Newsletter Ambasciata d`Australia - Giugno 2016

Commenti

Transcript

Newsletter Ambasciata d`Australia - Giugno 2016
Ambasciata d’Australia Roma
Newsletter
Edizione n. 13, giugno 2016
Via Antonio Bosio, 5
tel : 06 852 721
[email protected]
Benvenuto
Ambasciatore!
Un caloroso benvenuto
al nostro Ambasciatore
designato in Italia, che sarà
accreditato anche per San
Marino, Libia e Albania,
Greg French (sinistra).
L’Ambasciatore designato
French è un alto
funzionario di carriera del
Ministero degli Affari Esteri
e del Commercio. All’estero
ha ricoperto incarichi di Ambasciatore in
Sri Lanka e Primo Segretario a Bonn. Dal
2009 ha guidato il Dipartimento di Diritto
Internazionale del Ministero degli Affari Esteri
e del Commercio a Canberra.
Greg French ha conseguito una laurea in
Giurisprudenza e una in Lettere presso la
Macquarie University ed un master e un
dottorato in Giurisprudenza presso l’Università
Műnster in Germania. È stato insignito della
Medaglia per Servizi Umanitari all’Estero, per
il lavoro svolto durante lo tsunami del 2004
nell’Oceano Indiano.
Diamo il nostro benvenuto anche alla consorte,
Bianca, e ai tre figli: Robert, Jonathan ed Elise.
Grazie a Jo Tarnawsky, che ha ricoperto il
ruolo di Incaricata d’Affari da gennaio 2016. Jo
occupa ora la posizione di Vice Capo Missione
d’Ambasciata.
I nostri tweet
Per essere aggiornato sulle ultime notizie,
eventi e curiosità, seguici suTwitter:
@AusAmbRome
www.italy.embassy.gov.au
@AusAmbRome
Elezioni federali australiane
Le elezioni federali australiane si terranno sabato 2 luglio 2016.
L’Ambasciata d’Australia a Roma ed il Consolato Generale di Milano
offrono la possibilità di votare anticipatamente di persona dal 20
giugno al 1° luglio, da lunedì a venerdì, dalle 10.00 alle 16.00.
Maggiori informazioni su come votare all’estero sul sito
dell’Australian Electoral Commission.
In visita a Roma i Ministri
degli Esteri e del Commercio
Dal 1° al 3 febbraio il Ministro degli
Affari Esteri, On. Julie Bishop, ha
visitato Roma per partecipare alla
riunione del gruppo ristretto della
Coalizione anti-Daesh, ospitata dal
Ministro degli Affari Esteri Paolo
Gentiloni. Durante la sua permanenza
a Roma l’On. Bishop ha incontrato il
Sen. Francesco Giacobbe e l’On. Marco
Fedi (sinistra), membri del Parlamento
italiano che rappresentano gli italiani in
Australia. Ha inoltre ospitato un evento
di business per aziende leader sia
australiane sia italiane per promuovere
le relazioni commerciali e degli investimenti.
Il 28 aprile l’On. Steven Ciobo, Ministro per il Commercio e gli
Investimenti, ha visitato Roma per parlare di opportunità per
promuovere ulteriormente il rapporto di scambi commerciali e
investimenti tra Italia e Australia. Nel corso della sua visita il Ministro
ha incontrato il Sottosegretario per il Commercio con l’Estero, Ivan
Scalfarotto, del Ministero per lo Sviluppo Economico (vedi foto).
Il Ministro Ciobo ha inoltre
ospitato una colazione di
lavoro con alcuni investitori
australiani in Italia e una
tavola rotonda con i maggiori
investitori italiani in Australia,
per parlare delle opportunità
di investimento in entrambe le
direzioni.
Want
to know di
more
about
the Australian
Department
of Commercio
Foreign Affairs
and Trade?
