Camperismo 032 pag. sing. - Camper Club Alto Adige Südtirol

Commenti

Transcript

Camperismo 032 pag. sing. - Camper Club Alto Adige Südtirol
www.camperclub-bz.com
Sede: Lungo Adige 3 - 39100 BOLZANO - PONTE ADIGE
Spedito gratuitamente ai soci ed ai Club affini
Tiratura: 1.080 copie
Adesioni a fine 2006: 723
Adesioni nel 2007: 785
Spedizione in abbonamento postale - 70% - DCI - Bolzano
Per stampare le 953 copie di “Camperismo n. 31”
che abbiamo affidato alle POSTE ITALIANE in data 14
giugno 2007 abbiamo speso € 1.143,6 ed altri 296 ci sono
stati chiesti per spese di spedizione in abbonamento postale, per complessivi € 1.439,6…
Il 10 settembre, a quasi tre mesi dalla spedizione,
un buon terzo dei nostri soci non l’ha ancora ricevuto
e non ha potuto quindi partecipare alle iniziative proposte…
Conti alla mano, POSTE ITALIANE ha ritenuto che
noi potessimo buttare almeno 480 euro: dove sono finiti i
318 giornalini non recapitati?
Noi del Direttivo continuiamo da un po’ di tempo a
fare delle “figuracce per conto terzi” con quei soci che
ci chiedono perché non abbiamo inviato loro il giornalino o
con quelli che arrivano in ritardo ad iscriversi ad una iniziativa dicendo di averne avuto notizia solo da altri.
Non c’è solo un danno economico ma anche
uno, forse ancora più grande, di immagine e di crediAnno ultimo versamento
Tessera numero
Camper Club Alto Adige - Südtirol
- -
OTTOBRE
2007
n. 32
bilità del nostro Club agli occhi degli iscritti che pensano di essere presi in giro quando si sentono dire che le
“POSTE non recapitano la posta”.
In compenso non esiste più la posta ordinaria, perchè adesso c’è solo “posta prioritaria”, però possiamo
usufruire del servizio di banco-posta perché la POSTA fa
di tutto e di più (ma non potrebbe anche consegnare la
posta, compito per il quale era nata?).
Copia di questo numero viene inviata anche al Direttore Provinciale delle Poste e al Direttore del Servizio
di Smistamento per quanto di loro competenza ricordando
una nostra iniziativa di qualche anno fa quando il nostro
Notiziario non veniva consegnato ai Soci abitanti in via
Palermo a Bolzano: allora era bastato parlare di Polizia
Postale per vedere come per incanto arrivare i giornalini a
tutti i soci della via (che in quel tempo erano 12).
A questo punto ci rivolgiamo ai Soci, a coloro che
riceveranno questo numero di CAMPERISMO, per pregarli di darsi da fare col passaparola, di parlare con gli
altri e di chiedere loro se ricevono il Notiziario; invitiamo
tutti coloro che hanno un indirizzo e-mail a comunicarcelo
perché in tal modo sarà possibile avvertirli dell’uscita di
ogni nuovo numero in tempo reale e, soprattutto, passati
15 giorni dalla pubblicazione senza veder recapitato
CAMPERISMO, chiediamo di comunicarcelo per iscritto o via e-mail in maniera tale
da poter fare le dovute rimostranze presso la Direzione delle
Poste e denuncia alla Polizia
Postale.
Ci scusiamo con tutti quei
Prossime
soci che a causa di questi disguidi si sono sentiti esclusi o
iniziative
dimenticati, con tutti coloro che
non hanno potuto prendere paralle pagine
te alla vita ed alle iniziative del
Club per mancanza di informa8e9
zione: non è stata cattiva volontà da parte nostra, non possiamo rispondere del comportamento degli altri…
Iginio
“Camperismo” n. 32
Presidente:
EUGENIO SASSANI
Direttore resp.:
FULVIO FUSAI
Redazione:
IGINIO LARCHER
Traduzioni:
FAES + BURGER
Registrazione Tribunale di Bolzano
n° 29 del 06.12.2001
Recapiti del Club:
Indirizzo: Lungo Adige 3
39100 Bolzano - Ponte A.
Segr. telef. e fax:
0471-200794
E-mail:
[email protected]
Sito internet: www.camperclub-bz.com
Gli articoli firmati rispecchiano le opinioni
dell’autore e vengono pubblicati così come
sono pervenuti.
La pubblicità viene inserita solo se può
avere un’utilità per i soci (come informazione
o come sconto); in ogni caso va presentata
per iscritto, è completamente gratuita, ed
impegna l’inserzionista.
Tessera del Club:
Quota associativa di € 25.00
Si versa (con rilascio immediato della
tessera) presso :
• SEDE di Ponte Adige (il giovedì
sera);
• GIOIELLERIA WALTER di Pernici
(orario di negozio), piazza Walther
8, Bolzano (tel. 0471-975751);
• VOLCAN ARREDAMENTI (orario
d’ufficio), via Maso della Pieve 60,
Bolzano (tel. 0471-252223);
• BERTOGLIO Camper, Bolzano, via
Einstein (tel. 0471-502811);
• SEDE Merano (1° merc. del mese);
• COMEL GIOVANNI, via Monte Tessa 44bis (entrata angolo via Toti garage piano seminterrato), Merano telefono 0473-446542 o 3356388100;
• PIOVANI, Bruciatori Centrogas, via
Leopardi 30, Merano (tel. 0473442666
• GALLONETTO Pietro - BAR VILLA
RESI, via Brennero 22 - Varna
(tel. 0472-834564)
Tramite conto corrente bancario n.
000311000252 (ABI 08081 - CAB
11604) della Cassa Rurale di Bolzano
- via Roma 62 - (Scrivere nome, cognome ed indirizzo nella causale del
versamento: la tessera sarà spedita
via posta... ...!)
Con la presente la nostra ditta TELECROM di Luca Zanoni si propone come centro di assistenza per le ricetrasmittenti montate sui Vs.
Camper con l’assistenza diretta alle apparecchiature e agli accessori inerenti.
La ns. ditta tratta i marchi MIDLAND, INTEK, PRESIDENT, LAFAYETTE e gli accessori SIRTEL, SIRIO, K2.
Per l’acquisto di apparecchiature nuove verrà proposto uno sconto
del 105 sul listino ai soci regolarmente tesserati per l’anno in corso; per
le riparazioni degli apparecchi CB verrà praticato un prezzo forfait di €
28,00 I.V.A. compresa.
Distinti saluti
Luca Zanoni
PREZZO 250,00 €
Ottimo stato.
Come nuova (usata 2 volte soltanto)
Con CAMBIO 5 MARCE
Completamente richiudibile
(sta rinchiusa comodamente
in gavoni camper
o nel bagagliaio di una macchina)
Compreso nel prezzo
borsone per il trasporto (colore blu)
PER ULTERIORI INFORMAZIONI
CHIAMARE: +393397887716 o
INVIARE EMAIL a
[email protected]
SOMMARIO
Pagina
•
•
•
•
•
•
•
•
La sede è di norma aperta il giovedì
sera dopo le 20.30 salvo festivi,
precedenti i festivi, concomitanza di
“ponti” e mesi di luglio e agosto.
•
•
•
•
•
Ogni 1° mercoledì del mese dalle 20 in
poi presso sala I.P.E.S. - Piazza S.
Vigilio 36 (di fronte al bar Patrizia).
