Mediateca - Centro Servizi Culturali UNLA Oristano

Commenti

Transcript

Mediateca - Centro Servizi Culturali UNLA Oristano
Mediateca
Film Biografici
Catalogo Film Biografici - Mediateca Centro Servizi Culturali – U.N.L.A. Oristano
Catalogo Film Biografici - Mediateca Centro Servizi Culturali – U.N.L.A. Oristano
Catalogo Film Biografici - Mediateca Centro Servizi Culturali – U.N.L.A. Oristano
Legenda:
 :durata espressa in minuti
: nastro VHS
: DVD
F… : collocazione audiovisivo
Escluso dal prestito sino al
Marie Antoniette di Coppola Sofia (USA) 2006
 118’
 F7925
Maria Antonietta nasce a Vienna il 2 novembre 1755. Nel 1770 raggiunge a Versailles il suo
promesso sposo, il delfino di Francia futuro Luigi XVI. Il 16 ottobre 1793 viene ghigliottinata. Si
può racchiudere in queste tre date la vicenda storica di una delle regine più note della Storia.
Alexander di Stone Oliver (USA) 2004
 168’
 F6983
Alessandro Magno è un personaggio che affascina Oliver Stone da sempre. Val Kilmer conferma
che sin dai tempi di The Doors lui e il regista parlavano del film da farsi. Ora Stone è riuscito
nell'intento realizzando un'opera assolutamente personale e del tutto imparagonabile a quella sorta
di 'Omero made in Usa' che è Troy.
Che – L’Argentino - Guerrilla di Soderbergh Steven (USA) 2008
 288’
 F8846
Il 26 novembre del 1956 il medico argentino Ernesto Guevara salpa alla volta dell'isola di Cuba con
un giovane avvocato di nome Fidel Castro e altri 80 ribelli determinati a rovesciare la dittatura di
Fulgencio Batista con una rivoluzione. Medico, stratega e instancabile guerrigliero, il "Che", alla
guida di una colonna di uomini, dopo un lungo faticosissimo periodo sulla Sierra Maestra, conquista
la città di Santa Clara e si riunisce ai compagni per marciare su L'Avana.
The Queen – la regina di Frears Stephen (UK) 2006
 100’
 F7782
Domenica 31 agosto 1997. Le televisioni di tutto il mondo annunciano la morte di Lady Diana,
principessa del Galles e moglie divorziata dell'erede al trono Carlo d'Inghilterra. Mentre il popolo
inglese apprende con sgomento la notizia, la regina Elisabetta II resta nel castello di Balmoral, insieme a tutta la famiglia reale, isolata dal resto del mondo.
I colori dell’anima – Modigliani di Davis Mick (USA) 2004
 160’
 F7394
Nel 1919, finita la Grande Guerra, Parigi è tornata ad avere un'intensa vita notturna, e al Café
Rotonde, rifugio degli artisti, c'è un tavolo composto di uomini destinati a far parlare di loro:
Picasso, Rivera, Stein, Cocteau, Utrillo e Modigliani. Picasso e Modigliani si incontrano, parlano e
dividono la ribalta, ma tra loro c'è una rivalità che si percepisce ad occhio nudo. Sono invidiosi
l'uno dell'altro, del talento, della tracotanza, del fuoco che li divora.
Elizabeth – The Golden Age di Kapur Shekhar (UK) 2007
 110’
 F8684
Elisabetta I, già impegnata, con l'aiuto del suo consigliere Sir Francis Walsingham, sul fronte della
battaglia per il trono all'interno della famiglia reale, è costretta anche a fronteggiare gli attacchi di
Filippo II di Spagna, determinato a riportare il Cattolicesimo in Inghilterra. Nel frattempo, il cuore
della regina guerriera palpita per Sir Walter Raleigh, un affascinante navigatore, ma il suo impegno
Catalogo Film Biografici - Mediateca Centro Servizi Culturali – U.N.L.A. Oristano
con la nazione le impedisce di portare avanti una relazione sentimentale e lei, pur di tenere l'uomo
accanto a sé, ne incoraggia l'amicizia con Bess, la sua dama di compagnia.
Elizabeth I di Hooper Tom (USA) 2005
 211’
 F8186
Miniserie sulla vita della regina Elisabetta I d'Inghilterra e sulle vicende pubbliche (e private)
accadute negli ultimi anni del suo regno.
Frida di Taymor Julie (USA) 2002
 123’
 F6220
Il film narra le vicende della vita della famosa pittrice messicana Frida Kahlo con particolare
riferimento alla burrascosa relazione con il marito Diego Rivera, anche lui pittore, e al circolo di
amici e amanti frequentato dalla coppia tra cui figurano alcuni dei maggiori esponenti della politica
e della cultura dell'epoca.
Un viaggio chiamato amore di Placido Michele (ITA) 2002
 90’
 F5343
La vicenda umana e sentimentale della poetessa e narratrice Sibilla Aleramo vista in un arco
temporale che va dall'adolescenza alla maturità e, in particolare, nel periodo in cui conobbe e si
innamorò del poeta Dino Campana (1916-1918). Sibilla (pseudonimo di Rina Faccio) è una donna
colta, affascinante e indipendente che ha conquistato la propria condizione a prezzo di duri sacrifici.
Fratello sole, sorella luna di Zeffirelli Franco (ITA) 1971
 128’
 F7277
Francesco, figlio del ricco mercante Pietro di Bernardone e della provenzale Pica, è un giovane
allegro e scanzonato che trascorre le sue giornate in compagnia degli amici. Scoppiata la guerra tra
Perugia e Assisi, anche Francesco vi partecipa, quasi come a un nuovo, eccitante gioco. Ne ritorna
però stremato e ferito nel corpo e nello spirito.
Gandhi di Attenborough Richard (UK) 1982
 183’
 F9684
Il film presenta fin dalle prime sequenze la morte di Gandhi e l'apoteosi dei suoi funerali. Chi hanno
ucciso? La coscienza dell'umanità. Egli che aveva sempre lottato per la non violenza fu vittima
della violenza, presentando nella morte, come in vita, un'impressionante somiglianza con il suo più
grande maestro, Cristo.
Michael Collins di Jordan Neil (USA) 1996
 130’
 F1767
Nel 1916, durante la rivolta nota come la rivolta di Pasqua, i rivoluzionari irlandesi si arrendono
dopo essersi contrapposti per sei giorni, presso la sede centrale delle poste di Dublino, alla
schiacciante forza militare dell'esercito inglese.
Giordano Bruno di Montaldo Giuliano (ITA) 1973
 123’
 F135
A Venezia Giordano Bruno (1548-1600) prende motivo da una processione commemorativa della
vittoria di Lepanto per condannare una religione che fa uso della violenza.
Bernadette di King Henry (USA) 1943
 156’
 F1043
A Lourdes, nella provincia francese, nella regione degli Alti Pirenei, a una giovanissima contadina
appare la Madonna. E' il febbraio del 1858. Le autorità civili e religiose non le credono e la fanno
passare per pazza. Ma le apparizioni continuano e tutti si devono ricredere.
