passaggi a orientoccidente a terranova

Commenti

Transcript

passaggi a orientoccidente a terranova
AREZZO
MARZO
2011
EVENTI
LIBRI PER RAGAZZI
A BIBBIENA
SoRSI d’arte
DIVINI
MOSTRE
IL LOUVRE
A CORTONA
ARTEXPO
AD AREZZO
TEATRO
Grandi piece
all’aretino
daddy blues
al signorelli
NIGHTLIFE
I locali
in città
PUb, Bar,
Birrerie & Co.
inoltre
MUSICHE
MIGRANTI
PASSAGGI A ORIENTOCCIDENTE A TERRANOVA
TUTTOMESE
L’agenda
con i principali
appuntamenti
Tutte le news sugli
eventi delle città
Segnala i tuoi eventi
a [email protected]
Il Louvre
a Cortona
D
Da sabato 5 marzo, A Palazzo Casali
LA MOSTRa “Gli Etruschi dall’Arno al Tevere”
opo la grande mostra di materiali etruschi dall’Ermitage del 2008, Cortona ha voluto dar vita a un’altra straordinaria occasione espositiva presentando un gruppo
di oggetti di grande prestigio provenienti dal Louvre
di Parigi.
Il tema della mostra, visibile dal 5 marzo al 3 luglio,
ruota intorno alle relazioni fra i centri dell’Etruria interna, gravitanti sulle vallate dell’Arno e del Tevere, in diretto contatto
politico e culturale con le popolazioni del settore orientale
della penisola. Il risultato è un’eccezionale esposizione di
opere etrusche del Louvre che testimonia la civiltà e la cultura dell’Etruria tra i due fiumi. Quaranta oggetti, tra cui alcuni
capolavori, di una delle collezioni d’arte etrusca più importanti
d’Europa, che saranno esposti nelle sale del Palazzo Casali.
In mostra vi saranno opere famose, come la Testa da
Fiesole o alcuni dei bronzi della stipe votiva del Falterona; pezzi
d’artigianato artistico come la pisside in avorio della collezione
Castellani o i mirabili pendenti della collezione Campana; la
statuetta in bronzo di Menerva ritrovata nelle vicinanze
di Perugia e i sarcofagi di Chiusi o, ancora, le raffinate
lamine di Bomarzo. Ma dal Louvre giungeranno
anche opere esposte per la prima volta in Italia o
poco note al grande pubblico e assolutamente eccezionali.
Libri per ragazzi a Bibbiena
Apre i battenti lunedì 28 febbraio e prosegue fino al 20 marzo
l’annuale “Mostra del libro per ragazzi” al Centro italiano della
fotografia d’autore in via delle Monache 2 a Bibbiena. Organizzata
dall’assessorato alla cultura del Comune di Bibbiena, e dalla biblioteca comunale “Giovanni Giovannini”, la mostra abbraccia un
arco di età che va da 0 a 14 anni e prevede due grandi percorsi:
la narrativa e la divulgazione. Il primo viene suddiviso per fasce
d’età e per tipologia (cartonati, prime esperienze, albi illustrati,
narrativa contemporanea, classici, poesia, teatro, ecc.); il secondo
si articola per argomenti: divulgazione scientifica, divulgazione
storica, manualità. Orari: dal lunedì al venerdì ore 9-13 e 15-18;
sabato 9-13 e 16-19; domenica 16-19. Info: 0575.593791.
Fra queste, il grande busto
in terracotta di Arianna, parte di
un statua monumentale, fino a una
decina d’anni fa conservato, privo
d’identità, nei depositi del grande
museo francese. Oggi, la sposa di
Dioniso, con i suoi ornamenti e il
suo gesto rituale, è considerata tra i
più significativi esempi di scultura in
terracotta etrusca di età ellenistica.
Orario: tutti i giorni dalle 10 alle 19.