Camper Club Alto Adige - Südtirol
Adatta per camper e auto
con poco spazio
•
Aspettando il postino
Auguri in sede
Assassini
Perché frequentare la sede
MEA - Camper
Riapre l’area di sosta di Mantova
Riduzione costo polizza Milano
Chi vuole entrare in cooperativa?
Prossime iniziative
Monzambano: nasce l’Oasi Camper
Camper, bici & prosecco
Interessa i pensionati INPDAP
Per chi si reca in Germania
Dalle Ande all’Alaska
-2-
1
3
4
6
6
7
7
7
8-9
10
11
12
12
13 - 16
“Camperismo” n. 32
Alle ore 20.30 di giovedì 13 dicembre, con
qualche anticipo sulle festività di Natale e Capodanno ci incontreremo in sede per scambiarci gli auguri (… che di questi tempi sono
particolarmente necessari…).
Sono invitati i soci e le loro famiglie; il tutto
consisterà in una bicchierata, una fetta di panettone e, se passerà da quelle parti, anche
una fetta di torta.
Nel diramare questo invito formuliamo già i migliori auguri di buon Natale e felice nuovo Anno a tutti quei soci che, per svariati motivi, non
potranno essere presenti.
Vendo due sedili anatomici, marca FASP per Fiat Ducato, nuovi mai usati
(in quanto ordinati per errore per un mercedes sprinter al quale non sono
compatibili), Sedile di guida anatomico con schienale regolabile a livello lombare con pompa, dotati di braccioli e
rivestiti di tessuto. Se interessa è disponibile, e compreso nel prezzo, il
rivestimento per la dinette del camper
nello stesso tessuto.
Vendo canoa professionale biposto, marca GRABNER, modello EXPLORER (lungh. 5 m.), gonfiabile, 8 camere, inaffondabile, pieghevole, con timone manovrabile dall’interno con i piedi. Dotata di due remi. Come nuova
usata pochissimo, prezzo interessante.
Tel. 0473 442843 – cell. 338 8226068
€ 88.000 - VENDESI GARAGE E AUTOCARAVAN
GARAGE A LAIVES: lungo cm.750, largo cm. 390, alto cm. 330 con luce ed acqua, scarico per WC.
AUTOCARAVAN: ARCA – AMERICA 405
anno 2003, km 35.000, unico proprietario, veicolo sempre rimessato al coperto
ACCESSORI: ANTENNA SATELLITARE AUTOMATICA, VERANDA FIAMMA 4.50, AUTORADIO, DOPPIO SERBATOIO ACQUE, DOPPIO
SCARICO WC, SIA CHIMICO CHE NAUTICO.
TELEFONARE A:
FRANCO BENCIVENGA
335-6785417- BOLZANO
Camper Club Alto Adige - Südtirol
-3-
“Camperismo” n. 32
Che estate maledetta!
di Fabio Martorano
Gli assassini hanno perfino sparato, in Campania,
contro un elicottero che portava
l’acqua dal cielo:
18 fori nel sacco della benna. C’è anche chi si è
Povera Italia! Falcidiata dall’imbecillità e dalla
criminalità di persone (se così vogliamo chiamarle…) senza scrupoli, senza senno, senza
anima. Un’estate di fuoco, questa del 2007, che
ricorderemo nel club anche per la sciagurata
sorte occorsa ad alcuni nostri soci, ai quali inviamo, tramite Camperismo, il segno unanime
della solidarietà. Lunga e interminabile la lista dei roghi
che hanno distrutto le aree
predilette e causato decine di
morti carbonizzati e centinaia
di feriti. Questi ultimi saranno
anche sfuggiti alla morsa del
fuoco ma non all’orrore, alla
paura delle tragedie vissute.
Che vergogna vedere bruciare villaggi, campeggi, agriturismo e ogni sorta di insediamenti civili e industriali. E con
loro i sacrifici di migliaia di
persone. Il tutto per l’ignoranza e la cattiveria di pochi.
Che immagine ignobile veder
distruggere così il nostro “Bel
Paese”! I danni provocati dai
roghi sono stati spaventosi: il
40% in più di incendi rispetto allo scorso anno e
del 320% le aree boschive distrutte. Le cifre
fanno inorridire: 30.000 ettari di verde ogni mese; 619 incendi al giorno in media; 74 ogni ora.
14 le regioni colpite.
In campeggio prima dell’incendio
“divertito” a legare stracci imbevuti di benzina
sulla coda di gatti e cani e a dar loro fuoco, in
modo che le bestiole corressero all’impazzata e
andassero a morire nel bosco dopo aver sparpagliato lapilli in lungo e in largo, creando incendi incontrollabili.
Ma è stata anche l’estate dei pastori: sanno bene, costoro, che 15
giorni dopo che le fiamme hanno
distrutto le piante secolari dei parchi protetti, l’erbetta ricresce esile
e tenera per le loro pecorelle. Che
gliene frega loro se le piante distrutte non torneranno a esistere
prima dei 100, 150 anni?
E che dire di quelle guardie forestali che si sono “date battaglia
fra loro”, in barba alle leggi regionali che vietano l’assunzione degli
stagionali nei terreni percorsi dal
fuoco? Molti, pur di non vedersi
scavalcati da qualche
Dopo l’incendio..: sono riconoscibili i 2 camper che
“raccomandato” dell’Ufficio di Colsi vedevano in primo piano nell’altra foto
Camper Club Alto Adige - Südtirol
-4-
“Camperismo” n. 32
Vorrei riportare, per questo, una riflessione finale di Giovanni Sartori, sulla quale è d’obbligo
tutti riflettere:
“La Terra è ammalata, il clima è impazzito, le
risorse si assottigliano. Tutto per causa nostra.
Solo nostra. Pian piano (forse troppo piano) se
ne stanno accorgendo un po’ tutti. Ma la gente
non vuole saperne; preferisce sperare. E così
la gente tende a «rimuovere» le cattive notizie.
Chi ne parla è un catastrofico, un apocalittico.
Un uccello di malaugurio. Ma se una cattiva notizia è vera, allora è vera. Ed è purtroppo vero la scienza è unanime nel certificarlo - che siamo al cospetto di una catastrofe ecologica che
renderà sempre più invivibile la vita dell’uomo.
Ci siamo fregiati del titolo di homo sapiens sapiens. Ma un’umanità che non sa salvare se
stessa da se stessa, merita semmai il titolo di
homo stupidus stupidus”.
locamento, si sono vendicati dando fuoco ai terreni curati dal concorrente, così da fargli perdere
l’opportunità di un nuovo ingaggio! E non tralasciamo le bande dei clan malavitosi, collegati alla
speculazione edilizia e ai tentativi di cementificazione; infine come scordare i mitomani, i dementi, gli psicolabili….
Giorno dopo giorno, abbiamo visto roghi ovunque, a causa di costoro: dal Gargano alla Maiella, dal Parco del Pollino a quello di Voltaggio in
Liguria; dai boschi in Friuli a quelli delle Marche,
dal Lazio alla Campania, alla Calabria, alla Sicilia, alla Sardegna.
Nell’Italia del Sole, del Turismo, del Plenari e della Tutela per l’Ambiente, ci troviamo di fronte a
nuovo genere di terrorismo: quello dell’autodistruzione di noi stessi. E qui le razze, i popoli, le
culture e le religioni non c’entrano. C’entriamo
solo noi.