Andrei Roublev di Tarkovskij Andrej A. (URSS) 1965
 140’
 F1408
In una Russia messa a ferro e fuoco dalle invasioni asiatiche e sconvolta dalle lotte di potere tra
piccoli potentati, il monaco Rublëv (1360 ca.-1430), pittore di icone, passa attraverso 9 capitoli (Il
volo, Il buffone, Teofane il Greco, La passione secondo Andrej, La festa, Il giudizio universale, La
scorreria, Il silenzio, La campana) che compongono un vasto affresco del Medioevo russo.
Catalogo Film Biografici - Mediateca Centro Servizi Culturali – U.N.L.A. Oristano
Evita di Parker Alan (USA) 1996
 135’
 F1772
Argentina, 1926, la piccola Eva Duarte assiste al funerale del padre naturale. Buenos Aires 1952,
muore l'amatissima regina dei descamisados, Evita Perón, all'età di 33 anni.
Un tè con Mussolini di Zeffirelli Franco (ITA) 1998
 112’
 F2401
Dieci anni (1934-44) nella vita del fiorentino Luca Innocenti (prima Charlie Lucas, poi B. Wallace),
alter ego di Zeffirelli, figlio illegittimo di un mercante di tessuti che cresce in un gineceo di
gentildonne inglesi innamorate dell'Italia e della sua cultura (anche di Mussolini), internate durante
la guerra a San Gimignano.
Gli intrighi del potere di Stone Oliver (USA) 1996
 190’
 F5294
Si comincia nel novembre 1973 quando, dopo l'irruzione negli uffici del Watergate, Richard
Milhous Nixon, 37° presidente degli USA, sta crollando. A colpi di ritorni all'indietro nel tempo, si
ripercorre l'itinerario del personaggio.
Wittgenstein di Barman Derek (UK) 1993
 75’
 F1383
Visionario fino in fondo, con la nuova peste a roderlo dentro, Derek Jarman ha diretto un altro film
significativo. Un'opera a bassissimo costo, 750 milioni di lire circa, di impianto teatrale. Ma, come
già accaduto in Edoardo II, si tratta di teatro al servizio del cinema.
Pontormo di Fago Giovanni (ITA) 2002
 98’
 F7300
Nella Firenze del '500 il pittore Jacopo Carrucci, detto il Pontormo, lotta per difendere dall'accusa di
stregoneria la sua musa ispiratrice, Anna, una ragazza fiamminga cui durante la Guerra della
Fiandre è stata tagliata la lingua.
Sade di Jacquot Benoit (FRA) 2000
 100’
 F6331
Francia 1794. La Rivoluzione è entrata nella fase più violenta, quella del Terrore. Il Marchese di
Sade, arrestato e condannato per oscenità, viene trasferito a Picpus, località e castello adibiti a casa
di cura e carcere preventivo.
Goya di Saura Carlos (SPA) 1999
 100’
 F2931
Francisco de Goya vive in esilio a Bordeaux insieme all'ultima delle sue amanti Leocadia Zorrilla
De Weiss. Ha 82 anni e una figlia adolescente di nome Rosario. Stanco e affaticato, Goya rievoca
alla figlia alcuni dei momenti più significativi della propria vita passata attraverso turbolente fasi
storiche: sconvolgimenti politici, passioni, invidie si sono avvicendati con alterne fortune.
Surviving Picasso di James Ivory (USA) 1977
 128’
 F1977
Un decennio (1943-53) nella vita del pittore andaluso Pablo Picasso (1881-1973). Prodotto da
Ismail Merchant e sceneggiato da Ruth Prawer Jhabvala che con Ivory forma un sodalizio che dura
dal 1961, il film ha per fonte Picasso: Creator and Destroyer (1988) di Arianna Stassinopoulos
Huffington, ma probabilmente attinge anche all'autobiografico Vivre avec Picasso di Françoise
Gilot che, oltre a dargli due figli (Claude e Paloma), gli tenne testa, non si fece calpestare, lo
abbandonò.
Nostra Signora di Fatima di Brahm John (USA) 1953
 100’
 F3173
Nel 1917 a Fatima, in Portogallo, tre pastorelli – Lucia, Jacinta e Francisco – assistono alle
periodiche e regolari apparizioni di una signora che dice di essere la Vergine Maria.
Catalogo Film Biografici - Mediateca Centro Servizi Culturali – U.N.L.A. Oristano
Agostino d’Ippona di Rossellini Roberto (ITA) 1972
 115’
 F7087
Gli ultimi trent'anni nella vita di Aurelio Agostino (354-430). Sullo sfondo il declino dell'impero
romano (con Roma messa a sacco nel 410 dai visigoti di Alarico) di cui Agostino (D. Berkani) è
testimone ma di cui annuncia il superamento. Pur non volendo Agostino come un protagonista
tradizionale, Rossellini non ha saputo farne il testimone convincente di un'epoca di transizione.
Anno Uno di Rossellini Roberto (ITA) 1974
 122’
 F1865
Biografia dello statista democristiano Alcide De Gasperi (1881-1954) dal massacro delle Fosse
Ardeatine sino alla morte.
E venne un uomo di Olmi Ermanno (ITA) 1965
 90’
 F3058
Vita del bergamasco Angelo Roncalli: bimbetto contadino a Sotto il Monte, sacerdote, Nunzio
Apostolico in Bulgaria, Turchia e a Parigi, Patriarca di Venezia e infine papa Giovanni XXIII. Sulla
traccia delle note lasciate dal Papa nel Giornale dell'anima, Olmi tenta di ripercorrere la vita di
Roncalli, aggirando l'ostacolo della messinscena diretta con il Mediatore. Qua e là suggestivo, ma
sfocato.
Abramo Lincoln di Cromwell John (USA) 1940
 110’
 F8203
Come un avvocato di provincia divenne il 16° presidente degli USA (1809-65). Il suo amore
infelice per Ann Rutledge e il suo matrimonio con Mary Todd. Tratto dal dramma Abe Lincoln in
Illinois (1938) di R.E. Sherwood, è un film ispirato, solenne, ma né agiografico né tendenzioso.
Ottimo Massey come protagonista, suggestiva la fotografia di James Wong Howe.
Blaise Pascal di Rossellini Roberto (ITA) 1971
 124’
 F7086
Ventitré anni nella breve vita di Pascal (1623-62), scienziato, filosofo e scrittore francese da
quando, 16enne, pubblica l'importante Saggio sulle coniche sino alla morte (una delle sequenze più
intense), passando per la “notte di fuoco” (23 novembre 1654) in cui ritrova il senso di Dio.
Rossini Rossini! di Monicelli Mario (ITA) 1991
 128’
 F9289
Ormai settantenne, non più creativo, appagato nella pace dei sensi, Gioachino Rossini (P. Noiret)
rievoca momenti della sua vita pubblica e privata e specialmente i suoi rapporti con le donne.
Don Milani – il priore di Barbiana di Frazzi Andrea e Antonio (ITA) 1997  100’
 F9660
Film TV, prodotto dalla RAI, in due parti di 100´ l'una sugli ultimi vent'anni del fiorentino don Lorenzo Milani (1923-67) che a Barbiana, nel Mugello, fondò una scuola popolare a tempo pieno, basata sul lavoro di gruppo di cui fu frutto il libro Lettere a una professoressa (1967) che, pur tra le
accese polemiche che suscitò e al di là delle contingenze che lo dettarono, è diventato un classico
della letteratura italiana del secondo Novecento.