Info: 0575.637235,
www.cortonamaec.org,
[email protected]
Artexpo
Arezzo diventa per cinque giorni capitale
dell’arte: dal 17 al 21 marzo, negli spazi di
Arezzo Fiere e Congressi, si terrà Arezzo
ArtExpo, la Fiera d’Arte di alto livello. La
manifestazione permetterà a circa 100
gallerie di esporre i propri pezzi nei padiglioni riservati al “Moderno” e al “Contemporaneo”, mentre quindici Accademie di Belle Arti Europee esporranno nel
padiglione a loro riservato. Ampio spazio
L’Ort al Comunale di Bucine
sarà riservato anche a eventi collaterali
come la retrospettiva su Mario Sironi,
agli incontri con pittori contemporanei e
alle conferenze che avranno come oggetto
maestri come Giorgio Vasari e De Chirico.
L’expo sarà aperta dal venerdì alla domenica dalle ore 10 alle 20 e lunedì dalle 10
alle 13.
Info: 0575.9361, [email protected],
www.artexpoarezzo.it.
Il 26 marzo (ore 21) il Teatro Comunale di Bucine ospita un concerto dell’Orchestra Regionale della Toscana diretta da Helmut
Rilling. Ospiti d’eccezione saranno il soprano Carolina Ullrich e
la tromba Eckhard Schmidt. Direttore, pedagogo e ambasciatore
nel mondo di Bach, Helmuth Rilling è per la prima volta ospite
dell’Ort. Devoto alla musica di Bach e fondatore di prestigiosi
ensemble è anche sostenitore appassionato della musica corale
romantica e della musica contemporanea. In programma per
l’occasione toscana pagine di Bach e Mozart.
Info: 055.2340710, www.orchestradellatoscana.it.
Passaggi a
orientoccidente
A Terranuova Bracciolini tanti concerti
dedicati alle musiche migranti
tanti interpreti di musica popolare toscana in Italia. A ricordarla sul palco Riccardo Tesi (organetto) e Maurizio Geri (voce
e chitarra), che hanno mosso i loro primi
passi nel mondo dello spettacolo proprio al
fianco della cantante toscana.
Venerdì 18 (ore 21.30) Tuscae Gentes mettono in scena “150 e oltre”, uno
spettacolo per le celebrazioni dell’Unità
d’Italia che si muove attraverso un’antologia di brani nei quali emergono sia i punti di vista “ufficiali” sia quelli provenienti
dalla cultura del mondo popolare.
Uno spettacolo che si apre sulle rime di
Marco Betti, erede della scuola toscana
dell’Ottava Rima è in programma invece domenica 20 marzo (ore 18). Si tratta di “360
giorni”, con Jessica Lombardi (piva e flauti), Marco Betti (voce) e Arlo Bigazzi (basso
elettrico), che accompagnano il pubblico in
un viaggio cantato, tra attualità e tradizione, alla ricerca dell’identità della Toscana
di oggi.
S
ono cinque, a marzo, gli appuntamenti con le
musiche migranti e le tradizioni in movimento
all’Auditorium Le Fornaci di Terranuova Bracciolini, nell’ambito del Festival “Passaggi a orientoccidente 2011”. Si comincia venerdì 4 (ore 21.30)
con un omaggio a Caterina Bueno, una delle più impor-
Sabato 26 marzo (ore 21.30)
tutti al “Guitar Hotel”, con una serata dedicata allo strumento più popolare e amato:
la chitarra. In scena, alcuni fra i migliori
chitarristi in circolazione, per una narrazione sonora che va dal pop al jazz, dalla
rock alla world music. Con Antonio Superpippo Gabellini, Mino Cavallo, Mario Manzani, Giovanni
Conversano, Giacomo Castellani e Drigo Salvi & Cesare
Petricich, le due fantastiche chitarre dei Negrita. Durante
la serata verrà consegnato il Premio Paolo Lotti 2011 per
la “Chitarra Innovativa”.
Info: 055.9194722.
Sorsi d’arte diVini
Il viaggio sensoriale alla scoperta dell’arte e delle eccellenze enologiche del territorio fa tappa a Loro Ciuffenna. È infatti al museo comunale “Venturino Venturi” (piazza Matteotti 7) che sabato 5 marzo
(ore 18) si terrà il terzo appuntamento dell’iniziativa ideata dal Centro
Guide Arezzo e dalla Provincia in collaborazione con l’associazione
Strade del Vino - Terre di Arezzo. Guida e sommelier si alterneranno
nelle spiegazioni, tra dipinti e sculture del grande maestro scomparso
nel 2002. Il costo è di 10 euro a persona, con prenotazione obbligatoria. Info: 0575.403319, 334.3340608.
