tutti i dispositivi e pannelli, dovranno essere realizzati ad
arte garantendo sia la sicurezza di persone che degli impianti. I visitatori (disabili, bambini, anziani, etc.) non rischino di
inciampare né rovesciare i dispositivi e comunque non siano esposti a subire danni.
 Stanza dell’ologramma: il visitatore accede alla sala delle “apparizioni”, l’ampio spazio della sala verrà sfruttato per una
proiezione olografica che raffigurerà il colloquio fra un cavaliere longobardo e la dama Ildegarda/Manigunda.
 Configurazione software di gestione presso la cabina di regia: la regia dei dispositivi dell’impianto di ologramma, verrà
interamente gestita, monitorata e distribuita da un unico punto di controllo, gestibile anche remotamente. La cabina di
regia non è oggetto del presente invito mentre la configurazione del software di gestione da cabina di regia è oggetto a
carico della ditta vincitrice. Infatti è a carico della ditta vincitrice abilitare il personale del museo a svolgere tutte le attività di
gestione da remoto.
Sistema di proiezione olografica
La tecnologia olografica di proiezione verrà sfruttata per creare apparizioni di personaggi storici in scala 1:1 e per una narrazione di
tipo realistica. Lo scopo dell’ologramma è la riproduzione in uno spazio fisico reale di figure parlanti. La presentazione deve
consentire una visualizzazione tridimensionale molto realistica con personaggi parlanti, precedentemente ripresi tramite video
registrazione, presenti nell’ambiente e non proiettati più sulle pareti. La soluzione realizzata non deve richiedere il ricorso da parte
dei visitatori di occhiali per la visualizzazione 3D né ad altro strumento aggiuntivo. Si richiede in particolare che la riproduzione in
ologramma del soggetto sia a grandezza naturale.
Poiché non esiste un formato standardizzato per le proiezioni ologrammatiche bensì, soluzioni ‘su misura’, questa istallazione dovrà
essere elaborata dalle ditte proponenti con dettagli tecnici delle loro soluzioni in termini di istallazione, configurazione, espressione
visuale (tramite esempi video di istallazioni già realizzate, dimensioni delle proiezioni configurabili, lista dei punti di forza della
tecnologia usata, reperibilità dei pezzi di ricambio ed aggiornamenti/upgrading futuri), peraltro dovranno fornire garanzie sulla
reperibilità dei pezzi di ricambio e di sostituzione per le componenti di maggior usurabilità, più fragili o consumabili (lambpage).
Capitolato descrittivo prestazionale – ALLESTIMENTO MUSEALE – Forniture con posa e servizi
Pagina 27
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate







Impianto ologramma e proiettori: per la creazione (proiezione 3D) ologramma con personaggi in scala 1:1 inclusivo di
schermi olografici 3D, proiettori e fari
Sonoro Dolby Surround: sono previsti brani sonori emessi attraverso diffusori audio.
PC gestione proiezioni con:
o Schede video idonee
o Scheda ETHERNET e WiFi, per il controllo e gestione remoti
o Software di gestione della proiezione (software locale su PC e software di controllo remoto da cabina di regia).
o Sistemi e sensori: sensori di rilevamento di pubblico nelle adiacenze dell’istallazione (dist. 1,5mt), per
attivare/disattivare le proiezioni in presenza di pubblico
Sostegni e strutture
o Sistemi di sicurezza: antiurto, caduta, furti, danneggiamenti
o Volume occupato dagli apparati: 3x3x3 mt
o Tendaggi e strutture scenografiche aventi classi di reazione al fuoco comunque non superiore a 1 (e con
omologazioni CSE RF 1/75 O CSE RF2/75 E CSE RF 3/77CSE ED 4/83).
o Spazio scenico per la proiezione olografica Pannellatura in cartongesso a definizione dello spazio
d’ambientazione dell’ologramma realizzata così come identificata nelle tavole progettuali (Cg1.5.1), composta da
adeguati rinforzi, eseguita con elementi a C/U di seguito descritti, composta da:
 • LASTRE DI GESSO RIVESTITO
 tipo GYPROC FIRELINE 13 o equipollente (tipo F secondo UNI EN 520) da 12,5 mm di spessore nel numero
di 2 lastre in Euroclasse A2-s1,d0 - classe di fumo F1 secondo AFNOR NF 16-101 e ISO5659-2.
 • STRUTTURA METALLICA
 La struttura portante sarà realizzata con montanti e correnti in acciaio zincato opportunamente dimensionati
e fissati alle murature esistenti con tasselli in dimensione e numero minimi e sufficienti a garantire le
condizioni di sicurezza . Il telaio perimetrale sarà isolato dalle murature esistenti e dal pavimento mediante
nastro biadesivo di spessore di 3,5 mm con funzione di isolamento acustico.
 • tipo GYPROC GYPROFILE o equipollente con rivestimento organico privo di cromo, ECOLOGICO,
ANTICORROSIVO, DIELETTRICO, ANTIFINGERPRINT, composta da profili metallici in lamiera d'acciaio
zincato Z140 da 0,6 mm di spessore
 • guide orizzontali ad U tipo GYPROFILE o equipollente da 75 mm posti ad interasse massimo di 500 mm.
 • montanti verticali a C tipo GYPROFILE o equipollente da 75 mm, posti ad interasse massimo di 600 mm.
 • NB : LA STRUTTURA NON POTRA’ ESSERE FISSATA MECCANICAMENTE A PAVIMENTO (IN
QUANTO PRESENTE RISCALDAMENTO A PAVIMENTO) NE’ A SOFFITTO IN QUANTO PRESENTI
SOLAI STORICI IN LEGNO. DETTA STUTTURA SARA’ QUINDI AUTOPORTANTE ED EVENTUALMENTE
FISSATA MECCANICAMENTE A PARETE.
 • VITI
 autoperforanti fosfatate tipo GYPROC o equipollenti poste ad interasse massimo di 250 mm
 • STUCCHI E NASTRI DI RINFORZO
 accessori tipo GYPROC o equipollente, per la stuccatura dei giunti, degli angoli e delle teste delle viti in
modo da ottenere una superficie pronta per la finitura.
 La messa in opera avverrà nel rispetto della normativa UNI 11424:2011
 • ELEMENTI DI FINITURA
 è altresì compresa la stuccatura, la carteggiatura finale, una mano di fissativo e due mani a coprire di
idropittura acrilica in tinta da definire a cura della DL e del Comitato Scientifico, inclusa protezione delle
superfici a terra e a parete e la pulitura finale dei locali dove è prevista l’installazione.
 Inclusa prestazione di grafico creativo ed ogni altro accessorio necessario per eseguire l'opera finita a
perfetta regola d'arte.
Sul lato dei pannelli rivolto verso il tunnel d’accesso sarà applicata una grafica adesiva (scritte prespaziate e
immagini secondo le indicazioni della DE).
Realizzazione video: il video dell’ologramma dovrà essere fornito istallato
Remotizzazione controllo da cabina di regia delle proiezioni e gestione dell’istallazione (accensione, spegnimento,
monitoraggio)
Contenuti e riprese: è richiesta la produzione video, secondo indicazioni che verranno fornite dalla direzione scientifica
del progetto, per una durata min 3,5 minuti e di max 7 minuti.
o Riprese e post produzione: La regia, sala di ripresa, attrezzature, il coordinamento degli attori (due personaggi
in abiti d’epoca), le riprese (con fondale tipo ‘Blue screen’), ed i software ed hardware sono interamente a carico
della ditta che risulterà vincitrice.
o Testi delle conversazioni: verranno forniti dalla direzione scientifica che stabilirà anche la correttezza degli
abbigliamenti degli attori.
o I contenuti musicali andranno selezionati e dovranno essere liberi ( diritti esclusi copyright free)
Capitolato descrittivo prestazionale – ALLESTIMENTO MUSEALE – Forniture con posa e servizi
Pagina 28
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
Esempio di ologramma, raffigurante la regina Teodolinda, regina dei Longobardi e il poeta Virgilio, realizzato per il
Padiglione Lombardia, a Milano- Expo 2015
Capitolato descrittivo prestazionale – ALLESTIMENTO MUSEALE – Forniture con posa e servizi
Pagina 29
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
ART.4.8 SEZIONE 1- Stanza 6: Museo delle Archeoscienze
Introduzione alla Stanza
Con la SEZIONE 1-Stanza 5 termina la parte a forte carattere emozionale e si passa ad una sala a contenuto scientifico. Nella
ampia SEZIONE 1-Stanza 6 non siamo più perciò, nella narrazione del “Museo delle Apparizioni” bensì nel così detto “Museo delle
archeo-scienze” in cui emergono il rigore delle discipline scientifiche in ausilio all’archeologia. La sala accoglierà pannelli, vetrine,
video che illustreranno i risultati delle recenti ricerche antropologiche e i metodi archeo-scientifici e in particolare archeo-biologici.
Saranno analizzate le caratteristiche e gli aspetti culturali delle sepolture trovate nel monastero, presentate ricostruzioni dei profili
biologici degli inumati e realizzati modelli fisiognomici dai resti umani più significativi.
La SEZIONE 1-Stanza 5 e la SEZIONE 1-Stanza 6 debbono essere separati da appositi divisori: il passaggio alla SEZIONE 1Stanza 6 sarà filtrato da due setti realizzati in cartongesso e fissati alla muratura esistente. Disposti sfalsati e tra loro inclinati
impediscono la vista della stanza SEZIONE 1-Stanza 6 dalla SEZIONE 1-Stanza 5 e obbligano al passaggio sopra il tappeto
multimediale.
I setti, in realtà volumi a base triangolare, con struttura portante in montanti e traversi di acciaio zincato opportunamente
dimensionati avranno un’altezza non inferiore a 3 metri. Sulla superficie di fronte a chi accede alla sala potrà essere applicata una
scritta con il titolo della sezione o altra grafica da definire.
Impiantistica multimediale
Su una delle pareti della SEZIONE 1-Stanza 6 sarà proposto un filmato relativo agli studiosi e ricercatori, saranno essi stessi ad
introdurre i temi presenti nella sala.
A terra sarà collocato un tappeto sagomato su cui verrà proiettato con modalità interattiva l’immagine di un sarcofago. Rilevando il
passaggio del visitatore, l’apparato farà aprire virtualmente la lastra di copertura del sarcofago funebre svelando l’interno della
sepoltura ricostruita in 3D.
Al centro della stanza sarà collocato un tavolo full-touch interattivo composto da due monitor touch affiancati. Dall’immagine di uno
scheletro a punti sensibili si richiede che sia possibile avviare approfondimenti tematici.
A fianco del tavolo su uno schermo trasparente agganciato a soffitto (ove sarà proiettata una sequenza di immagini sullo studio del
DNA). Sulla parete di fondo alla sala, a fianco della vetrina con 2/4 ricostruzioni facciali, sarà collocata una stazione interattiva fulltouch con video e sequenze di immagini relative alla vetrina.
Capitolato descrittivo prestazionale – ALLESTIMENTO MUSEALE – Forniture con posa e servizi
Pagina 30
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate


Sistema per video proiezione su parete (IW): Obiettivo di questa stazione è la presentazione della sala tramite scienziati
che hanno studiato e conoscono il sito archeologico del monastero e il contesto storico culturale. Saranno essi a narrare le
proprie ricerche, i risultati raggiunti e le ipotesi scientifiche poi approfondite dalle altre unità della SEZIONE 1-Stanza 6. Il
sistema fornisce dei contenuti video-audio. L’interazione dovrà avviene in maniera naturale: posizionandosi davanti allo
schermo, deve essere rilevata la presenza dell’osservatore ed avviare il video di presentazione fino alla sua conclusione (o
fino all’allontanamento del visitatore per ricominciare all’avvicinarsi di un nuovo visitatore). Componenti:
o Videoproiettore: numero proiettori: 1.
o PC: per il controllo del proiettore e del sensore di prossimità
o Schermo di proiezione
o Telecamera di rilevamento osservatore
o Sistema acustico: diffusore audio
o Software: per il controllo del proiettore e della telecamera di rilevamento
o Sistema di antifurto e antiurto
o Sostegni e cablaggio (vedi componenti)
o Contenuti: gli scienziati si presentano; tempo 2'
o Ripresa video a cura dell’aggiudicatario in base alle direttive del responsabile scientifico

Sistema per video proiezione interattiva su pavimento (TI): la tecnologia richiesta è di tipo touchless. Il sistema dovrà
consentire di proiettare su di un comune pavimento (su una sagoma o tappeto steso sul pavimento) l’immagine di un
sarcofago, al passaggio del visitatore sopra o nelle vicinanze dell’immagine proiettata, dovrà ‘aprirsi (tramite passaggio
video)’ il sarcofago ed avviarsi un video narrativo appositamente creato. Componenti:
o Tappeto interattivo (superficie a proiezione attiva) con lastra tomba, switch su 3D ispirato da disegno Trezzo
d'Adda
o Videoproiettore: numero proiettori: 1.
o PC: per il controllo del proiettore e del sensore di prossimità
o Schermo di proiezione
o Telecamera di rilevamento osservatore
o Sistema acustico: diffusore audio
o Software: per il controllo del proiettore e della telecamera di rilevamento
o Sistema di antifurto e antiurto
o Sostegni e cablaggio (vedasi componenti)

Tavoli interattivi (TI): Lo scopo della stazione interattiva richiesta è la creazione di uno spazio di lavoro (particolarmente
adatto per la didattica), attraverso un piano di lavoro (tavolo) su cui si richiede di proiettare contenuti digitali e la gestione
di interazioni con essi, anche avanzate con più utenti, per mezzo di una interfaccia controllata da telecamere che rilevano
sia i gesti compiuti dalle mani degli utenti, sia la presenza di oggetti. Più utenti contemporaneamente (almeno 4 per ogni
tavolo) potranno manovrare e manipolare contemporaneamente i contenuti digitali, unità specifiche e interazioni con gli
oggetti. Il software dovrà consentire ad esempio, di aprire immagini, spostarle, ruotare e ingrandirle, avviare video,
mostrare delle schede descrittive, disegnare o scrivere a mano sullo schermo, etc. Pertanto, poiché i tavoli non sono
digitali, è richiesto che la soluzione proposta sia in grado di rilevare i gesti dei visitatori (ad esempio ricorrendo a
telecamere). Un’altra caratteristica richiesta è la possibilità di posizionare sul tavolo degli oggetti (opportunamente taggati)
e che l’impianto identifica facendo seguire video o interazioni multimediali. Componenti:
o Tavolo di legno: 2 unità
o Telecamera di rilevamento utenti e movimenti utente (2 unità)
o Diffusore ad incasso (2 unità)
o Videoproiettore con staffa telescopica soffitto (2 unità)
o Computer di gestione (2 unità)
o Contenuti video-proiettati azionati da oggetti o da immagini tot. 10'

Stazione interattiva verticale (INT): Si richiede l’istallazione di uno schermo touch-screen: l’utente deve essere abilitato a
compiere delle scelte e delle selezioni volte ad approfondire alcuni aspetti mediante strumenti multimediali (slide-show,
video, ecc.), compiere dei salti ipertestuali, esplorare le informazioni presenti, ecc. Componenti:
o Monitor con cornice interattiva e staffa a parete
o Contenuti: approfondimenti riguardanti le 4 ricostruzioni esposte nella vetrina a lato tempo 3-4'.
Proiezione piana su schermo piano trasparente (PO): Si richiede l’istallazione di una stazione di proiezione in trasparenza,
composta da:
o Proiettore: 1 unità
o Computer: 1 unità per il controllo del proiettore
o Schermo e pellicola olografica trasparente (da istallare in sospensione)
Capitolato descrittivo prestazionale – ALLESTIMENTO MUSEALE – Forniture con posa e servizi
Pagina 31
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate

Pareti in cartongesso di ridefinizione del percorso di accesso: così come identificata nelle tavole progettuali (Cg1.6.1 Cg1.6.2), eseguita con elementi a C/U di seguito descritti, composta da:
 • LASTRE DI GESSO RIVESTITO
 tipo GYPROC FIRELINE 13 o equipollente (tipo F secondo UNI EN 520) da 12,5 mm di spessore nel numero di 2 lastre in
Euroclasse A2-s1,d0 - classe di fumo F1 secondo AFNOR NF 16-101 e ISO5659-2.
 • STRUTTURA METALLICA
 La struttura portante sarà realizzata con montanti e correnti in acciaio zincato opportunamente dimensionati e fissati alle
murature esistenti con tasselli in dimensione e numero minimi e sufficienti a garantire le condizioni di sicurezza . Il telaio
perimetrale sarà isolato dalle murature esistenti e dal pavimento mediante nastro biadesivo di spessore di 3,5 mm con
funzione di isolamento acustico.
 • tipo GYPROC GYPROFILE o equipollente con rivestimento organico privo di cromo, ECOLOGICO, ANTICORROSIVO,
DIELETTRICO, ANTIFINGERPRINT, composta da profili metallici in lamiera d'acciaio zincato Z140 da 0,6 mm di spessore
 • guide orizzontali ad U tipo GYPROFILE o equipollente da 75 mm posti ad interasse massimo di 500 mm.
 • montanti verticali a C tipo GYPROFILE o equipollente da 75 mm, posti ad interasse massimo di 600 mm.
 • NB : LA STRUTTURA NON POTRA’ ESSERE FISSATA MECCANICAMENTE A PAVIMENTO (IN QUANTO PRESENTE
RISCALDAMENTO A PAVIMENTO) NE’ A SOFFITTO IN QUANTO PRESENTI SOLAI STORICI IN LEGNO. DETTA
STUTTURA SARA’ QUINDI AUTOPORTANTE ED EVENTUALMENTE FISSATA MECCANICAMENTE A PARETE.
 • VITI
 autoperforanti fosfatate tipo GYPROC o equipollenti poste ad interasse massimo di 250 mm
 • STUCCHI E NASTRI DI RINFORZO
 accessori tipo GYPROC o equipollente, per la stuccatura dei giunti, degli angoli e delle teste delle viti in modo da ottenere
una superficie pronta per la finitura.
 La messa in opera avverrà nel rispetto della normativa UNI 11424:2011
 • ELEMENTI DI FINITURA
 è altresì compresa la stuccatura, la carteggiatura finale, una mano di fissativo e due mani a coprire di idropittura acrilica in
tinta da definire a cura della DL e del Comitato Scientifico, inclusa protezione delle superfici a terra e a parete e la pulitura
finale dei locali dove è prevista l’installazione.
 Inclusa prestazione di grafico creativo ed ogni altro accessorio necessario per eseguire l'opera finita a perfetta regola
d'arte.
La sala sarà arredata da pannellistica decorativa con rappresentazione di immagini evocative di un interno di laboratorio (DNA,
provette, etc.) fornite dalla direzione scientifica che dovranno rispettare la linea grafica adottata nelle altre parti del museo, a corpo
10 mq (circa 5 pannelli da 200x100xm). Le strutture espositive saranno composte da una vetrina in cristallo 200 x 60 x 165 per 4
ricostruzioni facciali (la vetrina, già presente nell’edificio, dovrà essere ricollocata nello spazio qui descritto).
Componenti
Si richiede che la strumentazione che verrà installata sia caratterizzata da a bassa manutenzione e di ridurre al massimo la varietà
della strumentazione per semplificare la gestione da parte del personale addetto.
L’elenco dettagliato dei componenti e le specifiche analitiche degli stessi sono riportati nel computo metrico estimativo
(elaborato D), nell’elenco prezzi unitari e analisi prezzi (elaborato C).
Capitolato descrittivo prestazionale – ALLESTIMENTO MUSEALE – Forniture con posa e servizi
Pagina 32
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
ART.5 Dettaglio delle stanze: Il Monastero multimediale
Le sale del “Monastero Multimediale” (SEZIONE 2-Stanze 1, 2, 3, 4, 5) accoglieranno le narrazioni relative al Tardo antico, all’Alto
Medioevo, al Romanico in Lombardia, ed alla storia del monachesimo medievale. La visita di ogni sezione avrà la durata di circa 20
minuti: per ogni sezione saranno realizzati video e slide show appositamente creati. L’ultima sala offrirà tutti i contenuti proposti: ai
visitatori dotati dell’ applicazione apposita sarà consentito di scaricare contenuti semplici sul proprio smart-phone tramite QR code.
All’ingresso di ogni sala, sarà indicato il tema della sala tramite scritta luminosa (semplici scritte indicate con progetto esecutivi
grafici (ALLEST).
ART.5.1 SEZIONE 2 - Stanza 0: INGRESSO
Introduzione alla Stanza
L’ingresso alla SEZIONE 2 avverrà da portico attraverso un nuovo portale che inquadra la porta in prossimità dell’angolo nord ovest.
Lo scopo di questo portale è quello di rendere immediatamente riconoscibile, anche attraverso l’uso del colore e della grafica, il
punto di partenza del percorso delle 5 sale.
Il portale di ingresso, sarà eseguito mediante fornitura e posa in opera di struttura da realizzarsi come indicato nelle tavole
progettuali (Cg2.0.1) e/o secondo indicazioni del Comitato Scientifico, eseguita con elementi a C/U di seguito descritti, composta da:
 LASTRE IN DIBOND
 spessore minimo 3 mm da applicarsi su struttura in elementi in acciaio a C/U
 STRUTTURA METALLICA
 tipo GYPROC GYPROFILE o equipollente con rivestimento organico privo di cromo, ECOLOGICO, ANTICORROSIVO,
DIELETTRICO, ANTIFINGERPRINT, composta da profili metallici in lamiera d'acciaio zincato Z140 da 0,6 mm di
spessore, Il telaio perimetrale sarà isolato dalle murature esistenti e dal pavimento mediante nastro biadesivo di spessore
di 3,5 mm con funzione di isolamento acustico, e sarà composto da :
•
guide orizzontali ad U tipo GYPROFILE o equipollente da 75 mm posti ad interasse massimo di 500 mm.
•
montanti verticali a C tipo GYPROFILE o equipollente da 75 mm, posti ad interasse massimo di 600 mm.
•
NB : LA STRUTTURA NON POTRA’ ESSERE FISSATA MECCANICAMENTE A PAVIMENTO (IN QUANTO
PRESENTE RISCALDAMENTO A PAVIMENTO) NE’ A SOFFITTO IN QUANTO PRESENTI SOLAI STORICI IN
LEGNO. DETTA STUTTURA SARA’ QUINDI AUTOPORTANTE ED EVENTUALMENTE FISSATA
MECCANICAMENTE A PARETE.
 VITI
 autoperforanti fosfatate tipo GYPROC o equipollenti poste ad interasse massimo di 250 mm
 ELEMENTI DI FINITURA
 Tutta la superficie sarà poi tinteggiata con idropittura acrilica stesa in due mani in tinta da definire a cura della DL e
decorata con grafica adesiva su pellicola vinilica stampata a solvente per esterni realizzata da azienda grafica con colori
composizione grafica, a scelta della DL e del Comitato Scientifico, inclusa protezione delle superfici a terra e a parete e la
pulitura finale dei locali dove è prevista l’installazione.
 Inclusa prestazione di grafico creativo ed ogni altro accessorio necessario per eseguire l'opera finita a perfetta regola
d'arte.
Componenti
L’elenco dettagliato dei componenti e le specifiche analitiche degli stessi sono riportati nel computo metrico estimativo
(elaborato D), nell’elenco prezzi unitari e analisi prezzi (elaborato C).
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 33
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
ART.5.2 SEZIONE 2 - Stanza 1: Stanza del Tardo Antico
Introduzione alla Stanza
La SEZIONE 2 - Stanza 1 sarà tematicamente relativa all’epoca del tardo antico.
Impiantistica multimediale
All’interno della SEZIONE 2 - Stanza 1 debbono essere istallati appositi spazi di proiezione di contenuti visuali che richiamano
rappresentazioni del tardoantico. Sono previsti i seguenti dispositivi: Videoproiezione (IW) su due schermi consecutivi (pannello e
parete) proiezione da un solo proiettore di immagini a slide (durata 15 minuti) con montaggio di mappe, testi, immagini, piccoli video,
musiche non vincolate da copyright). Pannello informativo (PAN) multimediale con approfondimenti su 8 argomenti per una durata di
15 minuti.
o
Sistema per video proiezione passiva su pareti (IW): verrà richiesta la videoproiezione passiva fronte-proiettata. La
videoproiezione dovrà essere realizzata su due schermi utilizzando contenuti in slideshow. Le componenti principali
dell’istallazione includono:
 Spot per luci con maschere compreso vetrino, luminosità: 4.000 °k
 Videoproiettore, formato: 16:9, risoluzione: 1280 x 800,luminosità: 5500;
 videoproiettore, formato: 16:9, risoluzione: 1280x800,luminosità: 3000;
 Telo per retroproiezione
 Telaio in profilo di alluminio a sezione rettangolare per montaggi telo
 Cornice in cartongesso in cui inserire lo schermo, montato a filo. Lateralmente dovrà essere ricavato uno
sportello di accesso per manutenzione chiuso con chiave triangolare o altro sistema analogo.
 Computer; scheda video; diffusore audio;
 Staffa videoproiettore a parete
 Monitor, formato: 16:9, risoluzione: 1920x1202, dimensioni: 55";
 Cornice interattiva per monitor touch, formato: 16:9, risoluzione: 1920x1206, dimensioni: 55";
 Staffa monitor a parete
 Mini pc,
 Sonoro: sono previsti brani sonori emessi attraverso diffusori audio.
 Pannello cartongesso con installazione; telaio pannello cartongesso;
 Realizzazione struttura postazione
 I proiettori assieme al PC andranno posti in un case di protezione antifurto ed antiurto.
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 34
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate

Allestimento architettonico (AA) per alloggiamento attrezzatura multimediale:
così come identificata nelle tavole progettuali (Cg2.1.1 - Cg2.1.2), composta da adeguati rinforzi in corrispondenza delle
aperture per l’installazione dei video, eseguita con elementi a C/U/RETTANGOLARI/QUADRATI e botola di ispezione di
seguito descritti, incluso supporto specifico per il videoproiettore in acciaio, composta da:
• LASTRE DI GESSO RIVESTITO
tipo GYPROC FIRELINE 13 o equipollente (tipo F secondo UNI EN 520) da 12,5 mm di spessore nel numero di 2 lastre in
Euroclasse A2-s1,d0 - classe di fumo F1 secondo AFNOR NF 16-101 e ISO5659-2.
• STRUTTURA METALLICA
La struttura portante sarà realizzata con montanti e correnti in acciaio zincato opportunamente dimensiona:
• tipo GYPROC GYPROFILE o equipollente con rivestimento organico privo di cromo, ECOLOGICO, ANTICORROSIVO,
DIELETTRICO, ANTIFINGERPRINT, composta da profili metallici in lamiera d'acciaio zincato Z140 da 0,6 mm di spessore
• guide orizzontali ad U tipo GYPROFILE o equipollente da 75 mm posti ad interasse massimo di 500 mm.
• montanti verticali a C tipo GYPROFILE o equipollente da 75 mm, posti ad interasse massimo di 600 mm.
IN ALTERNATIVA POTRANNO ESSERE UTILIZZATI TUBOLARI METALLICI ZINCATI A SEZIONE RETTANGOLARE O
QUADRATA -- NB : LA STRUTTURA NON POTRA’ ESSERE FISSATA MECCANICAMENTE A PAVIMENTO (IN QUANTO
PRESENTE RISCALDAMENTO A PAVIMENTO) NE’ A SOFFITTO IN QUANTO PRESENTI SOLAI STORICI IN LEGNO.
DETTA STUTTURA SARA’ QUINDI AUTOPORTANTE CON OPPORTUNO BASAMENTO OPPORTUNAMENTE
DIMENSIONATO EL FINE DI EVITARE IL RIBALTAMENTO DELLA STRUTTURA. DETTA CONFIGURAZIONE DEVE
ASSICURARE LA "FLESSIBILITA" DELLE INSTALLAZIONI PREVISTE
• VITI
autoperforanti fosfatate tipo GYPROC o equipollenti poste ad interasse massimo di 250 mm
• STUCCHI E NASTRI DI RINFORZO
accessori tipo GYPROC o equipollente, per la stuccatura dei giunti, degli angoli e delle teste delle viti in modo da ottenere
una superficie pronta per la finitura.
• ELEMENTI DI FINITURA
è altresì compresa la stuccatura, la carteggiatura finale, una mano di fissativo e due mani a coprire di idropittura acrilica in
tinta da definire a cura della DL e del Comitato Scientifico, inclusa protezione delle superfici a terra e a parete e la pulitura
finale dei locali dove è prevista l’installazione.
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 35
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
• Nel fronte della struttura sarà praticata un’apertura rettangolare dimensionata in funzione dello schermo da inserire con
bordi rifiniti.
• Lateralmente sarà ricavato uno sportello di accesso per manutenzione chiuso con chiave triangolare o altro sistema
analogo.
Inclusa prestazione di grafico creativo ed ogni altro accessorio necessario per eseguire l'opera finita a perfetta regola d'arte.



Cablaggio elettrico necessario (ELET); Impianto elettrico (ELET) estensione impianto elettrico
Allestimento altro (ALLEST): spot per luci con maschere compreso vetrino, 4.000 °K per la proiezione sulla pavimentazione o
pareti di date e scritte.
Monitor Touch verticale (PAN): Pannello informativo multimediale con approfondimenti su 8 argomenti, tot 7 minuti. Le
componenti previste sono:
 Monitor, formato: 16:9, risoluzione: 1920x1202, dimensioni: 55";
 Cornice interattiva per monitor touch, formato: 16:9, risoluzione: 1920x1206, dimensioni: 55";
 Staffa monitor a parete;
 Mini pc,
Contenuti
o
Per la Sezione tardoantico: immagini, spezzoni di filmati storici acquisiti da sorgenti esterne, documenti archivistici, disegni
ricostruttivi o filmati.
Componenti
Si richiede che la strumentazione che verrà installata sia caratterizzata da bassa manutenzione e di ridurre al massimo la varietà
della strumentazione per semplificare la gestione da parte del personale addetto.
L’elenco dettagliato dei componenti e le specifiche analitiche degli stessi sono riportati nel computo metrico estimativo
(elaborato D), nell’elenco prezzi unitari e analisi prezzi (elaborato C).
ART.5.3 SEZIONE 2 - Stanza 2: Stanza dell’Alto Medioevo
Introduzione alla Stanza
La SEZIONE 2 – Stanza 2 sarà tematicamente relativa all’epoca del Alto Medioevo.
Impiantistica multimediale
All’interno della SEZIONE 2 – Stanza 2 deve essere istallato un apposito spazio di proiezione di contenuti visuali che richiamano
rappresentazioni dell’altomedioevo. Sono previsti videoproiezione su uno schermo in retroproiezione (IW) di immagini a slide per una
durata di 15 minuti (montaggio di mappe, testi, immagini, piccoli video, musiche non coperte da copyright, etc.). Inoltre, si prevede
un pannello informativo multimediale (PAN) con approfondimenti su 4 argomenti, per una durata di 7 minuti. Infine, si richiede una
stazione interattiva verticale (INT) per approfondimenti su altri 4 argomenti.
o
Sistema per video proiezione passiva su pareti (IW): verrà richiesta la videoproiezione passiva fronte-proiettata relativa
ai temi della vita nel medioevo. La videoproiezione dovrà essere realizzata su uno schermo utilizzando contenuti in
slideshow. La durata prevista della presentazione sarà di circa 15-20 min. (montaggio di mappe, testi, immagini, brevi
filmati video, musiche). Le componenti principali dell’istallazione includono:
 Tipologia e numero dei videoproiettori: formato: 16:9, risoluzione: 1280x800,luminosità: 3000;
 Telaio in profilo di alluminio a sezione rettangolare per montaggi telo
 Cornice in cartongesso in cui inserire lo schermo, montato a filo.
 Mini pc di controllo
 Diffusore audio: sono previsti brani sonori emessi attraverso diffusori audio.
 Staffa videoproiettore a parete
 Telo per fronte-proiezione delle dimensioni 300x270 cm.
 Il proiettore assieme al PC andranno posti in un case di protezione antifurto ed antiurto.
 Faretti di proiezione: numero per la proiezione sulla pavimentazione di date e scritte. I faretti proietteranno verso
la pavimentazione immagini da diapositive GOBOS: tali immagini alfanumeriche o figure, saranno definite da
linee guida del comitato scientifico.
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 36
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate

Allestimento architettonico (AA) per alloggiamento attrezzatura multimediale:
così come identificata nelle tavole progettuali (Cg2.2.1 - Cg2.2.2 - Cg2.2.3), composta da adeguati rinforzi in corrispondenza
delle aperture per l’installazione dei video, eseguita con elementi a C/U/RETTANGOLARI/QUADRATI e botola di ispezione di
seguito descritti, incluso supporto specifico per il videoproiettore in acciaio, composta da:
• LASTRE DI GESSO RIVESTITO
tipo GYPROC FIRELINE 13 o equipollente (tipo F secondo UNI EN 520) da 12,5 mm di spessore nel numero di 2
lastre in Euroclasse A2-s1,d0 - classe di fumo F1 secondo AFNOR NF 16-101 e ISO5659-2.
• STRUTTURA METALLICA
La struttura portante sarà realizzata con montanti e correnti in acciaio zincato opportunamente dimensiona:
• tipo GYPROC GYPROFILE o equipollente con rivestimento organico privo di cromo, ECOLOGICO,
ANTICORROSIVO, DIELETTRICO, ANTIFINGERPRINT, composta da profili metallici in lamiera d'acciaio zincato
Z140 da 0,6 mm di spessore
• guide orizzontali ad U tipo GYPROFILE o equipollente da 75 mm posti ad interasse massimo di 500 mm.
• montanti verticali a C tipo GYPROFILE o equipollente da 75 mm, posti ad interasse massimo di 600 mm.
IN ALTERNATIVA POTRANNO ESSERE UTILIZZATI TUBOLARI METALLICI ZINCATI A SEZIONE
RETTANGOLARE O QUADRATA -- NB : LA STRUTTURA NON POTRA’ ESSERE FISSATA MECCANICAMENTE A
PAVIMENTO (IN QUANTO PRESENTE RISCALDAMENTO A PAVIMENTO) NE’ A SOFFITTO IN QUANTO
PRESENTI SOLAI STORICI IN LEGNO. DETTA STUTTURA SARA’ QUINDI AUTOPORTANTE CON OPPORTUNO
BASAMENTO OPPORTUNAMENTE DIMENSIONATO EL FINE DI EVITARE IL RIBALTAMENTO DELLA
STRUTTURA. DETTA CONFIGURAZIONE DEVE ASSICURARE LA "FLESSIBILITA" DELLE INSTALLAZIONI
PREVISTE
• VITI
autoperforanti fosfatate tipo GYPROC o equipollenti poste ad interasse massimo di 250 mm
• STUCCHI E NASTRI DI RINFORZO
accessori tipo GYPROC o equipollente, per la stuccatura dei giunti, degli angoli e delle teste delle viti in modo da
ottenere una superficie pronta per la finitura.
• ELEMENTI DI FINITURA
è altresì compresa la stuccatura, la carteggiatura finale, una mano di fissativo e due mani a coprire di idropittura
acrilica in tinta da definire a cura della DL e del Comitato Scientifico, inclusa protezione delle superfici a terra e a
parete e la pulitura finale dei locali dove è prevista l’installazione.
• Nel fronte della struttura sarà praticata un’apertura rettangolare dimensionata in funzione dello schermo da inserire
con bordi rifiniti.
• Lateralmente sarà ricavato uno sportello di accesso per manutenzione chiuso con chiave triangolare o altro sistema
analogo.
Inclusa prestazione di grafico creativo ed ogni altro accessorio necessario per eseguire l'opera finita a perfetta regola d'arte.
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 37
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate



Cablaggio elettrico necessario (ELET): (vedasi componenti) Impianto elettrico (ELET) estensione impianto elettrico.
Allestimento altro (ALLEST): spot per luci con maschere compreso vetrino, 4.000 °K per la proiezione sulla pavimentazione o
pareti di date e scritte.
Monitor Touch verticale (PAN): Pannello informativo multimediale con approfondimenti su 4 argomenti, tot 7 minuti. Le
componenti previste sono:
 Videoproiettore di tipo LIM, formato: 16:10, risoluzione: 1280 x 800,luminosità: 2500;
 Mini PC di controllo
 Cornice interattiva
 Staffa monitor a parete
 Diffusore audio
 Box antifurto, per pc e proiettore
o
Stazione interattiva multimediale (INT): Stazione interattiva verticale per approfondimenti, 4 argomenti. Componenti
previsti:
 Videoproiettore Monitor, formato: 16:9, risoluzione: 1920x1202, dimensioni: 55";
 Staffa monitor a parete;
 Cornice interattiva per monitor touch, formato: 16:9, risoluzione: 1920x1206, dimensioni: 55";
 Mini PC di controllo
Contenuti
o
o
o
o
Le migrazioni attraverso (1) cartine geografiche che illustrano il percorso migratorio dalla Scandinavia all’Italia che aprono
rimandi a immagini di siti e manufatti (2) I Longobardi nelle fonti antiche.
Immagini, spezzoni di filmati storici, documenti archivistici, disegni ricostruttivi o filmati. Il tema analizzato riguarderà il
Potere e illustrerà la storia della dominazione longobarda (568 - 774) e poi la conquista carolingia (774 - 887); altro spazio
sarà dedicato alla presentazione delle gerarchie del potere con la presentazioni di figure-tipo (cavaliere, vescovo, alto
funzionario regio, mercante, contadino).
Proiezione di brevi filmati o video con sonoro. Le attività artigianali: l’uso e la funzione dei manufatti (fusione, vetro,
forgiatura, modellazione ceramica ecc.)
Ampio repertorio di immagini: l’edilizia: città, castelli, insediamenti rurali e monastici; i documenti (le norme che regolavano
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 38
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
o
la vita del regno. Si propone una presentazione molto scientifica da un lato ed una semplificata ed eventualmente ludica
(educativo-ludico) sul lato opposto.
Luoghi e Personaggi del Territorio della Provincia di Varese.
Componenti
Si richiede che la strumentazione che verrà installata sia caratterizzata da a bassa manutenzione e di ridurre al massimo la varietà
della strumentazione per semplificare la gestione da parte del personale addetto.
L’elenco dettagliato dei componenti e le specifiche analitiche degli stessi sono riportati nel computo metrico estimativo
(elaborato D), nell’elenco prezzi unitari e analisi prezzi (elaborato C).
ART.5.4 SEZIONE 2 - Stanza 3: Stanza del Romanico in Lombardia
Introduzione alla Stanza
La SEZIONE 2 – Stanza 3 sarà tematicamente relativa all’epoca del Romanico in Lombardia.
Impiantistica multimediale
All’interno della SEZIONE 2 – Stanza 3 si richiede che siano istallati appositi spazi di proiezione di contenuti visuali che richiamano
rappresentazioni del periodo romanico in Lombardia. Sono previsti le seguenti configurazioni espositive: una videoproiezione (IW) su
uno schermo con la proiezione di immagini a slide per filmati della durata di 15 minuti; un pannello informativo multimediale (PAN)
con approfondimenti su 4 argomenti per una durata di 7 minuti ed una stazione interattiva verticale (INT) per approfondimenti su 4
argomenti.
o

Sistema per video proiezione passiva su pareti (IW): Viene richiesta la videoproiezione di una sequenza di immagini
che introdurranno all’argomento trattato nella SEZIONE 2 – Stanza 3 sul romanico in Lombardia. La videoproiezione dovrà
essere effettuata su un singolo schermo in proiezione frontale con immagini a slide-show. Si prevede una durata di 15
minuti con soggetti di montaggio di mappe, testi, immagini, brevi filmati video, musiche. Le componenti principali
dell’istallazione includono:
 Tipologia e numero dei proiettori: n° 1 proiettore passivo di formato: 16:9, risoluzione: 1280x800, luminosità:
5500 Lumen;
 Mini PC, 4GB RAM, 500GB HD;
 Staffa videoproiettore a parete
 Controllo dei proiettori effettuato attraverso n°2 PC.
 Sonoro: sono previsti brani sonori emessi attraverso diffusori audio.
 Telo (due unità) per fronte-proiezione delle dimensioni 300x270 cm.
 Telaio in profilo di alluminio a sezione rettangolare per montaggi telo
 Cornice in cartongesso in cui inserire lo schermo, montato a filo. Lateralmente dovrà essere ricavato uno
sportello di accesso per manutenzione chiuso con chiave triangolare o altro sistema analogo.
 Ciascun proiettore assieme al PC andranno posti in un case di protezione antifurto ed antiurto.
Allestimento architettonico (AA) per alloggiamento attrezzatura multimediale
così come identificata nelle tavole progettuali (Cg2.3.1 - Cg2.3.2 - Cg2.3.3 - Cg2.3.4), composta da adeguati rinforzi in
corrispondenza delle aperture per l’installazione dei video, eseguita con elementi a C/U/RETTANGOLARI/QUADRATI e botola
di ispezione di seguito descritti, incluso supporto specifico per il videoproiettore in acciaio, composta da:
• LASTRE DI GESSO RIVESTITO
tipo GYPROC FIRELINE 13 o equipollente (tipo F secondo UNI EN 520) da 12,5 mm di spessore nel numero di 2
lastre in Euroclasse A2-s1,d0 - classe di fumo F1 secondo AFNOR NF 16-101 e ISO5659-2.
• STRUTTURA METALLICA
La struttura portante sarà realizzata con montanti e correnti in acciaio zincato opportunamente dimensiona:
• tipo GYPROC GYPROFILE o equipollente con rivestimento organico privo di cromo, ECOLOGICO,
ANTICORROSIVO, DIELETTRICO, ANTIFINGERPRINT, composta da profili metallici in lamiera d'acciaio zincato
Z140 da 0,6 mm di spessore
• guide orizzontali ad U tipo GYPROFILE o equipollente da 75 mm posti ad interasse massimo di 500 mm.
• montanti verticali a C tipo GYPROFILE o equipollente da 75 mm, posti ad interasse massimo di 600 mm.
IN ALTERNATIVA POTRANNO ESSERE UTILIZZATI TUBOLARI METALLICI ZINCATI A SEZIONE
RETTANGOLARE O QUADRATA -- NB : LA STRUTTURA NON POTRA’ ESSERE FISSATA MECCANICAMENTE A
PAVIMENTO (IN QUANTO PRESENTE RISCALDAMENTO A PAVIMENTO) NE’ A SOFFITTO IN QUANTO
PRESENTI SOLAI STORICI IN LEGNO. DETTA STUTTURA SARA’ QUINDI AUTOPORTANTE CON OPPORTUNO
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 39
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
BASAMENTO OPPORTUNAMENTE DIMENSIONATO EL FINE DI EVITARE IL RIBALTAMENTO DELLA
STRUTTURA. DETTA CONFIGURAZIONE DEVE ASSICURARE LA "FLESSIBILITA" DELLE INSTALLAZIONI
PREVISTE
• VITI
autoperforanti fosfatate tipo GYPROC o equipollenti poste ad interasse massimo di 250 mm
• STUCCHI E NASTRI DI RINFORZO
accessori tipo GYPROC o equipollente, per la stuccatura dei giunti, degli angoli e delle teste delle viti in modo da
ottenere una superficie pronta per la finitura.
• ELEMENTI DI FINITURA
è altresì compresa la stuccatura, la carteggiatura finale, una mano di fissativo e due mani a coprire di idropittura
acrilica in tinta da definire a cura della DL e del Comitato Scientifico, inclusa protezione delle superfici a terra e a
parete e la pulitura finale dei locali dove è prevista l’installazione.
• Nel fronte della struttura sarà praticata un’apertura rettangolare dimensionata in funzione dello schermo da inserire
con bordi rifiniti.
• Lateralmente sarà ricavato uno sportello di accesso per manutenzione chiuso con chiave triangolare o altro sistema
analogo.
Inclusa prestazione di grafico creativo ed ogni altro accessorio necessario per eseguire l'opera finita a perfetta regola d'arte.


