21.06.2010 Programmi modificati Release 4.2

Commenti

Transcript

21.06.2010 Programmi modificati Release 4.2
Aggiornamento
Rel. 4.2 del 21.06.2010
ARCHIVI
C.A.P.
Negli archivi di avviamento di Picam è stato aggiornato l’archivio dei C.A.P.
Codici I.V.A.
Inserito campo Note ed aumentata la lunghezza del campo Descrizione Estesa (da 30 a 50
caratteri). Sono stati modificati tutti i programmi ed i report collegati ai Codici I.V.A.
Causali di Contabilità
Nel campo Tipo Importo è stata inserita la possibilità di selezionare la voce Totale I.V.A.
Detraibile.
Clienti Comuni
Inserito campo che consente di indicare chi deve essere l’intestatario della fattura (Sede
Legale, Sede Amministrativa, Destinazione Merce).
Inseriti nuovi campi note:
- note da visualizzare in inserimento documenti (ordini / D.d.T. / fatture): quando si crea
un ordine, un D.d.T. o una fattura (dal menu Vendite o tramite Registrazione Prima
Nota), se per il cliente selezionato è stata inserita la relativa nota, viene
automaticamente visualizzata; la nota può essere richiamata cliccando sul pulsante Note
e può essere modificata se per l’utente è stata abilitata questa funzionalità tramite la
procedura Gestione Utenti / Menu / Permessi;
- note da stampare nei documenti (ordini / D.d.T. / fatture): quando si crea un ordine, un
D.d.T. o una fattura se per il cliente selezionato è stata inserita la relativa nota, vengono
automaticamente creati dei righi descrittivi contenenti la nota.
Per ogni cliente e per ogni relativo contatto è possibile indicare se si vogliono inviare in
automatico tramite e-mail:
- tutti i documenti (ordini, fatture e solleciti / estratti conto),
- solo le Fatture,
- solo gli Ordini,
- solo i Solleciti / Estratti Conto,
- le Fatture e i Solleciti/Estratti Conto,
- niente.
Clienti Comuni
Fornitori Comuni
Inseriti due pulsanti che consentono di ricercare la banca di appoggio per descrizione o per ABI
/ CAB tra tutte le banche caricate nell'archivio ABI / CAB Banche.
Se la banca selezionata non corrisponde a nessun ABI / CAB presente nelle Banche di Appoggio,
viene chiesta la conferma per la creazione automatica di una nuova Banca di Appoggio.
Clienti per Ditta
E’ stato inserito il campo Conto Merce C/to Vendite, che rappresenta il conto di contropartita
che verrà utilizzato in Registrazione Prima Nota nel caso in cui nella Causale Contabile siano
stati inseriti uno o più conti con Tipo Importo = Totale Imponibile (Conto Merce). Se non
viene inserito, verrà proposto quello immesso nei Clienti Comuni.
Sono stati inseriti i campi Addebito Spese Bancarie e Addebito Spese Bolli (inizializzati a SI),
che consentono di escludere le fatture di un determinato cliente dal calcolo delle Spese
Bancarie e/o Spese Bolli, indipendentemente da cosa è stato indicato nel Codice Pagamento.
Questi campi possono essere impostati anche tramite la scelta Clienti Comuni.
Pag. 1
Aggiornamento
Rel. 4.2 del 21.06.2010
Fornitori per Ditta
E’ stato inserito il campo Codice I.V.A. che viene proposto in automatico nelle Registrazioni
di Prima Nota di documenti di acquisto. Se non viene inserito, verrà proposto quello
immesso nei Fornitori Comuni.
E’ stato inserito il campo Conto Merce C/to Acquisti, che rappresenta il conto di contropartita
che verrà utilizzato in Registrazione Prima Nota nel caso in cui nella Causale Contabile siano
stati inseriti uno o più conti con Tipo Importo = Totale Imponibile (Conto Merce). Se non
viene inserito, verrà proposto quello immesso nei Fornitori Comuni.
Anagrafica Articoli
Inserita nuova pagina per la gestione delle Note dell’Articolo.
Inserito campo per escludere l’articolo dal calcolo delle provvigioni nei documenti.
Inserito campo per indicare la quantità dell’articolo che compone un collo; questo dato serve
per calcolare in modo automatico il numero di colli nei documenti.
Inserito pulsante per ottenere l'esplosione della distinta base dell'articolo e tasto funzione
per avere l'esplosione del componente selezionato nella distinta base.
Inserita possibilità di selezionare la Locazione di Magazzino dal relativo archivio (presente
nel menu Magazzino  Gestione Periodica del Magazzino).
Inserito pulsante Visualizza Listini che consente di ottenere i seguenti dati (eventualmente è
possibile selezionare un cliente):
- Listini Articolo
- Ultima Vendita
- Ultima Produzione (se l'utente è abilitato)
- Ultimo Acquisto (se l'utente è abilitato)
- Prezzo Medio di Acquisto (se l'utente è abilitato)
- Prezzo Medio Ponderato (se l'utente è abilitato)
- Listini per Cliente / Articolo
- Ultima Vendita per Cliente / Articolo.
Listino Prezzi di Vendita degli Articoli
Inserita possibilità di selezionare un cliente: in questo caso verranno elaborati gli eventuali
prezzi di listino inseriti nell'archivio Prezzi / Sconti per Cliente / Articolo; in visualizzazione verrà
impostato il campo Listino Cliente.
Stampa Codici a Barre
Inserita possibilità di stampare i codici a barre prelevando i dati dagli ordini clienti.
Inserita possibilità di selezionare un articolo immettendo anche uno dei codici a barre gestiti.
Esplosione Distinte
Inserita possibilità di indicare se in visualizzazione si vogliono avere le colonne con le descrizioni
degli articoli.
Pag. 2
Aggiornamento
Rel. 4.2 del 21.06.2010
CONTABILITÀ
Registrazione Prima Nota
Registrando un incasso / pagamento con abbuono, relativamente ad una fattura ad esigibilità
differita selezionata dalle partite aperte, è possibile registrare automaticamente il giroconto di
tutta l’IVA nel seguente modo:
nella causale contabile occorre inserire la gestione degli abbuoni (movimentare il conto del
cliente / fornitore e degli abbuoni passivi / attivi con Tipo Importo = Arrotondamenti /
Abbuoni Attivi / Passivi);
nel campo totale documento immettere l’importo incassato / pagato;
nel campo importo abbuoni immettere l’importo dell’abbuono.
Registrazione / Variazione Prima Nota
Inserito aggiornamento del fatturato dei clienti / fornitori (nel programma di ricalcolo del
fatturato, è possibile selezionare da quale archivio si vogliono prelevare i dati: Storico
Fatture o Movimenti I.V.A.).