Vuoi saperne
più sul
Ministero
degli Affari
Esteri e del
australiano?
www.dfat.gov.au
VisitaVisit
www.dfat.gov.au
Ambasciata d’Australia Roma
Consiglio dei Diritti Umani
Per la prima volta l’Australia
chiede di diventare membro
del Consiglio dei Diritti Umani
delle Nazioni Unite. La prima
candidatura australiana incarna
l’impegno dell’Australia per il
raggiungimento degli obiettivi e
delle finalità della Dichiarazione
Universale dei Diritti Umani e
per la costante promozione e
protezione dei diritti umani, in Australia e in tutto il mondo.
La campagna australiana si basa su cinque pilastri: parità di genere;
good governance; libertà di espressione; diritti delle popolazioni
indigene; solide istituzioni nazionali per i diritti umani e capacity
building. Questi pilastri rappresentano aree in cui l’Australia può
promuovere i diritti umani in modi pratici e ragionevoli, che nel
corso del tempo avranno effetti sistemici ad ampio raggio. L’Australia
continuerebbe inoltre a sostenere fermamente l’abolizione della
pena di morte a livello globale, uno degli obiettivi fondamentali in
Australia nel campo dei diritti umani. “L’Australia apporterebbe un
approccio pragmatico e di principio nel suo mandato nel Consiglio
dei Diritti Umani”, ha dichiarato il Ministro degli Affari Esteri, On. Julie
Bishop, durante il lancio ufficiale della candidatura australiana al
Consiglio dei Diritti Umani dell’ONU per il mandato 2018-20.
E’ australiano il Premio
World Press Photo
La giuria del 59° Premio World Press Photo ha selezionato
un’immagine del fotografo australiano Warren Richardson come
fotografia dell’anno 2015.
La fotografia di Richardson, che ha inoltre vinto il primo premio nella
categoria ‘Spot News’, mostra dei rifugiati che attraversano il confine
dalla Serbia verso l’Ungheria.
La fotografia è stata scattata durante la notte del 28 agosto 2015,
quando un uomo ed un bambino tentavano di oltrepassare il confine
prima che fosse completata la cortina di filo spinato. Richardson è un
fotografo freelance, attualmente residente a Budapest, in Ungheria.
La foto,
insieme alle
altre fotografie
selezionate
dalla giuria, è
stata esposta
sia a Roma sia
a Milano.
www.italy.embassy.gov.au
Direct Aid Program
in Albania
L’Ambasciata d’Australia, attraverso il Direct Aid
Program (DAP), sostiene le donne vulnerabili e
gli artisti disabili in Albania.
La Gender Integration Association ha lavorato
a stretto contatto con un gruppo di donne
provenienti da quindici famiglie agricole
in Albania per offrire loro know-how e
attrezzatura necessaria per l’apicoltura (sotto),
mentre la Fondacioni KALO ART ha organizzato
due mostre per undici artisti disabili e giovani
artisti.
Design australiano
al Salone del
Mobile a Milano
Un gruppo di designer australiani ha
partecipato ad
aprile al Salone
del Mobile a
Milano, dove
il designer
australiano
Viktor Legin ha
ricevuto il terzo
premio per la
sua creazione, la
lampada a soffitto
‘Balance’.
Photo da
worldpressphoto.org
2
Vuoi saperne di più su opportunità di investimento in Australia? Designer Viktor Legin sotto
la sua lampada ‘Balance’.
Foto Zoe Twomey-Birks.