Therese di Cavalier Alain (FRA) 1986
 90’
 F9665
È la storia di Thérèse Martin, nata nel 1873 ad Alençon, che, entrata sedicenne nel convento di
Lisieux seguendo l'esempio delle due sorelle, vi morì di tubercolosi nel 1897. Fu elevata agli altari
nel 1925 col nome di Santa Teresa di Lisieux. È il caso raro di un film laico, appoggiato più
all'antropologia che alla psicologia, che, attraverso la leggerezza e la concretezza della vita
quotidiana, suggerisce il senso del sacro, la religione vissuta come energia dell'amore. Premio
speciale della giuria a Cannes e 6 premi César.
Catalogo Film Biografici - Mediateca Centro Servizi Culturali – U.N.L.A. Oristano
Alba di Gloria di Ford John (USA) 1939
 100’
 F8757
La giovinezza di Abraham Lincoln (1809-65), la perdita di Ann Rutledge, la scelta della professione
di avvocato, come bloccò un linciaggio e dimostrò l'innocenza di un giovane accusato di omicidio.
È il film più mitico di J. Ford, regista che spesso si è occupato della creazione del mito e dei suoi
valori. Lincoln è visto come “una figura lontana e passiva, un personaggio mitico per il suo modo di
essere e non per il suo divenire” (J.A. Place). “Esiste” già – nella Storia, nelle nostre conoscenze e
nel mito – e alla fine è cambiato di poco.
Il Giovane Toscanini di Zeffirelli Franco (ITA) 1988
 109’
 F4222
Nel 1886, dopo aver rotto i rapporti con la Scala di Milano, il diciottenne Toscanini parte per il Sudamerica. Appena arrivato scopre che “esistono cose più importanti della musica” e converte alla
causa antischiavista la moglie (E. Taylor) dell'imperatore del Brasile (P. Noiret) che, truccata col
nerofumo, sale sul palcoscenico del teatro di Rio de Janeiro durante la marcia trionfale di Aida a
pronunciare una nobile arringa. Sull'abolizione della schiavitù il Brasile aveva un certo ritardo rispetto agli Stati Uniti. Film oleografico, inattendibile, goffo di logorroico tedio. Ne esiste un'edizione TV in tre puntate di 50 minuti l'una.
Napoleone ad Austerliz di Gance Abel (FRA) 1960
 141’
 F1518
Bonaparte si incorona imperatore nel 1804 e poi dà un saggio di alta strategia ad Austerlitz (1805),
in Moravia. È un film “napoleonico” la cui vera dimensione è più psicologica che epica. La
battaglia di Austerlitz, da sola, dura una quarantina di minuti. La 1ª parte è una sfilata di belle
mascherine semoventi; conta la 2ª sulla battaglia dove c'è pure un Simon memorabile.
Divine Armonie di Gallone Carmine (ITA) 1938
 110’
 F8213
Vita romanzata, ma con molta riverenza, del compositore (F. Giachetti), su sceneggiatura di Lucio
D'Ambra. Dalla sua nascita a Busseto, alle sue disavventure e, finalmente, al trionfo. Presentato al
Festival di Venezia, fu premiato con la coppa del PNF (Partito Nazionale Fascista).
Cristoforo Colombo di MacDonald David (USA) 1948
 80’
 F2166
Il viaggio che Cristoforo Colombo ha progettato di compiere attraverso l'oceano viene osteggiato
dai saggi di corte, ma la regina Isabella gli concede ugualmente i mezzi per partire. Convinto di raggiungere l'Asia, il navigatore scopre invece nuove terre. Il suo ritorno crea gelosie tra i cortigiani di
Isabella al punto che finisce imprigionato. Solo alla fine, ormai vecchio, ottiene giustizia.
Amadeus di Forman Milos (USA) 1984
 155’
 F1796
Nel 1823 al manicomio di Vienna Antonio Salieri, acclamato musicista di Corte, confessa un
tremendo segreto: ha consumato la vita nel tentativo di distruggere Mozart, volgare e libertino,
indegno, secondo lui, dei doni divini. Sotto il segno del più scatenato gusto del gioco, è una
riflessione sul contrasto tra genio e mediocrità e sull'invidia. Scritto dall'inglese Peter Shaffer, da
una sua pièce (1979).
Antonio Gramsci – i giorni del carcere di Del Fra Lino (ITA) 1977
 122’
 F9100
Antonio Gramsci, uomo politico italiano nato ad Ales (Cagliari) il 23 gennaio 1891, studiò a Torino
dove, fin dal 1915, si schierò nell'ala sinistra del movimento socialista. Postosi a capo del movimento proletario più avanzato del dopoguerra, i consigli di fabbrica, nel 1919 fondò e diresse il periodico L'ordine nuovo; guidò direttamente lo sciopero generale politico del 1920 divenendo uno dei
capi più amati e stimati della classe operaia.
Catalogo Film Biografici - Mediateca Centro Servizi Culturali – U.N.L.A. Oristano
Caravaggio di Jarman Derek (UK) 1987
 90’
 F1986
Fuggiasco a Porto Ercole, Michelangelo Merisi detto il Caravaggio ivi muore nel 1610.
Caravaggio, l’ombra del genio di Longoni Angelo (ITA) 2008
 130’
 F8402
La vita, le luci e le ombre del celebre pittore Michelangelo Merisi da Caravaggio, nato lombardo sul
finire del sedicesimo secolo e trasferitosi a Roma per amore dell'arte.
Caso Mattei di Rosi Francesco (ITA) 1972
 118’
 F2786
Nominato nell'immediato dopoguerra a capo dell'Agip, l'ente petrolifero creato dal fascismo, con il
compito di liquidarla, il marchigiano Enrico Mattei decide invece di tenerla in vita. La sua scelta è
dovuta al ritrovamento di una relazione che afferma che la Val Padana nasconde importanti risorse
energetiche. Riprese le trivellazioni, l'Agip trova soprattutto metano. Questo gas consentirà di fornire all'industria energia a basso prezzo. Per Mattei è il punto di partenza per la creazione di un centro
di potere, al servizio dello Stato e degli italiani, che gli darà il modo di impostare su nuove basi i
rapporti con i Paesi produttori di petrolio.
Maria di Scozia di Ford John (USA) 1936
 123’
 F1928
Il regno di Maria Stuarda regina di Scozia, la rivalità con Elisabetta d'Inghilterra, la relazione con
Bethwell, il martirio finale.
Maria Goretti di Base Giulio (ITA) 2009
 97’
 F8891
Il film si apre con un flashforward: siamo nelle Paludi Pontine, è il giorno 5 luglio 1902. Le forze
dell'ordine irrompono in una zona dove la folla è agitatissima, e arrestano Alessandro Serenelli, un
ragazzo di 18 anni. Molte persone del luogo aggrediscono il giovane, ma i carabinieri lo salvano dal
linciaggio e lo conducono in carcere. Nel frattempo Maria Goretti, una bambina di 12 anni, ferita da
svariate coltellate, viene trasportata d'urgenza in ospedale; le stanno vicino la madre Assunta e un
medico.