In Parametri della Procedura è stato aggiunto un campo per verificare la correttezza degli
importi dei Movimenti per Centri di Costo: viene verificato che il totale di questi movimenti
sia uguale alla somma degli importi dei movimenti contabili relativi a conti a cui è stato
associato un Centro di Costo; inoltre, per ogni conto viene verificato che i relativi importi nei
Movimenti per Centri di Costi e nei Movimenti Contabili siano uguali.
Inserito controllo della numerazione non coerente (numero maggiore e data inferiore o
viceversa) anche con le fatture registrate dal menu Vendite ed Acquisti.
Inserito collegamento tra i movimenti contabili e le scadenze incassate / pagate (vedere le
note allegate).
Registrazione Prima Nota degli Insoluti da Scadenze
In Impostazioni Procedure è stata inserita la possibilità di indicare se la scadenza insoluta deve
essere automaticamente passata a storico, se l’effetto viene ripresentato.
Stampa / Visualizzazione Schede Contabili
Tramite la procedura di Gestione Utenti / menu / Permessi è possibile assegnare il permesso di
accesso ad ogni utente relativamente a:
1) Visualizzazione Schede Contabili dei Clienti
2) Visualizzazione Schede Contabili dei Fornitori
3) Visualizzazione Altre Schede Contabili (diverse da Clienti e Fornitori).
Stato Patrimoniale / Conto Economico
Inserita possibilità di effettuare un confronto tra 2 periodi con stampa dettagliata dei conti ed
indicazione dello scostamento a valore ed in percentuale.
Stato Patrimoniale / Conto Economico
Stampa Bilancio a Sezioni Contrapposte
Inserito pulsante che esegue la Verifica di Contabilità del periodo selezionato.
Elenco Clienti o Fornitori con Saldi diversi da 0
E’ stata inserita la gestione di due moduli di stampa (selezionabili in Parametri della Procedura).
Situazione Analitica / Sintetica Piano dei Conti
Inserita possibilità di elaborare anche esercizi non più gestiti.
Calcolo Ratei e Risconti
Vengono considerati anche i risconti relativi ad un solo anno.
Stampa Registri I.V.A.
Inserita possibilità di stampare i registri I.V.A. (pagine vuote) anche se non sono presenti
movimenti I.V.A.
Pag. 3
Aggiornamento
Rel. 4.2 del 21.06.2010
Stampa Registri I.V.A.
Denuncia I.V.A. Periodica
Inserita possibilità di eseguire un controllo (non bloccante) di eventuali fatture di acquisto /
vendita ancora da contabilizzare.
Visualizzazione Registi I.V.A.
Inserita possibilità di elaborare anche esercizi non gestiti.
Comunicazione Annuale Dati I.V.A.
I programmi ed i report sono stati modificati per prevedere la gestione del Modello
Comunicazione Annuale Dati I.V.A. del 2010.
I dati relativi ai nuovi campi "… di cui cessioni beni strumentali" e "… di cui acquisti beni
strumentali" vengono calcolati in automatico se sono stati utilizzati dei Codici I.V.A. con
RIPARTIZIONI ACQUISTI / IMPORTAZIONI = BENI STRUMENTALI.
Solleciti di Pagamento / Estratti Conto
Inserito campo Spese di Addebito.
Le impostazioni della prima videata vengono salvate nel registro di configurazione di
Windows.
E' possibile selezionare come Tipo Stampa il valore Totali per Cliente, per ottenere la
visualizzazione e/o la stampa del totale delle scadenze per cliente; è possibile selezionare un
particolare Agente.
Gestione Distinte Effetti
Inserita gestione dell’archivio delle distinte, utilizzato per memorizzare le informazioni
relativamente alla Stampa della Distinta di Presentazione e alla Creazione del File per RI.BA. /
R.I.D. E’ possibile ristampare la Distinta, ricreare il file o annullare queste operazioni (vedere le
note allegate).
Gestione Modelli F24
In caso di elaborazione delle ritenute di acconto delle parcelle, viene inserito il mese di
riferimento.
Bilancio 4ª normativa C.E.E.
Nella gestione del Bilancio 4ª normativa C.E.E. è stata implementata l’esportazione del bilancio
in formato XBRL (vedere le note allegate).
Pag. 4
Aggiornamento
Rel. 4.2 del 21.06.2010
VENDITE ED ACQUISTI
D.d.T. Fornitori
I programmi relativi ai D.d.T. fornitori sono stati modificati per consentire la gestione della
Scheda di Trasporto per i D.d.T. Fornitori di scarico.
Stampa Etichette di Spedizione D.d.T. Fornitori
Inserito campo per indicare se si vogliono stampare le etichette oppure un elenco.
Fatturazione Differita da D.d.T. Fornitori
Nel D.d.T. passato a storico vengono memorizzati i riferimenti della fattura.
Variazione Fatture di Acquisto
In caso di cancellazione di una fattura da D.d.T., viene visualizzata una finestra in cui è
richiesta la conferma per ripristinare i D.d.T. (che vengono “spostati” dallo storico all’archivio
dei D.d.T. attuali).
Se viene modificata o cancellata una fattura da D.d.T., non vengono creati i movimenti di
magazzino e i movimenti statistici in negativo, nel caso in cui vengano trovati i relativi
D.d.T. nello storico.
D.d.T. / Fatture di Acquisto / Vendita
In Impostazioni Procedure è stata inserita la possibilità di impostare un controllo (bloccante o
no) durante la creazione o la variazione di un documento di acquisto / vendita, nel caso non sia
stato inserito il lotto per un articolo che ne preveda la gestione. E' possibile, inoltre, indicare se
nei documenti di vendita debba essere proposto in automatico il lotto con data di scadenza
meno recente.
Fatture di Vendita
Nelle procedure che prevedono la stampe delle Fatture di Vendita è stato inserito un campo
per indicare il N° di Copie da stampare per i documenti inviati tramite e-mail.
Nei Clienti Comuni è stato aggiunto il campo Intestazione Fattura, in cui è possibile indicare
l’intestatario della fattura (utilizzato in stampa, modalità Crystal Reports): Sede Legale,
Sede Amministrativa, Destinazione Merce (se presente).
Fatturazione Differita da Ordini Clienti (Automatica)
Inserita possibilità di creare Ricevute Fiscali.
Fatturazione Differita da D.d.T. Clienti
Inserita possibilità di indicare se si vogliono escludere dalla fattura i righi descrittivi dei D.d.T.
Se il D.d.T. non prevede l'aggiornamento delle statistiche e la fattura sì, vengono comunque
aggiornate.
Variazione Fatture di Vendita
In caso di cancellazione di una fattura da D.d.T., viene visualizzata una finestra in cui è
richiesta la conferma per ripristinare i D.d.T. (che vengono “spostati” dallo storico all’archivio
dei D.d.T. attuali).