Visita www.austrade.gov.au
Ambasciata d’Australia Roma
Investmenti
italiani in Australia
Continuano a crescere gli investimenti italiani
in Australia, con aziende italiane impegnate in
settori fondamentali dell’economia. Le novità
degli ultimi mesi sono:
- Azimut ha ultimato numerose acquisizioni nel
settore dei servizi finanziari ed è entrata nel
campo della gestione dei fondi;
- Prysmian Group ha annunciato la produzione
della nuova linea FlexTube nello stabilimento
della società situata a Dee Why (NSW), con
una capacità di produzione annuale di oltre
600.000 km di cavi;
- Salini Impregilo, insieme al partner
australiano NRW, ha vinto un contratto per la
costruzione di 8 km di gallerie ferroviarie e
tre stazioni per la Forrestfield Line a Perth, un
imponente progetto che creerà posti di lavoro
per aziende italiane e australiane in loco per i
prossimi 10 anni;
- Lavazza ha ampliato la propria presenza
in Australia nel settore alberghiero, della
ristorazione e dei bar. Quest’anno Lavazza
ha celebrato la prima collaborazione con gli
Australian Open, essendo l’unico marchio
di bevanda a sponsorizzare tutti e quattro gli
eventi del tennis grand slam.
Bulgari Art Award
L’artista australiana Jude Rae si è aggiudicata
il Bulgari Art Award 2016, il premio dedicato
all’arte che assegna al primo classificato la
somma di 80mila dollari. L’artista di Sidney è
la quinta a ricevere il premio, assegnato ogni
anno ad un’artista nel pieno della sua carriera. Il
premio è composto da 50mila dollari in denaro
e altri 30mila, consistenti in una residenza di tre
mesi a Roma. Il suo dipinto, che raffigura alcuni
cilindri di gas ed estintori, è stato acquistato
dalla Galleria d’Arte del New South Wales come
parte del premio. Rae si è detta entusiasta del
suo futuro soggiorno in Italia, durante il quale
vorrà visitare luoghi d’arte che possano essere
d’ispirazione per il suo lavoro.
www.italy.embassy.gov.au
Square Kilometre Array
Il 20 aprile le ambasciate d’Australia e del Sud Africa hanno ospitato
un evento congiunto in occasione del terzo ciclo dei negoziati per
lo Square Kilometre Array (SKA), il radiotelescopio globale di nuova
generazione in costruzione nei due paesi, nell’ambito di un progetto
che coinvolge le istituzioni di circa 20 paesi.
L’evento ha visto una buona partecipazione dei rappresentanti di
molte delle nazioni coinvolte nel progetto e dei funzionari principali
dell’Organizzazione SKA. Sono intervenuti per presentare il progetto
l’Incaricata d’Affari Jo Tarnawsky, l’Ambasciatrice sudafricana
Nomatemba Tambo, il Presidente dell’Istituto Italiano di Astrofisica
Professor Nicolò D’Amico, ed il Professor Steven Tingay, lo
scienziato
australiano
recentemente
nominato
alla guida
del nuovo
Osservatorio
Italiano
di Radioastronomia
(ORA).
Sinistra: Steven
Tingay e Jo
Tarnawsky
Macquarie investe
Il 1° giugno il Gruppo Macquarie ha annunciato il suo terzo maggiore
investimento dal 2014 nel settore energetico italiano, con l’acquisto
della Società Gasdotti Italia da parte del Macquarie European
Infrastructure Fund 4. Il Fondo ha già investito in energia eolica ed
idroelettrica in Italia e gli investimenti totali ammontano ora a circa
1 miliardo di Euro. Società Gasdotti Italia opera nell’Italia centrale
e meridionale una rete integrata di circa 1500 km di gasdotti ad alta
pressione per il trasporto di gas naturale.
Campionato di marcia
Lo scorso maggio si è tenuto a Roma il Campionato Mondiale
di Marcia, che ha visto ottime prestazioni da parte degli atleti
australiani. La squadra femminile ha ottenuto l’argento nella corsa
dei 20 km ed il
bronzo nella 10 km.
Ottima prestazione
individuale del
campione olimpico
Jared Tallent
(sinistra), con un
argento nei 50 km.
3
Vuoi saperne di più sul turismo in Australia? Visita www.australia.com
Ambasciata d’Australia Roma
Nomine australiane in Italia
Dopo le nomine menzionate nella scorsa newsletter di Cramer Ball
come AD di Alitalia e Steven Tingay come Direttore dell’Osservatorio
Italiano di Radioastronomia, altri due australiani sono stati da poco
nominati per importanti incarichi in Italia.