Omaggio a De Victoria
Domenica 20 marzo ultimo atto della trilogia di concerti dedicati a
Giorgio Vasari e alla musica del suo tempo nell’ambito di “Diventinventi. Venti eventi alle venti e venti”, la rassegna di concerti, arte e
cultura varia ideata dall’associazione Insieme Vocale Vox Cordis con
il patrocinio di Provincia di Arezzo e Fraternita dei Laici. Appuntamento alle ore 20.20, presso l’oratorio dei Santi Lorentino e Pergentino (in
via Cavour 188 ad Arezzo), per un omaggio al “secolo d’oro” 15111611, aperto con la nascita di Giorgio Vasari e chiuso con la scomparsa di Tomás Luis de Victoria, famoso compositore spagnolo di musica
sacra del tardo Rinascimento. Sarà l’Insieme Vocale Cameristico Vox
Cordis, diretto da Benedetta Nofri e Lorenzo Donati, ad eseguire alcune delle sue opere più celebri. Ingresso libero.
Info: [email protected]
Expo Italy 2011
Fa tappa anche ad Arezzo il tour del fotografo di moda Max
Margheri dal titolo “Expo Italy 2011”. Margheri ha esperienza nell’ambito del mondo della moda sia in Italia, principalmente Milano e Firenze, che all’estero (Chicago e Londra).
Il progetto prevede di portare i suoi scatti in tutto lo stivale,
grazie alla collaborazione di un forte team. Dopo gli eventi di
Prato, Firenze e Montecatini è il turno di Arezzo dove, dal 5
al 13 marzo, la mostra farà tappa al Caffè dei Costanti per poi
toccare Bologna, Milano e Roma.
Info: 0575.1824075, www.maxmargheri.com.
Marzo RICCO
all’Aretino
Spettacoli per grandi e piccini PER UN MESE DA NON PERDERE
Teatro Comunale di Cavriglia
Doppio appuntamento per il mese di marzo al Teatro Comunale
di Cavriglia. Sabato 5 (ore 21.15) è di scena “Il libro cuore ed
altre storie” in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia.
Lo spettacolo è tratto dal celebre testo di De Amicis e vede
ancora una volta, grazie alla complicità di Angelo Savelli, Lucia
Poli aggirarsi tra banchi e cattedre proponendo un’immagine
divertente e disincantata della scuola italiana di ieri e di oggi.
Domenica 27 marzo (ore 21.15), Stefano Artissunch dirige Debora Caprioglio in “Il sogno di Lisistrata”, colto e fantastico viaggio
nella poetica di Aristofane.
Info: 055.9166536, [email protected]
Le conversazioni di Anna K.
A
pre la programmazione di marzo del Teatro Pietro Aretino di Arezzo uno straordinario affresco di Gianni Clementi che racconta un’Italia
che non c’è più. Si tratta di “Grisù, Giuseppe
e Maria” in programma il 9 e 10 marzo (ore
21). Paolo Triestino, Nicola Pistoia e Crescenza Guarnirei
ci accompagnano con il sorriso nell’Italia povera e appassionata degli anni Cinquanta. Completano il cast Sandra
Caruso e Diego Gueci.
Il 24 marzo (ore 21) l’appuntamento è invece
con “Il paese dei diari”, uno spettacolo di Mario Perrotta tratto dall’omonimo romanzo dello stesso autore.
Perrotta, insieme a Paola Roscioli, dà vita alle voci più
affascinanti tra le migliaia di diari presenti nell’archivio
di Pieve Santo Stefano, famosa per il suo archivio pubblico che raccoglie documenti cartacei italiani in forma
diaristica, epistolare e memorialistica autobiografica.
Uno spettacolo che Perrotta stesso descrive come nato
dalla “voglia di non smemorarsi”.
Diversi anche gli appuntamenti dedicati esclusivamente ai più piccoli: si parte il 14 marzo (ore 9.15 e 11) con
“Circo Gulliver”, una produzione del Teatro Popolare d’Arte
che affronta una rilettura del romanzo di Swift in chiave
contemporanea, articolata attorno alle domande: chi è oggi
Gulliver? Chi sono gli stranieri? Esistono mondi sconosciuti?