Capire cosa può provare un camperista di fronte allo scempio del proprio veicolo, un sogno a lungo inseguito ed infine raggiunto a prezzo di rinunce e sacrifici non è facile; siamo purtroppo abituati
dai telegiornali a considerare le “disgrazie” solo come qualcosa che capita “agli
altri” e spesso restiamo indifferenti di fronte a tante
cose che meriterebbero una ben diversa presa di
coscienza..
Fatti come questo vengono spesso liquidati con un
“Ci penserà l’Assicurazione!” Ma siamo veramente
tutti assicurati contro cose del genere? E se si, se il
mio vecchio veicolo (che però a me faceva lo stesso
servizio di un altro di zecca) dovesse andare in fumo quanto mi darebbe l’Assicurazione?
Il guaio è che, passato il primo momento di disapprovazione, agli autori degli incendi (ma anche di cose peggiori) nessuno pensa più..
: sembra che la preoccupazione più grande sia quella di far uscire subito di galera coloro che fanno finta di pentirsi
dimenticando troppo presto le vittime. Cos’è la Civiltà e cosa la Giustizia?
Iginio
Vendo ALFA 147 TWIN SPARK
anno 2006 - Km. 7.500
1600 cc benzina - 120 CV
Come nuova - Full optional
+ 4 cerchi 16° in lega ancora imballati
€ 12.000 trattabili
Telefonare a Giorgio, 335-7242915
GARAGE
Affittasi
per camper in Pineta di
Laives di fronte alla pizzeria La Torre,
altezza m. 3,08 - lunghezza m. 8,00
larghezza portone m. 3,00 larghezza interna m. 4,30.
Piano strada, omologato per parcheggio camper
con scarico acque nere e carico
acqua con ampia finestra.
Indirizzo di posta elettronica: [email protected]
Cellulare: 3472203637
Camper Club Alto Adige - Südtirol
Iveco 80/17 Turbo 4x4
Vendo
Anno1993 - allestimento camper 2004
Km 68.000 - video per retromarcia
patente ”C”
radio con cassette e telefono integrato con vivavoce - Gps omologato 4 persone - riscaldamento (Webasto) - fornello
due fiamme - Frigorifero(Waeco) - boiler(Truma) - wc chimico doccia - passaggio interno in cabina - botola uscita tetto
cabina guida insonorizzata - radio con cd - portabici (4)
veranda 4x4m - panello solare - batteria gel - doccia esterna
attacchi rapidi esterni gas - acqua
impianto hifi
aria compressa
gancio traino
€ 57.000,00
Tel 335 202358
-5-
“Camperismo” n. 32
Non sempre si possono organizzare iniziative che coinvolgono decine di camper: per
farlo occorrono incontri, verifiche, telefonate,
tempi a volte lunghi, bisogna avvertire mediante
il giornalino ed attendere la risposta, occorrono
prenotazioni ed anticipi, ci si espone al rischio
che non ci siano adesioni o che rispondano in
troppi…
Le iniziative di questo genere vanno sicuramente bene in certi casi ed in certi precisi
momenti ma non esauriscono l’attività per la
quale il Club è nato e, infatti, sotto sotto, ciò
che anima il tutto sono i piccoli gruppi.
Molte delle più belle esperienze fatte col
camper sono sì nate al
Club ma hanno coinvolto solo piccoli gruppi di soci ogni volta.
Basta pensarci un momento e risulta chiaro
che ogni volta che si
decide di viaggiare in-
sieme occorre formare dei piccoli gruppi perché
altrimenti i problemi diventerebbero troppi.
Ecco allora che il Club diventa importante
come punto di incontro, come luogo dove si
sentono le idee e si valutano le proposte: se un
gruppetto si ritrova intorno ad un progetto lo decide e lo realizza ma senza bisogno di rendere
conto a nessuno ed avendo dal Club tutto l’appoggio possibile in fatto di indicazioni, consigli e
notizie che possono venire dai vari soci.
Per questo invitiamo tutti i soci ad essere
più presenti: sarà un arricchimento per tutti, sia
per coloro che da sempre frequentano la sede
sia per coloro che vi
sono passati di rado;
non sempre ci sarà da
decidere sui destini
dell’universo ma lo
scambio di idee e di
esperienze non potrà
che essere utile.
Abbiamo ricevuto l’offerta di un 10% di sconto sui prezzi di listino riservata a
tutti i soci del Camper Club Alto Adige - Südtirol e la pubblichiamo
per informazione a tutti gli interessati…:
RIPARAZIONI
SU TUTTE LE MARCHE
• Fornitura e montaggio accessori
• Riscaldatori WEBASTO motore e cellula
• Trattamento sterilizzante interno camper
• Impianti radio / cb / tv, antenne satellitari
• Antifurto ,allarmi gas- monossido-etere
• Controllo infiltrazione e sigillature
• Creazione gavoni sottoscocca
• Impianti automatici doppia batteria
• Generatori
• Stabilizzatori idraulici Tinyfoot.
Assistenza autorizzata TRUMA e THETFORD
Rivenditore
rivestimento poliuretanico
protettivo e antiscivolo per tutte le applicazioni .
Camper Club Alto Adige - Südtirol
-6-
MEACAMPER. Griso Maurizio
Spini di Gardolo, 123/33 Gardolo ( TN )
tel 0461 990150
e-mail: meacamper @ tin.it
“Camperismo” n. 32
Dopo sei lunghissimi anni di “martellamento”,
siamo riusciti ad ottenere l’apertura dell’ex
campeggio di Mantova come SOSTA CAMPER
GRATUITA.
Questo sino al 15 novembre perché poi inizieranno i lavori per la sistemazione dell’area, carico/scarico, servizi, ecc. e non sarà più di sicuro gratuita ma il compenso giornaliero sarà modesto.
Il punto sosta, ben segnalato di trova in zona
“Sparafucile”, all’ingresso della città per chi arriva dall’autostrada transitando per San Giorgio
Mantovano, comunque come riferimento si trova in riva al lago davanti al Castello di San
Giorgio (palazzo ducale).
E’ a 800 metri dal centro storico più importante,
percorribile a piedi su una pedonale illuminata
con una visione, appena fuori dal parcheggio,
da mozzafiato.
Il Camper Solidale Mantova si è impegnato con
l’Amministrazione Comunale di Mantova per
tener aperto e monitorato il flusso dei camper
parcheggiati.
Come dire: Vi sollecitiamo a partecipare,
anche con raduni. Saremo ben lieti di darvi i
migliori suggerimenti ed aiuti.
Ricordiamo poi che a Grazie di Curtatone, famosa per i Madonnari “pittori sull’asfalto” e per il
suo Santuario, è attiva l’ area sosta completa di
servizi igienici, docce, carico-scarico, luce acqua per ogni piazzola, ecc. Credo e non solo a
mio dire, sia una tra le più belle del nostro paese!
Da questa località è possibile la navigazione sul
Lago Superiore per scoprire la flora e la fauna
dei lacustri laghi mantovani.
Sempre disponibili per maggiori informazioni.
Vi ricordiamo che è attivo il sito del Camper Solidale Mantova
www. camperclubmantova.com
e-mail: tgazza @alice.it
cellulare: 333/3270346
Con la consegna delle chiavi (avvenuta sabato
22/9) dei nuovi garage per camper costruiti dalla
Cooperativa CAMPERCOOP, si sta avvicinando
il momento nel quale dovrà essere presa una
decisione sul futuro della stessa:
Se vi saranno altre persone che vorranno prendere il posto di coloro che con la cooperativa sono giunti al traguardo della fine lavori, sarà possibile mantenerla in piedi per cercare di realizzare
altre costruzioni similari (col risparmio delle spese notarili per costituire una nuova cooperativa)
altrimenti, trascorso il tempo tecnico necessario
per gli ultimi adempimenti, si passerà allo scioglimento della stessa (cosa anche questa che comporta delle spese..).