Se viene modificata o cancellata una fattura da D.d.T., non vengono creati i movimenti di
magazzino e i movimenti statistici in negativo, nel caso in cui vengano trovati i relativi
D.d.T. nello storico.
Elenco Fatture di Vendita
Elenco Fatture di Vendita (Storico)
Elenco Fatture di Acquisto
Elenco Fatture di Acquisto (Storico)
Inserita gestione di un tasto funzione per aprire il documento selezionato.
Pag. 5
Aggiornamento
Rel. 4.2 del 21.06.2010
Stampa Etichette di Spedizione da Fatture di Vendita
In caso di stampa di buste non viene più testato se le fatture hanno i dati accompagnatori.
Fatturazione Differita da D.d.T. Clienti
Variazione Fatture di Vendita
Ricalcolo Fatturato per Mese nelle Destinazioni Diverse
Il fatturato per Destinazione Diversa viene aggiornato nei seguenti casi:
Nessun Raggruppamento
Raggruppamento per Cliente e Ordine Elaboraz. per Cliente / Destinaz. Merce / Data D.d.T.
Raggruppamento per Cliente / Destinazione Merce
Raggruppamento per Articolo / Destinazione Merce
Non viene effettuato l'aggiornamento nei seguenti casi:
Raggruppamento per Cliente e Ordine Elaborazione per Cliente / Data D.d.T.
Raggruppamento per Articolo.
Ristampa D.d.T. Clienti (Storico)
Nuova procedura che consente di ristampare una serie di D.d.T. Clienti dallo storico.
Ristampa Fatture di Vendita (Storico)
Nuova procedura che consente di ristampare una serie di fatture di vendita dallo storico.
Registrazione Incasso / Pagamento Documenti di Vendita
Registrazione Incasso / Pagamento Documenti di Acquisto
Gestione Archivio Incassi / Pagamenti dei Documenti
In Picam Light è stata inserita la gestione degli incassi e dei pagamenti dei Documenti di
Vendita e di Acquisto (la gestione non è collegata alle scadenze).
Le procedure di Registrazione Incasso / Pagamento Documenti, consentono di registrare
l’incasso / pagamento totale o parziale dei documenti di vendita o di acquisto. E’ possibile
ottenere un elenco di tutti i documenti, dei soli documenti da incassare / pagare, oppure solo di
quelli già incassati / pagati. La procedura Gestione Archivio Incassi / Pagamenti dei Documenti
(nel menu Utilità  Sistemazione Archivi  Sistemazioni Varie) consente all’utente supervisor di
gestire manualmente i dati relativi agli incassi e i pagamenti che sono stati registrati.
Dati Anagrafici per Schede di Trasporto
Nuova scelta per la gestione dell'archivio dei Dati Anagrafici per Schede di Trasporto. Verrà
utilizzato durante l’immissione dei dati delle Schede di Trasporto.
Schede di Trasporto
Inserita possibilità di richiamare il Committente, il Caricatore ed il Proprietario della merce
dall'archivio dei Dati Anagrafici per Schede di Trasporto.
Nei programmi di gestione della Scheda di Trasporto è stato inserito il campo Tipo
Committente (Azienda, Cliente, Altro) ed è stato modificato il Tipo Caricatore ed il
Proprietario (Azienda, Committente, Cliente, Altro).
Nei programmi che prevedono la stampa della Scheda di Trasporto è stato aggiunto il campo
N° Copie da stampare per la Scheda di Trasporto.
Inserita gestione della Scheda di Trasporto per i D.d.T. Fornitori di scarico.
In Impostazione Procedure è stata aggiunta un’opzione per non stampare la Scheda di
Trasporto (ma gestire i dati).
Report Crystal delle Fatture di Vendita
Se viene stampata una Ricevuta Fiscale viene stampato Intestatario Ricevuta Fiscale, altrimenti
Intestatario Fattura.
Pag. 6
Aggiornamento
Rel. 4.2 del 21.06.2010
MAGAZZINO
Immissione Movimenti di Magazzino
In Impostazioni Procedure è possibile indicare se nella registrazione dei movimenti di
magazzino di vendita debba essere proposto in automatico il lotto con data di scadenza
meno recente.
In caso di gestione dei Lotti, al momento della registrazione di un carico da produzione, è
possibile importare da file i dati (lotto e quantità) dei componenti della distinta da scaricare:
occorre cliccare con il mouse sul pulsante "Acquisizione Dati UCC/EAN-128" nella finestra
Distinta Base.
Gestione Articoli nei Magazzini
Inserita possibilità di selezionare la Locazione di Magazzino dal relativo archivio.
E’ stata aumentata la lunghezza del campo Locazione di Magazzino (20 caratteri).
Locazioni di Magazzino
Nuova procedura che consente di gestire l’archivio delle Locazioni di Magazzino. I dati di questo
archivio saranno utilizzati in Anagrafica Articoli e Gestione Articoli nei Magazzini.
Stampa / Visualizzazione Elenco Fabbisogni
Inserita possibilità di elaborazione per Articolo / Data Fine Lavorazione / Deposito.
Stampa Margine Lordo di Magazzino (alla data)
Inserita possibilità di indicare una data di inizio elaborazione.
Vendita al Banco
Inserita gestione dello Storico della Vendita al Banco.
Inserita possibilità di indicare la modalità di pagamento (contanti, assegni, bancomat, carta
di credito, buoni, credito, altro), eventualmente in forma mista.
In caso di utilizzo della Vendita al banco con le operazioni di Stampa Bollettino, Stampa
Scontrino o Solo Aggiornamenti, gli importi indicati verranno salvati nell’archivio dei “Totali
per Giorno / Codice I.V.A. della Vendita al Banco”, dove è possibile ottenere un elenco degli
importi incassati di un determinato periodo.
Se nella Tabella Parametri (Codici Conto, …) sono stati inseriti i conti “Gestione Incassi”, la
procedura “Registrazione Prima Nota dei Corrispettivi di un mese”, nel caso venga
selezionata l’opzione “Elaborare Totali della Vendita al Banco”, provvederà ad utilizzare i
conti di incasso relativi alle forme di pagamento utilizzate. In caso di pagamenti con importi
diversi dal totale da pagare, verrà movimentato anche il conto degli Abbuoni Attivi o degli
Abbuoni Passivi.
ORDINI E PREVENTIVI
Frazionabilità Ordini Clienti / Fornitori
Le procedure di gestione degli Ordini Clienti / Fornitori e quelle relative alla creazione di D.d.T. e
Fatture da Ordini, sono state modificate per consentire di gestire la frazionabilità degli ordini
anche in caso di gestione di più quantità.