Quali sono? Una favola moderna che apre una riflessione sui
limiti e le contraddizioni della nostra epoca. Fascia d’età: 1013 anni.
Si prosegue il 16 marzo (ore 9.15 e 11) con “Pirati
di classe. I pirati che non avete visto in tv” (età consigliata
5-11 anni) di e con Samuele Boncompagni, Gianni Micheli,
Riccardo Valeriani; per concludere il 30 marzo (9.15 e 11.00)
con “Lino il topolino coraggioso” che, con un linguaggio pensato per i bambini più piccoli, affronta temi come ambiente e
rispetto della natura. Fascia d’età: 3-10 anni.
Info: 0575.377503, [email protected]
Mercoledì 23 marzo (ore 21) al Teatro Dante di Sansepolcro
arriva “Le Conversazioni di Anna K.” uno spettacolo liberamente tratto da “La metamorfosi” di Franz Kafka e vincitore della
49° edizione Premio Riccione per il Teatro. Sotto la regia di Ugo
Chiti, Giuliana Lojodice (Premio E.T.I. gli Olimpici del Teatro
2009 come migliore attrice protagonista) veste i panni di Anna,
l’anziana vedova che la famiglia Sansa assume come donna
tutto fare. La vedova Anna, senza un cognome precisato, diviene
obbligatoriamente Anna K e da figura marginale, assume il ruolo
di protagonista. Info: 0575.732218.
Daddy Blues al Signorelli
Il Teatro Signorelli di Cortona ospita mercoledì 9 marzo “Daddy Blues”, la brillante commedia di Bruno Chapelle e Martyne
Visciano con la regia di Vincenzo Salemme. Marco Columbro è
il protagonista della storia, che vede un uomo da tempo in attesa
di adottare un bambino. Il piccolo arriva ma proprio quel giorno
la moglie decide di scappare con un altro uomo e l’assistente
sociale (Paola Quattrini) non può lasciare il bambino se non alla
coppia al completo. Da qui, una serie di equivoci che rendono lo
spettacolo un perfetto meccanismo da intrattenimento.
Info: 0575.601882, www.teatrosignorelli.com.
Bacardi Night
allo Scorpione
IL 26 marzo L’evento del disco club di San sepolcro
è sempre di casa. La struttura è stata rinnovata anche di
recente, mantenendo inalterato il proprio fascino, ed è
costituita da due sale: quella
principale e il privè “Dadì”, il
tutto caratterizzato da arredi
moderni.
I colori dello Scorpione Disco Club sono il bianco,
il nero e il rosso. Le serate si
svolgono principalmente di sabato, con musica commerciale
nella sala principale e musica
house nel privè; dj resident
Matteo Venturi.
D
a più di quarant’anni “Lo Scorpione Disco Club”
di San Sepolcro è un locale simbolo per i giovani del posto. La discoteca aprì nel 1970 in viale
Veneto, dove tuttora si trova, e ha ospitato negli anni personaggi famosi come Mia Martini,
Mina, Ornella Vanoni, Califano, ospiti provenienti dal
programma “Chiambretti night” e molti altri.
A distanza di anni sono certamente cambiate
le abitudini del fine settimana, ma il divertimento qui
Domani sera, sabato
26 febbraio, appuntamento a
tema “Vogue”, un evento creato in collaborazione con il
liceo scientifico e linguistico
di San Sepolcro, aperto a tutti; sabato 5 marzo ospite della
discoteca sarà Andrea Angelini, tronista del programma televisivo “Uomini e donne”;
sabato 12 marzo serata commerciale in collaborazione
con il Tedanis; sabato 19 marzo serata in collaborazione
con l’istituto tecnico di San Sepolcro; venerdì 25 marzo
sarà all’insegna della musica commerciale e in collaborazione con l’istituto alberghiero e forestale di Pieve Santo
Stefano; sabato 26 marzo Bacardi Night con Bacardi Girls
e degustazione di tanti prodotti.
Info e prenotazioni: 0575.740269,
345.3243777, www.loscorpione.it.