Se qualcuno fosse interessato è pregato di farsi
avanti con una certa urgenza chiamando Giorgio
Fedel al numero 3487269508
Apprendiamo che il costo della
polizza camper
alla MILANO ASSICURAZIONI
per i soci del
Camper Club
Alto Adige - Südtirol
è sceso ancora:
i nuovi prezzi saranno applicati
in occasione
del primo
rinnovo annuale
Camper Club Alto Adige - Südtirol
-7-
“Camperismo” n. 32
13 e 1
4
ROSE ottobre pr
es
NGAR
TEN d so il camp
eg
i P o zz
a di F gio
Cena del 13 ottobre
assa
Menù
- Antipasto misto
- Spezzatino con polenta e “formai” puzzone
re
- Vino e acqua
tob
t
o
- Dolce o gelato
14 ATA i i
t
- Caffè e grappa
ica
n
e
GN b a tuti
m
A
Do AST l Clu ant
C ta da rtecip otati.
€ 16,00 a persona
r
a
n
offe soci p é pre
h
c
r
Sono inoltre p
pu
re
viste:
* Lotteria tra i
soci
* Caccia al te
soro per i
Prenotazioni:
bambini
Con cena: Ci sono 120 posti al raggiungimento dei quali le iscrizioni si chiudono inderogabilmente!
I posti saranno riservati a quanti avranno versato l’anticipo di € 10 (a persona) in sede (per Merano
presso Piovani) entro il giorno 11 ottobre (questo vale anche per chi avesse già prenotato da tempo
senza aver versato l’anticipo).
Solo castagnata: Chi intendesse partecipare alla sola castagnata (gratuita) deve chiamare la segreteria telefonica del Club (0471-200794), lasciando detto il proprio numero di tessera (in fondo non ci interessa il nome!) ed il numero di persone, specificando “solo castagnata”.
18 ottobre
in sede
ore 20.30
Il
socio
Splendore Alberto dell’officina FRANCO
(via S. Maurizio 80 - Bolzano - Tel. 0471910959) parlerà dei più diffusi problemi
che si riscontrano sui veicoli “Ducato”
come il mancato avviamento dovuto a
cause elettroniche od altri, a volte facilmente risolvibili, altre più complessi.
13 dicembre
in sede
ore 20.30
Appuntamento per una
bicchierata e, con l’occasione, per scambiarci gli
auguri per le festività natalizie...
Un tecnico specializzato in antenne e ponti radio è disponibile
a parlarci dei problemi connessi
con l’uso del CB sui nostri mezzi,
apparecchiatura che oggi è diventata forse meno importante di
un tempo grazie all’avvento dei
telefoni cellulari ma basta pensare
all’uso che ne può essere fatto
dagli equipaggi di 2 o 3 camper che viaggiano insieme i
quali, a costo zero, possono tenersi in contatto continuo dall’inizio alla fine di una gita, per comprendere la grande utilità
di questo mezzo anche nell’era del telefonino...
e
22 novembr
in sede
ore 20.30
Camper Club Alto Adige - Südtirol
-8-
“Camperismo” n. 32
15 novembre
ore 20.30
24 gennaio
ore 20.30
a cura di
Christine Burkia e Aldo Pellati
* SOTTO IL PELO DELL’ACQUA
KENIA - UGANDA - TANZANIA
MOZAMBICO - SUDAFRICA
BOTSWANA - ZIMBABWE
(30’ )
(Mar Rosso e Golfo del Messico)
* ISOLE GALAPAGOS
(20’)
VER
SO M
Anche per il 2008, verso metà febbraio, avrà luo- FEB
B
RAIO ETA’
go, come già accade da qualche anno, la consue2008
ta “settimana bianca”: stiamo predisponendo e verificando i dettagli che saranno presentati sul prossimo numero
di “Camperismo”, è comunque il caso di “prendere nota”
L’appuntamento
è
presso l’area di sosta
LE GRAVE a Falzè di
Piave (vicino a Sernaglia della Battaglia ad
una decina di Km da
Vidor).
Serve prenotare perché il numero di posti
disponibili non è illimitato ed una volta raggiunto il numero non si
può far altro che rifiutare l’iscrizione… anche
se questo dispiace.
Altro punto importante:
non è possibile prenotare per telefono in
quanto occorre versare l’anticipo richiesto (vedere apposito
articolo a pag. 11)
Camper Club Alto Adige - Südtirol
Dal 25/04 al 11/05/2008:
Tour dell’Andalusia: Barcellona, Valencia,
Cordoba, Siviglia, Malaga e Granada.
8 e 9 marzo
2008
Dal 8/07 al 31/07/2008:
La Via dei Fiordi: Lillehammer, Kristiansund,
Alesund, Bergen e Stavanger.
15 giorni Luglio e Agosto 2008:
L’Oro della Russia: Mosca - Anello d’Oro - Novgorod - S. Pietroburgo.
Dal 26/09 al 12/10/2008:
Il Camino de Santiago:
Tra Fede e conoscenza: da Roncisvalle a Santiago de Compostela.
Per informazioni più dettagliate
contattare con largo anticipo:
CARION Vitto - Bolzano
Tel. e fax. 0471-265055
Cellulare: 335-7547553
E-mail: [email protected]
-9-
“Camperismo” n. 32
di Fabio Martorano
Progetto strepitoso realizzato dall’Associazione Camperisti di Monzambano
con l’ausilio del Comune e della cittadinanza locale: 70 posti camper in 20.000
mq. di verde assoluto. Luogo meraviglioso.
Signori, giù il cappello! Questo è un progetto che merita il
plauso del popolo camperista e del nostro club in particolare. Grazie alla qualità, passione e competenza dell’Associazione Camperisti che
gestisce la nota area di
Monzambano1, alla intraprendenza del loro sindaco e della sua giunta, al
clima di accoglienza che
contraddistingue
questa
comunità, è stata realizzata un’immensa oasi verde che andrà ad ampliare
l’area camper preesistente. Un progetto ambizioso
e importante che darà impulso e sviluppo ulteriore
alla comunità del luogo e
a tutte quelle dei paesi
limitrofi. Monzambano si
porrà con questo progetto,
in ambito nazionale, su un
piano di assoluta eccellenza nel settore.
Le piazzole dell’oasi sono molto più ampie delle precedenti (arrivano a 63 mq.) e sono dislocate a distanza fra loro.
“Vogliamo consentire” - ha dichiarato il Presidente Luigi
Bravi - “quella privacy che ben si concilia con l’immersione
nel verde della natura. Il camperista dovrà sentirsi parte
integrante dello spettacolo che lo avvolge”. Sono previsti
infatti solo 70 posti camper in un’area di oltre 20.000 mq.
Qualcuno potrebbe obiettare che uno spazio simile potrebbe ospitare il doppio o il triplo dei mezzi. Ciò però rovinerebbe quella atmosfera e quel colpo d’occhio qualitativo
che l’oasi invece si pone di far risaltare e assurgere a divenire un vero fiore all’occhiello per il proprio Comune.