Cablaggio elettrico necessario (ELET) (vedasi componenti); Impianto elettrico (ELET) estensione impianto elettrico.
Allestimento altro (ALLEST): spot per luci con maschere compreso vetrino, 4.000 °K, per la proiezione sulla pavimentazione
o pareti di date e scritte.
o Monitor Touch verticale (PAN): Pannello informativo multimediale verticale con approfondimenti su 4 argomenti per
complessivi 7 minuti. Le componenti previste sono:
 Monitor touch
 Videoproiettore LIM, formato: 16:10, risoluzione: 1280x800, luminosità: 2500 Lumen;
 Mini PC, 4GB RAM, 500GB HD
 Cornice interattiva
 Staffa monitor a parete
 Diffusore audio
 Box antifurto, per pc e proiettore
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 40
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
o
Stazione interattiva verticale (INT): Si richiede l’istallazione di uno schermo touch-screen, l’utente deve essere abilitato a
compiere delle scelte e delle selezioni volte ad approfondire alcuni aspetti mediante strumenti multimediali (slide-show,
video, ecc.), esplorare le informazioni presenti, ecc. Componenti previste:
 Monitor, formato: 16:9, risoluzione: 1920x1202, dimensioni: 55";
 Staffa monitor a parete;
 Cornice interattiva per monitor touch, formato: 16:9, risoluzione: 1920x1206, dimensioni: 55";
 MINI PC, 4GB RAM, 500GB HD
 Pannello di proiezione
Contenuti
o
Immagini, illustrazioni, testi, video e ricostruzioni 3D
Componenti
Si richiede che la strumentazione che verrà installata sia caratterizzata da a bassa manutenzione e di ridurre al massimo la varietà
della strumentazione per semplificare la gestione da parte del personale addetto.
L’elenco dettagliato dei componenti e le specifiche analitiche degli stessi sono riportati nel computo metrico estimativo
(elaborato D), nell’elenco prezzi unitari e analisi prezzi (elaborato C).
ART.5.5 SEZIONE 2 - Stanza 4: Storia del monachesimo medioevale
Introduzione alla Stanza
La SEZIONE 2 - Stanza 4 sarà tematicamente relativa al monachesimo medioevale.
Impiantistica multimediale
All’interno della SEZIONE 2 - Stanza 4 debbono essere istallati appositi spazi di proiezione di contenuti visuali che richiameranno
rappresentazioni del periodo del monachesimo medioevale: una videoproiezione su schermo di immagini con slide (IW) della durata
di circa 15 minuti (montaggio di mappe, testi, immagini, piccoli video, musiche, etc.). Quindi, un pannello informativo multimediale
(PAN) con approfondimenti su 4 argomenti (della durata di 7 minuti) ed infine, una stazione interattiva (LM) Libreria Multimediale
per approfondimenti su 4 argomenti.
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 41
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
o
Sistema per video proiezione passiva su pareti (IW): verrà richiesta la videoproiezione di una sequenza di immagini
che introdurranno all’argomento trattato nella SEZIONE 2 - Stanza 4. La Videoproiezione dovrà essere effettuata su un
singolo schermo in proiezione frontale con immagini a slide-show / brevi filmati video. Si prevede una durata di 15 minuti
con soggetti di montaggio di mappe, testi, immagini, brevi filmati video, musiche. Le componenti principali dell’istallazione
includono:
 Tipologia e numero dei proiettori: n° 1 proiettore formato: 16:9, risoluzione: 1280x800, luminosità: 5500 Lumen;
 Telo per retroproiezione, dimensioni: 300x270 cm;
 Telaio in profilo di alluminio a sezione rettangolare per montaggi telo
 Cornice in cartongesso in cui inserire lo schermo, montato a filo. Lateralmente dovrà essere ricavato uno
sportello di accesso per manutenzione chiuso con chiave triangolare o altro sistema analogo.
 Mini pc- 4GB RAM, 500GB HD;
 Staffa videoproiettore a parete
 Controllo del proiettore effettuato attraverso n°1 PC.
 Sonoro: sono previsti brani sonori emessi attraverso diffusori audio.
 Il proiettore assieme al PC andranno posti in un case di protezione antifurto ed antiurto.
o
Allestimento architettonico (AA) per alloggiamento attrezzatura multimediale:
così come identificata nelle tavole progettuali (Cg2.4.1 - Cg2.4.2 - Cg2.4.3 - Cg2.4.4), composta da adeguati rinforzi in
corrispondenza delle aperture per l’installazione dei video, eseguita con elementi a C/U/RETTANGOLARI/QUADRATI e
botola di ispezione di seguito descritti, incluso supporto specifico per il videoproiettore in acciaio, composta da:
• LASTRE DI GESSO RIVESTITO
tipo GYPROC FIRELINE 13 o equipollente (tipo F secondo UNI EN 520) da 12,5 mm di spessore nel numero di 2 lastre
in Euroclasse A2-s1,d0 - classe di fumo F1 secondo AFNOR NF 16-101 e ISO5659-2.
• STRUTTURA METALLICA
La struttura portante sarà realizzata con montanti e correnti in acciaio zincato opportunamente dimensiona:
• tipo GYPROC GYPROFILE o equipollente con rivestimento organico privo di cromo, ECOLOGICO, ANTICORROSIVO,
DIELETTRICO, ANTIFINGERPRINT, composta da profili metallici in lamiera d'acciaio zincato Z140 da 0,6 mm di
spessore
• guide orizzontali ad U tipo GYPROFILE o equipollente da 75 mm posti ad interasse massimo di 500 mm.
• montanti verticali a C tipo GYPROFILE o equipollente da 75 mm, posti ad interasse massimo di 600 mm.
IN ALTERNATIVA POTRANNO ESSERE UTILIZZATI TUBOLARI METALLICI ZINCATI A SEZIONE RETTANGOLARE
O QUADRATA -- NB : LA STRUTTURA NON POTRA’ ESSERE FISSATA MECCANICAMENTE A PAVIMENTO (IN
QUANTO PRESENTE RISCALDAMENTO A PAVIMENTO) NE’ A SOFFITTO IN QUANTO PRESENTI SOLAI STORICI
IN LEGNO. DETTA STUTTURA SARA’ QUINDI AUTOPORTANTE CON OPPORTUNO BASAMENTO
OPPORTUNAMENTE DIMENSIONATO EL FINE DI EVITARE IL RIBALTAMENTO DELLA STRUTTURA. DETTA
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 42
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
CONFIGURAZIONE DEVE ASSICURARE LA "FLESSIBILITA" DELLE INSTALLAZIONI PREVISTE
• VITI
autoperforanti fosfatate tipo GYPROC o equipollenti poste ad interasse massimo di 250 mm
• STUCCHI E NASTRI DI RINFORZO
accessori tipo GYPROC o equipollente, per la stuccatura dei giunti, degli angoli e delle teste delle viti in modo da
ottenere una superficie pronta per la finitura.
• ELEMENTI DI FINITURA
è altresì compresa la stuccatura, la carteggiatura finale, una mano di fissativo e due mani a coprire di idropittura acrilica
in tinta da definire a cura della DL e del Comitato Scientifico, inclusa protezione delle superfici a terra e a parete e la
pulitura finale dei locali dove è prevista l’installazione.
• Nel fronte della struttura sarà praticata un’apertura rettangolare dimensionata in funzione dello schermo da inserire con
bordi rifiniti.
• Lateralmente sarà ricavato uno sportello di accesso per manutenzione chiuso con chiave triangolare o altro sistema
analogo.
Inclusa prestazione di grafico creativo ed ogni altro accessorio necessario per eseguire l'opera finita a perfetta regola
d'arte.
o
o
o
o
Cablaggio elettrico necessario (ELET): vedasi componenti; Impianto elettrico (ELET) estensione impianto elettrico
Allestimento altro (ALLEST): spot per luci con maschere compreso vetrino, 4.000 °K, per la proiezione sulla
pavimentazione o su pareti di date e scritte.
Monitor Touch verticale (PAN): Pannello informativo multimediale verticale con approfondimenti su 4 argomenti per
complessivi 7 minuti. Le componenti previste sono:
 Monitor touch formato: 16:9, risoluzione: 1920x1202, dimensioni: 55";
 Cornice interattiva per monitor touch, formato: 16:9, risoluzione: 1920x1206, dimensioni: 55";
 Mini PC con 4GB RAM, 500GB HD
 Cornice interattiva
 Staffa monitor a parete
 Diffusore audio
 Box antifurto, per pc e proiettore
Stazione interattiva verticale (LIM) LM Libreria Multimediale: Si richiede l’istallazione di uno schermo touch-screen,
l’utente deve essere abilitato a compiere delle scelte e delle selezioni volte ad approfondire alcuni aspetti mediante
strumenti multimediali (slide-show, video, ecc.), esplorare le informazioni presenti, ecc. Componenti previste:
 Videoproiettore (LIM) a parete, formato: 16:10, risoluzione: 1280x800, luminosità: 2500 Lumen;
 Mini PC- 4GB RAM, 500GB HD;
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 43
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate


Rilevatore di movimento
Pannello di proiezione
Contenuti
o
Si prevedono proiezioni di immagini di una libreria da cui possono essere selezionati dei volumi antichi e virtualmente
consultati attraverso gesti di sfoglio.
Componenti
Si richiede che la strumentazione che verrà installata sia caratterizzata da a bassa manutenzione e di ridurre al massimo la varietà
della strumentazione per semplificare la gestione da parte del personale addetto.
L’elenco dettagliato dei componenti e le specifiche analitiche degli stessi sono riportati nel computo metrico estimativo
(elaborato D), nell’elenco prezzi unitari e analisi prezzi (elaborato C).
ART.5.6 SEZIONE 2 - Stanza 5: SALA SINTESI
Introduzione alla Stanza
La SEZIONE 2 - Stanza 5 sarà una sala di riepilogo dei contenuti trattati nelle sale precedenti che utilizzerà metodologia di
presentazione sintetiche e dinamiche.
Impiantistica multimediale
All’interno della SEZIONE 2 - Stanza 5 debbono essere istallati appositi spazi di proiezione di contenuti visuali che riassumono
l’esperienza didattica del museo con forme ludiche interattive e opportunità di acquisire e portare a casa materiale didattico. Sono
previsti i seguenti dispositivi: retroproiezione (IW) su schermo azionato da pannello interattivo di 4 animazioni con percorsi
precostituiti, un pannello (PAN) ed una stazione interattiva (INT) specificati come segue:
o
Sistema per video proiezione passiva su pareti (IW): Videoproiezione passiva fronte-proiettata. La videoproiezione di
immagini a slide dovrà essere realizzata su due schermi (pannello e parete), sarà generata da un solo proiettore. La
durata prevista della presentazione sarà di circa 15 min. (montaggio di mappe, testi, immagini, piccoli video, musiche). Le
componenti principali dell’istallazione includono:
 Tipologia e numero dei proiettori: n° 1 proiettore passivo di formato: 16:9, risoluzione: 1280x800, luminosità:
3000 Lumen;
 MINI PC, 4GB RAM, 500GB HD;
 Staffa videoproiettore a parete
 Sonoro: sono previsti brani sonori emessi attraverso diffusori audio.
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 44
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate






Telo per retroproiezione delle dimensioni 300x270 cm.
Telaio in profilo di alluminio a sezione rettangolare per montaggi telo
Cornice in cartongesso in cui inserire lo schermo, montato a filo. Lateralmente dovrà essere ricavato uno
sportello di accesso per manutenzione chiuso con chiave triangolare o altro sistema analogo
Ciascun proiettore assieme al PC andranno posti in un case di protezione antifurto ed antiurto.
Faretti di proiezione: numero per la proiezione sulla pavimentazione di date e scritte. I faretti proietteranno verso
la pavimentazione immagini da diapositive GOBOS: tali immagini alfanumeriche o figure, saranno definite da
linee guida del comitato scientifico.
Allestimento architettonico (AA) per alloggiamento attrezzatura multimediale:
così come identificata nelle tavole progettuali (Cg2.5.1 - Cg2.5.2 - Cg2.5.3), composta da adeguati rinforzi in corrispondenza
delle aperture per l’installazione dei video, eseguita con elementi a C/U/RETTANGOLARI/QUADRATI e botola di ispezione di
seguito descritti, incluso supporto specifico per il videoproiettore in acciaio, composta da:
• LASTRE DI GESSO RIVESTITO
tipo GYPROC FIRELINE 13 o equipollente (tipo F secondo UNI EN 520) da 12,5 mm di spessore nel numero di 2
lastre in Euroclasse A2-s1,d0 - classe di fumo F1 secondo AFNOR NF 16-101 e ISO5659-2.
• STRUTTURA METALLICA
La struttura portante sarà realizzata con montanti e correnti in acciaio zincato opportunamente dimensiona:
• tipo GYPROC GYPROFILE o equipollente con rivestimento organico privo di cromo, ECOLOGICO,
ANTICORROSIVO, DIELETTRICO, ANTIFINGERPRINT, composta da profili metallici in lamiera d'acciaio zincato
Z140 da 0,6 mm di spessore
• guide orizzontali ad U tipo GYPROFILE o equipollente da 75 mm posti ad interasse massimo di 500 mm.
• montanti verticali a C tipo GYPROFILE o equipollente da 75 mm, posti ad interasse massimo di 600 mm.
IN ALTERNATIVA POTRANNO ESSERE UTILIZZATI TUBOLARI METALLICI ZINCATI A SEZIONE
RETTANGOLARE O QUADRATA -- NB : LA STRUTTURA NON POTRA’ ESSERE FISSATA MECCANICAMENTE
A PAVIMENTO (IN QUANTO PRESENTE RISCALDAMENTO A PAVIMENTO) NE’ A SOFFITTO IN QUANTO
PRESENTI SOLAI STORICI IN LEGNO. DETTA STUTTURA SARA’ QUINDI AUTOPORTANTE CON
OPPORTUNO BASAMENTO OPPORTUNAMENTE DIMENSIONATO EL FINE DI EVITARE IL RIBALTAMENTO
DELLA STRUTTURA. DETTA CONFIGURAZIONE DEVE ASSICURARE LA "FLESSIBILITA" DELLE
INSTALLAZIONI PREVISTE
• VITI
autoperforanti fosfatate tipo GYPROC o equipollenti poste ad interasse massimo di 250 mm
• STUCCHI E NASTRI DI RINFORZO
accessori tipo GYPROC o equipollente, per la stuccatura dei giunti, degli angoli e delle teste delle viti in modo da
ottenere una superficie pronta per la finitura.
• ELEMENTI DI FINITURA
è altresì compresa la stuccatura, la carteggiatura finale, una mano di fissativo e due mani a coprire di idropittura
acrilica in tinta da definire a cura della DL e del Comitato Scientifico, inclusa protezione delle superfici a terra e a
parete e la pulitura finale dei locali dove è prevista l’installazione.
• Nel fronte della struttura sarà praticata un’apertura rettangolare dimensionata in funzione dello schermo da
inserire con bordi rifiniti.
• Lateralmente sarà ricavato uno sportello di accesso per manutenzione chiuso con chiave triangolare o altro
sistema analogo.
Inclusa prestazione di grafico creativo ed ogni altro accessorio necessario per eseguire l'opera finita a perfetta regola d'arte.


Cablaggio elettrico necessario (ELET): (vedasi componenti)Impianto elettrico (ELET) estensione impianto elettrico.
Allestimento altro (ALLEST): spot per luci con maschere compreso vetrino, 4.000 °K, per la proiezione sulla pavimentazione
di date e scritte.
o Pannello informativo multimediale (PAN): Pannello informativo multimediale con approfondimenti. Le componenti
previste sono:
 Videoproiettore LIM, formato: 16:10, risoluzione: 1280x800, luminosità: 2500 Lumen;
 MINI PC, 4GB RAM, 500GB HD
 Cornice interattiva
 Staffa monitor a parete
 Diffusore audio
 Box antifurto, per pc e proiettore
o Stazione interattiva (INT) – verticale: Le componenti previste sono:
 Monitor, formato: 16:9, risoluzione: 1920x1202, dimensioni: 55";
 Cornice interattiva per monitor touch, formato: 16:9, risoluzione: 1920x1206, dimensioni: 55";
 Staffa monitor a parete;
 Mini PC, 4GB RAM, 500GB HD
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 45
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate


Diffusore audio
Box antifurto, per pc e proiettore
Contenuti
o
Si prevedono proiezioni di sequenze (tipo ‘Prezi’) relativi alle varie sale del museo.
Apparati Didattici
Per ogni sezione sarà reso accessibile prodotto video e sequenze costruite di immagini e testi.
Sul grande schermo (IW) saranno proposti in loop i filmati relativi alla quinta sala e ad utilizzo di una delle due stazioni interattive
(INT) verranno interrotte per replicate le scelte operate dall' utente che saranno così condivise con gli altri visitatori presenti.
Componenti
Si richiede che la strumentazione che verrà installata sia caratterizzata da a bassa manutenzione e di ridurre al massimo la varietà
della strumentazione per semplificare la gestione da parte del personale addetto.
L’elenco dettagliato dei componenti e le specifiche analitiche degli stessi sono riportati nel computo metrico estimativo
(elaborato D), nell’elenco prezzi unitari e analisi prezzi (elaborato C).
ART.6 SEZIONE 2- SCRIPTORIUM
Introduzione alla Stanza
Nella SEZIONE 2 – Lo ‘Scriptorium digitale’ sarà uno spazio di consultazione del sito web del museo e di tutti i contenuti multimediali
prodotti per un uso che potrà essere didattico o di approfondimento. Infatti, come di seguito illustrato, la stanza sarà allestita per
consentire lezioni a gruppi ristretti di studenti o ospitare studiosi scientifici e culturali.
Impiantistica multimediale
Scriptorium digitale: in questo spazio saranno collocati 3 computer con le banche dati prodotte dagli specialisti (immagini,
bibliografia e testi).
Saranno consultabili tutti i video, i pannelli del primo piano e in genere tutti gli apparati didattici prodotti per le diverse sezioni del
museo. L’utente accreditato (tramite username/password) potrà consultare questo materiale in loco, eventualmente (su
autorizzazione) scaricare e inviare alla propria mail parte dei contenuti non coperti da diritti o vincoli di proprietà.
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 46
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
o
o
o
o
o
o
o
o
Computer: 3 MINI PC, Windows 8 (7PRO) - Processore Intel® Core™ i5 -4GB RAM, 500GB HD. per accesso al sito
web del museo
MONITOR LED CON WEBCAM, dimensioni: 24"(3 unità)
Mouse (3 unità)
Tastiera (3 unità)
CAVO ANTIFURTO PC KENSINGTON (3 unità);
Casse audio e cuffie (3 unità)
Connessione ad internet
Case di sicurezza antifurto per i pc: 3 unità
Componenti
Si richiede che la strumentazione che verrà installata sia caratterizzata da a bassa manutenzione e di ridurre al massimo la varietà
della strumentazione per semplificare la gestione da parte del personale addetto.
L’elenco dettagliato dei componenti e le specifiche analitiche degli stessi sono riportati nel computo metrico estimativo
(elaborato D), nell’elenco prezzi unitari e analisi prezzi (elaborato C).
ART.7 CABINA DI REGIA E SOFTWARE DI GESTIONE E PROMOZIONE
Introduzione alla cabina di regia
Viene richiesta la messa in opera di un sistema centralizzato di gestione ove disporre tutti i contenuti multimediali e farli propagare
alle varie stanze e dispositivi (aggiungere nuovi contenuti, modificare, rimuovere contenuti, pubblicare anche on-line, etc.), questo
per tutti i contenuti multimediali mostrati nei dispositivi di fruizione dislocati all’interno del museo. La cabina di regia deve consentire
la gestione, anche remota, dei dispositivi stessi (configurazione, ispezione, monitoraggio ecc.). La modalità operativa con cui
avviene l’interazione dell’utente con il sistema centralizzato di regia sarà, attraverso interfacce grafiche e strumenti informatici di
facile utilizzo da personale museale: una planimetria digitale, su cui sono indicate le stazioni presenti e la loro dislocazione fisica,
deve consentire la verifica dello stato di funzionamento di un dispositivo ed eventualmente di manovrarne l’avvio o lo spingimento
remoto. Cliccando sulle stazioni deve essere possibile attivare su di esse tutte le funzionalità previste (riavvio, variazione dei
contenuti di fruizione, monitoraggio, ecc.).
Nuove immagini, video, testi dovranno potersi creare dalla cabina di regia e diffonderli alle stazioni di fruizione nelle stanze. Ad
esempio, in una stazione che mostra una sequenza di immagini (slide-show) si può decidere di aggiungerne oppure di sostituirne
una, mettere un video o dei testi a scorrimento, etc.
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 47
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
Figura 30: schema logico della Cabina di Regia (il Presentation device può essere un monitor o un proiettore o
un qualsiasi dispositivo volto a presentare un contenuto multimediale al pubblico in una specifica sezione-stanza,
gestendolo dalla Cabina di regia).
Software di gestione e promozione museale
Dal Sistema di regia dovrà essere possibile visualizzare l’elenco dei dati multimediali che le stazioni di fruizione stanno utilizzando;
un sistema di catalogazione dei media (archivio multimediale), d’altro canto, descrive la lista dei media disponibili: tramite operazioni
semplici il processo di distribuzione dei dati multimediali viene reso estremamente semplice e rapido.
Sul computer della cabina di regia sarà istallata e configurato il server su cui localizzare il primo sito (CMS) del museo, fruibile sia
internamente che esternamente. Anche il sito web è oggetto del presente progetto.
Da premettere che il Sistema di regia può gestire i contenuti delle singole installazioni, i contenuti risiedono sulla singola
installazione, dal Sistema di regia è possibile definire tramite file di configurazione che viaggiano via internet, es. in formato XML,
quali e quanti contenuti devono essere visualizzati.
In questo modo, la stazione ha tutti i media installati e velocizza i tempi di accesso ed esclude i malfunzionamenti dovuti ad una
anomalia del server centrale. In tal caso infatti, si perderebbe soltanto la possibilità di configurazione remota e la fruizione sarebbe
assicurata dalla ultima configurazione valida assegnata senza discontinuità di servizio con la possibilità di intervenire manualmente
sulla singola installazione.
Le stazioni che possono fruire di questa modalità possono essere:
 I pannelli informativi multimediali (PAN)
 Le stazioni interattive (INT)
Il Sistema Centralizzato di Gestione si occuperà, tramite il Sistema di Controllo, della programmazione, dell’accensione e dello
spegnimento delle stazioni visualizzando in modo grafico lo stato operativo. Tramite un pannello si richiede che venga inviato un
segnale di acceso o spento a tutte le stazioni insieme o ad una singolarmente. Inoltre, il Sistema Centralizzato dovrà essere in grado
gestire la programmazione dell’orario automatico di accensione e spegnimento e di programmare la sequenza dei contenuti per
ciascuna stazione. Il Sistema di Controllo opererà a livello di configurazione centralizzata come anche il Sistema di Regia, in caso
di malfunzionamento le singole stazioni continueranno ad accendersi ed a spegnersi in base alla ultima configurazione di
accensione/spegnimento ricevuta dal Sistema di controllo.
Il Sistema centralizzato di gestione, essendo aperto, dovrà estendere con altre funzionalità/gestione di contenuti, con la quale si
possono gestire più aspetti di un museo.
 Organizzazione servizi per chi visita il museo: definizione di percorsi tematici all’interno del museo, sistemi per la
preparazione di visite personalizzate, possibilità di approfondimenti tematici, scelta della lingua e scelta del tipo di fruizione
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 48
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
(esperto, bambino, adulto), bookshop virtuale, invio per e-mail del proprio percorso con immagini della visita o
registrazione su chiavetta USB, etc.
 Gestione dei servizi per il turista: con questi servizi si considera il visitatore del museo come il turista che considera il
museo multimediale una tappa della sua visita. In questo caso il percorso museale potrà, attraverso apposite stazione e
funzioni, fornire indicazioni utili per poter proseguire la visita nel territorio circostante al museo utilizzando suggerimenti e
informazioni, eventualmente inserite anche da enti e soggetti esterni (altri centri culturali, informazioni di carattere
enogastronomico, etc.). Questi strumenti in sostanza restituiranno in modalità cartacea, su smartphone o in audio guide
telefoniche, informazioni sui percorsi di visita culturali, sulla ricettività turistica, sugli eventi localizzandoli su base
geografica e personalizzandole sulle richieste degli utenti.
 Sito Web pubblico ed intranet: il CMS (con tecnologie di tipo open source, distribuite dal MiBACT come Museo & Web –
CMS release 2.0) gestito nella cabina di regia deve consentire di pubblicare verso il pubblico esterno il sito del museo ed
un diverso sito rivolto ai soli utenti interni (SEZIONE 2 - Stanza 5) che dia accesso alle risorse video e di archivio nello
scriptorium.
 Prenotazioni visite guidate, tramite il sito web (WEB) o tramite appositi terminali a disposizione del pubblico (es. totem in
loco o presso stazioni bus/treni/aeroporto) si possono inoltrare richieste di prenotazione di visite, anche guidate. Dal
Sistema centralizzato di gestione si gestiscono le prenotazioni assegnando le visite a slot temporali ed eventualmente,
se la visita è guidata, ad una delle guide disponibili.
 Sistemi di videosorveglianza: il Sistema centralizzato di gestione dovrà essere integrato a delle telecamere di
sorveglianza, IP-CAM, e quindi monitorarle e registrarne digitalmente il contenuto.
 Help desk, si estende il Sistema centralizzato di gestione con un modulo di Trouble Ticketing su possibili richieste che
arrivano al Museo, come ad esempio: la logistica per arrivare, dove pernottare, parcheggiare, ecc. Il sistema consente di
registrare e accodare le varie richieste che arrivano all’Help Desk tramite il sito web, telefono, fax, di direzionarle alla
persona che le prende in carico e fornire una risposta. Il sistema è in grado di archiviare e ricercare le risposte precedenti
in modo da consentire risposte veloci a richieste già affrontate.
 Audioguide smart-phone: il sistema deve inoltre consentire di interagire con MOBILE APP di guida (come ad
esempio disponibili con il sistema l’open source MOVIO1) e tali APP dovranno includere sistemi di riconoscimento
QRCODE perché il museo possa divulgare verso i visitatori, sui loro stessi dispositivi, applicazioni di guide
interattive.
 Gestione della rete Intranet museale e WiFi
Il Sistema centralizzato di gestione del museo dovrà consentire l’amministrazione degli utenti che vi possono accedere e dei loro
diritti. Al sistema possono accedere varie categorie di utenti con diversi diritti di accesso per l’utilizzo delle diverse funzionalità; ad
esempio un utente tecnico potrà accedere al pannello di monitoraggio delle stazioni presente nel Sistema di controllo, mentre un
utente redattore potrà accedere alla gestione dei contenuti delle stazioni, ecc. del Sistema di regia.
Quindi il Sistema centralizzato di gestione (SCG) costituisce il cuore del sistema ed è il centro di coordinamento di tutte le attività
multimediali del museo. Sono previste le seguenti funzionalità:
 Gestione e pubblicazione dei contenuti del percorso museale o Sistema di regia – Si suggerisce per la sua realizzazione
di basarsi su un sistema avanzato di Content Management System web based (come ad esempio l’open source: Museo &
Web2 CMS un software open source distribuito dal Ministero per i Beni le Attività Culturali). In tale sistema tutti i media sono
raccolti in archivio multimediale ed attraverso esso possono poi essere distribuiti nelle varie stazioni multimediali. Già nella
versione base di Museo & Web CMS sono disponibili tutte le funzionalità di base per la gestione e pubblicazione dei contenuti
del percorso museale. Qualsiasi soluzione si scelga, dovranno essere gestibili anche i servizi di informazione, ricerca, supporto
alla visita, consultazione di schede di approfondimento ecc. Esso dovrà essere utilizzato per organizzare e gestire i contenuti
del percorso di vista e, successivamente, anche quelli del sito web rendendo sinergiche queste due attività, cioè la creazione
dei contenuti per la visita reale interna al museo e quella virtuale in internet. I contenti potranno essere erogati direttamente,
oppure soltanto configurati tramite l’erogazione di file di configurazione XML di cui le singole installazioni fanno richiesta.
 Telecomando o Sistema di Controllo - E’ lo strumento di amministrazione che si occupa della gestione e della
programmazione dell’accensione e dello spegnimento delle stazioni visualizzando in modo grafico lo stato attuale.
Configurazione richiesta per il server della cabina di regia (si suggerisce l’utilizzo di open source):
 Computer di monitoraggio apparati e sistemi multimediali
o SO
o Software di gestione remota
o Switch
o Licenze d’uso
 Server di gestione sito web e gestione APPS mobile:
o SO (Sistema operativo)
1
MOVIO: http://www.movio.beniculturali.it/
Museo & Web CMS: http://www.minervaeurope.org/structure/workinggroups/userneeds/prototipo/cms.html
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
2
Pagina 49
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate



o Web service
o DB server
o Content Management System (CMS)
o APP generator
o Licenze software per tutti i prodotti software istallati
Computer per le elaborazioni multimediali:
o SO
o Programma di editing video e immagini
o Programma di elaborazione dei testi
o Licenze software
Data backup completi (configurazione, dati, contenuti, profili, software, etc.)
Disaster recovery
Componenti
Si richiede che la strumentazione che verrà installata sia caratterizzata da bassa manutenzione e di ridurre al massimo la varietà
della strumentazione per semplificare la gestione da parte del personale addetto. L’immagine sopra riportata riporta la distribuzione
della componentistica prevista.
L’elenco dettagliato dei componenti e le specifiche analitiche degli stessi sono riportati nel computo metrico estimativo
(elaborato D), nell’elenco prezzi unitari e analisi prezzi (elaborato C).
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 50
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
ART.8 INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE DI UNA RETE WIFI
Il Museo di Cairate dispone già di una rete di comunicazione per la trasmissione dati cablata e funzionante: La ditta aggiudicatrice
dovrà estendere tale rete con appositi punti d’accesso (AP) di tipo WiFi. La rete WiFi potrà essere utilizzata sia per offrire servizi
all’utenza che per consentire la connessione di dispositivi hardware ove la rete ethernet non fosse raggiungibile in modo adeguato.
Questa sezione definisce le linee guida minimali per la messa in opera di una rete di tipo WiFi all’interno del Museo multimediale.
Caratteristiche e requisiti
Si richiede la messa in opera di una rete wireless in tecnologia Wi-Fi IEEE 802.11 a/b/g/n nelle bande di frequenza non licenziate 2,4
GHz e 5 GHz. I fruitori della rete saranno i visitatori ed il personale del museo, forniti di apparati dotati di connettività IEEE 802.11
a/b/g/n nelle suddette bande di frequenza tramite dispositivi quali computer portatili, smart-phone e telefoni VoIP, lettori di codici a
barre, tablet, ed altri eventuali sistemi wireless presenti nel museo per uso di visita e gestione degli apparati descritti nel presente
documento tecnico.
Cabina di regia (rete wi-fi)
Si richiede che la ditta proponente realizzi le opere per l’istallazione e messa in esercizio dell’infrastruttura di rete avente come
centralina di controllo la stanza denominata ‘cabina di regia’ descritta nel presente documento. Come illustrato nello schema logico,
si richiede la messa in opera e configurazione di un firewall (possibilmente con sistema operativo Linux come Free-BSD o
equivalenti con filtri su IP e su pacchetti; con policy contro DoS e wireless intrusion detection – WIDS-) e di un server DHCP. Da tale
ambiente dovrà essere possibile controllare e gestire la rete WiFi. In particolare si richiede che:
 Gestione: La gestione degli Access Point e della configurazione di rete avvenga attraverso un software istallato sul server
della cabina di regia e sia dotata di apposito GUI documentato attraverso apposita manualistica di corredo. Inoltre, deve
essere possibile connettersi alla configurazione in modo remoto (SSH/Telnet) per abilitare supporto esterno ove
necessario e quando richiesto. Deve inoltre essere possibile analizzare i dati per identificare malfunzionamenti o abusi da
parte dell’utenza, con possibilità di blocco in caso di violazioni da parte dell’utenza.
 Modalità di connessione: dovrà essere abilitato un server DHCP
 Sicurezza: che siano supportate le seguenti caratteristiche
o Firewall Stateful Layer 2-7 integrato
o Supporto della funzionalità di NAT
o WPA ed in particolare:
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 51
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
o
 WPA2-CCMP(AES)
 WPA2-TKIP
 WPA-TKIP
WEP a 64 e 128 bit
Figura 32: schema logico della rete WiFi: si noti che la rete Ethernet e quella WiFi sono complementari e la
connessione di un dispositivo alla rete WiFi deve avvenire nel caso non sia possibile collegare il dispositivo alla
rete Wired (es. visitatori). Remotamente, amministratori di sistema autenticati, potranno effettuare
manutenzione e assistenza diretta. Si noti che alcuni dispositivi possono essere dotati sia di connessione WiFi che
di connessione cablata (in particolare, alcuni mini-pc ed i totem).






