Mom contro le aggressioni al personale Arriva IL BUS CHE PARLA

Commenti

Transcript

Mom contro le aggressioni al personale Arriva IL BUS CHE PARLA
REGIONI I PROVINCE I COMUNI
44
Treviso
Chieti
Reggio Calabria
Mom contro
le aggressioni
al personale
Arriva
IL BUS
CHE PARLA
Seimila
passeggeri
per il CHI-AMA bus
In merito al nuovo atto di
aggressione nei confronti di
operatori MOM intenti a svolgere la
loro funzione di controllo dei titoli
di viaggio dell’utenza avvenuto il
2 marzo 2016 a Treviso, il
presidente di Mobilità di Marca
Giulio Sartor ha voluto esprimere la
solidarietà ai lavoratori coinvolti.
“La nostra attività di controllo
e verifica all’interno dei mezzi
pubblici – ha affermato Sartor è iniziata da tempo e i fatti, come
quello avvenuto oggi, non faranno
certo ridurre la nostra attenzione
perché è giusto che chi utilizza
il bus paghi il biglietto per un
servizio in larga parte coperto dai
soldi della collettività. Difendiamo
l’operato dei nostri accertatori, una
squadra di dieci persone creata
lo scorso anno dopo una attenta
selezione del personale: si tratta di
controllori che hanno esperienza,
che realizzano formazione continua
e che hanno dimostrato grandi
capacità di gestione dei rapporti
con il pubblico. D’altra parte,
continueremo a non tollerare che ci
siano utenti che pensano di salire in
bus senza pagare il biglietto”.
Una voce registrata annuncia le
fermate del bus rivolgendosi sia
ai passeggeri a bordo, sia a quelli
che sono in attesa fuori. Il servizio
è disponibile per l’utenza di Chieti,
ed è stato pensato soprattutto per
ipovedenti .
I monitor interni evidenziano tutto
il percorso, mentre un sistema di
videosorveglianza tiene la situazione
sotto controllo.
Il QRcode fornisce orari e percorsi.
Il servizio è offerto su tre nuovi
autobus Breda Menarini acquistati
dalla Panoramica, l’azienda fondata
nel 1948 dalla famiglia Chiacchiaretta,
che dal 1973 gestisce il traporto
pubblico urbano.
I tre mezzi montano un motore
Euro6 e sono costati 214 mila euro
l’uno, più Iva.
Due sono lunghi 10,80 metri e
possono contenere 92 persone
l’uno, il terzo è lungo 12.10 metri
e ha una capienza di 102 persone.
Tutti sono dotati di pedana
manuale per portatori di handicap.
Sono stati circa seimila gli utenti
del nuovo servizio attivo sette giorni
su sette H24, della Provincia di
Reggio Calabria “CHI-AMA bus”, che
permette la prenotazione di bus da
50 posti e minibus da 9 e 14 sedute,
a noleggio con conducente a scala
intercomunale.
Dal 20 luglio 2015, in via sperimentale,
è possibile prenotare il proprio mezzo
tramite telefono, dal lunedì al sabato
dalle 8.30 alle 13.30 e dalle 14.30
alle 17.30, o email e corrispondere
l’importo o tramite bonifico bancario
oppure direttamente all’autista.
Il servizio “CHI-AMA bus” viene
svolto nella forma giuridica del
noleggio con conducente, da
operatori che hanno aderito al
progetto Pisl “Meglio Muoversi”
attraverso l’accordo quadro.
I risultati dei primi mesi del servizio
hanno indicato una frequenza di circa
900 viaggi, di cui il 91% con veicoli a
8 posti, con un grado
di riempimento di quasi il 50%
ovvero circa 4 utenti a transfer ed
hanno indicato tra le destinazioni
più richieste l’aeroporto
con il 42% dei viaggi.
Infine, i dati in merito al
collegamento con Messina, garantito
dalla Provincia con un’intesa con la
società “Caronte Tourist”, hanno
rilevato un trasporto di circa 1100
passeggeri trasportati.