E a conferma della positività di ciò che asserisco, ecco
spuntare come funghi gli equipaggi germanici, olandesi e
francesi. Hanno scoperto l’area di sosta e non finiscono di
elogiarla. La trovano stupenda, bene organizzata, sobria,
pulita. Efficiente. E hanno ragione: dopo 4 anni dalla sua
inaugurazione, ho notato che essa viene tenuta in perfetto
stato come fosse il primo giorno. Anzi continua a essere
migliorata. Sono stati introdotti infatti nuovi servizi che la
rendono più confortevole e funzionale (prima 2 barbecue,
poi 2 stupendi lavabi, una
doccia calda, una zona di
ritrovo e di lettura). “E i progetti pare non finiscano qui”
- secondo Antonio Cupolillo
– “si ha in mente anche di
creare un impianto Wireless – Lan (Internet senza
fili)”. Sarebbe un’idea geniale: parlando infatti con gli
stranieri mi sono reso conto
di quanto ciò favorirebbe i
contatti, il lavoro a distanza,
l’aggiornamento delle notizie quotidiane con il loro
Paese. Sarebbe garantita
una loro più adeguata permanenza. E non solo per
loro, anche per i camperisti
nazionali.
Non resta che complimentarci con i nostri colleghi di Monzambano, con i quali il nostro club è orgogliosamente gemellato. Il loro modello di turismo itinerante è d’avanguardia. Siete invidiabili. Bravi. Anzi bravissimi!
Infine ecco i prezzi:
Area superiore (con allacciamento alla rete elettrica):
10 €
- (per i soci del Camper Club Alto Adige: 8 €)
Parcheggio nell’oasi verde: 7 € (l’area è illuminata ma
priva di allacciamento alla corrente)
- (per i soci del Camper Club Alto Adige convenzione:
5 € ).
1
) I nostri precedenti servizi sull’area di Monzambano:
vedi Camperismo n° 10/2003; n° 16/2004; n° 23/2005);
VENDESI MOTORHOME HYMERMOBIL B654
Immatricolato nel 2004 con 30.000 km. Meccanica Fiat 2.8 Jtd 130
CV, perfetto, pari al nuovo, con condizionatore in cabina, interni in alcantara trattata antimacchia, tendalino, pannello solare, antenna TV omnidirezionale amplificata, paraurti aggiuntivo con sensori di retromarcia,
portabici, radio, impianto duomatic per cambio automatico bombola del
gas, frigo con congelatore separato a selezione automatica della fonte
di energia. Costo a nuovo attuale 77.000 Euro. Richiesti 57.000 Euro.
Telefonare al 3357222810 per visionare il mezzo a Merano.
Camper Club Alto Adige - Südtirol
- 10 -
“Camperismo” n. 32
Una uscita nuova, particolare e adatta a tutti i
nostri Soci, piccoli e grandi, astemi e non…
Probabilmente tutti avranno avuto modo di degustare un bicchiere di prosecco, vino famoso e
conosciuto a livello internazionale.
In occasione di un mio viaggio ho avuto modo
di conoscere una area di sosta particolarmente
accogliente, gestita da Luigi, che merita un
plauso per questa sua iniziativa, intesa a valorizzare la zona in cui abita, ricca di storia, natura ed eventi
durante tutto l’arco dell’anno.
Come lavoro fa il camionista, ma con pazienza e passione ha realizzato questa area di sosta curata ed accogliente (e ha intenzione di ampliarla … se avrà maggiori visite !!! ); attualmente dispone di 26 piazzole ampie da mt.
8x5 su prato, con luce, carico e scarico acqua, area barbecue, piccolo spazio giochi per bambini, oltre alla possibilità di cucinare churrasco con polenta e fagioli ecc. e
altre specialità su prenotazione.
Nell’ottica di dare al turista itinerante proposte varie per
visitare la zona, Luigi propone ai suoi “amici camperisti”
delle semplici passeggiate a piedi
lungo percorsi naturalistici della
zona tra cui "Fontane Bianche" e
"Volpere" o nella bonifica Benedettina dei Palù – Valbone dove si
possono incontrare e osservare
varie specie di uccelli o volpi o altri
animali selvatici, oppure la visita ad
un giardino Botanico della zona,
(gestito da un eclettico artista…..)
che sono raggiungibili in bicicletta su pista ciclabile a distanza di circa 3-4 km. o per chi desidera utilizzare la bicicletta autonomamente, Vi darà informazioni sui svariati
percorsi da pochi Km. per i più pigri
ad appositi itinerari per i biker più allenati con giri
tra le colline in cui vengono coltivate le preziose uve .
Ciò che vorrei proporre ai nostri
Soci in questa occasione è la visita
al Col San Martino, durante la mostra dei vini che si svolge nelle tre
fine settimana antecedenti la Pasqua .
La data migliore è il week-end del 8-9 marzo in quanto
siamo lontani dalla ressa dei visitatori che visiteranno la
mostra vicino a Pasqua e ci permetterà di godere appieno
delle bellezze della zona.
In questa occasione, (dietro prenotazione tassativa entro il 17 febbraio viste le molte richieste per spazio camper, tavoli ecc…!!) avremo la possibilità di visitare la mostra al sabato in serata con trasferimento in bus navetta
fino a Col San Martino, (o in bici per gli “irriducibili” ) per
arrivare a questo casolare riadattato per la manifestazione, dove tra le decine e decine di produttori DOC di Prosecco, ci saranno stand gastronomici con gustose specialità tipiche della zona (quali ad esempio la salsiccia con il
radicchio, la soppressa al vino ecc. ) e la possibilità di
degustazione di tantissime tipologie di vini tipici quali il
Prosecco Conegliano-Valdobbiadene, il Prosecco di Valdobbiadene superiore di Cartizze, il Refrontolo Passito
Camper Club Alto Adige - Südtirol
doc, il Torchiato di Fregona, il Verdiso e il Colli
di Conegliano ecc.
Se il vino sarà di nostro gradimento potremo
fare “il pieno” (nel senso di portarci a casa
qualche bottiglia …non di fare il “pieno” sul posto, mi raccomando !!! )
La domenica mattina, avverrà lo scambio di
targhe ricordo tra il nostro Camper Club e la
Pubblica Amministrazione, con l’intervento dell’Assessore al Turismo e i vertici della Pro loco per valorizzare la nostra presenza nella zona e per lo sviluppo del
turismo itinerante nel Trevigiano.
Successivamente a pranzo, su prenotazione, (necessita di
24 ore di preparazione !) Churrasco, polenta, fagioli, verdure, caffé, vino prosecco, ecc. nell’area di sosta, preparato da Luigi & co.
Un passeggiata pomeridiana nei dintorni servirà a rimetterci in sesto per il rientro in serata, che con circa un’ora e
mezza di strada concluderà la nostra uscita.
Per i “pigri irriducibili”…… rimane
una tranquilla sosta nell’area, la
visita al paese attiguo, o la visita al
Piave con i suoi sentieri tranquilli e
perchè no, la consapevolezza di
aver dato (meritatissima) soddisfazione ad un giovane che cerca di
sviluppare nel proprio tempo libero,
con sacrificio, la propria zona, ricca
di bellezze nascoste ma non promosse come meriterebbero dalle istituzioni .
Questo il programma di massima che, ritengo, possa essere interessante per tutti in quanto la zona offre molto.
Evidenzio l’importanza di una nostra massiccia presenza;
avere l’appoggio da parte di amministrazioni locali per noi
camperisti è sempre prezioso e confido che riusciremo a
mettere “in piedi” una bella combriccola, sia per il divertimento,
che per dare importanza a questa
manifestazione agli occhi della
pubblica Amministrazione e dare
così risalto mediante comunicazione ai mass media sulla necessità e
importanza di realizzare luoghi
come questo in giro nei mille e mille bei posti della nostra Italia.