Profili utente: Si definiscano le policy d’accesso e di utilizzo della rete da parte degli utenti (ad esempio: amministratori di
rete, personale del museo, visitatori, etc.) con privilegi d’accesso personalizzabili. Il flusso dei dati deve essere tracciato
attraverso file di Log
Tipologie di traffico supportate: si richiede che siano garantiti in particolare, trasmissioni dati di tipo: video e voce (con
protocollo WiFi Multimedia WMM)
Procedure intervento: dovranno essere predisposti, a corredo dell’apparato, istruzioni per il personale del museo per
identificare e risolvere problemi di connettività, identificazione di malfunzionamenti e basse prestazioni, violazione di
sicurezza e hacking.
Transizione tra AP: l’utente deve poter muoversi tra le sale senza dover riconfigurare il proprio dispositivo (roaming tra gli
AP).
Backup della configurazione generale e ripristino calendarizzando la memorizzazione dei dati con eventuale
sovrascrittura a mesi alterni.
Statistiche di fruizione: si richiede di tracciare e rappresentare tramite interfaccia grafica
o Contenuti navigati
o Accesso utenti e fruizione contenuti in base ad eventi specifici o in base all’orario di visita con possibilità di
filtrare per mese o per tipologia di utenti (quando fossero rilevabili)
o Problemi di rete, guasti, e carico di flusso
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 52
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
Componenti HW da istallare e configurare (vedi anche capitolo ‘cabina di regia’):
 Router
 Server DHCP
 Server –Firewall (con sistema operativo equivalente a FreeBSD)
 Switch
 Software di gestione degli AP
Access Point
Gli Access Point WiFi sono dispositivi operanti con lo standard 802.11 b/g/n, da collegare tra loro in modalità ‘AP mesh’, oppure
collegati alla rete cablata in modalità ‘AP wired’ o infine, in modalità mista. Tali AP debbono essere monitorabili per la loro
manutenzione e diagnostica di funzionamento.
 Alimentazione: I dispositivi Access Point debbono essere alimentabili in modalità PoE (Power-over-Ethernet) per i casi in
cui l’alimentazione elettrica non fosse accessibile presso l’AP.
 Protocolli 802.11: si richiede che siano supportati in particolare i protocolli
o IEEE 802.11 - Lo standard originale 2 Mb/s, 2,4 GHz
o IEEE 802.11a - 54 Mb/s, 5 GHz standard (1999, approvato nel 2001)
o IEEE 802.11b - Miglioramento dell'802.11 col supporto di 5,5 e 11 Mb/s (1999)
o IEEE 802.11d - Adattamento a contesti regolatori in base alla nazione in cui è installato il sistema
o IEEE 802.11e - Miglioramento: Gestione della qualità del servizio.
o IEEE 802.11g - 54 Mb/s, 2,4 GHz standard (compatibile con il 802.11b) (2003)
o IEEE 802.11h - 5 GHz spectrum, Dynamic Channel/Frequency Selection (DCS/DFS) e Transmit Power Control
(TPC) per compatibilità con l'Europa
o IEEE 802.11i Miglioramento della sicurezza
o IEEE 802.11k - Misurazione delle sorgenti radio
o IEEE 802.11n - Aumento della banda disponibile (sia nella banda 2.4 GHz che 5 GHz)
o IEEE 802.11r - Roaming rapido
o IEEE 802.11s - Gestione della tipologia della rete
o IEEE 802.11T - Gestione e Test
o IEEE 802.11u - Connessione con reti non 802, come le reti cellulari.
o IEEE 802.11v - Gestione delle reti wireless
o IEEE 802.1x/EAP con TLS, TTLS, PEAP;
 Porte: Gigabit Ethernet
 Indicatori: led di funzionamento
 Livello di segnale minimo dei dispositivi utenti: non inferiore a -65dBm
 Service Set Identifier: minimo numero di SSID da supportare: 7-10
 Funzioni radio frequenza avanzati: gli AP in fornitura devono supportare funzioni RF adeguate alla struttura museale quali
sistemi di antenna Multiple Input-Multiple Output (MIMO 2x2 o superiori), Spatial Multiplexing (se necessario per rinforzare
il throughput del segnale in specifiche aree) e Frame Aggregation (anche questo se necessario, per l’aumento del
thrughput del segnale): si richiede di garantire la robustezza sia rispetto alle riflessioni, interferenze di sorgenti vicine sia la
continuità e portabilità del servizio nel passaggio da una stanza ad un’altra (e da un AP ad un altro).
 Sicurezza: che siano supportate le seguenti caratteristiche
o Firewall Stateful Layer 2-7 integrato
o Supporto della funzionalità di NAT
o WPA ed in particolare:
 WPA2-CCMP(AES)
 WPA2-TKIP
 WPA-TKIP
o WEP a 64 e 128 bit
 Essere configurato in modalità compatibile alle regole del firewall
ART.9 ALLESTIMENTO E MESSA IN OPERA
I contenuti multimediali realizzati dalla ditta vincitrice, dovranno essere elaborati e composti ai fini narrativi, ed integrati nei dispositivi
per la loro successiva fruizione. Pertanto, l’Aggiudicatario dovrà indicare di quali profili professionali si doterà per l’espletamento del
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 53
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
caricamento e dell’elaborazione del materiale contenutistico in base alle indicazioni della Direzione Scientifica della Stazione
Appaltante.
Cronoprogramma
Il progetto dovrà presentare un cronoprogramma in cui siano dettagliatamente programmate le elaborazioni multimediali ed
installazioni per ciascuna stanza. Il timeline dei lavori dovrà illustrare con un dettaglio settimanale e date di monitoraggio
(milestones) e verifica da parte della Direzione dell’Esecuzione del contratto, di seguito DE.
In particolare dovranno essere previsti complessivamente n° 6 ispezioni di monitoraggio e collaudo.
Le previsioni temporali definite dal cronoprogramma non subiranno variazioni qualora si verificassero dei ritardi nell'esecuzione dei
lavori imputabili all'appaltatore.
Progettazione esecutiva - piano di qualità ed istallazione
L’impresa aggiudicataria dei lavori dovrà redigere un piano di qualità di costruzione e di installazione che dovrà essere sottoposto
all'approvazione della DE come prescritto dal punto 18, comma 4 dell’All. XXII di cui all’art. 164 del D. Lgs. 163/2006 e s. m. i. .
Tale documento prevede, pianifica e programma le condizioni, le sequenze, i mezzi d'opera e le fasi delle attività di controllo da
porre in essere durante l'esecuzione dei lavori, anche in funzione della loro classe di importanza.
Le componenti facenti parte dell’installazione multimediale dovranno essere consegnati e istallati finiti a regola d'arte e
perfettamente funzionanti presso gli immobili del museo di Cairate, in Via Monastero.
Per la realizzazione di arredi, strutture espositive e componenti e di allestimento la ditta aggiudicataria si atterrà alle prescrizioni
progettuali e alle disposizioni impartite dalla DE., cui andranno sottoposti per l’approvazione tutte le campionature ed i prototipi,
eseguiti a cure e spese della ditta aggiudicataria, che la stessa riterrà di ordinare in relazione tanto ai materiali che a singoli
manufatti e componenti, anche di finitura.
Tutti i materiali utilizzati dovranno rispondere ai requisiti di qualità e sicurezza fissati nel merito dalle norme vigenti per ciascun tipo di
materiale, oltre che alle prescrizioni progettuali ed alle richieste della direzione lavori effettuata dalla stazione appaltante. In
particolar modo i materiali dovranno riportare la classificazione di reazione al fuoco e relativa certificazione.
Gli arredi dovranno essere installati e posizionati secondo la distribuzione specificata negli elaborati grafici. Tale distribuzione e da
considerarsi di carattere indicativo e pertanto suscettibile di modifiche e aggiustamenti dettate sia da esigenze organizzative sia da
variazioni che potrebbero essere introdotte dal responsabile del procedimento/direttore lavori, nel corso dell’esecuzione dell'appalto.
In ogni caso le eventuali modifiche della disposizione degli arredi oggetto della fornitura non potranno costituire in alcun modo titolo
per la richiesta di ulteriori compensi o rimborsi per eventuali maggiori oneri.
L’esecuzione dei lavori e sempre e comunque effettuata secondo le regole dell’arte e la ditta aggiudicataria deve conformarsi alla
massima diligenza nell’adempimento dei propri obblighi. Le installazioni dovranno rispondere alle normative vigenti per la sicurezza
dei visitatori e del personale.
Il controllo della qualità delle produzioni multimediali e la rispondenza ai contenuti scientifici e artistici richiesti dall’amministrazione
sarà effettuata dalla DE.
Requisiti delle finiture
Le apparecchiature hardware (computer, proiettori, monitor, schermi, diffusori audio, ecc.), dovranno essere nuovi, coperti da
garanzia di almeno 24 mesi, e dotati di manuali d’uso e di manutenzione.
Inoltre, la ditta aggiudicataria fornirà manuali d’uso, funzionamento e manutenzione per le installazioni multimediali nel loro insieme.
I contenuti filmati e grafici e sonori saranno prodotti con la massima qualità tecnica (es. montaggi video e elaborazioni grafiche,
speackeraggio, ecc.) con la massima definizione compatibile con le finalità di funzionamento dell’installazione e le dotazioni
Hardware e con la fruizione negli specifici ambienti del Museo.
Per i contenuti filmati e grafici la ditta aggiudicataria fornirà apposita liberatoria da diritti e sgrava l’Amministrazione da ogni futura
contestazione da parte di terzi. La ditta aggiudicataria fornirà anche una dichiarazione di cessione completa ed esclusiva
all’Amministrazione appaltatrice dei diritti di utilizzazione dei contenuti multimediali elaborati per il progetto ed infine forniti.
Di tutti i prodotti e i contenuti multimediali verrà fornita copia di backup, idonea e documentata, alle sostituzioni in caso di necessità e
per eventuali usi che l’amministrazione intenderà fare dei materiali prodotti.
In caso di usi diversi dei prodotti multimediali da parte dell’Amministrazione (es. DVD, Gadget, web, ecc.) le prestazioni artistiche
saranno citate, senza alcun onere aggiuntivo da parte dell’Amministrazione.
Variazioni dei lavori
Le variazioni dei lavori in corso d'opera potranno essere ammesse, solo nei casi previsti dal Codice dei Contratti D.lgs 163/2006 e
smi artt.161,162,163, sentiti il progettista e il direttore dei lavori, soltanto quando ricorra uno dei seguenti motivi:
 per esigenze derivanti da sopravvenute disposizioni legislative e regolamentari;
 per cause impreviste e imprevedibili al momento della progettazione e che interessano la possibilità di utilizzare, senza
aumento di costo, nuove tecnologie o materiali in grado di determinare significativi miglioramenti dell'opera;
 per imprevisti rinvenimenti di beni durante il corso dell'opera;
La ditta aggiudicataria non può introdurre unilateralmente variazioni o addizioni al progetto che non siano disposte dal direttore dei
lavori e preventivamente approvate dalla stazione appaltante nel rispetto delle condizioni previste.
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 54
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
Garanzia, manutenzione ed assistenza
La ditta aggiudicataria s’impegna alla garanzia, manutenzione ed assistenza del funzionamento delle installazioni multimediali per un
periodo di 24 mesi dal collaudo finale dei lavori/forniture e servizi. La ditta aggiudicataria e obbligata ad eliminare, a proprie spese,
tutti i difetti manifestatisi durante tale periodo.
Il servizio di assistenza e gratuito per tale periodo con interventi garantiti per:
 massimo 72 ore dalla comunicazione dell’Amministrazione per le prime azioni volte ad eliminare i difetti riscontrati;
 massimo 15 giorni per la definitiva eliminazione dei difetti.
Qualora la ditta aggiudicataria non abbia adempiuto nei tempi indicati l’Amministrazione ha facoltà di procedere in danno.
Training e manualistica
La ditta aggiudicataria si impegna a produrre il necessario materiale documentale (in formato digitale editabile) sulle procedure di
uso e manutenzione di tutti gli apparati, prima dei collaudi (anche i manuali ed il materiale documentale sarà soggetto di collaudo) ed
istruire il personale indicato dall’Amministrazione (max 10 unita) nelle operazioni di accensione, spegnimento, controllo e
funzionamento delle installazioni multimediali.
Tale attività di Training sarà eseguita per minimo 10 giorni da concordarsi con l’Amministrazione entro il termine massimo di 24 mesi
dal collaudo finale dei lavori/forniture e servizi.
ART.10 QUALITÀ E CERTIFICAZIONI
Valutazione della qualità dei dispositivi istallati
Le apparecchiature e gli impianti saranno sottoposti a verifica periodica ed al termine dei lavori secondo un calendario concordato e
entro quindici giorni dall’avvenuta consegna finale, installazione e messa in funzione, al termine della verifica viene redatto apposito
verbale di accertamento.
Oggetto della verifica finale e il controllo della rispondenza dei materiali e degli impianti, a quanto indicato nel computo e nel
presente capitolato, nonché delle perfette condizioni di stato e funzionamento.
La verifica viene eseguita nel più breve tempo possibile, in modo continuativo ed in contraddittorio tra i rappresentanti
dell’Amministrazione e della ditta aggiudicataria, sulla scorta di prove funzionali, di usabilità e diagnostiche idonee per ogni tipo di
apparecchiatura ed impianto.
Qualora la verifica finale rilevi guasti, inconvenienti o difetti, la ditta aggiudicataria si impegna ad eliminarli nel più breve tempo
possibile e comunque non oltre dieci giorni naturali e consecutivi dalla data del verbale di accertamento.
Le apparecchiature, gli impianti o parte di essi che non sono risultate idonee e quindi sono state sostituite o sistemate, vengono
nuovamente sottoposte a verifica.
L’Amministrazione ha facoltà di risolvere il contratto per tutta o parte delle apparecchiature; le apparecchiature, gli impianti o parte di
essi che sono state rifiutate sono a disposizione della ditta aggiudicataria che deve provvedere al loro ritiro a propria cura e spesa
entro il più breve tempo possibile, fatto salvo il risarcimento dei danni all’Amministrazione.
Certificazioni – manuali di manutenzione as-built
La ditta aggiudicataria dovrà consegnare all’ente Appaltante, ad opere ultimate (allestimenti ed impianti multimediali e software) e
comunque prima dei collaudi definitivi:
 la documentazione,
 le certificazioni
 il manuale di manutenzione di impianti, allestimenti ed arredi
 il back up per il ripristino contenuti (software e contenuti multimediali)
La documentazione dovrà essere stesa con la massima accuratezza, numerando tutti i manufatti in campo e sui disegni, in modo
che sia facilitata l’individuazione del luogo e della funzione che svolgono. In particolare tali documenti (stesi a cura della ditta
aggiudicataria digitalmente ed una copia in modo editabile per una estensione ed aggiornamento degli stessi nel tempo),
conterranno il progetto esecutivo aggiornato e tutte le informazioni utili a facilitare la manutenzione e la ricerca dei guasti, oltre che a
facilitare la redazione di eventuali futuri progetti di ampliamento e/o modifica.
Il manuale di manutenzione dovrà evidenziare sia i costi da sostenere sia tutte le operazioni occorrenti per mantenere efficienti
impianti, allestimenti e arredi.
Dovranno essere anche evidenziati i momenti in cui particolari componenti necessitano di collaudi e/o verifiche da certificarsi
secondo la normativa vigente.
Le spese per produrre tutta la documentazione, sono a carico dell’Appaltatore.
In generale tutta la documentazione dovrà essere fornita in italiano, in tre copie cartacee e su supporto ottico (CD / DVD), generati
con software da concordarsi con la stazione appaltante.
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 55
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
ART.11 PIANO DI MANUTENZIONE E GARANZIE TECNICHE
Piano di manutenzione
La ditta aggiudicataria deve predisporre entro e non oltre l’approvazione della verifica di conformità finale dell’appalto, di un piano di
manutenzione dell’allestimento, cioè l’insieme della documentazione necessaria per lo svolgimento dell’attività d’uso e di
manutenzione della struttura al fine di mantenerne nel tempo la funzionalità, le caratteristiche di qualità e l’efficienza dell’impianto
museale.
Il piano di manutenzione (che deve essere emesso in modalità aggiornabile) si riferisce all’utilizzo dell’allestimento da parte degli
addetti e dei responsabili del Museo e deve contenere ed illustrare in modo chiaro, anche attraverso schemi grafici e/o quant’altro
necessario, l’insieme delle informazioni atte a permettere alla stazione appaltante di conoscere le norme di funzionamento
dell’allestimento ed in particolare degli strumenti e delle apparecchiature tecnologiche, nonché di tutti gli elementi necessari per
limitare quanto più possibile i danni derivanti da un’utilizzazione impropria; per consentire di eseguire tutte le operazioni atte al suo
utilizzo e conservazione che non richiedono conoscenze specialistiche e per riconoscere tempestivamente fenomeni di
malfunzionamento anomalo al fine di sollecitare i necessari interventi manutentivi.
Il piano di manutenzione si riferisce alla cura delle parti più importanti ed in particolare degli impianti tecnologici e la loro cura. Esso
deve fornire informazioni riguardo alle diverse unità tecnologiche, alle caratteristiche dei materiali o degli elementi interessati, con
indicazioni necessarie ad una corretta manutenzione evidenziando le modalità di ricorso, quando necessario, a centri di assistenza o
di servizio.
Il piano di manutenzione deve indicare inoltre il sistema di controlli e degli interventi da eseguire, a cadenze temporalmente o
altrimenti prefissate, al fine di una corretta gestione degli spazi espositivi e delle loro parti nel corso degli anni.
Garanzie tecniche
La ditta aggiudicataria garantisce i beni e i materiali forniti da tutti gli inconvenienti, esclusi quelli derivanti da forza maggiore, per un
periodo minimo di mesi 24 (valido su tutto il territorio Europeo a prescindere dalle garanzie di legge dei lavori pubblici) dalla data di
emissione del certificato di regolare esecuzione o collaudo finale, ovvero maggiore termine offerto in sede di gara, fatte salve le
garanzie sulle apparecchiature certificate dalle case costruttrici, se maggiori.
Tutti i difetti che si verificassero nel periodo di garanzia, dipendenti da vizi di costruzione o da difetti dei materiali utilizzati, devono
essere eliminati a spese della ditta aggiudicataria entro dieci giorni dalla comunicazione.
Se l’appaltatore non provvede nei termini di cui sopra alle riparazioni o sostituzioni suddette, vi provvede la stessa Amministrazione,
addebitando le spese alla ditta aggiudicataria anche mediante incameramento della garanzia fidejussoria.
Tutti gli impianti forniti e/o installati, di qualsiasi natura o specie, rimangono garantiti per un periodo di due anni A partire dalla data di
avvenuta ultimazione delle prestazioni e di emissione del certificato di regolare esecuzione.
La garanzia copre la rispondenza alle prescrizioni tecniche, la buona qualità dei materiali, il regolare montaggio ed il regolare
funzionamento. Durante tale periodo di garanzia la ditta aggiudicataria, dietro semplice avviso a mezzo PEC da parte della Stazione
appaltante, ha l'obbligo di riparare tempestivamente, a sua cura e spese, ogni guasto, imperfezione o rottura che si verifichi nelle
sue opere, nelle forniture e negli impianti, per effetto della non buona qualità dei materiali, per difetto di esecuzione, di montaggio o
di calcoli e per effetto dalla non rispondenza a Leggi, Norme e Regolamenti vigenti ed alle prescrizioni tecniche; lo stesso ha inoltre
l’obbligo di sostituire le parti difettose o deficienti con altre di buona qualità corrispondenti alle norme di contratto, sufficienti ed
idonee, nonché di eseguire tutte le opere di demolizione, ricostruzione o ripristino di opere murarie ed ogni altra comunque
necessaria per la sostituzione del materiale garantito.
La ditta aggiudicataria dovrà garantire l'eventuale disponibilità delle parti di ricambio occorrenti in caso di guasti e/o rotture, per
almeno lo stesso periodo proposto quale garanzia e assistenza post vendita.
La garanzia copre gli oneri per il mancato od inesatto adempimento, fatta salva comunque la risarcibilità del maggior danno e cessa
di avere effetto terminato il periodo di garanzia di mesi ventiquattro salvo maggiore termine offerto in sede di gara.
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 56
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
ART.12 CALCOLO DEI CONSUMI ENERGETICI
Nella seguente tabella per ogni apparecchiatura vengono stimati i consumi energetici e nella successiva i quantitativi necessari al
funzionamento complessivo dell’allestimento del museo multimediale nel suo complesso.
Nell’ambito della progettazione esecutiva andrà verificato puntualmente la capacità complessiva dell’intero impianto esistente nel
museo in relazione alle utenze già inserite a contatore. (i quadri generali del museo si trovano in opportuni locali interrati posti nei
pressi della cabina di trasformazione e del locale caldaia)
SPECIFICHE TECNICHE
Consumo
stimato per
tipologia di
apparato (Watt)
MONITOR Full HD LED, formato: 16:9, risoluzione: 1920x1202 / 1920 x 1080, dimensioni: 55"
COMPUTER, Windows 8 (7PRO) - Processore Intel® Core™ i5 - 4GB RAM, 500GB HD
VIDEOPROIETTORE LIM, formato: 16:10, risoluzione: 1280x800, luminosità: 2500 Lumen
110
70
VIDEOPROIETTORE, formato: 16:9, risoluzione: 1280x800, luminosità: 3000 Lumen,
350
VIDEOPROIETTORE, formato: 16:9, risoluzione: 1280x800, luminosità: 5500 Lumen,
400
VIDEOPROIETTORE OLOGRAFICO, formato: 16:10, risoluzione: 1280x800,
420
CORNICE INTERATTIVA PER MONITOR TOUCH CON DIFFUSORE AUDIO INTEGRATO, formato monitor
