Costo al chilometro: lo strumento indispensabile per imprese

Commenti

Transcript

Costo al chilometro: lo strumento indispensabile per imprese
Costo al chilometro: lo strumento indispensabile per imprese e privati
Un mezzo semplice, rapido e preciso per calcolare le spese
chilometriche e di manutenzione dei veicoli
Emmen, 18 gennaio 2011. Dal 1 gennaio 2005, le autorità fiscali esigono la dichiarazione
dei chilometri percorsi a titolo privato con la vettura dell’azienda. Grazie al giornale di
bordo del TCS, le distanze percorse possono essere registrate facilmente. Semplice da
usare, il CD-ROM “Spese chilometriche 2011” del TCS è uno strumento indispensabile per
calcolare rapidamente le spese dei tragitti percorsi in automobile. I costi di manutenzione
di ogni vettura possono essere consultati facilmente online.
Il nuovo CD “Spese chilometriche 2011” è un mezzo molto utile per la contabilità delle
aziende e per i servizi del personale. Consente di determinare rapidamente, e in modo
semplice, i costi di manutenzione e di gestione di una o più vetture di servizio. Queste spese
vanno dichiarate nel nuovo certificato di salario: dal 2005, l’utilizzo privato del veicolo
dell’impresa è infatti imponibile (cifra 2.2 “Parte privata della vettura aziendale” del nuovo
certificato di salario).
Il giornale di bordo permette di prendere nota dei chilometri percorsi privatamente.
Possono essere registrati tutti gli spostamenti con l’indicazione “privato” o “professionale”.
Alla fine dell’anno è così possibile determinare facilmente la parte dei chilometri effettuati a
titolo privato. Ma il registro ha anche un altro vantaggio pratico: consente di verificare il
consumo di carburante. Annotando per almeno 3000 km i costi dei pieni e i chilometri
percorsi fino alla prossima stazione di rifornimento, si può paragonare il consumo di
carburante effettivo con quello complessivo indicato dal costruttore del veicolo.
Grazie a questo strumento di calcolo del TCS è pure possibile valutare in anticipo i costi di
manutenzione di una flotta di veicoli. La banca dati online offre una panoramica di tutti i
servizi necessari a un determinato modello di automobile fino a un limite di 180'000
chilometri.
Interessante anche per i privati
Il calcolo delle spese chilometriche è utile anche per i privati, per esempio per fatturare
questi costi a terzi o per determinare i propri oneri causati dal veicolo. Il procedimento è
estremamente semplice: il totale dei costi (fissi e variabili) diviso per il numero di chilometri
effettuati in un anno (trasferte private e professionali) dà il costo per chilometro.
Un’automobile nuova con un prezzo d’acquisto medio di 35'000 franchi, e che percorre
annualmente 15'000 km, costa circa 76 centesimi al chilometro. Tenendo conto di
un’assicurazione casco totale, il costo al chilometro può raggiungere anche gli 86 centesimi,
a seconda della copertura del rischio scelta. La spesa cresce ulteriormente per una vettura
acquistata in leasing. Il calcolo del costo chilometrico rappresenta anche uno strumento utile
per la suddivisione degli oneri tra utenti, quando il veicolo serve a trasportare più persone.
In tal caso, basta dividere le spese calcolate per il numero delle persone. Sia per i privati che
per le società, questo metodo permette di presentare costi di trasporto in modo equo e
chiaro.
Le spese chilometriche 2011 possono anche essere calcolate rapidamente, e in modo
semplice, consultando www.infotechtcs.ch (PDF, grafico spese chilometriche).
Una valutazione precisa delle spese chilometriche costituisce un criterio d’acquisto utile per i
privati che desiderano comperare una nuova vettura. Possono così informarsi in anticipo sul
costo delle manutenzioni future. Infine, questo programma può fungere da strumento di
controllo, per esempio per verificare la fattura del garage dopo un tagliando.
Contatti per i media
Moreno Volpi, portavoce del TCS, 022 417 27 16, 078 707 71 28, [email protected]
Peter Grübler, capo del progetto Consulenze e perizie, 041 267 18 18, [email protected]
Indicazioni
CD Spese chilometriche 2011
Il CD “Spese chilometriche 2911” del TCS contiene ancora altri utili strumenti per determinare i costi
chilometrici. Il prezzo: 29 franchi per i soci del TCS e titolari di una carta Impresa del TCS; 39 franchi per
i non soci; quindi ogni volta 5 franchi di partecipazione alle spese di spedizione.
Giornale di bordo del TCS
Prezzo: 10 franchi per i soci; 15 franchi per i non soci.
Calcolo delle spese di servizio
Il costo di servizio può essere richiesto su www.costi-servizi.tcs.ch. Prezzo per ogni richiesta: 5 franchi
(tutti i servizi) e 2 franchi (servizio individuale) per i soci del TCS; 5 franchi per i non soci (pagabili con
carta di credito), possibilità di acquistare un abbonamento per più domande.
Dove ordinare
via e-mail: [email protected]; via fax 041 / 267 18 12; su www.infotechtcs.ch / rubrica spese d’utilizzazione o
pubblicazione: www.infoguida.tcs.ch
Il TCS è su Flickr!
Le nostre foto sono scaricabili all'indirizzo www.flickr.com/photos/touring_club/collections