Per prenotazioni: in sede tassativamente entro il 17 febbraio e fino ad esaurimento posti
(26 piazzole) versando la quota di euro 8,00 a
equipaggio per la sosta in Area attrezzata
(con corrente +2,00 euro) + eventuali euro 15,00 cad. persona per il Churrasco (max 50
persone). Il costo del bus navetta verrà richiesto alla partenza, ma necessita di conferma vincolante alla prenotazione.
Per ogni maggiore informazione rimango volentieri a disposizione al nr. 3473415191 oppure, via mail, a
[email protected]
Confidando di vederVi numerosi, Vi saluto cordialmente.
Moreno Covallero
- 11 -
“Camperismo” n. 32
Comunicazione di Franco Frizzera
Vi giro alcune informazioni basilari in merito alla questione della trattenuta dello 0,15% sulla pensione lorda operata dall’INPDAP e che ha suscitato molte perplessità
perché se ne è parlato poco (o non se ne è parlato per
niente):
1. Fonte del provvedimento: si tratta di un Decreto Ministeriale (7 marzo 2007 n. 45) varato in attuazione del
dispositivo previsto dalla Finanziaria 2005 per equiparare i pensionati ai lavoratori della pubblica amministrazione sotto il profilo dell’accesso a prestiti o mutui.
2. Problematica: tutti i pensionati che entro 6 mesi dall’entrata in vigore del suddetto Decreto non manifesteranno la volontà contraria, saranno iscritti d’ufficio
nel registro degli aventi diritto all’accesso ai prestiti
ecc. In questo caso scatta automaticamente la trattenuta dello 0,15% della pensione lorda per tredici volte
all’anno.
Per evitare di subire questa trattenuta bisogna inviare
una dichiarazione all’INPDAP di Bolzano, Via Pacinotti 3 per Raccomandata con RR entro il 30
settembre 07 (data esatta sarebbe il 10 ottobre
dato che il Decreto è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 10 aprile 2007 n.83.
Non so se l’INPDAP a tutt’oggi abbia stipulato delle convenzioni con gli Istituti di Credito per attivare prestiti o
mutui a tassi agevolati (???), per questo se avete in
previsione di chiedere prestiti fate una verifica prima
presso l’istituto per sapere se la cosa funziona o no e
forse è opportuno confrontare le condizioni dell’INPDAP con quelle della propria o altra banca).
3.Per chi vuole i patronati sindacali dovrebbero essere in
grado di dare assistenza.
All’INPDAP
Via Pacinotti 3
39100 BOLZANO
Il/La sottoscritto/a
,
nato/a a
il
,
codice fiscale
, residente a
, in via
n.
,
CAP
,
titolare della pensione n.
, erogata dalla Sede
Provinciale di Bolzano,
dichiara,
ai sensi e per gli effetti di quanto stabilito all’art. 2, comma 1, del D.M. n. 45 del 7/3/2007, pubblicato sulla G.U.
n.83 del 10/04/2007, di NON ADERIRE alla Gestione
Autonoma delle Prestazioni Creditizie e Sociali dell’INPDAP istituita dall’art. 1, comma 242 e seguenti. della L.
662/96.
In fede
Data e firma
Abbiamo ricevuto segnalazione da un socio (CASTLUNGER Giuseppe) relativamente alla pubblicazione che riproduciamo in quanto merita di
essere conosciuta anche in Italia se
non altro come esempio di
come potrebbe essere realizzato un valido “portolano”
con l’elencazione delle aree
di sosta, di parcheggio, di pernottamento e dei punti di scarico e di carico acqua potabile, il
tutto con l’indicazione delle
coordinate satellitari di ogni
impianto e di ogni area.
Il fascicolo, redatto in lingua tedesca e riguardante in particolare la
Germania, riporta centinaia di aree e,
dato il modesto prezzo di € 8,90 (+
spese postali) è sicuramente utilissimo
Aree di sosta e camper service in Germania
a tutti coloro che si recano o si trovano
a passare attraverso la Germania.
Chi fosse interessato a saperne di più può contattare il nostro socio al seguente recapito di posta elettronica: [email protected]
Camper Club Alto Adige - Südtirol
- 12 -
“Camperismo” n. 32
BURKIA Christine - www.quattroxquattro.it - Aldo PELLATI
Di buon mattino stiamo affrontando i
23 km di sterrato che attraversa la foresta che porta a San Juan de Sur. La
vegetazione tropicale avvolge la pista,
il sole filtra appena e i chiari e scuri ci
accompagnano da tempo. Ad un tratto
vediamo, con sgomento, uscire dalla
fitta boscaglia dei militari, incappucciati
con un passamontagna nero. Si vedono solo gli occhi, il naso e la bocca,
indossano una tuta mimetica attillata e
calzano stivaletti da paracadutista.
Quello che più ci impressiona sono le
armi, non sono i soliti fucili antidiluviani, ma armi di precisione con tanto di
cannocchiale. Altri imbracciano delle
mitragliette, già viste in tv nella lotta
contro la mafia. Un piccolo cenno di
saluto e con un gesto della mano ci
fanno proseguire, li vediamo nello
specchietto sparire nella nostra nuvola di polvere rossastra.
Tra di noi formuliamo delle ipotesi che spaziano da una
esercitazione, ad un colpo di stato o a un’evasione di
massa …
Passano
dieci
minuti e ci troviamo davanti a
un blocco stradale organizzato
in grande stile
con tanto di
sbarramenti
chiodati. Alcune
unità sono a
viso
scoperto,
mentre
a ltri
sembrano i soliti
“rambo
incappucciati”. Ci fanno proseguire lentamente, solo ora intuiamo il perché di questo dispiegamento di forze in assetto
di guerra.
Per terra allineati e numerati ci sono centinaia e più pacchi incellofanati. Le unità antidroga nicaraguesi hanno
messo a segno un grosso colpo al narcotraffico internazionale, sequestrando ben 542 pacchi di cocaina pura,
per un totale di 1200 kg. La merce è stata abilmente ca-
muffata nei cassoni con un doppio fondo
di un Pik-up Volkswagen, di un Isuzo e
di un camion frigo. La droga proviene
dalla Colombia ed è destinata al mercato
Nordamericano ed Europeo.
Mi presento con il mio tesserino da
“periodista italiano”, mi accompagnano
dalla responsabile, unica donna armata
non in divisa, controlla le mie credenziali
e mi da il permesso di documentare l’operazione con foto e film, con l’unico
veto di non inquadrare mai i militi. Un
addetto stampa dell’arma ci informa sulla dinamica dell’operazione, sulla quantità e il suo valore commerciale. Ogni pacco vale 5.000 dollari. Sono sedici i corrieri, tutti nicaraguesi con un forte sospetto che dietro di loro ci sia l’organizzazione messicana. Per questa operazione chiamata “Austral” hanno collaborato unità dell’esercito e della polizia antidroga per un
totale di 47 uomini e 8 ufficiali. I sospetti sono nati nella
zona del porto, vedendo circolare macchine con targhe
non usuali. Assistiamo alla procedura delle analisi, che
viene eseguita davanti ai fermati: 14 uomini e una coppia
di giovani. Viene inciso il pacco numero 423, un pizzico
di polvere bianca viene messa in una provetta, alcune
gocce di reagente, agitato e appena il colore è diventato
azzurro,
fanno alzare la giovane coppia,
leggono ad
alta voce la
formula di
rito e li ammanettano
assieme.