L’imperatrice Caterina di Stenberg Josef von (USA) 1975
 100’
 F1975
Episodio della tumultuosa vita della famosa Imperatrice di Russia. Tolta dalla austera corte paterna
per sposare l'erede al trono di Russia, che le era stato descritto come bello e onesto, la giovane Sofia
di Prussia trova invece a Pietrogrado un essere deforme e degenerato. Sposa infelice, cerca distrazione tra gli svaghi della corrotta corte russa. Alla morte della Imperatrice Elisabetta, i fedeli di Caterina la proclamavano Sovrana di tutte le Russie e depongono l'erede Pietro.
Salvatore Giuliano di Rosi Francesco (ITA) 1961
 118’
 F146
Subito dopo la liberazione della Sicilia, Salvatore Giuliano, già fuorilegge per aver ucciso un carabiniere, costituisce una banda ed entra a far parte dell'esercito separatista, sostenendo conflitti a fuoco con soldati e carabinieri. Quando questo esercito viene sciolto, Giuliano rimane isolato con la
sua banda ed è costretto a riprendere la sua attività di fuorilegge.
Ludwig 1, 2, 3 di Visconti Luchino (ITA) 1973
 264’
 F162
Di Ludwig di Wittelsbach (già portato sullo schermo da Dieterle, Käutner e Syberberg), re di Baviera dal 1864 al 1886 quando fu deposto dal Consiglio di Stato siccome infermo di mente, che aiutò
munificamente Wagner, costruì castelli di favola e morì in circostanze misteriose, Visconti ha cercato di fare un personaggio di tragedia attraverso le stazioni di un mistico, contraddittorio, sonnambolico calvario.
Catalogo Film Biografici - Mediateca Centro Servizi Culturali – U.N.L.A. Oristano
Un’avventura di Salvator Rosa di Blasetti Alessandro (ITA) 1940
 90’
 F163
Come Zorro, il pittore Rosa (1615-73) lotta sotto la maschera di Formica contro il dispotismo del
viceré di Napoli, calma le bizze della duchessa di Torniano e si concede all'amore di una bella e
scontrosa popolana. È uno dei migliori film blasettiani del periodo fascista: elegante, scorrevole,
sanguigno, recitato benissimo. C'è il gusto del racconto per la gioia del raccontare. E un ritmo
degno di Rossini.
Ettore Fieramosca di Blasetti Alessandro (ITA) 1938
 85’
 F164
Liberamente ispirato a un romanzo (1833) di Massimo D'Azeglio, già filmato da E. Pasquali nel
1909 e nel 1915 da U. Paradisi e D. Gaido. E. Fieramosca (1476-1515), militare mercenario al servizio degli spagnoli, combatte contro i francesi nelle lotte per il possesso del Napoletano, amoreggia
con Giovanna, signora di Morreale, e comanda i tredici cavalieri italiani della celebre disfida di
Barletta (1503) che, scesi in campo con le bande nere sulle corazze, sconfiggono i francesi. Film
storico di indiretta propaganda antifrancese: figurativamente suggestivo (soprattutto nella battaglia
finale) e narrativamente debole.
Mussolini ultimo atto di Lizzani Carlo (ITA) 1974
 125’
 F205
Ultimi cinque giorni nella vita di Mussolini (Steiger) dal 24 aprile a Milano dove rifiuta la
mediazione del cardinale Schuster (Fonda) a sabato 28 aprile 1945 quando, al fianco di Claretta
Petacci (Gastoni), è ucciso dal mitra del capitano Valerio (Nero). Tolto qualche momento nella
parte finale, è una cinecronaca storica cauta, inamidata, insipida “come un articolo di Eva Express
nella cornice di un colosso sovietico sulla seconda guerra mondiale” (T. Kezich). Steiger mette la
sordina al suo istrionismo senza risultati apprezzabili; gli altri fanno le belle statuine in un museo
delle cere.
Sacco e Vanzetti di Montaldo Giuliano (ITA) 1970
 120’
 F289
Come il calzolaio Nicola Sacco e il pescivendolo Bartolomeo Vanzetti, immigrati negli USA e
anarchici, furono incriminati per rapina e omicidio, condannati a morte innocenti nel 1921 e
giustiziati il 23 agosto 1927.
Spartaco di Freda Riccardo (ITA, USA) 1953
 103’
 F299
Il milite romano Spartaco, avendo preso le difese della bella schiava Amitis, viene ridotto in schiavitù da Licinio Crasso. Arruolato nei gladiatori di Lentulo, Spartaco subisce un trattamento severo e
tenta più volte la fuga. Quando i gladiatori, scossi dal suo vibrante appello, iniziano la rivolta, Spartaco si mette alla loro testa e s'allontana con loro da Roma. Ferito dai soldati di Rufo, durante un'azione di pattuglia, Spartaco si rifugia presso Sabina, la giovane figlia di Crasso, innamorata di lui.
Spartacus di Kubrick Stanley (USA) 1960
 172’
 F2457
Il gladiatore Spartaco organizza una rivolta con l'intenzione di raggiungere un paese libero. L'esercito degli schiavi che ha creato, comincia a dare serie preoccupazioni al Senato romano che decide
di fermarlo.
Cagliostro di Ratoff Gregory (ITA, USA) 1949
 105’
 F300
Nato a Palermo, Cagliostro, in tenera età viene rapito dagli zingari. Preso dagli sgherri del Visconte
di Montaigne, assiste all'impiccagione della propria madrina, Maria. La sua prodigiosa carriera ha
inizio a Vienna, dove il celebre Messmer scopre le sue doti d'ipnotizzatore. Di queste Cagliostro si
fa un'arma. Va in Francia col proposito di vendicarsi del visconte de Montaigne. Questi s'è messo a
capo di un tenebroso complotto, tendente a gettare discredito sulla Delfina Maria Antonietta.
Catalogo Film Biografici - Mediateca Centro Servizi Culturali – U.N.L.A. Oristano
Michele Strogoff di Gallone Carmine (ITA, FRA) 1957
 117’
 F326
Michele Strogoff (Jurgens), ufficiale dell'esercito zarista, è incaricato di una difficile missione nella
Siberia dilaniata dalla ribellione dei tartari.
Lancillotto e Ginevra di Bresson Robert (FRA) 1974
 85’
 F332
Dopo due anni di ricerche del Santo Graal, costati molti morti, Lancillotto del Lago - il più valoroso
dei Cavalieri della Tavola Rotonda - e i suoi superstiti compagni tornano sconfitti alla Corte di Re
Artù. Convinto che il fallimento dell'impresa sia un castigo divino per la sua relazione con Ginevra,
la moglie del re, Lancillotto tenta di spezzare quel peccaminoso legame, convincendo la giovane sovrana a rinunciare al suo amore.