previsto: 16:9, risoluzione: 1920x1202 / 1920 x 1080 (da comporre con il monitor), dimensioni: 55"
DIFFUSORE AUDIO
90
120
RILEVATORE DI MOVIMENTO/ gesture detector cam.
15
SCHEDA grafica (in aggiunta rispetto al consumo del pc)
225
TELECAMERA AD INFRAROSSI PER RILEVAMENTO UTENTI E MOVIMENTO UTENTE COMPRENSIVA DI
DIFFUSORI AD INCASSO
TELECAMERA INFRAROSSI
130
ILLUMINATORE INFRAROSSI
300
30
SERVER MULTIVIEW
60
450
CONTROLLER HUB PER VIDEOPROIETTORI
30
Condizionatore portatile su ruote avente le seguenti caratteristiche (Capacità di refrigerazione: 10.000 BTU;
Classe A; 35°C/80% UR; conforme normativa EN14511)
2400
UPS
2700
MONITOR CON WEBCAM, dimensioni: 24"
42
SERVER
400
SWITCH CORE, 44 porte 10/100/1000-T
60
ROUTER
80
STAMPANTE LASER b/n
310
Access Point
60
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 57
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
Sala
Consumo complessivo
massimo stimato (WATT)
Consumo complessivo
massimo stimato (KWATT)
TOTALE
27.317
27,32
SCG_SW_0
IW_1_0
IW_1_1sx
IW_1_1dx
IW_1_2sx
IW_1_2dx
IW_1_3sx
IW_1_3dx
IW_1_4sx
IW_1_4dx
3dlive_1_5
IW_1_6
Touchless-TI_1_6
IT_1_6
INT_1_6
PO_1_6
IW_2_1
PAN_2_1
IW_2_2
PAN_2_2
INT_2_2
IW_2_3
PAN_2_3
INT_2_3
IW_2_4
PAN_2_4
LM_2_4
IW_2_5
PAN_2_5
INT_2_5
SCRIPTORIUM
6.242
815
1.530
1.530
765
765
765
765
1.530
1.530
1.920
540
510
700
200
490
1.165
270
540
370
270
590
370
270
590
270
385
540
370
270
450
6,242
0,815
1,53
1,53
0,765
0,765
0,765
0,765
1,53
1,53
1,92
0,54
0,51
0,7
0,2
0,49
1,165
0,27
0,54
0,37
0,27
0,59
0,37
0,27
0,59
0,27
0,385
0,54
0,37
0,27
0,45
ART.13 MATERIALI RELATIVI ALL’APPALTO IN CONSULTAZIONE
Per sopperire all’impossibilità di sopralluoghi preliminari alla presentazione dell’offerta, la stazione appaltante mette a disposizione
un completo insieme di planimetrie ed alcuni video e foto che possono essere visualizzati ai seguenti indirizzi internet:
(i link sono attivati dal mese di Giugno 2015)
VIDEO: https://www.dropbox.com/s/8kco5s4zw1v7w7f/CAIRATE-VIDEO.zip?dl=0
IMMAGINI: https://www.dropbox.com/s/i3chu7dj0w0szr6/CAIRATE-FOTO.zip?dl=0
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 58
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
CAPO II
QUALITA’ DEI MATERIALI E DEI COMPONENTI
ART.14 CARATTERISTICHE PRINCIPALI DEI MATERIALI
ART.14.1 FILM PER RETROPROIEZIONI
Prestazioni minime richieste:
Peso al m²
Spessore
Composizione
Ignifugazione
Colore
Fronte-retro
Proiezione frontale
Retroproiezione
- luminosità
- contrasto
- fedeltà colori
- cono di visione
- anti hot spot - diffusione della luce
- anti luce parassita
Stampa digitale
Saldabilità
425 g/mq ± 5%
315 μm ± 5%
100% PVC
ignifugo Norma Europea EN13501·1 - omologazione 5 anni
traslucido
- lato visione goffrato e opaco
- interferenza luce ambientale
- per retroilluminazione
- Saldatura senza sovrapposizione
Saldature - la retroproiezione attraversa lo schermo, pertanto accurate Saldature senza sovrapposizione sono indispensabili per non
interferire con la visione
Densità -o foto diffusione è la capacità dello schermo di ridurre l'effetto ''hot spot'', l'alone luminoso che si evidenzia quando il punto
di vista si trova in linea retta, attraverso lo schermo, con la fonte luminosa della retroproiezione
Cono visivo - indica quanto la proiezione è osservabile da posizione angolata senza decadimento della qualità dell'immagine
ART.14.2 TELI PER PROIEZIONI
Prestazioni minime richieste:
Peso al m²
Spessore
Composizione
Ignifugazione
Colore
Fronte-retro
Proiezione frontale
Retroproiezione
- luminosità
- contrasto
- fedeltà colori
- cono di visione
- anti hot spot - diffusione della luce
- anti luce parassita
Stampa digitale
Saldabilità
438 g/mq ± 5%
320 μm ± 5%
100% PVC
ignifugo Norma Europea EN13501·1
bianco
- lato visione goffrato e opaco
- interferenza luce ambientale
- per retroilluminazione
- Saldatura senza sovrapposizione
Guadagno - è la capacità di riflessione alla luce della superficie dello schermo, l'efficienza con cui viene mantenuta o esaltata la
brillantezza della proiezione
Cono visivo - è l'angolo entro la cui ampiezza chi osserva lo schermo da posizione laterale ha una visione altrettanto buona di quella
dello spettatore che lo osserva da posizione frontale
ART.14.3 COMPONENTI HD-SW E SERVIZI DI INSTALLAZIONE, CONFIGURAZIONE, ECC.
Sintesi delle componenti HD inserite nell’elenco prezzi / analisi prezzi e computo metrico estimativo, suddivise per stanza di
allestimento.
Prestazioni minime richieste:
MUSEO DELLE APPARIZIONI
TUNNEL
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 59
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
Sezione 1 - Stanza 0 -Passerella prima del tunnel (T0)
Fornitura e posa in opera di Sistema per video proiezione passiva su pareti e/o teli per retroproiezioni (IW)
composto dalla seguente componentistica:
n.2 - VIDEOPROIETTORE, formato: 16:9, risoluzione: 1280x800, luminosità: 5500 Lumen, incluso, case di protezione
antifurto ed antiurto
n.1 - DIFFUSORE AUDIO:. TWEETER: 1" SUPERAUDIO WOOFER MEDIO: WOOFER DA 3". IMPEDENZA: 8 ohm
RISPOSTA DI FREQUENZA: 60 -20.000 Hz (-3 dB) SENSIBILITA': 90 dB POTENZA MASSIMA:50 W PESO<10 g /
pezzo
n.1 - COMPUTER, Windows 8 (7PRO) - Processore Intel® Core™ i5 - 4GB RAM, 500GB HD, incluso, case di
protezione antifurto ed antiurto
n.1 - SCHEDA Grafica ASUS STRIX - Nvidia GeForce GTX 970, OC, 4 GB (3.5GB+0.5GB) GDDR5, 256 bit (O
EQUIVALENTE)
n.2 - STAFFA per VIDEOPROIETTORE A PARETE/SOFFITTO;
Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Installazione e configurazione; Grafico creativo; Grafico esecutivo;
Montaggio Animazione; Traduttore. Connessione dispositivi e rete LAN, messa in opera; Modifica degli impianti elettrici
esistenti per poter alimentare le apparecchiature elettroniche, incluse modifiche ai quadri elettrici esistenti, la creazione
di sottoquadri specifici, gli opportuni cavi di alimentazione di tipo protetto ed ignifugo, le canaline in Tubo rigido e/o
flessibile per le curve, profilato da nastro zincato, elettrosaldato, con riporto di zinco sulla saldatura, curvabile a freddo,
adatto per realizzare impianti elettrici stagni con elevata protezione meccanica, con e cassette di derivazione esterne e
raccorderie in metallo opportunamente fissate alle murature ed ogni altro accessorio necessario per fare l'opera finita a
perfetta regola d'arte
Sezione 1 - Stanza 1 - Tunnel: STANZA DELL’ETA’ TARDOANTICA E DEL DOMINIO BIZANTINO (Sala T1)
Fornitura e posa in opera di Sistema per video proiezione passiva su pareti e/o teli per retroproiezioni (IW)
LATO STANZA SX composto dalla seguente componentistica:
n.2 - VIDEOPROIETTORE, formato: 16:9, risoluzione: 1280x800, luminosità: 3000 lumen, incluso, case di protezione
antifurto ed antiurto
n.2 - TELO PER RETROPROIEZIONE, dimensioni: 300x270: Guadagno 1.0. Proprietà fotoriflettenti ideali per
retroproiezioni; certificato come ignifugo classe 1
n.2 - DIFFUSORE AUDIO: TWEETER: 1" SUPERAUDIO WOOFER MEDIO: WOOFER DA 3". IMPEDENZA: 8 ohm
RISPOSTA DI FREQUENZA: 60 -20.000 Hz (-3 dB) SENSIBILITA': 90 dB POTENZA MASSIMA:50 W PESO<10 g /
pezzo
n.2 - COMPUTER, Windows 8 (7PRO) - Processore Intel® Core™ i5 - 4GB RAM, 500GB HD, incluso, case di
protezione antifurto ed antiurto
n.2 - SCHEDA Grafica ASUS STRIX - Nvidia GeForce GTX 970, OC, 4 GB (3.5GB+0.5GB) GDDR5, 256 bit (O
EQUIVALENTE)
Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Installazione e configurazione; Grafico creativo; Grafico esecutivo;
Montaggio Animazione. Connessione dispositivi e rete LAN, messa in opera; Modifica degli impianti elettrici esistenti
per poter alimentare le apparecchiature elettroniche, incluse modifiche ai quadri elettrici esistenti, la creazione di
sottoquadri specifici, gli opportuni cavi di alimentazione di tipo protetto ed ignifugo, le canaline in Tubo rigido e/o
flessibile per le curve, profilato da nastro zincato, elettrosaldato, con riporto di zinco sulla saldatura, curvabile a freddo,
adatto per realizzare impianti elettrici stagni con elevata protezione meccanica, con e cassette di derivazione esterne e
raccorderie in metallo opportunamente fissate alle murature ed ogni altro accessorio necessario per fare l'opera finita a
perfetta regola d'arte ed ogni altro accessorio necessario per fare l'opera finita a perfetta regola d'arte
Fornitura e posa in opera di Sistema per video proiezione passiva su pareti e/o teli per retroproiezioni (IW)
LATO STANZA DX composto dalla seguente componentistica:
n.2 - VIDEOPROIETTORE, formato: 16:9, risoluzione: 1280x800, luminosità: 3000 lumen, incluso, case di protezione
antifurto ed antiurto
n.2 - TELO PER RETROPROIEZIONE, dimensioni: 300x270: Guadagno 1.0. Proprietà fotoriflettenti ideali per
retroproiezioni; certificato come ignifugo classe 1
n.2 - DIFFUSORE AUDIO: TWEETER: 1" SUPERAUDIO WOOFER MEDIO: WOOFER DA 3". IMPEDENZA: 8 ohm
RISPOSTA DI FREQUENZA: 60 -20.000 Hz (-3 dB) SENSIBILITA': 90 dB POTENZA MASSIMA:50 W PESO<10 g /
pezzo
n.2 - COMPUTER, Windows 8 (7PRO) - Processore Intel® Core™ i5 - 4GB RAM, 500GB HD, incluso, case di
protezione antifurto ed antiurto
n.2 - SCHEDA Grafica ASUS STRIX - Nvidia GeForce GTX 970, OC, 4 GB (3.5GB+0.5GB) GDDR5, 256 bit (O
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 60
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
EQUIVALENTE)
Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Installazione e configurazione; Grafico creativo; Grafico esecutivo;
Montaggio Animazione. Connessione dispositivi e rete LAN, messa in opera; Modifica degli impianti elettrici esistenti
per poter alimentare le apparecchiature elettroniche, incluse modifiche ai quadri elettrici esistenti, la creazione di
sottoquadri specifici, gli opportuni cavi di alimentazione di tipo protetto ed ignifugo, le canaline in Tubo rigido e/o
flessibile per le curve, profilato da nastro zincato, elettrosaldato, con riporto di zinco sulla saldatura, curvabile a freddo,
adatto per realizzare impianti elettrici stagni con elevata protezione meccanica, con e cassette di derivazione esterne e
raccorderie in metallo opportunamente fissate alle murature ed ogni altro accessorio necessario per fare l'opera finita a
perfetta regola d'arte
Sezione 1 - Stanza 2 - Tunnel: STANZA DELL’ALTO MEDIOEVO (ARRIVO DEI LONGOBARDI) (Sala T2)
Fornitura e posa in opera di Sistema per video proiezione passiva su pareti e/o teli per retroproiezioni (IW)
LATO STANZA SX composto dalla seguente componentistica:
n.1 - VIDEOPROIETTORE, formato: 16:9, risoluzione: 1280x800, luminosità: 3000 Lumen, incluso, case di protezione
antifurto ed antiurto
n.1 - TELO PER RETROPROIEZIONE, dimensioni: 300x270: Guadagno 1.0. Proprietà fotoriflettenti ideali per
retroproiezioni; certificato come ignifugo classe 1
n.1 - DIFFUSORE AUDIO:. TWEETER: 1" SUPERAUDIO WOOFER MEDIO: WOOFER DA 3". IMPEDENZA: 8 ohm
RISPOSTA DI FREQUENZA: 60 -20.000 Hz (-3 dB) SENSIBILITA': 90 dB POTENZA MASSIMA:50 W PESO<10 g /
pezzo
n.1 - COMPUTER, Windows 8 (7PRO) - Processore Intel® Core™ i5 - 4GB RAM, 500GB HD, incluso, case di
protezione antifurto ed antiurto
n.1 - SCHEDA Grafica ASUS STRIX - Nvidia GeForce GTX 970, OC, 4 GB (3.5GB+0.5GB) GDDR5, 256 bit (O
EQUIVALENTE)
Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Installazione e configurazione; Grafico creativo; Grafico esecutivo;
Montaggio Animazione. Connessione dispositivi e rete LAN, messa in opera; Modifica degli impianti elettrici esistenti
per poter alimentare le apparecchiature elettroniche, incluse modifiche ai quadri elettrici esistenti, la creazione di
sottoquadri specifici, gli opportuni cavi di alimentazione di tipo protetto ed ignifugo, le canaline in Tubo rigido e/o
flessibile per le curve, profilato da nastro zincato, elettrosaldato, con riporto di zinco sulla saldatura, curvabile a freddo,
adatto per realizzare impianti elettrici stagni con elevata protezione meccanica, con e cassette di derivazione esterne e
raccorderie in metallo opportunamente fissate alle murature ed ogni altro accessorio necessario per fare l'opera finita a
perfetta regola d'arte ed ogni altro accessorio necessario per fare l'opera finita a perfetta regola d'arte
Fornitura e posa in opera di Sistema per video proiezione passiva su pareti e/o teli per retroproiezioni (IW)
LATO STANZA DX composto dalla seguente componentistica:
n.1 - VIDEOPROIETTORE, formato: 16:9, risoluzione: 1280x800, luminosità: 3000 Lumen, incluso, case di protezione
antifurto ed antiurto
n.1 - TELO PER RETROPROIEZIONE, dimensioni: 300x270: Guadagno 1.0. Proprietà fotoriflettenti ideali per
retroproiezioni; certificato come ignifugo classe 1
n.1 - DIFFUSORE AUDIO:. TWEETER: 1" SUPERAUDIO WOOFER MEDIO: WOOFER DA 3". IMPEDENZA: 8 ohm
RISPOSTA DI FREQUENZA: 60 -20.000 Hz (-3 dB) SENSIBILITA': 90 dB POTENZA MASSIMA:50 W PESO<10 g /
pezzo
n.1 - COMPUTER, Windows 8 (7PRO) - Processore Intel® Core™ i5 - 4GB RAM, 500GB HD, incluso, case di
protezione antifurto ed antiurto
n.1 - SCHEDA Grafica ASUS STRIX - Nvidia GeForce GTX 970, OC, 4 GB (3.5GB+0.5GB) GDDR5, 256 bit (O
EQUIVALENTE)
Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Installazione e configurazione; Grafico creativo; Grafico esecutivo;
Montaggio Animazione. Connessione dispositivi e rete LAN, messa in opera; Modifica degli impianti elettrici esistenti
per poter alimentare le apparecchiature elettroniche, incluse modifiche ai quadri elettrici esistenti, la creazione di
sottoquadri specifici, gli opportuni cavi di alimentazione di tipo protetto ed ignifugo, le canaline in Tubo rigido e/o
flessibile per le curve, profilato da nastro zincato, elettrosaldato, con riporto di zinco sulla saldatura, curvabile a freddo,
adatto per realizzare impianti elettrici stagni con elevata protezione meccanica, con e cassette di derivazione esterne e
raccorderie in metallo opportunamente fissate alle murature ed ogni altro accessorio necessario per fare l'opera finita a
perfetta regola d'arte
Sezione 1 - Stanza 3 - Tunnel: STANZA DELL’ITALIA LONGOBARDA (Sala T3)
Fornitura e posa in opera di Sistema per video proiezione passiva su pareti e/o teli per retroproiezioni (IW)
LATO STANZA SX composto dalla seguente componentistica:
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 61
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
n.1 - VIDEOPROIETTORE, formato: 16:9, risoluzione: 1280x800, luminosità: 3000 Lumen, incluso, case di protezione
antifurto ed antiurto
n.1 - TELO PER RETROPROIEZIONE, dimensioni: 300x270: Guadagno 1.0. Proprietà fotoriflettenti ideali per
retroproiezioni; certificato come ignifugo classe 1
n.1 - DIFFUSORE AUDIO:. TWEETER: 1" SUPERAUDIO WOOFER MEDIO: WOOFER DA 3". IMPEDENZA: 8 ohm
RISPOSTA DI FREQUENZA: 60 -20.000 Hz (-3 dB) SENSIBILITA': 90 dB POTENZA MASSIMA:50 W PESO<10 g /
pezzo
n.1 - COMPUTER, Windows 8 (7PRO) - Processore Intel® Core™ i5 - 4GB RAM, 500GB HD, incluso, case di
protezione antifurto ed antiurto
n.1 - SCHEDA Grafica ASUS STRIX - Nvidia GeForce GTX 970, OC, 4 GB (3.5GB+0.5GB) GDDR5, 256 bit (O
EQUIVALENTE)
Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Installazione e configurazione; Grafico creativo; Grafico esecutivo;
Montaggio Animazione. Connessione dispositivi e rete LAN, messa in opera; Modifica degli impianti elettrici esistenti
per poter alimentare le apparecchiature elettroniche, incluse modifiche ai quadri elettrici esistenti, la creazione di
sottoquadri specifici, gli opportuni cavi di alimentazione di tipo protetto ed ignifugo, le canaline in Tubo rigido e/o
flessibile per le curve, profilato da nastro zincato, elettrosaldato, con riporto di zinco sulla saldatura, curvabile a freddo,
adatto per realizzare impianti elettrici stagni con elevata protezione meccanica, con e cassette di derivazione esterne e
raccorderie in metallo opportunamente fissate alle murature ed ogni altro accessorio necessario per fare l'opera finita a
perfetta regola d'arte
Fornitura e posa in opera di Sistema per video proiezione passiva su pareti e/o teli per retroproiezioni (IW)
LATO STANZA DX composto dalla seguente componentistica:
n.1 - VIDEOPROIETTORE, formato: 16:9, risoluzione: 1280x800, luminosità: 3000 Lumen, incluso, case di protezione
antifurto ed antiurto
n.1 - TELO PER RETROPROIEZIONE, dimensioni: 300x270: Guadagno 1.0. Proprietà fotoriflettenti ideali per
retroproiezioni; certificato come ignifugo classe 1
n.1 - DIFFUSORE AUDIO:. TWEETER: 1" SUPERAUDIO WOOFER MEDIO: WOOFER DA 3". IMPEDENZA: 8 ohm
RISPOSTA DI FREQUENZA: 60 -20.000 Hz (-3 dB) SENSIBILITA': 90 dB POTENZA MASSIMA:50 W PESO<10 g /
pezzo
n.1 - COMPUTER, Windows 8 (7PRO) - Processore Intel® Core™ i5 - 4GB RAM, 500GB HD, incluso, case di
protezione antifurto ed antiurto
n.1 - SCHEDA Grafica ASUS STRIX - Nvidia GeForce GTX 970, OC, 4 GB (3.5GB+0.5GB) GDDR5, 256 bit (O
EQUIVALENTE)
Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Installazione e configurazione; Disegnatore; Grafico creativo; Grafico
esecutivo; Montaggio Animazione. Connessione dispositivi e rete LAN, messa in opera; Modifica degli impianti elettrici
esistenti per poter alimentare le apparecchiature elettroniche, incluse modifiche ai quadri elettrici esistenti, la creazione
di sottoquadri specifici, gli opportuni cavi di alimentazione di tipo protetto ed ignifugo, le canaline in Tubo rigido e/o
flessibile per le curve, profilato da nastro zincato, elettrosaldato, con riporto di zinco sulla saldatura, curvabile a freddo,
adatto per realizzare impianti elettrici stagni con elevata protezione meccanica, con e cassette di derivazione esterne e
raccorderie in metallo opportunamente fissate alle murature ed ogni altro accessorio necessario per fare l'opera finita a
perfetta regola d'arte
Sezione 1 - Tunnel: STANZA DI PASSAGGIO
Fornitura e posa in opera di PORTALE PLEXIGLASS RETROILLUMIATO, composto da due moduli delle dimensioni
3200 x 1200 per 1 pezzi e da 550 x 1500 per 1 pezzo (o altra composizione) realizzato in acrilico estruso opalino
spessore 4 mm con decorazione adesiva e illuminazione interna diffusa a led.
Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Grafico creativo; Grafico esecutivo; Installazione e configurazione;
Montaggio delle grafiche secondo le indicazioni e le linee guida espressive indicate dalla direzione scientifica ;
Modifica degli impianti elettrici esistenti per poter alimentare le apparecchiature elettroniche, incluse modifiche ai
quadri elettrici esistenti, la creazione di sottoquadri specifici, gli opportuni cavi di alimentazione di tipo protetto ed
ignifugo, le canaline in Tubo rigido e/o flessibile per le curve, profilato da nastro zincato, elettrosaldato, con riporto di
zinco sulla saldatura, curvabile a freddo, adatto per realizzare impianti elettrici stagni con elevata protezione
meccanica, con e cassette di derivazione esterne e raccorderie in metallo opportunamente fissate alle murature ed
ogni altro accessorio necessario per fare l'opera finita a perfetta regola d'arte
Sezione 1 - Stanza 4 - Tunnel: STANZA DELL’IMPERO CAROLINGIO (Sala T4)
Fornitura e posa in opera di Sistema per video proiezione passiva su pareti e/o teli per retroproiezioni (IW)
LATO STANZA SX composto dalla seguente componentistica:
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 62
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
n.2 - VIDEOPROIETTORE, formato: 16:9, risoluzione: 1280x800, luminosità: 3000 lumen, incluso, case di protezione
antifurto ed antiurto
n.2 - TELO PER RETROPROIEZIONE, dimensioni: 300x270: Guadagno 1.0. Proprietà fotoriflettenti ideali per
retroproiezioni; certificato come ignifugo classe 1
n.2 - DIFFUSORE AUDIO:. TWEETER: 1" SUPERAUDIO WOOFER MEDIO: WOOFER DA 3". IMPEDENZA: 8 ohm
RISPOSTA DI FREQUENZA: 60 -20.000 Hz (-3 dB) SENSIBILITA': 90 dB POTENZA MASSIMA:50 W PESO<10 g /
pezzo
n.2 - COMPUTER, Windows 8 (7PRO) - Processore Intel® Core™ i5 - 4GB RAM, 500GB HD, incluso, case di
protezione antifurto ed antiurto
n.2 - SCHEDA Grafica ASUS STRIX - Nvidia GeForce GTX 970, OC, 4 GB (3.5GB+0.5GB) GDDR5, 256 bit (O
EQUIVALENTE)
Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Installazione e configurazione; Disegnatore; Grafico creativo; Grafico
esecutivo; Montaggio Animazione. Connessione dispositivi e rete LAN, messa in opera; Modifica degli impianti elettrici
esistenti per poter alimentare le apparecchiature elettroniche, incluse modifiche ai quadri elettrici esistenti, la creazione
di sottoquadri specifici, gli opportuni cavi di alimentazione di tipo protetto ed ignifugo, le canaline in Tubo rigido e/o
flessibile per le curve, profilato da nastro zincato, elettrosaldato, con riporto di zinco sulla saldatura, curvabile a freddo,
adatto per realizzare impianti elettrici stagni con elevata protezione meccanica, con e cassette di derivazione esterne e
raccorderie in metallo opportunamente fissate alle murature ed ogni altro accessorio necessario per fare l'opera finita a
perfetta regola d'arte
Fornitura e posa in opera di Sistema per video proiezione passiva su pareti e/o teli per retroproiezioni (IW)
LATO STANZA DX composto dalla seguente componentistica:
n.2 - VIDEOPROIETTORE, formato: 16:9, risoluzione: 1280x800, luminosità: 3000 lumen, incluso, case di protezione
antifurto ed antiurto
n.2 - TELO PER RETROPROIEZIONE, dimensioni: 300x270: Guadagno 1.0. Proprietà fotoriflettenti ideali per
retroproiezioni; certificato come ignifugo classe 1
n.2 - DIFFUSORE AUDIO:. TWEETER: 1" SUPERAUDIO WOOFER MEDIO: WOOFER DA 3". IMPEDENZA: 8 ohm
RISPOSTA DI FREQUENZA: 60 -20.000 Hz (-3 dB) SENSIBILITA': 90 dB POTENZA MASSIMA:50 W PESO<10 g /
pezzo
n.2 - COMPUTER, Windows 8 (7PRO) - Processore Intel® Core™ i5 - 4GB RAM, 500GB HD, incluso, case di
protezione antifurto ed antiurto