Rock Highland
Il Rock Highland di Arezzo, in via
Galileo Ferraris, propone “Dinner” dalle
ore 20 alle 23; “Party” dalle ore 23 in
poi, con spettacoli e musica dal vivo.
Tutti i giovedì “Music for Life”, festival
musicale per le band emergenti aretine.
Tutti i venerdì e sabato concerti live
di band nazionali. Tutte le domeniche
e ogni secondo venerdì del mese “Metal
Night. I concerti sono tutti ad ingresso
libero. Stasera, venerdì 25 febbraio, al Rock
Highland di Arezzo “Mad Ways”, rock
alternativo/grunge; domani, sabato 26,
“Wrathike”, progressive metal.
Info: www.rockhighland.it.
Mr Bloom
Mr. Bloom è uno dei locali storici e di riferimento per le notti aretine dove
poter gustare soprattutto un’ottima birra tedesca e piatti unici a base di
carne. Nel menù del locale (che è pub, pizzeria ma anche ristorante) sfiziosi
fritti, antipasti, ricche insalatone, i tradizionali primi piatti e anche la pizza. Inoltre, possibilità di scegliere fra diversi cocktail e anche tra numerosi
distillati. Mr Bloom si trova in piazza San Giusto ed è sempre aperto, fino
alle ore 1.30 della notte.
Info: 0575.300369, www.mrbloom.it.
Le Mirage
Come ogni venerdì di fine mese anche stasera, venerdì 25 febbraio,
una one night dall’impronta house a “Le Mirage” di Monte San Savino
(Arezzo), in viale Santa Maria Vertighe. Ospiti della serata, Ilario Alicante e Luca Agnelli, dj house di spessore internazionale. Sabato 26
febbraio serata fashion: ad animare il privè Dubai di Le Mirage, Alle Cavriani e Andrea Mazzali, direttamente dal Pineta di Milano Marittima.
L’8 marzo festa della donna all’insegna dei “travestitismi”, con cena e
festa di Carnevale per il dopocena.
Info: 347.6686969, 0575.810215, www.lemirage.it.
AGENDA
TuTTOMESE
GLI EVENTI A PORTATA
M
A
R
I concerti
della Normale
La stagione concertistica della
Normale propone a Pisa, per il mese
di marzo, diversi appuntamenti
presso il Teatro Verdi. Mercoledì
9 (ore 21), si esibirà l’Orchestra
della Toscana in “A Big Nightmare
Music”, con Aleksey Igudesman
al violino e Richard Hyung Ki Joo
al pianoforte; mercoledì 16 (ore
21) l’Atos Trio in Rachmaninov,
Beethoven, Šostakovic (Annette von
Hehn, violino, Stefan Heinemeyer,
violoncello, Thomas Hoppe,
pianoforte); venerdì 25 (ore 21) sul
palco del Verdi Kopatchinskaja al
violino e Say al pianoforte, con una
sonata in sol maggiore di Ravel,
danze popolari romene di Bartók
e sonata op. 07 di Say; martedì 29
(ore 21) Scuole di Musica d’Europa.
Info: www.sns.it.
Balletto
di Kiev
Doppio appuntamento in Toscana, con
il Balletto Municipale di Kiev. Lunedì
4 aprile (ore 21.30) appuntamento al
Teatro Verdi di Montecatini Terme con
“Il lago dei cigni”, “Lo Schiaccianoci”
e “La Bella Addormentata nel bosco”.
Martedì 5 aprile (ore 20.45) sarà la
volta del Teatro Verdi di Firenze con
“Il lago dei cigni”. Il corpo di ballo
del Teatro Accademico Municipale
dell’Opera e del Balletto di Kiev è
una delle compagnie di danza più
rinomate dell’Ucraina. Viene fondata
nel 1980, dal grande maestro di
balletto Vakhtang Vronsky (19051988). Dal 1989 al 2005, la compagnia
è diretta dal celebre Valeriy Kovtun
(1944-2005), al quale succede Viktor
Litvinov, per poi passare il testimone,
nel febbraio 2010, alla nuova
direttrice artistica Tatiana Borovik. Il
repertorio conta più di trenta balletti
e un numero imponente di spettacoli
e di concerti.
Info: www.boxofficetoscana.it.