Entrambi
con la mano libera si
coprono la
faccia con
la maglietta, la povera ragazza si è bagnata sotto in diretta e tra i presenti si sente un mormorio.
Ringraziamo le autorità dell’opportunità che ci hanno dato e ci allontaniamo con un magone dentro.
Arriviamo alla frontiera del Belize. I doganieri sono appisolati sui banconi, scusandoci, li salutiamo mostrando i
nostri passaporti, nessun cenno di risposta
e con malavoglia li timbrano. Con un inglese trentinizzato chiediamo informazioni per
l’importazione temporanea della nostra
macchina. Con un cenno della mano misto
ad uno stiracchiamento e con sbadiglio incorporato, un doganiere, ci indica l’ufficio a
fianco. Qui l’ambiente è parzialmente oscurato e l’impiegato è dormiente. Fino ad ora
eravamo abituati a persone gentili, disponi-
bili con cui era facile avere un rapporto amichevole, purtroppo il primo impatto con il Belize è stato scioccante.
I suoi abitanti amano rilassarsi e dondolarsi
sull’amaca che è considerato lo sport nazionale. Nonostante il contributo economico dato dall’agricoltura, dalla pesca e dal
turismo buona parte della gente vive in
condizioni di estrema povertà. Però il sabato e la domenica i bar e i karaoke assumono un’aria festaiola, la birra viene consumata a fiumi, la musica caraibica è ascoltata ovunque a tutto volume.
Camper Club Alto Adige - Südtirol
- 13 -
“Camperismo” n. 32
Ci siamo fatti una
cultura su marimba,
calipso, soca e naturalmente reggae.
Qui vive una grossa
comunità mennonita
con le loro rigide convinzioni religiose, si
sposano solo tra di
loro e parlano un dialetto tedesco. Sono agevolati dal governo centrale
sulle tasse ed i maschi non hanno l’obbligo del servizio militare. Tra loro ci sono due scuole di pensiero: progressisti e tradizionalisti ed è facile incontrare mennoniti in calesse a fianco di altri con fuoristrada ultimo modello.
Stiamo gustando la loro cucina, fatta di pochi piatti
semplici ma gustosi come il Kilge und Rauchwurst
Gli arredi del ristorante sono spartani, l’unico abbellimento sono quattro significative foto in bianco e
nero che col tempo hanno virato a un color seppia.
Raffigurano carri trainati da buoi stracolmi di masserizie, risalenti all’epoca della loro migrazione dal
Canada. Le giovani cameriere sono castigate da
ampi abiti che scendono fino alle caviglie, hanno
maniche lunghe con polsini e scolature abbottonate.
La carnagione è lattea e sono prive di trucco. Non
sorridono mai, non ti guardano mai in faccia, non ti
salutano e non dicono grazie nemmeno quando te ne vai
dopo aver pagato il conto. L’atmosfera è un mortorio, uomini da un lato della tavola, donne dall’altro, non si parlano, masticano ed ingoiano senza nessuna espressione,
si sente il
tintinnio
delle posate ed il
rumore
delle pale
del
ventilatore
che
gira sopra
di
noi. Siamo
inMennonita in calesse
fluenzati
da questo silenzio tombale e nel limite del possibile parliamo
sottovoce. Naturalmente gli alcolici sono vietati, ma il gestore, anche lui mennonita, sfoggia una traditrice pancia
da birra, gote e naso da avvinazzato.
A fianco del nostro tavolo una famiglia numerosa, i bambini sembrano “normali”, ma obbligati a stare seduti si
scalciano di nascosto sotto la tavola, ci lanciano occhiate
furtive e curiose. Hanno circa la stessa età di nostro nipote Samuel, avrei voluto vederlo in questa situazione,
quanto tempo ci avrebbe messo nel coinvolgerli ad una
disubbidienza civile e nel trasformare questa tetra sala da
pranzo in una gioiosa sala giochi. Entriamo in un loro supermercato, una tristezza unica, semibuio, un grigiore
opprimente, scaffali mezzi vuoti, espongono solo prodotti
considerati per loro essenziali.
Il reparto della frutta e verdura
assieme alle marmellate fatte
in casa è ben assortito e ne
approfittiamo per fare un po’ di
scorta. Gli avventori che si
aggirano silenziosamente tra i
corridoi sembrano fatti e vestiti
con un unico stampo, gli uomini in tuta da lavoro e pedule,
le donne con abiti lunghi dai
colori smorti stile anni ‘50, cuffietta in testa e calzini scuri.
Incuriositi seguiamo una giovane ragazza intenta a fare la
spesa, occhi azzurri, ampio vestito a falde larghe ed in
testa la solita cuffietta con elastico, da neonato, nasconde
le sue trecce bionde annodate sulla nuca. Ha un vistoso
succhiotto sul collo che si nota anche da lontano, stona in
questo contesto angelico (mi auguro per lei che l’autore
sia un focoso messicano puro sangue, scuro di pelle con
l’alito che sa di aglio e peperoncino).
Con il suo computer portatile, appoggiato sul carrello, registra il prezzo di ogni singola cosa acquistata e sicuram e n t e
tornerà a
Tramonto sul Mar dei Caraibi
casa non
in calesse ma in
fuoristrada.
In futuro i
tradizionalisti
avranno
sempre
più
vita
dura con la nuova generazione ammagliata dalla “febbre
del sabato” sera e dai rombanti e moderni veicoli.
Belize City è una mescolanza tra passato indigeno e coloniale. Un bellissimo murales racconta la storia partendo
dalle catene spezzate degli schiavi fino ai tempi nostri
mentre poco più in là, nel parco, troneggia la statua di
Cristoforo Colombo. A poca distanza dalle sue spiagge
accattivanti troviamo la barriera corallina, per estensione
seconda solo a quella australiana, ma i prezzi sono decisamente americanizzati e quindi per noi proibitivi.
L’influenza inglese ancora
oggi si nota dappertutto, le
case su palafitte sono in stile
caraibico e sicuramente hanno visto tempi migliori, sono
affrescate con vivaci colori ed
il prato inglese è d’obbligo.
Sul dollaro beliziano è raffigurata la Queen Elisabeth e per
nostra fortuna, già da tempo,
si sono adeguati agli altri stati
con la guida a destra.
La nostra casa “rodante” (3 metri quardati)
Camper Club Alto Adige - Südtirol
- 14 -
“Camperismo” n. 32
La popolazione è un miscuglio di discendenti degli schiavi
africani, spagnoli ed indigeni, si parla inglese, spagnolo,
creolo e diverse lingue Maya.
A Hopkins, da Tricia ed Elvis, ci concediamo alcuni giorni
in riva al Mar dei Carabi. Qui vive ancora lo spirito di Bob
Marlyn, la gente di colore è più sorridente e più disponibile al dialogo. L’atmosfera è allegra, stanno festeggiando
l’anniversario della morte del loro mito. Dappertutto fino a
notte tarda echeggia la sua musica, tutti si pavoneggiano
imitandolo nella sua vistosa capigliatura, nel suo modo di
vestirsi e di comportarsi.
Di fronte a noi chilometri di sabbia bianchissima, alle nostre spalle una giungla verdeggiante. Le palme ondeggiano sospinte dalla brezza del mare, l’onnipresente amaca
tesa da una pianta all’altra avvolge il corpo come una carezza, il mare è cristallino ed azzurro come in un depliant
turistico.
Lasciamo il Belize dopo nove giorni e finalmente raggiungiamo il Messico tanto sognato.