All’inizio dell’anno Kathryn Fink (sinistra) ha
assunto l’incarico di Direttore Amministrativo
di Fox Networks Group Italy. Kathryn ha già
vissuto in Italia, lavorando al lancio di Sky
Italia e poi ricoprendo il ruolo di Direttore
della Programmazione. Ha inoltre vissuto e
lavorato negli Stati Uniti, dove ha studiato alla
University of Chicago ed ha ricoperto diversi
incarichi presso News Corp ed a New York.
Fox Networks Group Italy gestisce dieci canali
televisivi tematici a pagamento, combinando
il meglio dei prodotti televisivi internazionali
con le più innovative produzioni locali. I canali
sono distribuiti esclusivamente su Sky. Kathryn
inoltre gestisce tutte le operazioni commerciali
dei partner di National Geographic in Italia.
A marzo è stata annunicata la nomina
dell’australiano Justin O’Shea
(destra) come nuovo Direttore
Creativo di Brioni, il celebre brand
di abbigliamento maschile di lusso,
fondato nel 1945 a Roma. O’Shea è
stato Fashion and Buying Director
dell’e-store di moda di lusso
mytheresa.com ed ha un grande
seguito sui social media. Brioni ha
vestito alcune delle più note celebrità
del cinema e dello spettacolo ed ha
una vasta rete di vendita al dettaglio.
Alit al i a e V i r gi n Au s t r alia
Ad aprile Alitalia e Virgin Australia hanno annunciato la firma di
un accordo di codeshare, che permette alla linea aerea italiana
di ampliare la rete internazionale inserendo il proprio codice “AZ”
sui voli da Abu Dhabi a Sidney e fino a Brisbane. Allo stesso modo,
Virgin Australia inserirà il codice “VA” sui voli giornalieri Alitalia da
Abu Dhabi a Roma e Milano Malpensa, aumentando così la propria
presenza in Europa.
L’accordo codeshare dovrebbe incentivareun maggior traffico tra i
due paesi, considerando in particolare la vasta comunità italiana in
Australia.
4
Vuoi saperne di più sull’Australian Institute of Sport?
www.italy.embassy.gov.au
Lana mer ino
aus t r aliana
L’azienda australiana Woolmark ha lanciato
una nuova collaborazione con la marca
italiana di abbigliamento ‘Australian’ per
promuovere l’uso della lana merino nello
sport. Le magliette per il tennis create da
Australian con la lana merino australiana sono
state presentate a maggio a Roma, durante gli
Internazionali di tennis.
La campagna di marketing mette in risalto
le incredibili qualità di questa lana, come
la sua naturale traspirabilità, elasticità e
resistenza agli odori, caratteristiche ideali
per l’abbigliamento sportivo. Il tessuto scelto
per l’intera collezione è il puro jersey di lana
merino e questa collezione è interamente
realizzata in Italia, dall’elaborazione dei tessuti
alla produzione del capo.
Sopra: Incaricata d’Affari Jo Tarnawsky al torneo BNL con Fabrizio
Servente, Global Strategy Advisor di Woolmark
Vini australiani a
Vinitaly
Una selezione di pregiati vini australiani è
stata presentata nel corso della 50ª edizione di
Vinitaly, la più importante fiera di vini in Italia
che si è svolta lo scorso aprile a Verona.
Peter Jackson di Winestate Magazine ha
ospitato, insieme ad alcuni produttori di vini
australiani, una degustazione di vini di alcuni
stati australiani: South Australia, New South
Wales, Victoria, Tasmania e Western Australia.