n.2 - SCHEDA Grafica ASUS STRIX - Nvidia GeForce GTX 970, OC, 4 GB (3.5GB+0.5GB) GDDR5, 256 bit (O
EQUIVALENTE)
Nel prezzo, risulta incluso, case di protezione antifurto ed antiurto per i proiettori e i PC sopradescritti.
Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Installazione e configurazione; Grafico creativo; Grafico esecutivo;
Montaggio Animazione. Connessione dispositivi e rete LAN, messa in opera; Modifica degli impianti elettrici esistenti
per poter alimentare le apparecchiature elettroniche, incluse modifiche ai quadri elettrici esistenti, la creazione di
sottoquadri specifici, gli opportuni cavi di alimentazione di tipo protetto ed ignifugo, le canaline in Tubo rigido e/o
flessibile per le curve, profilato da nastro zincato, elettrosaldato, con riporto di zinco sulla saldatura, curvabile a freddo,
adatto per realizzare impianti elettrici stagni con elevata protezione meccanica, con e cassette di derivazione esterne e
raccorderie in metallo opportunamente fissate alle murature ed ogni altro accessorio necessario per fare l'opera finita a
perfetta regola d'arte
Sezione 1 - Stanza 5 - STANZA DELLE APPARIZIONI (Sala T5)
Fornitura e posa in opera di Sistema per video proiezione immersiva su pareti / schermo curvo (3DLIVE)
composto dalla seguente componentistica:
n.3 - VIDEOPROIETTORE, formato: 16:9, risoluzione: 1280x800, luminosità: 5500 lumen incluso, case di protezione
antifurto ed antiurto
n.3 - STAFFA VIDEOPROIETTORE TELESCOPICA SOFFITTO;
n.2 - DIFFUSORE AUDIO:. TWEETER: 1" SUPERAUDIO WOOFER MEDIO: WOOFER DA 3". IMPEDENZA: 8 ohm
RISPOSTA DI FREQUENZA: 60 -20.000 Hz (-3 dB) SENSIBILITA': 90 dB POTENZA MASSIMA:50 W PESO<10 g /
pezzo
n.1 - SERVER MULTIVIEW;
n.1 - CONTROLLER HUB PER VIDEOPROIETTORI
n.1 -SW SINCRONIZZAZIONE PROIETTORI
n.1 - SW CORREZIONE ANGOLARE PROIETTORI
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 63
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
Nel prezzo, risulta incluso, case di protezione antifurto ed antiurto per i proiettori e i PC sopradescritti.
Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Installazione e configurazione. Connessione dispositivi e rete LAN,
messa in opera; Modifica degli impianti elettrici esistenti per poter alimentare le apparecchiature elettroniche, incluse
modifiche ai quadri elettrici esistenti, la creazione di sottoquadri specifici, gli opportuni cavi di alimentazione di tipo
protetto ed ignifugo, le canaline in Tubo rigido e/o flessibile per le curve, profilato da nastro zincato, elettrosaldato,
con riporto di zinco sulla saldatura, curvabile a freddo, adatto per realizzare impianti elettrici stagni con elevata
protezione meccanica, con e cassette di derivazione esterne e raccorderie in metallo opportunamente fissate alle
murature ed ogni altro accessorio necessario per fare l'opera finita a perfetta regola d'arte
MUSEO DELLE ARCHEOSCIENZE
Sezione 1 - Stanza 6
Fornitura e posa in opera di Sistema per video proiezione passiva su pareti e/o teli per retroproiezioni (IW)
composto dalla seguente componentistica:
n.1 - VIDEOPROIETTORE, formato: 16:9, risoluzione: 1280x800, luminosità: 3000 Lumen, incluso, case di protezione
antifurto ed antiurto
n.1 - STAFFA VIDEOPROIETTORE TELESCOPICA SOFFITTO;
n.1 - MINI PC, Windows 8 (7PRO) - Processore Intel® Core™ i5 - 4GB RAM, 500GB HD, incluso, case di protezione
antifurto ed antiurto
n.1 - DIFFUSORE AUDIO:. TWEETER: 1" SUPERAUDIO WOOFER MEDIO: WOOFER DA 3". IMPEDENZA: 8 ohm
RISPOSTA DI FREQUENZA: 60 -20.000 Hz (-3 dB) SENSIBILITA': 90 dB POTENZA MASSIMA:50 W PESO<10 g /
pezzo
Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Installazione e configurazione; Ripresa video; Montaggio video;
Traduttore; Speaker. Connessione dispositivi e rete LAN, messa in opera; Modifica degli impianti elettrici esistenti per
poter alimentare le apparecchiature elettroniche, incluse modifiche ai quadri elettrici esistenti, la creazione di
sottoquadri specifici, gli opportuni cavi di alimentazione di tipo protetto ed ignifugo, le canaline in Tubo rigido e/o
flessibile per le curve, profilato da nastro zincato, elettrosaldato, con riporto di zinco sulla saldatura, curvabile a freddo,
adatto per realizzare impianti elettrici stagni con elevata protezione meccanica, con e cassette di derivazione esterne e
raccorderie in metallo opportunamente fissate alle murature ed ogni altro accessorio necessario per fare l'opera finita a
perfetta regola d'arte
Fornitura e posa in opera di Sistema per video proiezione interattiva su pavimento (TI) composto dalla seguente
componentistica:
n.1 - VIDEOPROIETTORE, formato: 16:9, risoluzione: 1280x800, luminosità: 3000 Lumen, incluso, case di protezione
antifurto ed antiurto
n.1 - STAFFA VIDEOPROIETTORE TELESCOPICA SOFFITTO;
n.1 - MINI PC, Windows 8 (7PRO) - Processore Intel® Core™ i5 - 4GB RAM, 500GB HD, incluso, case di protezione
antifurto ed antiurto
n.1 - TELECAMERA INFRAROSSI;
n.1 - ILLUMINATORE INFRAROSSI.
Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Installazione e configurazione; Modellatore 3D; Montaggio
Animazione. Connessione dispositivi e rete LAN, messa in opera; Modifica degli impianti elettrici esistenti per poter
alimentare le apparecchiature elettroniche, incluse modifiche ai quadri elettrici esistenti, la creazione di sottoquadri
specifici, gli opportuni cavi di alimentazione di tipo protetto ed ignifugo, le canaline in Tubo rigido e/o flessibile per le
curve, profilato da nastro zincato, elettrosaldato, con riporto di zinco sulla saldatura, curvabile a freddo, adatto per
realizzare impianti elettrici stagni con elevata protezione meccanica, con e cassette di derivazione esterne e
raccorderie in metallo opportunamente fissate alle murature ed ogni altro accessorio necessario per fare l'opera finita a
perfetta regola d'arte
Fornitura e posa in opera di Tavoli interattivi (IT) composto dalla seguente componentistica:
n.1 - STRUTTURA PER TAVOLO INTERATTIVO CON TELECAMERA AD INFRAROSSI PER RILEVAMENTO
UTENTI E MOVIMENTO UTENTE COMPRENSIFA DI DIFFUSORI AD INCASSO in acciaio con finitura laccata colori
a scelta DL dimensioni minime 90x180cm;
n.1 - MONITOR LED,full HD formato: 16:9, risoluzione: 1920x1202, dimensioni: 55"
n.1 - CORNICE INTERATTIVA PER MONITOR TOUCH CON DIFFUSORE AUDIO INTEGRATO, formato: 16:9,
risoluzione: 1920x1206, dimensioni: 55,
n.1 - VIDEOPROIETTORE LIM, formato: 16:10, risoluzione: 1280x800, luminosità: 2500 Lumen, incluso, case di
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 64
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
protezione antifurto ed antiurto
n.1 - STAFFA VIDEOPROIETTORE TELESCOPICA SOFFITTO;
n.1 - COMPUTER, Windows 8 (7PRO) - Processore Intel® Core™ i5 - 4GB RAM, 500GB HD, incluso, case di
protezione antifurto ed antiurto
Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Installazione e configurazione; Sviluppatore SW senior; Sviluppatore
SW junior; Grafico creativo; Traduttore; Speaker (italiano e inglese); Grafico esecutivo; Montaggio Animazione.
Connessione dispositivi e rete LAN, messa in opera; Modifica degli impianti elettrici esistenti per poter alimentare le
apparecchiature elettroniche, incluse modifiche ai quadri elettrici esistenti, la creazione di sottoquadri specifici, gli
opportuni cavi di alimentazione di tipo protetto ed ignifugo, le canaline in Tubo rigido e/o flessibile per le curve,
profilato da nastro zincato, elettrosaldato, con riporto di zinco sulla saldatura, curvabile a freddo, adatto per realizzare
impianti elettrici stagni con elevata protezione meccanica, con e cassette di derivazione esterne e raccorderie in
metallo opportunamente fissate alle murature ed ogni altro accessorio necessario per fare l'opera finita a perfetta
regola d'arte
Fornitura e posa in opera di Stazione interattiva verticale (INT) composto dalla seguente componentistica:
n.1 - MONITOR LED,full HD formato: 16:9, risoluzione: 1920x1202, dimensioni: 55"
n.1 - CORNICE INTERATTIVA PER MONITOR TOUCH CON DIFFUSORE AUDIO INTEGRATO, formato: 16:9,
risoluzione: 1920x1206, dimensioni: 55"
n.1 - STAFFA MONITOR A PARETE.
Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Installazione e configurazione; Sviluppatore SW senior; Sviluppatore
SW junior; Grafico creativo; Traduttore; ; Grafico esecutivo. Connessione dispositivi e rete, messa in opera; Modifica
degli impianti elettrici esistenti per poter alimentare le apparecchiature elettroniche, incluse modifiche ai quadri elettrici
esistenti, la creazione di sottoquadri specifici, gli opportuni cavi di alimentazione di tipo protetto ed ignifugo, le canaline
in Tubo rigido e/o flessibile per le curve, profilato da nastro zincato, elettrosaldato, con riporto di zinco sulla saldatura,
curvabile a freddo, adatto per realizzare impianti elettrici stagni con elevata protezione meccanica, con e cassette di
derivazione esterne e raccorderie in metallo opportunamente fissate alle murature ed ogni altro accessorio necessario
per fare l'opera finita a perfetta regola d'arte
Fornitura e posa in opera di Proiezione piana su schermo piano trasparente (PO) composto dalla seguente
componentistica:
n.1 - VIDEOPROIETTORE OLOGRAFICO, formato: 16:10, risoluzione: 1280x800, incluso, case di protezione antifurto
ed antiurto
n.1 - STAFFA VIDEOPROIETTORE TELESCOPICA SOFFITTO;
n.1 - MINI PC, Windows 8 (7PRO) - Processore Intel® Core™ i5 - 4GB RAM, 500GB HD, incluso, case di protezione
antifurto ed antiurto
n.1 - SCHERMO OLOGRAFICO CON CORNICE TRASPARENTE, formato: 16:9, 55", dimensioni: 122x69 cm .
Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Installazione e configurazione; Sviluppatore SW senior; Sviluppatore
SW junior; Grafico creativo; Traduttore; ; Grafico esecutivo; Montaggio Animazione; Grafico esecutivo. Connessione
dispositivi e rete LAN, messa in opera; Modifica degli impianti elettrici esistenti per poter alimentare le apparecchiature
elettroniche, incluse modifiche ai quadri elettrici esistenti, la creazione di sottoquadri specifici, gli opportuni cavi di
alimentazione di tipo protetto ed ignifugo, le canaline in Tubo rigido e/o flessibile per le curve, profilato da nastro
zincato, elettrosaldato, con riporto di zinco sulla saldatura, curvabile a freddo, adatto per realizzare impianti elettrici
stagni con elevata protezione meccanica, con e cassette di derivazione esterne e raccorderie in metallo
opportunamente fissate alle murature ed ogni altro accessorio necessario per fare l'opera finita a perfetta regola d'arte
MUSEO MULTIMEDIALE
Sezione 2 - Stanza 1
ESTENSIONE IMPIANTO ELETTRICO. Derivazione dall’impianto elettrico esistente realizzata mediante tubi in acciaio
zincato conformi alle norme IEC 61386 (CEI EN 61386-1 e Parti 21, 22, 23) e CEI EN 60423, corredati da una serie di
raccordi di collegamento tra tubi rigidi, tubi e guaine, tubi e scatole / tubi metallici flessibili ricoperti in PVC, corredati di
raccordi in ottone nichelato fissi e girevoli, cassette di derivazione, scatole d'infilaggio ed altri accessori quali
pressacavi, riduzioni, e collari e supporti per tubazioni, inclusi cavi multipolari flessibili per energia isolati con PVC
(FROR), sotto guaina di PVC, non propaganti l'incendio, a ridotta emissione di alogenuri, ( gas corrosivi ),
opportunamente dimensionati. Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Elettricista, ed ogni altro accessorio
necessario per fare l'opera finita a perfetta regola d'arte
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 65
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
Fornitura e posa in opera di Sistema per video proiezione passiva su pareti e/o teli per retroproiezioni (IW)
composto dalla seguente componentistica:
n.1 - VIDEOPROIETTORE, formato: 16:9, risoluzione: 1280x800, luminosità: 5500 lumen, incluso, case di protezione
antifurto ed antiurto
n.1 - VIDEOPROIETTORE, formato: 16:9, risoluzione: 1280x800, luminosità: 3000 lumen, incluso, case di protezione
antifurto ed antiurto
n.1 - TELO PER RETROPROIEZIONE, dimensioni: 300x270: Guadagno 1.0. Proprietà fotoriflettenti ideali per
retroproiezioni; certificato come ignifugo classe 1
n.1 - COMPUTER, Windows 8 (7PRO) - Processore Intel® Core™ i5 - 4GB RAM, 500GB HD, incluso, case di
protezione antifurto ed antiurto
n.2 - STAFFA per VIDEOPROIETTORE A PARETE;
I proiettori assieme al PC andranno posti in un case di protezione antifurto ed antiurto.
Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Disegnatore; Grafico creativo; Grafico esecutivo; Montaggio
Animazione; Traduttore; Installazione e configurazione. Connessione dispositivi e rete LAN, messa in opera; Modifica
degli impianti elettrici esistenti per poter alimentare le apparecchiature elettroniche, incluse modifiche ai quadri elettrici
esistenti, la creazione di sottoquadri specifici, gli opportuni cavi di alimentazione di tipo protetto ed ignifugo, le canaline
in Tubo rigido e/o flessibile per le curve, profilato da nastro zincato, elettrosaldato, con riporto di zinco sulla saldatura,
curvabile a freddo, adatto per realizzare impianti elettrici stagni con elevata protezione meccanica, con e cassette di
derivazione esterne e raccorderie in metallo opportunamente fissate alle murature ed ogni altro accessorio necessario
per fare l'opera finita a perfetta regola d'arte
Fornitura e posa in opera di Pannello Interattivo Monitor Touch verticale (PAN) composto dalla seguente
componentistica:
n.1 - MONITOR LED Full HD, formato: 16:9, risoluzione: 1920x1202 / 1920 x 1080, dimensioni: 55"
n.1 - CORNICE INTERATTIVA PER MONITOR TOUCH CON DIFFUSORE AUDIO INTEGRATO, formato: 16:9,
risoluzione: 1920x1206, dimensioni: 55";
n.1 - STAFFA per MONITOR A PARETE;
n.1 - MINI PC, Windows 8 (7PRO) - Processore Intel® Core™ i5 - 4GB RAM, 500GB HD, incluso, case di protezione
antifurto ed antiurto
Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Installazione e configurazione; Sviluppatore SW senior; Sviluppatore
SW junior; Speaker (italiano e inglese); Traduttore; Grafico esecutivo; Montaggio Animazione. Connessione dispositivi
e rete LAN, messa in opera; Modifica degli impianti elettrici esistenti per poter alimentare le apparecchiature
elettroniche, incluse modifiche ai quadri elettrici esistenti, la creazione di sottoquadri specifici, gli opportuni cavi di
alimentazione di tipo protetto ed ignifugo, le canaline in Tubo rigido e/o flessibile per le curve, profilato da nastro
zincato, elettrosaldato, con riporto di zinco sulla saldatura, curvabile a freddo, adatto per realizzare impianti elettrici
stagni con elevata protezione meccanica, con e cassette di derivazione esterne e raccorderie in metallo
opportunamente fissate alle murature ed ogni altro accessorio necessario per fare l'opera finita a perfetta regola d'arte
Sezione 2 - Stanza 2
Fornitura e posa in opera di coppia di SPOT PER LUCI CON MASCHERE DA INSTALLARE SECONDO LE
INDICAZIONI DEL COMITATO SCIENTIFICO, compreso vetrino, 4.000 °K. Inclusa realizzazione di derivazione
dall’impianto elettrico esistente realizzata mediante tubi in acciaio zincato conformi alle norme IEC 61386 (CEI EN
61386-1 e Parti 21, 22, 23) e CEI EN 60423, corredati da una serie di raccordi di collegamento tra tubi rigidi, tubi e
guaine, tubi e scatole / tubi metallici flessibili ricoperti in PVC, corredati di raccordi in ottone nichelato fissi e girevoli,
cassette di derivazione, scatole d'infilaggio ed altri accessori quali pressacavi, riduzioni, e collari e supporti per
tubazioni, inclusi cavi multipolari flessibili per energia isolati con PVC (FROR), sotto guaina di PVC, non propaganti
l'incendio, a ridotta emissione di alogenuri, ( gas corrosivi ), opportunamente dimensionati. Comprendente gli interventi
dei seguenti servizi: Elettricista, ed ogni altro accessorio necessario per fare l'opera finita a perfetta regola d'arte
ESTENSIONE IMPIANTO ELETTRICO. Derivazione dall’impianto elettrico esistente realizzata mediante tubi in acciaio
zincato conformi alle norme IEC 61386 (CEI EN 61386-1 e Parti 21, 22, 23) e CEI EN 60423, corredati da una serie di
raccordi di collegamento tra tubi rigidi, tubi e guaine, tubi e scatole / tubi metallici flessibili ricoperti in PVC, corredati di
raccordi in ottone nichelato fissi e girevoli, cassette di derivazione, scatole d'infilaggio ed altri accessori quali
pressacavi, riduzioni, e collari e supporti per tubazioni, inclusi cavi multipolari flessibili per energia isolati con PVC
(FROR), sotto guaina di PVC, non propaganti l'incendio, a ridotta emissione di alogenuri, ( gas corrosivi ),
opportunamente dimensionati. Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Elettricista, ed ogni altro accessorio
necessario per fare l'opera finita a perfetta regola d'arte
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 66
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
Fornitura e posa in opera di Sistema per video proiezione passiva su pareti e/o teli per retroproiezioni (IW)
composto dalla seguente componentistica:
n.1 - VIDEOPROIETTORE, formato: 16:9, risoluzione: 1280x800, luminosità: 3000 Lumen, incluso, case di protezione
antifurto ed antiurto
n.1 - TELO PER RETROPROIEZIONE, dimensioni: 300x270: Guadagno 1.0. Proprietà fotoriflettenti ideali per
retroproiezioni; certificato come ignifugo classe 1
n.1 - MINI PC, Windows 8 (7PRO) - Processore Intel® Core™ i5 - 4GB RAM, 500GB HD, incluso, case di protezione
antifurto ed antiurto
n.1 - DIFFUSORE AUDIO:. TWEETER: 1" SUPERAUDIO WOOFER MEDIO: WOOFER DA 3". IMPEDENZA: 8 ohm
RISPOSTA DI FREQUENZA: 60 -20.000 Hz (-3 dB) SENSIBILITA': 90 dB POTENZA MASSIMA:50 W PESO<10 g /
pezzo
n.1 - STAFFA VIDEOPROIETTORE A PARETE.
Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Installazione e configurazione; Installazione e configurazione;
Disegnatore; Grafico creativo; Grafico esecutvo; Montaggio Animazione; Traduttore. Connessione dispositivi e rete
LAN, messa in opera; Modifica degli impianti elettrici esistenti per poter alimentare le apparecchiature elettroniche,
incluse modifiche ai quadri elettrici esistenti, la creazione di sottoquadri specifici, gli opportuni cavi di alimentazione di
tipo protetto ed ignifugo, le canaline in Tubo rigido e/o flessibile per le curve, profilato da nastro zincato,
elettrosaldato, con riporto di zinco sulla saldatura, curvabile a freddo, adatto per realizzare impianti elettrici stagni con
elevata protezione meccanica, con e cassette di derivazione esterne e raccorderie in metallo opportunamente fissate
alle murature ed ogni altro accessorio necessario per fare l'opera finita a perfetta regola d'arte
Fornitura e posa in opera di Pannello Interattivo Monitor Touch verticale (PAN) composto dalla seguente
componentistica:
n.1 - VIDEOPROIETTORE LIM, formato: 16:10, risoluzione: 1280x800, luminosità: 2500 Lumen, incluso, case di
protezione antifurto ed antiurto
n.1 - MINI PC, Windows 8 (7PRO) - Processore Intel® Core™ i5 - 4GB RAM, 500GB HD, incluso, case di protezione
antifurto ed antiurto
Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Installazione e configurazione; Sviluppatore SW senior; Sviluppatore
SW junior; Speaker (italiano e inglese); Traduttore (inglese); Grafico esecutivo; Montaggio Animazione. Connessione
dispositivi e rete LAN, messa in opera; Modifica degli impianti elettrici esistenti per poter alimentare le apparecchiature
elettroniche, incluse modifiche ai quadri elettrici esistenti, la creazione di sottoquadri specifici, gli opportuni cavi di
alimentazione di tipo protetto ed ignifugo, le canaline in Tubo rigido e/o flessibile per le curve, profilato da nastro
zincato, elettrosaldato, con riporto di zinco sulla saldatura, curvabile a freddo, adatto per realizzare impianti elettrici
stagni con elevata protezione meccanica, con e cassette di derivazione esterne e raccorderie in metallo
opportunamente fissate alle murature ed ogni altro accessorio necessario per fare l'opera finita a perfetta regola d'arte
Fornitura e posa in opera di Stazione interattiva multimediale (INT) composta dalla seguente componentistica:
n.1 - MONITOR LED Full HD, formato: 16:9, risoluzione: 1920x1202 / 1920 x 1080, dimensioni: 55"
n.1 - STAFFA MONITOR A PARETE;
n.1 - CORNICE INTERATTIVA PER MONITOR TOUCH CON DIFFUSORE AUDIO INTEGRATO, formato: 16:9,
risoluzione: 1920x1206, dimensioni: 55";
n.1 - MINI PC, Windows 8 (7PRO) - Processore Intel® Core™ i5 - 4GB RAM, 500GB HD, incluso, case di protezione
antifurto ed antiurto
Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Installazione e configurazione; Grafico creativo; Sviluppatore SW
senior; Sviluppatore SW junior; Speaker; Traduttore (inglese); Grafico esecutivo; Montaggio Animazione. Connessione
dispositivi e rete LAN, messa in opera; Modifica degli impianti elettrici esistenti per poter alimentare le apparecchiature
elettroniche, incluse modifiche ai quadri elettrici esistenti, la creazione di sottoquadri specifici, gli opportuni cavi di
alimentazione di tipo protetto ed ignifugo, le canaline in Tubo rigido e/o flessibile per le curve, profilato da nastro
zincato, elettrosaldato, con riporto di zinco sulla saldatura, curvabile a freddo, adatto per realizzare impianti elettrici
stagni con elevata protezione meccanica, con e cassette di derivazione esterne e raccorderie in metallo
opportunamente fissate alle murature ed ogni altro accessorio necessario per fare l'opera finita a perfetta regola d'arte
Sezione 2 - Stanza 3
Fornitura e posa in opera di Sistema per video proiezione passiva su pareti e/o teli per retroproiezioni (IW)
composto dalla seguente componentistica:
n.1 - VIDEOPROIETTORE, formato: 16:9, risoluzione: 1280x800, luminosità: 5500 Lumen, incluso, case di protezione