La regina Cristina di Mamoulian Rouben (USA) 1933
 101’
 F436
Cristina, succeduta a suo padre Gustavo Adolfo sul trono di Svezia, governa il Paese con sapiente
fierezza. Lord Magnus, il tesoriere di corte, è l'amante di Cristina e vorrebbe farsi sposare. Essa è
ben capace di tenere a distanza l'audace pretendente, come anche il Principe Carlo che i sudditi desidererebbero ella scegliesse per marito. Ma un giorno Cristina, vestita, come usava spesso, da
uomo, aiuta un cocchiere a liberare dalla neve una vettura, che è quella di Don Antonio ambasciatore di Spagna.
Braveheart di Gibson Mel (USA) 1995
 170’
 F1861
Sul finire del XIII secolo, sul trono di Scozia siede l'usurpatore Edoardo I Plantageneto, re d'Inghilterra. Lo scozzese William Wallace, la cui famiglia era stata massacrata dagli inglesi, diventato un
uomo colto, ma legato alle tradizioni rurali della terra natia, torna dopo molti anni nel suo villaggio,
dove vorrebbe creare una famiglia con la bella Murron che, per eludere lo "jus primae noctis" imposto dal feudatario inglese, sposa in segreto.
Cleopatra di Mankiewicz Joseph Leo (USA) 1963
 178’
 F528
La celebre storia della regina d'Egitto e dei suoi amanti: primo fra tutti Cesare - da cui avrà anche
un figlio, Cesarione - poi Antonio, che per amore suo romperà il fidanzamento con Ottavia. Dopo la
guerra e la sconfitta di Antonio ad Azio, la regina decide di mettere fine alla propria vita per mezzo
del veleno di un aspide.
Cleopatra di De Mille Cecil Blount (USA) 1934
 101’
 F1014
Ad Alessandria Tolomeo e sua sorella Cleopatra intrigano per il potere. Il dissidio facilita la penetrazione di Roma in Egitto per opera di cesare, ma Cleopatra riesce a sedurre il Dittatore che la investe del potere, non senza per altro averla voluta prima al suo seguito a Roma per completare il
trionfo..
Ben Hur di Wyler William (USA) 1959
 214’
 F6128
Durante l'impero di Tiberio a Gerusalemme, Messala, capo di una legione romana, fa imprigionare
e ridurre in schiavitù il nobile Ben Hur un tempo suo amico. Ben Hur finisce ai remi a bordo di una
galera romana, ma durante una battaglia salva la vita al comandante Quinto Arrio e viene liberato.
King David di Beresford Bruce (USA) 1985
 114’
 F612
Basato essenzialmente sul Primo e Secondo Libro del profeta Samuele, per una carrellata sulla vita
di David, che Samuele stesso ha unto come futuro Re di Israele, malgrado la sua modesta condizione di guardiano di greggi. David va alla corte di Saul, stabilisce buoni rapporti con i due figli Abner
e Gionata (che resterà sempre suo eccellente amico), rallegra l'anziano e violento Re con la sua ce-
Catalogo Film Biografici - Mediateca Centro Servizi Culturali – U.N.L.A. Oristano
tra e, al momento di una sfida da parte dei fieri Filistei, uccide con la fionda il loro gigantesco rappresentante Golia
JFK di Stone Oliver (USA) 1991
 185’
 F1014
Il 22 novembre 1963 John Fitzgerald Kennedy, Presidente degli Stati Uniti d'America, viene assassinato a Dallas nel Texas. L'ambiguo Lee Harvey Oswald, arrestato dalla polizia quale autore di
questo attentato ed ucciso poco dopo da Jack Ruby, un malvivente, viene ritenuto solo e unico colpevole dalla commissione d'inchiesta presieduta dal giudice Earl Warren.
Giulio Cesare di Mankiewicz Joseph Leo (USA) 1953
 120’
 F824
Nel 44 a.C. Giulio Cesare, che ha accentrato nelle sue mani tutti i poteri militari e civili, viene nominato dittatore perpetuo. La sua eccessiva potenza gli ha messo contro molti nemici e l'ostilità di
una parte della nobiltà dà origine ad una congiura.
Malcolm X di Lee Spike (USA) 1992
 83’
 F4030
Nel 1925, in Nebraska negli Stati Uniti, il piccolo nero Malcolm Little, figlio di un pastore protestante, è segnato, fin dal suo primo esistere nella fattoria paterna, dagli antagonismi e dalle violenze
presenti nella cittadina di Omaha, dove il padre viene assassinato dagli appartenenti al Ku Klux
Klan, che ne incendiano la fattoria. Rimangono in miseria i figlioletti, e la vedova sconvolta finisce
in manicomio.
Regina Margot di Chereau Patrice (FRA) 1994
 136’
 F1173
Francia, 1572. Per tentare la pacificazione tra ugonotti e cattolici, Caterina de' Medici impone il matrimonio tra la figlia Margherita di Valois ed Enrico di Navarra, che ne chiede la mano, pur sapendo
che lei ama Guisa.
Enrico IV di Bellocchio Marco (ITA) 1984
 85’
 F2424
Nel corso di una festosa cavalcata in maschera, un giovane subisce una grave caduta provocata dal
Barone Belcredi, suo rivale in amore. Impazzito per il colpo, il giovane assume l'identità di Enrico
IV di Germania, di cui indossa il costume al momento dell'incidente e, rinnegando il presente, si allontana dalla donna che respinge il suo amore e dagli amici che si fanno beffe di lui per rinchiudersi
in un castello con un piccolo gruppo di servitori.
Enrico Quinto di Olivier Laurence (UK) 1944
 85’
 F2090
E' la trasposizione del dramma di Shakespeare. Essendo state respinte dal Delfino le sue richieste,
Enrico V d'Inghilterra scende in Francia con un forte esercito e batte ripetutamente i francesi; ma la
lotta ha decimato e prostrato le truppe inglesi, che sono ormai alla mercè del nemico, ancora forte.
Enrico V di Branagh Kenneth (UK) 1989
 138’
 F1339
Salito sul trono d'Inghilterra nel 1413, dopo una giovinezza trascorsa nei bagordi insieme ad amici
scapestrati, Enrico V, abbandonando le baldorie e i cattivi compagni, si dimostra subito un re saggio, deciso e moralmente rigoroso. Nel 1415, seguendo anche il consiglio della Chiesa, dichiara
guerra al re Carlo VI di Francia, perché vuole rivendicare i propri diritti ereditari su quel regno, diritti che i Francesi non riconoscono a motivo della legge salica.
Ivan il terribile di Ejzenstejn Sergej M. (URSS) 1944
 95’
 F1394
In un' ambientazione suggestiva e ieratica viene narrata per sommi capi la storia del primo grande
Zar della Russia. Dalla sua incoronazione alle beghe intestine che sembrano travolgerlo. Ma lo zar
Catalogo Film Biografici - Mediateca Centro Servizi Culturali – U.N.L.A. Oristano
prende nuovo vigore ed impone con la forza il proprio volere; sconfigge i nemici interni ed esterni
in clamorose vittorie ed inizia l' unità di quella che diverrà la grande Russia.
Alexander di Stone Oliver (USA) 2004
 168’
 F6983
Il giovane Alessandro Magno, divorato dal desiderio di gloria e avventura, parte dalla Macedonia
per conquistare ed estendere il suo dominio fino ai territori oggi noti come Asia centrale, portando il
suo esercito in zone dove fino ad allora mai nessun occidentale era arrivato.