Visita www.ausport.gov.au
Ambasciata d’Australia Roma
www.italy.embassy.gov.au
Giro d’ Ita l i a
B iennale di Ar chit et t ura
La 99ª edizione del Giro d’Italia di
quest’anno, terminato il 29 maggio, ha visto
la partecipazione della squadra australiana
Orica GreenEdge. E’ stata un’edizione vincente
per Orica GreenEdge, il cui ciclista di punta, il
colombiano Esteban Chaves, è arrivato secondo
nella classifica generale ed ha vinto la tappa
regina, costituita da sei passi delle Dolomiti.
Orica GreenEdge si è aggiudicata il primo podio
nella classifica generale e ciò è di buon auspicio
per il futuro della squadra.
L’Esposizione australiana alla Biennale di Architettura di Venezia
2016, presentata dall’Australian Institute of Architects, si tiene
presso il Padiglione Australiano, Giardini della Biennale, dal 27
maggio al 28 novembre 2016. Il concetto della mostra è “The Pool,
Architecture and Identity in Australia” (La Piscina, Architettura e
Identità in Australia) ed è curata da Aileen Sage e Michelle Tabet,
due giovani, creativi ed emergenti curatori di Sidney. Tipicamente
riconoscibile come australiana, The Pool è fresca e gioiosa,
celebrativa ed accessibile, un livellatore di età, estrazione ed
istruzione. Creando una piscina come punto focale in uno spazio,
si permette ai visitatori di essere trasportati a bordo piscina grazie
all’uso di luci, fragranze e suoni.
Quest’anno si è aggiunto un ulteriore elemento
australiano: tra i principali sponsor del Giro
d’Italia era presente casa.it, il maggiore sito
immobiliare italiano interamente di proprietà
del gruppo australiano REA (parte di News
Corp). E’ stato un grande 99° Giro d’Italia per
OricaGreenEdge e casa.it e aspettiamo con
piacere di seguire la centesima edizione del Giro
d’Italia il prossimo anno.
L’Ambasciatore designato Greg French ha inaugurato la mostra,
sottolineando nel suo discorso d’apertura quanto “sia gli australiani
sia gli italiani riconoscano che la creatività e l’innovazione siano
punti salienti nello sviluppo e nel mantenimento di una società
di successo, unita e fiorente. Entrambe le nostre società sono
tra le più creative ed innovative nel mondo e l’archietettura è
chiaramente una delle sfere in cui vi è complementarità”.
Sotto: Padigione australiano della Biennale di Venezia; Greg French all’apertura della mostra
australiana con Direttore Creativo Michelle Tabet, Commissario Janet Holmes à Court, e campione
olimpionico Ian Thorpe. Foto: Alexander Mayes.
Sopra: Esteban Chaves per Orica GreenEdge durante il Giro d’Italia
CONTATTI
Ambasciata d’Australia Roma
Via Antonio Bosio, 5
00161 Roma
tel: 06 8527 21
fax: 06 8527 2300
email: [email protected]
sito: www.italy.embassy.gov.au
twitter: @AusAmbRome
Scarico di responsabilità: le opinioni e i punti di vista espressi in questa pubblicazione non sono necessariamente quelli dell’Ambasciata d’Australia a
Roma. L’Ambasciata d’Australia non assume alcuna responsabilità per i punti di vista, le opinioni, o per qualsiasi altro parere o informazione contenuto
in questa pubblicazione. Nessuno dovrebbe agire o basarsi su di essi. I lettori dovrebbero ottenere un parere inidipendente e basarsi sulle proprie
ricerche quando devono assumere decisioni per i propri interessi. L’Ambasciata d’Australia con il presente scarico di responsabilità intende escludere ogni
responsabilità per tali opinioni, punti di vista, pareri o informazioni, nei limiti consentiti dalla legge.
5

Documenti analoghi

Newsletter Ambasciata Australia a Roma_Ottobre 2013

Newsletter Ambasciata Australia a Roma_Ottobre 2013 l’Ambasciata d’Australia di Roma, ha appena assunto la presidenza della VI° Commissione Governativa del Trattato Internazionale sulle Risorse fitogenetiche per l’Alimentazione e l’Agricoltura. Il T...

Dettagli