Evasione (parziale) Ordini Clienti
In caso di evasione (parziale) di un ordine cliente (tramite le procedure Immissione D.d.T. da
Ordini Clienti, Fatturazione Differita da Ordini Clienti e Fatturazione Differita da Ordini Clienti –
Automatica), nell’ordine vengono memorizzati gli importi indicati nel D.d.T. / Fattura per quanto
riguarda il trasporto, l’imballo, le spese articolo 15, gli abbuoni e gli anticipi. Nelle successive
evasioni dello stesso ordine, nel D.d.T. / Fattura vengono proposti gli eventuali valori residui
(non ancora evasi) relativamente ai suddetti valori.
Pag. 7
Aggiornamento
Rel. 4.2 del 21.06.2010
Stampa / Visualizzazione Elenco Articoli negli Ordini Clienti
Inserita possibilità di indicare un range di date conferma ordine.
Duplicazione di un Ordine / Preventivo Cliente
In caso di modifica del cliente, il programma chiede se si vogliono aggiornare i dati (prezzi,
sconti, …) dei righi di dettaglio del documento.
STATISTICHE
Visualizzazioni / Stampe / Confronti
Le procedure sono state modificate per consentire l’elaborazione relativa ad un periodo
(compreso tra due date).
Creazione Movimenti Statistiche
Nuova procedura che consente di ricreare i movimenti delle statistiche di un determinato
periodo.
UTILITÀ
Operazioni da eseguire il 1° giorno del nuovo esercizio
Operazioni da eseguire il 1° giorno del nuovo anno
Le procedure memorizzano la data in cui vengono eseguite nell’archivio dei Progressivi Ditta.
Se si cerca di eseguire la procedura in una data che rientra nello stesso anno della data relativa
alla precedente esecuzione, viene visualizzato un messaggio (non bloccante) che segnala la
situazione all’utente.
Azzeramento Archivi
Inserita nuova procedura che consente all'utente supervisor di eseguire l'azzeramento dei dati
relativi ai documenti e ai movimenti di magazzino e/o dei dati relativi alla contabilità e all'I.V.A.
Pag. 8
Aggiornamento
Rel. 4.2 del 21.06.2010
VARIE
Documenti
In Impostazioni Procedure è stato inserito un campo che, se selezionato, durante la
creazione di un nuovo rigo di dettaglio dei documenti, la Quantità 2 sarà copiata nel campo
N° Colli (se nel Tipo Documento è stata selezionata l'opzione: Tipo Calcolo = Pezzi per
Confezione X N° Confezioni).
Nella videata di Importazione Dati da Altro Documento è stata inserita la possibilità di
selezionare un Fornitore Abituale: in questo caso verranno importati solo gli articoli il cui
Fornitore Abituale è uguale a quello selezionato.
Documenti di Vendita
Le provvigioni non vengono calcolate se in Anagrafica Articoli è stato selezionato il campo
Escluso dal Calcolo delle Provvigioni.
Il N° Colli nel dettaglio del documento viene calcolato in automatico se in Anagrafica Articoli
è stato inserito il campo Quantità per Colli.
In caso di registrazione di un documento con omaggi di imponibile e/o di imponibile e IVA
nei righi di dettaglio, il totale merce viene calcolato senza considerare tali omaggi.
In Impostazioni Procedure è stato inserito un campo che consente di bloccare la
registrazione di documenti (ordini, D.d.T., fatture) a clienti la cui esposizione cambiaria sia
superiore al massimo scoperto.
Stampa della Banca nei Documenti di Vendita
In Impostazioni Procedure è stata aggiunta la possibilità di indicare se per gli Ordini Clienti, i
D.d.T. Clienti e la Fatture di Vendita, nella testata del documento si vuole stampare la Banca in
base al tipo di Pagamento: per RI.BA., R.I.D., Ricevute Bancarie e Tratte viene stampata la
Banca di Appoggio (con relativi ABI / CAB), negli altri casi viene stampata la Banca della Ditta
(con relativo IBAN).
Ristampa Documenti da Storico
Se nel Tipo Documento è stato impostato il nome di un report personalizzato, in automatico
viene ricercato un report il cui nome è: L_”nome report in Tipi Documento”s.rpt (viene aggiunta
una s in fondo al nome).
Ricostruzione Indici Archivi
La procedura consente la rigenerazioni di tutti gli indici dal programma.
Aggiunto un riepilogo finale degli eventuali errori riscontrati.
Gestione avanzata di Posta
gestione invio mail selezionabile tra CDO e Simple MAPI
aggiunta del mittente nell'archivio degli Utenti
gestione di campi parametro nel corpo e nell'oggetto
%nominativo%).
della
mail
(%documento",
Stampe
Il default delle stampe delle procedure di Picam per le nuove installazioni è Crystal Report.
Codice di Attivazione di Picam
Nella toolbar di Picam è stato inserito un nuovo pulsante per lanciare il programma di
inserimento del Codice di Attivazione.
Gestione del Posto di Lavoro
Nella voce Strumenti del menu di Picam è stata inserita la Gestione del Posto di Lavoro di
Picam: è possibile salvare la configurazione del posto di lavoro (come pubblica o privata) ed è
possibile caricare una configurazione precedentemente salvata dallo stesso utente oppure da
altri utenti (solo se salvata come pubblica).
Pag. 9
Aggiornamento
Rel. 4.2 del 21.06.2010
Ripristina Menu di Picam
Nella voce Strumenti del menu di Picam è stata inserita la procedura per la Rigenerazione del
menu standard di Picam (solo utente supervisor).
Pag. 10
Aggiornamento
Rel. 4.2 del 21.06.2010
MODULO ARCHIVIA
E’ stata inserita la possibilità di effettuare l’archiviazione di documenti collegati ad una
registrazione di Prima Nota.
Nella procedura Registrazione Prima Nota, al momento della conferma, sarà possibile indicare se
si vuole effettuare l’archiviazione di documenti; selezionando questa opzione, sarà possibile
archiviare documenti collegati alla registrazione contabile.
In Variazione Prima Nota sarà possibile visualizzare i documenti archiviati oppure eseguire
nuove archiviazioni.
Nella procedura Visualizza / Stampa Schede Contabili sarà possibile visualizzare i documenti
archiviati collegati alla registrazione di Prima Nota selezionata.
La procedura Ricerca Documenti Archiviati consente di effettuare la ricerca dei documenti anche
per Prima Nota.
MODULO RAEE
Inserita gestione dei Contributi RAEE nella Vendita al Banco.
In Impostazioni Procedure è stato inserito un campo per abilitare / disabilitare la gestione dei
Contributi RAEE nella Vendita al Banco.
In Gestione Tipologie Contributi Articoli e Gestione Codici Contributi Articoli è stato inserito un
nuovo tipo di calcolo nel campo Tipo Calcolo Prezzo: Per peso del prodotto.
Selezionando questo tipo di calcolo, il prezzo del contributo sarà calcolato come prodotto del
Prezzo (per unità di peso) per il Peso Unitario dell’articolo.