Stato: Belize - Valuta: 1 U$ = 2 B$ - Gasolio: 1 gal. 6,48 B$ - Km percorsi: 548 - permanenza: 9 giorni
N°
Paese
Punti GPS
Costi
Note
2 pers + macch
01
Georgeville – est di San Ignazio
Camping “Ceasars Place”
N 17° 12’ 209
W 088° 57’ 196
15 B$
02
Lungo la Hummingbird Hwy
N 16° 59’ 397
W 088° 24’ 091
Cortile fabbrica succo d’arancia
03
Dangriga
N 16° 57’ 950
W 088° 13’ 165
Parcheggio, lavanderia, @
04
Hopkins “Kismet Inn”
N 16° 52’ 439
W 088° 17’ 245
05
Baboon Sanctury
N 17° 33’ 339
W 088° 32’ 089
06
Orange Walk Camping “Victors
Inn”
N 18° 05’ 009
W 088° 32’ 448
10 B$
Al mare, doccia calda
Parcheggio riserva
20 B$
doccia
Stato: Mexico- Valuta:1U$ = 10,50 pesos -Gasolio:1lt. 5,75 pesos -Km percorsi: 2841 - permanenza: 28 giorni
Paese
Punti GPS
Costi
Note
2 pers + macch
01
Xulha Botadero San Pastor El
Paraiso
N 18° 36’ 623
W 088° 26’ 223
80 pesos
Fronte lago
02
Tulum riserva Biosfera
N 20° 06’ 123
W 087° 28’ 395
58 pesos
Prezzo dell’entrata parco
03
Cenote Dos Ojos
N 20° 19’ 486
W 087° 23’ 475
Tessera g.
04
Puerto Morelos
N 20° 50’ 833
W 086° 52’ 542
Fronte mare
05
Cancan zona Hotelera
N 21° 03’ 611
W 086° 46’ 803
Playa Delfines vista mare
06
Coba
N 20° 29’ 473
W 087° 43’ 989
07
Rio Logaritos
N 21° 35’ 746
W 088° 08’ 790
08
Chichen Itza Piste Hotel “ Piramid Inn”
N 20° 41’ 606
W 088° 34’ 955
09
Merida
N 20° 57’ 605
W 089° 34’ 668
Distributore
10
Celestun
N 20° 51’ 825
W 090° 23’ 945
Spiaggia
11
Campeche
N 19° 49’ 450
W 090° 34’ 095
Parcheggio al forte
12
Isla Aguada
N 18° 47’ 313
W 091° 29’ 592
Distributore
13
Villahermosa
N 17° 59’ 303
W 092° 58’ 093
Supermercato Wal-Mart
14
Chapa de Corzo
N 16° 42’ 498
W 093° 00’ 126
Distributore
15
San Cristobal de la Casas
N 16° 44’ 023
W 092° 37’ 334
16
Tuxtla Guttierrez -Cahuarè
N 16° 43’ 421
W 093° 01’ 859
Camper Club Alto Adige - Südtirol
- 15 -
15 pesos
Parcheggio interno sito
Spiaggia
80 pesos
100 pesos
Docce calde, piscina
Rancho San Nicolas, camping,
docce calde
Parcheggio imbarcadero, @, non
fare escursione
“Camperismo” n. 32
Il Mexico è un paese dove, Olmechi, Aztechi e Maya hanno lasciato in eredità lingue,
costumi, usanze, templi e piramidi. Per novanta giorni abbiamo girovagato tra foreste
pluviali, lungo spiagge tropicali, vasti deserti e vulcani incappucciati di neve. Qui coesistono tradizioni e modernità, tessuti prodotti
a mano e ceramiche artigianali convivono
accanto a moderne industrie manifatturiere.
Con una pacca sulla spalla ed un sorriso,
otteniamo da un funzionario disponibile, un
permesso di soggiorno per tre mesi. Per
l’importazione temporanea della macchina
viene trattenuta una cauzione di trecento
dollari, pagabili solo con la carta di credito.
Siamo tesi e nervosi nel vedere sparire la
nostra Visa insieme all’addetta in un’altra
stanza. Dopo alcuni interminabili minuti
ricompare e ci spiega tutta l’operazione. E’
inutile dire che nei giorni a seguire c’è stato
un frenetico giro di telefonate con la banca,
per fortuna si è trattato solo di uno spauracchio ed è con questo patema d’animo che
entriamo in Mexico.
Su tutte le strade del mondo le cunette per ridurre la velocità sono ormai una realtà, non fanno eccezione il Sud ed
il Centro America. Da noi li chiamano poliziotti sdraiati, in
Argentina “lomo di burro”, “lomito” in Chile, “ bump” in
Brasile, “topes” qui in Mexico e c’è ne sono a dismisura.
La maggior parte è segnalata, alcuni sono così alti da
essere considerati dei veri blocchi stradali, altri fungono
da passaggio pedonale e dei cartelli avvisano: “El peatones es primero, multa de 16 salare
minimo” In duecentotrenta chilometri
ne abbiamo contati centotrentotto e
quasi altrettanti “vibradores”.
Ti obbligano a frenate improvvise,
vivono in simbiosi con venditori ambulanti sbucati dal nulla che propongono bibite ghiacciate, frutta tagliata a
pezzi, patatine e quanto altro, mentre
ai lati della strada i chioschi crescono
come funghi, espongono le loro mercanzie e sperano che il rallentamento
del traffico dia buoni frutti. A volte questi “topes” sono
collocati senza motivazione e questo mi fa malignare
che crescano di notte, fatti da tutti coloro che ne traggono
profitto.
Incappare senza preavviso in più “vibradores” in fila, significa rovinare la macchina, il fondo schiena ed è come
Camper Club Alto Adige - Südtirol
uscire da una centrifuga. Si rischia di raccogliere un po’
di tutto: occhiali, protesi, apparecchi acustici, ecc. ecc.
“Cenote”, fino a poco tempo fa non sapevamo nemmeno
della loro esistenza, ora dopo averne visitati alcuni abbiamo deciso che per una decina di giorni andremo solo alla
loro ricerca. Le piogge cadute durante l'Era Glaciale hanno eroso le rocce calcaree della penisola dello Yucatan,
contribuendo a formare un enorme ed incredibile sistema
di cunicoli e caverne sotterranee, fitto
ed articolato.
L'acqua infiltratasi, gocciolando ed
evaporando è stata in grado di creare
uno scenario fantastico dando vita ad
un insieme di stalattiti e stalagmiti di
differenti dimensioni e colori. Con lo
sciogliersi dei ghiacciai, l'acqua ha
invaso queste grotte, allagandole
completamente. Per gli antichi Maya il
“cenote” non era solamente una fonte
d'acqua, ma anche lo scenario di cerimonie religiose; secondo la tradizione l'acqua di questi
pozzi era considerata "vergine e pura" perché non esposta alla luce. Per onorare gli Dei della Pioggia e dell'Acqua, nei pozzi venivano gettate offerte di ogni tipo: statue
di legno, gioielli di giada ed oro, animali ed esseri umani
destinati al sacrificio.
… continua ...
- 16 -
“Camperismo” n. 32

Documenti analoghi

Anno V 27 novembre 2014 N.220

Anno V 27 novembre 2014 N.220 Il servizio assistenza Truma è disponibile anche telefonicamente durante i giorni festivi. Tutte le informazioni riguardanti il numero d’emergenza del servizio assistenza e i rispettivi orari sono ...

Dettagli