antifurto ed antiurto
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 67
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
n.1 - TELO PER RETROPROIEZIONE, dimensioni: 300x270: Guadagno 1.0. Proprietà fotoriflettenti ideali per
retroproiezioni; certificato come ignifugo classe 1
n.1 - MINI PC, Windows 8 (7PRO) - Processore Intel® Core™ i5 - 4GB RAM, 500GB HD, incluso, case di protezione
antifurto ed antiurto
n.1 - DIFFUSORE AUDIO:. TWEETER: 1" SUPERAUDIO WOOFER MEDIO: WOOFER DA 3". IMPEDENZA: 8 ohm
RISPOSTA DI FREQUENZA: 60 -20.000 Hz (-3 dB) SENSIBILITA': 90 dB POTENZA MASSIMA:50 W PESO<10 g /
pezzo
n.1 - STAFFA VIDEOPROIETTORE A PARETE.
Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Installazione e configurazione; Disegnatore; Grafico creativo; Grafico
esecutivo; Montaggio Animazione; Traduttore; Figura Prevista. Connessione dispositivi e rete LAN, messa in opera;
Modifica degli impianti elettrici esistenti per poter alimentare le apparecchiature elettroniche, incluse modifiche ai
quadri elettrici esistenti, la creazione di sottoquadri specifici, gli opportuni cavi di alimentazione di tipo protetto ed
ignifugo, le canaline in Tubo rigido e/o flessibile per le curve, profilato da nastro zincato, elettrosaldato, con riporto di
zinco sulla saldatura, curvabile a freddo, adatto per realizzare impianti elettrici stagni con elevata protezione
meccanica, con e cassette di derivazione esterne e raccorderie in metallo opportunamente fissate alle murature ed
ogni altro accessorio necessario per fare l'opera finita a perfetta regola d'arte
Fornitura e posa in opera di Pannello Interattivo Monitor Touch verticale (PAN) composto dalla seguente
componentistica:
n.1 -VIDEOPROIETTORE LIM, formato: 16:10, risoluzione: 1280x800, luminosità: 2500 Lumen, incluso, case di
protezione antifurto ed antiurto
n.1 -MINI PC, Windows 8 (7PRO) - Processore Intel® Core™ i5 - 4GB RAM, 500GB HD, incluso, case di protezione
antifurto ed antiurto
Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Installazione e configurazione; Grafico creativo; Sviluppatore SW
senior; Sviluppatore SW junior; Speaker (italiano e inglese); Traduttore (inglese); Grafico esecutivo; Montaggio
Animazione. Connessione dispositivi e rete LAN, messa in opera; Modifica degli impianti elettrici esistenti per poter
alimentare le apparecchiature elettroniche, incluse modifiche ai quadri elettrici esistenti, la creazione di sottoquadri
specifici, gli opportuni cavi di alimentazione di tipo protetto ed ignifugo, le canaline in Tubo rigido e/o flessibile per le
curve, profilato da nastro zincato, elettrosaldato, con riporto di zinco sulla saldatura, curvabile a freddo, adatto per
realizzare impianti elettrici stagni con elevata protezione meccanica, con e cassette di derivazione esterne e
raccorderie in metallo opportunamente fissate alle murature ed ogni altro accessorio necessario per fare l'opera finita a
perfetta regola d'arte
Fornitura e posa in opera di Stazione interattiva multimediale (INT) composta dalla seguente componentistica:
n.1 - MONITOR LED Full HD, formato: 16:9, risoluzione: 1920x1202 / 1920 x 1080, dimensioni: 55"
n. 1 - STAFFA MONITOR A PARETE;
n.1 - CORNICE INTERATTIVA PER MONITOR TOUCH CON DIFFUSORE AUDIO INTEGRATO, formato: 16:9,
risoluzione: 1920x1206, dimensioni: 55";
n.1 - MINI PC, Windows 8 (7PRO) - Processore Intel® Core™ i5 - 4GB RAM, 500GB HD, incluso, case di protezione
antifurto ed antiurto
Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Installazione e configurazione; Grafico creativo; Sviluppatore SW
senior; Sviluppatore SW junior; Speaker; Traduttore (inglese); Grafico esecutivo; Montaggio Animazione. Connessione
dispositivi e rete LAN, messa in opera; Modifica degli impianti elettrici esistenti per poter alimentare le apparecchiature
elettroniche, incluse modifiche ai quadri elettrici esistenti, la creazione di sottoquadri specifici, gli opportuni cavi di
alimentazione di tipo protetto ed ignifugo, le canaline in Tubo rigido e/o flessibile per le curve, profilato da nastro
zincato, elettrosaldato, con riporto di zinco sulla saldatura, curvabile a freddo, adatto per realizzare impianti elettrici
stagni con elevata protezione meccanica, con e cassette di derivazione esterne e raccorderie in metallo
opportunamente fissate alle murature ed ogni altro accessorio necessario per fare l'opera finita a perfetta regola d'arte
Sezione 2 - Stanza 4
Fornitura e posa in opera di Sistema per video proiezione passiva su pareti e/o teli per retroproiezioni (IW)
composto dalla seguente componentistica:
n. 1 - VIDEOPROIETTORE, formato: 16:9, risoluzione: 1280x800, luminosità: 5500 Lumen, incluso, case di protezione
antifurto ed antiurto
n. 1 - TELO PER RETROPROIEZIONE, dimensioni: 300x270: Guadagno 1.0. Proprietà fotoriflettenti ideali per
retroproiezioni; certificato come ignifugo classe 1
n. 1 - MINI PC, Windows 8 (7PRO) - Processore Intel® Core™ i5 - 4GB RAM, 500GB HD, incluso, case di protezione
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 68
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
antifurto ed antiurto
n. 1 - DIFFUSORE AUDIO:. TWEETER: 1" SUPERAUDIO WOOFER MEDIO: WOOFER DA 3". IMPEDENZA: 8 ohm
RISPOSTA DI FREQUENZA: 60 -20.000 Hz (-3 dB) SENSIBILITA': 90 dB POTENZA MASSIMA:50 W PESO<10 g /
pezzo
n. 1 - STAFFA VIDEOPROIETTORE A PARETE.
Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Installazione e configurazione; Disegnatore; Grafico creativo; Grafico
esecutivo; Montaggio Animazione; Traduttore; Figura Prevista. Connessione dispositivi e rete LAN, messa in opera;
Modifica degli impianti elettrici esistenti per poter alimentare le apparecchiature elettroniche, incluse modifiche ai
quadri elettrici esistenti, la creazione di sottoquadri specifici, gli opportuni cavi di alimentazione di tipo protetto ed
ignifugo, le canaline in Tubo rigido e/o flessibile per le curve, profilato da nastro zincato, elettrosaldato, con riporto di
zinco sulla saldatura, curvabile a freddo, adatto per realizzare impianti elettrici stagni con elevata protezione
meccanica, con e cassette di derivazione esterne e raccorderie in metallo opportunamente fissate alle murature ed
ogni altro accessorio necessario per fare l'opera finita a perfetta regola d'arte
Fornitura e posa in opera di Pannello Interattivo Monitor Touch verticale (PAN) composto dalla seguente
componentistica:
n. 1 - MONITOR LED Full HD, formato: 16:9, risoluzione: 1920x1202,/ 1920 x 1080, dimensioni: 55"
n. 1 - STAFFA MONITOR A PARETE;
n. 1 - CORNICE INTERATTIVA PER MONITOR TOUCH CON DIFFUSORE AUDIO INTEGRATO, formato: 16:9,
risoluzione: 1920x1206, dimensioni: 55";
n. 1 - MINI PC, Windows 8 (7PRO) - Processore Intel® Core™ i5 - 4GB RAM, 500GB HD, incluso, case di protezione
antifurto ed antiurto
Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Installazione e configurazione; Grafico creativo; Sviluppatore SW
senior; Sviluppatore SW junior; Speaker (italiano e inglese); Traduttore (inglese); Grafico esecutivo; Montaggio
Animazione. Connessione dispositivi e rete LAN, messa in opera; Modifica degli impianti elettrici esistenti per poter
alimentare le apparecchiature elettroniche, incluse modifiche ai quadri elettrici esistenti, la creazione di sottoquadri
specifici, gli opportuni cavi di alimentazione di tipo protetto ed ignifugo, le canaline in Tubo rigido e/o flessibile per le
curve, profilato da nastro zincato, elettrosaldato, con riporto di zinco sulla saldatura, curvabile a freddo, adatto per
realizzare impianti elettrici stagni con elevata protezione meccanica, con e cassette di derivazione esterne e
raccorderie in metallo opportunamente fissate alle murature ed ogni altro accessorio necessario per fare l'opera finita a
perfetta regola d'arte
Fornitura e posa in opera di Stazione interattiva verticale - Libreria multimediale (LM) composta dalla seguente
componentistica:
n. 1 - VIDEOPROIETTORE LIM, formato: 16:10, risoluzione: 1280x800, luminosità: 2500 Lumen, incluso, case di
protezione antifurto ed antiurto
n. 1 - MINI PC, Windows 8 (7PRO) - Processore Intel® Core™ i5 - 4GB RAM, 500GB HD, incluso, case di protezione
antifurto ed antiurto
n. 1 - RILEVATORE DI MOVIMENTO.
Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Installazione e configurazione; Sviluppatore SW senior; Sviluppatore
SW junior; Traduttore; Grafico esecutivo; Modellatore 3D; Disegnatore, messa in opera. Connessione dispositivi e rete
LAN, messa in opera; Modifica degli impianti elettrici esistenti per poter alimentare le apparecchiature elettroniche,
incluse modifiche ai quadri elettrici esistenti, la creazione di sottoquadri specifici, gli opportuni cavi di alimentazione di
tipo protetto ed ignifugo, le canaline in Tubo rigido e/o flessibile per le curve, profilato da nastro zincato,
elettrosaldato, con riporto di zinco sulla saldatura, curvabile a freddo, adatto per realizzare impianti elettrici stagni con
elevata protezione meccanica, con e cassette di derivazione esterne e raccorderie in metallo opportunamente fissate
alle murature ed ogni altro accessorio necessario per fare l'opera finita a perfetta regola d'arte
Sezione 2 - Stanza 5
ESTENSIONE IMPIANTO ELETTRICO. Derivazione dall’impianto elettrico esistente realizzata mediante tubi in acciaio
zincato conformi alle norme IEC 61386 (CEI EN 61386-1 e Parti 21, 22, 23) e CEI EN 60423, corredati da una serie di
raccordi di collegamento tra tubi rigidi, tubi e guaine, tubi e scatole / tubi metallici flessibili ricoperti in PVC, corredati di
raccordi in ottone nichelato fissi e girevoli, cassette di derivazione, scatole d'infilaggio ed altri accessori quali
pressacavi, riduzioni, e collari e supporti per tubazioni, inclusi cavi multipolari flessibili per energia isolati con PVC
(FROR), sotto guaina di PVC, non propaganti l'incendio, a ridotta emissione di alogenuri, ( gas corrosivi ),
opportunamente dimensionati. Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Elettricista, ed ogni altro accessorio
necessario per fare l'opera finita a perfetta regola d'arte
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 69
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
Fornitura e posa in opera di Sistema per video proiezione passiva su pareti e/o teli per retroproiezioni (IW)
composto dalla seguente componentistica:
n.1 -VIDEOPROIETTORE, formato: 16:9, risoluzione: 1280x800, luminosità: 3000 Lumen, incluso, case di protezione
antifurto ed antiurto
n.1 -TELO PER RETROPROIEZIONE, dimensioni: 300x270: Guadagno 1.0. Proprietà fotoriflettenti ideali per
retroproiezioni; certificato come ignifugo classe 1
n.1 -MINI PC, Windows 8 (7PRO) - Processore Intel® Core™ i5 - 4GB RAM, 500GB HD, incluso, case di protezione
antifurto ed antiurto
n.1 -DIFFUSORE AUDIO:. TWEETER: 1" SUPERAUDIO WOOFER MEDIO: WOOFER DA 3". IMPEDENZA: 8 ohm
RISPOSTA DI FREQUENZA: 60 -20.000 Hz (-3 dB) SENSIBILITA': 90 dB POTENZA MASSIMA:50 W PESO<10 g /
pezzo
n.1 - STAFFA VIDEOPROIETTORE A PARETE.
Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Installazione e configurazione. Connessione dispositivi e rete LAN,
messa in opera; Modifica degli impianti elettrici esistenti per poter alimentare le apparecchiature elettroniche, incluse
modifiche ai quadri elettrici esistenti, la creazione di sottoquadri specifici, gli opportuni cavi di alimentazione di tipo
protetto ed ignifugo, le canaline in Tubo rigido e/o flessibile per le curve, profilato da nastro zincato, elettrosaldato,
con riporto di zinco sulla saldatura, curvabile a freddo, adatto per realizzare impianti elettrici stagni con elevata
protezione meccanica, con e cassette di derivazione esterne e raccorderie in metallo opportunamente fissate alle
murature ed ogni altro accessorio necessario per fare l'opera finita a perfetta regola d'arte
Fornitura e posa in opera di Pannello Interattivo Monitor Touch verticale (PAN) composto dalla seguente
componentistica:
n.1 -VIDEOPROIETTORE LIM, formato: 16:10, risoluzione: 1280x800, luminosità: 2500 Lumen , case di protezione
antifurto ed antiurto
n.1 -MINI PC, Windows 8 (7PRO) - Processore Intel® Core™ i5 - 4GB RAM, 500GB HD, incluso, case di protezione
antifurto ed antiurto
Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Installazione e configurazione. Connessione dispositivi e rete LAN,
messa in opera; Modifica degli impianti elettrici esistenti per poter alimentare le apparecchiature elettroniche, incluse
modifiche ai quadri elettrici esistenti, la creazione di sottoquadri specifici, gli opportuni cavi di alimentazione di tipo
protetto ed ignifugo, le canaline in Tubo rigido e/o flessibile per le curve, profilato da nastro zincato, elettrosaldato,
con riporto di zinco sulla saldatura, curvabile a freddo, adatto per realizzare impianti elettrici stagni con elevata
protezione meccanica, con e cassette di derivazione esterne e raccorderie in metallo opportunamente fissate alle
murature ed ogni altro accessorio necessario per fare l'opera finita a perfetta regola d'arte
Fornitura e posa in opera di Stazione interattiva multimediale (INT) composta dalla seguente componentistica:
n.1 - MONITOR Full HD LED, formato: 16:9, risoluzione: 1920x1202 / 1920 x 1080, dimensioni: 55"
n.1 - CORNICE INTERATTIVA PER MONITOR TOUCH CON DIFFUSORE AUDIO INTEGRATO, formato monitor
previsto: 16:9, risoluzione: 1920x1202 / 1920 x 1080 (da comporre con il monitor), dimensioni: 55"
n.1 - STAFFA MONITOR A PARETE;
n.1 - COMPUTER, Windows 8 (7PRO) - Processore Intel® Core™ i5 - 4GB RAM, 500GB HD, incluso case di
protezione antifurto ed antiurto
Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Installazione e configurazione; Grafico creativo; Sviluppatore SW;
Grafico esecutivo; Grafico creativo; Traduttore. Connessione dispositivi e rete LAN, messa in opera; Modifica degli
impianti elettrici esistenti per poter alimentare le apparecchiature elettroniche, incluse modifiche ai quadri elettrici
esistenti, la creazione di sottoquadri specifici, gli opportuni cavi di alimentazione di tipo protetto ed ignifugo, le canaline
in Tubo rigido e/o flessibile per le curve, profilato da nastro zincato, elettrosaldato, con riporto di zinco sulla saldatura,
curvabile a freddo, adatto per realizzare impianti elettrici stagni con elevata protezione meccanica, con e cassette di
derivazione esterne e raccorderie in metallo opportunamente fissate alle murature ed ogni altro accessorio necessario
per fare l'opera finita a perfetta regola d'arte
Scriptorium digitale
Fornitura e posa in opera della seguente componentistica:
n.3 - MONITOR LED CON WEBCAM, dimensioni: 24"
n.3 - TASTIERA;
n.3 - MOUSE;
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 70
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
n.3 - CAVO ANTIFURTO PC KENSINGTON;
n.3 - MINI PC, Windows 8 (7PRO) - Processore Intel® Core™ i5 -4GB RAM, 500GB HD.
Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Installazione e configurazione Modifica degli impianti elettrici esistenti
per poter alimentare le apparecchiature elettroniche, incluse modifiche ai quadri elettrici esistenti, la creazione di
sottoquadri specifici, gli opportuni cavi di alimentazione di tipo protetto ed ignifugo, le canaline in Tubo rigido e/o
flessibile per le curve, profilato da nastro zincato, elettrosaldato, con riporto di zinco sulla saldatura, curvabile a freddo,
adatto per realizzare impianti elettrici stagni con elevata protezione meccanica, con e cassette di derivazione esterne e
raccorderie in metallo opportunamente fissate alle murature ed ogni altro accessorio necessario per fare l'opera finita a
perfetta regola d'arte
Realizzazione di ipertesto, in formato PDF o equivalente, di testi e immagini messi a disposizione dalla stazione
appaltante.
Sala di Regia
Fornitura e posa in opera della seguente componentistica:
n.1 - ARMADIO RACK 42U: Rack 19 RackMatic MobiRack 20U 600x800x1000mm piedi armadio rack - Cablematic
n.1 - UPS: UscitaTensione di uscita nominale 400V 3PHAssorbimento di corrente massimo per fase
182.4AConnessioni di uscita (1) Hard Wire 5-wire (3PH + N + G) IngressoTipo di connessione di ingresso 400V
3PHFrequenza di ingresso 50 HzCorrente di Ingresso massima per fase 182.4APotenza utilizzata:
<2,7KWCaratteristiche fisichePeso 48.00 kgAltezza massima 1174.00 mmLarghezza massima 560.00 mmProfondità
massima 216.00 mmCondizioni ambientaliTemperatura di funzionamento 0 - 40 °CUmidità relativa di funzionamento 0
- 95%Altezza di funzionamento 0-1.700 metriTemperatura di immagazzinamento -15 - 45 °CUmidità relativa di
immagazzinamento 0 - 95%Altezza di immagazzinamento 0-9000 metri
Conformità
Certificazioni
EN 50091-2, EN/IEC 62040-3, EN/IEC 62040-1-1, VFI-SS-111
Direttive:
direttiva Bassa Tensione 2006/65/CE (L374 del 27/12/2006 pubblicata nella Gazzetta Ufficiale dell‟Unione Europea)
e la direttiva sulla
Compatibilità Elettromagnetica 2004/108/CE (L390 del 31/12/2004 pubblicata nella Gazzetta
Ufficiale dell‟Unione Europea)
(leggi italiane 186/68 e 46/90, Norma CEI 11 - 1,Norma CEl 11-20, Norma CEI 64-8, CEI 17-13, ecc.)
rivolte ai costruttori ed installatori di questi apparati.
n.1 - COMPUTER, Windows 8 (7PRO) - Processore Intel® Core™ i5 - 4GB RAM, 500GB HD, incluso, case di
protezione antifurto ed antiurto
n.1 - MONITOR LED CON WEBCAM, dimensioni: 24": Asus VK248H LCD Monitor 24" FullHD LED, WebCam, 1x
HDMI; Dimensioni schermo 24 pollici; Risoluzione schermo 1920 x 1080; Speaker Descrizione 2x 2W RMS stereo
n.1 - SERVER (DHCP e FIREWALL): HP ProLiant BL460c G8 Server Blade (o equivalente)
Processore: 2 Intel® Xeon® E5-2620v2 (2.1GHz/6-core)
Memoria:32GB (4) HP 8GB 1Rx4 PC3L-12800R-11 Kit
Schda di rete: HP FlexFabric 10Gb 2P 534FLB FIO Adapter / ETH
Scheda grafica: GPU/VPU Matrox G200eV
Storage controller: HP Embedded Smart Array P220i Controller/512MB FBWC
Storage: RAID 8 hot swappable bays
n.1 - SWITCH CORE, 44 porte 10/100/1000T: Lantech LTS-34452 + 4-port 100/1000M SFP Combo + 4-port 10G
SFP L2 Plus Managed Switch , full SNMP,ridondanza MSTP ; IGMP v3, IPv6. Sicurezza: ACL, TACAS+ and
SSH/SSL.
n.1 - SWITCH MODULE, Cisco Switch 24 Porte 10/100/1000
n.1 - Router Cisco 881 Wi-Fi Collegamento ethernet LAN
n.6 - Access Point: TP-LINK TL-WA7210N Access Point Wireless Outdoor 2.4GHz 150Mbps, WISP Client Router,
Water proof, POE passivo, include modalità: AP Router; AP Client Router (WISP Client); AP / Client
n.9 - Access Point: TP-LINK TL-WA901ND 300Mbps Access Point Universale / Ripetitore Wi-Fi, 3 Antenne esterne da
4 dBi. MIMO : 3T3R
n.1 - STAMPANTE LASER Samsung Xpress M2022 Monocromatica con inclusi 3 ricambi inchiostro ed 1 risma di
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 71
Allestimento del percorso museale integrato nel chiostro rinascimentale dell’ex monastero di S. Maria Assunta di Cairate
carta A4 di 500 fogli bianchi (80g/mq)
Fornitura e messa in opera della rete intratet wired e wi-fi (gestite attraverso la cabina di regia) prevede ed include i
dispositivi (modem, router, access points, ed ove necessario cavi Ethernet RJ45 almeno di CAT6, STP), un tecnico
sistemista ed ogni altro accessorio necessario per fare l'opera di connettività finita a perfetta regola d'arte per l'uso da
parte degli utenti finali e la gestione da parte dei tecnici del museo secondo il progetto descritto.
Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: Installazione e configurazione; Sviluppatore senior; Sistemista:
Connessione dispositivi e rete LAN, messa in connessione tutti i dispositivi - Modifica degli impianti elettrici esistenti
per poter alimentare le apparecchiature elettroniche, incluse modifiche ai quadri elettrici esistenti, la creazione di
sottoquadri specifici, gli opportuni cavi di alimentazione di tipo protetto ed ignifugo, le canaline in Tubo rigido e/o
flessibile per le curve, profilato da nastro zincato, elettrosaldato, con riporto di zinco sulla saldatura, curvabile a freddo,
adatto per realizzare impianti elettrici stagni con elevata protezione meccanica, con e cassette di derivazione esterne e
raccorderie in metallo opportunamente fissate alle murature ed ogni altro accessorio necessario per fare l'opera finita a
perfetta regola d'arte
Sito Web
Fornitura e posa in opera di Open source MOVIO (http://movio.beniculturali.it) si veda in dettaglio la sezione 6 nel CSA
"Cabina di regia e software di gestione e promozione" - Installazione e configurazione, ed ogni altro accessorio
necessario per fare l'opera finita a perfetta regola d'arte
Sito Intranet
Fornitura e posa in opera di CMS (con tecnologie di tipo open source, distribuite dal MiBACT come Museo & Web –
CMS release 2.0) gestito nella cabina di regia: si veda in dettaglio la sezione '6 CABINA DI REGIA E SOFTWARE
DI GESTIONE E PROMOZIONE'. Comprendente gli interventi dei seguenti servizi: sviluppo software dedicato; grafica
web; traduzione testi; sistemista rete. Ed ogni altro accessorio necessario per fare l'opera finita a perfetta regola d'arte"
Mobile app
Fornitura e posa in opera di audioguide smart-phone: inragire con MOBILE APP di guida (generato tramite open soure
MOVIO http://movio.beniculturali.it) inclusivo di riconoscimento QRCODE. Si veda in dettaglio la sezione 6 nel CSA
"Cabina di regia e software di gestione e promozione"
Fornitura e posa in opera di audioguide smart-phone: inragire con MOBILE APP di guida (generato tramite open soure
MOVIO http://movio.beniculturali.it) inclusivo di riconoscimento QRCODE. Si veda in dettaglio la sezione 6 nel CSA
"Cabina di regia e software di gestione e promozione"
Capitolato Speciale per Appalto Integrato - ALLESTIMENTO MUSEALE
Pagina 72

Documenti analoghi