Pag. 11
Aggiornamento
Rel. 4.2 del 21.06.2010
MENU DEI RECENTI
E’ possibile eliminare il contenuto del menu dei recenti in due modi:
Tasto destro del mouse
Col tasto destro del mouse si può attivare il menu contestuale; scegliendo la voce Pulisci il
menu dei Recenti si procede alla cancellazione del suo contenuto.
Preferenze
Dalle preferenze di Picam è possibile spuntare l’opzione Pulisci il menu dei Recenti all’uscita del
programma; se la casella è spuntata, quando si esce dal menu di Picam il contenuto del menu
dei Recenti viene eliminato.
E’ possibile eliminare immediatamente il contenuto del menu dei Recenti premendo il pulsante
Pulisci Ora.
Pag. 12
Aggiornamento
Rel. 4.2 del 21.06.2010
GESTIONE AVANZATA DI POSTA
E’ possibile selezionare quale modalità verrà utilizzata da Picam per inviare le mail.
Sono possibili due scelte:
Simple Mapi
è il metodo predefinito. Utilizza le funzioni di base Simple MAPI, che s'interfacciano al
programma client di posta predefinito.
CDO (Collaboration Data Object)
con questo metodo Picam si connette ad un server SMTP per inviare la posta elettronica.
Occorre che vengano specificati alcuni parametri per definire la connessione al server:
o Server: va inserito il nome del server SMTP
o Port: va inserita la porta di connessione (il default è 25)
o Metodo di Autenticazione: sono previsti tre modi di autenticarsi al server SMTP: Anonimo,
BASIC, NTLM:
- Anonimo: nessuna autenticazione,
- BASIC: occorre specificare un account e una password,
- NTLM: viene usato il contesto di sicurezza del processo per autenticarsi al server SMTP.
o Protezione SSL: usa il protocollo crittografico SSL (Secure Sockets Layer)
Quando si usa il CDO occorre che l'utente supervisor imposti la e-mail dell'utente nella
Gestione Menu / Utenti / Permessi.
La dialog riporta anche la versione della libreria CDOSYS.DLL rilevata nel sistema (presente
nella cartella di sistema di Windows); se tale dll non è presente, al posto della versione
apparirà una segnalazione.
Tutte le impostazioni sono registrate nel file di configurazione pic2000.ini (sezione MAIL) e sono
valide per tutti i posti di lavoro.
N.B. solo l'utente supervisor può modificare queste impostazioni che sono globali per
tutti gli utenti di Picam.
Gestione del mittente (invio mail tramite CDO)
Quando si usa il CDO per inviare la posta elettronica da Picam, occorre inserire il mittente per
ogni utente che può inviare delle mail. Questa operazione va fatta tramite la Gestione Utenti /
Menu / Permessi.
Pag. 13
Aggiornamento
Rel. 4.2 del 21.06.2010
Gestione campi parametro della posta elettronica
Quando si utilizzano dei valori automatici per impostare il soggetto ed il corpo della mail, è
possibile utilizzare dei campi parametro che all’atto della creazione del messaggio di posta
elettronica saranno sostituiti con i valori correnti:
%documento%
è il nome del documento (PDF) allegato.
%nominativo%
è la ragione sociale del cliente o del fornitore destinatario del documento via mail.
Pag. 14
Aggiornamento
Rel. 4.2 del 21.06.2010
GESTIONE DEL POSTO DI LAVORO
In Picam per Posto di Lavoro s’intendono tutte quelle impostazioni, sia del menu, sia delle
procedure, che normalmente sono memorizzate nel registro di configurazione di Windows;
queste impostazioni sono perciò dell’utente di Windows e non sono collegate con l’utente di
Picam.
La chiave principale del registro è la seguente:
[HKEY_CURRENT_USER\Software\Olidata\Picam2000]
da questa chiave procedono poi tutti i valori e le sottochiavi che identificano il posto di lavoro, e
che verranno quindi salvate.
La gestione del Posto di Lavoro consente di salvare/caricare le proprie impostazioni al fine di:
ripristinarle in un secondo momento (ad esempio se si sta riconfigurando il proprio
computer, o a causa di una nuova installazione del sistema operativo);
configurare il proprio posto di lavoro con le impostazioni di un altro utente.
E’ possibile accedere alla Gestione Posto di Lavoro dal menu di Picam selezionando Strumenti
 Gestione Posto di Lavoro. La finestra d’interfaccia mostra un elenco delle configurazioni
salvate e consente di salvare il proprio posto di lavoro.
Pag. 15
Aggiornamento
Rel. 4.2 del 21.06.2010
Salva Posto di Lavoro
E’ possibile salvare il posto di lavoro in due modalità:
Pubblico
Il posto di lavoro salvato è visibile a tutti gli utenti di Picam;
Privato
Il posto di lavoro salvato è visibile al solo all’utente proprietario.
Tutti i posti di lavoro salvato si trovano in due cartelle generali:
..\arc\config\public - per i posti di lavoro pubblici,
..\arc\config\private - per i posti di lavoro privati.
Il nome del file è CFG<codice utente Picam>.reg.
Elenco dei posti di lavoro salvati
L’elenco mostra tutti i posti di lavoro pubblici disponibili e il proprio posto di lavoro privato. Per
caricare il posto di lavoro è sufficiente un doppio click col tasto destro del mouse sull’elemento
dell’elenco. Le informazioni sono caricate immediatamente.
Pag. 16
Aggiornamento
Rel. 4.2 del 21.06.2010
INCASSI / PAGAMENTI DI SCADENZE
In caso di registrazione di una Prima Nota di un incasso / pagamento di scadenze, vengono
collegati i movimenti contabili alle relative scadenze.
In dettaglio, le operazioni effettuate sono le seguenti:
Progressivi Ditta: incremento dell’Ultimo Numero Prima Nota  Incassi / Pagamenti;
Movimenti Contabili: memorizzazione dell’Operazione di Riferimento: Tipo (Incasso /
Pagamento), Cliente / Fornitore, Anno (relativo alla data di registrazione), Numero Incasso /
Pagamento (prelevato da Progressivi Ditta).
Scadenze: passaggio a storico della scadenza (cancellazione dall’archivio Effetti e Scadenze
ed inserimento nell’archivio Effetti e Scadenze – Storico) e memorizzazione dei dati
dell’operazione di Incasso / Pagamento: Anno (relativo alla data di registrazione), Numero
Incasso / Pagamento (prelevato da Progressivi Ditta).
In caso di cancellazione di una Prima Nota di incasso / pagamento collegata alle scadenze,
oltre a cancellare i movimenti contabili, verranno ripristinate anche le scadenze.
In dettaglio, le operazioni effettuate sono le seguenti:
Movimenti Contabili: cancellazione dei record.
Scadenze: ripristino della scadenza (cancellazione dall’archivio Effetti e Scadenze – Storico
ed inserimento nell’archivio Effetti e Scadenze) con azzeramento dei dati dell’operazione di
Incasso / Pagamento.