Alexander Nevski di Ejzenstejn Sergej M. (URSS) 1938
 112’
 F1405
È la ricostruzione storica dell'invasione della Russia da parte dei cavalieri teutonici che, dopo la
presa di Pskov, furono travolti dall'esercito russo guidato dal principe Nevskij e spinti nel lago gelato Peipus. È una grande "cine-opera" (così fu definita all'epoca) realizzata da uno dei più grandi registi del mondo. La musica di Prokof'ev non si dissocia mai dalle sequenze del film che vuole essere un inno al patriottismo.
Carlo Magno di Donner Clive (ITA, FRA) 1993
 270’
 F1432
Il giovane Carlo Magno sale sul trono dei Franchi, dopo la morte del padre Pipino il Breve e del fratello Carlomanno. Nonostante i molti e potenti nemici, dai barbari ai musulmani, Carlomagno lentamente riunisce i regni dell'Europa occidentale, costruendo dalle rovine dell'Impero Romano il Sacro
Romano Impero, del quale è incoronato imperatore nella notte di Natale dell'anno 800 da papa Leone III.
Elena di Troia di Wise Robert (USA, ITA) 1955
 115’
 F1433
Con il consenso del padre Priamo, re di Troia, Paride s'imbarca per portare a Sparta proposte di
pace, che consentano a Troia libertà di traffici. La nave fa naufragio e Paride si salva giungendo da
solo alla costa spartana, dove viene soccorso da una donna bellissima, che si fa credere schiava e
suscita in lui una istantanea passione.
Edoardo II di Jarman Derek (UK) 1991
 88’
 F1568
Della dinastia dei Plantageneti, Edoardo II debole, inetto e corrotto, sale al trono d'Inghilterra a 23
anni nel 1307. Sposato ad Isabella, bella e ardita principessa di Francia, figlia di Filippo il Bello, si
contorna di viziosi, fra i quall emerge Piers Gaveston, un guascone omosessuale che il Re, perduta
completamente dignità, nomina Gran Ciambellano, colma di titoli e favori e considera addirittura
come suo compagno sul trono.
Anna Bolena di Lubitsch Ernst (GER) 1920
 131’
 F1577
Dopo essere stata per anni in segreto l'amante del re Enrico VIII, Anna Bolena diventa la sua seconda moglie. Dopo la nascita nel 1533 della primogenita Elisabetta, Anna viene accusata di adulterio,
rinchiusa nella Torre di Londra e condannata a morte.
Camicie Rosse Di Alessandrini/Rosi (ITA) 1952
 100’
 F2103
Divenuta impossibile la difesa di Roma, Garibaldi dichiara di voler continuare la lotta per la libertà
repubblicana e l'unità d'Italia. Seguito da 4000 uomini, inizia la marcia attraverso l'Appennino col
proposito di giungere a Venezia assediata, che ancora resiste.
Maria Walewska di Brown Clarence (USA) 1937
 112’
 F2121
A Varsavia Napoleone Bonaparte incontra la contessa Maria Walewska che gli ha chiesto un'udienza per pregarlo di favorire l'indipendenza polacca. L'imperatore francese è affascinato dalla bellezza
Catalogo Film Biografici - Mediateca Centro Servizi Culturali – U.N.L.A. Oristano
di Maria e inizia a corteggiarla. Lei, dopo un'iniziale ritrosia, abbandona suo marito e la sua patria
per seguire Napoleone.
Cristoforo Colombo di Mac Donald David (USA) 1948
 80’
 F2166
Cristoforo Colombo, forte delle proprie cognizioni geografiche e marinaresche, concepisce il disegno di cercare una nuova via per le Indie, navigando verso occidente. Sicuro di sè, affronta l'ostinata diffidenza di quasi tutti i suoi contemporanei, trovando comprensione nella Regina Isabella di
Castiglia, che gli concede tre caravelle, con qualche ufficiale e un pugno di marinai.
Giovanna d’Arco di Fleming Victor (USA) 1948
 100’
 F2224
Giovanna d'Arco è nata a Domremy, in Lorena, nel 1412. Mentre, giovinetta, prega devotamente
nella chiesa del suo villaggio, sente delle voci celesti, che la spronano a liberare la Francia. Nella
sua semplicità, Giovanna non sa come essa possa adempiere la missione affidatale: ma sente di dover obbedire al comandamento del Signore.
Giovanna d’Arco di Rivette Jaques (FRA) 1994
 226’
 F2994
1429. Vaucouleurs, Champagne. Nonostante l'opposizione del capitano Robert de Baudricourt, la
sedicenne contadina Jeanne d'Arc, dopo un breve soggiorno presso i coniugi Catherine ed Henry Le
Royer (che assistono ad una sua estasi in preghiera) convince il capitano ad affidarle una scorta, comandata da Jean de Metz, per accompagnarla a Chinon dal Delfino.
Giovanna d’Arco di Besson Luc (FRA) 1999
 152’
 F5774
Giovanna d'Arco nasce nel 1412 nel villaggio di Domrémy in Francia, secondogenita di una modesta famiglia di contadini. E' un periodo triste per la Francia: gran parte della nazione è sotto la dominazione inglese a seguito del rovinoso esito della guerra dei Cento Anni.
Giovanna d’Arco al rogo di Rossellini Roberto (ITA) 1954
 70’
 F7801
In cielo, Giovanna d'Arco ha un colloquio con San Domenico: essa gli chiede di rivelarle quanto gli
uomini hanno scritto di lei. Sono passati in rassegna gli episodi salienti della sua vita e della sua
passione. Passano sullo schermo scene campestri, l'entrata a Rouen, episodi relativi alla scelta dei
giudici, la morte sul rogo. Giovanna è accolta fra i Santi.
Giovanna la pazza di Aranda Vicente (ITA) 2001
 114’
 F5209
Il 22 agosto del 1496 parte da Laredo una flotta diretta verso le Fiandre: l'infanta Giovanna, figlia di
Isabella di Castiglia e Ferdinando d'Aragona, deve incontrare il suo promesso sposo Filippo, figlio
dell'Imperatore Massimiliano. L'incontro è folgorante, è attrazione fatale e i due dimenticano i loro
obblighi politici, abbandonandosi ai loro sentimenti. Ma la morte dei fratelli prima e della madre
poi, fanno di Giovanna l'unica erede al trono e tali avvenimenti scateneranno una battaglia politica
fra nobiltà castigliana e fiamminga, e una battaglia fra Giovanna e Filippo.
Giovanni Falcone di Ferrara Giuseppe (ITA) 1993
 125’
 F4371
Il Giudice Giovanni Falcone, nel corso di un decennio - dall'81 al '92 - svolge la sua missione contro lo strapotere della mafia.
Giovanni Falcone, l’uomo che sfidò cosa nostra di Frazzi A. (ITA) 2006  200’
 F8800
Liberamente ispirata al libro "Storia di Giovanni Falcone" di Francesco La Licata, il film tv
racconta la vita del magistrato palermitano dal 1980 fino alla strage di Capaci del 23 maggio 1992.
Mentre a Palermo scoppia la guerra di mafia, il giudice Falcone comincia ad intuire che le diverse
famiglie mafiose agiscono sotto l'autorità di un unico vertice.