Napoleone
il ritratto
del potere
C’è tempo fino al 28 febbraio per
visitare la mostra “Napoleone
Bonaparte: il ritratto del potere”,
presso la galleria Demidoff
di Portoferraio. Un evento
promosso dalla Soprintendenza
per i Beni architettonici per le
province di Pisa e Livorno che
vuole sottolineare il rapporto di
Bonaparte con la terra elbana. La
mostra presenta una ricca selezione
di stampe provenienti dalle
collezioni del Museo Nazionale delle
Residenze Napoleoniche dell’isola
d’Elba ed è incentrata sul ritratto
D I PA G I N A
Z
O
di Napoleone eroe e anti-eroe.
Accanto ai ritratti ufficiali non
manca la satira, anche feroce.
Info: www.comune.portoferraio.li.it.
Ottomarzo
Una mostra tutta al femminile
per celebrare la festa della donna
sarà inaugurata sabato 5 marzo
(ore 18.30) nella ex Chiesa della
Madonna del Duomo (in Via
Oberdan ad Arezzo). “Ottomarzo” è
una mostra d’arte contemporanea
composta da quattordici opere
realizzate da alcune delle artiste
contemporanee di più alto
riconoscimento internazionale, di
culture e provenienze geografiche
diverse. Orario: sabato, domenica e
festivi 11-13 e 16-19.30; giovedì e
venerdì 16-19.30.
Info: www.apt.arezzo.it.
Festa
della Salacca
Il 9 marzo festeggiamenti di antica
tradizione per la fine del Carnevale
a San Giovanni Valdarno (Ar): il
giorno successivo al Martedì Grasso
infatti, la riva destra dell’Arno
(via Fratelli Cervi) si animerà
per festeggiare la “salacca”, con
dolci e piatti a base di acciuga
salata (la “salacca” appunto) una
cui riproduzione in cartapesta in
passato veniva bruciata alla fine
della festa. Negli ultimi anni però,
le “salacche” realizzate da artisti
locali sono diventate talmente
pregevoli a vedersi che nessuno ha
più il coraggio di bruciarle. Previsti
anche stand gastronomici e un
corteo del Concerto Comunale con
partenza dal centro storico. In caso
di maltempo la festa si svolgerà in
Viale Giotto.
Info: 055. 943748,
www.prolocosangiovannivaldarno.it.
Rossella
Baldecchi
in mostra
Sarà inaugurata il 19 marzo si
aprirà la personale di pittura
di Rossella Baldecchi nelle sale
della Banca IPIBI in via Trinci 2,
a Pistoia. L’inaugurazione, con la
presentazione del curatore Maurizio
Tuci sarà alle ore 17.30.
In quella occasione sarà
possibile ammirare le ultime
opere dell’artista. La mostra sarà
visitabile tutti i giorni fino al
periodo pasquale negli orari di
apertura della banca.
Vinum Nostrum
È aperta fino al 15 maggio, la
grande mostra “Vinum Nostrum”,
allestita al Museo degli Argenti
di Palazzo Pitti a Firenze.
Presenta reperti originali,
sculture, affreschi e mosaici
accompagnati da apparati
multimediali e video, che
raccontano la millenaria storia
della vite e del vino e la
rilevante influenza esercitata
dal nettare di Bacco sulla
cultura degli antichi.
Info: www.unannoadarte.it.
Le “Modelle”
di Grazia
Leoncini
Dal 5 al 13 marzo, la GalleriaStudio “La Meridiana” di via
Barsanti 29, a Pietrasanta
(Lucca), ospiterà la mostra
“Modelle 2006-2011”, dedicata
ai pastelli di Grazia Leoncini e
curata da Lodovico Gierut.
In questa ennesima personale
dell’artista, vengono
presentate una quindicina
di opere su carta (quasi
tutte realizzate su carta
Magnani) legate al tema delle
“modelle” già affrontato
precedentemente in altre sedi.
La mostra è patrocinata dal
Comitato Archivio artisticodocumentario Gierut. Orario
17-19. Ingresso libero.
Info: [email protected],
[email protected]
OGNI MESE
ALL’INTERNO
DEL TUO QUOTIDIANO
Segnala i tuoi eventi a: [email protected]
progetto grafico kidstudio Firenze

Documenti analoghi