Pag. 17
Aggiornamento
Rel. 4.2 del 21.06.2010
DISTINTE EFFETTI
Picam gestisce un archivio delle distinte, utilizzato per memorizzare le informazioni relative alla
Stampa della Distinta di Presentazione e alla Creazione del File per RI.BA. / R.I.D.
Tramite queste informazioni è possibile ristampare la Distinta, ricreare il file o annullare queste
operazioni.
Ogni record nell’archivio Distinte è univocamente individuato da una Tipologia (Cliente /
Fornitore), l’Anno dell’operazione e un Numero progressivo (prelevato automaticamente
dall’archivio Progressivi Ditta).
GESTIONE RI.BA. – GESTIONE R.I.D.
Le procedure Gestione RI.BA. e Gestione R.I.D. effettuano le seguenti operazioni:
creazione di un record nell’archivio Distinte;
aggiornamento della Data Emissione Effetti, della Data di Stampa Distinta e dei dati
dell’operazione (Anno e Numero Distinta) nell'archivio Effetti e Scadenze; ad ogni effetto
viene associato un Numero di Gruppo che è uguale per gli effetti dello stesso cliente, con la
stessa data di scadenza e relativi alla stessa banca;
eventuale contabilizzazione, con memorizzazione dell’Operazione di Riferimento: Tipo
(Distinta), Cliente / Fornitore, Anno e Numero Distinta.
Nella versione Picam Light, le operazioni eseguite sono le seguenti:
creazione di un record nell’archivio Distinte;
cancellazione delle scadenze dall'archivio Effetti e Scadenze;
inserimento delle scadenze nell'archivio Effetti e Scadenze – Storico con aggiornamento
della Data Emissione Effetti, della Data di Stampa Distinta e dei dati dell’operazione (Anno e
Numero Distinta);
aggiornamento dell’esposizione cambiaria del cliente.
CREAZIONE FILE RI.BA.
La procedure Creazione File RI.BA. effettua le seguenti operazioni:
creazione / aggiornamento di un record nell’archivio Distinte;
aggiornamento della Data Emissione Effetti e dei dati dell’operazione (Anno e Numero
Distinta) nell'archivio Effetti e Scadenze; ad ogni effetto viene associato un Numero di
Gruppo che è uguale per gli effetti dello stesso cliente, con la stessa data di scadenza e
relativi alla stessa banca.
STAMPA DISTINTA DI PRESENTAZIONE
La procedura Stampa Distinta di Presentazione effettua le seguenti operazioni:
creazione / aggiornamento di un record nell’archivio Distinte;
aggiornamento della Data di Stampa Distinta e dei dati dell’operazione (Anno e Numero
Distinta) nell'archivio Effetti e Scadenze; ad ogni effetto viene associato un Numero di
Gruppo che è uguale per gli effetti dello stesso cliente, con la stessa data di scadenza e
relativi alla stessa banca.
Pag. 18
Aggiornamento
Rel. 4.2 del 21.06.2010
PASSAGGIO EFFETTI IN CONTABILITA’
La procedura Passaggio Effetti in Contabilità effettua le seguenti operazioni:
aggiornamento della Data di Contabilizzazione nell’archivio Distinte,
contabilizzazione, con memorizzazione nei Movimenti Contabili dell’Operazione di
Riferimento: Tipo (Distinta – Stampa o Distinta – File), Cliente / Fornitore, Anno e Numero
Distinta,
aggiornamento del campo Passato in Contabilità nell'archivio Effetti e Scadenze,
in caso di passaggio a storico, cancellazione delle scadenze dall'archivio Effetti e Scadenze,
in caso di passaggio a storico, inserimento delle scadenze in Effetti e Scadenze – Storico,
in caso di passaggio a storico, aggiornamento dell’esposizione cambiaria del cliente.
GESTIONE DISTINTE
L’archivio Distinte è gestito dalla procedura Gestione Distinte, che consente di eseguire le
seguenti operazioni:
Visualizzazione Elenco Effetti associati alla Distinta,
Creazione File RI.BA. / R.I.D.: viene ricreato il file in base ai dati della Distinta e a quelli dei
relativi effetti,
Stampa Distinta di Presentazione: viene ristampa la distinta di presentazione in base ai dati
della Distinta e a quelli dei relativi effetti,
Annullamento Creazione File RI.BA. / R.I.D.: vengono aggiornate le scadenze nell'archivio
Effetti e Scadenze (azzeramento della Data Emissione Effetti) e vengono cancellati i relativi
movimenti contabili,
Annullamento Stampa Distinta di Presentazione: vengono aggiornate le scadenze
nell'archivio Effetti e Scadenze (azzeramento della Data Stampa Distinta) e vengono
cancellati i relativi movimenti contabili.
N.B.: se vengono annullate sia la Creazione del File sia la Stampa della Distinta di
Presentazione, oppure se le due operazioni erano state effettuate contemporaneamente
(tramite le procedure Gestione RI.BA. o Gestione R.I.D.), vengono eseguiti i seguenti
aggiornamenti:
se le scadenze sono passate a storico, vengono cancellate le scadenze dall'archivio Effetti e
Scadenze – Storico e inserite nell'archivio Effetti e Scadenze (con Data Stampa Distinta,
Data Emissione Effetti e Dati Distinta azzerati) e viene ripristinata l’esposizione cambiaria del
cliente,
se le scadenze non sono passate a storico, vengono aggiornate le scadenze nell'archivio
Effetti e Scadenze (Data Stampa Distinta, Data Emissione Effetti e Dati Distinta azzerati),
se le operazioni erano state contabilizzate, vengono cancellati i relativi movimenti contabili,
viene cancellato il record dall’archivio Distinte.
REGISTRAZIONE PRIMA NOTA DEGLI INSOLUTI DA SCADENZE
Nel caso in cui si debba registrare l’insoluto di una scadenza del cui gruppo fanno parte anche
altre scadenze (stesso Numero di Gruppo: uguale per gli effetti dello stesso cliente, con la
stessa data di scadenza e relativi alla stessa banca), il programma chiede se si vogliono
selezionare / deselezionare tutte le scadenze dello stesso gruppo.
Pag. 19
Aggiornamento
Rel. 4.2 del 21.06.2010
BILANCIO XBRL
Nella gestione del Bilancio 4ª normativa C.E.E. è stata implementata l’esportazione del bilancio
in formato XBRL. Per procedere alla creazione di un bilancio in formato XBRL occorre impostare
il file della tassonomia completa (un file che contiene tutti gli elementi relativi alle voci di
bilancio) e collegare ogni conto del piano dei conti 4ª normativa C.E.E. ad una voce della
tassonomia.