Catalogo Film Biografici - Mediateca Centro Servizi Culturali – U.N.L.A. Oristano
Paolo Borsellino di Lavarelli Gianluca Maria (ITA) 2004
 195’
 F6949
Nel 1980 Paolo Borsellino viene incaricato dell'istruttoria e delle indagini iniziate dal capitano dei
carabinieri Basile, ucciso a sangue freddo a Palermo dopo aver consegnato un dossier sulle attività
delle varie cosche mafiose, in particolare di quella dei Corleonesi capeggiata da Totò Riina.
Riccardo III di Olivier Laurence (UK) 1955
 160’
 F2280
Deforme di corpo e feroce d'animo, Riccardo di Gloucester dà la scalata al trono del fratello Edoardo IV con intrighi, omicidi, falsi processi. Diventa re, ma rimane solo. È sconfitto a Bosworth. “Il
mio regno per un cavallo!” Nel ridurre in film la tragedia giovanile (1592-93) di Shakespeare, L.
Olivier sfronda il testo con vigorosa disinvoltura, sbalordisce come attore, persuade meno, ma rischia di più, come regista con una messinscena di taglio espressionista. I Sir del teatro inglese Gielgud, Richardson e Hardwicke gli fanno corona.
Riccardo III di Loncraine Richard (UK) 1995
 105’
 F3101
In Inghilterra, agli inizi del 1930, una sanguinosa guerra civile culmina con l'uccisione del re Enrico. Il suo successore Edoardo (marito della regina Elisabetta e padre di due maschietti ed una bambina) ha due fratelli: Clarence e il duca di Gloucester, il deforme Riccardo, che ha studiato un piano
per eliminare lo stesso Clarence.
Poeti dall’inferno di Holland Agnieszska (USA) 1995
 90’
 F1802
Nel 1871, l'affermato poeta Paul Verlaine invita a Parigi Jean-Arthur Rimbaud, un arrogante adolescente, che da tempo gli invia poesie. Verlaine trova negli scritti di Rimbaud qualcosa di assolutamente unico, geniale. Rimbaud non è un poeta che esprime le sue vibrazioni interiori in modo convenzionale: animato da una esasperata tensione nella ricerca del vero, sfoga questo suo bisogno manifestando senza alcun limite o compromesso la sua filosofia della vita.
Galileo di Cavani Liliana (ITA) 1968
 108’
 F2764
Galileo Galilei si trova a Padova dove insegna fisica all'Università. Qui cominciano a serpeggiare le
idee di Giordano Bruno e i principi di Copernico sul sistema solare. Un giorno gli viene donato un
rudimentale binocolo olandese che egli perfeziona fino al punto di vedere il movimento delle stelle.
Annibale di Bragaglia Carlo Ludovico (ITA) 1959
 97’
 F2829
Dopo aver varcato arditamente le Alpi col suo esercito e i suoi elefanti, Annibale scende in Italia,
dove alcuni capi di tribù sparse chiedono di trattare e si alleano con lui. La fortunata audacia del
cartaginese, che batte regolarmente gli eserciti che tentano di arrestarne la marcia, preoccupa vivamente il Senato romano.
Danton di Wajda Andrzej (FRA) 1982
 136’
 F3206
Nell'autunno del 1793, la Repubblica francese attraversa un periodo di grave crisi. All'esterno le sue
frontiere sono minacciate dalle forze realiste, mentre all'interno essa deve affrontare difficoltà come
la carestia, l'inflazione e la lotta tra le diverse fazioni. Ai primi di novembre Danton, che con Marat
e Robespierre è uno dei grandi protagonisti della Rivoluzione francese, rientra a Parigi da Arcysur
Aube, allarmato dalle notizie che gli giungono dalla capitale.
Socrate di Rossellini Roberto (ITA) 1970
 114’
 F3668
Il film ripercorre la vita e il pensiero di Socrate fino agli ultimi giorni prima della condanna a morte.
Catalogo Film Biografici - Mediateca Centro Servizi Culturali – U.N.L.A. Oristano
Salvo d’Acquisto di Guerrieri Romolo (ITA) 1975
 107’
 F3931
La vicenda del protagonista è ambientata, con fedeltà storica, dopo la caduta di Mussolini (25 luglio) e la proclamazione dell'armistizio (8 settembre), con tutte le dure vicende per la popolazione e
la lotta partigiana contro i tedeschi.
Salvo d’Acquisto di Sironi Alberto (ITA) 2003
 197’
 F8819
Discreta fiction (poteva essere un tantino meglio) sulla vita del grande carabiniere Salvo D'acquisto,
che diede la sua vita in cambio di 22 persone nell'epoca nazifascista dei primi anni '40. La storia ri percorre abbastanza fedelmente la cronologia dell'epoca della vita del carabiniere con gesta eroiche
ma anche con le sue crisi, mettendo in luce poco ma la vera realtà, perché romanza in alcuni tratti
un po' troppo la storia. Comunque sia il buon Fiorello in queste parti ci si cala al meglio. Cast modesto e regia nella norma di Sironi.
Attila di Francisci Pietro (ITA) 1954
 77’
 F2791
Nel 450 a.C., mentre l'Impero Romano è agonizzante, gli Unni sembrano essere una minaccia sempre più reale. Valentiniano invia Ezio a parlamentare con gli Unni, per tentare di fermare l'imminente calata sul suolo italico. Attila, il capo degli Unni, sogna di conquistare l'Impero e va avanti senza
badare ai cattivi presagi avuti in sogno da sua moglie Grune e così, varcate le Alpi, si dirige direttamente verso Roma. Ma sugli Appennini il "flagello di Dio" viene fermato da Papa Leone I.
Attila, l’unno di Lowry Dick (USA) 2001
 170’
 F6081
Durante il dominio dell'Impero Romano, i barbari Unni stanno cercando di aprirsi un varco per conquistare l'Europa. Un guerriero di nome Attila, attenuta la leadership degli Unni, riesce ad unire tutti
i clan in guerra tra loro sotto un'unica bandiera. L'obiettivo di Attila è fare un unico Impero, conquistando la stessa Roma che è a capo dell'incompetente Caesar Valentian.
Cromwell di Hughes Ken (UK, USA) 1970
 134’
 F6186
Nel 1642 re Carlo I Stuart occupa militarmente il parlamento inglese che gli ha rifiutato la concessione di fondi necessari alla guerra contro la Scozia. E' la scintilla che fa scoppiare la guerra civile
che vede schierati di fronte l'esercito fedele al re e quello frettolosamente allestito dai fedeli al parlamento.
Veronica Guerin di Schumacher Joel (USA) 2003
 95’
 F6315
Il 26 giugno 1996 la giornalista dublinese Veronica Guerin fu uccisa in un agguato da un killer, inviato dalle gang di spacciatori che infestavano la capitale irlandese e soggiogavano la sua gioventù.
Luther di Till Eric (USA) 2003
 118’
 F6582
La risposta vera a The passion di Mel Gibson arriva, abbastanza in sordina nonostante la campagna
pubblicitaria per le città, con Luther, la vita di Martin Lutero, film di produzione tedesca che
annovera diversi attori di richiamo come Joseph Fiennes e Bruno Ganz. La vicenda ha inizio
durante una tempesta tremenda, che convince il giovane Luther a consegnarsi a Dio pur di salvarsi.
