IL PESCATORE E LA FANCIULLA Un giovane pescatore era così

Commenti

Transcript

IL PESCATORE E LA FANCIULLA Un giovane pescatore era così
IL PESCATORE E LA FANCIULLA
Un giovane pescatore era così povero che nessuna ragazza lo voleva
sposare. Lui stesso si preparava da mangiare, lavava la sua biancheria,
spazzava l’unica stanza in cui teneva appesa a una parete l’immagine di una
bellissima fanciulla.
Una sera trovò la stanza pulita e ordinata e la cena pronta. Il mattino,
quando si svegliò, lo aspettava la colazione. E lo stesso accadde anche il giorno
seguente.
Il terzo giorno il giovane uscì di casa, ma invece di andare a pescare, tornò
all’improvviso nella sua capanna.
Una bellissima fanciulla stava facendo le pulizie.
– Sei tu che ti prendi cura di me? – esclamò il giovane.
– Sì, - rispose la fanciulla – Mi facevi compassione perché eri solo e
abbandonato.
Il pescatore le chiese di sposarlo, ma lei rispose che non era possibile
perché era soltanto la fanciulla del ritratto. Infatti alla parete pendeva la
cornice vuota.
Il giovane chiuse la cornice in un baule e nascose la chiave con cura.
Così la ragazza restò con il pescatore, si sposarono e vissero insieme felici e
contenti.
IL PESCATORE E LA FANCIULLA
Un giovane pescatore era così povero che nessuna ragazza lo voleva
sposare. Lui stesso si preparava da mangiare, lavava la sua biancheria,
spazzava l’unica stanza in cui teneva appesa a una parete l’immagine di una
bellissima fanciulla.
Una sera trovò la stanza pulita e ordinata e la cena pronta. Il mattino,
quando si svegliò, lo aspettava la colazione. E lo stesso accadde anche il giorno
seguente.
Il terzo giorno il giovane uscì di casa, ma invece di andare a pescare, tornò
all’improvviso nella sua capanna.
Una bellissima fanciulla stava facendo le pulizie.
– Sei tu che ti prendi cura di me? – esclamò il giovane.
– Sì, - rispose la fanciulla – Mi facevi compassione perché eri solo e
abbandonato.
Il pescatore le chiese di sposarlo, ma lei rispose che non era possibile
perché era soltanto la fanciulla del ritratto. Infatti alla parete pendeva la
cornice vuota.
Il giovane chiuse la cornice in un baule e nascose la chiave con cura.
Così la ragazza restò con il pescatore, si sposarono e vissero insieme felici e
contenti.
1. Chi sono i protagonisti della storia?
A. Un pescatore
B. Una ragazza
C. Un giovane e una ragazza.
D. Un pescatore, una ragazza e un baule.
2. Perché nessuna ragazza voleva
sposare il giovane pescatore?
A.
B
C.
D.
Era brutto e poco simpatico.
Era troppo povero.
Aveva una casa troppo piccola.
Era troppo giovane
3. L’abitazione dove viveva il giovane
pescatore era composta?
A.
B.
C.
D.
Dalla cucina e dalla camera da letto.
Da una sola stanza.
Dalla cucina, camera e dal bagno.
Dalla camera da letto e dal bagno.
4. Che cosa aveva il giovane pescatore
appeso alla parete della stanza?
A.
B.
C.
D.
Una bella fanciulla.
Dei fiori secchi.
Un quadro con una bella fanciulla.
Un quadro con l’immagine della zia.
5. Come mai il giovane, invece di
andare a pescare, tornò alla sua
capanna?
A. Voleva scoprire che cosa capitava
nella sua capanna mentre era via.
B. Desiderava ringraziare il vicino.
C. Voleva pagare chi gli faceva i lavori.
D. Aveva dimenticato di prendere il pane.
6.Che cosa scoprì il giovane?
A.
B.
C.
D.
Degli amici che guardavano la tivù.
I vicini che erano venuti ad aiutarlo.
Due gnomi che pulivano la casa.
Una fanciulla che puliva la casa
7. Chi era la fanciulla che il giovane
trovò in casa?
A. La fanciulla del quadro.
B. Una sua amica.
C. Sua sorella
D. Una fanciulla che viveva vicino al lui.
9. la fanciulla dice che non può sposare
il pescatore perché:
A. Non gli voleva bene..
B. Era troppo povero.
C. Doveva ritornare nella cornice.
D. La casa era troppo piccola.
10. Che cosa intendeva dire la ragazza
con l’espressione «era soltanto la
fanciulla del ritratto»?
A. Non era una vicina di casa.
B. Era una creatura magica che viveva in
un quadro.
C. Non voleva sposarsi.
D. Era troppo bella per sposare un
pescatore.
11. Perché alla parete pendeva una
cornice vuota?
A. Il giovane aveva perso l’immagine.
B. L’immagine si era rotta.
C. L’immagine si era trasformata in una
ragazza vera.
D. Una fata aveva sottratto l’immagine.
12. Come mai il pescatore chiuse la
cornice nel baule e nascose la chiave?
A. Per essere sicuro che nessuno
l’avrebbe rubata.
B. Per fare in modo che la ragazza non
potesse più ritornare nella cornice.
C. Per non perderla.
D. Per conservarla perché era preziosa.
13. Come mai la ragazza restò con il
pescatore?
A. Non poteva più ritornare nella cornice.
B. Il pescatore le era simpatico.
C. Desiderava pulirgli la casa almeno una
volta al mese.
D. Aveva paura ad uscire di casa.
14. Che cosa fecero il pescatore e la
fanciulla?
A. Fecero una grande festa.
B. Andarono a salutare i vicini di casa.
C. Andarono insieme a pescare.
D. Si sposarono.
15. Il racconto che hai letto è:
8. La fanciulla disse che si prendeva
cura del giovane pescatore perché:
A. Gli era simpatico.
B. Era innamorata di lui.
C. Era solo e abbandonato.
D. Non aveva niente altro da fare.
A. Una storia realmente accaduta.
B. Una storia fantastica.
C. Una storia accaduta tanto tempo fa.
D. Una storia che può davvero capitare.

Documenti analoghi