Durante l’installazione / aggiornamento di Picam il file della tassonomia viene salvato all’interno
della cartella .\arc\xbrl : .\Picam2000\Arc\xbrl\itcc-ci-2009-02-16.xsd
Negli archivi di prova è già prevista la stesura dei conti con la relativa voce della tassonomia
XBRL.
Per maggiori informazioni sul bilancio XBRL si rimanda al sito italiano: www.xbrl.org/it .
Tabella Stesura di Stampa Bilancio 4ª Normativa CEE
Nel programma di gestione della tabella di stesura è presente una nuova pagina per
l’impostazione della tassonomia XBRL e per il collegamento della tassonomia alle voci di
bilancio.
Percorso Tassonomia XBRL
Qui va inserito il percorso del file che contiene la tassonomia XBRL completa. Gli archivi di prova
hanno già impostato il valore a ..\Arc\xbrl\itcc-ci-2009-02-16.xsd.
Totale Passivo Netto
Totale Attivo
Totale Differenza tra Valore e Costi
Totale delle Partite Straordinarie
Risultato Prima delle Imposte
In questi campi vanno inseriti gli elementi della tassonomia corrispondenti alle relative voci di
bilancio. Negli archivi di prova i valori di questi campi sono già impostati con i valori standard
XBRL.
Pag. 20
Aggiornamento
Rel. 4.2 del 21.06.2010
Piano dei Conti Comuni 4ª Normativa CEE
Nel piano dei conti comuni 4ª normativa CEE è presente il nuovo campo Elemento XBRL per
collegare ogni conto alla voce del bilancio XBRL relativa.
Nella barra degli strumenti sono presenti due comandi (Altri Comandi):
o Percorso XBRL
consente di impostare il percorso della tassonomia XBRL di riferimento.
o Aggiorna XBRL
avvia la procedura di aggiornamento del Piano dei Conti 4ª Normativa CEE per allinearlo alla
tassonomia XBRL di riferimento.
Aggiornamento XBRL
La procedura Aggiorna XBRL aggiorna il campo Elemento XBRL del piano dei conti, prendendo in
considerazione un piano dei conti 4ª Normativa CEE modello: viene confrontato il piano dei conti
installato per ogni ditta con quello modello, in modo da evidenziare quali voci possono essere
aggiornate/inserite. Allo scopo sarà mostrato un riepilogo prima di proseguire con
l'aggiornamento vero e proprio:
Elenco Ditte
Questo elenco mostra tutte le ditte installate; in base al colore è evidenziato lo stato del piano
dei conti di ogni ditta:
Verde – il piano dei conti 4ª normativa CEE per la ditta è già correttamente aggiornato;
la patch aggiornerà i collegamenti dei conti alla tassonomia XBRL.
Giallo – sono state riscontrate delle differenze, l'aggiornamento provvederà ad
aggiungere i record mancanti e ad aggiornare i collegamenti alla tassonomia XBRL.
Rosso – è avvenuto un errore di apertura del file del piano dei conti 4ª normativa CEE;
questo può succedere ad esempio se la ditta non è correttamente installata.
Pag. 21
Aggiornamento
Rel. 4.2 del 21.06.2010
Selezionando la ditta, viene aggiornato l'elenco di destra con il riepilogo di tutti i record del
piano dei conti.
Elenco delle voci del piano dei conti
In questo elenco è confrontato il piano dei conti 4ª normativa CEE della ditta selezionata (1ª
colonna) con quello fornito con la patch (2ª colonna). Il confronto avviene riga per riga e le
differenze sono evidenziate con tre colori:
Verde – la voce del piano dei conti 4ª normativa CEE per la ditta è presente in entrambe
in entrambe le versioni; la patch aggiornerà il collegamento di questa voce alla
tassonomia XBRL.
Giallo – la voce è presente solo nell'archivio della ditta; questo può accadere se l'utente
ha modificato il piano dei conti 4ª normativa CEE fornito con Picam. Il programma di
aggiornamento ignora questa riga, spetterà all'utente, se lo ritiene necessario, andare a
collegare questa voce alla tassonomia XBRL (tramite il programma di gestione del piano
dei conti 4ª normativa CEE).
Rosso – la voce è presente solo nell'aggiornamento; questo può accadere se l'utente ha
modificato il piano dei conti 4ª normativa CEE fornito con Picam. Il programma di
aggiornamento aggiungerà la nuova voce al piano dei conti 4ª normativa CEE della ditta
(con il relativo collegamento alla tassonomia XBRL).
N.B. l'aggiornamento non effettua alcun tipo di cancellazione.
Aggiornare solo la ditta attuale ?
se si spunta questa casella, viene aggiornato solo il piano dei conti della ditta attuale.
Pag. 22
Aggiornamento
Rel. 4.2 del 21.06.2010
Bilancio 4ª Normativa CEE – XBRL
Questa nuova procedura consente di generare l’istanza di un documento XBRL.
Nome file dell’istanza XBRL
In questo campo occorre inserire il nome del file (compreso di percorso) dell’istanza XBRL da
generare. La prima volta che si entra nel programma viene proposto come nome del file
<ditta>_<data>.xbrl all’interno della cartella arc\xbrl. Il programma memorizza l’ultimo
percorso selezionato.
Esercizio Precedente/Attuale
Indicare l'esercizio di cui si intende stampare il bilancio 4ª normativa CEE.
SELEZIONA PARTITA I.V.A. / CODICE FISCALE PER IL TRACCIATO XBRL
Indica se nel campo del codice fiscale del tracciato XBRL occorre usare il campo della Partita
I.V.A. o del Codice Fiscale della ditta (i dati sono contenuti nell'archivio Installazione Ditte).
Dati anagrafici Relativi alla creazione dell’istanza XBRL
I seguenti campi devono essere compilati secondo quanto richiede la normativa in merito alla
preparazione di un bilancio XBRL:
CAPITALE SOCIALE: capitale sociale dell'azienda.
INT. VER. ?: selezionare l'opzione SI se il capitale sociale è interamente versato.
VERSATO PER: capitale sociale dell'azienda versato.
PROV. CCIAA: provincia CCIAA.
N° REA: numero REA.
FORMA GIURIDICA: qui occorre inserire la forma giuridica della società. Si consiglia di
seguire le denominazioni della tabella B, paragrafo 2.4 delle istruzioni di Unico per le
società di capitali.
NUM. ALBO COOPERATIVE: in caso di società cooperativa, occorre inserire il numero di
registrazione all'albo.
N.B.: Vengono proposti i dati inseriti nell'archivio Installazione Ditte.
APP. A GRUPPO: indica se la società appartiene ad un gruppo, in caso affermativo
occorre completare i campi successivi.
SOC. CAPOGRUPPO: nome della società capo-gruppo.
PAESE SOC. CAPOGRUPPO: nome del paese della società capo-gruppo.