Leon Battista Alberti di Rossellini Roberto (ITA) 1973
 88’
 F7149
La vita di Leon Battista Alberti dagli studi a Padova, Bologna e Roma fino alla realizzazione delle
sue importanti opere architettoniche e alla scrittura dei suoi celebri trattati.
Leonardo di Castellani Leonardo (ITA) 1971
 320’
 F4263
Dopo anni di preparazione nel 1972 il regista, Renato Castellani, dette il via alle riprese in esterni
nella verde campagna toscana ed a quelle in interni nei teatri di posa dell'Istituto Luce a Roma.
Catalogo Film Biografici - Mediateca Centro Servizi Culturali – U.N.L.A. Oristano
Leonardo da Vinci DVD 1 [in] Parole dipinte di Emmer L. (ITA) 1952
 30’
 F9564
Salvador Allende di Guzman Patrizio (CILE) 2004
 100’
 F7280
Il film ripercorre la storia del Cile a partire dall' 11 settembre del 1973, giorno in cui si verificò il
colpo di stato che portò alla morte del presidente Allende, che più di ogni altro aveva inseguito il
sogno della democrazia. A quel tragico giorno seguirono 17 anni di repressioni che segnarono
indelebilmente il futuro di quel paese.
Messalina di Gallone Carmine (ITA) 1951
 105’
 F7384
Dissoluta e disinibita, Messalina moglie dell'imperatore Claudio, cerca di mettere sul trono un
gladiatore suo amante. Colosso storico girato in economia da un Gallone ancora in gamba, almeno
nelle scene spettacolari. Insopportabile la messicana Felix, impacciato Benassi.
Colori dell`anima. Modigliani di Davis Mick (USA,ITA) 2004
 160’
 F7394
Eravamo rimasti a Montparnasse 19di Jacques Becker e con Gerard Philipe, da allora un "Modi",
inedito in Italia, ed ora questo inenarrabile I colori dell'anima - Modigliani.
300 di Snyder Zack (USA) 2007
 112’
 F8049
Correva l'anno 1995 e sulla prima pagina dell'albo “Sin City: The Big Fat Kill” di Frank Miller
compariva Leonida, il re spartano stretto nella gola delle Termopili a ‘fare muro' contro un'orda di
Persiani in rapporto ‘centomila a uno'.
Abramo Lincoln di Cromwell John (USA) 1940
 110’
 F8203
Come un avvocato di provincia divenne il 16° presidente degli USA (1809-65). Il suo amore
infelice per Ann Rutledge e il suo matrimonio con Mary Todd. Tratto dal dramma Abe Lincoln in
Illinois (1938) di R.E. Sherwood, è un film ispirato, solenne, ma né agiografico né tendenzioso.
Ottimo Massey come protagonista, suggestiva la fotografia di James Wong Howe.
Frost/Nixon - Il duello di Howard Ron (USA,UK) 2008
 117’
 F8778
1974. Il Presidente degli Stati Uniti Richard Nixon si dimette dalla carica in seguito all'inchiesta
sullo spionaggio condotto ai danni del partito democratico in campagna elettorale, il cosiddetto
'Watergate'.
Giovanni Paolo II di Harrison John Kent (ITA,USA) 2005
 200’
 F8798
La vita di Papa Giovanni Paolo II dalla sua infanzia trascorso in Polonia fino all'ascesa al soglio
pontificio. Il film racconta molti particolari della vita del pontefice, dai viaggi intorno al mondo fino
agli ultimi anni segnati dal dolore e dalla malattia.
Popieluszko di Wieczynski Rafal (POL) 2009
 149’
 F9440
La nascita della Repubblica Popolare di Polonia sancisce la fine dei movimenti di indipendenza del
dopoguerra e l'instaurazione di un governo comunista. In una famiglia di contadini della Podlachia,
la fede e la preghiera sono le uniche forme di resistenza personale al clima di repressione. In questa
famiglia nasce Jerzy Popieluszko, fin da giovane animato da una forte vocazione religiosa e, durante gli anni del servizio militare, pronto alla dissidenza e alla ribellione pur di professare la libera
espressione della sua fede.
Mongol di Bodrov Sergey (RUS,GER) 2007
 120’
 F9579
Lontano nel tempo, lontano nello spazio. Nelle distese desolate dell'Asia, nei territori della
Mongolia, ha vissuto e lottato uno dei condottieri più spietati e cruenti che siano mai esistiti:
Genghis Khan.
Catalogo Film Biografici - Mediateca Centro Servizi Culturali – U.N.L.A. Oristano
Vincere di Bellocchio Marco (ITA) 2009
 124’
 F9612
Siamo agli inizi del secolo e un giovane socialista rivoluzionario incontra casualmente una donna
passionale come lui, Ida Dalser. Quel giovane si chiama Benito Mussolini. Lei lo seguirà nella sua
azione politica, assecondandone i cambiamenti di rotta e giungendo fino a spogliarsi di tutto per
consentirgli di fondare il proprio giornale, «Il Popolo d'Italia». Gli darà anche un figlio che verrà
chiamato Benito Albino e sarà riconosciuto dal padre. Ida però dovrà scoprire che il suo matrimonio, avvenuto in chiesa, ha molto meno valore di quello che Mussolini ha contratto civilmente con
Rachele Guidi da cui ha avuto la figlia Edda. L'ascesa dell'uomo politico è inarrestabile così come
la sua decisione di escludere dalla propria vita sia Ida che il bambin
Meucci - l`uomo che inventò il telefono di Costa Fabrizio (ITA) 2010
 184’
 F9613
Miniserie in due puntate che racconta la vicenda umana e "professionale" di Antonio Meucci, un
italiano costretto, per ragioni politiche, ad abbandonare la propria terra. Povera e piena di problemi,
la vita di Meucci è segnata da un unico punto fermo: l'amore per la moglie Ester.
Generale Dalla Chiesa di Capitani Giorgio (ITA) 2010
 70’
 F749
Due serate per raccontare la vita e l'opera di Carlo Alberto Dalla Chiesa, generale dei Carabinieri e
uomo-chiave della recente storia d'Italia. Da Palermo a Palermo, dal primo incarico siciliano al ritorno come prefetto anti-mafia, passando per la lotta all'organizzazione delle Brigate Rosse, la regia
del veterano Giorgio Capitani si misura con il ritratto di un personaggio importante e discusso, affiliato alla loggia piduista ma anche reclamato a gran voce da una città stanca di morte e violenza, un
uomo che alla sua missione ha consacrato la vita, in piena coscienza del pericolo che correva.
Generale Della Rovere di Rossellini Roberto (ITA) 1959
 120’
 F24
Nella Milano del '43 Bertone, anziano imbroglione, arrestato dalle SS tedesche, si spaccia per
generale badogliano della Resistenza e s'immedesima tanto nella parte che si fa fucilare.
Catalogo Film Biografici - Mediateca Centro Servizi Culturali – U.N.L.A. Oristano

Documenti analoghi