Pag. 23
Aggiornamento
Rel. 4.2 del 21.06.2010
CONVERSIONI ARCHIVI
E’ stato convertito l’archivio dei Codici di Attivazione (ATTIVAZ): è stato inserito il numero di
release degli archivi.
E’ stato convertito l’archivio della Tabella Parametri (TABPAR): sono stati inseriti i campi per
la gestione degli incassi suddivisi per tipologia (contanti, assegni, bancomat, carta di credito,
buoni, credito, altro).
E’ stato convertito l’archivio delle Nazioni (NAZIONI): è stato inserito un campo per sviluppi
futuri.
E’ stato convertito l’archivio dei Progressivi Ditta (PRODIT): sono stati inseriti i campi Ultimo
Numero Effetti / Scadenze  Distinte, Ultimo Numero Prima Nota  Incassi, Ultimo Numero
Prima Nota  Pagamenti, Data Esecuzione Operazioni da Eseguire il 1° Giorno del Nuovo
Esercizio, Data Esecuzione Operazioni da Eseguire il 1° Giorno del Nuovo Anno.
E’ stato convertito l’archivio dei Codici I.V.A. (IVA): è stato inserito il campo Note, è stata
aumentata la lunghezza del campo Descrizione Estesa (da 30 a 50 caratteri) ed è stato
inserito un campo per sviluppi futuri.
E’ stato convertito l’archivio delle Testate delle Schede di Trasporto (SCHTRTES): è stato
inserito il campo Committente Diverso.
E’ stato convertito l’archivio Anagrafica Articoli (ARTICOLI): sono stati inseriti i campi Escluso
dal Calcolo delle Provvigioni e Quantità per Collo.
E’ stato convertito l’archivio Articoli nei Depositi (ARTDEP): è stata aumentata la lunghezza
del campo Locazione di Magazzino (20 caratteri).
E’ stato convertito l’archivio dei Clienti Comuni (CLICOM): è stato inserito il campo
Intestatario Fatturazione ed un campo per sviluppi futuri.
E’ stato convertito l’archivio dei Fornitori Comuni (FORCOM): è stato inserito un campo per
sviluppi futuri.
E’ stato convertito l’archivio dei Clienti per Ditta (CLIDIT): sono stati inseriti i campi Conto
Merce C/to Vendite, Addebito Spese Bancarie e Addebito Spese Bolli.
E’ stato convertito l’archivio dei Fornitori per Ditta (FORDIT): sono stati inseriti i campi Codice
I.V.A. e Conto Merce C/to Acquisti.
E’ stato convertito l’archivio dei Contatti (CONTATTI): è stato inserito il campo Inviare
Documenti tramite e-mail.
E’ stato convertito l’archivio delle Comunicazioni Annuali Dati IVA (IVAANN02): sono stati
inseriti i campi "… di cui cessioni beni strumentali" e "… di cui acquisti beni strumentali".
E’ stato convertito l’archivio dei Movimenti Contabili (MOVCON): sono stati inseriti i campi
relativi all’Operazione di Riferimento (Tipo, Cliente / Fornitore, Anno, Numero) e la relativa
chiave di ricerca.
E’ stato convertito l’archivio dei Dettagli dei Movimenti I.V.A. (MIVADETT): è stato inserito un
campo per sviluppi futuri.
E’ stato convertito l’archivio delle Scadenze / Effetti (SCADENZ): sono stati inseriti i campi
relativi alla Distinta (Anno, Numero e Numero Gruppo Effetti) e la relativa chiave di ricerca.
Pag. 24
Aggiornamento
Rel. 4.2 del 21.06.2010
E’ stato convertito l’archivio delle Scadenze / Effetti – Storico (SCADSTOR): sono stati inseriti
i campi relativi alla Distinta (Anno, Numero e Numero Gruppo Effetti) e la relativa chiave di
ricerca.
Sono stati convertiti gli archivi della Vendita al Banco (VENBAND, VENBANT): sono stati
inseriti i campi per la gestione dei Contributi RAEE e i campi per gli importi pagati suddivisi
per tipologia (contanti, assegni, bancomat, carta di credito, buoni, credito, altro).
E’ stato convertito l’archivio dei Totali per Giorno / Codice I.V.A. della Vendita al Banco
(TOTVENCO): sono stati inseriti i campi per gli importi pagati suddivisi per tipologia (contanti,
assegni, bancomat, carta di credito, buoni, credito, altro).
E’ stato convertito l’archivio dello delle testate degli Ordini Clienti (ORDCLTES): sono stati
inseriti i campi Importo Trasporto Evaso, Importo Imballo Evaso, Importo Spese Articolo 15
Evaso, Importo Abbuono Evaso, Importo Anticipo Evaso ed i corrispondenti campi in valuta.
E’ stato convertito l’archivio dello delle testate dello Storico degli Ordini Clienti (OEVCLTES):
sono stati inseriti i campi Importo Trasporto Evaso, Importo Imballo Evaso, Importo Spese
Articolo 15 Evaso, Importo Abbuono Evaso, Importo Anticipo Evaso ed i corrispondenti campi
in valuta.
E’ stato convertito l’archivio dello storico delle testate dei D.d.T. Clienti (STBCLTES): è stata
inserita la chiave di ricerca per riferimento fattura.
E’ stato convertito l’archivio dello storico delle testate dei D.d.T. Fornitori (STBFOTES): sono
stati inseriti i campi relativi alla fattura di riferimento ed è stata inserita la relativa chiave di
ricerca.
E’ stato convertito l’archivio delle Informazioni Commerciali dei Clienti (SKCLI): sono stati
inseriti i campi Note da Visualizzare in Inserimento Documenti e Note da Stampare nei
Documenti.
E’ stato convertito l’archivio dei Documenti Archiviati (ARCHIDOC): sono stati inseriti i campi
Data Registrazione Prima Nota e N° Movimento Prima Nota.
Sono stati convertiti gli archivi del bilancio 4ª normativa C.E.E. (TABCOEM4D, PDCCOM4D):
sono stati inseriti i campi per la gestione del file della tassonomia XBRL completa, e i campi
per collegare il piano dei conti all’elemento della tassonomia.
E’ stato creato l’archivio delle Note degli Articoli (ARTNOTE).
E’ stato creato l’archivio delle Distinte degli Effetti / Scadenze (SCADDIST).
E’ stato creato l’archivio delle Locazioni di Magazzino (LOCMAG).
Sono stati creati gli archivi per la gestione dello Storico delle Vendite al Banco (STVBAND,
STVBANT).
E’ stato creato l’archivio delle Anagrafiche per le Schede di Trasporto (SCHTRDAT).
E’ stato creato l’archivio degli Incassi / Pagamenti dei Documenti per Picam Light (INCASSI).
Sono stati creati due archivi (COMBLIST, COMBLISD) per sviluppi futuri.
Pag. 25